SPORTOVEST Per visualizzare il sito da cellulare come su pc clicca in fondo 'Versione Standard'

ULTIM'ORA Mercato: il bomber Massimo Brescia dal Lesna Gold al Castagnole Pancalieri di Viale, la punta Mancino dal Meroni Rivoli al San Giacomo Chieri. E per l'ex Settimo Giulio Dispenza niente Legnano: andrà al Savio Rocchetta Tanaro

LUNANUOVA
Bisettimanale di informazione locale in edicola il MARTEDI' e VENERDI'

SPORTOVEST grandi numeri: quasi raggiunte 3 milioni di pagine visitate dal marzo 2009.
Pubblicizza la tua attività

ECCO IL NUOVO CASTAGNOLE PANCALIERI. PIANEZZA: FERROGLIO

28 luglio 2014 - Su il sipario per il nuovo Castagnole Pancalieri di Silvio Viale alla presenza dello sponsor Café Santacruz e del sindaco di Castagnole Mattia Sandrone (a lato le foto del primo ritrovo ufficiale e dei nuovi acquisti).

Il mercato registra gli acquisti di cinque giocatori dal Pinerolo: Odier ('95), Ferrero ('95), Cabiddu ('94), Ambrogio ('96) e Campagnaro. Dal Chisola arrivano invece due rinforzi: Astegiano ('96) e Oberto ('96). Infine, gli importanti ingaggi degli attaccanti Saponaro dal Bsr Grugliasco e Brescia dal Lesna Gold, più il centrocampista Melchionda dal Borgaretto e Atzeni dal Beinasco.

 

Ultim'ora: piatto tris per Oliviero Chiapino, ds del Pianezza che sforna tre colpi per il mister Ragazzoni chiudendo in bellezza la rosa del 2014/2015. Arrivano in rossoblù Mattia Ferroglio, difensore centrale ex Lascaris classe '95, Daniele Bruno, altro centrale e terzino del '92 (già a Pianezza due anni fa) e il '95 Curcio dal Settimo, esterno offensivo.

 

Luca Torregiani, centrocampista esterno ex Città di Rivoli, al Lesna Gold di Calabrò. L'Union Susa è pronto per ingaggiare un nuovo attaccante, nelle prossime ore l'ufficialità. Nel mirino anche un altro acquisto in mediana. Il Città di Rivoli ingaggia l'attaccante Luigi Palmiotto dall'Atletico Gabetto, classe '92.


PRODOTTI NATURALI - Gli energetici naturali consistono in erbe e sostanze di origine vegetale che possono contribuire ad aumentare l’energia del corpo e la concentrazione quando se ne ha bisogno (si pensi ad esempio al guaranà). Ce ne sono di vari tipi, e possono essere utili anche per chi fa sport.

Dispenza e le sue esultanze immobili alla Mark Bresciano
Dispenza e le sue esultanze immobili alla Mark Bresciano

Martedì 28/7 su Luna Nuova e nei prossimi aggiornamenti: le presentazioni dell'Olympic Collegno di Ivan Musso e dello Sporting Rosta di Vittorio Monfalcone.

 

Mercato - 26 luglio 2014: il bomber Massimo Brescia dal Lesna Gold al Castagnole Pancalieri di Viale, la punta Mancino dalla Seconda all'Eccellenza con il passaggio dal Meroni Rivoli al San Giacomo Chieri di Melega.

E per l'ex Settimo e Città di Rivoli Giulio Dispenza niente Legnano: andrà al Savio Rocchetta Tanaro in Promozione.

Così Dispenza: "La soluzione-Legnano è saltata per inaspettati problemi logistici, il Savio Rocchetta si è rifatto sotto dopo le trattative di qualche mese fa e non ho avuto dubbi. Mi hanno ricercato con insistenza, facendomi sentire importante e restituendomi il giusto entusiasmo dopo il mancato passaggio al Legnano, che davo ormai per fatto. Anche quella sarebbe stata un'occasione importante. Ora sono davvero carico e felice, il progetto è salire subito in Eccellenza ma senza troppi voli pindarici. Faremo parlare il campo".

LUCENTO DI QUESTI GIORNI: INCREDIBILE 3-2 ALLA JUVE DI ALLEGRI

Doppio Llorente, poi la super rimonta con gol di Coppo, Cavazzi e Cretazzo

Allegri e, sotto, Oppedisano
Allegri e, sotto, Oppedisano

25 luglio 2014 - Incredibile. La Juve, si avete capito bene, la Juventus di Allegri che con Tevez, Llorente e Giovinco in campo perde 3-2 contro una squadra di Eccellenza, cioè la formazione del Lucento allenato da "mister scaramanzia" Raffaele Oppedisano, sangue calabro e spesso peperoncini in tasca durante le partite. Vittoria indimenticabile per i torinesi, rinforzati da giocatori di altri club come il bomber Cavazzi (a segno per il 2-2 l'ex Lascaris) e Jacopo Ferretti, pilastro del Città di Rivoli, formazione di Prima Categoria. E poco importa che sia stata solo un'amichevole: la Juve è la Juve e domani tutti i giornali nazionali parleranno giustamente dell'impresa del Lucento (che tre anni fa aveva perso 6-1 la stessa amichevole), mentre i tifosi della Vecchia Signora mugugnano.

La prima uscita stagionale dei bianconeri è davvero pessima, una figuraccia: per ora c'è poco da stare Allegri. L'ex Milan che ha sostituito Antonio Conte ha schierato Storari, la difesa a quattro con Motta, Sorenses, Ogbonna e Barlocco, quindi Pepe, Marrone e Padoin in mediana e Giovinco alle spalle dei due attaccanti Tevez e Llorente. A passare in vantaggio per primo è (incredibilmente) il Lucento con Coppo, la Juve pareggia poi con Llorente, bravo a girarsi in area al 31', e sempre lo spagnolo raddoppia al 34'. Nella ripresa dentro Pereyra, Coman, Spinazzola, Bouy, Gerbaudo, Buchel e Vitale, e la Juve perde la bussola, pur colpendo 4 pali totali: il Lucento trova il 2-2 con Cavazzi al 29' st (fuga e resistenza al ritorno di Ogbonna) e il clamoroso 3-2 è di Cretazzo dal limite.

Allegri: "Per noi era solo un allenamento".

PIOGGIA DI GOL + DILUVIO DAL CIELO: SAMP-BSR GRUGLIASCO 19-0

Click per zoom - Il Bsr di Faghino trova una Samp davvero in forma. In media un gol ogni 6,30 minuti
Click per zoom - Il Bsr di Faghino trova una Samp davvero in forma. In media un gol ogni 6,30 minuti

23 luglio 2014 - A Bardonecchia un fine luglio mascherato da fine gennaio. Sette ore di pioggia incessante ma...pioggia anche di gol! Il Bsr Grugliasco del mago Faghino, neopromosso in Eccellenza con una sfilza di giovani (il più "vecchio" della nuova rosa ha appena 31 anni), si misura contro la Sampdoria di Mihajlovic, che alza nettamente i giri del motore rispetto alla gara col Susa. Finisce così 19-0 in due tempi da 45+15 minuti: totale 120 minuti senza storia. Il club del presidente Felice Marmo porta a casa la soddisfazione di una gara da sogno contro una squadra di serie A (sugli scudi Gabbiadini, Eder, Palombo, Soriano, De Silvestri e Okaka) più una serie di piccole gioie calcistiche come i due tiri di Giuseppe Sansone nello specchio della porta, una punizione di Palmieri smanacciata all'incrocio dei pali, una rasoiata a fil di palo di Todella (nel giorno del suo compleanno) e qualche spunto con tanto di tunnel a Obiang del bomber Aniello. E poi sani duelli a suon di spallate tra Marmo-De Petris e il gigante buono Okaka, tanta corsa per tutti ed un mancino di Gabbiadini tutto da ammirare. Talento sopraffino.

 

 
Sampdoria (4-3-3): Da Costa; De Silvestri; Rizzo; Gastaldello; Regini; Soriano; Palombo; Krsticic; Sansone; Gabbiadini; Okaka. A disposizione: Tozzo; Costa; Fornasier; Salamon; Fedato; Wszolek; Obiang; Campaña; Duncan; Massolo; Renan; Eder; Cacciatore. All: Sinisa Mihajlovic.

Bsr Grugliasco: Del Boccio; Vadala; Zanirato; De Petris; Marmo; Cedro; Todella; Maiorana; Aniello; Sansone; Palmieri. A disposizione: Sbarra; De Lisi; Trevisani; Vitobello; Scopigno; Bertello; La Malva. All: Marco Faghino.

Marcatori: 12' Gabbiadini, 18' Gabbiadini, 27' Sansone, 32' Soriano, 35' Gabbiadini, 40' Gabbiadini, 42' Soriano, 3' st Fedato, 7' st Eder, 13' st Wszolek, 14' st Duncan, 28' st Eder, 29' st Eder, 31' st Eder, 47' st Duncan, 48' st Eder, 53' st Duncan, 57' st Duncan, 60' st Fedato.

LA SAMPDORIA NE FA 10, MA L'UNION ESCE TRA GLI APPLAUSI

19 luglio 2014 - Dieci gol della Sampdoria, davanti a quasi mille spettatori, nella seconda delle quattro amichevoli blucerchiate nel ritiro di Bardonecchia. Dopo la Selezione Val Susa (14-0), è toccato all'Union Valle Susa di Davide Gousse (Promozione) fare da sparring partner all'undici di Mihajlovic. È finita 10-0, ma giocando due tempi da un'ora (45+15 dopo un breve time out). Dopo un'ora di gioco il risultato era solo di 1-0, con gol di Eder al 31'. Strepitose le parate del portiere Marco Conte, ma buona anche la prova di contentimento dei valsusini. Mercoledì 23 tocca al Bsr Grugliasco (Eccellenza): ore 17.

MOTORI: GUARDA IL VIDEO DELLA GARA DI GT DEL MUGELLO

Il caselettese Ivan Benvenuti e Mirko Zanardini ottengono due secondi posti

MERCATO: FERA ALL'OLYMPIC, IL BOMBER D'AGOSTINO ALLA DENSO

Alpignano: non rientrano nei piani di mister Bonello due tra gli imprescindibili della scorsa stagione, ovvero Salusso e Bongera, ora sul mercato. In sospeso le posizioni del'esterno Furno e del centrocampista Martino (si parla di riconferma ma devono incontrare i vertici del club). Non si muovono da via Migliarone la punta Dosio ed il centrale Forte.

Michael Fera torna a sgommare all'Olympic Collegno
Michael Fera torna a sgommare all'Olympic Collegno

17 luglio 2014 - L'Olympic Collegno di Ivan Musso si fa sempre più grande: in porta il roccioso Losacco, in difesa i centrali Menardo dalla Bvs e Caldieri dalla Denso (notizia dell'ultim'ora, si tratta di un classe '82 ex Cascine Vica e Moretta) e poi gli ingaggi di D'Amato in attacco, le conferme tra gli altri di capitan Parla, Primerano e Morgese. E ora...altri due grandi colpi per il ds Demasi e mister Musso: il difensore Carmelo Cilia, ex Volpiano e Bvs, e Michael Fera. L'esterno in arrivo dall'Alpignano tornerà a sgommare in via Tampellini, dove aveva già giocato nelle giovanili e in prima squadra fino al 2009/2010. Lo "zar" Musso conosce bene i suoi giocatori e ha già allenato tra gli altri Losacco, Menardo, Parla e D'Amato. Così il mister: "Dopo la retrocessione vogliamo ricreare un grande ambiente all'Olympic e riportare in alto questo club, cercando di essere subito protagonisti nel campionato di Seconda. Entusiasmo, motivazioni e programmazione, tutto ciò rientra nel nostro progetto". Giovedì prossimo presentazione della squadra nella sede del club, domani (venerdì) tocca invece al Rosta di Vittorio Monfalcone in Prima.

 

Altre news: il bomber Enzo D'Agostino, ex ProSettimo, Lucento e Gassino, firma per la Denso. Gran colpo per l'ambizioso club, satellite dell'azienda di Poirino. Il bravo e giovane mister Ilario Zona (classe '82) non continuerà ad allenare il Meroni Rivoli ed è ora sul mercato. Max Adragna si separa invece dalla Bvs: voci di corridoio danno per concluso l'accordo tra il direttore sportivo ed una nuova società, a giorni l'ufficialità ed il nome del club.

RIPESCAGGI: PRO E SAN GIACOMO, LO SPUMANTE PRONTO IN FRIGO

Graduatoria ripescaggi in Promozione: click per zoom
Graduatoria ripescaggi in Promozione: click per zoom

Ultim'ora 14 luglio 2014

A Collegno è praticamente fatta: la Pro di "Zeman" Migliaccio (quinta in campionato, 4 vittorie e un pari ai playoffs) è prima nella classifica dei punteggi relativi ai ripescaggi in Promozione con 124 punti. Ad oggi non c'è l'ufficialità, ma per il salto di categoria è solo questione di giorni.

Ottima anche la classifica del Luserna di Paolo Biolatto, terzo in graduatoria (e quarto in campionato). Più indietro il Città di Rivoli di Vincenzo Di Gianni. Nell'attesa delle ufficializzazioni dei ripescaggi ecco anche le altre classifiche:

 

Ripescaggi Eccellenza: 1 Casale, 2 San Giacomo Chieri, 3 Juventus Domo, 4 Lascaris, 5 Stresa Sportiva, 6 Cbs.

Ripescaggi Prima: 1 Romagnano Calcio, 2 Scuole Cristiane Calcio '98, 3 Caselette, 4 Canadà, 5 Castelnuovo Belbo.

 

Mercato. Ancora i bomber protagonisti: Christian Cambria resta a Borgaretto, società con la quale ha centrato il salto in Promozione due anni fa, riconfermandosi in doppia cifra anche nella stagione 2013/2014. La conferma dallo stesso giocatore ieri pomeriggio. Eugenio Atzori, invece, è un nuovo giocatore del Cavaglià.

