Eccellenza, il Rivoli scopre un Pavan lancia-missili: "Mai fatto un gol così".

IL TIRO CAROGNESCO DEL CENTRALE PAVAN DIVENTA VIRALE

5 ottobre 2016 - Qualche suo amico, tra un commento e l'altro sul web, scrive per scherzo che "...l'ha semplicemente spazzata". E invece Alessio Pavan questo fantastico gol l'ha proprio cercato e voluto. Basta guardare il video qui sotto (girato da IdeaWeb) diventato virale in questi giorni tra i fan di calcio piemontese.

A Dronero, coi locali avanti 1-0, è il sesto minuto del secondo tempo nella gara di Eccellenza B. Dice Pavan: "Eravamo sotto nonostante avessimo disputato uno dei nostri migliori primi tempi, condito da tante occasioni da gol. Stavamo faticando per ritornare in partita, poco prima avevamo preso un palo e bisognava tentarle tutte...".

Ed è qui che scatta il tiro carognesco, l'idea nuova, la soluzione che non ti aspetti. Pavan, che è comunque sempre un difensore, spara un missile alla Stankovic da 30 metri: "Gallace è stato bravo con una finta a trovarmi tra le linee, poi il pallone mi è rimbalzato alla perfezione su un campo non proprio ottimale e il tiro calciato di collo pieno è partito dritto per dritto prendendo una potenza assurda. Non ricordo di aver segnato un gol così in nessuna prima squadra e neanche nelle giovanili. L'anno scorso ho trovato il gol di testa al Grugliasco, a Venaria in una stagione ho fatto sei reti, ma con quattro marcature su rigore e una su punizione. Questo gol è proprio unico, sono molto contento. Peccato per il pareggio, ma ad un certo punto si poteva vincere e perdere. Va bene così".

Sei giornate disputate, il Rivoli (a -5 dalla vetta) ha ora due partite in casa contro Albese e Tortona intervallate dal big match esterno proprio contro la capolista Corneliano Roero. Pavan: "Stiamo vivendo un buon momento di forma e ho visto in campo altri progressi rispetto al lavoro settimanale in allenamento. A Dronero abbiamo nettamente migliorato l'approccio alla partita. A Savigliano e Cherasco avevamo preso gol e in altre gare avevamo dimostrato meno mordente. Domenica, invece, siamo partiti molto aggressivi. Dobbiamo continuare ad uscire dallo spogliatoio col fuoco negli occhi".

Arrivano partite importanti: "Lo sono tutte in questo girone, basta pensare che abbiamo strappato un punto casalingo contro il Benarzole solo allo scadere. Fin qui le squadre più forti che ho visto sono Cheraschese e Saluzzo, ma sono convinto che il Savigliano tornerà in alto. Onestamente la Valenzana che ha appena due punti mi è sembrata più forte della Pro Dronero, ma sono impressioni iniziali. Dico questo prendendo in considerazione le partite disputate contro queste due squadre. Le altre aspettiamo di incontrarle per capire meglio che aria tira...".

E il Corneliano Roero? "L'obiettivo sarà sicuramente quello di accorciare la classifica. Per adesso testa all'Albese, che è riuscita a battere il Savigliano".

Su cosa deve insistere il Rivoli? "C'è sempre da migliorare, fortunatamente abbiamo un bellissimo gruppo che lavora con impegno e umiltà, cercando di curare i dettagli. Abbiamo spesso preso gol per primi e questo ci costringe a spendere energie per rimontare, togliendole magari ad altre fasi dove potremmo cercare più insistentemente la vittoria. Proprio come a Dronero. Dobbiamo metterci nelle condizioni di sbagliare sempre meno e lavorare ancora sulla concentrazione". E nei momenti in cui servirà un pizzico di follia Pavan, magari, ripenserà a questo grandissimo gol tentando di bissarlo...

Dalla società arriva intanto la carica del bomber Fabio Piroli, che scalpita per il rientro (così come capitan Carrassi). Giovedì prossimo Piroli toglierà il gesso dopo la frattura al quinto metatarso del piede: "Non vedo l'ora. A guardare gli altri giocare da fuori si rosica un sacco".