CERCHI UNA NEWS? PROVA SU GOOGLE O CLICCA SUI BOTTONI




mer

22

feb

2017

Svolta San Giacomo Chieri: in panchina Marco Bonello per l'impresa-salvezza dopo l'era Melega

SG CHIERI, ECCO MARCO BONELLO

22 febbraio 2017

 

ULTIM'ORA Promozione D

 

Altra fresca notizia riguardante l'arrivo di un nuovo tecnico da casa San Giacomo Chieri. Si conclude l'era-Melega (dimissioni due settimane fa), inizia il nuovo corso targato Marco Bonello: è lui l'allenatore scelto dal presidente Tedesco e dal team manager Tino Mogni.

 

Bonello, da giocatore in campo con diverse maglie tra cui Bruzolo, Giaveno, Rivoli e Alpignano, ha allenato Busca, Airaschese, Strambinese e Saviglianese prima dell'avventura proprio ad Alpignano 2014/2015. Era la squadra di Andreotti, Saracino, Lerda, De Rosa, Carrassi e Dosio giunta poi ai playoffs con Sergio Grassi salito in prima squadra dalla Juniores.

 

Momento delicatissimo per il San Giacomo penultimo in classifica a -2 dalla Nuova Sco (avversaria tra due settimane) e -9 dal San Giuliano. Quasi certamente si dovrà combattere per la migliore posizione playout. Domenica è subito Barcanova-San Giacomo Chieri.

mar

21

feb

2017

A tutto Rapid Torino con Robucci: la vetta, il gruppo, le rivali. Sull'ultimo match: "Che bravo l'arbitro Assou".

ROBUCCI: "CHE GRUPPO QUESTO RAPID"

21 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

RAPID TORINO-POZZOMAINA 1-0 (0-0 pt)

Rapid: Sampieri, Rossi (40' st Grippa), Valle, Tartaglia, Colicino, Outtara, Rammah, Robucci, Palmieri (34' st Daggiano), Orilio, Ruggiero (45' st Zanotti). A disp.: Giannattasio, Alessandria, Orilio, Rumolo. All.: Oppedisano.

Pozzomaina: Faggio, Novara, Alfieri (39' Tulifero), Plevna, Gallione, De Filippo, De Angelis (34' st Buccino), Fricano, Viola (24' st Gastone), Galizia, Veliz Chagua. A disp.: Imperiale, Turrisi, Sanna, Gambino. All.: Macrì.

Rete: 8' st Ruggiero.

 

La vetta. Toh. Proprio lei. Nuovamente lei. Mariano Robucci (5 gol in 3 partite, 8 in stagione) è uno dei trascinatori nel magico momento del Rapid Torino di Oppedisano. Il mister di Calabria e i suoi ragazzi hanno battuto 1-0 il Pozzomaina e hanno sfruttato il ko per 3-0 del Cit Turin in casa Carrara per tornare in classifica davanti a tutti. Sempre più bello e intrigante questo girone di Prima Categoria torinese.

 

A decidere l'incontro di domenica è stato Francesco Ruggiero, intramontabile bomber scuola Juve, ex Primavera del Livorno e Sestri Levante in C2. Quando si accende lui (17 gol nei cannonieri) Robucci, Palmieri e compagni vanno a nozze.

 

Oggi analisi ai raggi "x" del girone con Robucci, uno che "...esce da lavoro spesso alle 20 e poi si butta sui campi. Passione e gloria, per me conta solo questo. E' uno sport che amo davvero e ho la fortuna di condividere queste emozioni con un gruppo meraviglioso".

Subito una dichiarazione importante, roba rara: "Contro il Pozzomaina siamo stati arbitrati da un grande direttore di gara. Era sempre disteso e sorridente, ma dava l'idea di essere sempre concentrato. Ha dimostrato grande preparazione e competenza, ci ha messo subito a nostro agio. Ho notato una netta differenza tra lui e molti altri". Sarà contento il direttore di gara Younes Assou e se qualcuno lo conosce...ce lo segnali.

 

Mariano, vi aspettavate questo sorpasso al 1° posto? "Ci speravamo, più che altro...In settimana ho sentito il mio amico Davide Ferrantino del Carrara. Mi ha detto che sentivano aria di impresa, pur temendo il Cit. Stanno andando a tutta e affrontare ora la squadra di Ragazzoni non può essere semplice visto che vogliono allungare ogni domenica un record che li ha già proiettati alla settima vittoria di fila".

Commenti sui mister Oppedisano, Ragazzoni e Garau del Cit: "Oppedisano? Un personaggio. Di lui si può dire di tutto, di certo non è un pacato o una persona scontata. Anzi...Ama il pallone e vive le partite e l'attesa delle gare come pochi altri. E' preparato e i suoi campionati li ha vinti, in più è bravissimo nel caricare e tenere unito il gruppo. Tante persone non credevano che potesse tornare subito a lottare per la Promozione, invece...Garau? Uno che insegna calcio vero. Le sue squadre sono organizzate, hanno un lavoro dietro che si vede. Il Cit è una squadra che gioca, è raro vedere due-tre campanili a casaccio in 90 minuti. Ragazzoni? Idem. Ha doti da leader e prepara le partite nel dettaglio, come Garau".

 

Mariano, toglici una curiosità: come spieghi i colpi a vuoto a Santena (4-0) e Mirafiori (5-0): "Non me li spiego. Perdere ci sta, ma in quelle partite abbiamo fatto una figuraccia. Lavoriamo tutti i giorni perchè non si ripeta più. Se cadi, devi farlo sempre con dignità, tanto non si è mai visto vincere una Prima Categoria con 30 vittorie su 30 partite. C'è sempre da combattere. E' anche vero che da quelle sconfitte abbiamo imparato molto. E' venuta fuori una grinta superiore a quella prevista...Santena? Soffriamo i campi in erba e lo sappiamo benissimo. Sul sintetico ci esaltiamo. Per quanto riguarda la sconfitta di Mirafiori ho detto la mia senza problemi. E' stato un suicidio andare a giocare col 4-5-1, quasi coperti e intimoriti, quando eravamo primi..."

Il Cit è ancora in corsa: "Assolutamente, mancano un sacco di partite. Però potrebbe rallentare nelle settimane delle semifinali di Coppa. Chissà...Noi ci faremo trovare pronti. Credo che tra 4-5 gare sarà tutto più chiaro e non a caso tra un mese affronteremo proprio il Cit Turin nello scontro al vertice. Per vincere, comunque, serviranno corsa, qualità, testa ma anche un pizzico di fortuna. Siamo una squadra che vuole sempre migliorare, su questo non ci sono dubbi, ma certi episodi nei momenti clou della stagione devono girarti a favore".

Infine, un elogio al gruppo-Rapid: "Fantastico giocare qui. La domenica esci dal campo distrutto, il lunedì sei bollato...ma pensi a cosa stai facendo e con chi. E sei solo felice".

 

E sì, Robucci (nato nelle giovanili del Pozzomaina) sa bene cosa vuole dire perchè quando aveva abbandonato per un breve periodo il calcio a 11 per quello a 5 sentiva una sorta di smarrimento. Poi Sandro Senatore lo ha riportato sui campi più grossi passando per Nolese, Pozzomaina e Sporting Cenisia. Oggi l'esperienza al Rapid con altri 6-7 ex Pozzomaina tra cui Palmieri, gli ex Cambiano Valle e Zanotti e quel genio lì, di un'altra categoria: Ruggiero.

mar

21

feb

2017

Lucento a Raffaele Senatore. Paolo Pesce: "Dispiace che sia finita così con Telesca...".

LUCENTO, SI RIPARTE DA SENATORE

Raffaele Senatore
Raffaele Senatore

21 febbraio 2017

 

Settimana caotica su molte panchine. Fa ordine il Lucento in Promozione D. Ci ha detto tutto stamattina il presidente Paolo Pesce. Prima domanda sulle dimissioni di Telesca: se lo aspettava?

 

Pesce: "Assolutamente no. Salvatore era già stato qui due anni fa, mi conosceva benissimo e sapeva la mia concezione del calcio. Al di là di questo ci sta avere vedute differenti, ma non deve mancare il rispetto. Mi spiace aver letto certe cose e ci sono rimasto un po' male, ma vado oltre e mi resta di lui un piacevole ricordo. Dal 1° luglio era qui con noi a lavorare per la squadra tutti i pomeriggi. Forse questi 4 punti in 5 gare e il pareggio con l'ultima in classifica hanno generato troppa tensione e pressione. Domenica la situazione è arrivata al culmine e al punto di non ritorno. Non credo che uno con il suo carattere e la sua esperienza possa permettere a qualcuno di intromettersi nelle decisioni tecniche e non so a cosa si riferissse. Non ho capito la sua scelta, ma l'ho accettata. Dispiace tanto, personalmente, che sia finita così".

 

Seconda domanda: a chi la panchina? Pesce: "Abbiamo optato per una soluzione interna. La squadra è affidata a Raffaele Senatore, che era rimasto fermo a causa di un problema extra-calcio che tutti ci auguriamo si risolva. Raffaele qui è di casa, conosce bene l'ambiente. E' l'uomo giusto per ripartire sereni ed è molto legato al Lucento".

Senatore ha concluso lo scorso campionato al Lucento al 2° posto con 60 punti dietro alla BonBonAsca campione. Quest'anno tenterà la rimonta sul Savio Rocchetta, che gioca domani sera ad Arquata (articolo recuperi).

 

La replica e precisazione di Salvatore Telesca dopo le parole di Paolo Pesce: "Lo ringrazio perchè per certe cose non si può dire che sia stato serio e puntuale. Risultati negativi? Veramente il Lucento è l'unica squadra di Promozione ancora in corsa per due obiettivi...Spero che qualcuno non l'abbia dimenticato. Voglio solo poi aggiungere rispetto a quanto già detto che nei 21 anni di percorso da allenatore non ho mai rimesso prima il mio incarico a causa di pressioni esterne".

mar

21

feb

2017

Rivoli, colpo di scena: Marco Fornello nuovo allenatore. Esonerato Fabio Petrosino

FORNELLO NUOVO MISTER DEL RIVOLI

20 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Ancora un cambio in panchina: weekend caldissimo nel calcio piemontese

 

Ore 23.30 - Ultim'ora Eccellenza B: il Rivoli lo aveva anticipato, questo lunedì sarebbero state fatte tutte le valutazioni del caso visto il trend recente (da zona retrocessione) di 3 punti in 5 gare. Al termine della riunione interna al club il presidente Giuseppe Scozzaro e il direttore sportivo Pasquale Azzolina hanno deciso: c'è ufficialmente un nuovo allenatore in via Isonzo.

 

E' Marco Fornello, vicino alla panchina rivolese nel mercato estivo, a prendere il posto di Fabio Petrosino, guida tecnica della squadra che paga con l'esonero i passi falsi del 2017.