GRUGLIASCO, ANIELLO NUOVA PUNTA. BVS, IL MISTER E' GUGLIELMO

I due Bortolas a Trofarello, Dispenza al Legnano, Greco Ferlisi a Venaria. Pro-Rizzo ok

Da sinistra: Saponaro al Castagnole, Guglielmo nuovo mister della Bvs, Ricky Aniello al Bsr Grugliasco
Da sinistra: Saponaro al Castagnole, Guglielmo nuovo mister della Bvs, Ricky Aniello al Bsr Grugliasco

13 luglio 2014 - Tante news di calciomercato. In Eccellenza movimenti in attacco in casa Bsr Grugliasco: in uscita bomber Saponaro (ufficiale il suo passaggio al Castagnole Pancalieri di Silvio Viale), in entrata l'ex Pianezza, La Chivasso e Leinì Riccardo Aniello, 22+12 gol nelle ultime due stagioni. Ha firmato venerdì scorso. Sempre in Eccellenza, ma lombarda, ecco il trasferimento di Giulio Dispenza dal Settimo al Legnano. Si tratta di una squadra dal passato glorioso, fondata nel 1913, in serie A negli anni '30 e con oltre 15 campionati di serie B fino agli anni '50.

In Promozione vicenda ad alta tensione tra Susa e Denso: la squadra di Gousse aveva il "sì" dell'attaccante Enzo D'Agostino, ex ProSettimo, Lucento e Gassino, ma alla fine il giocatore si accorda con la Denso prima della firma a Susa. E l'affare salta: gli uomini mercato Coccia e Galluzzo non ci sono rimasti affatto bene, Galluzzo riferisce con amarezza che "...per fortuna nel calcio ci sono ancora tante persone per le quali un si o un no conta qualcosa".

Ancora Promozione, ancora Castagnole: arrivano Melchionda dal Borgaretto (strappato all'ultimo istante al Carignano), Atzeni dal Beinasco, Puledda dal Città di Moncalieri e Cabiddu ('94) dal Pinerolo. Mister Viale: "Tante scommesse, proveremo a stupire. Cerchiamo ancora un attaccante e un difensore". Colpaccio dei cervotti del Venaria: firmano l'implacabile punta Greco Ferlisi e l'esterno Bili, entrambi dal Caselle. Villafranca: ufficiale l'ingaggio del bomber Carmine Messineo, ex Castagnole soffiato a molti altri club, tra cui la Pro Collegno. Con lui Visconti e Corsaro.

Prima Categoria.  A Trofarello doppio colpo: arriva l'attaccante e trequartista Ermes Bortolas dal Città di Rivoli, con lui il fratello Andrea. La Pro Collegno di Migliaccio ufficializza gli acquisti di Piermarco Rizzo, classe '90, 40 presenze in serie D tra Vado, Casale e Bra, e dell'ex Pro Vercelli e Barracuda Delise. Ottime mosse. Porta aperta per l'attaccante Grifalconi del Valdruento, potrebbe essere ingaggiato a settembre alla fine del corso di laurea. Da Rivoli la carica di bomber Tony Fina, 60 gol nelle ultime 3 stagioni, ex Vanchiglia, Lucento, Chisola, Volpiano e Cbs: "Rivoli ha un progetto ambizioso e trascorsi importanti, sono davvero fiducioso. Conoscevo già mister Di Gianni e mi piace il suo modo di proporre calcio. Io e i miei compagni vogliamo solo far parlare il campo". E intanto per Pro e Rivoli continua l'attesa per il possibile ripescaggio in Promozione.

Seconda: ecco svelato il nuovo allenatore della Bvs. E' Rocco Guglielmo, ex Edelweiss Giaveno e Bruinese, la conferma anche dal presidente Bigi. Ieri (domenica) Guglielmo ha già radunato la rosa per una prima riunione.

ALPIGNANO: ARRIVA LERDA

10 luglio 2014 Altro colpo del nuovo Alpignano: il ds Fassina ufficializza l'ingaggio del difensore centrale classe '85 Alessandro Lerda, in arrivo dall'Olmo, ex Saluzzo e Casale.

OLYMPIC: MENARDO-D'AMATO

10 luglio 2014 

L'Olympic Collegno di Ivan Musso preleva l'ex Lascaris e Druento Andrea D'Amato, attaccante. Con lui Luca Menardo, difensore ex Pianezza, Lesna Gold e Bvs. Niente da fare per l'ex Susa Caputo.


LE DATE DELLA STAGIONE 2014/2015: L'ECCELLENZA PARTE IL 31/8

CAMPIONATI

Eccellenza: 31 agosto 2014

Promozione e Prima: 7 settembre 2014

Seconda: 14 settembre 2014

Juniores Regionale: 20 settembre 2014

Juniores Provinciale: 20 settembre 2014

COPPE

Coppa Italia Eccellenza: 24 agosto 2014

Coppa Italia Promozione: 27 agosto 2014

Coppa Piemonte Prima: 28 agosto 2014

Coppa Piemonte Seconda: 7 settembre 2014

Coppa Piemonte Terza: 14 settembre 2014


C5: 7 COLPI E LO SPORTING ROSTA E' PRONTO PER LA SERIE B

Viri, Caccese, Golè, presidente Manassero, Gerbo, Lianti e mister Failla
Viri, Caccese, Golè, presidente Manassero, Gerbo, Lianti e mister Failla

7 luglio 2014 - Sette nuovi acquisti per lo Sporting Rosta che si prepara al grande ritorno in serie B di calcio a 5. Tra riconferme e nuovi arrivi una rosa di tutto rispetto per cercare una salvezza tranquilla nella prima categoria nazionale. I primi 5 colpi (nella foto) sono quelli di Viri (Bassotti), Caccese e Golè (Bra), Gerbo (Rosta calcio a 11) e Lianti (Top Five). Gli altri colpi, le dichiarazioni, e le riconferme su Luna Nuova di martedì 8 luglio.

di ROBERTO MONTERISO

 

Ultim'ora calciomercato: il centrale Michele Schinco dal Bsr Grugliasco alla Denso. Il Citta' di Rivoli di Di Gianni ingaggia invece Il classe '95 Luca Priolo, ex Lucento.

Ufficiale: l'ex Lascaris Ramasotto ('95) sarà il nuovo portiere del Susa di Gousse. Olympic: è fatta per Marco Voci, centrocampista del '90. E per la squadra di Musso spunta l'idea-Caputo. De Maina e Grossi dal Valdruento al Rubiana (nuovo due Scalenghe-Canonica in panchina).

RIVOLI E ALPIGNANO GRANDI COLPI: FIRMANO FINA E ANDREOTTI

A Rivoli il presidente Malvito e Tony Fina. A destra Andreotti
A Rivoli il presidente Malvito e Tony Fina. A destra Andreotti

4 luglio 2014 - Arrivano le firme. Quella di Tony Fina al Città di Rivoli era stata annunciata, ma vista la concorrenza sul mercato il club sotto al Castello ha preferito aspettare. Ecco ora la conferma, si tratta di un grandissimo colpo per mister Di Gianni, il ds Marsico e tutta la dirigenza, da Malvito ad Azzolina. Il bomber Fina arriva dalla lunga esperienza alla Cbs in Promozione (prima era al Lucento) e da un mucchio di gol realizzati, ben 20 nell'ultima stagione: in via Isonzo è manna dal cielo, visto che il miglior realizzatore degli ultimi campionati resta Dispenza, in realtà centrocampista, autore di 21 gol due anni fa prima di passare al Pianezza. Fina è il finalizzatore che tutti aspettavano.

A Rivoli firmano anche i nuovi acquisti: dal Castagnole la punta Coco e il centrocampista Abruzzese, dallo Sporting (via Lucento) l'esterno Zucco, dall'Alpignano Alessio Talarico, il portiere Andrea Marsico e il difensore Demasi, dall'Atletico Gabetto la punta Fratello ed il trequartista Migliardi. Una rosa di ottima qualità per Di Gianni, che annuncia: "Mancano ancora due pezzi da novanta'.

 

Ultim'ora - 4 luglio 2014: splendido colpo di mercato dell'Alpignano. Il ds Federico Fassina e il presidente Scozzaro annunciano di aver portato a casa la firma di Marco Andreotti, ex calciatore di Torino e Fiorentina tra serie B e C1 (guarda qui la sua carriera), talentuoso centrocampista nell'ultima stagione al Volpiano dopo l'esperienza dai vicini di casa del Pianezza.

LE CONFERME DELL'ALPIGNANO, LA TRIPLETTA DEL PIANEZZA

Da sinistra: Fassina resterà all'Alpignano. Marino andrà invece al Pianezza e Petrone (ultim'ora)...pure.
Da sinistra: Fassina resterà all'Alpignano. Marino andrà invece al Pianezza e Petrone (ultim'ora)...pure.

Ultim'ora 3 luglio 2014 - Ufficiale anche il grande ritorno a Pianezza di Alessio Petrone, quest'anno al Caselette. Ieri avevamo pubblicato le sue parole: non confermava, nè smentiva, in attesa di parlare a fondo con i dirigenti del Caselette, società che stima tantissimo. Oggi, tutto un altro film. E' ufficiale il suo ritorno a Pianezza, che lo aveva ingaggiato già il 23 giugno 2011 dall'Alpignano, clamorosamente retrocesso in Prima dopo 29 anni. Le parole di Petrone e tutti i dettagli su Luna Nuova di venerdì 4 luglio.

 

2 luglio 2014 - Continuano i movimenti sull'asse Pianezza-Alpignano, vicine di casa per la geografia e per la categoria. Il futuro delle squadre dei nuovi mister Ragazzoni e Bonello è in Promozione. Dopo aver blindato il bomber Gabriele Saracino (20 gol quest'anno) ed aver trovato l'accordo con l'ex Borgaro Giovanni Carrassi e gli ex Città di Rivoli Eugenio Mastroianni e Matteo De Rosa l'Alpignano riconferma anche l'esterno Gabriele Fassina e il centrale Forte.

Doppietta, forse tripletta, per lo scatenato ds del Pianezza Oliviero Chiapino, che ha il telefono bollente. Un mese fa per radio-mercato dovevano partire quasi tutti i giocatori, e invece...Tutto diverso, a cominciare dalla riconferma di Aloisi.

Per il centrocampo (una volta partito Mazzone verso Chieri) Chiapino aveva tre obiettivi e con ogni probabilità potrà dire a giorni di averli centrati in toto. Vincenzo Abalsamo, ex Settimo, e Daniele Marino, ex Lesna Gold e Bvs, sono ormai giocatori del Pianezza per la stagione 2014/2015. E per Alessio Petrone dal Caselette è questione di ore...

IMPAZZA IL MERCATO E I CLUB SONO PRONTI: ORA E' TEMPO DI FIRME

Salvatore Incardona torna a Pianezza. L'esterno Gianluca Ventura dal Valdruento al Lesna Gold, bel colpo
Salvatore Incardona torna a Pianezza. L'esterno Gianluca Ventura dal Valdruento al Lesna Gold, bel colpo

Ultim'ora: l'esterno Mattia Scrivano dopo tre anni al Città di Rivoli passa al Vanchiglia.

 

1 luglio 2014 - E adesso nel calcio piemontese è tempo di firme: da oggi poche chiacchiere, è tutto da scrivere, nero su bianco. Che ne sarà di tutti gli accordi a voce...?

Tante news raccolte nel weekend. A cominciare da Grugliasco: la squadra di Marco Faghino è pronta per l'Eccellenza, una nuova avventura. Il presidente Felice Marmo ha ribadito l'importanza di tenere d'occhio le casse del club, perchè "...rimaniamo una società dilettantistica, che non deve ragionare da azienda". Dunque, come sempre, "no" secco alle spese folli, filosofia che ha portato lontano, anzi, lontanissimo il Bsr. Il blocco del 2013/2014 è riconfermato, partirà sicuramente Schinco, mentre c'è un punto interrogativo sul bomber Saponaro, che potrebbe continuare a fare Promozione altrove per non ingolfarsi tra i tanti impegni dell'Eccellenza e il lavoro. I nomi avvicinati al club sono ancora top secret, per ora è filtrato qualcosa: piace il baby Orsini della J-Stars per la porta, mentre a centrocampo è fatta per Todella ('94 ex Cavour) ed è vicinissimo Bontempo, esterno. A centrocampo potrebbe profilarsi un grande ritorno, quello dell'ex Lascaris Schiavone, già al Bsr con Telesca, nell'ultima stagione al Lucento. Il Bsr ingaggerà sicuramente un nuovo difensore centrale e almeno un attaccante, forse due. Prossimo impegno il 23 luglio con la Samp a Bardonecchia, per questo la squadra continuerà con un allenamento a settimana.

Promozione, novità da Susa: al centro della difesa della squadra di Gousse, dove si registra il ritorno di Scaduto all'Alpignano e la probabile partenza di Cojocaru (potrebbe restare in Romania), il primo accordo è con il classe '84 Matteo Di Emanuele, ex Rivarolese. Un rinforzo esperto da affiancare a Serpa e Raimo. Sui binari esterni manca invece solo la firma per Stefano Miglio, ex Rivoli, Orbassano, Rivarolese, Gabetto e Rosta. Trattative in corso per un attaccante, ma occhio ai giovani del Susa, sempre vivacissimi: in ritiro tre '97, l'ala destra Damiano Tonda, il centrocampista Pierluigi Ranieri e il terzino sinistro Stefano Rossero.

