Alpignano, domani l'Alicese. Ingaggiato l'ex Argentina Arma Leonardo Canu. Granieri: "Giocatore molto interessante".

CANU: DALLA LIGURIA AL POLITECNICO DI TORINO PER STUDIARE

Granieri: "Due nuovi campi, doppietta al SuperOscar. Ottimo lavoro"

Leonardo Canu all'Alpignano
Leonardo Canu all'Alpignano

21 settembre 2016 - Sportovest Breakfast, notizie a colazione.

 

Eccellenza A. Un altro bel rinforzo per l'Alpignano di Gatta. E' notizia di ieri sera la firma dell'ex Argentina Arma, Vado e Lavagnese Leonardo Canu, centrocampista dai piedi molto educati classe '96. Il presidente Savino Granieri: "Siamo stati bravi a fiutare l'occasione, perchè il ragazzo arriva dalla Liguria per studiare al Politecnico di Torino. In due settimane di preparazione ha fatto ottime cose, per me è un giocatore molto interessante. Facciamo questo regalo a mister Gatta, che sta facendo sempre molto bene".

Domani turno infrasettimanale, c'è la sorprendente Alicese: l'Alpignano può sorpassare la neopromossa, che arriva con 7 punti in (qui la classifica) contro i 6 dei biancazzurri. Davanti a tutti la coppia Borgaro-Orizzonti United.

 

Ancora Granieri: "Vogliamo continuare la nostra striscia di vittorie. A Biella onestamente non meritavamo di perdere con un gol subìto al 92' e poi ci siamo ampiamente riscattati vincendo contro la forte Juventus Domo e il Cerano. C'è grande armonia e serenità in società e i nuovi si sono inseriti molto bene".

Tra poco (a novembre) un anno di presidenza di Granieri: "E' stato un bellissimo anno. Abbiamo portato la Coppa Eccellenza in bacheca, ci siamo salvati alla grande l'anno scorso e quest'anno abbiamo fatto importanti investimenti come due campi sintetici per la Scuola Calcio. In più siamo l'unica società ad avere fatto doppietta al SuperOscar con gli Allievi e i 2005".

 

Un unico rammarico: l'eliminazione dall Coppa in questa stagione. Granieri: "Ci sta. Se non vinci la prima al 70 per cento sei fuori, noi abbiamo pareggiato col Borgaro in casa ed eravamo preparati mentalmente a questo scenario. E' difficile ripetersi in questa competizione per due anni di fila. Brucia esser fuori, ma non ne facciamo un dramma. E soprattutto, vogliamo far bene in campionato".