Canelli, Marco Marramao: "Marketing, comunicazione e senso di appartenza le nostre priorità"

CANELLI: CALCIO E MARKETING NELL'ERA DEL WEB

Marramao: nuove idee per fidelizzare sponsor, giocatori e tifosi

2 giugno 2017 - di Michele Rizzitano

Un nome nuovo per il calcio dilettantistico piemontese, un factotum a Canelli: Marco Marramao. Non solo addetto stampa e comunicazione della società, ma anche assistente tecnico della Juniores e figura di riferimento per il "marketing", parola spesso sconosciuta nel dilettantismo, chissà perchè (ma qualcosa si muove...). Il suo profilo è molto interessante in un calcio regionale mai così in sofferenza, almeno per le prime squadre, che ha bisogno di entusiasmo e idee nuove.
Marco, prima esperienza nel calcio dilettantistico e già diverse novità: "E' stato un anno emozionante per me, iniziato con una scommessa fatta dalla società Canelli e da mister Dragone che hanno puntato su di me e sulla mia voglia di fare calcio come assistente tecnico della Juniores. Da lì invece giorno dopo giorno mi sono trovato all'interno di un gruppo di lavoro straordinario. Sono riuscito a portare nuove idee anche a livello dirigenziale, di questo sono molto orgoglioso".
L'esperienza con la Juniores? "La società veniva dal successo dell'anno prima. In estate tutto quel gruppo di gran valore sia tecnico che morale ci ha lasciato tra prima squadra e nuove destinazioni. Ci siamo così ritrovati ad agosto con una squadra totalmente nuova, con ragazzi giovani come Penna, Bonelli, Zaninoni che sono dei 2000, e altri. L'inizio non e' stato facile. La classifica era deficitaria ma con il mister Dragone non abbiamo mollato e grazie al supporto enorme del direttore Barotta e dell'umiltà dei ragazzi guidati da qualche senatore come Bosca, Terranova, Dessi, Tona e leader nati come Martini, Borgatta, Grasso e Cocco siamo riusciti a fare una cavalcata mostruosa che ci ha portato a perdere solo un match da novembre a maggio".

Il momento del calcio dilettantistico: "Di certo c'è bisogno di modernizzarsi se si vuole crescere. La crisi si fa sentire, ma credo che il tempo in cui gli sponsor davano una mano tanto per partecipare sia finito. Oggi bisogna dare un servizio, creare qualcosa che valorizzi il brand di ogni società e nello stesso tempo dia visibilità costante a chi ha deciso di sposare il progetto. Per questo a Canelli abbiamo impostato una TV web con la collaborazione anche di Acquiradioweb dedicata ai nostri colori. In più proponiamo slogan emozionali per presentare il prossimo match e invitare i tifosi allo stadio. Le visualizzazioni sono state tantissime, quasi 10mila a settimana e per una piccola realtà non sono poche...Questo è il portafoglio clienti che portiamo e porteremo a tutte le aziende che hanno investito o vorranno farlo su di noi. Una visibilità costante attraverso lo sport. Basta con i classici striscioni allo stadio".

Obiettivi per il futuro: "Due su tutti. Sul campo quello di continuare ad essere protagonisti con il giusto mix di giovani cresciuti dalle nostre giovanili e giocatori esperti. Quest'anno la prima squadra ha raggiunto i playoffs, la Juniores ha sfiorato il titolo, gli Allievi hanno fatto i Regionali e i Giovanissimi 2003 hanno vinto a punteggio pieno il campionato provinciale. Questa e' la strada giusta. Il secondo obiettivo e' quello di aumentare l'entrate cosa che pian pian sta accadendo. Cerchiamo sempre nuovi sponsor che siano pronti a sposare il nostro progetto. Tra l'altro abbiamo appena realizzato il nuovo logo del Canelli Calcio e prossimamente organizzeremo una manifestazione in città per presentarlo insieme alla nuova squadra. Nel nuovo luogo abbiamo rimesso al centro dell'attenzione lo stemma della città, perchè riteniamo che sia importantissimo il concetto di appartenenza. Bisogna fare innamorare i ragazzi delle vere bellezze di questo sport, fare loro capire quanto siano fortunati a rappresentare una città, quanto sia bella la gioia di vincere un derby o un campionato. Stessa cosa anche per il pubblico che viene al campo".

Sogni? "Tantissimi, tra cui quello di creare ed un giorno lasciare valori importanti in questa piazza e migliorare le infrastrutture. In società stiamo lavorando anche per questo con il direttore Barotta e il presidente Poggio".
Curiosità, ora ti aspetta un'altra avventura come sviluppatore del brand e narratore della spedizione all'Europeo con la Padania per gli stati non riconosciuti. Si disputerà a Cipro. Marramao: "Sono molto carico per questa avventura. Ci tengo a precisare che la Padania non ha nessun riferimento politico, ma è una nazionale che seleziona i migliori giocatori di D, Eccellenza e Promozione che giocano in questa regione per andare a confrontarsi con pari livello d'Europa e del mondo".

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.