A Pianezza, invece, fioccano i movimenti, con il ds Chiapino davvero scatenato alla sua prima esperienza dietro la scrivania: ufficiale il rientro in via Enzo Ferrari di "Superman" Incardona, che vuole tornare a volare dopo l'annata grigia alla Bvs. Affiancherà l'espertissimo Alessandro Cortassa, classe '76. Così Incardona: "Felice di tornare a Pianezza, ritroverò amici prima che giocatori. Qui c'è l'ambiente giusto per potermi rilanciare dopo un'annata da dimenticare. Voglio tornare su livelli importanti come due anni fa. Grazie al presidente Corrarati, al dg Andreotti e al ds Chiapino, ho sentito tanta stima e fiducia nei miei confronti". Contatti e sondaggi per i trasferimenti di Alessio Petrone (possibile un grande ritorno, quest'anno era al Caselette), Daniele Marino (ex Bvs, Lesna Gold e Alpignano) e Vincenzo Abalsamo del Settimo. Tre centrocampisti. Per ora situazione di stallo, ma c'è grande fiducia per tutte le trattative. Nessuna conferma, invece, per Alex Furgato, avvicinato in un primo momento al Pianezza, anche perchè avrebbe ritrovato il fratello Roberto, e invece impegnato con un altro "Carpe Diem": il locale dove lavora in via Po in centro a Torino. Quasi sicuramente, sfuma il centrale Lupano, ex Don Bosco Nichelino: nelle ultime ore si è invece molto avvicinato al Chisola.

Prima Categoria. Urbano è il nuovo allenatore del Valdruento, da dove partono due pedine importanti: Gianluca Ventura, esterno offensivo, raggiunge e ritrova mister Calabrò al Lesna Gold, il bomber Emanuele Grifalconi è ad un passo dal diventare un giocatore della Pro Collegno, ma (si apprende dai social network) potrebbe clamorosamente dire "no" ai rossoblù per motivi di studio. E proprio a Collegno mister “Zeman” Migliaccio insiste sui giovani e punta il ’96 De Giovanni, centrocampista ex Bagicalupo. Un altro grande colpo potrebbe essere Piermarco Rizzo, classe '90, 40 presenze in serie D tra Vado, Casale e Bra.

FAVOLA PER GLI ALLIEVI REGIONALI '97 J-STARS: CAMPIONI D'ITALIA!

30 giugno 2014 - Sette anni dopo, sul tetto d'Italia, grazie alla strepitosa J-Stars di mister Buonagrazia. Dal giugno 2007 una formazione giovanile regionale non portava a casa lo scudetto nazionale, quella volta ci erano riusciti i Giovanissimi del Rivoli Collegno di Vincenzo Manzo. Questa volta gli Allievi Regionali bianconeri, vittoriosi 1-0 nella finalissima. Il match winner della finale disputata a Chianciano è Putignano, che a metà ripresa castiga il RapalloBogliasco, squadra ligure.

PIANEZZA, LA CONFERMA PIU' IMPORTANTE: RESTA "FANTALOISI"

Rivoli-Cbs: caso-Abruzzese. Mazzone a Chieri, Franceschi al Rapid. E Boetto al Lesna Gold

Simone Aloisi, scelta di cuore: ancora Pianezza
Simone Aloisi, scelta di cuore: ancora Pianezza

25 giugno 2014 - Ha vinto il cuore sulla ragione: forse solo alle latitudini del calcio locale si possono raccontare storie così, ricche di passione ed emozione, proprio mentre la nostra Nazionale milionaria ci regala un'altra "splendida" delusione ai Mondiali in Brasile.

Simone Aloisi, il bomber che ha realizzato la bellezza di 135 gol con la maglia del Pianezza, non si muove da via Enzo Ferrari. Una grande notizia per il club rossoblù, una pessima news per i club che lo seguivano sul mercato. Su tutti il San Giacomo Chieri di Alan Melega: si parla di un'offerta super, praticamente irrinunciabile, che ha fatto tentennare di brutto Aloisi. Ma che non la ha fatto "cadere"...

A Chieri, intanto, si consolano con un bel colpo di mercato, questo invece messo in cassaforte: Aloisi no...ma Mazzone sì. Il centrocampista ex Juve cambia ufficialmente squadra, lo conferma lo stesso ds del Pianezza Oliviero Chiapino. Manca solo la firma.

Alla fine, la scelta di cuore: Pianezza. Ancora Pianezza. "FantAloisi" guiderà la squadra di Ragazzoni da capitano, sapendo che per il club di Corrarati è sempre più un idolo, tanto più dopo questa decisione.

>>> Le parole di Aloisi e tutti i movimenti del Pianezza (ci sono novità in porta, in difesa e a centrocampo) venerdì su Luna Nuova.

 

A Rivoli (dove resta in piedi l'ipotesi-Promozione, con ripescaggio o unioni tra club) è il momento del caso-Abruzzese e dell'addio del difensore Valerio Franceschi.

Così Franceschi: "Dopo due anni, 52 presenze e 5 gol si chiude la mia esperienza al Città di Rivoli. Un quarto e sesto posto in campionato e due semifinali di Coppa Piemonte non sono il massimo come risultati, ma vado via con la consapevolezza di aver dato tutto nella squadra della mia città. E ora inizio una nuova avventura al Rapid Torino". Con lui passano al club torinese il bomber Tucci, ex Sportiva Nerazzurra e Lesna Gold, l'ex Grugliasco e Trofarello Simone Schiraldi e l'attaccante Gallo, ex Sommariva.

Il centrocampista Roberto Abruzzese, ex Castagnole Pancalieri, rilascia invece alcune precisazioni sulle trattative con Città di Rivoli e Cbs: "Al 99,9 per cento andrò a Rivoli. In giro si è sparsa una voce completamente falsa sul fatto che avrei rivelato i dettagli della mia trattativa con la Cbs ad alcuni giocatori storici del club torinese, come Orrù e Bordino, scoraggiandoli così a restare e addirittura quasi spingendoli ad andarsene dopo averli messi al corrente che i nuovi acquisti sarebbero stati trattati economicamente in modo migliore. Tutto falso. Non conosco questi giocatori, qualcuno mi ha fatto passare come un guastafeste o da pomo della discordia. Ho agito semplicemente come tutti i giocatori del calcio piemontese a fine stagione, facendo sondaggi e valutazioni personali". (per qualunque altra precisazione in merito: scriveteci qui).

 

Ultim'ora 25 giugno 2014 - Mercato Prima Categoria. Dopo la partenza di Riccardo Pallard (verso la Bvs) il Lesna Gold trova l'accordo con Marco Boetto, portiere ex Olympic davvero affidabile, in passato anche all'Alpignano. Un rinforzo validissimo: la conferma dal mister Calabrò, dal ds Culcasi e dal presidente Bove, riuniti in sede con lo stesso Boetto in serata. Trovato l'accordo nelle ultime ore anche per il classe '92 Mattia Panebianco, centrocampista ex Saluzzo e Vianney.

Tornei: partirà il 30 giugno il 1° trofeo notturno "Città di Bussoleno" sul nuovo sintetico di via Cascina del Gallo 2. Potranno prenderne parte giocatori dall'Eccellenza in giù, massimo 10 componenti per squadra. Scadenza iscrizioni: 27 giugno. Per info 366/4648088.

DECOLLA IL MERCATO DEI PORTIERI. E LOSACCO VA ALL'OLYMPIC

L'ex Susa e Pianezza Andrea Losacco
L'ex Susa e Pianezza Andrea Losacco

23 giugno 2014 - Gran colpo di mercato dell'Olympic Collegno di Ivan Musso: gli orange hanno infatti trovato l'accordo per l'ingaggio del portiere Andrea Losacco, pronto a passare dal Pianezza (via Susa) verso via Tampellini. Le firme arriveranno dal 1° luglio, ma il club della neo presidentessa Alba Richini (chiusa l'era-Finazzi) considera l'affare ormai fatto. C'è l'ok del giocatore, dell'Olympic e del duo Coccia-Galluzzo, uomini-mercato del Susa. E per gli orange, società in cui Aurelio Sanero continuerà ad essere un factotum, è davvero un grande colpo.

Il giro di portieri continua con effetto-domino: a Pianezza, proprio a causa della partenza di Losacco, la casella relativa al custode dei pali è già pronta a riempirsi. Nelle prossime 48 ore potrebbe infatti concretizzarsi il grande ritorno di "Superman" Incardona, nelle ultime stagioni tra Lesna Gold e Bvs. Il portiere che ha difeso le reti rossoblù nell'anno della promozione riabbraccerebbe così il club di via Enzo Ferrari, con il quale è rimasto in ottimi rapporti. Staremo a vedere, mercoledì sono attese diverse novità dal ds Chiapino.

Il puzzle si completa con gli ultimi effetti sull'Union Valle Susa di Davide Gousse, dove ci sono già idee chiare per la porta: confermato il passaggio di Losacco all'Olympic non resteranno Bellando e Conte (quest'ultimo verso Venaus), mentre ci sono trattative avviatissime con il Lascaris per l'ingaggio del classe '95 Ramasotto, portiere con presenze in D e in Eccellenza nelle fila bianconere. Il secondo sarà il baby Pedicone.

Ultim'ora: le news sui portieri continuano senza sosta. Riccardo Pallard e' pronto a trasferirsi dal Lesna Gold alla Bvs, tornando cosi' nel club di Almese dove 4 anni fa (blindando la porta meno battuta in Prima girone E) ha conquistato la Promozione con mister Romagnino. A Rosta si ripartirà dal portiere Salaniti. Avitabile è invece sul mercato in cerca di squadra, sulle sue tracce Valdruento e Bvs.

CHI VINCE I MONDIALI?










Mercato: accordo tra il Castagnole Pancalieri di Viale e il portiere Odier del Pinerolo. In uscita verso Villafranca bomber Messineo e Corsaro. Liberi Agnese, Coco e Abruzzese (gli ultimi due verso il Città di Rivoli). Pianezza: si prospetta il ritorno del difensore Francesco Fini. Trattative in corso con l'ex Don Bosco Nichelino Jack Lupano e con l'ex Rapid Simone Minniti, esterno. Aloisi: si parla di una super offerta del San Giacomo Chieri di Melega. Il talento rossoblù tentenna, al ritorno dalle vacanze la decisione finale: restare a Pianezza da capitano o accasarsi altrove. Rosta: quasi certo il divorzio tra la squadra di Monfalcone e il portiere Avitabile. Avvicinamentri tra Grifalconi del Valdruento e la Pro Collegno.


SUSA E BSR, AMICHEVOLI DI LUSSO CON LA SAMP A BARDONECCHIA

Mercato: Falco allenerà il Lascaris. La Pro riparte da Migliaccio. Tarricone, ciao Lesna

Tarricone lascia il Lesna Gold
Tarricone lascia il Lesna Gold

16 giugno 2014 - Dall'Eccellenza in giù si muovono tanti mister: Alberto Falco allenerà il Lascaris (ha difeso i colori bianconeri anche da giocatore, sfiderà il Pianezza di Ragazzoni nel derby), Salvatore Telesca è il nuovo tecnico del Settimo e lascia così libera la panchina del Lucento, dove andrà a sedersi l'ex Mirafiori Raffaele Oppedisano.

In Prima una conferma scontata: la Pro Collegno ripartirà da Giuseppe "Zeman" Migliaccio, viene da dire quasi "ovviamente" dopo la strepitosa annata nel 2013/2014 (quinto posto, finale playoffs e premio per il miglior utilizzo di giovani in Prima). La Promozione è alle porte, anzi, è ancora più vicina dopo la probabile mancata iscrizione del Don Bosco Nichelino, chiacchierata da oltre un mese.

News estive, amichevoli di lusso: l'Union Valle Susa di Davide Gousse e il Bsr Grugliasco di Marco Faghino sfideranno rispettivamente il 19 e 23 luglio, sempre alle ore 17, la Sampdoria di Sinisa Mihajlovic a Bardonecchia.

 

Mercato Prima: la Pro Collegno punta Grifalconi, attaccante in forza al Valdruento nell'ultimo anno, e vuole riconfermare lo zoccolo duro della scorsa stagione. Trattativa in corso per Baba Hay. Restano vicini al club rossoblù il bomber Messineo e l'ex Pro Vercelli Delisi. Il Lesna Gold riconferma Bugnone, Gervasi, Gala, Brescia e Mautone, ma perde Vincenzo Tarricone, che pare voler rompere con il calcio a 11: "Sono a corto di motivazioni e le ultime esperienze calcistiche non sono state felici. In più non ho giocato molto nell'ultimo campionato. Al 99 per cento mi trasferirò in una squadra di calcio a 5". Esterno d'attacco molto veloce, tornante in fase difensiva, anche seconda punta: visto il profilo molti direttori sportivi potrebbero cercare di far cambiare idea all'ex Grugliasco. Intanto, ci hanno provato (invano?) Rosta e Città di Rivoli...

ALPIGNANO, ECCO "MISTER X": MARCO BONELLO NUOVO TECNICO

L'ex Rapid Ragazzoni allenerà il Pianezza. Città di Rivoli, tentazione-Fina

(foto buscacalcio1920.it)
(foto buscacalcio1920.it)

13 giugno 2014- Ultim'ora: "Habemus mister". Tempo di Mondiali e di caldo tropicale, il mercato dilettantistico intanto sforna voci, chiacchiere, verità e follie alla velocità della luce. Adesso, invece, una conferma.

Ad Alpignano è da poche ore ufficiale la notizia dell'ingaggio del nuovo allenatore: si tratta dell'ex Busca, Airaschese e Saviglianese Marco Bonello, da giocatore in campo anche con le maglie di Bruzolo, Rivoli e proprio Alpignano. In mezzo ai colloqui con Fornello e Melega, piste comunque battute dal club, ecco il nome nuovo mai strappato agli addetti ai lavori in queste due settimane, dove abbiamo costantemente martellato il dg Granieri e il presidente Scozzaro alla ricerca di "mister x". Bonello è un ottimo allenatore e il ds Federico Fassina dichiara che "...con lui siamo pronti per formare una grande squadra. Pochi proclami, però. Vogliamo solo far parlare il campo".

Altre importanti notizie dal campo: il bomber Gabriele Saracino (20 gol quest'anno) resterà all'Alpignano. Non basta: dal Borgaro è in arrivo Giovanni Carrassi, dal Città di Rivoli Eugenio Mastroianni e Matteo De Rosa.

