Grauso saluta il Rivoli e il calcio: "Farò il collaboratore tecnico al Toro Primavera"

GRAUSO: "SCARPE AL CHIODO, RITROVO IL TORINO..."

Sarà collaboratore tecnico della Primavera

23 giugno 2017 - di Michele Rizzitano

 

La fine di una lunga e bellissima storia: Claudio Grauso e il calcio giocato. I primi calci nel Vianney, Nizza Millefonti e Torino, poi l'Alessandria, il Livorno, il Mantova, il Benevento, lo Spezia, il Monza, il Chieri, la Giana Erminia e il Rivoli. Dal 1999 al 2017, dalla A all'Eccellenza: una marea di partite e di lotte sul campo, anzi, a metà campo.

 

Grauso annuncia quale sarà il suo futuro: "Farò il collaboratore tecnico della Primavera del Torino, la società che nel 2006 mi ha dato la più grande e indimenticabile delusione della mia carriera calcistica, ma anche la società che mi ha fatto firmare il primo contratto da calciatore professionista e che adesso mi da la possibilità di firmare il primo contratto da allenatore.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti quelli che ho conosciuto in questo splendido percorso. Spero di avervi dato qualcosa. Ognuno di voi mi ha lasciato qualcosa, nel bene o nel male.
Sono convinto di aver fatto e ottenuto di più di quello che i miei mezzi tecnici e fisici potessero permettermi di fare. E tutto questo grazie ad una volontà ed una passione smisurate,la voglia di migliorare sempre e di andare sempre oltre i propri limiti. Non ho fatto una carriera di primo piano...mi vergogno,se penso di smettere di giocare nello stesso periodo in cui ha smesso Totti. Però sono orgoglioso. Sono orgoglioso di aver vinto il campionato con i grigi, di essere stato il pitbull amaranto per 5 anni in cui ci siamo ritrovati dalla C alla A. Sono orgoglioso di aver vinto contro il Milan,  la Lazio, il Napoli, la Fiorentina,ecc...


Sono ancora orgoglioso di essere stato per 5 anni il piranha biancorosso e di aver potuto giocare una finale nello stadio della mia città davanti a 60mila persone, di aver vinto contro la Juve dei campioni del Mondo, di aver indossato la maglia del Benevento (anche se non sono riuscito a dare ciò che avrei voluto), di essere stato uno degli aquilotti del triplete, di essere stato il capitano di una società storica come il Monza nell'anno del suo centenario, di essere stato il capitano del Chieri, di aver fatto parte della grande famiglia della Giana Erminio e di aver indossato la maglia del Rivoli.
Mi mancherà correre al vostro fianco in campo e sudare per voi. Sono contento di ciò che ho fatto e sono contento di aver reso orgogliosi i miei genitori,che sono sempre rimasti con i piedi per terra e che mi hanno insegnato il valore più grande: l'umiltà. Spero di essere in grado di trasmettere tutto ciò che ho imparato alle nuove generazioni. Mi mancherete
Il piranha (ora pesciolino rosso) Claudio".

 

In bocca al lupo Grauso!

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.