Villafranca, il ritorno di Daniele Curcio: "Trattativa-lampo, felice della mia scelta"

CURCIO TORNA A VILLAFRANCA: "UNA SECONDA CASA"

Cuore a Carmagnola, quarto anno in giallorosso

1 luglio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Un ritorno importante a Villafranca: riecco per la quarta stagione in giallorosso Daniele Curcio, jolly di centrocampo, giocatore poliedrico ex Carmagnola in Promozione ed Eccellenza, Orbassano e Corneliano Roero, con un passato nelle giovanili del Toro, che sarà a disposizione di mister Stefano Baron.

 

Abbiamo chiesto a Daniele come è andata la trattativa e quali sono i pensieri dopo la separazione con il Carmagnola.

Curcio: "E' stata una trattativa lampo. In pochi giorni ho definito tutto con il Villafranca, la mia seconda casa, squadra in cui ho militato già per tre anni. Ci siamo quindi messi d'accordo col ds Pronino l'altra sera trovando la quadra e potendo dare l'ufficialità. In queste settimane ho risentito Stangolini, Duvina, Fraccon e Monetti, giocatori che già conosco. Anche questo ha influito sulla mia scelta. Il Carmagnola? Io abito lì, è la squadra della mia città nella quale ho giocato fino a 25 anni e poi nella scorsa stagione. Mi avevano comprato loro dall'Orbassano. Dispiace andare via e sarei anche rimasto, ma non voglio commentare i motivi della separazione".

 

Dopo aver lasciato amici e compagni come Citeroni, Gaido, Capobianco, Osella, Montemurro e Caserio Curcio ritroverà tra gli altri a Villafranca anche Marco Canavese, centrocampista suo collega di reparto.

Daniele chiude così: "Sono molto felice perchè il Villafranca mi ha fatto sentire il suo forte interesse. Ringrazio anche Montatese, nella persona del ds Gianni Accossato, Infernotto e Sommariva per avermi cercato".