 

Rivoli, dunque, riparte da Fornello, un nome grosso del calcio piemontese: una Coppa Italia di Eccellenza vinta con la ProSettimoEureka, un campionato di Eccellenza vinto con l'Asti, il miracolo-Airaschese con la squadra presa in Promozione e portata ad un passo dalla serie D, l'esperienza al Pinerolo e poi come vice di Gardano al Bra in serie D. Oggi c'è stato un ballottaggio con Paolo Diliberto, ex del Rivoli che sta collaborando col San Mauro. L'ha spuntata Fornello, che ad un Rivoli un po' smarrito (oggi al 4° posto superato dal Tortona) dovrà dare subito una sua impronta perchè il tempo stringe: all'orizzonte ci sono subito Corneliano Roero, Tortona e Saluzzo, tre avversari ostici per Volante, Grancitelli, Sardo e compagni, reduci dal 2-2 con l'Albese.

 

CLASSIFICA PROGRESSIVA DEL RIVOLI

Marco Fornello
Marco Fornello

mar

21

feb

2017

Panchine Eccellenza, succede di tutto: Marco Fornello a Rivoli, Riccardo Rista al Colline Alfieri

RISTA NUOVO MISTER DEL COLLINE

21 dicembre 2017 - di Michele Rizzitano

 

Sportovest Breakfast, due notizie a colazione - Ore 8,30

 

Colpi di scena senza soluzione di continuità in Eccellenza: su questo link la notizia anticipata ieri sera di Marco Fornello nuovo allenatore del Rivoli.

 

Ma c'è un'altra ultim'ora nello stesso girone: è Riccardo Rista il nuovo allenatore del Colline Alfieri dopo le dimissioni dell'ex Chieri Beppe Bosticco. La conferma è arrivata poco fa dal ds Giovanni Barnaba.

 

Rista è stato annunciato all'Atletico Chivasso il 18 dicembre 2015, quando a sorpresa era stato esonerato un Francesco Mele (oggi alla Juniores del Collegno) primo in classifica in Prima Categoria. A giugno la separazione coi rossoneri, dove è arrivato Goria che sta facendo molto bene in Promozione B piantando le tende in zona playoffs.

In precedenza il giavenese Rista aveva allenato anche Borgaro, Gassino e Rivoli. Ora la nuova avventura per cercare di salvare il Colline Alfieri. Una curiosità: proprio alla guida del Gassino Rista allenò l'attuale ds Barnaba, ex portiere. Dunque si riparte da un'ottima conoscenza del profilo scelto.

 

CLASSIFICA ECCELLENZA B

lun

20

feb

2017

Il top del calcio in Valle d'Aosta? L'Aygreville di Rizzo. Successo a Borgaro, salto al 3° posto e sorpasso all'Alpignano

NORO-GOL: AYGREVILLE TERZO

Il '94 Noro, uomo-gol ieri a Borgaro, e l'esperto Cuneaz
Il '94 Noro, uomo-gol ieri a Borgaro, e l'esperto Cuneaz

BORGARO-AYGREVILLE 0-1 (0-0 pt)

Borgaro: Cantele, Multari, Ghiggia (30' st Consiglio), Zanella, Ignico, Cristino, Pagliero, Piotto (16' st Parisi), Pierobon, Brugnera (16' st Del Buono), Diop. A disp. Erdelyi, Arabia, Bolfa, Gai. All. Russo.

Aygreville: Cerbelli, Marchesano, Risso, Pramotton, Milani, Rega, Cuneaz, Carpentieri, Noro, Turato (35' st Thomain), Soster. A disp. Casale Brunet, Mongino, Mazzocchi, Caminiti, Martini, Baldi. All. Rizzo.

Reti: 2' st Noro

Note: Parisi sbaglia un rigore (50' st).

Espulsi Thomain (39' st) e Multari (48' st).

 

20 febbraio 2017

 

ECCELLENZA A: CLASSIFICA COMPLETA

 

Poche squadre in Eccellenza in Valle d'Aosta, ma buone. Bene il Pont Donnaz (32 punti, quasi al sicuro), in netta risalita lo Charvensod (ieri 1-1 nel derby proprio contro il Pont) ma il top del calcio valdostano in questo momento è offerto dallo scatenato Aygreville di Rizzo: Cuneaz, Turato, Rega, Marchesano e compagni battono 0-1 anche il Borgaro, salgono al 3° posto e sorpassano l'Alpignano.

Sei vittorie in casa, sei in trasferta e 7 pareggi. Ecco come restare in scia a BorgoVercelli (-2) e alla Juve Domo, che però vola verso la serie D a +11.

 

Ha deciso l'incontro il '94 Alex Noro e non è la prima volta per il centrocampista offensivo di Ivrea (7° gol stagionale per lui, scuola Toro ed ex Santhià e Valle d'Aosta in C2 e serie D): guizzo al 2' della ripresa e Borgaro ko, con un finale anche incadescente per le espulsioni di Thomain e Multari e il rigore sbagliato da Parisi al 50' st.

 

Questa situazione in zona Cesarini ricorderà qualcosa ai più attenti del calcio di Eccellenza. Sì, perchè all'andata finì 1-1 con due gol tra il 48' st (Marchesano) e il 50' st (Pierobon). Pazzesco. E' destino che tra questi due club debba sempre succedere qualcosa nel finale di partita.

Intanto l'Aygreville si coccola il podio e un momento da sballo. Nelle ultime sei partite ha fatto meglio della capolista Juve Domo con 14 punti in 6 gare e soltanto due gol subiti.

Occhio al prossimo turno: Pont Donnaz-Aygreville, un derby da non perdere!

 

ECCELLENZA A: IL TREND DELLE ULTIME 6 GARE

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
AYGREVILLE 14 6 2 2 0 0 1 1 10 2
JUVENTUS DOMO 13 6 2 2 1 0 0 1 12 7
BORGOVERCELLI 13 6 2 2 1 0 0 1 11 4
VDA CHARVENSOD 12 6 0 3 0 0 3 0 9 5
BORGARO 11 6 1 2 1 0 1 1 11 5
LG TRINO 11 6 2 1 0 1 1 1 13 11
LA BIELLESE 10 6 2 1 1 1 0 1 7 9
SETTIMO 8 6 1 1 1 1 2 0 8 11
CERANO 8 6 0 2 1 1 2 0 11 10
ALPIGNANO 7 6 1 1 2 1 0 1 10 10
CITTA' DI BAVENO 7 6 2 0 1 2 0 1 8 9
STRESA 7 6 2 0 1 2 0 1 10 8
PONT DONNAZ 6 6 1 0 1 1 0 3 6 9
ORIZZONTI UNITED 5 6 1 0 1 2 1 1 5 8
PAVAROLO 5 6 1 0 1 2 1 1 9 12
ALICESE 4 6 0 0 1 1 2 2 6 12
RIVAROLESE 4 6 0 1 2 2 1 0 5 9
BORGOMANERO 1 6 0 0 2 3 1 0 3 13

lun

20

feb

2017

Recuperi: "Occidentali's Carma" a Boves, occasione Centallo. Savio ad Arquata. Prima: Bussoleno-Collegno e Bvs-River

CENTALLO E SAVIO, MERCOLEDI' DI FUOCO

Collegno a Bussoleno. Scatenato River Mosso, ancora più sù?

Gruppo Centallo: domani sera grande chance
Gruppo Centallo: domani sera grande chance

21 febbraio 2017 - RECUPERI MERCOLEDI' ORE 20.30

 

"Tutto molto interessante" questo turno infrasettimanale relativo alle partite da recuperare di domani sera. Vediamo il programma nel dettaglio:

 

  • Promozione C: "Occidentali's" Carma-gnola sul campo del Boves mercoledì alle 20.30. Una gara rinviata più volte, ma finalmente si può giocare. Partita fondamentale, punti pesantissimi in palio: il Boves può superare il San Sebastiano al terzultimo posto, il Carma vuole avvicinare invece Trofarello e Carignano e lasciarsi alle spalle il pericoloso Moretta in chiave salvezza. Boves reduce dall'1-2 del Pancalieri, Carmagnola stoppato 1-1 a Villar Perosa.

 

  • Promozione C: occhio al Centallo di bomber Magnino (salito a 7 reti nei cannonieri) e compagni. Occasione d'oro contro il San Sebastiano per i cuneesi attualmente a quota 31: vincere significa 3° posto assieme alla Piscinese Riva (battuta 2-1 domenica) e poi ci sarà ancora la gara da recuperare contro il Pedona. Un Centallo da sballo fermato solo dalla neve e dal ghiaccio, reduce nelle ultime 10 gare da 6 vittorie, 3 pareggi e un solo ko a Villafranca. Potenzialmente la squadra di Bianco con due vittorie potrebbe raggiungere la Denso a -4 dal Revello capolista. Centallo-San Sebastiano si gioca a Cavallermaggiore. Così domenica scorsa:

 

GIOVANILE CENTALLO-PISCINESE RIVA 2-1

G. Centallo: Olivero, Molardo, S. Tallone, Giordana, Stoppa, L. Tallone, Viglione, Viale (40’ st Parola), Magnino, Raspo, Racca. A disp. Melzi, Massucco, F. Parola, Ristorto, Dalmasso, Curti. All. Bianco.

Piscinese Riva: Maiani, Capalbo, Moracchiato (10’ Marchetti), Previati (34’ st Sellam), Molinaro, Picollo, Magno, Muratori, Martin, Neri (13’ st Candela), Sconosciuto. A disp. Bauducco, Pautasso, Scarsi, Onomoni. All. Gambino.

Reti: 20’ Magnino; st 5’ Magnino, 8’ Martin.

 

  • Promozione D: set point Savio Rocchetta. La squadra di Raimondi ha la possibilità di allungare su Atletico Torino e Lucento, attualmente a -2, piazzando una prima mini -fuga a +5. L'Arquatese è la seconda miglior difesa proprio dietro a quella del "Sando" reduce dal 3-1 in rimonta alla Santostefanese. Il tabellino del match.

 

SAVIO ROCCHETTA-SANTOSTEFANESE 3-1

San Domenico Savio Rocchetta: Blini, Vaqari, Pia, Manno, Mannai, Rea, Tigani (34’ st Busco), Azzalin (24’ st Schiavone), Ligotti, Modini (38’ st Di Santo), Sasso. A disp. Rovera, Testolina, Redi, Camara. All. Raimondi.
Santostefanese: Amati, A. Marchisio, Giudice, Roveta (10’ st Conti), Garazzino, Nosenzo, Meda, Novara (18’ st La Grasta), Petrov, Dispenza, F. Marchisio (30’ st Becolli). A disp. Bodrito, Formica, Labate. All. Amandola.

Reti: st 8’ Petrov, 25’ Ligotti, 37’ Sasso rig; st 3’ Modini.

