Prima Categoria, 5-0 del Mirafiori al Rapid. Mister De Vincenzo: "Applausi ai ragazzi. Li martello parecchio..."

MIRAFIORI, NOMINATION PER LA VETTA: 5-0 INDISCUTIBILE

Bomber Luisi in azione contro il Rapid
Bomber Luisi in azione contro il Rapid
Borgoni tra i protagonisti
Borgoni tra i protagonisti

22 gennaio 2017

 

PRIMA GIRONE E (CLASSIFICA)

DERBY TORINESE MIRAFIORI-RAPID TORINO 5-0 (0-0)

 

Mirafiori: De Rosa, Pietraniello, Simone Cesarò, Marra, Cerrato, Gallesio, Alessio Fagnano, Mastroeni, Luisi, Borgoni, Torregiani. A disp.: Cedrino, Domenico Fagnano, Pesando, Davide Cesarò, Marino, Saracco, Petrolo.

Rapid Torino: Sampieri, Rammah, Quatela, Rossi, Colicino, Zanotti, Rumolo, Grippa, Robucci, Palmieri, Daggiano. A disp.: Giannattasio, Alessandria, Miscia, Mattia Orilio, Maurizio Orilio, Valle. All.: Oppedisano.

Reti: Luisi, Borgoni, Torregiani, Borgoni, Alessio Fagnano.

 

Una ripresa devastante: bomber Luisi, doppio Borgoni, il nuovo acquisto Torregiani e Fagnano. Ecco servito il 5-0 del Mirafiori al Rapid Torino, bella squadra (ed ex capolista, superata oggi dal Cit Turin) che però già dal primo tempo è stata messa sotto dalla pressione gialloblù. Il Mirafiori ha convinto fin da subito con una maggiore pressione e determinazione. Da sottolineare l'assenza nel Rapid di Ruggiero, giocatore fondamentale per il team di Oppedisano (era squalificato).

 

Appena un tiro debole di Robucci su sponda del frizzante Palmieri per il Rapid nei primi 45': troppo poco al cospetto di un Mirafiori pericoloso più volte con Luisi e con un clamoroso palo interno di Alessio Fagnano, che trova il gol nella seconda frazione. Per i padroni di casa grande prova difensiva: roccia granitica per Cerrato, Gallesio, Marra, Pietraniello e Simone Cesarò, attenti in copertura e bravi ad infilzare sulle fasce e a metà campo il Rapid soprattutto dalle parti di Mastroeni e Borgoni (doppietta).

 

Mister De Vincenzo: "Risultato largo, qualità del gioco e un Rapid quasi mai pericoloso. Sono veramente contento. Devo applaudire questi ragazzi, pretendo tanto e probabilmente io stesso non mi sopporterei...Sono un martello e in queste tre settimane di stop ci siamo in pratica allenati tutti i giorni. E' stato un tour de force, non so quante altre squadre abbiano fatto qualcosa di simile".

Ma vi siete fatti trovare pronti e tonici...: "Sì, vero. Questi ragazzi mi seguono in allenamento e il bello è che provano e riescono nelle cose studiate in settimana anche in partita. Insomma, sono maturi, lo dimostra anche la bella iniziativa di vicinanza ai bambini del Regina Margherita domenica scorsa. Situazioni che fanno gruppo, che vanno al di là del pallone".

Per la vetta ci siete anche voi: "Credo di sì, ma intanto non mi stupisco che il Cit sia davanti a tutti. Lo dico da mesi, sta facendo il miglior calcio. Noi proveremo a raggiungerli e superarli nel gioco e in classifica. C'è stato il momento del Santena, del Rapid, ora tocca al Cit...Non è detto che non arrivi anche il nostro. E' un campionato aperto, bello e avvincente".

De Vincenzo chiude così: "Mi sto proprio divertendo, comunque vada, ed è merito dei miei ragazzi. Ora testa alla trasferta col Kl. Rispettiamo tutti gli avversari, ma dopo una prova così convincente e un punteggio così rotondo contro la prima in classifica non possiamo, nè vogliamo, nasconderci...".

PROSSIMI AGGIORNAMENTI: FOTOGALLERY SU SITO E PAGINA FACEBOOK