 

E i vicini di casa del Pianezza rispondono così. L'ex Rapid Torino Alessio Ragazzoni e' il nuovo allenatore del Pianezza, atteso da un'altra stagione in Promozione. La conferma e' arrivata dal direttore sportivo Oliviero Chiapino: "Si è proposto in maniera molto positiva fin dal primo colloquio, mi ha colpito per le sue idee e il suo carisma". L'allenatore in seconda sarà Enzo Gaeta.

Dal campo: lo zoccolo duro della squadra composto da Furgato, Rotunno, Durante e Lasalvia resterà in rossoblù. Ottime chance anche per Bardella, che giocava proprio affianco a Chiapino fino a fine aprile. Il ds su FantAloisi e Losacco: "Aloisi ha come sempre tante richieste, sta valutando cosa fare ed essendo una scelta importante io ritengo che la società debba lasciargli ancora tempo. Per lui è una decisione delicata, per noi è un giocatore importantissimo. Pianezza lo ama e potrebbe continuare qui da capitano. Losacco? Vedremo nelle prossime settimane, bisogna sentire anche il Susa". Chiapino, idee chiare e grande dialettica da avvocato, chiude sul club: "L'importante è dare continuità al lavoro degli ultimi anni, anche con meno risorse a disposizione".

 

Città di Rivoli. Scatenato il club rivolese, piombato su grandi nomi in questa fase di mercato con il duo Marsico-Di Gianni (ds e allenatore) al lavoro da settimane per allestire la nuova squadra. L'ultima tentazione riguarda il talentuoso Tony Fina, una vita al Cbs: un attaccante dal fiuto del gol straordinario. Il forte avvicinamento è confermato dallo stesso giocatore. L'obiettivo del club rivolese è tradurlo in firma dal 1° luglio. 

PRENDE FORMA IL CITTA' DI RIVOLI. ALPIGNANO, IDEA MELEGA

Chiapino nuovo ds del Pianezza
Chiapino nuovo ds del Pianezza

9 giugno 2014 - Il Pianezza ha un nuovo direttore sportivo: si tratta dell'ex capitano e bandiera rossoblù Oliviero Chiapino, che ha disputato l'ultima partita ufficiale lo scorso 27 aprile (bellissimo il suo addio sul campo nel derby Pianezza-Alpignano 3-1). Il presidente del Pianezza Gianni Corrarati: "Chiapino avrà il compito di selezionare il mister della prima squadra e si occuperà anche della Juniores. Musso? Non posso che parlarne strabene, è un grande mister e una bravissima persona. Mi dispiace che abbia deciso di lasciare il Pianezza. Ora si riparte, inizia una nuova fase per la società e il mio compito assiemea al dg Andreotti è quello di dare continuità al club".

 

In casa Alpignano il tecnico Melega (quest'anno al San Giacomo Chieri) adesso è quotato al pari di Fornello: 50% di possibilità per entrambi. Così Melega lunedì pomeriggio: "L'Alpignano? C'è stima reciproca...Ma sto molto, molto, bene al San Giacomo Chieri. Vedremo cosa succederà in settimana". La porta per ora resta aperta.

Mercato: in attesa delle firme il Città di Rivoli di Vincenzo Di Gianni raduna tutti i suoi obiettivi, considerati ormai ingaggi certi. Si tratta di Migliardi dall'Atletico Gabetto, Coco e Abruzzese dal Castagnole Pancalieri, Talarico ('93), Zucco, Daniele Rossi, Fratello e Andrea Marsico. Avvicinamenti confermati su Macrì della Bvs, già al Cvr con mister Di Gianni.

Borgaretto e Castagnole Pancalieri sono pronte per scambiarsi gli allenatori: Viale è già sicuro al Castagnole, mentre a Borgaretto si avvicina nettamente Tarulli. Il ballottaggio è con Aldo De Vincenzo.

LO "ZAR" MUSSO LASCIA PIANEZZA DOPO 5 ANNI: GUIDERA' L'OLYMPIC

Musso: "Pianezza come una seconda casa"
Musso: "Pianezza come una seconda casa"

5 giugno 2014 - A Pianezza tira aria di grandi cambiamenti: lo avevamo anticipato qualche settimana fa, ecco le conferme. Il primo addio ufficiale è quello di Ivan Musso, carismatico allenatore ex Lascaris e Bvs che passa ufficialmente all'Olympic Collegno (ritroverà il ds ex Pianezza Bruno De Masi). Altra partenza, questa solo mormorata, è quella che riguarda Simone FantAloisi, bomber e leader della squadra rossoblù tentennante come mai era successo negli ultimi anni. Lo cercano tantissime società, dall'Eccellenza in giù: questa non è una novità, lo è invece il fatto che Aloisi stia seriamente valutando se lasciare il club dove è diventato un idolo. Ad oggi, per le informazioni che abbiamo, si potrebbe dire che resterà in rossoblù solo al 50%. Ma si sa, il mercato regala sempre colpi di scena. Il Pianezza deve anche guardarsi da altre voci: molti giocatori sarebbero infatti pronti a seguire Musso all'Olympic. E' un momento delicato, ma cruciale per il futuro della prima squadra, costretta ora a cercare un nuovo allenatore.

Ma torniamo a Musso: emozionato, quasi commosso, certo di fare la cosa giusta poichè "...non ci sono più da parte mia gli stimoli giusti per continuare ad allenare il Pianezza". Poi ha aggiunto: "Grazie a tutti di cuore, questi cinque anni non li dimenticherò mai. Mi hanno regalato tantissimo sotto l'aspetto umano e sportivo". Così lo "zar" lascia la squadra che ha preso nel 2009 come una realtà da metà campionato in Prima e che lascia ora matura in Promozione dopo una finale di Coppa Piemonte, un salto di categoria (guarda l'archivio) e tranquille salvezze accompagnate da un botto di soddisfazioni "...come quella di battere l'Ivrea, che due anni prima faceva C1", ricorda Musso. Il saluto del mister al Pianezza domani su Luna Nuova, seguiranno aggiornamenti su Sportovest.

 

Mercato: il Città di Rivoli vicinissimo a Coco e Abruzzese del Castagnole Pancalieri, certo invece l'ingaggio del trequartista Migliardi dall'Atletico Gabetto. Confermata l'idea-Macrì: il giocatore della Bvs potrebbe ritrovare mister Di Gianni dopo l'esperienza al Cvr. Il Caselette vicinissimo all'ex Bvs, Susa e Nizza Paolo Marrese, tecnico che nell'ultima stagione ha centrato un'insperata salvezza a Rosta (approfondimenti domani su Luna Nuova). Borgaretto vicino ad Aldo De Vincenzo per sostituire Viale, passato al Castagnole Pancalieri. Autentica asta per il bomber Carmine Messineo: in pole il Città di Rivoli di Vincenzo Di Gianni, ma la Pro Collegno di Migliaccio e il Villafranca non mollano. Alpignano: vicinissima la soluzione dell'enigma, per la panchina resta favorito Fornello. Sondaggi per Binandeh, ex Chisola, e Melega del San Giacomo Chieri.

Susa: ufficiale l'accordo con Galluzzo, lavorerà al fianco di Coccia per allestire la squadra biancorossa. Prime sgambate per il team di Gousse per arrivare in forma all'amichevole con la Sampdoria organizzata a Bardonecchia il 19 luglio.

PRIMA CATEGORIA: MONFALCONE ALLENERA' LO SPORTING ROSTA

Monfalcone, già nelle vesti di mister traghettatore alla Bvs due anni fa
Monfalcone, già nelle vesti di mister traghettatore alla Bvs due anni fa

4 giugno 2014 - Ultim'ora: il Rosta ha un nuovo mister. Vittorio Monfalcone, alla fine di una pazzesca gara playout terminata ai supplementari in rimonta (da 0-2 a 2-2 col Cumiana), aveva assicurato, stremato, che sarebbe stata la sua ultima partita da giocatore...

E infatti. La novità è che proprio Monfalcone, da sempre difensore nella sua carriera calcistica, è il nuovo allenatore del Rosta.

Questo il comunicato ufficiale della società, che ha puntato sull'ex Bvs dopo la riunione del direttivo del 3 giugno: "Dopo la salvezza raggiunta all'ultimo respiro dalla nostra squadra, sono iniziate le trattative per la scelta del mister per la nuova stagione sportiva 2014/15. Con pochissimi incontri, si è subito trovato l'accordo con l'ex calciatore Vittorio Monfalcone, che con grande entusiasmo si appresta a svolgere questo suo nuovo incarico.

La società è orgogliosa di affidargli la panchina della prima squadra certi di aver trovato la persona più adeguata alle esigenze ed agli obiettivi che si è posta: il raggiungimento dei play-off per la Promozione.

Con l'occasione è doveroso ringraziare mister Paolo Marrese per l'opera svolta per il raggiungimento della salvezza".

VIALE SALUTA BORGARETTO: ALLENERA' IL CASTAGNOLE PANCALIERI

Applausi e coppa: la Pro Collegno premiata in piazza dal nuovo sindaco

Silvio Viale
Silvio Viale

3 giugno 2014 - E' ufficiale: Silvio Viale, mister-miracolo a Borgaretto, non siederà più sulla panchina verdearancio, ma su quella del Castagnole Pancalieri.

Dopo due straordinarie stagioni, uno storico salto in Promozione, una meravigliosa salvezza con tanto di sesto posto solitario, 113 punti in 60 partite, Viale e il Borgaretto percorreranno strade diverse. E' successo tutto in due settimane: un primo incontro con la dirigenza, l'offerta del Castagnole Pancalieri, la richiesta di tempo per decidere e la scelta finale, arrivata lo scorso weekend. Così Viale: "Si chiude una magnifica avventura. A Borgaretto ho trovato collaboratori e grandi amici, assieme a Luca Vood, Daniele Moncalieri, Alberto Amè e Valter Borgognone ho avuto la fortuna di allenare 48 giocatori e di condividere un bellissimo percorso con Piercarlo Dalle Sasse, Sergio Saglietti e Giuseppe Piccione, una grande dirigenza. Ebbene sì, posso proprio dirlo...mi sono divertito. Allenare il Borgaretto è stato bellissimo". Viale è pronto per nuovi lidi e nuove scommesse: due, a Beinasco e a Borgaretto, non le ha vinte. Le ha stravinte.

 

GiavenoCoazze: ufficializzati i primi nomi per la stagione 2014/2015. Il ds sarà sempre Luciano Loparco, il mister della prima squadra Rino Grasso, mentre il tecnico della Juniores sarà Vincenzo Pavone, fresco vincitore dopo un cammino da applausi del campionato Allievi Provinciali. E proprio gli Allievi passano in gestione al nuovo allenatore Daniele Gilberti.

Pro Collegno: la squadra di Giuseppe "Zeman" Migliaccio, vittoriosa per quattro volte in trasferta, mai battuta ai playoffs e capace di imporre l'1-1 al Real Sarre campione fino al 120' della finalissima, lunedì sera è stata premiata dal nuovo sindaco di Collegno Casciano. Applausi e coppa, il giusto riconoscimento per un finale di stagione da urlo. E la Promozione arriverà quasi certamente facendo richiesta di ripescaggio...

Pro Collegno premiata in piazza - Click per zoom
Pro Collegno premiata in piazza - Click per zoom
Anche una torta con logo per la scatenata Pro
Anche una torta con logo per la scatenata Pro

LASCARIS, FINISCE MALISSIMO: RITORNO IN PROMOZIONE

Prima, finale playoffs: Pro Collegno da applausi, ma l'1-1 premia il Sarre

1 giugno 2014 - Ultim'ora: clamoroso, il Lascaris torna in Promozione. Per i bianconeri, sconfitti 2-3 dal Colline Alfieri sul neutro di Chieri, la stagione finisce nel peggiore dei modi. Dopo le polemiche sui risultati dell'ultima giornata di Eccellenza e la prima vittoria ai playout per 3-2 sul Ceversama sono state le cinque retrocessioni dalla serie D a condannare il Lascaris a disputare altre due gare di spareggio. E dopo la sconfitta per 4-1 a Charvensod e' arrivato il ko tecnico a Chieri. Triste retrocessione.

Applausi a scena aperta per la Pro Collegno di Giuseppe Migliaccio, che dopo quattro vittorie consecutive ai playoffs ha costretto il Real Sarre ai supplementari nella finalissima di Aosta (1-1 al 90', gol di Rubino). Dopo 120 minuti di gioco la parita' pero' non si e' sbloccata e il risultato ha spedito in Promozione i valdostani, meglio classificati in campionato. Per la Pro l'enorme soddisfazione per un finale di stagione superlativo, l'imbattibilita' mantenuta ai playoffs, il premio per il miglior utilizzo dei giovani in Prima in campionato ed un salto di categoria quasi certo tramite ripescaggio. Annata super.

 

Tifo da Champions, aggregazione tra tifoserie, spalti gremiti per l'attesissimo derby e una coreografia da stadio: ma...siamo in Seconda Categoria a Catanzaro, in Calabria. Il derby è tra EuroGirifalco e Stalettì. Sportovest ripropone il video (clicca qui per guardarlo), già online su tantissimi siti di informazione come Repubblica.it, Secoloxix.it e Quotidiano della Calabria (video Tele Pepè).

LA PRO CHIUDE IL "GIRO DEL NORDOVEST". LASCARIS AD UN BIVIO

La Bvs riparte dal ds Max Adragna. E il Città di Rivoli si fionda sul mercato

Il selfie dei campioni del Villarbasse: promozione in Prima
Il selfie dei campioni del Villarbasse: promozione in Prima

31 maggio 2014 - Playoffs Prima Categoria: tutto pronto per la finale Real Sarre-Pro Collegno. Gli ospiti allenati da Giuseppe Migliaccio arrivano al grande appuntamento (si gioca domenica a Sarre, frazione Remise ore 15.30) con quattro straordinarie vittorie in trasferta dopo il quinto posto in campionato.

A Carmagnola contro il Denso, nel pinerolese contro il Luserna, a Barge nel cuneese contro l'Infernotto e ad Alessandria contro il Savoia: termina così il "Giro del Nord Ovest" della Pro Collegno, che vuole assolutamente mettere la ciliegina sulla torta con la Promozione conquistata sul campo. L'entusiasmo è alle stelle, i rossoblù vogliono scrivere un pezzo di storia e riportare Collegno una categoria più su.