 

L'INCREDIBILE STRISCIA DEL SAVIO ROCCETTA: 29 PUNTI IN 11 GARE

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
SAVIO ROCCHETTA 29 11 4 5 0 0 1 1 29 6
ATLETICO TORINO 24 12 3 4 0 2 3 0 27 17
CANELLI 24 12 4 3 1 1 2 1 21 10
LUCENTO 22 12 4 2 1 1 2 2 19 12
BARCANOVA 20 12 2 3 2 0 2 3 19 19
ASTI 19 12 4 1 2 1 0 4 15 14
CBS 18 12 3 2 1 3 1 2 15 14
CENISIA 16 12 3 1 1 3 2 2 12 14
SANTOSTEFANESE 16 12 3 1 1 3 1 3 16 12
ARQUATESE 15 11 3 1 0 4 2 1 11 13
CASSINE 14 12 3 1 1 5 2 0 13 13
VILLANOVA 13 12 3 0 2 3 1 3 17 16
SAN GIULIANO N. 12 12 2 0 0 4 4 2 16 19
NUOVA SCO 9 12 2 0 2 5 2 1 8 27
POZZOLESE 4 12 0 0 5 3 2 2 12 28
SG CHIERI 3 12 1 0 5 6 0 0 10 26
Bomber Mascolo (River)
Bomber Mascolo (River)
  • Prima D: due partite molto importanti anche in questo girone. Il Collegno Paradiso dopo gli ultimi passi falsi deve decidere se lasciar scappare definitivamente il San Mauro o continuare la rincorsa. La straordinaria cavalcata dei ragazzi di Beretti (ricordiamo, neopromossi) può continuare a Bussoleno, ma i locali vogliono coinvolgere e raggiungere Pro Collegno e Cnh Industrial scappando dalla lotta salvezza. Al momento quattro squadre alle spalle: Olympic, Villarbasse, Bvs e Rosta.

 

  • Prima D: nell'altro recupero Bvs-River Mosso. Ospiti squadra del momento con 4 vittorie e 2 pareggi nelle ultime sei gare e soprattutto soltanto 4 gol subiti. Momento magico per bomber Mascolo, salito in poche partite a 9 reti nei cannonieri.

lun

20

feb

2017

Rivoli, 3 punti in 5 gare. Il ds Azzolina: "Oggi una riunione interna"

RIVOLI, GIORNATA DI VALUTAZIONI

20 febbraio 2017

 

ALBESE-RIVOLI 2-2 (1-1 pt)
Albese: Corradino, Mala (3' pt Delsanto), Nazari, Anania, Grimaldi, Bregaji, Capocelli, Manasiev, Bandirola (40' st Gili), Bosco, Gai. A disp. Pagliano, Dieye, Colla, Freda, Berruto. All. Fantini.
Rivoli: Volante, Montanino, Saffioti, Pavan, Drago, De Rosa, Cervino (5' st Pantaleo), Ferone (20' st Sardo), Cravetto, Gallace, Arcari (20' st Saadi). A disp. Coniglione, Lippo, Soresini, Piroli. All. Petrosino.
Arbitro: Barbato di Nichelino.
Reti: pt 12' Bregaji, 31' Gallace; st 26' Bosco, 35' Sardo.
Espulso: Montanino del Rivoli al 6' st per doppio giallo.

 

Lo sguardo di Grancitelli e Sardo (numero 10 in gol ieri nel 2-2 di Alba) alla ricerca di mille risposte: solo 3 punti in 5 gare per il Rivoli in Eccellenza B. Due sconfitte con Olmo e Dronero, pareggi con Albese, Cheraschese e Benarzole.

 

Oggi giornata di valutazioni e riflessioni in via Isonzo. Niente di drammatico, ma il momento impone uno stop e un confronto. Non lo nasconde il ds Pasquale Azzolina: "Ci sarà una riunione e vedremo il da farsi. Di certo non è un gran momento di forma per la squadra".

 

Dunque sono aperte tutte le soluzioni. L'obiettivo dichiarato ufficialmente dal club è arrivare nei primi tre posti. Sono circolate le prime voci riguardanti un presunto contatto con Diliberto (tra l'altro un ex Rivoli), ma la società non conferma. Solo alla fine della riunione societaria si saprà qualcosa di certo in merito ad eventuali nuove decisioni riguardanti la panchina.

 

Nelle prossime tre settimane il Rivoli affronterà Corneliano, Tortona (9 vittorie di fila) e Saluzzo. E' il bivio di una stagione che, a meno di una clamorosa frenata del Castellazzo, può ancora restituire un ottimo secondo posto. Ma c'è da lottare e da riconquistarlo, in questo momento in quarta piazza (classifica completa).

 

ULTIME 5 PARTITE

 

                     
Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
TORTONA 12 4 3 1 0 0 0 0 7 1
PRO DRONERO 12 5 1 3 1 0 0 0 12 7
FC SAVIGLIANO 10 5 2 1 0 1 0 1 10 5
CASTELLAZZO 8 4 1 1 0 0 2 0 7 2
BENARZOLE 8 5 0 2 1 0 2 0 9 6
CHERASCHESE 8 5 0 2 1 0 1 1 5 4
SALUZZO 6 4 1 0 0 0 0 3 7 5
FOSSANO 6 5 0 1 1 0 2 1 10 9
VALENZANA MADO 6 5 1 1 2 1 0 0 4 7
OLMO 5 5 1 0 1 1 1 1 8 12
CORNELIANO R. 4 4 0 1 1 1 1 0 4 5
RIVOLI 3 5 0 0 1 1 1 2 7 9
CAVOUR 3 4 0 1 2 1 0 0 5 6
COLLINE ALFIERI 3 4 0 1 2 1 0 0 3 7
ALBESE 2 4 0 0 1 1 1 1 6 9
BONBONASCA 1 4 0 0 1 2 0 1 1 11
ACQUI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

lun

20

feb

2017

Cenisia-Cbs 1-0: Pamato-gol stende i rossoneri. Vetta di nuovo a -5. E che traffico: 9 squadre in 9 punti

CENISIA-CBS, DERBY AI LOCALI

CENISIA-CBS 1-0 (0-0 pt)

Cenisia: Gianoglio, Frattin, Cavarero (32' st Secci), Forneris, Magone, Acquaviva, Caracausi (24' st Arichetta), Pamato, Novarese, Bergamasco, Barbera (8' st Bennennai). A disp. Popa, Naimo, Plazzotta, Enricci. All. Caprì.
Cbs: Petra, Barbero (28' st Dagostino), Clivio (42' st Arposio), Rattalino, Favaretto, Militano, Balzano, Tulipano (25' st Nalin), Castellano, Todella, Bara. A disp. Perissero, Chiarle, Azzolina, Salusso. All. Meloni.

Reti: st 12' Pamato.

 

20 febbraio 2017

 

CLASSIFICA PROMOZIONE D

 

Altro derby a Torino nella domenica di Carrara-Cit Turin in Prima Categoria (articolo). Non era facile soffocare l'entusiasmo di questa Cbs di Meloni, reduce da due vittorie di fila dopo il cambio di allenatore: ci è riuscito il Cenisia di Caprì. Come? Ottima difesa (Magone tra i migliori), pressione, ripartenze, corsa e un pizzico di fortuna contro una Cbs che spreca molto davanti al portiere e che sbaglia un rigore con Castellano nel finale.

 

In avvio sono infatti gli ospiti a premere di più: occasioni per Tulipano (un '99), Balzano (diagonale a fil di palo) e Todella (salvataggio sulla linea di Frattin). Per il Cenisia una reazione che porta al palo di Novarese. Poi ancora Cbs con un gol annullato a Castellano.

 

Nella ripresa al 12' il gol su calcio piazzato dei locali: uno schema porta al cross Bergamasco e allo stacco aereo Magone, la carambola premia l'inserimento di Pamato. 1-0. La Cbs non molla e conquista un penalty con Balzano, che però viene letto bene da Gianoglio: grandi riflessi sul tiro dagli 11 metri di Castellano.

E così primo ko per Meloni dopo due successi e ritorno alla vittoria per la Caprì-band: nelle 9 squadre sparse in 9 punti il Cenisia ha la vetta a -5 e i playoffs ad un centimetro. Domenica San Giuliano-Cenisia, mentre la Cbs ospita in corso Sicilia la lanciatissima capolista Savio Rocchetta.

Due protagonisti, Frattin e Magone
Due protagonisti, Frattin e Magone

lun

20

feb

2017

Caselette-Bvs 2-1: Venini-Macrì, selfie tra amici e pronostici assurdi. La decide Sandroni in rovesciata!

CASELETTE-BVS, AMICI CONTRO

20 febbraio 2017

 

CASELETTE-BVS 2-1

Caselette: Salaniti, Ravaglia, Laurenti, Martino, Groff, Bugnone, Delussu (25' st Mattioli), Iguera Federico (40' st Iguera Gabriele), Strocchio (25' st Venini), Sandroni, Zenuni. A disp.: Dogliotti, Buzzacchera, Mussino, Ventura. All.: Musso.

Bvs: Ramassotto, Blua, Mangiavacchi, Macrì, Senor, Pio, Schiavello (25' st Galia), Murazio (40' st Grimaldi), Guidi Colombi, Notarbartolo, Cardellino (5' st Benna). A disp.: Davì, Varamo. All.: Guglielmo.

Reti: 20' Strocchio, 11' st Notarbartolo (B), 45' st Sandroni.

 

Un derby che parte a pranzo. Caselette-Bvs di Prima girone D, grande "clasico" della bassa valle Susa, è anche un incontro tra amici. E' così che Umberto Venini del Caselette ritrova Michele Macrì della Bvs, vecchio compagno di squadra. Due nomi ricorrenti del calcio valsusino. Il risultato conta fino ad un certo punto quando di mezzo c'è la passione e l'amicizia.

 

A mezzogiorno è già tempo di pranzo leggero e pronostici. Macrì: "Vince 2-0 il Caselette, Venini entra al 70' e sbaglia un rigore". Sull'ingresso a venti minuti dalla fine ci ha preso. Non sul penalty...

Venini: "Vinciamo noi 2-0 e Macrì viene espulso. Sul 2-0 chissà, potrei sbagliare, ma sul rosso ho forti chance di vittoria...". E giù a ridere. Macrì non è stato espulso, per la cronaca...

 

Un momento leggero pre-partita, un'attesa genuina lontanissima da certe tensioni dei derby ai piani superiori. Una vera essenza del calcio dilettantistico. Ci piace.

In campo è lotta vera. Strocchio apre le marcature al 20', l'eterno Notarbartolo (lo ricordiamo al Tetti Rivalta con Lucibello, all'Edelweiss, punizioni divine le sue e talento intramontabile) pareggia all'inizio della ripresa.

Poi la squadra di Musso (reduce da 3 gare in 7 giorni) trova il guizzo finale al 90', segnale di una grande tenuta fisica: rovesciata di Sandroni, uomo geniale neroverde, e palla in rete sotto la bolgia davanti al Musinè. Un campo sempre caldissimo, dove la passione è enorme e c'è anche molto lavoro sui giovani in prospettiva futura (vedi il cambio tra i due baby Iguera, in campo Federico rilevato poi da Gabriele).

