Pont Donnaz-Aygreville 1-1 nel derby valdostano di Eccellenza. Apre Noro, chiude Montari

DERBY IN VALLE D'AOSTA: PONT-AYGREVILLE 1-1

Cretaz: "Salvo solo il cinismo". Rizzo: "Ottimo 2017".

Marchesano, Rizzo, Noro e Montari
Marchesano, Rizzo, Noro e Montari
I mister Cretaz (Pont) e Rizzo (Aygreville): sotto le loro dichiarazioni
I mister Cretaz (Pont) e Rizzo (Aygreville): sotto le loro dichiarazioni

PONT DONNAZ-AYGREVILLE 1-1 finale - Anticipo sabato ore 18 - Eccellenza A

Pont Donnaz: Celesia, Scala, Vitale, Bonel (40' st Brscic), Fiore, Mariani, Jeantet, Borettaz, Montari, Garbini (7' st Kean), Dotelli (10' st Pinet). A disp. Caresio, Bosonin, Francia, Della Rosa. All. Cretaz.

Aygreville: Cerbelli, Marchesano, Risso, Pramotton, Prola, Rega, Cuneaz, Carpentieri, Noro (16' st Mazzei) Turato, Soster. A disp. Gini, Mongino, Milani, Caminiti, Mazzocchi, Baldi. All. Rizzo.

Arbitro: Azzaro di Aosta (Moriena e Pavanati di Pinerolo)

Rete: 45' Noro, 10' st Montari.

 

26 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

ECCELLENZA A: NUOVA CLASSIFICA

 

Contrasti durissimi, grande lotta su tutti i palloni e un finale con tanti abbracci e pacche sulle spalle tra vicini di casa. Sì, perchè i protagonisti del derby valdostano si conoscono tutti e non manca un grande gesto di fair play dell'esterno Scala (autore dell'assist per l'1-1) che lanciato a rete si ferma e butta fuori il pallone con il genio Cuneaz dolorante a terra qualche metro dietro. Belle cose.

Pont Donnaz-Aygreville, anticipo di Eccellenza A del sabato, è il meglio dell'attualità del calcio valdostano: club consolidati nel tempo che vanno a tuffarsi quasi tutte le domeniche nel calcio piemontese. Non ieri, perchè tutti sono rimasti a casa propria.

 

La cornice. Siamo al "Crestella" di Donnas, appena dopo il confine col Piemonte. Il PDHA qui ha accorpato le piccole realtà calcistiche di 4 comuni: Pont Saint Martin, Donnas, Hone e Arnad. Il forte di Bard, vicino a dove abita mister Cretaz, è ad un passo. Più a nord ecco la splendida Valle d'Ayas e subito dopo il cuore della Valle d'Aosta che pulsa tra capoluogo e montagne.

Da una parte un Pont che fa un passettino avanti verso la permanenza in Eccellenza, che però è ancora tutta da conquistare, dall'altra un Aygreville molto convincente nel primo tempo e reduce da 15 punti in 7 gare. Terzo posto.

 

La partita: in Valle d'Aosta 93 minuti di sana battaglia che lasciano più certezze a Rizzo e qualche dubbio in più a Cretaz ("Un tiro, un gol. Una prova che non mi convince, ma almeno siamo stati cinici").

Nel primo tempo piace di più l'Aygreville guidato da capitan Marchesano, dal genio Cuneaz, dall'esperto Pramotton e da bomber Noro. Tantissima corsa e pressione in tutte le zone del campo per la squadra di Rizzo: lo evidenzierà anche Cretaz.

Un destro alto di Turato (10'), un tiro di Noro agguantato da Celesia (21'), un sinistro potente di Risso che vola alto sopra la traversa e poi un'occasionissima per Soster, che al 36' calcia con troppa fretta dal limite nonostante la libertà concessa invece di avanzare o di servire Noro. Ancora Aygreville al 38' quando Pramotton sfiora lo 0-1 sugli sviluppi di un calcio piazzato. Il Pont? Due tentativi da lontano di Vitale e Borettaz. Ordine, compattezza (Mariani tra i migliori) ma poca incisività là davanti, dove Rega alza un muro: non passa niente.