Intanto, in Eccellenza, il Lascaris di Silvio Portesi è ad un bivio: arriva l'ultima gara della stagione contro gli astigiani del Colline Alfieri, si gioca su campo neutro in via San Silvestro 29 a Chieri. Arriverà per forza un verdetto, salvezza o retrocessione in Promozione.

 

Mercato: in casa Città di Rivoli "girano" i primi nomi per la stagione 2014/2015. In panchina Vincenzo Di Gianni. Si parla delle riconferme, tra gli altri, di Ferretti, Franceschi e Di Blasi, e poi di un avvicinamento da parte del club di via Isonzo a Coco e Abruzzese del Castagnole Pancalieri, a Migliardi dell'Atletico Gabetto, al portiere Andrea Marsico, al difensore Ivan Mignano e al centrocampista Daniele Talarico, tutti e tre in forza all'Alpignano nella stagione appena conclusa. Il ds Pietro Marsico: "L'obiettivo è di allestire una squadra competitiva". 

Bvs: ufficiale la ripartenza con la società di Almese del direttore sportivo Max Adragna. Così il ds: "Felice di far parte del nuovo progetto. Dopo la retrocessione ripartiamo con umiltà e serenità, consapevoli che il lavoro serio certamente ci ripagherà". Mirafiori: il nuovo responsabile tecnico del Settore Giovanile è Franco Gallo, reduce da cinque stagioni ad Alpignano. Susa: in attesa del via al nuovo corso dirigenziale con il duo Coccia-Galluzzo a lavorare sul mercato (martedì sera l'ufficialità) mister Gousse ritrova in rosa Loris Olocco, punta del '94 bloccato da un lungo infortunio nella scorsa stagione.

"TROFEO LASCARIS": GIOIA NOVARA. SUSA, OPERAZIONE-GALLUZZO

28 maggio 2014

Trofeo Lascaris: il Novara porta a casa la finale della 42esima edizione dell'ambìto torneo riservato agli Allievi '98. 5-4 ai rigori in finale col Torino. Terza la Juve, quarto il Verona.

Union Susa: la dirigenza è pronta ad allargarsi, vicinissimo l'accordo per l'approdo di Marco Galluzzo in biancorosso, ancora da ridefinire se in qualità di ds, ruolo ad oggi ricoperto da Rodolfo Coccia. Galluzzo ritroverà così mister Gousse, con il quale ha lavorato a Ciriè qualche anno fa. Confermata per la squadra l'amichevole con la Sampdoria a Bardonecchia del prossimo 19 luglio.

Mercato: l'Alpignano è sempre più vicino all'ex Pinerolo Marco Fornello, seguito anche dalla Cheraschese. Vivace la Piscinese Riva, che segue Barison del Savigliano e punta l'ex Alpignano Baron per la panchina. Borgaretto-Viale: la trattativa continua, alla fine di questa settimana ne sapremo di più. Voci di corridoio confermano che su Viale ci sarebbe anche il Castagnole Pancalieri, che saluta mister Tarulli dopo una grande cavalcata e tante soddisfazioni.

CANTO ARANCIO: IL VILLARBASSE SALE IN PRIMA CATEGORIA

25 maggio 2014 - Con un soffertissimo 2-1 ai cuneesi del Genola, il Villarbasse di Gianni Renda ottengono la vittoria che serviva per salire in Prima Categoria. Una lunga rincorsa partita dal secondo posto nel girone H alle spalle del Venaus e proseguita contro Bruinese, Villarbasse e Piossasco. Il match con il fortissimo Genola è stato deciso all'81' da Mastrorosa dopo l'1-1 maturato con i gol di Viscione (26') e Foletto (71').

Tutto su Luna Nuova di mercoledì 28 maggio 2014

Playout Eccellenza: Lascaris ko 4-1 a Charvensod. Domenica prossima i bianconeri si giocheranno tutto contro il Colline Alfieri (sconfitto 2-1 dall'Olmo) su campo neutro.

Playout Promozione: Briga-Fulgor Valdengo 0-3, Mirafiori-Don Bosco Nichelino 3-1, Canelli-Boves 0-1. Si salvano Fulgor, Mirafiori e Boves. Triangolare finale: Briga, Don Bosco Nichelino, Canelli. L'ultima classificata retrocederà in Prima.

PRO COLLEGNO INFINITA: LA PROMOZIONE SI AVVICINA

25 maggio 2014 - Sempre più vicina alla Promozione la Pro Collegno, che con il quarto successo di fila nei playoffs di Prima Categoria approda in finale, dove sfiderà i valdostani del Real Sarre (4-2 al Dormelletto). Playoffs che stanno facendo curriculum per i rossoblù, i quali ad Alessandria hanno ribaltato i pronostici pasando sul campo del Savoia con un gol del bomber Basso al 30'. Mister Migliaccio: "Sono davvero felice. Vincere quattro gare playoffs, tutte in trasferta, tutte senza alcuna possibilità di pareggiare, è un'enorme soddisfazione per me e per tutta la società. Alcuni dirigenti non hanno mai vissuto un percorso così emozionante e sono contento anche per loro. I ragazzi? Meravigliosi, ancora una volta. Ad Alessandria abbiamo trovato un avversario tosto ed un campo piccolo, che in avvio ha favorito la tattica difensiva del Savoia. Noi dopo una mezzora di battaglia soprattutto fisica abbiamo segnato con un gran tiro di Basso, poi abbiamo sfiorato lo 0-2 e difeso alla grande. Adesso manca solo la ciliegina sulla torta...Io non sono sazio e neanche i ragazzi. Andremo in Valle d'Aosta per vincere e terminare alla grande questa splendida avventura". 

Tutto su Luna Nuova di mercoledì 28 maggio 2014

DOMENICA DI FUOCO - MOMENTO CLOU PER PLAYOFFS E PLAYOUT

E intanto c'è chi festeggia: cena di fine stagione per il Borgaretto di Viale

Il Borgaretto brinda al sesto posto
Il Borgaretto brinda al sesto posto

25 maggio 2014 - Playoffs Prima Categoria: continua il sogno della Pro Collegno di Migliaccio, che oggi è attesa ad Alessandria sul campo del Savoia. L'altra semifinale playoffs è Real Sarre-Dormelletto. Nei playoffs di Seconda, invece, sarà decisiva Villarbasse-Genola, che chiude il triangolare con il Piossasco eliminato. Di seguito tutte le altre gare.

 

PLAYOUT ECCELLENZA - 2ª fase, prima gara
Charvensod-Lascaris, Olmo-Colline Alfieri Don Bosco

 

Formazioni vincenti salve. Le perdenti si affronteranno sul campo della meglio classifica e la squadra sconfitta retrocederà in Promozione.

 

PLAYOFF PROMOZIONE - 2ª fase, finali
1°-2° posto CASALE F.B.C.-Corneliano 1-4
3°-4° posto SAN GIACOMO CHIERI-Juventus Domo 5-0

GRADUATORIA
Corneliano (promosso), 2° Casale, 3° San Giacomo Chieri, 4° Juve Domo

 

Con cinque retrocessioni dalla serie D il regolamento prevede un ulteriore fase playout, con due turni in Eccellenza e quattro in Promozione.


PLAYOUT PROMOZIONE - 2ª fase, prima gara
Briga-Fulgor Ronco Valdengo, Mirafiori-Don Bosco Nichelino, Canelli-Boves

 

Formazioni vincenti salve. Le perdenti giocheranno un triangolare con gare di sola andata, dove l'ultima classificata sarà retrocessa in Prima.

ALPIGNANO, PARTE L'ERA-SCOZZARO. E IL MISTER NON SARA' BARON

Prima: il Lesna Gold riconferma Calabrò. Il mister: "Tante conferme e rinforzi mirati".

Agostino Scozzaro tra il ds Raffaele Pignatelli (a sinistra) e il dg Savino Granieri
Agostino Scozzaro tra il ds Raffaele Pignatelli (a sinistra) e il dg Savino Granieri

22 maggio 2014 - Ultim'ora: è ufficiale, Stefano Baron non allenerà l'Alpignano nella prossima stagione 2014/2015. Così il mister: "Stagione fantastica, ho guidato un gruppo eccezionale. I ragazzi continuano a dirmi di rimanere, ma per motivi personali non posso accettare l'incarico. Ringrazio la società, il dg Granieri e la squadra. Faccio anche i miei complimenti al Grugliasco, nel girone di ritorno ha fatto meglio, come noi in quello di andata. Peccato non aver vinto il campionato, comunque in futuro non escludo di poter tornare ad Alpignano".

Dunque, potrebbe essere un arrivederci. In pole per rilevare la panchina biancazzurra, per il momento, c'è Marco Fornello, ex Pinerolo. Ma c'è chi parla anche di Giuseppe Zappella, ex Città di Rivoli. Per ora solo voci.

Su Luna Nuova

Le dichiarazioni del nuovo presidente dell'Alpignano Agostino Scozzaro, al lavoro con il dg Granieri, il ds Pignatelli e il co-presidente Ciancio. In piu' cronaca di Piossasco-Villarbasse 0-0.

Giorni decisivi per le riconferme di Baron (proposto un altro anno ad Alpignano), di Viale a Borgaretto (ieri sera un incontro con la dirigenza) e Musso a Pianezza (il presidenteCorrarati intende proseguire con lo 'zar', ora parola al tecnico).

 

Cinque retrocessioni dalla serie D: Dronero, Albese e Gozzano si aggiungono a Verbania e Santhià. L'effetto a cascata è il seguente: in Eccellenza nuove gara playout Charvendos-Lascaris e Olmo-Colline Alifieri Don Bosco. Chi vince è salvo. In Promozione altre gare playout, per la 'gioia' di chi scendera' in campo: Briga-Fulgor Valdengo, Mirafiori-Don Bosco e Canelli-Boves. Chi vince e' salvo, le perdenti si affronteranno in un triangolare e la peggio classificata retrocedera' in Prima.

Finale playoffs Promozione: Casale-Corneliano (ospiti vittoriosi 0-1 in casa San Giacomo).

PRO COLLEGNO, AVANTI TUTTA! AD ALPIGNANO NUOVO PRESIDENTE

Vignale e Baba Hay (Pro) indicano la strada
Vignale e Baba Hay (Pro) indicano la strada

18 maggio 2014 - Non c'è due senza tre: Pro Collegno alè! La squadra di Giuseppe "Zeman" Migliaccio vince in trasferta la terza gara di fila nel cammino playoffs e approda in semifinale (in campo domenica 25 maggio): scoppia l'applausometro per questa incredibile serie di imprese calcistiche. La Pro, coi suoi baby "fatti in casa" nel settore giovanile e le sue spese oculate, è sempre più un modello da clonare. I risultati parlano da soli, non si vincono per caso tre partite da dentro o fuori casa.

L'ultimo show dei collegnesi è stato realizzato in terra cuneese: a Barge, sul campo dell'Infernotto, la Pro trova il vantaggio grazie ad un autogol su tiro di Zoppè (classe '91) e lo difende fino al sesto minuto di recupero di una partita intensissima, l'ennesimo match nel quale il pareggio non sarebbe bastato. Nel finale la tensione sfocia in una mezza rissa, poi soltanto gioia rossoblù. Il 25 maggio la Pro Collegno se la vedrà con gli alessandrini del Savoia. Stesso regolamento: si gioca sul campo della meglio piazzata in classifica, cioè proprio il Savoia. L'altra semifinale è Real Sarre-Dormelletto.

 

Notizia-bomba ad Alpignano (tutti i dettagli martedì su Luna Nuova)

La società biancazzurra ha un nuovo presidente. Si tratta dell'imprenditore Agostino Scozzaro,  che venerdì sera si è presentato ufficialmente in conferenza stampa. Tantissime le idee del nuovo patron, che sarà affiancato dal co-presidente Beppe Ciancio.

MELEGA E "ZEMAN" MIGLIACCIO: MISSIONI NO-LIMITS PER I MISTER

Alan Melega e Giuseppe Migliaccio non sono sazi
Alan Melega e Giuseppe Migliaccio non sono sazi

16 maggio 2014 - Continua il cammino playoffs per San Giacomo Chieri, in Promozione, e Pro Collegno, in Prima Categoria. Il chiodo fisso è continuare a sognare e a stupire, senza nessun limite. Domenica le avversarie saranno rispettivamente Corneliano e Infernotto, ma se i chieresi potranno farsi bastare il pareggio (poichè meglio classificati rispetto all'avversario) la Pro dovrà invece sbancare: e fin qui lo ha fatto benissimo. Parola ai mister.

Alan Melega: "Sono contentissimo. Già a Grugliasco all’ultima giornata avevamo giocato molto bene, ma in queste gare playoffs contro Cbs ed Alpignano il San Giacomo ha dimostrato ancora più voglia, solidità e organizzazione. Ad Alpignano, in particolare, abbiamo ricevuto anche i complimenti di addetti ai lavori locali”. Soddisfazione doppia per il tecnico: “Quest’anno abbiamo centrato il record di punti. Posso dire di allenare un gruppo incredibile, consapevole della propria forza, che segue la mia filosofia. La passione per il calcio è la benzina per il mio motore e per continuare a svolgere questo ruolo con entusiasmo. E adesso? Continuiamo a sognare, giocando a tutta…”.

Giuseppe Migliaccio: "Tra i giovani e i più esperti della rosa della Pro Collegno ci sono quasi 20 anni di differenza, ma c’è tanta serenità e rispetto reciproco. Proprio i più vecchi come Baba Hay, De Concilis, Fusseini e Rubino si sono calati con grande umiltà nel progetto aiutando i più giovani a dare il massimo. Insomma, è bello guidare una squadra così unita e compatta. I playoffs? In 26 anni di panchina non ricordo di aver vissuto due gare così esaltanti come contro Denso e Luserna a distanza ravvicinata…”. Fondamentale anche il trio composto da Francesco Ottembrini, il vice-Migliaccio, Pietro Ruggieri e Mario Trevisani, dirigenti. Quest'ultimo commenta così: “Stiamo raccogliendo i frutti del lavoro di due anni. E’ davvero una bella soddisfazione vedere giovani del ’95 al primo anno in prima squadra ottenere questi risultati".

