Scandalo pedopornografia nel calcio torinese: "Repubblica" svela i nomi, ecco gli allenatori arrestati

SCANDALO PEDOPORNOGRAFIA NEL CALCIO TORINESE

"Repubblica" svela i nomi: due "mister" arrestati

20 marzo 2017

 

Fuori i nomi: secondo "Repubblica" gli allenatori coinvolti nell’indagine per pornografia minorile e violenza sessuale nel calcio giovanile torinese sarebbero Maicol Poerio (allenatore della squadra di Csi Atletico Nsc con sede al "Certezza" in corso Allamano a Torino, per lui arresti domiciliari) e Gianfranco Dugo, ora al Carrara 90, già assolto nel 2007 in un'indagine simile al Giaveno Boys per un'accusa dopo un ritiro in Valle d'Aosta. Il caso si chiuse con "il fatto non sussiste", ma ora ci risiamo e attualmente si trova in carcere.

Dalle informazioni recuperate pare che Dugo abbia anche partecipato cinque anni fa al corso al Cit Turin "Calcio 4d" di Bacconi. Molti allenatori del calcio torinese lo hanno conosciuto lì.

 

Sarebbero questi i nomi contenuti nell'ordinanza del Gip. Un anno di inchiesta, dunque, coordinata dal pm Dionigi Tibone e diretta da Paola Capozzi della PolPostale. Sul cellulare di Poerio la Polizia avrebbe trovato almeno una quarantina di chat con foto e richieste inequivocabili: sono arrivati a lui partendo dalla denuncia di un ragazzino di 15 anni, che a sua volta aveva ricevuto attenzioni dal mister dopo un invito a dormire da lui. In seguito, fortunatamente, aveva denunciato tutto alla madre dando modo alle indagini di ramificarsi.

 

La curiosità è che Dugo (classe 1960, ma stiamo verificando) avrebbe già allenato Poerio al Centrocampo: ora è accusato di aver raccolto e conservato il materiale pedopornografico. Il terzo soggetto coinvolto, gravato dall’obbligo di firma, sarebbe Massimiliano S., conosciutissimo nell’ambiente del calcio giovanile come arbitro delle rappresentative (amichevoli) e non solo. E' stato denunciato con obbligo di firma,  talvolta avrebbe partecipato con lui ad incontri con i minorenni.

DOCUMENTO SUL WEB

 

Cercando il nome di Dugo, che secondo "Repubblica" è tra gli allenatori coinvolti nello scandalo pedopornografia del calcio torinese, abbiamo trovato una lettera su un forum. Non siamo certi che l'abbia scritta proprio lui, ma ci sono parecchi indizi: si tratta di un allenatore del torinese con nome e cognome identico, in più pare che sia stata scritta nei primi anni 2000 e sarebbe in linea con l'età in quel periodo di Dugo (42 anni, oggi 57).

 

Clicca sulla lettera e leggi il documento