Barcanova, ufficiale Ambrosini: "Settimo nel cuore. Allenatori sponsor? Preferisco la meritocrazia"

AMBROSINI E IL BARCANOVA: "FUMATA BIANCA"

Il mister ex Settimo: "Ho apprezzato semplicità e chiarezza"

Stefano Ambrosini - Facebook
Stefano Ambrosini - Facebook

9 maggio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Se ne parlava da settimane in Promozione D (classifica finale). Oggi ai nostri microfoni il neo-allenatore del Barcanova Stefano Ambrosini, cresciuto a pane e pallone. Tanto calcio da giocatore, poi un bruttissimo infortunio e l'avventura in panchina iniziata a 22 anni perchè "...sentivo la voglia di passare il prima possibile dall'altra parte. La panchina regala grandi emozioni dal punto di vista umano", ci confessa.

Gioie e vittorie con l'Eureka Settimo, con i '94 del Settimo (vinto campionato, tornei e SuperOscar), poi cinque anni all'Ivest con Allievi, Juniores e Prima squadra. Infine, il salto al Settimo '98, una Juniores "...che aveva qualità pronte ad esplodere". E infatti è un percorso verso l'alto devastante: in tre anni titolo regionale, fase finale e secondo posto in Italia come vicecampioni nazionali.

In tutto questo tempo il telefono di Ambrosini ha suonato parecchio (piace per esempio moltissimo al Lucento) ma lui è rimasto molto legato al Settimo e infatti domenica sarà a tifare le violette nello spareggio playout contro il Pavarolo alle ore 18.

 

Il futuro, ora, si chiama Barcanova in Promozione. E' ufficiale.

 

Ambrosini: "Confermo. Ho espresso subito la mia idea di calcio al presidente Capricci e ci siamo capiti al volo. La società voleva fortemente che facessi parte dei loro progetti, così c'è stata la fumata bianca. Io non porto sponsor, non mi sono mai presentato con lo zaino. Questo lo dico subito, tanto per sottolineare che nel mondo del pallone sono a favore della meritocrazia. Poi capisco come certe società abbiano bisogno di una mano in tempi di crisi che intaccano anche il mondo dello sport, ma il ruolo dell'allenatore è fondamentale e per me certi valori contano ancora. Ho apprezzato la chiarezza e la semplicità nei discorsi del presidente del Barcanova".

Obiettivi? "Ora ci metteremo a tavolino per costruire la squadra. E' presto per parlarne. Sicuramente la mia sarà una squadra giovane e ricca di preziosi giocatori di categoria. Ma dico sempre che i cosiddetti vecchi devono essere prima grandi uomini e poi grandi giocatori. Userò come sempre bastone e carota. Per me è la filosofia vincente, anche nella vita. Alla lunga agendo troppo in un solo modo si sbaglia".

 

A Settimo Ambrosini lascia il cuore: "E' stato tutto bellissimo. Non potrò mai dimenticare tre anni speciali, con una crescita straordinaria della squadra. Da quando abbiamo rincorso e superato allo spareggio il Volpiano il sogno è diventato assolutamente unico. La vera soddisfazione è vedere oggi 8-9 miei giocatori in Eccellenza, uno in D, uno negli Stati Uniti...Che dire, sapevo che saremmo arrivati in alto. Umanamente sono legato a tutti loro e con loro sono cresciuto come allenatore".

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.