STRAORDINARIA PRO COLLEGNO! E IL SAN GIACOMO FA IL COLPACCIO

Alpignano, spezzato il sogno-Eccellenza. Playoffs Seconda: urlo Villarbasse a Caselette

Basso (Pro) festeggiato
Basso (Pro) festeggiato

15 maggio 2014 - Standing ovation per la Pro Collegno di Giuseppe Migliaccio, che nell'ultima gara della prima fase playoffs di Prima Categoria stende anche il Luserna 1-2 in 10 contro 11 per tutto il secondo tempo bissando così il successo esterno contro la Denso. La Pro, squadra giovanissima e affamata di successo, poteva solo vincere queste due gare essendo peggio piazzata in classifica. E a Luserna va subito in vantaggio: 0-1 di Rubino al 4'. I locali tornano sotto e pareggiano al 30' (1-1), al 5' della ripresa si ritrovano in superiorità numerica ma devono arrendersi al missile terra-aria di Basso scagliato al 30' st all'incrocio dei pali. L'ennesimo golasso per l'ex Fila Paradiso. Nel finale assedio del Luserna, con due grandi occasioni al 38' st e allo scadere (palo). Alla fine è la sorprendente Pro Collegno a conquistare i quarti di finale: il 18 maggio (ore 15.30) dovrà sbancare anche il campo dell'Infernotto. Questi gli altri incontri: Dormelletto-Vigliano, Real Sarre-San Mauro (neutro), Città di Moncalieri-Savoia (neutro).

 

Nei playoffs di Promozione il colpaccio è del San Giacomo Chieri di Alan Melega, che vince 1-2 ad Alpignano e spezza il sogno-Eccellenza dei locali. I marcatori sono Torta, Salusso per l'Alpignano, e bomber Di Sansa su rigore. In semifinale (18 maggio) San Giacomon Chieri-Corneliano e Casale-Savoia.

 

In Seconda impresa-Villarbasse ai playoffs: 2-1 al Caselette, i locali erano anche meglio piazzati in classifica. Il Villarbasse affronterà Piossasco e Genola nella seconda fase (in campo 18, 21 e 25 maggio).

ULTIM'ORA - SUSA RIPARTE DA GOUSSE. RIVOLI, UFFICIALE DI GIANNI

Trio Susa: Baratella, il ds Coccia, mister Gousse
Trio Susa: Baratella, il ds Coccia, mister Gousse

14 maggio 2014 - L'Union Susa non ha perso tempo ed è tra le prime società a riconfermare l'allenatore per la prossima stagione in Promozione: si riparte da Davide Gousse e dal secondo allenatore Paolo Baratella. Notizia ufficiale.

Il tecnico di origine haitiane da due anni si dichiara "orgoglioso di allenare un gruppo fantastico": così si è espresso Gousse a fine campionato del 2013 (strepitosa salvezza a Mondovì a playout), così è tornato a parlare qualche settimana fa dopo la seconda clamorosa impresa dei suoi ragazzi, bravissimi a mantenere la categoria con due giornate di anticipo. A Susa non poteva che andare così: troppo bello il binomio, troppa sintonia per lasciarsi. E adesso il ds Coccia, che anche nell'ultima stagione ha portato al "Priorale" giocatori preziosi per salvare la Promozione, si fionderà sul mercato alla ricerca di nuove scommesse da vincere.

 

A Rivoli non ci sono più dubbi: dopo le voci dei giorni scorsi è ora ufficiale l'approdo in via Isonzo dell'ex Rosta e Alpignano Pietro Marsico come direttore sportivo e dell'ex Cenisia Vincenzo Di Gianni come allenatore della prima squadra. Negli ultimi giorni era stato avvicinato alla panchina rivolese anche Ivan Musso (da 5 anni al Pianezza) e su questa indiscrezione ci sono molte conferme. C'è chi dice che Musso sia stato vicinissimo a diventare il nuovo allenatore del Città di Rivoli. Alla fine, Di Gianni: per lui un'ottima annata nel 2009/2010 con il Cvr Rivoli, poi un doppio salto in Eccellenza con il CvrRivoli Giaveno e l'esperienza torinese. Così il mister, già al lavoro per allestire la squadra con i suoi collaboratori: "Felicissimo di tornare ad allenare a Rivoli".

La dirigenza del Città di Rivoli, delusa dal mancato raggiungimento della Promozione e dei playoffs nelle annate con i tecnici Zappella e con il duo in staffetta Ragagnin/Rista, conferma che effettuerà domanda di ripescaggio, ma non è neanche esclusa l'unione con altre forze calcistiche per il salto di categoria.

GRUGLIASCO: VINO AL CIELO E GRIGLIATA. E' FESTA-ECCELLENZA

Collegno risponde con una Pro scatenata: finale playoffs (stasera) e premio-giovani al club

Mister Faghino festeggia lo storico salto in Eccellenza con la squadra. E poi...torta per tutti.


>> Fotogallery: la pazzesca salvezza del Rosta, 2-2 col Cumiana

 

13 maggio 2014 - "Abbiamo visto uno splendido film, con attori da oscar. Complimenti a tutti di cuore". Il presidente del Grugliasco Felice Marmo apre così la serata di festa che chiude ufficialmente una stagione indimenticabile: mister Faghino e i giocatori la ricorderanno per sempre. Mai Grugliasco era arrivata così in alto, mai erano stati archiviati certi numeri (come l'imbattibilità mantenuta da metà novembre 2013), mai erano arrivati in Eccellenza i colori prima gialloblù e oggi biancorossi. Il film, ovvero il cammino del Bsr, è stato veramente magnifico. Ha vinto l'organizzazione e il Bel Gioco.

In sede, nella cornice di via Leonardo da Vinci che solo nel giugno 2010 celebrava il (chiacchierato) matrimonio tra le storiche rivali Borgo Sanremo e Grugliasco, sfilano gli addetti ai lavori grugliaschesi, lo zoccolo duro della società, "i pilastri, anche se dietro le quinte", dice Marmo, affiancato dal vicepresidente Trevisani. E poi ecco i giocatori, che si presentano e scherzano davanti al microfono, per poi passare a mangiare e brindare. Presenti in in sede anche l'assessore allo sport di Grugliasco Salvatore Fiandaca e l'ex sindaco Marcello Mazzù. Sue queste importanti parole: "Oggi come oggi davvero poche società calcistiche crescono con questi straordinari risultati. Grugliasco ha fatto passi da gigante, significa che quella fusione che nel 2010 non convinse proprio tutti è stata la cosa giusta".

 

A meno di cinque chilometri di distanza arriva una gran bella notizia al "Bendini", ovvero in casa-Pro Collegno. La società rossoblù riceverà il bonus dalla Lega (si parla di 3-4mila euro) per aver schierato sfilze di giovani '93, '94 e '95, accumulando fino alla 25esima giornata un minutaggio, sotto forma di punteggio, superiore a tutte le squadre di Prima non retrocesse (requisito che ha penalizzato il Bagicalupo e il Cerano). Ma mister Migliaccio non è sazio e vuole la ciliegina sulla torta: dopo la strepitosa impresa in casa Denso (2-3 in gara 1 dei playoffs con tripletta di Fortino) mercoledì sera la Pro è decisa a superare anche il Luserna di Biolatto, che meglio piazzato in classifica potrà esultare per il salto di categoria anche col pareggio al termine degli eventuali supplementari. Si gioca alle 21 in casa del Luserna.

 

Playoffs Promozione C: il 20esimo gol stagionale del bomber Saracino regala all'Alpignano la finale. 1-1 con il Carmagnola. L'avversario dell'Alpignano sarà l'ostico San Giacomo Chieri di Melega, scatenato nel finale di stagione e vittorioso 1-3 in casa Cbs con gol di Kodra e doppietta di Rizq Kamal.

 

Playoffs Seconda H: Caselette e Villarbasse pronte per una finale di fuoco mercoledì sera. Alle due squadre nella prima gara degli spareggi basta un pareggio: Caselette-Bussoleno 1-1 (Dosio, Balsama'), Villarbasse-Bruinese 1-1 (Ievolella, Mastrorosa).

>> Le cronache su Luna Nuova.

ROSTA, SALVEZZA-MIRACOLO: IN 10 UOMINI RECUPERA DA 0-2 A 2-2!

Bvs-shock: Seconda Categoria. Si salva il Lascaris, grande Pro Collegno: è in finale playoffs

Il Cumiana aveva la salvezza in tasca, ma Rosta risorge e centra l'impresa-miracolo
Il Cumiana aveva la salvezza in tasca, ma Rosta risorge e centra l'impresa-miracolo

TUTTI I VERDETTI - 11 MAGGIO 2014

 

ECCELLENZA A: il Lascaris è salvo! 3-2 al Ceversama. Bianconeri ancorati in Eccellenza. In Promozione torna invece il Settimo, sconfitto 3-0 a Charvensod.

 

PROMOZIONE C: playoffs, colpaccio del San Giacomo Chieri di Melega in casa Cbs! Dopo l'1-1 dei tempi regolamentari gli ospiti segnano due reti nei supplementari (doppietta di Rizq Kamal) e vincono 1-3 accedendo alla finale. Si gioca invece alle ore 19 Alpignano-Carmagnola.

Playout: fantastica impresa del Don Bosco Nichelino, che spedisce in Prima l'Usaf Favari con un pesante 2-3 esterno. Si salva anche il Mirafiori, basta l'1-1 col Cenisia alla fine dei supplementari.

Altri risultati playoffs, in grassetto le finaliste: Castagnole-Villafranca 0-1, Savigliano-Corneliano 0-2, Romentinese-Juventus Domo 1-3, Stresa-Oleggio 2-1.

 

PRIMA E: imprese straordinarie per le peggio classificate Luserna e Pro Collegno. A Villar Perosa è proprio il Luserna di Biolatto a vincere 1-2, mentre in casa Denso (sfumati in due settimane tre obiettivi, Coppa, campionato e playoff) è la lanciatissima Pro Collegno di Migliaccio ad esultare. Tripletta di Fortino, 2-2 al 90' e ultimo gol del bomber nei supplementari. 2-3. La finale sarà dunque Luserna-Pro Collegno: enorme soddisfazione per la Pro, che coltiva i giovani in casa e poi li lancia in massa in prima squadra, guidati da giocatori di indubbia esperienza come Baba Hay, Vignale, Basso, Scarmoncin e Rubino.

 

11 maggio 2014 - Playout di Prima girone E. Un ventaccio assurdo, una palla più per aria che per terra, due gol da recuperare all'ostico Cumiana (0-1 di Costantin al 16', 0-2 di Giannone al 37'), l'inferiorità numerica con cui fare i conti dal 40' del primo tempo, un giocatore stirato (Monfalcone) ed un altro coi crampi (Parisi) dieci minuti prima di arrivare - in 9 uomini contro 11 - a difendere il 2-2 al 124' minuto di gioco: il Rosta di Paolo Marrese centra un'impresa clamorosa, risorge dal ko tecnico, combatte contro tutto e contro tutti, piega un destino ormai segnato. Pensate che al 40', sullo 0-2, Cataldi resta per terra con le mani tra i capelli, come davanti ad un verdetto inevitabile. E invece questa volta il pugile suonato, nello stupore generale, si rialza e vince: per il Rosta del presidente Mirisola è una salvezza d'oro, giustamente festeggiata come un salto di categoria. In gergo calcistico viene comunemente chiamato "miracolo sportivo".

Partite così vengono raddrizzate solo da un gruppo ultra-compatto, prima che da una squadra. "Rosta è tosta", da anni lo dimostra ed è questo il ritornello di via Ponata: la squadra biancorossa trova un autogol di Coccolo a fine primo tempo (1-2), si aggrappa alle parate di Salaniti per neutralizzare i vivacissimi Giannone, Rosaclot, Costantin e Viglietti, resta unita e trova il 2-2 con un golasso di Bellin al 21' della ripresa, difeso fino al 124' in inferiorità numerica dopo aver rischiato di vincere e di perdere. Alla fine il pareggio premia il Rosta, meglio piazzato in classifica. E mister Marrese, che aveva ereditato la squadra guidata inizialmente da Tommaso Cario, è emozionato: "Una partita di una sofferenza calcistica unica. Finalmente posso dirlo, missione riuscita...". L'ottimo Cumiana del primo tempo è costretto a fare "mea culpa". (> tutti i dettagli del match martedì su Luna Nuova).

 

Finisce invece con il verdetto più atroce il campionato dei vicini di casa del Rosta: la Bvs torna in Seconda Categoria, sconfitta seccamente 1-4 dal più convinto San Secondo nell'altra gara dei playout di Prima girone E. Per il club di Almese è la seconda retrocessione in due anni. Incredibile. L'annata è girata storta fin da subito, a nulla è servito il cambio in panchina tra Garro e Facchini, accompagnato dall'ingaggio di alcuni rinforzi:troppi pochi punti e tante idee confuse fino a marzo, qualche incomprensione interna, un finale di stagione al di sotto delle aspettative e poi il pesante risultato a sfavore nella gara playout che poteva raddrizzare un'intera stagione. E' una retrocessione che fa veramente male e adesso in casa Bvs serve veramente una rifondazione.

SPAREGGI-TIME: UNA PARTITA VALE UNA STAGIONE. ESULTA VENARIA

Trino-Venaria 1-3: i cervotti di Roberto Berta centrano un'altra grande salvezza in Promozione B
Trino-Venaria 1-3: i cervotti di Roberto Berta centrano un'altra grande salvezza in Promozione B

8 maggio 2014 - E allora...siete pronti? Dopo gli ultimi match, che hanno regalato gioie e dolori in tutto il Piemonte (il Venaria di Berta, per esempio, vincendo 1-3 contro il Trino ha conquistato una grande salvezza in Promozione B all'ultima giornata) è arrivato il momento degli spareggi. E domenica - ore 15.30 su quasi tutti i campi - ce n'è per tutti i gusti. Molte pratiche finiranno in archivio in 90 minuti, soprattutto per quanto riguarda i playout.

