Rivoli, avanti con le supposizioni: l'eterno Andreotti allenatore o ds? "Ad oggi solo ipotesi"

ANDREOTTI E IL CALCIO: RIPARTIRA' COL RIVOLI?

L'ex centrocampista: "Ad oggi nessuna notizia ufficiale"

30 giugno 2017 - di Michele Rizzitano

 

Lo avevamo lasciato (sul campo) così: qualcuno ricorderà quell'abbraccio in una partita contro la Rivarolese. Marco Andreotti e il calcio giocato, Marco Andreotti e un Brandizzo che vince il campionato due anni fa combattendo contro Pont Donnaz e Rivarolese e che poi porta in trionfo il suo leader-carismatico.

 

Poi un'annata stregata per uno dei centrocampisti più conosciuti del calcio piemontese, che ha vinto sette campionati tra Fiorentina (due, salendo dalla C2 in serie B), Ivrea, Savona, Spal, Volpiano e Brandizzo: sì, perchè l'avventura in panchina col Rivoli, prima esperienza per lui, è stata costellata da gossip e polemiche. Tutto a causa di un grande equivoco e di un corso Uefa B che non sarebbe mai partito in tempo, ma all'inizio si pensava di sì. A Rivoli, dicono da mesi, nessuno voleva aggirare le regole. Tant'è. E' finita con Andreotti in "punizione" fino a fine agosto, squalificato ma ora abilitato a tutti gli effetti come allenatore.

 

E oggi? Adesso al Rivoli si parla di lui nuovamente allenatore dopo la separazione tra club e Fornello o di lui direttore sportivo con qualcun'altro in panchina (Nisticò? Boschetto non ci risulta).

Parola a Marco Andreotti, che ha lasciato buoni ricordi ovunque, non solo da calciatore, da Firenze fino alle nostre latitudini, Alpignano, Pianezza e Rivoli: "Ad oggi posso assicurare che non si sa nulla di certo. L'unica cosa che so è che il presidente Scozzaro sarebbe felice di riavermi nel team, ma non è detto che questo si verifichi. Anche io sarei contento di dare una mano quando sarà terminata la squalifica. Allenatore? Mi piacerebbe ricominciare da zero e questa volta senza quell'ondata di polemiche. Se ne parlerà in questi giorni e se si deciderà in questo senso aspetterò fuori dal campo la data in cui potrò tornare in panchina. Direttore sportivo? Di questo non ho mai parlato con Scozzaro. Solo voci. Vedremo ed eventualmente valuteremo. Nisticò? Si parla di lui da almeno due anni per gli ottimi rapporti che ha con la società ma ripeto, ad oggi si sentono soltanto supposizioni, accostamenti di mercato dettati da voci non ufficiali ed ipotesi. Per notizie certe parlerà il presidente quando lo riterrà opportuno".