Barcanova-S.Giacomo 1-0: le polemiche, il rigore della discordia, i "like" dell'arbitro su Facebook

LA SEZIONE DI ASTI: "ABBIAMO VISTO LE IMMAGINI"

27 febbraio 2017 - In merito a quanto sotto riportato abbiamo cercato di contattare la sezione arbitrale di Asti per avere alcune risposte di vario genere. In primis, sul piano tecnico: tanti addetti ai lavori vogliono ora sapere se un tipo di rigore come quello calciato in Barcanova-San Giacomo sarà da ripetere in futuro. L'episodio ha totalmente diviso la critica tra chi pensa che sia un penalty come mille altri e chi dice che la decisione di farlo ripetere (ammonendo il portiere) sia stata impeccabile.

In secondo luogo abbiamo chiesto un'impressione sul fatto che l'arbitro si sia esposto in modo pubblico (lo abbiamo notato proprio per questo) lasciando paradossalmente una traccia di sè - il classico "like" - sul profilo Facebook del giocatore espulso il giorno prima, che di sicuro non l'ha elogiato. Sarcasmo? Quasi certamente sì.

Dalla sezione di Asti: "Nessun commento da parte nostra, anche se abbiamo visto le immagini. Qualunque valutazione sarà espressa dal Comitato regionale e sicuramente il punto di vista sarà costruttivo. La comunicazione deve servire proprio a questo, ovvero non a a massacrare un arbitro, ma ad evidenziare le sue buone decisioni trasformando contemporaneamente i suoi eventuali errori in un'occasione per migliorarsi ancora. Arbitrare significa anche crescere nella vita". Dunque, non finisce qui. La redazione ha inviato una mail alla sezione del Comitato Regionale Arbitri (Cra) per conoscere il suo punto di vista nell'ottica di pubblicare una dichiarazione ufficiale e arrivare ad un finale meno teso di questo piccolo episodio, stimolando soprattutto una riflessione costruttiva.

IL GIALLO DEL ROSSO IN BARCA-SAN GIACOMO

NEL VIDEO: IL RIGORE, LE POLEMICHE, IL GOL DI FILONI E LA COMPARAZIONE (ALLA FINE) COL RIGORE SBAGLIATO DALLO STESSO SAN GIACOMO UNA SETTIMANA FA

27 febbraio 2017

 

BARCANOVA-SAN GIACOMO CHIERI 1-0
Barcanova: Piarulli; Barrella (1' st Tricerri), Zaccarelli, Filoni, Monica (35' st Zigliani); El Aqir, Roeta, Idahosa; Rolfo (1' st Konan), Monteleone, Di Vanno. A disp. Grande, Lionetti, Di Paola, Fiore. All. Camposeo.
San Giacomo Chieri: Del Boccio; Stevenin (47' st Pivato), Caponi, Gobetti, Frandino; Scozzafava, Tucci, Parrino; Federici, Bazzoni (40' Angeloni), Castelli (28' st Padovani). A disp. Gilli, Benedicenti, Calzolai, Bechis. All. Bonello.
Arbitro: Verdese di Asti.
Rete: st 28' Filoni rig.
Note: Espulsi Del Boccio e Frandino (29' st).

 

Il caso da moviola di giornata è sicuramente quello di Barcanova-San Giacomo Chieri 1-0. Partiamo dalle immagini, presenti qui su Youtube e Facebook: hanno già fatto il giro del web sul pianeta calcio piemontese. Siamo in Promozione D.

 

Cosa è successo: Barcanova che al 26' st si presenta sul dischetto con Di Vanno. Il rigore viene sbagliato e parato da Del Boccio, ma subito dopo ecco un fischio arbitrale: giallo a Del Boccio per essersi mosso prima del tiro, espulso perchè già ammonito per proteste poco prima. Scatta poi lo stupore generale e il rigore viene fatto ripetere (verrà poi segnato da Filoni per l'1-0 decisivo). Nel frattempo ben 4 minuti di proteste in campo. Del Boccio urla "è scandaloso". Oggi fioccano le polemiche sul web e sui giornali del lunedì, dove mister Bonello parla di "arbitraggio vergognoso" tra i 4 in pagella all'arbitro Verdese di Asti dei colleghi giornalisti.

