Luca Sardo al Borgaro: "Adesso è ufficiale. Felicissimo di tornare in serie D"

LUCA SARDO TORNA IN D: "VADO A BORGARO, UFFICIALE"

L'esterno offensivo saluta il Rivoli

27 giugno 2017 - di Michele Rizzitano

 

Che giocatore, Luca Sardo da Carmagnola. Adesso è ufficiale, la notizia è stata confermata da lui stesso: lo ha ingaggiato il Borgaro in serie D!

 

Classe 1986, il dribbling nel dna, Sardo (in uscita dal Rivoli, ex Pinerolo, Cheraschese, Airaschese, Chisola...) è uno di quei giocatori che tutte le squadre vorrebbero avere perchè da solo può decidere una partita con una finta, un assist, un dribbling riuscito, una ripartenza, un gol o un rigore procurato. E quando gli altri hanno finito la benzina e lui è lì a sgasare è davvero sfiancante...

 

Luca, raccontaci tutto: "Ho sempre dato priorità al Rivoli, che ho incontrato a inizio giugno, ma con una clausola. Se avessi ricevuto una chiamata dalla serie D, a 31 anni, avrei valutato l'opportunità e ci avrei fatto un pensierino. Ecco, il Borgaro mi ha permesso di tornare in D allenandomi nel tardo pomeriggio a 20 minuti da casa. Un'occasione imperdibile, che ho accettato con grande entusiasmo. Fin dal primo colloquio con il ds Mazzi abbiamo trovato una quadra e fortunatamente anche col lavoro sono riuscito a trovare alcune soluzioni rispetto al fatto di dovermi allenare il sabato mattina e il venerdì alle 16. Le sensazioni sono molto positive, finalmente mi allenerà Licio Russo che mi ha cercato da molte stagioni a questa parte, come quando ho vinto il campionato a Pinerolo. Al terzo tentativo ha fatto centro...Conosco già Grillo, Begolo, Lollo Parisi e Del Buono, i giocatori più esperti, e so che ci sono molti giovani interessanti. C'è tutto per una bella stagione".

 

Passato e futuro: "A Rivoli sono stato molto bene. So che giugno è stato un mese di stallo sul mercato e mi dispiace che il gruppo dell'anno scorso si sia un po' sfaldato con molte partenze. La scorsa stagione è stata un po' strana, di certo in classifica si poteva fare di più. Nel momento in cui il Rivoli doveva vincere le partite decisive, come quella col Benarzole quando eravamo a -4 dal Castellazzo, alla fine steccavamo sempre l'appuntamento coi tre punti. Responsabilità nostra, ma credo che infortuni, situazione legata al mister, soste e riposi abbiano influito negativamente sul nostro cammino. Ora guardo avanti con tanto entusiasmo. Il gol? Per me la cosa più bella è l'assist, il fatto di riuscire a creare la situazione giusta per permettere ad un compagno di segnare anche a porta vuota. Quando ci riesco sono al top, poi è chiaro che qualche gol ogni tanto fa sempre bene...".

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.