Collegno, quanti derby in Prima! Quello di Coppa manda avanti la Pro di Rubino: 1-1 in casa Olympic

BOTTA E RISPOSTA TRA CASERIO E MENARDO: 1-1 IN CASA OLYMPIC

Foto: Pro Collegno, Olympic, Caserio e mister Rubino della Pro

 

16 settembre 2016 - di Michele Rizzitano

 

OLYMPIC COLLEGNO - PRO COLLEGNO 1-1 (0-1) - Risultati Coppa Prima

Olympic Collegno: Sperandio, Soranna, Cilia, Menardo, Mugavero, Carpinelli, Bruno, Voci, Petrarota, Redavid, Ribezzo. A disp.: Perrotta, Benetti, Ponte, Angelè, Bellardo, Foti, Pace. All.: Claudio Berto.

Pro Collegno: Sergi, Busso, De Rosa, Vignale, Taverniti, Grillo, Gritella, Bdour, Daviduta, Caserio, Castegnaro. A disp.: Bonifai, Miglio, Bommaci, Brocato, Baba Hay, Zoppè, Terrano. All.: Rubino.

Arbitro: Rizzo di Pinerolo.

Reti: 41' Caserio, 23' st Menardo.

 

Ecco il verdetto in arrivo da uno dei mille derby di Collegno in Prima Categoria (adesso c'è anche il Collegno Paradiso e va forte!): in via Tampellini passa la Pro Collegno di Rubino. Gara sfortunata per l'Olympic, che costruisce buone palle gol prima di subire lo svantaggio alla prima vera minaccia dei rossoblù: una genialata di Caserio, che spara un collo destro carognesco sotto la traversa dai 25 metri (aveva già segnato più o meno così alla Bvs in campionato).

 

Pro Collegno quadrata, cinica. E' una vipera: sembra fare una partita di contenimento (Rubino chiede di più a gran voce dalla panchina) e poi morde all'improvviso facendo malissimo. Convincono Vignale e Bdour, rischia pochissimo Grillo. Piace in particolare Gritella, l'uomo della superiorità numerica: sforna numeri interessanti.

L'Olympic, che ha un altro genio in campo (Vito Redavid è uno spettacolo, sempre raffinato ed elegante nel trattare il pallone), in quel momento non ci crede. Aveva premuto di più alla ricerca di una vittoria con due-tre gol di scarto, in modo da superare in classifica proprio la Pro Collegno. Nel momento di massima spinta viene invece ricacciata indietro da Caserio.

Gli orange sono subito pericolosi al 2' con un tiro-cross di Bruno, poi Redavid imita Totti e disegna un arcobaleno da 30 metri a scendere tentando di beffare Sergi, che smanaccia all'indietro. Paratona sotto la traversa.

Al 16' ancora Olympic: Sergi nuovamente decisivo sul destro di Bruno. Al 27' la difesa ospite perde di vista il centrale Mugavero, che solissimo appoggia fuori di testa. Rimpianti.

In mezzo alle due occasioni la Pro Collegno graffia due volte con un destro di Vignale ed una mischia: Sperandio decisivo coi pugni davanti a Caserio.

Il finale di tempo fa irritare l'Olympic, che prima chiede un rigore (fallo su Ribezzo) e poi si vede recapitare due cartellini per proteste (per Sperandio e Menardo) dopo alcuni falli di gioco da sanzionare con un giallo da entrambe le parti. Il terzo giallo per Soranna, questo però assegnato giustamente, costa caro: sugli sviluppi della punizione battuta a metà campo la Pro Collegno trova il tiro vincente dal limite con Caserio. Berto è rabbioso in panchina, ma l'Olympic riparte a testa bassa.

Nella ripresa i ritmi si abbassano: lo 0-1 spegne il fuoco dei locali, costretti a segnare almeno quattro gol, ma comunque vivi e protagonisti di una bella partita. Subentra Miglio per la Pro (curiosità: su quel campo vinse una finale Allievi con la maglia del Gabetto battendo il Collegno Paradiso di Lapadula il 3 giugno 2006) e poi novità per gli orange: ecco in campo Daniele Pace, bomber della scorsa stagione assieme a Roma (campionato vinto in Seconda con Musso). Gritella intanto divora lo 0-2 rispedendo incredibilmente all'indietro un pallone a porta vuota al 15' st.

Al 23' st la stupenda punizione di Menardo, "lo specialista": destro a giro perfetto ad aggirare la barriera e Sergi battuto alla sua sinistra nell'angolino. Chapeau.

Il finale è tutto di marca orange, con un assedio però soffocato senza grandi problemi dalla Pro Collegno, che ora è una delle 27 squadre qualificate alla seconda fase. Da sottolineare la grande carica di mister Rubino, che ha spronato i suoi a non sottovalutare l'orgoglio dell'Olympic. Un Olympic che nel primo tempo avrebbe meritato molto di più.

 

GIRONE 13: PRO COLLEGNO 4, LESNA GOLD 3, OLYMPIC COLLEGNO 1.
Prima giornata: Pro Collegno-Lesna Gold 3-1
Seconda giornata: Lesna Gold-Olympic Collegno 1-0
Terza giornata: Olympic Collegno-Pro Collegno 1-1