 

La nostra redazione non vuole assolutamente scagliarsi contro la classe arbitrale e ha scelto di far parlare le immagini oltre che il diretto interessato, sempre che l'arbitro o il CRA non ci vogliano dichiarare qualcosa. Anzi, vi sveliamo che da mesi stiamo cercando di far parlare i direttori di gara con interviste che al momento non sono mai state realizzate perchè manca l'autorizzazione di sezioni e comitati (abbiamo inviato anche alcune domande in anteprima).

 

Ieri abbiamo ricevuto varie segnalazioni. Da regolamento il giallo al portiere dopo un rigore fatto ripetere per un suo movimento prima del tiro ci sta tutto, per effetto delle nuove modifiche normative. Ma la riflessione è questa: le immagini raccontano qualcosa di molto diverso rispetto ai rigori calciati in serie A o serie B? Non ci sembra.

Insomma, su 10-100-1000 penalty identici, quanti vengono fatti ripetere? La sensazione guardando le immagini è che Del Boccio faccia un passettino in avanti come altri migliaia di portieri. Siamo andati a caso su Youtube, proprio per vedere cosa avremmo pescato senza cercare nulla di particolare, e abbiamo trovato un Bari-Reggina del 2014 e un Pescara-Sassuolo di gennaio 2017 (vedi foto sotto). Situazioni in cui il portiere compie un netto movimento in avanti prima del tiro, rigori che però non sono stati fatti ripetere e in occasione dei quali c'erano un mucchio di giocatori presenti in area prima del tentativo a rete.

 

Parla Del Boccio: "Non mi era mai successa una cosa simile. Oggi è lunedì e ho ancora una sensazione di smarrimento. E' stata una partita tranquilla e corretta rovinata da un episodio che ha cambiato tutto, tanto che poi negli ultimi 20 minuti non si è quasi più giocato. Era tutto surreale. Io ce l'ho col metro di giudizio. Il regolamento non può essere applicato fiscalmente in ogni sua virgola, altrimenti tutti i rigori vengono ribattuti perchè entrano giocatori in area, tutti devono essere puntualmente ammoniti quando non rispettano la distanza, essere espulsi quando pronunciano certe frasi o quando fanno il gesto di mandare a quel paese qualcuno dopo un fuorigioco fischiato dall'assistente. Ho preso il primo giallo per aver detto "cercava solo quello" riferendomi all'attaccante in caduta".

Continua il portiere del San Giacomo Chieri: "Non ho insultato l'arbitro. Ho preso il secondo giallo per essermi mosso, secondo me, come mille altri portieri. Ho rivisto il video di San Giacomo-Atletico Torino di sette giorni fa, anche in quella partita dove siamo stati noi a sbagliare un rigore il portiere si è mosso in anticipo. E cosa fai, adesso li fai ribattere tutti in tutte le categorie se i portieri non stanno precisamente sulla linea di porta? E' mancato il buon senso, solo questo. La decisione è stata troppo severa e penalizzante. Rigore, giallo, rosso, rigore ripetuto e squalifica per me anche nella prossima partita. Tutto ciò per essermi spostato un po' in avanti. Non ricordo decisioni simili in questa e altre categorie".

 

In tutto ciò non poteva mancare la parte di colore del buffo, strano e controverso "mondo social". L'arbitro Verdese di Asti, infatti, ha piazzato i suoi "like" sul profilo Facebook di Del Boccio in tutti i commenti negativi verso la sua decisione, quasi tutti rilasciati da "gente di calcio", giocatori, allenatori o dirigenti. E qui ci sfugge qualcosa. C'è forse l'intenzione, con sarcasmo e ironia, di prendere le distanze da alcune parole senza rilasciare alcun commento e lasciando libere interpretazioni in "modo pubblico". 

 

In tutti i casi nel caso l'arbitro o la sezione volessero rilasciare una dichiarazione la redazione è a completa disposizione. Scriveteci qui.

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.