Cantele carica il Borgaro: "Riprendere la Juve Domo? Adesso non è impossibile...". Da -12 a -3 in 16 turni

CANTELE: "BORGARO, NON SI MOLLA!". VETTA A -3

Il portierone: "A Trino per vincere, il campionato non è chiuso"

19 aprile 2017 - di Michele Rizzitano

 

"Ci crediamo ancora ciecamente, non abbiamo mai smesso di farlo e non abbiamo mai pensato che il campionato fosse già chiuso...". Parole di Giorgio Cantele, portierone del Borgaro di Licio Russo esclamate dopo l'ennesimo avvicinamento alla vetta. Pensate: 12 punti tra Juventus Domo e Borgaro alla 15esima giornata, 9 punti di distacco tra le due squadre alla 20esima giornata. Ebbene, alla 32esima sono diventati tre...

 

Sì, "soltanto" tre punti, si fa per dire, a due giornate dal termine. Il Borgaro e Cantele ci credono ancora in quella che sarebbe una storica remuntada, per giunta confezionata nell'anno della vittoria in Coppa Eccellenza. Si tratta di scenari nei quali nessuno punterebbe un centesimo e che invece possono verificarsi. Lo sanno bene proprio i blues visto che l'anno scorso, a loro volta, sono stati ripresi dalla Virtus Verbania nonostante oltre 10 punti di vantaggio maturati alla sosta di Natale.

Ora sembra che in Eccellenza A si stia verificando proprio lo stesso film, ma dopo il 3-3 di Biella e la vittoria per 2-0 del Borgaro sullo Charvensod (risultati di ieri sera) la Juve Domo è ancora davanti e chiuderà la stagione contro Pont Donnaz e Cerano, due squadre che si ritroveranno loro malgrado a decidere la lotta scudetto. In tutto ciò c'è ancora da tener conto del BorgoVercelli, che giovedì sfiderà l'Alicese: nel caso di una vittoria anche il "Borgo" si porterà a -3 dalla Juve Domo.

 

Giorgio, che sta succedendo in questo incredibile girone? "Succede che noi non vogliamo proprio mollare...A maggior ragione adesso. Nelle ultime due partite incontreremo il Trino e il Baveno. Siamo dietro e non possiamo che vincere sempre, sperando in un doppio passo falso della Juve Domo...".

C'è più fiducia e speranza per quello che potrebbe accadere nelle prossime due settimane o rimbalza nella testa qualche pensiero per i punti persi? "Qui si guarda solo avanti. Io da sempre sono abituato così e anche i miei compagni. Sono a Borgaro da tre anni e abbiamo sempre fatto passi avanti per quanto riguarda compattezza del gruppo e consapolevozza della nostra forza. Ora possiamo fare ancora di più in questo finale di campionato e se dovremo passare dai playoffs accetterremo il verdetto. Una cosa è certa, ora si va a Trino per vincere. Campo difficilissimo, ma è ciò che tenteremo di fare...". Ancora Cantele: "E' noto a tutti come siano state gettate al vento buone occasioni per balzare in vetta, l'ultima proprio domenica scorsa contro l'Alpignano. Con quei tre punti esterni oggi saremmo a quota 63 assieme alla Juve Domo, ma in questo momento c'è una carica enorme nel nostro ambiente e nessuno ha la testa ai rimpianti, a qualche rigore sbagliato e a qualche vittoria di troppo sfumata al 90'. L'unico mio rimpianto è quello di aver perso il campionato l'anno scorso, quando con tre sconfitte per 1-0 contro Aygreville, Ivrea e Baveno riuscimmo a farci rimontare sul più bello. Ma è un capitolo chiuso. Di sicuro siamo a credito con la fortuna, chissà che quest'anno...".

 

Cantele guarda avanti: "Dovessimo riprendere la Juve Domo si tratterebbe di un piccolo grande miracolo sportivo. Ma l'anno scorso è capitato alla Virtus Verbania, per cui può succedere...". Paradossalmente l'eliminazione dalle fasi nazionali di Coppa vi ha rilanciato: "E' vero. Da quel momento abbiamo vinto sempre, perdendo solo ad Alpignano. L'unica nostra arma è quella di continuare a crederci, vincendo le ultime due partite. La grinta dimostrata proprio nella gara contro la Juve Domo è l'atteggiamento da ripetere per le prossime settimane. In quella sfida siamo stati rimontati da 2-0 a 2-2, Pierobon ha fatto autogol e Del Buono è stato espulso. A mezzora dalla fine sembravamo spacciati ed altri si sarebbero solo difesi. Alla fine abbiamo vinto 4-2".

 

Trino e Baveno all'orizzonte per il Borgaro: Giorgio, in percentuale quante possibilità avete di farcela? "Ad oggi non riuscirei a rispondere...Mi sbilancerò solo domenica prossima. Se per caso dovessimo finire a -1 dalla Juve Domo ad una gara dal termine allora il pallone potrebbe diventare veramente pesante per loro nella partita conclusiva contro il Cerano, che lotterà per salvarsi e piazzarsi meglio ai playout. Noi chiuderemo col Baveno, squadra forte che sono sicuro non regalerà nulla. Speriamo di giocarci tutto in quegli ultimi 90 minuti".

In tutto ciò qual è il ruolo del BorgoVercelli? "Dipende tutto dalla gara di domani sera contro l'Alicese, perchè anche loro potrebbero ritrovarsi a -3 dalla Juve Domo. E' una squadra molto competitiva e se in finale di Coppa contro di noi non l'ha dimostrato significa che siamo stati bravi noi a vincere nettamente quella partita. Il BorgoVercelli ci ha messo in difficoltà all'andata, questo sì, mentre al ritorno abbiamo disputato la classica partita perfetta".

Cantele soddisfatto fin qui del suo rendimento: "Sto dando il massimo in questa società, continuo a giocare e a divertirmi e credo di aver fatto un solo grande errore quest'anno a Bergamo, nelle fasi nazionali di Coppa. Un errore che mi pesa, ma anche il quel caso ho cercato di guardare subito avanti. Questo è il bello del calcio, sport che amo e che fa parte della mia vita. Ogni domenica si può sempre lasciare un segno e scrivere una storia nuova. E soprattutto, può succedere di tutto...". E con questo "di tutto" Cantele ci saluta, sperando che ciò che sembra incredibile succeda veramente...

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.