 

Caselette è ancora in corsa per i playoffs (-3) ma deve comunque guardarsi alle spalle anche dai playout (a +6). Una terra di mezzo tra sogni e realtà.

La Bvs, invece, resta penultima col Rosta dietro a -3. Ad oggi non farebbe nemmeno lo spareggio playout contro il Bussoleno (quintultimo) in quanto ha 10 punti di vantaggio sui grigi di Almese, che però non vogliono mollare nonostante le oggettive difficoltà.

 

Il pronostico? Venini e Macrì azzeccano la vittoria del Caselette, ma non il risultato esatto...

 

CLASSIFICA PRIMA GIRONE D

Sandroni risolve il derby al 90' in rovesciata
Sandroni risolve il derby al 90' in rovesciata

lun

20

feb

2017

Colline Alfieri, si dimette Beppe Bosticco: "Per il bene della squadra". Il ds Barnaba: "Dimissioni accettate"

COLLINE ALFIERI, PASSO INDIETRO DI BOSTICCO

20 febbraio 2017

 

Grand Hotel, mister che va, mister che viene. Domenica caldissima tra Eccellenza e Promozione: Caricato a Corneliano, Telesca via dal Lucento e c'è caos anche in casa Colline Alfieri. Una vittoria in otto partite, peggiore attacco del girone B dopo il 2-1 contro la Valenzana Mado, sconfitta che brucia perchè il fanalino di coda torna a riallinearsi con le rivali.

 

Beppe Bosticco, così, ha deciso per le dimissioni: "Tengo tanto a questo club e preferisco fare un passo indietro per il bene della squadra". Il ds Giovanni Barnaba assieme agli altri membri del direttivo - è notizia di lunedì mattina - hanno accettato le dimissioni del tecnico ex Chieri. La conferma dallo stesso Barnaba. Dunque ci sarà un nuovo allenatore anche in casa Colline.

Questo è il momento cruciale del campionato di Eccellenza, che vede il Colline terzultuimo a quota 21 punti a -2 da BonBonAsca ed Olmo e -5 dal duo Albese-Benarzole. Tutto ancora da decidere in un girone che ad oggi condanna Valenzana e Cavour.

 

Classifica Eccellenza B

lun

20

feb

2017

Carrara, cronaca di un pomeriggio da favola. Mister Ragazzoni, discorso alla Al Pacino e 3-0 al Cit Turin

MARMO DI CARRARA: 7 SU 7!

CARRARA-CIT TURIN 3-0 - Prima girone E

Carrara: Ferrantino, Caporilli, Cornoni, Daniele Barra, Fini, Davide Barra, Mecca (43' st Biolatto), Basso (29' st Rodorigo), De Santi (20' st Cimmino), Lobascio, Minniti. A disp.: Gallina, Zanghi, Castelluccio. All.: Ragazzoni.

Cit Turin: Orsini, Sartori, D'Agostino, Cirillo, Moncalvo, Cattaneo, Salvador (34' st Canta), Sandiano, Badura (28' st Gigante), Bacconi (20' st Gianarro), Gagliardi. A disp.: Controverso, Guacchione, Sega, Panarese. All.: Garau.

Arbitro: Toma di Torino

Reti: 35' Davide Barra, 5' st De Santi, 46' st Caporilli

Espulsi: 47' st Barra del Carrara e Moncalvo del Cit.

 

20 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Inizia tutto così: un sole forte, basso e opaco, la gomma sul sintetico alle porte di Torino, un Cit Turin raggruppato sul campo attorno a mister Garau e un Carrara che rispetta un religioso silenzio. Sono le 14.15 di domenica in corso Appio Claudio, 40 minuti dopo inizierà uno dei derby di Torino (l'altro della domenica è Cenisia-Cbs): nello spogliatoio parla mister Ragazzoni. Lui non lo sa, ma noi sentiamo tutto a pochi metri di una porta socchiusa e prendiamo appunti.

 

"Le seconde palle cambieranno il destino della partita di oggi. Quando i terzini avranno il pallone tra i piedi per cominciare l'azione vorrò la massima pressione su di loro. Ragazzi, massima concentrazione su questo e sui movimenti ad accorciare. Andiamo lì, alti, a prenderli subito...Se riusciremo in questo potremo dire la nostra, altrimenti se li lasceremo giocare e impostare con comodo le trame di gioco avremo poche possibilità di vittoria...".

 

Minuti alla Al Pacino in "Ogni maledetta domenica". Minuti decisivi per stampare in testa a capitan Cornoni, Caporilli, Fini e compagni i compiti da svolgere, per azionare gli stimoli giusti, per diffondere le motivazioni in grado di demolire un Cit Turin lanciatissimo.

 

Secco 3-0. Il Carrara segue alla lettera il suo mister e si porta a casa la settima meraviglia con una grandissima prestazione corale e tre gol di Davide Barra, De Santi e Caporilli.

Difficile contrastare questo Cit, che verticalizza spesso con taglienti palloni di prima e che può contare su tanta qualità tra i piedi di Sandiano, Badura, Bacconi, Gagliardi e Salvador, oltre che sulla stazza di Cirillo e Moncalvo in difesa. Il Carrara risponde con Ferrantino tra i pali, Caporilli e Cornoni esterni bassi, Daniele Barra sentinella difensiva con l'altro centrale Fini, Davide Barra regista assieme a Lo Bascio, Mecca cursore di destra, Minniti a sinitra e De Santi riferimento centrale.

Si parte forte: Cit Turin vicino al gol al 13' con Sandiano servito da Badura con un cross basso dalla destra. Pallone a fil di palo. Al 18' grande palla gol per i locali: Mecca scaraventa al centro e Orsini dice di no a De Santi nell'area piccola. Mani tra i capelli per il numero nove.

Il Carrara prende fiducia, ma quando il Cit trova spazi è pericolosissimo: ci vuole così un grande Ferrantino, in uscita bassa coi piedi, per sbarrare la strada a Gagliardi. Resiste lo 0-0 fino al 35', quando c'è un corner sulla sinistra: palla in mezzo, tentativo di girata di Cornoni, carambola sui piedi di Davide Barra che scarica il mancino vincente sul primo palo dopo un dribbling. Videogol su Facebook.

La partita si accende di brutto: screzio Cornoni-Salvador, un giallo ad entrambi a fine primo tempo. L'arbitro Toma cerca di gestire al meglio la tensione che sale e che scatenerà un parapiglia nel finale (espulsi Barra del Carrara e Moncalvo del Cit) dopo il 3-0 sul gong di Caporilli. Prima, al 5' st, il 2-0 di De Santi che soffoca il tentativo di risalita del Cit Turin, ottima formazione assolutamente non facile da fermare. Ci è riuscito Ragazzoni partendo proprio da quel discorso molto convincente alla squadra delle 14.20. Un'opera d'arte questa vittoria nel giorno in cui potevano tremare le gambe.

 

Nuova situazione: Rapid 44, Cit 43, Mirafiori 40, Carrara 39, Villastellone 38. Le prime cinque si contenderanno primato e playoffs. Solo l'Atletico Santena può rientrare.

 

LA CLASSIFICA DI PRIMA GIRONE E

 

PROSSIMI AGGIORNAMENTI: LA FOTOGALLERY

Click per zoom in queste foto

dom

19

feb

2017

Corneliano Roero: è Andrea Caricato il nuovo mister. L'ex ProSettimo rileva in panchina Dessena

UFFICIALE: CARICATO A CORNELIANO

19 febbraio 2017

 

Ufficiale in Eccellenza B: dopo il ko per 2-1 in casa Pro Dronero e la notizia dell'esonero (scorsa settimana) di Dessena c'è un nuovo allenatore in casa Corneliano Roero. E' Andrea Caricato, ex roccioso difensore del 1974 che ha militato tra i suoi tanti club in Rivoli, Ivrea, Salò, Ciriè, LottoGiaveno, Orbassano e Lucento.

 

Da allenatore ha diretto Brandizzo e ProSettimoEureka. In estate aveva incontrato diverse società, avvicinandosi molto al Rivoli. Ma poi nulla di fatto. Ora una nuova avventura nel cuneese dove la società roerina intende ricostruire un trend verso l'alto: 2° posto a -5, non un grande momento per Melle e compagni, ma grandissimo potenziale. Arrivano nuovi stimoli e motivazioni con un vero trascinatore, Caricato.

 

LE ULTIME 9 GARE DI ECCELLENZA B: IL TREND.

EN PLEIN TORTONA!

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
TORTONA 27 9 6 3 0 0 0 0 15 2
CASTELLAZZO 19 9 3 2 0 0 3 1 15 4
SALUZZO 14 9 2 1 0 1 1 4 13 10
BENARZOLE 14 9 1 3 2 1 2 0 15 12
FOSSANO 13 9 1 2 1 1 2 2 22 18
FC SAVIGLIANO 13 9 3 1 1 3 0 1 12 11
PRO DRONERO 13 9 1 3 2 2 0 1 15 15
ALBESE 12 9 2 1 1 2 2 1 13 14
CORNELIANO R. 11 9 0 3 2 2 2 0 10 8
CHERASCHESE 11 9 1 2 2 2 1 1 9 12
OLMO 11 9 3 0 2 2 1 1 12 16
RIVOLI 10 8 1 1 1 1 2 2 12 12
CAVOUR 8 9 1 1 3 2 1 1 10 15
BONBONASCA 7 8 2 0 1 4 0 1 7 15
VALENZANA MADO 7 9 1 1 4 2 0 1 7 16
COLLINE ALFIERI 6 9 0 2 4 3 0 0 8 15

dom

19

feb

2017

Lucento shock, Telesca si dimette: "E' 21 anni che alleno, troppe intromissioni. Ho una dignità"

LUCENTO, DIMISSIONI PER TELESCA

19 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Lucento-Pozzolese 1-1 oggi in Promozione D con un Savio Rocchetta che fugge a +2 con una gara da recuperare ad Arquata. Ma non è il risultato finale a portare mister Telesca alla clamorosa decisione di dimettersi.

 

Dice tutto Salvatore Telesca: "Meno due dalla vetta, semifinale di Coppa...I risultati c'entrano poco con la mia scelta di dimettermi. Ce la stavamo giocando in campionato e Coppa, poi certo qualche punto per strada lo abbiamo perso. Ma ad esempio oggi abbiamo fatto 1-1 con 13 tiri in porta nostri e un solo tiro subìto, terminato in rete, da 30 metri. C'è un problema a monte. Qui ci sono troppe intromissioni e non riesco più ad andare avanti sereno. Quindi stop...Alleno da 21 anni ed esigo rispetto, che non c'è stato. Purtroppo con Paolo Pesce, il factotum in società sempre con me in panchina, siamo arrivati al punto di non ritorno. Non può decidere anche le situazioni di campo e dire la sua su tutto. Avrei voluto maggiore serietà. Al Lucento ne succedono sempre molte di cose di questo tipo, pensavo di condurre un nuovo corso e che certe cose non le avrei più viste. Mi sono sbagliato. Qui ho vinto due titoli arrivando anche alla semifinale di Coppa, ma non c'è modo di continuare. Mi spiace molto, ma è così. E non ci sono i margini da parte mia per un ripensamento....".

dom

19

feb

2017

Calcio Piemonte: Telesca via dal Lucento, Caricato a Corneliano, dimissioni di Bosticco. E a Rivoli...

