Promo C, tutti dietro al Grugliasco. Domenica trasferta a Revello: Del Boccio ricorda una macchinata...

EMOZIONI E OCCASIONI IN GRUGLIASCO-CARMAGNOLA: DECIDE CARIA

Del Boccio: "Bel weekend, peccato per il 2-1 dell'Inter alla Juve..."

Del Boccio e bomber Caria (Grugliasco)
Del Boccio e bomber Caria (Grugliasco)

19 settembre 2016 - di Michele Rizzitano

 

A Grugliasco oggi è un ottimo risveglio. Tre 1-0 su quattro partite, in campionato due vittorie di misura (con gol di Marra e Caria al Villar Perosa e al Carmagnola), sei punti e vetta solitaria con zero gol subiti.

L'inizio è identico alla stagione 2013/2014: anche tre anni fa il Grugliasco era stato inserito nel girone C (classifica) assieme a Alpignano, Pianezza, Susa, Borgaretto, Mirafiori, Cbs, San Giacomo...e anche tre anni fa l'inizio fu esplosivo prima di quello stratosferico girone di ritorno (14 vittorie e un pareggio) e dello storico salto in Eccellenza.

C'era molta curiosità sulla squadra di Marangon dopo il cambio in panchina e il ritorno di giocatori come Maiorana e Lasaponara accompagnato dall'ingresso in rosa della novità Marra (qui la storia del ragazzo salentino) e di giovani come Duò, un '99 promosso dagli Allievi che sta facendo molto bene. L'inizio è più che buono.

 

Il custode dei pali Luca "Peruzzi" Del Boccio: "Un bel weekend, anche se essendo juventino non posso dire che sia stato il massimo perdere con l'Inter...Ma sono sicuro che questa sconfitta a San Siro farà bene".

Parliamo di Grugliasco: "Siamo davvero molto felici. In questi anni la parola "gruppo" ha fatto sempre la differenza e anche quest'anno stiamo lavorando e ci stiamo divertendo insieme con entusiasmo. Abbiamo dimostrato buona solidità e la giusta mentalità. C'è uno spirito da squadra che non molla mai e i due gol segnati al 90' tra campionato e Coppa lo dimostrano. Questo è un buon segnale. Dobbiamo però ancora migliorare e avvicinarci al meglio ad alcune idee di gioco di Marangon, che è un mister molto preparato".

Che partita è stata contro il Carmagnola? "Combattuta, divertente e molto aperta. Abbiamo segnato con Caria, che ha incornato sul primo palo su cross di Angelelli, e poi Fondello e Marra hanno sfiorato il raddoppio. Abbiamo giocato a calcio, ci siamo difesi bene e nel finale abbiamo costruito alcuni contropiede, dimostrando in questa gara cinismo e organizzazione. I nostri avversari hanno però dimostrato di avere i numeri per un campionato di vertice. Capobianco è sempre un bomber da tenere d'occhio con la sua stazza e progressione e fortunatamente sono riuscito a deviare un suo tiro a tu per tu spedendo la sfera sul palo e recuperando poi il pallone. Vailatti e Citeroni hanno organizzato un buon fraseggio e Zacchino è un bel riferimento offensivo. Ad inizio secondo tempo il Carmagnola ha spinto parecchio, Viggiano e Berardi hanno respinto in mischia sulla linea il pallone dell'1-1. Poi è entrato De Petris dietro a tenere a bada Capobianco e Viggiano è stato spostato più avanti, con Lasaponara che ha rilevato Caria. Qui siamo tutti titolari, ci sono sempre ottime soluzioni in panchina. Ci sarà spazio per tutti". Del Boccio sempre più leader, ha sempre un pensiero per i compagni.

 

Domenica Revello-Grugliasco, 6 punti contro 4. Subito big match. Sei anni fa trasferta grugliaschese in terra cuneese per i playoffs di Prima Categoria (finì 1-1), quattro anni fa (stagione 2012/2013, data 17 marzo 2013) Revello-Bsr Grugliasco 1-2. Il ricordo di Del Boccio: "Una partita rinviata per neve e recuperata dopo un mese. Io, Maiorana, Guerrieri e Marmo uscimmo da lavoro di fretta organizzando una macchinata verso il cuneese. Il resto della squadra era già partito in pullman. Vincemmo 1-2. Domenica speriamo di ripetere quell'impresa e di dare continuità a queste vittorie. A Grugliasco però si vola basso. La società ci fa lavorare sereni, per il momento l'unico obiettivo è una salvezza tranquilla. In corsa poi vedremo cosa succederà...". Si vedrà. Proprio come tre anni fa, il 2013/2014...una stagione che Grugliasco non può dimenticare.

 

Curiosità girone (classifica): Grugliasco, Denso, Revello e Villafranca sono le uniche squadre con zero gol subiti in due partite. Il Villafranca in particolare ha spedito in archivio due 0-0.

Dopo 930 giorni (2 anni e 6 mesi) cade in casa la Piscinese Riva: merito del Pedona di Cordero (qui l'approfondimento).

Ieri bella vittoria del Boves (3-0 al Villar Perosa) e primi punti anche per il Carignano (3-1 al Pancalieri Castagnole). Balzo a quota 4 per il Chisola di Boschetto, prossimo avversario della Piscinese Riva in un match da non perdere: 2-1 al Trofarello.

Due squadre a zero punti: le neopromosse San Sebastiano e Villar Perosa.

 

BSR GRUGLIASCO - CARMAGNOLA 1-0 Promozione C

Bsr Grugliasco: Del Boccio, Berardi, Ladogana, Angelelli, Giai Pron, Viggiano, Duò (40' st Sorrentino), Maiorana (29' st De Petris), Caria (30' st Lasaponara), Marra, Fondello. A disp.: Paletta, Giuliacci, Trevisani, Delise. All.: Marangon.

Carmagnola: Magno, Larosa, Musso, Vailatti, Camisassa, Basiglio (38' st Montemurro), Tirante, Curcio, Citeroni (7' st Fissore), Zacchino, Capobianco. A disp.: Soldano, Potenza, Barbatano, Gaido, Morena. All.: Boetti.

Arbitro: Scala di Nichelino (Giuliano e Russo di Nichelino).

Rete: 25' Caria.