Montatese, è tua la finale di Coppa! 1-2 al Valdruento con Grosso-Giusti: è Promozione!

MONTATESE, COPPA AL CIELO! E' PROMOZIONE!

"Gol di Grosso, gol di Grosso": da Fabio...ad Alessio

FOTO: CLICK PER ZOOM

Valdruento in lacrime, l'abbraccio della tribuna è da brividi
Valdruento in lacrime, l'abbraccio della tribuna è da brividi

14 maggio 2017 - di Michele Rizzitano

 

VALDRUENTO-MONTATESE live 1-2 supplementari

Valdruento: Borgogno, Senatore, Mautone, Negretto, Tornabene, Nosrallah, Nicolè, Garzia, Sanna, Amaral, Giuliani. A disp.: De Rossi, Lonardo, D'Ortenzi, Battaglia, Bettineschi, Seccia, Torassa. All.: Balla.

Montatese: Bledig, Gonella, Mazzitelli, Sandri, Giusti, Chiarle, Rosso, Ienco, Sacco, Ferrero, Veglio. A disp.: Gatto, Pennasso, Mottura, Tagliaferro, De Francesco, Casetta, Grosso. All.: Battaglino.

Arbitro: Azzaro di Aosta (Martin di Asti e Vincenzetto di Casale Monferrato).

Reti: 25' st Senatore, 46' st Grosso (M), 9' sts rig. Giusti

 

Tutto vero! Il piccolo grande club di Montà d'Alba si sbarazza nella finale di Coppa Piemonte Prima Categoria del Valdruento, rimonta una partita ormai praticamente persa al 90' e centra lo storico salto in Promozione!

 

E' il giorno del tripudio per i canarini della Montatese, che hanno eliminato nel lungo percorso di Coppa prima Sommariva, Stella Maris, Saviglianese, Scarnafigi, Aurora Alessandria, poi Pro Collegno, Trecate ed infine il Cit Turin nella doppia partita di semifinale.

 

Bledig, Sacco, Rosso, Veglio, Ienco, Mazzitelli, Giusti, Accossato, Sandri, Chiarle fanno la storia: questo è il punto più alto di sempre per la società cuneese sbarcata a Grugliasco con la voglia di scrivere una pagina memorabile ed indelebile per il club.

I ragazzi di Maurizio Battaglino ci sono riusciti davanti al pubblico delle grandi occasioni, in un pomeriggio fantastico: almeno 900 spettatori in via Leonardo da Vinci tra tifosi, curiosi, allenatori, dirigenti, presidenti, osservatori, amici, mogli e fidanzate dei protagonisti sul campo.

 

Una grande festa di calcio e di sport. La finale è stata rovente, il Valdruento ha giocato con grinta e intensità, ha piazzato il sorpasso a metà ripresa con Senatore e più volte sfiorato il 2-0 (pesa tantissimo l'errore di Nicolè - leggi la minicronaca) ma alla lunga ha avuto la meglio la Montatese: sorniona, cattiva, infilzante, attendista e poi spietata. Dopo l'1-1 di Grosso all'ultimo pallone, quello della disperazione (punizione di Mazzitelli al 91') è un vero segno del destino il fatto che la palla dell'1-2 sia stata calciata su rigore da Stefano Giusti, capitano che oggi gioca nel cuneese ma che ha giocato una vita nel Grugliasco (prima che diventasse sintetico) e Sanremo 72.

Esulta mister Battaglino e tutta la squadra. Un traguardo epico! Valdruento, invece, in lacrime: verdetto pesantissimo ad un metro dalla Coppa...

 

CRONACA

 

Subito il graffio Montatese in apertura: cross di Rosso per la testa di bomber Sacco e pallone a fil di palo (3'). Risposta Valdruento al 10' con una combinazione Nicolè-Giuliani e il tirocross di quest'ultimo. Montatese che sembra quasi rallentare il gioco con un lento tiki-taka che passa dai piedi di Giusti, Ienco e compagni, Valdruento incisivo soprattutto sugli esterni. Ma prevale l'equilibrio. Al 25' filtrante di Ienco per Sacco, che prima di calciare a rete vede sbucare da dietro un decisivo Negretto: recupero difensivo straordinario.