LUCENTO SHOCK, SI DIMETTE TELESCA. CARICATO A CORNELIANO

Si dimette anche Beppe Bosticco del Colline Alfieri

19 febbraio 2017

 

Panchine caldissime nel weekend. Quattro cambi tra Eccellenza e Promozione.

 

Mister Telesca: "Stufo di continue intromissioni". Tutte le sue parole dopo l'1-1 del Lucento con la Pozzolese, che fa fuggire a +2 il Savio Rocchetta (3-1 alla Santostefanese): "I risultati non c'entrano, eravamo secondi e in semifinale di Coppa Promozione...".

 

>>> LE DIMISSIONI DI TELESCA

 

>>> CARICATO NUOVO MISTER DEL CORNELIANO ROERO

 

>>> SORPRESA COLLINE, PASSO INDIETRO DI BOSTICCO

dom

19

feb

2017

Calcio Piemonte: Eccellenza, 0-0 Castellazzo. Pareggiano le rivali, sale al 3° posto il Tortona. Gioia Susa, Revello e Savio

JUVE DOMO IN FUGA. TORTONA NONA SINFONIA: 3° POSTO

Promo: Susa, Revello e Savio non sbagliano. Prima: settebello Carrara!

Prossimi aggiornamenti: la giornata magica del Carrara. Davide Barra, De Santi e Caporilli stendono un Cit Turin lanciatissimo, che invece vede il Rapid Torino (1-0 al Pozzomaina) sorpassarlo in classifica. Foto e cronaca del match.

 

GUARDA IL VIDEGOL DELL'1-0 DI BARRA SU FACEBOOK

Uno dei tecnici del momento: Luca Conta del Volpiano
Uno dei tecnici del momento: Luca Conta del Volpiano
Piarulli e in basso Filoni: il suo rigore regala la vittoria ad Asti al Barcanova
Piarulli e in basso Filoni: il suo rigore regala la vittoria ad Asti al Barcanova

19 febbraio 2017

 

ECCELLENZA A

 

Città di Baveno-Alicese 3-0 (2' st Amoruso, 15' st e 32' st Cabrini)

LG Trino-Alpignano 1-1 (10' Spoto (A), 40' st Fogazzi)

Borgaro-Aygreville 0-1 (2' st Noro, espulso Thomain (A) al 39' st, espulso Multari (B) al 48' st, 50' st rigore sbagliato da Parisi del Borgari)

Orizzonti United-BorgoVercelli 0-2 (10' Bertola, 35' Miglietta)

Rivarolese-Cerano 0-1 (48' st Montagnani)

Pavarolo-Juventus Domo 2-3 (20' Poi, 35' D'Alessandro (P), 18' st Galligani, 25' st Hado, 30' st Pinto (P)

Borgomanero-La Biellese 1-1 (10' Viscomi (Bo), 35' Giordano)

Vda Charvensod-Pont Donnaz 1-1  (18' Vitale (P), 30' st Rovira)

Settimo-Stresa 0-0

 

ECCELLENZA B

 

Cavour-Benarzole 0-2 (10' st Parussa, 29' st Pregnolato)

Fossano-BonBonAsca 1-1 (10' st rig. Lewandoski (B), 45' st Alfiero)

Valenzana Mado-Colline Alfieri 2-1 (10' Ivaldi, 21' Piovano (C), 30' st Rizzo)

Pro Dronero-Corneliano Roero 2-1 (22' st Melle (C), 27' st Dutto, 41' st Stendardo)

Tortona-Olmo 2-1 (20' Clementini, 24' st Dalmasso (O), 30' st Merlano)

Albese-Rivoli 2-2 (15' Bregaj (A), 40' Gallace, 10' st Bosco (A), 20' st Sardo)

Cheraschese-Saluzzo 1-1 (10' st Celeste, 35' st Caldarola)

Castellazzo-Savigliano 0-0

NB. Nessun turno di riposo, era in programma Acqui-Novese.

 

PROMOZIONE B

 

Victoria Ivest-Atletico Chivasso 2-3 (26' Saponaro, 6' st Valenti, 29' st Ludovico Fassina (A), 34' st Martone (A), 40' st Stano (A)

Caselle-Gassino SR 0-1 (19' st Apezteguia)

Mathi Lanzese-Ivrea Banchette 1-1 (17' st Trussardi (M), 35' st Campanella)

Lascaris-San Maurizio Canavese 1-2 (20' Dosio, 10' st Palma, 35' st Cavazzi (L)

Vanchiglia-Santhià 2-1 (39' D'Onofrio, 44' Moreo, 15' st Zarmanian (S)

Quincitava-Nolese 0-0

Bollengo-Union Susa 0-1 (35' st Foch)

 

PROMOZIONE C

 

Villar Perosa-Carmagnola 1-1 (2' st Soccal (V) 20' st Vailatti)

Denso-Chisola 2-1 (6' Barison (C), 29' Fascio, 35' Geografo)

Boves-Pancalieri Castagnole 1-2 (10' Messineo, 19' Allasia (P), 34' Raimondi) 17.30

Carignano-Pedona 0-1 (49' st Giordana)

Giovanile Centallo-Piscinese Riva 2-1 (20' Martin, 30' e 13' st Magnino)

Trofarello-Revello 0-2 (30' Tevino, 15' st Pedrini)

Moretta-San Sebastiano 0-0

Bsr Grugliasco-Villafranca 2-1 (25' Maiorana, 30' st Delise, 40' st Allasia (V)

 

PROMOZIONE A: Piedimulera-Accademia Borgomanero 2-4, Fomarco-Arona 0-2, Oleggio-Briga 1-0, Cavaglià-Città di Cossato 1-0, Fulgor Ronco Valdengo-Dormelletto 0-1, Ponderano-Dufour Varallo 0-0, Romentinese-Omegna 1-1, Castellettese-Sinergy Verbania 3-1.

 

PROMOZIONE D: Canelli-Arquatese 3-0 (13' Ishaak, 19' Cherchi, 9' st Pollina), San Giacomo Chieri-Atletico Torino 1-2 (20' Gambardella, 27' Calzolai (S), 40' Sansone - rigore sbagliato da Tucci (S) parato da Scardino), Asti-Barcanova 0-1 (21' st rig. Filoni), Cenisia-Cbs 1-0 (10' st Pamato), Villanova-Nuova Sco 5-0 (2' Sarzano, 10' Laporta, 31' e 19' st Micillo, 40' st Arfuso), Lucento-Pozzolese 1-1 (29' Jomea (P), 15' st Perrone), Cassine-San Giuliano Nuovo 3-2 (16' Pasino (S), 18' e 35' st Torre, 24' st Montorro, 43' st Kanina (S), Savio Rocchetta-Santostefanese 3-1 (10' Petrov (S), 25' Ligotti, 37' rig. Sasso, 5' st Modini)

 

PRIMA D: San Mauro-Bussoleno 3-0 (Saracino, Marocco, Bonomo), Caselette-Bvs 2-1 (20' Strocchio, 11' st Notarbartolo (B), 45' st Sandroni), Cnh Industrial-Esperanza 0-3 (5' Ballarin, 2' st rig. Franciolo, 25' st Vallone), Collegno Paradiso-Olympic Collegno 1-1, Rosta-Pianezza 1-1 (eurogol di Cestone, 3 dribbling (R), Furgato), Corio-Pro Collegno 1-2 (3' Valerio (C), 22' Daviduta, 33' Vignale) Real Leinì-Valdruento 1-6 (Giuliani, Domizi, Nicolè, Nicolè, Moretto, Amaral, Nicolè, Moretto (R), River Mosso Pianese-Villarbasse 2-0 (21' Mascolo, 25' st Mascolo)

 

PRIMA E: Vianney-Bacigalupo 1-4 (17' Alampina, 20' Alampina, 3' st Coluccia, 28' st Romeo, 33' st Degioanni (V), Atletico Santena-Baldissero 4-0 (7' Grieco, 9' st Lamorte, 26' st Lamorte, 31' st Franceschi), Mirafiori-Barracuda 2-1 (17' Borgoni, 30' Mazzarella (B), 33' st Petrolo), Pertusa-Filadelfia Moncalieri 6-0 (Di Lucia, Testa, Bruno, Palomba, El Kettani, Zappia), KL Calcio-Orione Vallette 0-0, Rapid Torino-Pozzomaina 1-0 (7' st Ruggiero), Cambiano-Villastellone Carignano 1-3 (16' Petullo (C), 22' Bissacco, 5' st Fasano, 17' st Gambino), Carrara 90-Cit Turin 3-0 (32' Davide Barra, 5' st De Santi, 45' st Caporilli)

 

PRIMA F: Pinasca-Airaschese 3-1 (18' Schifano (A), 10' st e 18' st rig. Della Rocca, 45' st El Bahi), Lesna Gold-Atletico Racconigi 2-0 (20' Maina, 31' Cazzola), Racconigi-Borgaretto 5-0 (8' Elia, 15' Gala, 12' st rig. Celeghini, 20' st e 29' st Ambrosio), Bricherasio-Luserna 4-0 (39' Del Pero, 19' st Rivoiro, 34' st Di Bartolo, 45' st Tanasa), Infernotto-Nichelino Hesperia 2-0 (20' e 15' st Calafiore), Perosa-Bruinese 1-0 (5' st Ciniglio), AuroraRinascita Piossasco-Pro Polonghera 1-0 (22' rig. De Rosa), Vigone-San Secondo 1-1 (21' st rig. Oreglia (S), 28' st Vaglienti).

