Sow Papa: l'evasione dai domiciliari per giocare a calcio costa l'arresto e anche...lo 0-3 a tavolino

L'EVASIONE COSTA UNO 0-3. MA CI RESTA UN DUBBIO...

16 novembre 2016 - di Michele Rizzitano

 

Vi ricordate di Sow Papa Youssou (sempre che così' si chiami)? Il giocatore che è evaso dai domiciliari per giocare a calcio col suo Castiglione allenato dall'ex San Mauro Michele Onorato e che poi è stato arrestato (qui l'articolo)? Se n'è parlato in tutta Italia tra ironie, colore e doverose riflessioni. Per qualcuno un pazzo, per altri un eroe.

Ebbene, il Borgata Cit Turin che aveva perso sul campo ha fatto ricorso. Questa la tesi: "L'incogruenza del nome del giocatore in distinta, a nostro avviso, influisce sul risultato finale". Oggi il Giudice sportivo ha dato ragione al Borgata Cit Turin.

 

Scrive il Giudice: "Nella distinta del Castiglione Calcio al n.9 il giocatore risulta individuato come SOW PAPA YOUSSOU nato il 10/12/1994. Effettuate le verifiche si è riscontrato come
il nominativo corrisponda in realtà ad un giocatore (di tal nome), di nazionalità senegalese, ma nato il 12/01/1988, dato del tutto difforme (10/12/1994) dalla data riportata nella distinta, ed è questa distonia che costituisce comportamento illegittimo".

 

C'è una curiosità o se vogliamo una stranezza assoluta in una storia già colorita di per sè. In pratica, non si riesce a ricostruire chi sia sceso in campo. Ancora il Giudice sportivo: "E' ben vero che l'art.17 comma 7 del C.G.S. consentirebbe l'accertamento dell'identità in sede di giudizio, ma nella fattispecie, effettuate le ricerche, non è stato possibile comprendere quale giocatore sia stato schierato e non è compito del Giudice effettuare comparazioni somatiche tra la foto riportata sul permesso di soggiorno del Sow Papa nato nel 1988 e quella prodotta con il ricorso del Borgata Cit Turin, che peraltro non è dato comprendere se sia di repertorio o afferente l'incontro". E ancora: "Non può nemmeno essere oggetto di valutazione l'indicazione del diverso nome Lui Sao (le verifiche sull'identità spettano alla società di appartenenza ed all'arbitro)".

 

Ad oggi, incredibile ma vero, nessuno sa chi sia sceso in campo in Castiglione-Borgata Cit Turin: Sow Papa classe '88? O classe '94? Oppure Lui Sao, nome col quale i Carabinieri avrebbero riconosciuto Sow Papa? I documenti del giocatore erano veri o falsi? Chissà. In effetti accertarlo sarà compito più dei Carabinieri che del Giudice sportivo, che giuridicamente scrive un giudizio inappellabile.

Da questa enorme confusione (l'arbitro avrebbe potuto e dovuto fare chiarezza in sede di appello negli spogliatoi o davanti alle distinte) il Giudice prende comunque le distanze e sancisce, dopo aver accertato l'incongruenza tra cognome e data di nascita in distanta, con un'ulteriore beffa il risultato per gli archivi: Castiglione-Borgata Cit Turin 0-3.

Avevamo scritto che Sow Papa (che aveva sbagliato un rigore) si era portato via coi Carabinieri almeno la gioia della vittoria. Invece...Beffa nella beffa per mister Onorato.

 

Ci resta un dubbio leggendo e rileggendo la sentenza del Giudice. Concretamente, il motivo dello 0-3 è legato unicamente all'errata trascrizione da parte di un dirigente della data di nascita di Sow Papa: è proprio questo errore umano, nel quale tutte le società calcistiche dilettantistiche ogni domenica possono incorrere, che porta il Giudice ad identificare un "...comportamento illegittimo".

Ma cosa è successo? Nella stampa dei fogli Excel, dalle informazioni che abbiamo, sarebbe stata dimenticata la data di nascita di Seck (nato come risulta anche su Facebook il 10 dicembre 1994), sceso in campo col numero 9 la settimana prima. Questo errore umano, con la complicità dell'arbitro che non si è accorto di nulla, implica quindi la possibilità di perdere una partita a tavolino? Il dubbio è legittimo e infatti (notizia fresca di giovedì mattina) il Castiglione procederà con un contro-reclamo.

Per quanto ne sappiamo inserire in distinta dati errati o incompleti significa multa, mentre inserire in distinta e in campo un giocatore "non tesserato" implica naturalmente la partita persa a tavolino. Ma è lo stesso Giudice sportivo ad affermare che "...nella fattispecie, effettuate le ricerche, non è stato possibile comprendere quale giocatore sia stato schierato". E quindi, visto che non c'è alcuna certezza su chi sia sceso in campo, come si arriva a stabilire con certezza un comportamento illegittimo e perchè questo presunto comportamento viene associato unicamente all'errata trascrizione del "dato difforme" relativo alla data di nascita di Sow Papa? Insomma, come si arriva a decretare questo 0-3? Vogliamo altre risposte e non ci fermeremo qui!