Ripresa. Salgono i giri del motore del Valdruento, che spaventa Bledig con un destro di Nicolè sul primo palo: corner. Batte Amaral e in mezzo all'area ecco la deviazione vincente di Senatore. 1-0 Valdruento al 25'. Ottima la mossa di Balla che si affida ad un Seccia, numero 17, indemoniato.

La Montatese rischia il ko definitivo e più volte viene graziata proprio da Seccia, Nicolè e compagni, che non chiudono la partita nonostante 3-4 contropiede in palese superiorità numerica. E' qui che il Valdruento, che sembra ad un passo dalla pazza esultanza al 90', perde la partita.

Quando Nicolè divora a porta vuota il 2-0 solissimo nell'area piccola (alla Vieri in Corea) il segnale è eloquente: la Montatese al 91' trova un fallo insperato sulla trequarti. Ienco, specialista dei calci piazzati, disegna una parabola tagliata e in mischia il tap-in del subentrato Alessio Grosso (come disse Caressa, "gol di Grosso, gol di Grosso"...) è l'inizio di un vero incubo per il Valdruento.

Ai supplementari, infatti, in mezzo ad una serie di crampi c'è una Montatese più convinta, vicina all'1-2 con un altro subentrato, Mottura, e brava a salvarsi con Bledig su conclusione di Tornabene. E' il preludio al gol decisivo: dialogo Ferrero-Veglio, quest'ultimo viene steso in area da Senatore. Sul dischetto proprio lui: Stefano Giusti. Il capitano. Una vita a Grugliasco, anche nel Sanremo 72. Rigore...gol. Montatese, è tutto vero: Coppa e Promozione!

Spettacolare (vedi foto) l'abbraccio della tribuna del Valdruento alla squadra: brividi veri. Tifosi eccezionali.

I migliori: voto 9 a Negretto del Valdruento, miglior giocatore. Qualità, tecnica, carisma e un recupero difensivo da categorie molto più alte. Voto 9 ad Alessio Grosso (zampata decisiva) e a Stefano Giusti: carriera infinita, cuore, carattere e...un gol che non dimenticherà. Voto 8 al centrale della Montatese Sandri, a Riccardo Rosso e Michelangelo Ienco. Voto 7.5 a Ferrero, Amaral, Veglio e Bledig.

 

INTERVISTE

 

Maurizio Battaglino, tecnico della Montatese: "Questa è la nostra Champions League. Abbiamo fatto qualcosa di sensazionale, inaspettato, clamoroso...Siamo rientrati in gioco in Coppa Piemonte addirittura per un discorso di differenza reti dopo una partita tra Trecate e Pro Collegno. Quella sera hanno giocato loro e noi no...Da quel momento ci abbiamo creduto davvero, così come ci abbiamo creduto ieri dopo gli errori sottoporta del Valdruento che sembravano un segnale inequivocabile. Loro sono stati bravi, ma non l'hanno chiusa. Mi sono affidato a tutte le risorse possibili anche in panchina e abbiamo trovato la zampata giusta al 90'. Sono felicissimo. Forse la favorita era il Cit Turin, ma l'abbiamo buttata fuori in semifinale. Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto, un grande applauso alla squadra che ha fatto qualcosa di storico...".

Matteo Balla, coach del valdruento: "Dispiace davvero perdere così...fa male. Il gol dell'1-1 ci ha tagliato le gambe. Non abbiamo chiuso la partita nonostante le molte possibilità di segnare il 2-0 e questo è il calcio. Ora dovremo cercare di ricompattarci, anche se questa è una mazzzata. Tiriamoci sù, avanti coi playoffs".

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.