Il portiere Alessandro Ferro: "Ero in mezzo a piazza San Carlo, ho pensato di morire"

FERRO: "TRAVOLTO DA UNO TSUNAMI UMANO"

Il portiere in mezzo alla piazza: altro che finale di Champions

4 giugno 2017 - di Michele Rizzitano

 

Il calcio? Lo sport? La Champions? Juventus-Real Madrid? Macchè. Un'altra storia. Un altro film. Ieri sera piazza San Carlo a Torino è diventata il teatro di una grande fuga dal terrore, il palcoscenico dal quale scappare, ebbene sì...per salvarsi la vita.

 

E' bastato un boato, un allarme, il crollo di una recinzione, forse addirittura uno scherzo ("C'è una bomba!") per creare tra migliaia di persone davanti ad un maxi schermo un'allucinante psicosi, per materializzare un passaparola al confine vita-morte costruito su idee, percezioni e immaginazioni di qualcosa che in realtà non era mai avvenuto: "E' un tir impazzito che sta travolgendo tutti! E' una bomba!".

 

Sentite Alessandro Ferro, per anni portiere nel calcio piemontese in club come Vianney e Borgo SanRemo e oggi in Seconda Categoria a Parma, dove lavora: "L'esperienza più brutta della mia vita. Ero esattamente in mezzo a piazza San Carlo a Torino vicino alla statua dedicata ad Emanuele Filiberto, il Cavallo di Bronzo. Sull'1-3 per il Real Madrid noi tifosi juventini eravamo delusi, qualcuno era anche distratto. Ormai c'era poca fiducia sul fatto di poter vincere la partita e la Coppa. C'è stato un momento in cui ero di spalle rispetto al maxi schermo, mi sono girato catturato da un suono che non scorderò mai. Il rumore grave di un'onda...come uno tsunami. Un muro di persone mi stava travolgendo. Sono finito per terra, ma sono riuscito a rialzarmi. Ho subito pensato che un tir o un camioncino stesse travolgendo le persone come a Nizza. Ho sentito urlare di tutto. Ho pensato solo a scappare, a correre...E così ho perso di vista i miei amici. Avevo un'unica via di scampo, buttarmi dalla parte della piazza che sfocia verso via Roma, piazza Castello e via Po".

 

Ferro parla ancora con tanta emozione e adrenalina in corpo: "Ho pensato "qui è la fine". Lo ammetto, ho pensato di morire. Sono caduto una seconda e terza volta, per terra tra l'altro c'era solo vetro e questo è un vero scandalo. Chi ha permesso la vendita di tutto quel materiale all'interno della piazza? Avevo tagli dappertutto, ho visto gente calpestata da centinaia di persone, perchè tutti pensavano soltanto a sopravvivere. Non c'erano più regole...".

Ma non finisce qui: "Arrivato davanti a via Roma dal lato verso via Po si è creato un incredibile imbuto, perchè la folla spingeva sulle recinzioni e la gente non riusciva ad uscire. I ragazzi magari potevano scavalcare facilmente, ma gli anziani no. Ho visto una persona scavalcare la recinzione e poi rimanere incastrata sotto, travolta da molte altre che le salivano sopra come fosse un gradino. A quel punto ho sfruttato una breccia, ho raggiunto una pizzeria e mi sono rinchiuso dentro. I proprietari sono stati gentilissimi, hanno ospitato tanti tifosi spaventati. A me batteva fortissimo il cuore, ho immaginato di tutto in pochi minuti".

 

Una frase emblematica di Alessandro: "Finchè guardi le cose in televisione è un conto, poi quando ci sei dentro è totalmente diverso...L'ho capito solo ieri. Ho capito cosa hanno provato veramente le persone coinvolte in questo tipo di situazioni come a Nizza, a Parigi, a Londra...Ripeto, è qualcosa che non dimenticherò mai. Mentre correvo pensavo a mia figlia di quattro anni, che era fortunatamente al mare coi nonni, anche perchè davanti a me c'erano una marea di bimbi, tanto sangue per terra e terrore negli occhi delle persone, molte delle quali con tagli, gambe o braccia rotte. In tutto ciò non riuscivo a contattare i miei amici perchè i cellulari non funzionavano. Pensavo di andare a vedere una partita di calcio, sono tornato a casa terrorizzato. Ancora adesso ho paura soltanto al ricordo...".

Alessandro Ferro
Alessandro Ferro

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.