Union Bussoleno Bruzolo-Alpignano 0-1 in Coppa Eccellenza. De Souza-gol, Lentini e Squillace tra i migliori

ARCOBALENO DI LENTINI, INCORNATA DI DE SOUZA

Ecco come l'Alpignano sbanca Bussoleno: 0-1 all'Union

Foto: gioia Alpignano, De Souza, Lentini in azione e lo scatenato Squillace

27 agosto 2017

 

UNION BUSSOLENO BRUZOLO-ALPIGNANO 0-1 - Coppa Eccellenza

Classifica: Alpignano 3, Rivoli 0, Union 0.

Union: Malune, Salcone (35' st Bonaudo), Rossero (40' st Bembouzid), Iorianni (35' st Foch), Onomoni, Picollo (20' st Serpa), Savino (20' st Romano), Mazzone (36' st Bonaudo), Rizq, Squillace, Pereno. A disp. Miceli. All.: Falco.

Alpignano: Borio, Bersanetti, D'Agnano (25' st Burei), Camoletto, Lerda, Vanin, Durante (40' st Soatto), Sinisi, Lentini, Marangone, De Souza (33' st Ricotta). A disp.: Castagna, Pisaturo, Donega, Bellino. All.: Gatta.

Arbitro: Buongiorno di Collegno.

Rete: 10' De Souza.

 

L'Eccellenza in valle Susa: ecco la prima ufficiale dell'Union Bussoleno Bruzolo, stordito da un colpo di testa di De Souza dell'Alpignano (stupendo il cross di Lentini) all'esordio in Coppa tra sole, nuvole, vento e un caldo torrido.

Una bella partita, ricca di episodi e palle-gol, che fornisce tanti spunti gli allenatori. I migliori in campo? Non ci sono dubbi: Lentini, per ammissione dello stesso mister Gatta nell'Alpignano (falli conquistati, capacità di far salire la squadra, assist) e sicuramente Max Squillace nell'Union. Dice di lui il tecnico Falco: "E' incredibile, non sembra far fatica". Ina-rre-sta-bi-le Squillace, che ha stupito positivamente anche molti giocatori dell'Alpignano.

 

Cronaca. Union senza Scavone, uno dei nuovi gioielli, Renna, Anello e Giuliano, Alpignano privo dello squalificato Bianco e di Tarnowski. Dopo 20 secondi tiro-cross di Mazzone per i locali: esterno della rete. L'Alpignano risponde subito con De Souza al 3' (mancino) ed è lo stesso brasiliano ex Savio e Gozzano a decidere la partita al 10': gran cross di Lentini dalla destra e perfetta incornata vincente del numero 11. 0-1.

Rizq, il falco marocchino dell'Union, sfiora l'1-1 al 12' (pallone alto), poi si ripete di testa al 15' su cross di Savino. Al 25' grande azione personale di Squillace, che lascia sul posto due difensori e mette in mezzo, dove non c'è nessuno all'appuntamento con il gol. L'Union è poi ancora pericoloso con Savino e Rizq, mentre l'Alpignano scalda i guanti di Malune con un sinistro di "Maranga" Marangone. Bello il primo tempo, con l'Union che ben risponde dopo lo svantaggio e con l'Alpignano che fa vedere ottime trame di gioco con Vanin, Durante, Lentini e Marangone, dosando le energie.

Ripresa. Si parte con una parata decisiva di Malune in uscita su fuga solitaria di Vanin (5'): niente 0-2. Poi mancino a colpo sicuro di Rizq e palla-gol per De Souza su corner di Sinisi (16'). Negli ultimi 20 minuti Union a tutta per cercare il pareggio, con molti esterni e con le forze fresche di Foch, Bembouzid, Bonaudo, Serpa e Romano, Alpignano in ripartenza con le sgroppate del subentrato Ricotta. Le occasioni più limpide capitano sui piedi di Squillace per l'1-1 (corsa di 70 metri, poi tiro di Rizq) e di Marangone per lo 0-2 (rigore in corsa alto dopo l'assist di Vanin). Finisce invece con il guizzo biancazzurro di De Souza.

 

In zona spogliatoi ecco i tecnici delle due squadre. Falco (Union Bussoleno Bruzolo): "Fino al 20' siamo stati timorosi e fin troppo rispettosi dell'Alpignano, venendo poi castigati. Poi però per 70 minuti abbiamo fatto la partita, creando tanto e confermando quanto pensavo, ovvero che possiamo giocarcela con tutte. Com'è questo Union? Credo più forte dello scorso anno nonostante la perdita di Aloisi. Siamo più fisici, abbiamo più soluzioni in rosa. Io sono molto fiducioso anche se l'Eccellenza è un'altra cosa. Il ritmo è più alto e anche gli arbitri lasciano correre di più. E dobbiamo ricordarci che ci chiamiamo Union, perchè già oggi ho visto situazioni strane. Squillace? E' straordinario...Ha un motore diverso dagli altri. Rizq? E' al 40-50% della sua condizione ideale. Sono contento dei giovani e in particolare di Salcone. L'Alpignano? Bella squadra. Vanin e De Souza hanno un altro piede". Sulla prossima gara col Rivoli, inserito nel triangolare con Alpignano e Union: "Farò un grosso turn-over, non lo nascondo...".

 

Gatta (Alpignano): "Ho visto una squadra frizzante, che ha margini di miglioramento. E poi abbiamo giocato con 7-8 giovani...Sono molto contento. Lentini è stato il migliore, ma tutti mi hanno convinto al di là di alcuni errori che ci possono stare e di un primo tempo a basso ritmo. Forse il gol a freddo ci ha fatto pensare che il match fosse già un po' indirizzato...L'Union è andato meglio di noi sulle secondo palle, Falco fa bene ad essere fiducioso perchè sarà difficile per tutti vincere qui. Il girone? Preferivo il girone A, ma ci adegueremo. Tra le favorite vedo Corneliano, Fossano, Pro Dronero, Saluzzo e occhio agli undici titolari del Rivoli. Magari non avranno una grande panchina, ma il blocco di chi è rimasto mi fa comunque pensare che entreranno nei primissimi posti. Per quanto riguarda noi continuiamo a fare passi avanti". Atmosfera serenissima in casa Alpignano confermata dal pres Granieri, soddisfatto anche lui del match e della vittoria che passa dai giovani.

Annotazione finale: bello vedere Vanin (quasi 300 presenze tra i prof) "bacchettare" la panchina a 5 minuti dalla fine. Servivano forze fresche e l'ex Casale ha ricordato ai più distratti quanto sia importante riscaldarsi al meglio per dare una mano...

 

PROSSIMO AGGIORNAMENTO: FOTOGALLERY

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.