Coppa Prima: Pianezza-Collegno Paradiso 0-0 (coi mister in tribuna...)

BUON ESORDIO DEL COLLEGNO PARADISO NEOPROMOSSO A PIANEZZA

prossimo aggiornamento: foto

 

PIANEZZA-COLLEGNO PARADISO 0-0 Coppa Piemonte primo turno

Pianezza: Losacco, Capraro, Frisenna, Bruno, Muscarella, Nisticò, Verdone, Marino, Emanuele Lombardo, Maniscalco, Rognetta. A disp.: Simone Lombardo, Andriolo, Furgato, Rotunno, Scoleri, Valastro, Vassallo. All.: Bonafede (in tribuna).

Collegno Paradiso: Pascarella, Torrese, Colombano, Piras, Dalla Guarda, Chirulli, Dellaia, Piras, Beretti, Preziosi, Rossi. A disp.: Renzo, Bertolotto, Curcio, Iacovelli, Caruso, Piedi, Naturale. All.: Beretti (in tribuna).

Arbitro: Magagna di Collegno.

 

Telefonate in tempo reale tra panchina e tribuna, tra dirigenti e allenatori: è la curiosità di Pianezza-Collegno Paradiso, match di Coppa che termina 0-0 con i mister "in punizione" costretti a dare ordini da lontano. Per un cavillo burocratico legato ai moduli di tesseramento Bonafede e Beretti guardano la panchina dietro le recinzioni.

 

In campo qualche occasione in più per il Collegno Paradiso, che alla fine si mangia un po' le mani. E Beretti entrando negli spogliatoi dice apertamente "...bella prova, ma buttiamola dentro". Buona prova anche per il Pianezza, anche se per entrambi i club nella fase finale è emersa un po' di stanchezza. Ci sta. Prime fatiche.

In avvio Dalla Guarda (la chioccia del Paradiso in mezzo a tantissimi baby) si conferma insuperabile sui palloni aerei che piombano sulla trequarti. In più agisce da regista basso dettando i tempi di gioco assieme a Piras, Chirulli e Dellaia. Prime note sul taccuino: il rapido Rognetta spara un mancino in corsa, Losacco chiude lo specchio a Preziosi (fuggito solitario al 14') e intanto Chiapino (bandiera pianezzese, oggi direttore sportivo) fa il vice-mister in panchina con tutta la sua esperienza.

Si gioca a sprazzi: un sinistro centrale di Beretti, una mischia con Dalla Guarda vicino al gol. Il Collegno Paradiso punge un po' di più, ma Nisticò, Marino e Maniscalco orchestrano una buona manovra a metà campo per il Pianezza. Bomber Lombardo lavora molto di sponda e cerca il varco giusto.

Ripresa: Rotunno entra subito in campo ("Ieri ero al mare in costume"), il Pianezza si affida ad occhi chiusi ad un leader seppur reduce dalle ferie e fa bene, perchè a destra non si passa più. Il Collegno Paradiso continua però a rendersi pericoloso col nuovo entrato Naturale, che rileva Beretti: al 7' st subito una palla gol con fuga e sinistro alto, poi il numero 18 solissimo davanti a Losacco cincischia per la "gioia" del tecnico Beretti in tribuna. Al 15' subentra nei collegnesi anche Iacovelli, che scarica subito una rasoiata respinta ancora da Losacco. Il Pianezza riparte sempre veloce a sinistra con Rognetta, che crea spesso superiorità numerica, e getta nella mischia Furgato per Maniscalco.

I ritmi si fanno più bassi e le due squadre chiedono due rigori, prima su Piras (Paradiso) e poi su Furgato (Pianezza). Al 27' ancora Naturale in rovesciata spaventa i locali: sugli sviluppi di una punizione si era ritrovato davanti al portiere. La migliore occasione del Pianezza è sui piedi di bomber Lombardo: gran sventola da fuori vicina all'incrocio dei pali al 41' st. Ma finisce a reti inviolate.

Beretti: "Siamo molto giovani, fin qui abbiamo lavorato bene. Speriamo di toglierci grosse soddisfazioni. Il mio diktat? Corsa, organizzazione e disciplina".