Dessena alla Pro Dronero: "Una bella sfida. Proveremo a far bene in campionato e Coppa"

DESSENA: "DRONERO PIAZZA MOLTO IMPORTANTE"

L'ex Corneliano entusiasta: telefono bollente

12 giugno 2017

 

L'ex Corneliano Roero e Cheraschese Francesco Dessena, fresco di nuova panchina alla Pro Dronero, ha il telefono bollente: "E' vero, non mi sto fermando un attimo. Ma sono felice di essere tornato in pista. Sono giorni di idee, colloqui, valutazioni, proposte e organizzazione del ritiro. C'è molto da fare".

La Pro Dronero chiude un ciclo (6 anni con Caridi, passato al Cuneo come vice-Gardano) e ne apre un altro. Dessena: "Sono contento che abbiano scelto me, peraltro valutando anche il lavoro nel mio passato nei settori giovanili e non solo nelle prime squadre. Questa è una cosa rara che mi ha stupito piacevolmente. Il presidente Beccaccini e il dg Maisa hanno dimostrato grande entusiasmo e fiducia, il pres tiene in particolare a far bene anche in Coppa oltre che in campionato. La Coppa Eccellenza ha sempre il suo fascino, mi piacerebbe che le squadre dei due gironi fossero da subito mischiate. Così sarebbe ancora più interessante e curioso, molti club del cuneese potrebbero osservare giocatori del nord Piemonte e viceversa. Non credo che sarebbe una strage di chilometri per le società e che questo possa penalizzare eccessivamente i bilanci".

Dessena sulla nuova avventura: "Dronero è una piazza imporante, tutti ricordano ancora dopo alcuni anni quel successo di Trieste ai playoffs...Proveremo tutti assieme a far bene, certamente per tentare una stagione da protagonisti compatibilmente con il budget a disposizione. Io porterò le mie idee, ma darò sicuramente continuità al lavoro di Caridi, mister che stimo e col quale ho un ottimo rapporto. Non si può e non si deve stravolgere tutte le fondamenta che ha costruito, quindi ripartiremo dal blocco della scorsa stagione, da Dutto a Isoardi, da Brondino a Monge, da Rosso reduce da un serio infortunio al crociato a Galfrè e a tutti gli altri, ad eccezione del portiere Cammarota passato al Fossano e di Rapa e Franco, che si trasferiranno all'estero".

Ecco i primi tasselli da cercare sul mercato: "Sì, un portiere, i giovani e una punta. Questo sicuro". E per l'attacco si parla già di De Peralta del Savigliano: ritorno ai draghi per la punta argentina dopo il passaggio sfumato l'anno scorso?

Ultima domanda per Dessena: qualcosa da dire su come è finita a Corneliano? "No, nessun commento. Testa soltanto alla Pro Dronero".