Federico Carpinelli, tra 11 e 12 agosto Rosario e Funerale. La lettera di Ferrari: "Mio capitano..."

DOMANI L'ULTIMO SALUTO A CARPINELLI

Ferrari e compagni gli dedicano una lettera

11 agosto 2017

 

L'ULTIMO SALUTO A FEDERICO CARPINELLI

 

Mai avremmo voluto scrivere la notizia pubblicata qualche giorno fa relativa alla morte del giocatore dell'Olympic Collegno Federico Carpinelli. Lo ricordiamo orgoglioso di portare quella fascia di capitano al braccio, felice di correre sui campi ostici di Prima Categoria e di esultare per una vittoria o una salvezza, come quella recente ottenuta sul campo del Villarbasse.

Federico è stato un vero punto di riferimento per tanti ragazzi ai quali ha lasciato insegnamenti e ricordi: in questi giorni si sono alternati centinaia di messaggi sul web di compagni, ex compagni di squadra e avversari. Tutti assolutamente increduli del fatto che Federico non è più tra noi, improvvisamente.

Per quanto ci riguarda, ad oggi, non vogliamo addentrarci nei dettagli e nelle possibili cause della morte di Carpinelli, che saranno svelate con precisione dalla autopsia e che sono state raccontate tramite indiscrezioni varie da altre testate giornalistiche di cronaca (il 33enne sarebbe stato dimesso dall'ospedale di Rivoli dopo una gastrite, mancano notizie certe sul trasferimento dall'ospedale di Rivoli a Orbassano e non è chiaro il legame tra i dolori avvertiti sabato scorso e il presunto infarto fatale).

 

La famiglia ha reso noto questo comunicato:

 

"Per chi volesse salutare il Re Carpi venerdì 11 agosto ore 18 ci sarà il rosario.
Sabato 12 agosto ore 10.30 il funerale nella Parrocchia san Massimo via 20 settembre n.10 Collegno. Sabato dalle ore 8 alle ore 9.30 si potrà vedere all'ospedale San Luigi".

 

LA LETTERA DI ANDREA FERRARI PER CARPINELLI

 

" Capitano mio Capitano! ". Questa è una frase di un GRANDISSIMO film...
GRANDISSIMO come lo eri tu

Ricordo come se fosse ieri quando ti vidi per la prima volta in spogliatoio... mi allenai 2 settimane con voi poi , io ricevetti l offerta del Rivoli e ricordo che tu mi consigliasti di andare perché era una grandissima opportunità che poteva non ricapitarmi piu..
Ricordo TUTTO insieme...
Ricordo tutto quello che mi hai insegnato ma sono anche consapevole che una cosa da te non l ho imparata...
C'è ancora qualcosa che ancora non ho imparato dopo i tanti tuoi insegnamenti:
" il momento dei saluti ". Questo è ancora più difficile di molti altri perché arriva dopo 6 anni in cui ci siamo dati tutto, reciprocamente, senza risparmiarci mai.

6 anni dove tutti siamo andati al massimo, attraversando sofferenze, regalandoci gioie che hanno benedetto ogni giorno di lavoro. Sono stati soprattutto 6 anni di emozioni forti, sconosciute e inimmaginabili, come il giorno della vittoria dei Play-off , lì ho vissuto quello che trascende il calcio per farti sentire parte di una squadra che è e resterà sempre più grande di qualsiasi singolo uomo passi e passerà da queste parti.

Sul campo abbiamo raggiunto insieme tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati: il ritorno in Prima, la vittoria nel Derby e poi infine la tua ultima partita , da capitano , la salvezza a Maggio con un vero e proprio miracolo calcistico.
Sono questi risultati che tutti insieme abbiamo raggiunto, giorno dopo giorno, tappa dopo tappa.
Abbiamo trasformato in forza la diffidenza iniziale e lo abbiamo fatto con l’unica cosa che sappiamo fare: lavorare, con passione e dignità, forza e rispetto, lavorare con il massimo della dedizione e di ogni capacità e talento di cui siamo dotati...
Tutta una serie di cose che ci hai sempre trasmesso😢😢❤❤
Oggi posso soltanto dirti GRAZIE❤❤
Grazie per avermi insegnato a non arrendermi mai,
Grazie per avermi insegnato a non avere mai paura,
Grazie per avermi insegnato a ridere sempre nonostante i vari ostacoli,
Grazie per avermi insegnato a saltarli con la consapevolezza di cadere,ma con la forza di rialzarsi ,
Grazie per avermi fatto capire che Le delusioni e le sconfitte nella vita vanno affrontate con la stessa dignità dei successi e delle vittorie...
Grazie per avermi insegnato a crederci SEMPRE ,
Grazie per avermi insegnato a meritarmi il posto ,
Grazie per avermi insegnato a non piangermi addosso ,
Grazie per avermi insegnato ad essere sempre positivo,
Grazie per avermi insegnato ad essere un GRANDE capitano ,
Grazie per avermi SEMPRE sUpportato ma soprattutto sOpportato

Mi sono sempre chiesto come facessi, come era possibile, come potessi affrontare tutto come se nulla fosse, anche se così non era.
Mi sono sempre chiesto come una persona potesse vivere con quella serenità, con quel sorriso contagioso e con quella forza...
E adesso me lo chiedo ancora di più.

Tanti ricordi mi passano davanti , tante emozioni si ripercorrono...
Una girandola di emozioni in contrasto , questo è quello che sento...
Sarà difficile doverti salutare
Farà male già lo so
Ho deciso di affidare a queste righe il compito di mandare il mio personale saluto a te Capitano.
Avrei potuto scegliere molti modi per farlo, ma penso che questo sia il mezzo che meglio di altri si sposa con il mio stato d'animo attuale. Difficile sarebbe, altrimenti, contenere un'emozione e le mille lacrime.

Non riuscirò mai e non riusciremo mai a dimenticarti...
Vai via è vero
Ma con il cuore rimani qui

Ciao Fede, Ciao Amico Mio, Ciao Capitano, Ciao Mister

Porteremo avanti tutti i tuoi progetti...
Promesso"

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.