 

SECONDA E: Excelsius-Gabetto Sporting Venaria 1-8, Emit Boys-Ardor San Francesco 0-4, Fiano Plus-Borgata Parella 2-0 (Alessandro Morgese, Stefano Morgese), Rubiana-Cafasse Balangero 0-5 (2 Arena, 2 Massa Micon, Cortese), Atletico Alpignano-Forno 5-2 (Bennati, Lorusso, Parisi, Bennati, Bosi (A), Bernardi e Arcuri (F), Chianocco-Venaus 0-3 (2 Favro, Bailo)

sab

18

feb

2017

Chi va Volpiano va lontano: 16 punti su 18, 5° successo in 6 gare. In Promozione B 0-2 al Venaria nell'anticipo

VOLPIANO, CONTINUA LO SHOW

16 punti su 18: nettamente primo per giovani impiegati in Promozione

18 febbraio 2017

 

VENARIA-VOLPIANO 0-2

Venaria: Marsico, Gagliardi, Vasario, Rotolo (15' st Peirone), Mignano, Poluzzi, Talarico (25' st Alliaj), Martorana (30' st Zizzo), Abdoune, Porrone, Radu. A disp. Di Stefano, Di Carlo, Di Corso, Curcio. All. Gousse

Volpiano: Lazzarato, Capussotto, Testa, Selvitano, Rolle, Palomba, Caserta (40' st Farronato), Parente, Santoro (30' st Lorusso) Napoli (35' st Muzio), Gaudeni. A disp. Argomenniè, Olmo, Gobbato. All. Conta

Reti: 10' Palomba, 25' Santoro

 

Anticipo Promozione B: non ce n'è per nessuno, va troppo spedito questo Volpiano! 16 punti su 18 nelle ultime 6 gare (vedi tabella), quinto successo su sei partite con uno 0-2 in casa Venaria nell'antipasto del weekend. A segno Palomba e Santoro per un guizzo-playoffs in attesa delle gare della domenica: +2 sul Quincitava, +3 sull'Ivrea Banchette, -1 dal Vanchiglia. E' un Volpiano giovanissimo ma che continua a sognare ad occhi aperti.

 

Questa era una gara particolare per Giuseppe Napoli, totem del Venaria che proprio nel mercato invernale ha scelto di lasciare i cervotti per trasferirsi al Volpiano. "Nessun profeta è gradito nella sua patria", ha scritto prima della partita sul web. Poi ha parlato il campo.

Vantaggio di Palomba servito da Gaudeni al 10' e raddoppio di Santoro assistito da Capussotto al 25'. Tre punti frutto di un primo tempo monstre del Volpiano, che nella ripresa amministra e rischia soltanto in occasione di un palo di Porrone.

 

Ricordiamo che il Volpiano, stando ai dati aggiornati appena 10 giorni fa dalla Lnd, è nettamente primo con 661 punti nella classifica di Promozione relativa al minutaggio dei giovani impiegati in prima squadra. Una grossa soddisfazione per i ragazzi di Conta.

 

LA NUOVA CLASSIFICA

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
VOLPIANO 16 6 2 3 0 0 0 1 13 6
ATLETICO CHIVASSO 12 5 2 2 1 0 0 0 11 6
UNION SUSA 11 5 1 2 0 0 1 1 10 5
SAN MAURIZIO C.SE 9 5 2 1 2 0 0 0 9 5
QUINCITAVA 9 5 2 1 0 2 0 0 10 8
LASCARIS 8 5 1 1 0 1 2 0 10 8
GASSINO SR 8 5 1 1 0 1 1 1 8 8
VANCHIGLIA 7 5 2 0 1 1 0 1 18 11
IVREA BANCHETTE 7 5 1 1 2 0 0 1 10 10
BOLLENGO 7 5 1 1 1 1 0 1 9 7
NOLESE 6 5 0 1 0 1 2 1 7 9
MATHI LANZESE 4 5 0 0 1 0 2 2 3 5
VICTORIA IVEST 4 5 0 1 2 1 1 0 5 9
VENARIA REALE 2 6 0 0 3 1 1 1 3 10
SANTHIA' 1 5 0 0 1 3 1 0 3 10
CASELLE 1 5 0 0 1 3 0 1 4 16

ven

17

feb

2017

Promozione D: Atletico Torino tra le "big". Domenica Savio-Santostefanese e Cenisia-Cbs

L'ATLETICO TORINO CHIEDE STRADA

17 febbraio 2017

 

ATLETICO TORINO-ASTI 2-2

Atletico Torino: Gurlino, Coppola, Montalti, Minetti, Marmo, Piovesani, Sansone (27' st Salerno), Di Matteo, Gambardella, Curto, Zanon. A disp. Scardino, Rosucci, Morali, Zaza, Morando, Frigerio. All. Piazzoli.
Asti: Favarin, Sibilia, Boschiero, L. Chiarlo (1' st Cucè), Reka, G. Chiarlo, Elettrico (27' st Balestrieri), Rocha Miranda, Torra, Maggiora, Zanutto. A disp. Mercorillo, Pracca, Moresco, Viel. All. Merlo.

Reti: 11' e 36' Di Matteo, 14' G. Chiarlo; st 27' Zanutto.

 

Lo ha confermato il recupero infrasettimanale, ovvero l'1-2 a Villanova, dopo il bel pari con l'Asti: l'Atletico Torino è tra le grandi di Promozione D (classifica completa). Subito una notizia: due anni fa la squadra chiuse il campionato a quota 33 punti in 30 gare. Oggi i punti sono proprio 33 ma in 19 partite...La vetta è a -2.

 

L'Atletico di Piazzoli viaggia sul trend dello scorso anno (playoffs con Berta a 54 punti), ma questo è un girone più intricato e difficile: basta pensare che ci sono ben 9 formazioni raccolte in 6 punti, dai 35 punti di Savio e Lucento ai 29 dell'Arquatese passando in mezzo ad Asti, Atletico, Canelli, Cbs, Cenisia e Santostefanese.

 

Davvero un gran lavoro per il mister romano. I gol sono ben distribuitii: 6 reti per Sansone, Gambardella, Curto e Gualteri e qui i moschettieri sono quattro. Tanta qualità anche per i giovani ('96 Montalti, '98 Coppola, '98 Zanon), si fa sentire l'esperienza di Marmo, Piovesani, Frigerio e Minetti, si sono inseriti alla grande i nuovi acquisti Di Matteo (doppietta all'Asti) e Gurlino mentre l'ex Venaria Salerno, nuovo acquisto, è finito subito in campo contro l'Asti nell'ultimo quarto d'ora. Dati e numeri che possono mettere fiducia all'Atletico Torino, gasato e carico al contrario di un San Giacomo Chieri (prossimo avversario in trasferta) col morale sotto i tacchi. Sansone e compagni punteranno al nuovo colpo esterno.

 

DOMENICA FIOCCANO I PARTITONI

 

Il prossimo potrebbe essere il turno favorevole al Lucento: sfida interna contro la Pozzolese per la Telesca-band in mezzo a tanti scontri diretti.

Quello del Savio Rocchetta contro la Santostefanese è invece un match sulla carta più complicato: 3-2 per la squadra di Amandola all'andata, ma oggi il "Sando" è la squadra del momento: 5 vittorie di fila e una gara da recuperare ad Arquata che potrebbe spedirla in tutti i casi a +3 sul Lucento.

 

A proposito di big match l'Asti (qui l'articolo del momento biancorosso tra campo e burocrazia) ospita un Barcanova cliente molto difficile da affrontare nell'ultimo mese. Spicca poi l'incrocio tra le filosofie simili di Cenisia-Cbs: gli amici Caprì e Meloni contro, tanti giovani alla ribalta in campo, una classifica che chiede quale sia la squadra che possa stare in scia alle battistrada. Da tripla anche Canelli-Arquatese.

Per la lotta-salvezza da seguire Cassine-San Giuliano e Villanova-Nuova Sco.

LE ULTIME 5 GARE

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
ATLETICO TORINO 13 5 1 3 0 0 1 0 11 4
SAVIO ROCCHETTA 12 4 1 3 0 0 0 0 10 1
LUCENTO 9 5 2 1 1 1 0 0 7 6
BARCANOVA 9 5 1 1 0 0 1 2 8 6
ASTI 8 5 2 0 1 0 0 2 7 7
SANTOSTEFANESE 8 5 2 0 0 1 0 2 5 3
CANELLI 7 5 1 1 1 1 1 0 8 7
CBS 7 5 1 1 0 2 1 0 4 3
ARQUATESE 7 4 1 1 0 1 1 0 4 3
VILLANOVA 6 5 1 0 1 0 1 2 6 6
SAN GIULIANO N. 5 5 1 0 0 2 1 1 8 10
NUOVA SCO 5 5 1 0 1 1 1 1 5 9
CASSINE 4 5 1 0 0 3 1 0 4 6
CENISIA 3 5 1 0 1 3 0 0 4 10
SG CHIERI 3 5 1 0 2 2 0 0 3 8
POZZOLESE 1 5 0 0 3 1 1 0 7 12

PRIMA CATEGORIA: IL PROGRAMMA

GIRONE D

SAN MAURO BUSSOLENO
CASELETTE BVS
CNH ESPERANZA
COLLEGNO OLYMPIC
ROSTA PIANEZZA
CORIO PRO COLLEGNO
REAL LEINI' VALDRUENTO
RIVER MOSSO VILLARBASSE

GIRONE E

VIANNEY BACIGALUPO
ATLETICO SANTENA BALDISSERO
MIRAFIORI BARRACUDA
CARRARA 90 CIT TURIN
PERTUSA BIGLIERI FILADELFIA M.
KL CALCIO ORIONE VALL.
RAPID TORINO POZZOMAINA
CAMBIANO VILLASTELLONE C.

GIRONE F

PINASCA AIRASCHESE
LESNA GOLD ATL. RACCONIGI
RACCONIGI BORGARETTO
BRICHERASIO LUSERNA
INFERNOTTO NICHELINO H.
PEROSA BRUINESE
AUR. PIOSSASCO PRO POLONGHERA
FC VIGONE SAN SECONDO
Delise (San Mauro) e mister Musso (Caselette)
Delise (San Mauro) e mister Musso (Caselette)

ven

17

feb

2017

San Maurizio da sballo: sarebbe primo nei gironi C e D di Promozione. Domenica il Lascaris

LASCARIS-SAN MAURIZIO: CHI CORRE DIETRO AL SUSA?

Anticipo sabato ore 20.30: Venaria-Volpiano

Zullo e Torre, cuore e polmoni del San Maurizio Canavese
Zullo e Torre, cuore e polmoni del San Maurizio Canavese

17 febbraio 2017

 

CLASSIFICA PROMOZIONE B

 

Sarebbe primo nei gironi C e D di Promozione, dominati da Revello (39 punti) e da Savio Rocchetta e Lucento (35): è ancora un San Maurizio Canavese da sballo. 41 punti nel girone B, miglior difesa con 13 gol subiti in 19 gare. No, non può mai essere un caso.

 

Il neopromosso San Maurizio è riuscito nell'impresa (ardua) di lasciare un'impronta in un girone dominato da una squadra, l'Union Susa, che ha scritto fin qui un trend mai visto negli ultimi 10 anni di Promozione: l'equazione matematica dice che 48 punti stanno a 19 gare come "x" sta a 30 gare. Quella "x" (in prospettiva) oggi vale 75 punti ed è la quota che il Susa raggiungerà se continuerà a girare a questi ritmi. Mancano 11 partite e nessuno dal 2007/2008 ha mai superato i 72 punti dell'Ivrea.

