Lascaris, cambierà tutto. Lo storico presidente Trabucco cederà la società. Ecco cosa riportano fonti certe...

LASCARIS, NUOVA CORDATA: TRABUCCO CEDE IL CLUB

Nel 2017/2018 bianconeri guidati da nuovi imprenditori

20 marzo 2017

 

Francesco Trabucco conferma: a fine stagione cederà il Lascaris. Una bomba nel calcio piemontese, anche se le voci giravano da settimane e anche se lo stesso Trabucco (patron dal 1971) rimarrà in società come presidente onorario.

Un settore giovanile tra i migliori del Piemonte, un tour in serie D (rapido e purtroppo non proprio indolore), un nome rimasto in alto e accompagnato da un'ottima nomea grazie ai mille giocatori lanciati e valorizzati, a centinaia di valdissimi allenatori e istruttori e anche grazie ad un "Trofeo Lascaris" ciliegina sulla torta per la categoria Allievi: ecco cos'è la società di via Claviere, che per quanto riguarda la prima squadra (e non solo) negli ultimi anni ha avuto però qualche difficoltà. Oggi, con Cocino in panchina, lotta per salire in Eccellenza tramite playoffs nel girone B di Promozione.

 

Ecco allora l'idea per rilanciare le ambizioni e pianificare il futuro con nuove idee: il passaggio di consegne (lo rivelano fonti certe, ma non è ancora tempo di fare i nomi) verso imprenditori del torinese accompagnati da persone (preparatori, allenatori, dirigenti) molto esperte di calcio e di sport, alcune delle quali in arrivo da club prestigiosi del Piemonte. Si parla di 7-8 persone soltanto ai vertici dirigenziali.

 

Tra i primi progetti la chiusura dei lavori per la costruzione di un sintetico di ultima generazione che sostituirà l'attuale campo in terra dietro la tribuna del Lascaris. Queste le prime indiscrezioni, ma a breve ci saranno molte novità...