Il meccanismo è semplice, chi è meglio piazzato gioca in casa e può esultare in caso di parità al termine degli eventuali supplementari.

Eccellenza A: playoffs con Libarna-Cheraschese, ai playout i brividi del Lascaris contro il Ceversama, delicatissima anche Charvensod-Settimo. Nessun calcolo per le squadre ospiti, per non retrocedere devono vincere.

Tutto da seguire l'epilogo di Promozione C: ai playoffs Alpignano-Carmagnola (ore 19) e Cbs-San Giacomo, poi il secondo turno con finale. Ai playout Favari-Don Bosco e Mirafiori-Cenisia.

In Prima girone E fari puntati sulle vicine di casa Bvs e Rosta, piombate nell'incubo playout ma pronte ad un perentorio riscatto: le squadre di Facchini e Marrese sfideranno rispettivamente San Secondo e Cumiana. I precedenti in campionato dicono Bvs-San Secondo 2-1, San Secondo-Bvs 3-2, Cumiana-Rosta 2-2, Rosta-Cumiana 1-2. Al 90' subito il verdetto: salvezza o Seconda Categoria. Così, tutto d'un sorso.

Ai playoffs Denso-Pro Collegno (a Carmagnola) e Villar Perosa-Luserna. Anche in questo caso chi passa va in finale.

Emozioni in vista anche in Seconda H, con un bollente Caselette-Bussoleno: da giocarsi la tripla.

Sarà invece una domenica di festa per Grugliasco e Carignano, le formazioni di Faghino e Cavaglià salite in Eccellenza e Promozione. Per il Grugliasco semifinale per il titolo regionale contro la Virtus Mondovì, per il Carignano quarti di finale sempre ai fini del titolo regionale contro il Savio Rocchetta.

CARIGNANO IN PROMOZIONE! E PER LA DENSO...SETTIMANA-INCUBO

Il Carignano e il mister Maurizio Cavaglià
Il Carignano e il mister Maurizio Cavaglià

5 maggio 2014 - Spareggio per il titolo: una partita rara, ma incredibilmente emozionante. Era già successo il 1° maggio del 2011, quando a Rivoli 600 persone riempirono le tribune di via Isonzo (come ai vecchi tempi della serie D: lacrimuccia) per gustarsi Bvs-Pianezza 2-1.

Questa volta trionfa il Carignano di Cavaglià: 2-0 alla Denso con i gol di Manescotto (34' st) e Grigorescu (47' st). Un campionato da protogonisti, 57 punti in 28 partite, volti noti in rosa (Manescotto, Zacchino, Mendola, Grigorescu & C.) e una difesa di ferro, con soli 22 gol al passivo.

In Prima girone E si vince così: solidità, qualità, cattiveria agonistica, esperienza e risultati pesanti quando è il momento di alzare la voce. Il Carignano non ha mai perso nelle ultime 10 partite e ha mantenuto l'imbattibilità interna. Complimenti anche alla Denso, una new entry del girone E dall'attacco atomico, una squadra piombata in un incubo: in pochi giorni è stata sconfitta nella finale di Coppa Piemonte dal Banchette, all'ultimo rigore, e poi ha perso il campionato allo spareggio. Adesso i playoff contro un avversario tosto e la possibilità del grande riscatto: occhio però alla Pro Collegno di Migliaccio, pronta a calare il tris. In campionato contro la Denso ha già vinto 3-2 e 1-2.

COPPA PRIMA: ESULTA IL BANCHETTE, INFALLIBILE DAGLI 11 METRI

2 maggio 2014 - Coppa Prima Categoria: il Banchette, squadra di un piccolo comune alle porte di Ivrea, benedice i calci di rigore e sale di diritto in Promozione dopo aver battuto la Denso. La Coppa si alza al cielo sotto ad un incredibile diluvio.

Al 90' è 1-1: gol di Vasi per ila Denso e pareggio di Mendo. Poi i supplementari e i penalty, proprio come successo con il Città di Rivoli in semifinale. Il Banchette è di nuovo infallibile ed esulta all'ultimo tiro dagli 11 metri: 5-4.

Domenica 4 maggio c'è subito l'occasione per il riscatto della Denso, che si giocherà la possibile vittoria del campionato di Prima girone E nello spareggio contro il Carignano. In classifica hanno chiuso entrambe a quota 57.

 

30 aprile 2014 - Ultim'ora: due tegole sull'Alpignano durante il match vinto per 1-0 contro la Piscinese Riva. Perone ko per Mattia Strocchio e va ancora peggio a Davide Durante, trasportato all'ospedale di Rivoli: frattura di tibia e perone. La società e la squadra esprimono vicinanza ai due giocatori. Tornerà invece a disposizione il bomber Saracino per i playoffs contro il Carmagnola.

LA FAVOLA DEL GRUGLIASCO: ECCELLENZA, TRAGUARDO STORICO!

Prima: spareggio Denso-Carignano. Rosta e Bvs ai playout, l'Olympic retrocede in Seconda

A Mirafiori festa-Eccellenza per il Grugliasco: la gioia della squadra, di mister Faghino e del pres Marmo
A Mirafiori festa-Eccellenza per il Grugliasco: la gioia della squadra, di mister Faghino e del pres Marmo

27 aprile 2014 - Grugliasco in estasi, Grugliasco in Eccellenza. L'ultimo show è il 2-0 rifilato in trasferta al Mirafiori (doppietta di Saponaro). I numeri sono quelli di una vera squadra ammazza-campionato: 13 vittorie e 5 pareggi per un totale di 44 punti su 54 nelle ultime 18 partite, con un'imbattibilità mantenuta dal 17 novembre 2013. Tutto ciò rimontando l'Alpignano, la vera squadra da battere, tutto ciò realizzato da una squadra che doveva solo salvarsi, un team che ha scoperto nel corso dei mesi di essere più forte di quanto pensasse e che ha usato l'arma segreta della consapevolezza per fare una strage di punti. Per realizzare un sogno. Signore e signori, questa è un'opera d'arte. Una favola calcistica.

Finisce così, con una grande dedica per Fabrizio Ortoncelli, pilastro della dirigenza grugliaschese fino al 2013, anno della sua scomparsa. E poi cori da stadio, fumogeni, gavettoni, lacrime di gioia per il presidente del Grugliasco Marmo e mister Faghino, tecnico che dal 2000 al 2007 ha lavorato per la Reggina (nella scuola calcio e come responsabile del settore giovanile) imparando i segreti del mestiere a stretto contatto con Colomba, Mazzarri e Camolese. Oggi Faghino, che ha portato il cappellino della Reggina con sè per tutto il campionato come un portafortuna, assieme al suo braccio destro Todella e al preparatore dei portieri Francesco Gaeta, porta al traguardo una squadra-campione, solida, organizzata, istruita per i cambi di fronte e per giocare il pallone per terra in maniera precisa e maniacale. Grugliasco raggiunge così il punto più alto di sempre, l'Eccellenza. Enorme la soddisfazione per tutti i giocatori biancorossi.

> Tutta la festa del Bsr Grugliasco martedì su Luna Nuova

 

Promozione C - Verdetti: ai playoff Alpignano-Carmagnola e Cbs-San Giacomo, ai playout Favari-Don Bosco e Mirafiori-Cenisia. Retrocessa da tempo in Prima la Santenese.

 

Prima E - Verdetti: per assegnare il titolo occorrerà disputare uno spareggio il 4 maggio tra le due formazioni a pari punti Denso e Carignano (la Denso è impegnato anche nella finale di Coppa col Banchette il 1° maggio). Playoff: perdente spareggio-Pro Collegno, Villar Perosa-Luserna. Ai playout Rosta-Cumiana e Bvs-San Secondo. L'Olympic retrocede in Seconda Categoria.

 

ECCELLENZA A - Risultati ultima giornata: Lascaris, incubo playout

Atletico Torino-Charvensod 0-5, Aygreville-Sporting Bellinzago 1-3, Caselle-ProSettimoEureka 1-0, Ceversama-Calcio Ivrea 2-2, Città di Baveno-Orizzonti United 2-0, Gattinara-Borgaro 0-2, Lascaris-J. Biellese 1-4, Osmon Suno-Omegna 6-1, Settimo-GassinoSanRaffaele.

> Classifica: ProSettimoEureka 82, Sporting Bellinzago 81, Osmon Suno 71, Città di Baveno 66, Orizzonti United 61, Aygreville 53, Calcio Ivrea 48, Omegna 45, J. Biellese 44, GassinoSanRaffaele 41, Borgaro 39, Caselle 38, Charvensod 38, Lascaris 37Ceversama 36, Settimo 29, Gattinara 23, Atletico Torino 14.

> Verdetti: ProSettimoEureka in serie D, Sporting Bellinzago ai playoff, ai playout Lascaris-Ceversama Biella e Charvensod-Settimo (11 maggio), Gattinara e Atletico Torino in Promozione.

 

PROMOZIONE C

Mirafiori-Bsr Grugliasco 0-2 (35' e 12' st Saponaro), Alpignano-PiscineseRiva 1-0, Airaschese-Victoria Ivest 1-1, Carmagnola-Pianezza 1-2 (per gli ospiti Mazzone e Aloisi), Cenisia-Santenese 2-0, Don Bosco Nichelino-Cbs 1-3, San Giacomo Chieri-Usaf Favari 2-1 (Di Sansa, Addiesi, Kodra), Union Susa-Borgaretto 2-2 (Jannon, Della Valle, Di Blasi, Cattozzi).


PRIMA E

Antico Borgoretto-Luserna 0-2 (Sannino, Mastrogiovanni), Bvs-Beinasco 2-0 (Gentile, Delussu), Città di Rivoli-Denso 3-4 (Stefano Ferrero, Nastasi, Ferretti, Nastasi, Vasi, Mastroianni, Ligregni), Pro Collegno-Cumiana 5-0 (3 Basso, Petrarota, Rubino), Rosta-Villar Perosa 0-1 (Forchino), San Secondo-Olympic Collegno 3-1, Valdruento-Lesna Gold 2-2 (per gli ospiti Mautone e Caravaglio). Riposa: Carignano.

SECONDA: PAZZA GIOIA VENAUS. SALE IN PRIMA DA NEOPROMOSSA

27 aprile 2014 - Doppio salto mortale per il Venaus di Fabrizio Vigna, che vince il campionato di Seconda Categoria e sale per la prima volta nella sua storia in Prima. La matricola sbaraglia tutti e batte nell'ultimo turno il Bussoleno con reti di Luca Caffo e Bailo. Ai playoffs match caldissimi: Caselette-Bussoleno e Villarbasse-Bruinese.

 

SECONDA H - Scrivi qui punteggio e marcatori

Brunetta-Francesco Marino 4-0, Centrocampo-Villarbasse 1-3 (Viscione, Mastrorosa, Bernardi), Chianocco-Bruinese 0-2, Real Boys Sant'Ambrogio-Meroni Rivoli 2-1, San Giorgio-GiavenoCoazze 6-4 (Daniel Raimondi, Spatari, Pio, Bramante), Taurinense-Caselette 0-3, Venaus-Bussoleno 2-1 (Luca Caffo, Degli Esposti, Bailo).

COPPA: VARALLO POMBIA IN ECCELLENZA. RUBIANA, LA FESTA

Luca Cariola (Rubiana): gioia-promozione
Luca Cariola (Rubiana): gioia-promozione

23 aprile 2014 - Coppa Promozione: la finale di Santhia' la porta a casa il Varallo Pombia, che batte 2-1 la PiscineseRiva grazie ad una punizione di Vasoio e ad un gol di Capecchione realizzato nella ripresa dopo una provvisoria autorete che stava tenendo in piedi il pari. Il Varallo Pombia sale cosi' di diritto in Eccellenza.

 

Rubiana: la squadra di Bergantino, piazzata al secondo posto nel girone pinerolese di Terza dietro al Candiolo campione, festeggia il salto in Seconda Categoria. Il nuovo comunicato num. 43 pubblicato sul sito della Lega stabilisce infatti che le 24 squadre vittoriose nel "turno unico dei playoff" saranno ammesse al campionato di Seconda, che il prossimo anno dovrà essere composto da 196 formazioni divise in 14 gironi. Il Rubiana, come previsto dal regolamento, vince automaticamente la gara del turno unico poichè il distacco con la quinta classificata (Givolettese) è pari a 10 punti. Grande soddisfazione per il club gialloblù e per i rumorosissimi tifosi dopo la delusione cocente arrivata nella partita-chiave contro il Candiolo, persa 1-2 tre settimane fa con un gol di vantaggio (realizzato da Luca Cariola, foto) e con un uomo in più per un'ora di gioco. Alla fine è arrivato il giusto premio per una stagione da protagonisti.

PRIMA GIRONE E: ZONA PLAYOFF, LA PRO ESPUGNA VILLAR PEROSA

Scarmoncin (Pro Collegno)
Scarmoncin (Pro Collegno)

22 aprile 2014 - Nel recupero di Prima girone E disputato a Pasqua la Pro Collegno di Giuseppe Migliaccio ha battuto 0-2 il Villar Perosa di Wellman. Il successo, ottenuto grazie ai gol di Scarmoncin e Rubino, vale oro nell'ottica di assicurarsi un posto al sole nella griglia playoff di fine stagione. Lo ricordiamo: seconda contro quinta, terza contro quarta e poi classica finale, questa la nuova formula decisa dalla Lega.

