Super-Trofarello / Statistiche Promozione

SOLO 9 GOL IN PROMO C: NON SUCCEDEVA DA 10 ANNI

MOGLIOTTI, ENTUSIASMO-TROFARELLO

13 ottobre 2016 - di Michele Rizzitano

 

Una statistica esclusiva, verificata assieme a colleghi torinesi e cuneesi. Da almeno 10 anni in Promozione (in tutti e 4 i gironi) non si registravano soltanto 9 gol segnati, ma soprattutto soltanto due realizzati dalle 8 squadre di casa.

 

E' successo domenica scorsa nel girone C: tre gol del Moretta, uno per Villar, Denso, Carignano, Piscinese, San Sebastiano e Grugliasco.

L'anno scorso in un paio di giornate sono stati segnati 11 gol nel girone vinto dal Fossano. Nel turno del 18 ottobre 2009 abbiamo pescato negli archivi qualcosa di simile: tre gol delle squadre locali (sempre Promozione C), ma quelle in trasferta si fecero sentire. Insomma, quello del 9 ottobre 2016 è un dato unico. "Under" 7 campi su 8, soltanto due gol casalinghi, per un totale di appena 9 reti.

CARMAGNOLA VILLAR PEROSA 0 1
CHISOLA DENSO 0 1
PANCALIERI CAST. BOVES 0 0
PEDONA CARIGNANO 0 1
PISCINESE RIVA GIOV. CENTALLO 1 0
REVELLO TROFARELLO 0 0
SAN SEBASTIANO MORETTA 1 3
VILLAFRANCA BSR GRUGLIASCO 0 1
7 anni fa un black-out casalingo simile a domenica scorsa...
7 anni fa un black-out casalingo simile a domenica scorsa...

13 ottobre 2016 - Oggi per il girone C abbiamo sentito Enrico Mogliotti, tecnico del Trofarello, una delle sorprese in cima alla classifica. Curiosità. "Mou" tifa Fiorentina pur non avendo origini toscane: "Andavo lì da piccolo al mare e a Firenze ho visto le prime partite...".

 

Sono stati mesi di grande passione a Trofarello: la vittoria ai playoffs con una serie di straordinari successi in trasferta (l'ultimo in finale con l'Ivest), il salto di categoria sul campo, i dubbi sull'iscrizione della squadra in estate, il rilancio, la costruzione di una rosa dal cuore-Trofarello (tanti forti giocatori abitano a pochi metri dal campo), la partenza del ritiro (22 agosto, sicuramente in ritardo rispetto alla concorrenza) e oggi..una classifica spettacolare, nonostante tutto e tutti. Un'attualità perfetta. E il miglior attacco con 13 gol.

 

Mogliotti: "Il 29 giugno in pratica non esistevamo e avevo cinque giocatori in rosa...E' successo tutto in fretta. Ci siamo esaltati dopo il trionfo in Prima, poi sembrava tutto finito e ora viviamo in piena consapevolezza di ciò che stiamo facendo. E' soprattutto per questo che oggi c'è un entusiasmo e una positività pazzesca. I 10 punti in 5 partite non devono farci girare la testa, ma indicarci qual è la strada da seguire. Fin qui abbiamo dimostrato, magari anche un po' a sorpresa, di potercela giocare con tutti. Se dimenticheremo questa voglia, spirito, determinazione e cattiveria agonistica, torneremo nelle posizioni che pensavamo in estate di dover occupare. Io non voglio proprio che accada e lavorerò per questo tutti i giorni".

Mister, come commenti il dato statistico dei 9 gol segnati nell'ultima giornata (non erano così pochi da almeno 10 anni)? "Intanto abbiamo portato a casa un ottimo 0-0 da Revello, campo difficilissimo. Credo che nessuno dei 4 gironi sia equilibrato come il gruppo C e penso che la quota-scudetto alla fine delle 30 giornate resti relativamente bassa. Noi abbiamo visto sulla nostra pelle che puoi perdere col Chisola e poi ritrovarti 7 giorni dopo 0-3 dopo 14 minuti a Villar Perosa, dove abbiamo vinto 1-6. Può succedere di tutto. Chisola, Denso e Piscinese hanno sicuramente valori tecnici indiscutibili, ma resto dell'idea che non ci sia proprio un campo dove si può dire "vado a vincere o a perdere...".

Il Trofarello ha puntato molto sull'amore per la maglia e per la città e lo stesso Mogliotti, da giocatore, è nato e cresciuto in questo club. Il mister: "Arlorio (totem decisivo in finale playoffs contro l'Ivest, nda) gioca qui da una vita. Tonso abita a 10 metri dal campo. Dominin credo a meno di 100. Tosatto è un altro ragazzo di Trofarello. Romano non ha mai cambiato maglia tranne una brevissima parentesi di alcuni mesi altrove. Queste piccole cose, assieme alla grande voglia di stare assieme e per esempio al rilancio del bar che è sempre un punto d'incontro fondamentale, hanno costruito l'ambiente-Trofarello di adesso. In campo si vede tutto ciò, c'è amicizia e compattezza, i ragazzi si aiutano, si corre per il compagno...".

Cinque squadre affrontate. Chi ti ha impressionato di più? "Senza dubbio il Revello...Corrono veramente tantissimo e hanno grandi qualità. Perlo lo conosco bene, non mi stupisco di tutto ciò". Complimenti ricambiati dopo le belle parole sul Trofarello di Lucignani (intervista qui).

 

Mogliotti, quali sono gli obiettivi? "Continuare a cavalcare l'onda, innanzitutto. E in casa voglio l'inferno. Dovrà essere sempre più difficile strapparci punti. Tutti speriamo di continuare a toglierci soddisfazioni, ma dovremo continuare a lavorare con questa voglia e intensità ben sapendo che ogni domenica incontreremo giocatori e squadre più esperte. Il Pancalieri, prossimo avversario, è una di queste. Penso a mister Viale o ad attaccanti come Cambria e Messineo...Ai miei ragazzi dico semplicemente di continuare così. Su ogni campo dovremo dimostrare, dire e pensare che "...ci siamo anche noi".

 

Classifica: guarda le gare di domenica

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
REVELLO 11 5 2 1 0 0 1 1 6 1
CHISOLA 10 5 2 1 1 0 0 1 6 3
TROFARELLO 10 5 2 1 0 1 0 1 13 5
DENSO 10 5 1 2 1 0 0 1 6 5
BSR GRUGLIASCO 9 5 1 2 1 1 0 0 3 3
PISCINESE RIVA 9 5 1 2 1 1 0 0 10 7
CARIGNANO 9 5 2 1 0 2 0 0 6 7
VILLAFRANCA 8 5 1 1 1 0 1 1 5 1
PEDONA 7 5 0 2 2 0 1 0 5 5
PANCALIERI CAST. 7 5 1 1 1 1 1 0 6 7
MORETTA 7 5 0 2 1 1 1 0 8 6
CARMAGNOLA 6 5 2 0 1 2 0 0 5 7
GIOV. CENTALLO 4 5 0 1 1 2 1 0 4 5
BOVES 4 5 1 0 1 2 0 1 6 8
VILLAR PEROSA 3 5 0 1 3 1 0 0 2 12
SAN SEBASTIANO 0 5 0 0 3 2 0 0 3 12