Coppa Promozione, Lucento-A. Borgomanero 3-2. Dinocca: "Ecco quando ho pensato all'impresa...".

DINOCCA: "LUCENTO, CHE CARATTERE"

Coppa, semifinali: sotto 0-2 i torinesi battono 3-2 il Borgomanero

LUCENTO-ACCADEMIA BORGOMANERO 3-2 
(20' Gessa, 40' Conchedda, espulso Conchedda al 15' st, 25' st Bertinetti (L), 36' st Filograno, 43' st Perrone (L)

16 marzo 2017 - di Michele Rizzitano

 

"Eravamo sotto 0-2 ma dopo il nostro primo gol non ho avuto dubbi. Sentivo dentro l'impresa... Sono cose che in campo si percepiscono'. A parlare e' il portiere del Lucento Ivan Dinocca: vittoria con rimonta da 0-2 a 3-2 per i torinesi di Senatore nell'andata delle semifinali di Coppa Promozione contro l'Accademia Borgomanero.

 

Una remuntada nata negli ultimi 25 minuti di gioco, un'opera d'arte che solo una squadra di alto livello puo' pennellare. Non e' la prima volta che il Lucento combina qualcosa del genere e quando a Dinocca e compagni vengono i classici 'cinque minuti' sono grossi dolori. Il San Giuliano lo sa bene, visto che in campionato vinceva 1-2 a due minuti dalla fine e ha perso.

 

Ivan, sensazioni a bocce ferme? "L'Accademia è una gran bella squadra sia dal punto di vista fisico che tecnico. Occasioni ne abbiamo avute pure noi, ma nel primo tempo sono stati più bravi e concreti. Ci hanno fatto due gol, il primo su un cross rimesso in mezzo dopo una prima respinta sugli sviluppi di un corner, il secondo su una palla sopra con la difesa in uscita. Mi sono ritrovato a tu per tu con Conchedda e ha scelto l'angolo giusto''.

A fine primo tempo sembrava una disfatta? "No, perche' eravamo consapevoli del nostro valore e di poter ribaltare anche una situazione del genere. Sapevamo che sarebbero stati 45 minuti tutti in salita, ma siamo scesi in campo convinti di spaccare il mondo...".

L'espulsione di Conchedda, tra i migliori giocatori ospiti, ha fatto il resto: 'Ci siamo caricati ancor di piu'. Dopo l'1-2 di Bertinetti ho capito che ce l'avremmo fatta. E' arrivato il 2-2 di Filograno e sono particolarmente contento per il 3-2 di Perrone, che rientrava da un infortunio'.

 

Continua Dinocca: "Siamo sempre stati in partita, questo e' cio' che conta. Una vittoria del genere ti porta una spinta emotiva incredibile ed e' proprio quello di cui avevamo bisogno per continuare a credere nella doppietta Coppa-campionato. Sono due nostri obiettivi. Il ritorno? Sara' dura ma partiamo con questo piccolo vantaggio. Non e' poco. Ora testa alla gara con l'Asti, difficile".

A proposito di campionato: chi e' la vera candidata al titolo? Dinocca: "Complessivamente il Savio Rocchetta. L'Atletico all'andata ci ha impensierito e non abbiamo giocato come sappiamo contro di loro, ma il Savio credo abbia qualcosa in piu'. E poi si sono messi in testa di vincere da settembre, non a caso loro sono davanti a tutti in questo momento. Noi siamo li' a 2 punti...Vogliamo riprenderli".

Che momento e' per te, a lungo fuori dai campi in un momento di vita complicato (battaglia vinta contro una malattia) e ora vicino a grandi traguardi? "Tre anni fa non avrei mai pensato a tutto questo. E' un bel momento, cerco di viverlo al massimo anche se ogni tanto torno indietro con la mente e ripenso a cosa mi e' successo. Spero proprio di alzare un titolo, meglio ancora due...Sarebbe la chiusura perfetta di una fase delicata e di rilancio personale. E' stato mister Telesca a riportarmi dopo tre anni sui campi. Umanamente mi spiace molto che sia andato via dal Lucento. Mi ha dato fiducia e con lui la squadra ha condiviso tutto dall'8 agosto. Per di piu' ero proprio con lui all'Atletico tre anni fa. Ora stiamo seguendo nel migliore dei modi le idee di Senatore, uno che e' di casa al Lucento, molto bravo anche lui. Ha un carattere diverso, e' piu' tranquillo ma riesce sempre a essere incisivo'. Quando ha preso in mano la squadra ci ha detto di concentrarci sulle grandi potenzialità, che tutti conosciamo, e di non voler fare stravolgimenti'. La formula sta funzionando...Proprio quelle potenzialità hanno rimesso in pista il Lucento: in venti minuti i torinesi, accompagnati all'uscita, sono diventati i buttafuori dell'Accademia Borgomanero. La lotta continuerà il 29 marzo nella gara di ritorno...

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.