I collegnesi blindano così il quinto posto solitario affiancando il Luserna a quota 46 punti, ma soprattutto allungano a +3 il vantaggio sul Città di Rivoli, che probabilmente anche quest'anno - ed è il secondo di fila - dovrà rinunciare al salto di categoria tanto ambìto. La curiosita' e' che potrebbe comunque rivelarsi prezioso anche piazzarsi al sesto posto: se la Denso vincera' la Coppa, ma non il campionato, balzando cosi' di diritto in Promozione, sara' infatti la sesta classificata a sfidare la terza. In gioco, quindi, c'e' anche il Lesna Gold di Calabro', in vantaggio negli scontri diretti rispetto al Citta' di Rivoli. Nell'ultimo turno Valdruento-Lesna Gold.

 

Adesso tutto in mano agli ultimi 90 minuti: la Pro ospiterà il Cumiana, il Città di Rivoli sfiderà la Denso (che solo vincendo costringerà il Carignano allo spareggio per assegnare il titolo), il Villar sarà di scena a Rosta (dove una vittoria della squadra di Marrese potrebbe non bastare per evitare i playout) ed il Luserna chiuderà il campionato in casa Antico Borgoretto. In fondo alla classifica pazzesca gara-batticuore tra San Secondo e Olympic: penultima contro ultima, 20 punti contro 19. Per evitare la retrocessione gli ospiti sono costretti a vincere.

DEDICHE, RISSE, SOGNI E ADDII. I CAMPIONATI ALL'ULTIMA CURVA

Maggio 2009: il Grugliasco a Mirafiori conquista i playoff. I "superstiti", oggi, sono Del Boccio e Maiorana
Maggio 2009: il Grugliasco a Mirafiori conquista i playoff. I "superstiti", oggi, sono Del Boccio e Maiorana

15 aprile 2014

 

TREPIDAZIONE GRUGLIASCO: la squadra e la città hanno voglia di sognare. L'ultimo ostacolo è il Mirafiori, al club del presidente Marmo basterà un punto nell'ultima partita di campionato per tagliare un traguardo storico: il salto in Eccellenza. E pensare che solo il 10 giugno 2010 il Grugliasco dava vita ad un incredibile fusione coi rivali di sempre, il Borgo Sanremo. Ora ha in mano il suo destino. Indemoniata la squadra di Faghino, capace di vincere 12 partite e di pareggiarne 5 (41 punti su 51 nelle ultime 17 gare disputate).

 

NIZZA-VIANNEY: il derby? No, il pandemonio. Leggi l'articolo su LaStampa.it

 

DON BOSCO NICHELINO: forse, la fine di un'era. Fonti interne alla società assicurano che il club riconsegnerà la matricola in Federazione qualunque sia il risultato ottenuto a fine stagione in Promozione C. Questa la decisione che sarebbe stata presa alla fine dell'ultimo consiglio direttivo. Si prospetta quindi uno svincolo di massa per i 22 giocatori della prima squadra.

 

"FANTALOISI" CON DEDICA: Simone Aloisi, bomber del Pianezza con 134 gol in rossoblù e 17 reti stagionali (giocando la metà delle partite per infortunio) regala una dedica dopo la doppietta all'Alpignano. "Dedico i gol alla mia fidanzata Federica, che per lavoro purtroppo non ha potuto assistere alla vittoria e alla bellissima festa organizzata per l'addio al calcio del nostro capitano Chiapino".

BSR, UN PUNTO PER LA STORIA. PIANEZZA ESULTA E SALUTA CHIAPINO

Grugliasco vicino all'Eccellenza, Alpignano ko nel derby. E il Susa è salvo!

Superderby. Aloisi e il Pianezza esultano: battuto l'Alpignano, che perde la vetta dopo 20 giornate
Superderby. Aloisi e il Pianezza esultano: battuto l'Alpignano, che perde la vetta dopo 20 giornate

GUARDA LA FOTOGALLERY DI PIANEZZA-ALPIGNANO 3-1

 

13 aprile 2014 - Grugliasco, questo è il punto! Solo un piccolo punticino separa il club di Felice Marmo da uno storico, incredibile, salto in Eccellenza. Lo abbiamo già scritto, ma vale la pena ripetersi: il Grugliasco, squadra partita per salvarsi in Promozione C, ha raggiunto la vetta dopo una rimonta da standing ovation, ha sorpassato il carro armato Alpignano dopo 20 giornate di monopolio biancazzurro e nel girone di ritorno ha sempre e solo vinto o pareggiato per un'imbattibilità che dura dallo scorso 17 novembre. Grugliasco è davvero in trepidazione: l'ultima partita della stagione contro il Mirafiori (quel campo nel 2009 regalò i playoff di Prima ai grugliaschesi di Iacobellis) potrebbe consegnare il titolo più alto di sempre per la società di via Leonardo da Vinci, reduce dal perentorio 5-0 al Cenisia nel penultimo turno. Un punteggio emblematico, l'ennesima dimostrazione che Maiorana, Sansone e compagni vogliono festeggiare e scrivere la storia. Il presidente Marmo, tra realtà e scaramanzie: "Domenica punteremo al risultato pieno".

Pianezza-Alpignano finisce 3-1 (tutto su Luna Nuova martedì): una partita bella e corretta utile a cancellare le botte e i paroloni dell'andata, uno spot per il calcio con la tribuna in piedi per applaudire e salutare l'addio al calcio di Holly Chiapino, il "Maldini" del Pianezza con 22 anni di militanza in rossoblù. Chiapino passerà a compiti dirigenziali, ma il patron Gianni Corrarati stravede per lui e lo ha già nominato suo erede per la presidenza futura del club. In campo risultato ineccepibile: FantAloisi, in doppietta, e il bomberino Ceglie (10 gol per il classe '95) stendono un Alpignano che non è più lui. Troppi assenti e benzina finita.

Il Susa è salvo! Grande festa per i biancorossi. Davide Gousse e i suoi ragazzi ce l'hanno fatta, in archivio un'altra splendida impresa dopo lo show ai playout di Mondovì dell'anno scorso. L'1-1 di Piscina (gol-salvezza di Serpa) regala ai segusini l'aritmetica permanenza in Promozione e rinnova il valore del "modello-Susa", un concentrato di passione e di stile che ancora una volta si traduce in ottimi risultati sul campo. Il Susa ha sconfitto le incertezze economiche del club di inizio stagione, la dirigenza ha azzeccato gli acquisti dopo gli addii di 4 giocatori-simbolo degli ultimi campionati e l'organico si è superato in un girone tosto ed equilibrato. Applausi! Nell'ultima partita festa-tranquillità a Susa contro il super Borgaretto, salito a 47 punti: straordinario il lavoro di mister Viale e dei suoi giocatori al primo anno in Promozione.

 

Prima girone E: possibile spareggio Denso-Carignano a quota 57 a fine campionato. Il Carignano ha già terminato la stagione e riposerà all'ultima giornata, ma la Denso sarà costretto a vincere col Città di Rivoli.

Altri verdetti: salvezza per il Beinasco di Andreasi (altra grande impresa per una squadra costruita a zero euro, organizzazione, entusiasmo e passione per il club di Ronco sono davvero tutto), Bvs e Cumiana sicure dei playout, Rosta quasi...Il Valdruento ha la salvezza a portata di mano, mentre l'infuocata gara San Secondo-Olympic (penultima contro ultima) vale la permanenza in Prima negli ultimi 90 minuti.

 

PROMOZIONE C
Pianezza-Alpignano 3-1 (2 Aloisi, Ceglie, rig. Talarico), Bsr Grugliasco-Cenisia 5-2 (2 Sansone, 2 Ballo, Cedro), Cbs-San Giacomo Chieri 1-0 (Bordino su punizione), Borgaretto-Mirafiori 2-1 (Modenese, Aiello), PiscineseRiva-Union Susa 1-1 (Naturale, Serpa), Santenese-Don Bosco Nichelino 0-2 (Lupano, Pistininzi), Usaf Favari-Airaschese 1-1 (Favaretto per i locali), Victoria Ivest-Carmagnola 3-3 (autogol, Capobianco, La Rosa per gli ospiti)

 

PRIMA E

Beinasco-San Secondo 2-2 (Anelli, Fugalli, Gioia, Bollino), Carignano-Bvs 3-0 (Manescotto, 2 Zacchino), Cumiana-Città di Rivoli (Lella, rig. Giannone), Denso-Antico Borgoretto 3-0 (2 Vasi, Marchionni), Lesna Gold-Rosta 4-2 (Brescia, Angioni, Laccetta, Moretti, Brescia), Olympic Collegno-Valdruento 1-2 (Parla, Nosrallah, Berardi), Villar Perosa-Pro Collegno sospesa al 30' sull'1-0 per un infortunio all'arbitro. Riposa: Luserna.
 

SECONDA H - Scrivi qui punteggio e risultati

Bussoleno-Taurinense nd (Taurinense ritirata dal campionato), Caselette-San Giorgio 3-0 (3 Petrone), Francesco Marino-Venaus 1-3, GiavenoCoazze-Real Boys Sant'Ambrogio 4-2 (2 Spatari, Bramante, Grasso; Giuliano, Meoni), Meroni Rivoli-Chianocco 1-3 (2 Bosa, Mancino per i locali, D'Alanno), Bruinese-Centrocampo 1-1 (Tonda), Villarbasse-Brunetta 5-1 (3 Fiorino, Mastrorosa, Viscione).

ULTIM'ORA - ECCELLENZA A: PROSETTIMOEUREKA IN SERIE D
10 aprile 2014, risultati: Borgaro-Osmon Suno 1-5, Calcio Ivrea-Caselle Calcio 1-1, GassinoSanRaffaele-Lascaris 3-1, Junior Biellese-Gattinara 0-0, Omegna-Ceversama Biella 4-1, Orizzonti United-Atletico Torino 2-1, ProSettimoEureka-Aygreville 2-2, Sporting Bellinzago-Città di Baveno 4-1, Charvensod-Settimo 4-3.

Classifica: ProSettimoEureka 82, Sporting Bellinzago 78, Osmon Suno 68, Città di Baveno 63, Orizzonti United 61, Aygreville 53, Calcio Ivrea 47, Omegna 45, J. Biellese 41, GassinoSanRaffaele 41, Lascaris 37, Borgaro 36, Ceversama 35, Caselle 35, Charvensod 35, Settimo 29, Gattinara 23, Atletico Torino 14.

 

COPPA ITALIA PROMOZIONE - Semifinali di ritorno
Varallo Pombia-Lg Trino 2-1 (andata 0-0), Virtus Mondovì-PiscineseRiva 0-0 (andata 1-2). In finale PiscineseRiva-Varallo Pombia.

PROMOZIONE, SETTIMANA BOLLENTE: ARRIVA PIANEZZA-ALPIGNANO

Andata: rimonta dell'Alpignano al 90', da 0-2 a 3-2
Andata: rimonta dell'Alpignano al 90', da 0-2 a 3-2

8 aprile 2014 - Promozione C: l'adrenalina è alle stelle, inizia una settimana decisiva per le sorti del campionato che vede oggi appaiate in vetta Bsr Grugliasco ed Alpignano a quota 59 punti. "I ragazzi continuano a scrivermi prima e dopo allenamento, nell'ultimo mese è girato quasi tutto storno ma noi non molliamo": queste le parole del tecnico dell'Alpignano Baron, che ribadisce il chiodo fisso del salto in Eccellenza per una squadra "...che ha tirato a tutta per 8 mesi e che ultimamente raccoglie meno di ciò che merita".

Baron è concentratissimo, spazza via le polemiche e le voci di presunti contrasti interni dirigenziali ("Io mi occupo del campo e voglio vincere il campionato"), sottolinea la compattezza del gruppo ricordando comunque di aver perso per infortunio un bomber come Saracino, capace di tenere in apprensione da solo tutta una difesa. Il tecnico poi torna su un brutto episodio accaduto a Susa (2-1 per i segusini domenica scorsa): il club locale aveva preparato un rinfresco da condividere con gli avversari a fine partita, un bel gesto spesso messo in atto dai dirigenti del Susa, ma...è saltato tutto a causa di uno scatto d'ira davanti ai tavoli di alcuni giocatori ospiti. Baron: "Chiedo scusa a nome di tutti i nostri tesserati, c'era troppa tensione". E aggiunge per quanto riguarda il match: "Non sono solito soffermarmi su questo tipo di cose, ma ciò che è successo a Susa io non l'ho mai visto in tanti anni di calcio giocato e qualche stagione da allenatore. Uno degli assistenti dell'arbitro, che tra l'altro ha fermato due nostre nitide occasioni da gol per segnalare fuorigioco molto dubbi, si è rivolto a me e alla panchina con frasi assurde e imbarazzanti, facendo anche riferimento al mio ruolo e al mio score da allenatore. Sono sconcertato, ho richiamato l'attenzione dell'arbitro ma è servito solo a peggiorare le cose". Baron infatti è stato espulso e teme altre squalifiche: occhio alle decisioni del Giudice sportivo di giovedì.

E a proposito di tensione in molti ricorderanno il finale da bollino rosso del derby d'andata Alpignano-Pianezza (da 0-2 a 3-2 al 90' con rissa finale, guarda la fotogallery in archivio). A fine partita uno sfottò da parte dell'Alpignano era stato ovviamente mal digerito dai vicini di casa del Pianezza, che già avevano dovuto subire una rimonta di tre gol e una sconfitta al 90'. Apriti cielo.

Ebbene, domenica torna proprio il derby, stavolta si gioca  Pianezza-Alpignano. I locali di Musso, salvi e ormai tranquilli, hanno legato quella sconfitta al dito e come confermato da una serie di voci già dilaganti (e siamo solo a martedì...) sono fermamente decisi a voler portare a casa i tre punti per chiudere in bellezza. Tutti sperano in una sana lotta sportiva, senza particolari rancori o vendette trasversali. Troppo caos all'andata: il derby questa volta regalerà un altro spot?


>>> Venerdì su Luna Nuova: tutte le dichiarazioni di Baron, Losacco e del presidente del Grugliasco Felice Marmo.

WWW.LUNANUOVA.IT

Luna Nuova in edicola il 25 luglio
Luna Nuova in edicola il 25 luglio

>> CRONACA

>> SPORT

 

 

 

 

 

 

Via Mazzini 4, Alpignano, To

Partner Sportovest

www.risultati.it

Risultati calcio