Eccellenza B, che partita: ecco Saluzzo-Corneliano. I precedenti, parola a Rignanese e Dessena

ZOOM SU SALUZZO-CORNELIANO ROERO

21 ottobre 2016 - Da un big match all'altro alla velocità della luce. E' il fascino del girone B di Eccellenza (qui la classifica), che dopo Pro Dronero-Saluzzo e Corneliano Roero-Rivoli per la nona giornata propone un bellissimo Saluzzo-Corneliano Roero. La secondo contro la prima, 17 punti contro 19.

 

I precedenti recenti sono quattro:

 

  • Saluzzo-Corneliano Roero 2-0 (Marzonati, Morero)
  • Corneliano Roero-Saluzzo 0-0 (2014/2015)
  • Corneliano Roero-Saluzzo 1-1 (Lapadula, Lombardo)
  • Saluzzo-Corneliano Roero 0-0 (2015/2016)

 

Dunque, tre pareggi da quando a Corneliano è arrivato Dessena e sempre molto equilibrio. Tutta una questione di dettagli e particolari, come confermano i due allenatori.

Partiamo da mister Paolo Rignanese: 2° posto a -2 dal Corneliano, 6 punti contro le forti Cheraschese e Pro Dronero, pareggio a Valenza, prima ancora vittorie con Fossano e Acqui. Apertissimo il discorso-Coppa con due partite da giocare contro la Pro Dronero (già a quota 3) e la Cheraschese. Una splendida attualità.

Mister, a settembre ti aspettavi tutto ciò? "Ad essere onesto no. Stiamo facendo davvero molto bene e c'è una serenità in campo e in società che può portare soltanto ad un'ulteriore crescita. Noi ad oggi non ci poniamo limiti, nè obiettivi a lungo termine. Testa fissa su questa domenica. Vogliamo soltanto salire a 20 punti, perchè l'occasione è ghiotta. Vincere significa non solo tre punti, ma anche primo posto. Potrebbe essere una bellissima domenica per tutta la società. Noi non vediamo l'ora che arrivi il giorno della partita. Questa settimana abbiamo lavorato sodo, ma senza variazioni dal punto di vista dell'intensità e dell'applicazione".

C'è una costante nel cammino del Saluzzo fin qui? "Sì, la voglia e la fame di vittoria. Tutti gli avversari, ripeto tutti, dall'Acqui al Corneliano, sono da rispettare e lo abbiamo sempre fatto. Questo è l'atteggiamento giusto che ci ha portato fino al 2° posto. Abbiamo perso solo a Cavour, con una squadra che ci ha messo i bastoni tra le ruote. Non ci sono partite facili, anche questo dato lo dimostra".

Che Corneliano ti aspetti? "I numeri dicono sempre la verità. Se è in testa significa che fin qui è la migliore squadra del girone. Mi aspetto una formazione tonica, organizzata, completa in tutti i reparti. Li conosco, sono tosti dal punto di vista caratteriale. Che dire, servirà la partita perfetta, soprattutto per quanto riguarda la concentrazione".

Il Saluzzo ha ottimi numeri dal punto di vista difensivo (solo 6 gol subiti, miglior difesa con Castellazzo e Benarzole): "C'è ancora più compattezza. Stiamo subendo poco e di solito troviamo le zampate sottoporta, ma ciò che più mi stimola è che vedo ancora un potenziale inespresso. C'è stata molta crescita dal primo giorno di ritiro, ma possiamo fare ancora di più".

Pinelli sta segnando a raffica, sarà molto bello il duello a distanza con Melle: "Per fortuna sì e finora ha giocato a mezzo servizio. Abbiamo fortemente creduto in lui dal primo giorno. L'unica cosa che conta per me è il rapporto reale col giocatore. Non mi baso su descrizioni, commenti e voci esterne. Con me Pinelli sta lavorando benissimo". Tutti a disposizione in casa Saluzzo.

La curiosità è che il tecnico del Corneliano Roero Francesco Dessena ha allenato nel 2010 proprio mister Rignanese nell'Airaschese. C'era anche Marcaccini, portiere saluzzese.

 

In casa Corneliano c'è tanto entusiasmo: in 8 giornate i rossoblù hanno totalizzato 6 vittorie e un pareggio, in trasferta hanno già espugnato i campi ostici di Fossano e Cheraschese. Ecco perchè ci sono tutti i numeri per una nuova impresa.

Dessena: "Questa partita è una grossa opportunità anche per noi. Vogliamo riscattare la prima sconfitta col Rivoli, a mio parere immeritata, e possiamo tornare a mettere le distanze col Saluzzo. Il nostro vero derby è con l'Albese, non sentiamo questa gara in modo particolare anche perchè nel cuneese è sempre derby. Ovviamente c'è però grande attesa vista la classifica".

Ecco mister, torniamo al ko interno col Rivoli. Cosa è successo? "E' stata forse la nostra peggiore prestazione. Possiamo fare molto di più. Il merito è dell'avversario, che resta per me la squadra da battere, ma si sono verificati episodi storti a nostro sfavore. Una palla gol che impenna con Melle girato davanti alla porta e Grancitelli che spazza, un rigore non dato sullo stesso Melle, un tocco di braccio non sanzionato nella ripresa...Situazioni che potevano indirizzare il match verso un altro risultato. Il Rivoli ha giocatori espertissimi, sono stati bravi a spezzettare la partita. Poi l'arbitro ha concesso un po' troppo e noi non eravamo brillantissimi. Ecco spiegata la sconfitta, ma nessun dramma. Anzi, abbiamo tanta carica in più".

Su cosa avete lavorato in particolare in settimana? "Abbiamo messo insieme tutte le informazioni sul Saluzzo, come penso abbiano fatto loro, e ho insistito molto su concentrazione, determinazione e atteggiamento. Poi credo che sarà una partita abbastanza equilibrata, dove i dettagli faranno la differenza. Spero che gli episodi stavolta girino a nostro favore. Il meteo per domenica dà pioggia, sarà una battaglia".

Cosa ne pensi dell'attuale classifica dietro al Corneliano? "Ci sono molte sorprese, su tutte la BonBonAsca che ha preso giocatori interessanti dal Derthona assieme a ottimi giovani. Mi sorprende vedere la Valenzana così staccata e credo che nella medio-alta classifica ci siano formazioni che non siano ancora decollate del tutto. Finora abbiamo fatto molto bene e la classifica lo dimostra, ma è ancora presto per fare i conti. Domenica una cosa dovrà essere chiara, ovvero non dovremo limitarci a tenere a bada la voglia di sorpasso del Saluzzo, ma pensare da primi in classifica, cioè a vincere, riportandoci a +5".

Un'assenza pesante in difesa: squalificato Anderson per 2 giornate dopo il doppio rosso con Grancitelli al termine di Corneliano-Rivoli. Dessena: "Abbiamo diverse soluzioni e mi fido di tutta la rosa. Ripeto, perdere col Rivoli ci può anche stare, ma vogliamo ripartire tornando subito a dimostrare grinta, carattere e personalità in tutti i reparti".

 

Così domenica - Qui la classifica di Eccellenza B

 

ALBESE CAVOUR
BENARZOLE ACQUI
BONBONASCA CHERASCHESE
COLLINE ALFIERI PRO DRONERO
FC SAVIGLIANO FOSSANO
NOVESE VALENZANA MADO
OLMO CASTELLAZZO
RIVOLI TORTONA
SALUZZO CORNELIANO R.