Tratta Fossano-Torino: ecco Gemello e Giraudo

DUE BABY 2000 DA FOSSANO AL TORINO: GEMELLO E GIRAUDO

7 luglio 2016 - Due 2000 col biglietto di andata Fossano-Torino. Altra grande "opera di valorizzazione" per il club fossanese, che comunica "...di aver ceduto, con la formula del prestito temporaneo, i calciatori Luca Gemello (classe ’00, portiere) e Samuele Giraudo (classe ’00, esterno offensivo) al Torino FC. L’accordo è stato stipulato con il responsabile del settore giovanile granata, Massimo Bava".

 

Dopo una stagione da protagonisti in Promozione e con diverse chiamate in Nazionale Lnd all’attivo, i due ragazzi entrano nel mondo nel professionismo grazie all’attenta opera di valorizzazione intrapresa dalla società, che ha augurato ai giocatori un futuro ricco di soddisfazioni sportive e umane.

 

Nel Torino FC, Gemello e Giraudo prenderanno parte all’Under 17 guidata da Marco Sesia. Il loro primo appuntamento sarà il 5 agosto, data d’inizio del ritiro estivo ad Acqui Terme.

 

Luca Gemello: “Desidero ringraziare la società per avermi lanciato. Un anno fa, con l’arrivo di Fabrizio Viassi, a Fossano sono cambiate molte cose. Prima di lui era raro vedere un ragazzo della mia età esordire in Prima Squadra. Il mister ha portato una nuova mentalità, dimostrando sin da subito di credere in me. L’esordio in Promozione mi ha fatto sentire più forte, aumentando al contempo la mia visibilità di fronte ai settori giovanili delle grandi squadre. Non è stato facile, perché in un ruolo come il mio devi mantenere sempre altissima la concentrazione. Fortunatamente, il fatto di poter contare su un gruppo fantastico mi ha dato una grossa mano. Su tutti ci tengo a ringraziare il mio collega di reparto Manseri: i suoi consigli sono stati utilissimi, con lui è nata una vera amicizia. Per me, tifoso granata dalla nascita, il Toro rappresenta il top. Non vedo l’ora di iniziare”.

 

Samuele Giraudo: “Personalmente, il Torino rappresenta un graditissimo ritorno: dopo i primissimi calci a Fossano, giocai per 5 anni nelle giovanili granata per poi tornare, dopo una breve parentesi a Cuneo, alla base. Un grazie quindi alla società, che dimostra con i fatti di puntare sui giovani. Nello specifico mi rivolgo a Fabrizio Viassi, fondamentale quest’anno, e a Luca Chiapella, che ha creduto in me già l’anno scorso. Porterò sempre il Fossano nel cuore, ma soprattutto sarò sempre in debito con i miei compagni di squadra. Tra loro, un ringraziamento speciale spetta a Mozzone e Romani, due leader sia in campo che fuori: averci potuto giocare insieme mi ha fatto crescere moltissimo”.