Bussoleno-Collegno Paradiso 0-2: Piras e Preziosi per il -6 dal San Mauro. Beretti: "Siamo tornati...".

RECUPERO, GIOIA COLLEGNESE

Mister Beretti: "Siamo tornati...Serta e Naturale? Che partita"

Da sx i collegnesi Preziosi, Serta, Naturale, Esposito ed Elia Piras
Da sx i collegnesi Preziosi, Serta, Naturale, Esposito ed Elia Piras

I DUE GOL COLLEGNESI

BUSSOLENO-COLLEGNO PARADISO 0-2 - Ore 20.30 - Prima girone D

Bussoleno: Pedicone, Caffo (20' st Benarrivato),  Assetta, Michieli, Moumbtassim, De Rosa, Andreis, Gioielli, Moia, Varese (32' st Favro), Degli Esposti. A disp. Durbiano, Beltrame, Casimiro, Balsama'. All. Pisicchio.

Collegno Paradiso: Pascarella, Ferrigni, Colombano, Serta, Bertolotto, Piras, Naturale (46' st Beretti), Chirulli, Esposito (30' st Piedi), Preziosi, Iacovelli (15' st Micheletti). A disp. Fontana, D'Alesio, Paccagnella, Murphy. All. Beretti.

Arbitro: Ballone di Torino.

Rete: 26' st aut. Michieli, 45' st Preziosi.

 

"Siamo tornati...". Forse il Collegno Paradiso non se n'era mai andato, ma le parole del mister Giampiero Beretti riassumono perfettamente l'importanza della vittoria ottenuta dai suoi ragazzi a Susa contro il Bussoleno nel recupero di Prima girone D (nuova classifica). Il club di via Galvani è stato protagonista di una partenza-razzo, poi una leggera flessione ma sempre di neopromossa si tratta. Una matricola che sta facendo miracoli e che adesso è al secondo posto a -6 dal San Mauro.

 

Questa l'attualità prima del match: squalificati Dellaia, Dalla Guarda e Piras, bomber Fabio Serta costretto (!) a fare il centrale difensivo - e risulterà il migliore in campo - Naturale reinventato esterno di sinistra, anche lui con ottimi risultati. Beretti: "Da alcune difficoltà sono nate opportunità...Tutti si sono sacrificati e siamo ancora qui a -6 dal San Mauro. Questo è un successo che fa tanto morale perchè allunghiamo a +3 sul River Mosso che affrontermo tra due partite e perchè eravamo reduci da un periodo molto sfortunato. Dopo aver parlato a lungo di salvezza adesso possiamo dirlo tranquillamente, puntiamo come minimo ai playoffs".

 

Una gara scorbutica, Bussoleno-Collegno Paradiso. La classica tappa rognosa di Prima Categoria, su un campo (Susa) molto più largo di quello di via Galvani a Collegno e soprattutto...in erba. Niente sintetico. Gli ospiti non ci vanno proprio a nozze.

Inizia meglio, infatti, il Bussoleno. Moia, Varese e Degli Esposti su tutti i palloni, Assetta, Caffo e Moumbtassim a comandare la difesa, Andreis decisamente a suo agio nelle nuove vesti di esterno alto di sinistra. Sono sue le azioni più pericolose dei primi 10 minuti, con qualche cross che crea apprensione dalle parti di Pascarella. Poi un sinistro alto di Degli Esposti e un Collegno Paradiso che prende fiducia col passare dei minuti: i primi spunti di Preziosi, un destro di Esposito, un tentativo di Chirulli. Manca l'occasione clamorosa da entrambe le parti.

Il Bussoleno non può schierare Casse, stoppato dai turni di lavoro, e manca qualche giocata geniale là davanti anche per merito di uno stoico Serta: il bomber, forte della sua statura ed esperienza, non sbaglia un pallone e una chiusura da difensore centrale. Ma è una punta...

Beretti, scherzandoci sù, dice: "Quasi quasi gli cambio ruolo...".

 

Tutto, ma proprio tutto, accade nella ripresa. Al 2' ecco le grida nel silenzio: sono quelle del Bussoleno, che reclama circondando l'arbitro per un rigore quasi certamente frutto di un contatto fuori area. Giustizia vuole che Preziosi calci fuori il penalty sul quale Pedicone, comunque, sarebbe arrivato alla sua sinistra. Poi ancora ottimi cross di Andreis che trovano chiusure in extremis del Collegno ed ancora Esposito pericoloso.

Al 26' corner dalla destra, "veloce" pallavolistica sul primo palo di Elia Piras e palla che carambola sul corpo di Michieli: autogol, 0-1. Beretti dice: "Finalmente un colpo di fortuna dopo un po' troppa sfiga...". E' la svolta. Video su Facebook.

 

Il Bussoleno non riesce più a reagire nonostante l'ingresso di Favro, si aprono gli spazi e il Collegno può scatenare l'inferno. Una rissa a metà campo toglie un giocatore per parte: Andreis reagisce male ad un calcetto, forse involontario, ricevuto da Ferrigni in caduta. Il testa a testa provoca un rosso per parte, anche se in realtà il numero 2 del Collegno fa molto poco per meritare l'espulsione.

Intanto il subentrato Micheletti ('97 così come Bertolotto, Chirulli ed Esposito) impatta benissimo sul match. Al 90' grande cavalcata di Naturale, assist in mezzo per Preziosi e palla in rete. 0-2 Collegno. Una punizione troppo severa per il Bussoleno, che per oltre un'ora aveva lottato alla pari.

Beretti chiude così: "Siamo venuti a giocare qui contro giocatori esperti e navigati (vedi Benarrivato, classe '71, nda) con la voglia di tutti i nostri giovani e una panchina composta interamente da '95, '96, '97, '98 e '99. Faccio loro i complimenti. Preziosi? A volte si innervosisce come in occasione del rigore sbagliato. E' che ora coi suoi 25 gol lo conoscono e lo temono tutti. C'è un po' più di pressione per lui, che comunque ha gestito bene ritrovando lucidità e confezionando anche il suo 25esimo gol (cannonieri). Abbiamo faticato col Bussoleno e sicuramente fatto di necessità virtù, ma alla fine l'abbiamo spuntata. Spero in una prestazione ancora migliore domenica nel derby contro la Pro Collegno".