Mister Mele in prima squadra a Collegno dopo quell'esonero da primo in classifica: "Sono carico..."

MELE: "AL MIO FIANCO UNO STAFF ECCEZIONALE"

Il mister guiderà prima squadra e Juniores a Collegno

14 marzo 2017

 

"Sono carico, le sfide non mi spaventano. Anzi...". Torna a parlare da allenatore di una prima squadra Francesco Mele, che a dicembre 2015 era stato (incredibilmente) esonerato all'Atletico Chivasso da primo in classifica. Una situazione che sotto Natale aveva fatto molto discutere.

 

Oggi un altro film. Giampiero Beretti, il mister dei miracoli del Collegno Paradiso, ha pagato con l'esonero il periodo di calo della squadra, che con 8 punti in 7 partite ha dato il via libera alla fuga verso la Promozione del San Mauro. E' rimasto un ottimo 2° posto in classifica, soprattutto perchè ricordiamo che il Collegno Paradiso è una squadra neopromossa. Il presidente Mesiano e il vice Chirulli non hanno però nascosto le proprie ambizioni e il club di via Galvani dovrà arrivare ai playoffs con un'altra testa e un altro trend.

 

Ecco perchè affidare la panchina ad un nuovo allenatore: Francesco Mele. Il tecnico continuerà a seguire in parallelo la Juniores fino a fine stagione, poi "all in" su quelli che al 99 per cento saranno gli spareggi da affrontare da protagonisti.

 

Mele: "E' successo tutto in poche ore. So che domenica sera la dirigenza si è presa una notte per decidere il da farsi, arrivando poi alla conclusione di cambiare allenatore. Non entro nei dettagli, Beretti qui ha fatto un gran lavoro. Io ho la fortuna di poter lavorare con uno staff eccezionale, che arriva dall'Eccellenza e ha una vasta esperienza. Sto parlando di Giorgio Celano, Saverio Agostino e tutti i collaboratori. Ieri abbiamo trovato la quadra. Sono felice di ripartire in prima squadra e nella Juniores credo sia stato fatto un ottimo lavoro visto che 5-6 giocatori come Dalesio, Paccagnello, De Martini, Cupi e Grieco sono già entrati nel giro della prima squadra".

 

Idee chiare per il rush finale: "La società vuole sicuramente che arrivi uno scossone. Mancano sette gare, penseremo ad una gara alla volta per arrivare al meglio ai playoffs. Bisogna fare il massimo. La Promozione è il grande sogno di tutti, proveremo ad agguantarla nella lotteria degli spareggi. I ragazzi sono motivati, questa è una squadra che ha davvero valori importanti in tutti i reparti e forse inizialmente bisognerà lavorare più sulla testa in questo momento...A pieno regime questi giocatori hanno vinto partite 6-0 o 7-1. Il potenziale, quindi, è enorme. Io porterò tutto il mio entusiasmo a partire dal primo discorso che farò alla squadra questa sera".