 

Intanto il San Maurizio è solo a -6 rispetto a questo Treno TGV impazzito. Domenica per i ragazzi di Di Muro arriva la sfida esterna con il Lascaris, partita-chiave per trovare delle risposte nel finale di stagione: in caso di vittoria i biancorossi invieranno un preciso messaggio al Susa, che non potrà mollare fino a fine stagione. In caso di pareggio la capolista potrebbe fuggire definitivamente, mentre un successo del Lascaris vorrà dire sorpasso al 2° posto. Insomma, in via Claviere una gara tutta da seguire, fondamentale per l'alta classifica.

 

L'ULTIMA IMPRESA - SAN MAURIZIO-VICTORIA IVEST 3-0
San Maurizio Canavese: Capello, Bissacco, Mezzela; Alestra, Trapella, Corona; Paone (Zullo), Carlos Torre, Dosio (Brian Torre), Cannata, Palma (Richiardi). A disp. Gega, Malfatto, Daddetta, Ravizza. All. Di Muro.

Victoria Ivest: Rizzo, Carangella, Fornasieri (Dioumikam); Migliardi, Akadinma, Cara; Mina, Corrente Saponaro, Troni (Riccardi), Valenti (Roncarolo); . A disp. Santomauro, Charai, Barbino, Muratore. All. Barbino.

Reti: 30° pt Palma; 42° st Zullo; 44° st Mezzela su rig.

 

IL SUSA CAPOLISTA: arriva la trasferta a Bollengo. Campo ostico, squadra capaci di grandi imprese e inaspettati scivoloni. 2-1 per il Susa all'andata.

 

ZONA PLAYOFFS: Atletico Chivasso (4°) contro un Ivest che cerca punti-salvezza, Vanchiglia favorito in casa Santhià. E' ancora in corsa il Quincitava, che ospita la Nolese, idem per Volpiano e Ivrea Banchette (28 punti) attese in trasferta da Venaria e Mathi.

 

ZONA PLAYOUT: il Venaria (sabato alle 20.30) ospita appunto la squadra più in forma, ovvero il Volpiano (13 punti in 5 gare). Delicatissima Caselle-Gassino.

TREND ULTIME 5 GARE: MITRAGLIATA DI GOL DEL VANCHIGLIA

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
VOLPIANO 13 5 2 2 0 0 0 1 11 6
ATLETICO CHIVASSO 12 5 2 2 1 0 0 0 11 6
UNION SUSA 11 5 1 2 0 0 1 1 10 5
SAN MAURIZIO C.SE 9 5 2 1 2 0 0 0 9 5
QUINCITAVA 9 5 2 1 0 2 0 0 10 8
LASCARIS 8 5 1 1 0 1 2 0 10 8
GASSINO SR 8 5 1 1 0 1 1 1 8 8
VANCHIGLIA 7 5 2 0 1 1 0 1 18 11
IVREA BANCHETTE 7 5 1 1 2 0 0 1 10 10
BOLLENGO 7 5 1 1 1 1 0 1 9 7
NOLESE 6 5 0 1 0 1 2 1 7 9
MATHI LANZESE 4 5 0 0 1 0 2 2 3 5
VICTORIA IVEST 4 5 0 1 2 1 1 0 5 9
VENARIA REALE 2 5 0 0 2 1 1 1 3 8
SANTHIA' 1 5 0 0 1 3 1 0 3 10
CASELLE 1 5 0 0 1 3 0 1 4 16

ven

17

feb

2017

Torna la luce a Trofarello: "Pagato quanto dovuto". Domenica gara interna col Revello sul campo Cbs

TROFARELLO CARICO: C'E' IL REVELLO. MA SU UN ALTRO CAMPO...

17 febbraio 2017

 

Promozione C: il Trofarello emigra per questa domenica sul campo della Cbs (corso Sicilia a Torino) per affrontare il Revello. Motivo? L'Enel ha staccato la luce...anche perchè il contributo comunale verso le casse della società, pare, è arrivato in ritardo.

Ma adesso è tutto a posto: risolta la situazione al "Mazzola" con il club che ha pagato quanto dovuto.

La risposta della squadra e di mister Mogliotti, abituata a sacrifici fin dai tempi di un'iscrizione in bilico la scorsa estate, non si è fatta aspettare ed è diventata virale: "Ci illumineremo da soli".

Un Trofarello che ha già dimostrato di sapersi gasare dalle situazioni di difficoltà e che è reduce dall'1-2 di Carmagnola contro una squadra davvero ostica, dura da piegare.

 

ECCO IL COMUNICATO STAMPA DEL TROFARELLO


"In merito alla situazione venutasi a creare al campo sportivo “Mazzola”, comunichiamo che abbiamo provveduto al pagamento di quanto dovuto alla società che eroga la fornitura elettrica.
Abbiamo avuto rassicurazioni dall’Amministrazione Comunale, in merito all’erogazione del contributo disciplinato dalla convenzione in essere che non ci è stato accreditato nei tempi previsti a causa, pure, di alcuni fraintendimenti.
Dichiariamo la nostra soddisfazione per la soluzione del problema, che consente il ripristino delle attività sul campo “Mazzola”, soprattutto di quelle relative alla “Scuola Calcio” che ci sta dando grandi soddisfazioni ed alla quale abbiamo intenzione di dedicare ulteriori impegno e risorse".

 

TROFARELLO, L'ULTIMA IMPRESA

 

CARMAGNOLA-TROFARELLO 1-2

Carmagnola: Sperandio, La Rosa, Brucoli, Carluccio (30' st G. Vailatti), Camisassa, Curcio, Osella, Gaido (15' st Montemurro), Capobianco, Citeroni, Tirante (15' st Patuano). A disp. Lopreiato, Barbatano, Caserio, Boetti. All. Boetti.
Trofarello: Stella, Marchese (30' Aiello), Tosatto, Allasia, Benech, Arlorio (20' Tonso), Troka, De Salvo, Di Nobile (30' st Vernassa), Dominin, Romano. A disp. Gallino, Pistone, Borgaro, Benazzi. All. Mogliotti.

Marcatori: 22' Capobianco, 39' Tonso; st 10' Di Nobile.

 

LE GARE DI DOMENICA

 

Fari puntati su Denso-Chisola: chi è la vera anti-Revello? In settimana le distanze dalla prima della classe si sono ridotte anche grazie al successo della Piscinese Riva a Pedona. La stessa Piscinese vuole allungare in casa del Centallo, che ultimamente sta giocando meno delle rivali a causa dei rinvii...

 

Boves-Pancalieri è il posticipo: si gioca alle 17.30

 

VILLAR PEROSA CARMAGNOLA
DENSO CHISOLA
BOVES PANCALIERI CAST.
CARIGNANO PEDONA
GIOV. CENTALLO PISCINESE RIVA
TROFARELLO REVELLO
MORETTA SAN SEBASTIANO
BSR GRUGLIASCO VILLAFRANCA

ven

17

feb

2017

Eccellenza: Pavarolo-Juve Domo, Castellazzo-Savigliano, Cheraschese-Saluzzo. Derby Charva-Pont

ECCELLENZA, FASE CLOU

17 febbraio 2017 - Ricco programma in Eccellenza per il weekend. Fari puntati sulle battistrada in fuga, ovvero Juventus Domo e Castellazzo, e non solo. Arrivano tante partite importanti per le zone playoffs e playout.

ECCELLENZA A

CITTA' DI BAVENO ALICESE
LG TRINO ALPIGNANO
BORGARO AYGREVILLE
ORIZZONTI UTD BORGOVERCELLI
RIVAROLESE CERANO
PAVAROLO JUVENTUS DOMO
BORGOMANERO LA BIELLESE
VDA CHARVENSOD PONT DONNAZ
SETTIMO STRESA

Serie D sempre più vicina per la Juventus Domo: Hado, Poi e compagni tornano a sfidare il Pavarolo di Capobianco dopo il 2-0 dell'andata.

Le squadre del momento sono Borgaro, Aygreville e Charvensod: per loro 11 punti nelle ultime 5 partite. Il calendario mette di fronte proprio le prime due. Per lo Charva, invece, gran bel derby contro il Pont Donnaz: momento magico per Rovira, Daricou e compagni dopo le vittorie contro Cerano, Biellese e Alpignano e il punto infrasettimanale con l'Alicese.

A ridosso della zona playoffs Biellese (a Borgomanero) e Lg Trino (big match con l'Alpignano) cercano un balzo ai piani alti. In zona salvezza il Cerano non molla: partita delicatissima in casa di una Rivarolese decisa a compiere l'ennesimo miracolo. Da tripla anche Settimo-Stresa: 27 punti per entrambe, in palio il pass per liberarsi della zona playout.

ECCELLENZA B

CAVOUR BENARZOLE
FOSSANO BONBONASCA
VALENZANA COLLINE ALFIERI
PRO DRONERO CORNELIANO R.
CASTELLAZZO FC SAVIGLIANO
TORTONA OLMO
ALBESE RIVOLI
CHERASCHESE SALUZZO
   

Otto vittorie di fila (e un gol subìto) per un Tortona che non vuole smettere di stupire. E' la squadra top del 2017, domenica arriva l'Olmo.

Torna in campo la capolista Castellazzo contro un Savigliano che ha vinto 4 delle ultime 5 partite. Difficile anche la partita dell'inseguitrice Saluzzo, attesa da una Cheraschese rilanciata dalla vittoria di Corneliano. E proprio qui sono attese novità in panchina: potrebbero arrivare anche dopo la trasferta di Dronero.

Il Fossano ha un'ottima chance per consolidare la posizione playoffs: gara interna con la BonBonAsca.

Periodaccio per il Rivoli, che ad Alba non vuole scrivere il suo tramonto (all'andata da 2-0 a 2-2 nel finale). Vale molto in chiave salvezza sia Valenzana-Colline Alfieri, sia Cavour-Benarzole. Curiosità: 8 partite in programma, stavolta si sarebbero dovute affrontare Acqui e Novese...


ven

17

feb

2017

L'eterno derby di Mattia Navone: segna nella bolgia di Perosa al 94' dopo 4 anni. E lui è di Villar...

NAVONE SCATENA LA BOLGIA DI PEROSA

17 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

"Tornare a segnare dopo 4 anni davanti a tutto quel pubblico di Perosa al 94'. Niente di più emozionante...Bellissimo".

 

Mattia Navone va oltre il suo piccolo grande derby interiore (è di Villar Perosa, dove ha giocato 13 anni e proprio lì gioca ancora il fratello) e regala tre punti d'oro alla sua squadra, il Perosa appunto, nel recupero di mercoledì sera: 1-0 al San Secondo. Significa 3° posto solitario in piena zona playoffs. Ecco la classifica di Prima girone F.

 

Il classe '94 è un centrocampista interno di sinistra. Il pallone è una sua grande passione. Un sogno: diventare telecronista sportivo. La strada è stata già tracciata parallelamente al lavoro partecipando ad uno dei migliori corsi in Piemonte. Ha commentato anche una gara del Perosa dalla tribuna.

