Super Pont Donnaz: 14 punti in 6 gare, ieri 1-0 all'Orizzonti. Dotelli-gol: "Decisivo il cambio di mister"

DOTELLI-GOL, PONT DONNAZ DA URLO

ANTICIPO ECCELLENZA A (classifica)

PONT DONNAZ-ORIZZONTI UTD 1-0 (0-0)

Pont Donnaz: Caresio, Scala, Vitale, Pinet, Fiore, Mariani, Bonel, Borettaz, Montari, Garbini, Dotelli. A disp.: Celesia, Monetta, Bosonin, Della Rosa, Kean, Francia, Porro. All.: Cretaz.

Orizzonti United: Cerutti, Benincasa, Roccia, Valsecchi, Giunta, Camilli, Modena, Gilio, Beretta, Gnisci, El Azhari. A disp.: Taverna, Formia, Germano, Pititto, Piaia, Rota, Amedeo. All.: Mellano.

Arbitro: Bortolussi di Nichelino (Enrione e Aimar di Nichelino).

Rete: 42' st Dotelli.

 

29 gennaio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Un Pont Donnaz scatenato: 14 punti in 6 gare, imbattibilità che dura da sette partite dopo un ko a Biella, soltanto 3 gol subiti nelle stesse 7 gare. Ieri 1-0 all'Orizzonti United, un punteggio che lancia gli orange valdostani ad oltre 10 punti dalla zona-pericolo e...sorpresa, li proietta a -4 dall'Alpignano (prossimo avversario) che occupa attualmente al 2° posto prima della gara contro l'Alicese di oggi pomeriggio.

 

Nessuno come il Pont Donnaz Hone Arnad nell'ultimo mese e mezzo: una media-scudetto per Borettaz, Garbini e compagni.

A decidere il match contro l'Orizzonti è stato Andrea Dotelli da Settimo Rottaro, paesino alle porte di Ivrea davanti al lago di Viverone. Quarto gol per il classe 1996 per quattro anni alla Pro Vercelli.

Dotelli ci racconta il gol decisivo a pochi minuti dal termine: "Montari è stato bravo a recuperare un pallone e sul secondo palo mi sono fatto trovare pronto con un colpo di testa sul cross. E' un risultato che allunga la nostra striscia positiva. Siamo molto felici, ma il primo obiettivo resta sempre la salvezza. Prima guardiamoci le spalle".

 

Cretaz ha davvero cambiato il trend di questa squadra: "Assolutamente sì. Ha portato competenza, allegria ed euforia. Qualche giorno prima che arrivasse eravamo spenti, perchè i risultati di inizio stagione erano stati deludenti. Con Cretaz abbiamo cominciato a giocare bene, adesso stiamo trovando il gol anche più facilmente".

E soprattutto ne subite pochissimi: "E' vero, è migliorata anche la fase difensiva e l'innesto di Fiore ci ha dato sicuramente aiutato. Credo che però tutto passi dal concetto di gruppo. Cretaz ha compattato l'ambiente, mesi fa un po' disunito. E poi ha azzeccato anche alcune scelte come quella di schierare Montari prima punta. Sta facendo benissimo e visto che col basso profilo continuano ad arrivare buoni risultati vogliamo tutti continuare su questa strada".

 

Domenica Alpignano-Pont Donnaz: potrebbero aprirsi nuovi scenari per il vostro campionato vincendo contro la seconda in classifica? Dotelli: "Sarà una delle gare più difficili della stagione, perchè l'Alpignano è la squadra che mi ha impressionato di più fino a questo punto. All'andata li ho visti veramente forti. Dobbiamo andare lì umili e concentrati, con lo stesso spirito che ci ha fatto far bene in queste sette partite e vincere contro l'Orizzonti".

Qual è il tuo ruolo preferito? "Con Massari giocavo mezzala a centrocampo ed è una posizione che preferisco rispetto a quella di mediano. Adesso faccio invece l'esterno di sinistra nel centrocampo a 4 di Cretaz. Mi adatto volentieri. Dopo un avvio di stagione in salita tutto il gruppo ha cercato di fare un sacrificio in più. Ora abbiamo raggiunto un bell'equilibrio e ci troviamo in campo molto meglio. Per le prossime partite, ripeto, testa al nostro principale obiettivo, la salvezza. Una volta raggiunto guardaremo le squadre più avanti di noi in classifica. Adesso è il momento di mettere punti in cassaforte poi chissà, potremo toglierci altre soddisfazioni...".