Deaflympics, Italia al 4° posto ai Giochi Olimpici per non udenti. Aquilino: "Un grandissimo risultato"

APPLAUSI ITALIA: 4° POSTO ALLE DEAFLYMPICS

Olimpiadi Non Udenti, la soddisfazione di Aquilino

31 luglio 2017

 

Quarto posto per l'Italia ai Giochi Olimpici per Non Udenti di Samsun in Turchia: un grandissimo risultato per gli azzurri, tra le "big" del pianeta in ambito calcistico. Dopo la qualificazione alle semifinali ai rigori contro la Gran Bretagna (5-4) è arrivato il ko per 4-0 con la Turchia, campione d'Europa e del Mondo in carica, infine nella finale 3-4° posto l'Italia è stata beffata dall'Egitto nei minuti finali (1-2, provvisorio pareggio di Terranova).

 

Luca Aquilino, cresciuto fino alla Juniores Nazionale nel Chieri, po calcio a cinque e un'esperienza come coordinatore tecnico della Nazionale Non Udenti dal 2014 per poi diventare direttore tecnico: "Sono orgoglioso di questi ragazzi e di quello che abbiamo fatto. Da 12 anni l'Italia non superava il primo turno, nè agli Europei nè ai Mondiali. E' stato fatto un lavoro eccezionale, bravissimo mister Del Corno e tutto lo staff. C'è tutto per pensare ad un futuro luminoso. La partita più difficile? Prima della Turchia sicuramente quella col Giappone, dove eravamo sotto 2-0 e abbiamo rimontato e vinto. La forza di questa squadra è stata il gruppo".