Al 45' il gol che potrebbe spezzare le gambe al Pont, distratto nel cuore della difesa: Noro si inserisce centralmente dopo l'assist di Cuneaz e batte Celesia col piattone. Videogol su Facebook oltre che su Youtube.

 

Nella ripresa il Pont Donnaz alza la testa e i giri del motore. Più grinta e cattiveria per gli orange, che creano apprensioni dalle parti di Cerbelli con Garbini e Montari. Cretaz si gioca la carta Kean per rinforzare la manovra offensiva e qualche minuto dopo trova il pari al 10' st. Di fatto è l'unico errore dell'Aygreville, che non accorcia su Scala in occasione di un calcio piazzato di Borettaz. L'esterno viene servito a destra, ha tempo per stoppare il pallone, per avanzare e crossare basso. Il pallone taglia tutta l'area e in mischia viene scaraventato dentro da Montari, anche lui come Noro all'8° gol stagionale. Una garanzia, Montari, che può giocare centrocampista, trequartista e punta.

Qui la partita si addormenta e nell'ultima mezzora non si annotano più grosse occasioni da gol. Manca la giocata geniale e le difese sovrastano gli attacchi. L'Aygreville, senza Noro sostituito al 16' st, punge di meno e il Pont non trova il varco giusto. Alla fine tutti contenti a metà: il Pont non cambia passo ed è costretto a seguire oggi i risultati di Stresa e Settimo (attualmente a -5) e l'Aygreville conquista un punticino che in chiave playoffs "...può essere la fortuna di Borgaro e BorgoVercelli", dice il tecnico Rizzo a fine match.

 

Zona spogliatoi. Il mister del Pdha Roberto Cretaz per un'analisi affatto banale, che probabilmente farà riflettere molti giocatori: "Tecnicamente mi aspettavo molto di più dalla partita e dai miei. Poche emozioni, difese molto attente. C'è stata tanta lotta, ma stop. Avevo chiesto ai miei giocatori almeno il cinismo e quello c'è stato. Un tiro, un gol. Ma da qui a dire di essere soddisfatto ce ne passa. L'Aygreville è di certo un avversario difficile da affrontare e hanno corso come matti. A tratti, però, è stata una spallonata continua...Sto prendendo coscienza del fatto che facciamo più punti se buttiamo la palla avanti rispetto al giocarla come si deve, come io penso e voglio. Questa cosa non posso sopportarla. Sto quasi male a dire una cosa del genere, ma è la verità...In questo momento siamo a corto di idee e infatti giorni fa ho sospeso un allenamento perchè non c'eravamo con la testa. Forse tutti speravamo in una posizione di classifica più alta e in questo momento manca la scintilla. Dobbiamo ricaricarci e compattarci. L'unica vera soddisfazione di oggi è che non abbiamo perso un derby in questa stagione". Insomma, per Cretaz un Pont lontano parente della squadra che aveva espugnato Domodossola non molto tempo fa con una grandissima prestazione.

Il tecnico dell'Aygreville Alberto Rizzo: "Un buon punto, che però può agevolare BorgoVercelli o Borgaro. Speriamo di no, domenica vedremo. La parità ci sta, ai punti forse avremmo vinto noi, ma conta poco. Abbiamo giocato un bel primo tempo e poi fatto un solo errore, a seguito del quale siamo stati puniti. Il nostro 2017 è sicuramente molto positivo, qualche punto lasciato per strada c'è come contro il Pavarolo ma posso essere molto contento. Le assenze di Baldi e Furfori? Defezioni importanti, ma ho ottime soluzioni in tutti i reparti e tanti giovani bravi, costantemente presenti tra i titolari. Poi per me non ci sono fuoriquota. O sei bravo o sei scarso e quelli che fanno parte di questa rosa sono tutti decisamente all'altezza. I 15 punti in 7 gare? E' un bel momento, peccato non aver portato via l'intera posta nel derby. Mi porto comunque via tante certezze".

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.