Qui Aygreville: torna bomber Baldi, è un'altra musica. 3 gol in 2 partite, volano i valdostani

BOMBER BALDI: "SONO FELICE. SIAMO PARTITI COL PIEDE GIUSTO"

Baldi (Aygreville)
Baldi (Aygreville)

12 settembre 2016 - di Michele Rizzitano

 

L'Aygreville (Eccellenza A) si coccola il ritorno di Matteo Baldi, uno degli attaccanti più forti dei due gironi di Eccellenza di Piemonte e Valle d'Aosta. Dieci 10 anni fa, con l'Ivrea, giocava in serie C1. E' uscito dal settore giovanile del Toro passando poi tra C1 e C2 per Pro Vercelli, Ivrea, Santhià, Valle d'Aosta, Bra e Sporting Bellinzago. Nel torinese ci sono un mucchio di allenatori, dirigenti e giocatori che lo definiscono un bomber dalle caratteristiche uniche.

 Baldi è tornato, in campo e in zona gol. Si è rotto due volte il crociato dello stesso ginocchio, il destro ("Si chiama semplicemente...sfiga", dice scherzandoci su) ma l'Aygreville lo ha aspettato dopo una passata stagione dove praticamente non ha quasi mai giocato. E ha fatto bene: 3 gol in 2 partite contro Baveno e Rivarolese (fresca doppietta).

 

Baldi si definisce non solo juventino, ma "molto juventino...". Tra i suoi idoli Del Piero, Zidane e Vialli: "Ma ho amato follemente Ronaldo, il fenomeno. Nessuno come lui".

L'esperienza calcistica più bella? "Io sono di Ivrea, giocare a casa mia in una categoria già molto importante come la C1 è stato bello e indimenticabile. Avevo 20 anni, ora ne ho 31 ma mi sento di poter dare ancora molto. Dopo il secondo infortunio ho lavorato come un pazzo, mi sono messo sotto e ho avuto pazienza. Adesso voglio dare il massimo per l'Aygreville. Siamo partiti molto bene, col piede giusto, ma all'Aygreville non si fanno proclami. Sicuramente posso dire che siamo una squadra molto organizzata e batterci non sarà facile".

In effetti il blocco Baldi-Rega-Cuneaz-Furfori-Pramotton-Marchesano-Gini è molto interessante. Ci sono poi tanti giovani interessanti, dal '96 Milani al '97 Risso, dai '98 Prola, Soster e Telesforo al '94 Noro fino ai '97 Turato, Carpentieri e Thomain.

 

Com'è l'ambiente-Aygreville? "C'è tanta organizzazione e serietà. Si fa calcio con competenza e serenità, Rizzo è un ottimo allenatore e la squadra ha un gruppo vero di amici. L'anno scorso, nonostante i playout, lo spogliatoio non si è mai sfaldato. Purtroppo ho potuto partecipare veramente poco alla stagione a causa del mio infortunio". Siete pronti per i derby in campionato? "Assolutamente sì. Il primo col Pont l'abbiamo perso, ma si giocava in Coppa...adesso sfideremo lo Charvensod mercoledì e poi avremo altre 4 stracittadine in campionato. Qui c'è grossa curiosità per queste partite, ci faremo trovare pronti".

Ultima domanda sul girone: c'è una favorita? "Secondo me no. I primi risultati dimostrano che anche le squadre più gettonate possono trovare la domenica storta. Non credo ci sarà un'ammazza-campionato, anche se Borgaro, Baveno e Juventus Domo sono sicuramente squadre da vertice. Non sottovaluterei nemmeno BorgoVercelli e Orizzonti". 

 

RIVAROLESE-AYGREVILLE 1-3 (0-2)

Rivarolese: Gillone, Ciccarelli, Prandoni (31' st Puddu), Sicca (25' st Cardellino), Balagna, Celano, Reano, Scala, D'Agostino, Querio, Surace (20' st Rizzuto). A disp.: Steni, Bertot, Surace, Foxon. All.: Scardino.

Aygreville: Gini, Milani, Risso, Marchesano, Prola, Rega, Cuneaz (16' st Turato), Pramotton, Noro, Baldi (27' st Thomain), Furfori (21' st Carpentieri). A disp.: Cerbelli, Mongino, Telesforo, Soster. All.: Rizzo.

Reti: 22' Baldi, 29' Baldi, 43' st Pramotton, 49' st Rizzuto (R).

Arbitro: Teghille di Collegno.