Vola il Barcanova. Di Vanno, doppietta nel 2-3 al Lucento e 7° gol: "Vittoria da squadra unita e cattiva".

BARCANOVA FUORI DAI PLAYOUT

6 febbraio 2017

 

PROMOZIONE D (classifica)

LUCENTO-BARCANOVA 2-3

 

Lucento: Fornaro, Valeriano, Luparia, Amato (20' st Vittone), Porcelli, Fogliato, Riva Governanda (42' st Filograno), Rizzo, Montesano, Le Pera (11' st Bertinetti), Perrone. A disp. Dinocca, Pili, Padroni, Mori. All. Telesca

Barcanova: Piarulli, Barrella, Monica, Filoni, Rolfo, Zigliani, El Aqir (29' st Di Paola), Roeta, Monteleone, Di Vanno, Konan (37' st Fiore). A disp. Grande, Palladino, Tricerri, Lionetti, D'Angelo. All. Camposeo.

Reti: 1' Di Vanno, 27' Le Pera, 33' Di Vanno, 23' st Zigliani, 29' st Porcelli.

 

Il giustiziere del Lucento, l'uomo gol della domenica del Barcanova assieme a Zigliani: ecco Jacopo Di Vanno, 14 gol l'anno scorso col "Barca", 7 quest'anno, tifoso del Milan, ex Alicese, Savigliano con un passato in Casale, J Stars e i primi calci in San Mauro e Juventus.
Un successo pesantissimo, quello portato a casa da Di Vanno e compagni, perchè per la prima volta il Barcanova mette la testa fuori dalla griglia playout. Oggi sarebbe salvo.
Seconda vittoria consecutiva per i torinesi dopo l'1-0 al Canelli. Jacopo, cosa è cambiato? "Ci abbiamo messo un po' di tempo, ma siamo diventati squadra. Giochiamo meglio, siamo più attenti e quadrati, c'è più fiducia e cattiveria. I nuovi acquisti come Monteleone, Murè e Piarulli stanno dando un contributo importante e abbiamo dimostrato che il successo sul Canelli non è stato un episodio. Una partita come questa, pur essendo avanti 0-1 e 1-3, in un altro momento l'avremmo pareggiata o persa. Vincere in casa del Lucento non può essere mai facile, in più erano primi in classifica. Siamo felici, abbiamo vendicato due sconfitte in campionato e Coppa. E' stato un successo di squadra, anche se sono contentissimo per i due gol".
Dopo un minuto il Barca mette le cose in chiaro: palla in mezzo di Konan, scivolata di Di Vanno e tocco di punta sull'uscita di Fornaro, al quale scappa il pallone. Subito 0-1 al 1'.
Lepera trova il pari al 27' dopo un batti e ribatti in area, ma ancora Di Vanno sfrutta un lancio della difesa e si inserisce tra Porcelli e portiere, freddandolo al 34' per l'1-2.
Nella ripresa ti aspetti il Lucento e invece...ancora Barcanova: al 23' è 1-3 con Zigliani, che trova il gol a rimorchio su cross dell'ottimo Monteleone, tra l'altro un ex Lucento. Al 30' st il 2-3 di Porcelli, lasciato libero su palla inattiva, potrebbe scatenare l'ira del Lucento, che più volte ha trovato grandi rimonte.
Di Vanno, al 7° centro stagionale: "Questa volta no...Un po' di apprensione nel finale c'è stata, ma siamo stati bravi a difenderci con le unghie. Siamo partiti aggressivi e così abbiamo chiuso la partita. L'obiettivo? Salvarsi evitando i playout, naturalmente. Domenica in questo senso arriverà la partita col Villanova, che a mio avviso può nascondere insidie ancora maggiori della gara col Lucento. Sì perchè se perdi con la prima gli alibi sono facili da trovare. A Villanova, invece, servirà un'altra grande prova a livello di intensità e concentrazione. Monteleone? Mi trovo molto bene con lui in attacco, abbiamo dimostrato di poter fare male a tutti".
Infine, un'ultima citazione per un giovane: "El Aqir. E' un '97, un giocatore molto duttile già qui l'anno scorso. Può fare la mezzala o l'esterno alto di centrocampo. Assieme a tutti gli altri giovani si sta disimpegnando molto bene".
Jacopo Di Vanno
Jacopo Di Vanno