La scelta di bomber Dalessandro: Cavour

GRAN COLPO DEL CAVOUR DI PINO DI LEONE: BOMBER DALESSANDRO

6 luglio 2016 - di Michele Rizzitano

 

Mercato Eccellenza, c'è la conferma del bomber Andrea Dalessandro: "Giocherò nel Cavour, ho scelto". Un grandissimo colpo in attacco per la società giallorossa, che si appresta a disputare la quarta stagione consecutiva in Eccellenza dopo lo storico salto del 2012.

Dalessandro, ex settore giovanile di Juve, Pro Vercelli, Udinese e Piacenza, ha poi messo in cassaforte tantissime esperienze: dalla serie C con la Pro Vercelli alla serie D ed Eccellenza con Fiorenzuola, Voghera, Seregno, Rivoli, Rivarolese, Cuneo, ProSettimo, Borgosesia, Junior Biellese, Tortona Villalvernia e Vado. Dopo l'addio all'Unione Sanremo (che ci aveva confermato direttamente qualche settimane fa) lo hanno cercato Bra, Saluzzo, Derthona, Pinerolo, Savigliano, Pro Dronero (che cerca il bomber da anni...) e ProSettimo. A vacanze terminate il bomber ha scelto Cavour.

Dalessandro (156 gol in carriera tra serie C, serie D ed Eccellenza), dopo tanti contatti col ds Luigi De Pietro: "Sono veramente contento della mia scelta. Ho optato per il Cavour per una serie di motivazioni. Innanzitutto ho trovato un bellissimo ambiente e devo riconoscere che il club ha fatto uno sforzo importante per ingaggiarmi. Desidero ripagarli a suon di gol e belle prestazioni. Ho conosciuto il presidente Ottavio Trucco, una bella persona. Avendo fatto tanta gavetta penso di saper riconoscere i progetti calcistici seri, sorretti da passione e organizzazione. Non è così scontato...soprattutto in un mondo sportivo dove spesso si vende ghiaccio agli eschimesi e qualche volta si cercano di intortare i giocatori. E' per questo che poi si creano dissapori e disguidi a stagione in corso, con la conseguenza che poi si fanno le valigie prima di finire il campionato. Io credo che a questi livelli si debba sempre ricordare cos'è il calcio e cos'è il pallone, cosa sono le aziende calcistiche e le società dilettantistiche. Sono due mondi diversi...". Aggiunge il bomber: "Mi piacciono i club che lavorano seriamente e professionalmente, con tanto cuore anche nel campo del dilettantismo, senza esasperare troppo le situazioni. A Cavour credo di aver trovato tutto ciò. Inoltre ritrovo un allenatore bravo e preparato come Pino Di Leone, che conosco da anni. Siamo buoni amici. E avrò più tempo per il lavoro".

Insomma, tante motivazioni per un nuovo matrimonio calcistico: Cavour e Dalessandro, si parte...