 

La dialettica di Navone è eccellente e l'analisi tecnica del suo gol la lasciamo proprio a lui: "All' 85' in scivolata avevo sfiorato il gol. In quel momento, al 94', ci stavo ancora pensando...In occasione di una rimessa laterale ho invertito la posizione in campo con Maurino. Pochettino ha fatto la sponda e mi sono ritrovato da solo davanti al portiere Cairus. Ero in una situazione di precario equilibrio, dovevo scegliere l'angolo di tiro. Ho aspettato una frazione di secondo e ho visto l'estremo difensore sbilanciarsi. In quell'istante ho solo calciato e chiuso gli occhi...Poi ricordo solo una grande bolgia e tutti i compagni addosso. Fantastico...".

 

Brividi veri per chi continua a scegliere le emozioni di questo sport in un mercoledì qualunque di febbraio. Laggiù in val Chisone, tra il Sestriere e Pinerolo, il pallone è una cosa seria e c'è una forte e sana rivalità sportiva tra club.

Per un motivo (Navone non è una di certo una punta) o per l'altro (i legamenti ko a 16 anni, il lavoro, un incidente recente) sono passati 4 anni dal suo ultimo gol. Questo, quindi, lo ricorderà per molto tempo. Navone: "Assolutamente sì. Con la mia esultanza mi sono sfogato e liberato di molte cose. Ho avuto un incidente che mi ha tenuto fuori dai campi per un po', un grossissimo spavento...Un gol ti fa dimenticare tutto. In quei momenti sei in estasi, su un altro pianeta".

 

Mattia, un Perosa che parte a razzo e che ora è a -11 dall'Infernotto: "Il distacco ci sta tutto. L'Infernotto è la squadra da battere, ha un attacco atomico e dopo la sconfitta contro di loro per 3-0 abbiamo accusato il colpo perdendo terreno. Tra l'altro il portiere Odier è stato fantastico, avremmo potuto perdere 5-0 o 6-0. Credo nel fattore umorale del calcio e quella è stata una brutta botta...Restiamo però un'ottima squadra, che vale di certo i playoffs, l'obiettivo stagionale. Siamo partiti fortissimo secondo me perchè il calendario era più morbido e perchè avevamo un Costantin a pieno regime. Ora lavora a Padova e non può allenarsi regolarmente con noi purtroppo. Col tempo abbiamo perso il primato anche a causa delle sconfitte con Pinasca, Racconigi, Nichelino e Polonghera, avversarie di medio-alta classifica. Adesso entriamo nel momento clou, c'è fiducia per un bel finale di stagione".

Che ne pensi del "tuo" Villar Perosa? "Ha vissuto una scorsa annata magica ed è salito di categoria. Certo, la Promozione è un'altra cosa. C'è tanta passione, è un club che fa di necessità virtù ma se vai a vedere certe rivali del girone C come Revello, Chisola, Denso, Piscinese, Grugliasco e Pedona tutto ciò non può bastare. Ora sono ultimi e un po' staccati, ma non è ancora finita. Spero che si salvino, sarebbe un vero miracolo sportivo".

Il Pinasca, altra vicina di casa del vostro girone, ha vinto a pochi chilometri da voi mercoledì: "Una squadra che in contropiede ti fa davvero male. Ha ottimi attaccanti, veloci e tecnici come Della Rocca e capaci di fare da punto di riferimento come Bobba. Contro di loro abbiamo perso 2-3, è una formazione ostica".

Navone chiude sottolineando la bravura di un '99 del Perosa: "Pochettino. Ha 17 anni, ha giocato nel Saluzzo. Mercoledì ha fatto da solo la punta centrale in mezzo agli esterni Barbato e Raviol. E' davvero bravo, lavora sodo e dopo allenamento va anche a lavorare. Giovanissimo, ma un esempio per tutti".

gio

16

feb

2017

Recupero: Pedona-Piscinese Riva 0-1. Martin-gol in doppia cifra proietta i biancorossi al 3° posto solitario

RISALITA PISCINESE: VETTA A -5

Mattia Martin (Piscinese Riva)
Mattia Martin (Piscinese Riva)

16 febbraio 2017

 

Il decimo gol stagionale di Mattia Martin (cannonieri) lancia la Piscinese Riva di Gambino al 3° posto solitario in Promozione C: pesantissimo 0-1 nel recupero giocato giovedì sera contro il Pedona. Decisivo il numero 10 su rigore a metà primo tempo. Vetta e Revello capolista a -5.

 

PEDONA-PISCINESE RIVA 0-1 (recupero)

Rete: 29' Martin rig.

 

LA NUOVA CLASSIFICA

 

 

LE ULTIME 5 GARE: IL TREND. SUPER-DENSO E PISCINESE, UN ALTRO MORETTA

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
DENSO 11 5 2 1 0 0 1 1 10 6
PISCINESE RIVA 11 5 2 1 0 0 2 0 7 2
MORETTA 11 5 2 1 0 0 1 1 16 4
CHISOLA 9 5 2 1 1 1 0 0 11 8
REVELLO 8 5 0 2 1 0 1 1 4 4
VILLAFRANCA 7 5 1 1 0 2 1 0 5 6
TROFARELLO 7 5 0 2 1 1 1 0 9 11
BOVES 7 4 1 1 0 1 0 1 5 3
CARMAGNOLA 6 4 1 1 1 1 0 0 3 5
PEDONA 5 4 0 1 1 0 1 1 3 3
PANCALIERI CAST. 5 5 1 0 0 2 1 1 9 11
SAN SEBASTIANO 5 4 1 0 1 0 0 2 6 6
GIOV. CENTALLO 4 3 1 0 0 1 1 0 4 3
BSR GRUGLIASCO 3 5 1 0 2 2 0 0 4 6
CARIGNANO 1 5 0 0 3 1 0 1 4 10
VILLAR PEROSA 1 5 0 0 1 3 0 1 4 16

gio

16

feb

2017

Asti tra campo e burocrazia: rinviata al 28 marzo l'udienza per l'istanza di fallimento. E intanto in classifica...

ASTI, RINVIATA L'UDIENZA PER L'ISTANZA DI FALLIMENTO

16 febbraio 2017 - Tutti sperano che non vada a finire come Acqui, Derthona e Novese. E' in bilico la situazione dell'Asti in Promozione D.

 

I fatti: la società privata cuneese di consulenza sportiva "Ip Consulting", reclamando fatture non pagate per materiale tecnico Legea (contratto del 2012), ha dato vita al procedimento che ha portato alla valutazione dei presupposti di fallibilità dell'Asti Calcio, la cui storia è iniziata nel 1932. L'ultima udienza per l'istanza di fallimento è però stata rinviata al 28 marzo.

 

Questa la nota della società, che "...si è è opposta all’istanza evidenziando sia i requisiti soggettivi di non fallibilità essendo un ente senza finalità di lucro non commerciale, sia entrando nel merito della fattura di sponsorizzazione prevista dal contratto emessa dall’Asti nei confronti di Ip Consulting srl di 30 mila euro più Iva che è da compensare con il residuo credito della Ip Consulting oggetto dell’istanza di 41 mila euro". Tutto ancora in bilico.

 

Nel frattempo (società e giocatori in silenzio stampa) il pallone continua a rotolare e si gioca. Questo Asti sta valorizzando molto giovani (su tutti il '99 Reka) e in campionato si ritrova a -1 dalle prime Savio Rocchetta e Lucento. La classifica potrebbe essere ancora migliore considerate le prossime gare con Barcanova (gara tosta) e poi con Nuova Sco e Pozzolese, avversarie di bassa classifica. Un mese e mezzo di calcio prima di tornare a parlare di burocrazia, sperando che un polo come Asti non perda la sua squadra di riferimento.

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
SAVIO ROCCHETTA 35 18 5 5 2 1 2 3 36 16
LUCENTO 35 19 5 5 2 2 2 3 37 23
ASTI 34 19 7 2 1 2 1 6 26 19
ATLETICO TORINO 33 19 5 4 2 2 3 3 39 30
CANELLI 32 19 4 5 1 4 4 1 31 24
CBS 32 19 7 2 2 3 1 4 24 19
CENISIA 30 19 4 4 1 4 4 2 25 22
SANTOSTEFANESE 29 19 5 2 1 3 4 4 32 20
ARQUATESE 29 18 5 3 1 4 3 2 22 16
BARCANOVA 22 19 3 2 4 3 3 4 28 37
VILLANOVA 21 19 4 1 3 5 2 4 25 28
SAN GIULIANO N. 21 19 2 2 1 5 7 2 25 30
CASSINE 20 19 3 1 1 6 5 3 23 21
NUOVA SCO 15 19 3 1 5 7 2 1 17 46
SG CHIERI 12 19 3 1 6 9 0 0 25 41
POZZOLESE 8 19 1 0 7 6 2 3 17 40

gio

16

feb

2017

Corneliano Roero, esonerato Dessena. Il pres Sobrero: "Non c'erano più i presupposti per continuare assieme".

CORNELIANO, COLPO DI SCENA: VIA DESSENA

16 febbraio 2017

 

Cinque punti in 4 partite in Eccellenza B (classifica): è questa la motivazione dell'esonero di mister Francesco Dessena, uomo-guida del Corneliano Roero negli ultimi due anni? Ad oggi non lo sappiamo ancora. Il mister è in silenzio stampa e la società cuneese sta preparando un comunicato ufficiale.

 

Certo è che la notizia di ieri sera (serata di recuperi, è stata un po' una sorpresa) ha spiazzato molti addetti ai lavori. Dopo il ko con la Cheraschese per 0-1 il Corneliano Roero non ripartirà più con Dessena in panchina. E' ufficiale. Finisce qui dopo che il tecnico aveva rilevato Battaglino ad ottobre 2014.

 

Il presidente Daniele Sobrero, poche parole prima del comunicato: "Non c'erano più i presupposti per continuare assieme, in questo momento voglio dire soltanto questo. Prima di domenica il sostituto? Questo non lo so, di certo stiamo valutando il da farsi. La corsa playoffs non lascia molto tempo a disposizione, ma non vogliamo sbagliare la scelta e sarà sicuramente ben ponderata...".

 

IERI SERA L'OTTAVA VITTORIA DI FILA DEL TORTONA: 1-0 AL SAVIGLIANO

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
TORTONA 24 8 5 3 0 0 0 0 13 1
CASTELLAZZO 18 8 3 2 0 0 2 1 15 4
SALUZZO 13 8 2 1 0 1 1 3 12 9
FOSSANO 12 8 1 2 1 1 1 2 21 17
FC SAVIGLIANO 12 8 3 1 1 3 0 0 12 11
CORNELIANO R. 11 8 0 3 2 1 2 0 9 6
ALBESE 11 8 2 1 1 2 1 1 11 12
BENARZOLE 11 8 1 2 2 1 2 0 13 12
OLMO 11 8 3 0 2 1 1 1 11 14
CHERASCHESE 10 8 1 2 2 2 0 1 8 11
PRO DRONERO 10 8 0 3 2 2 0 1 13 14
RIVOLI 9 7 1 1 1 1 2 1 10 10
CAVOUR 8 8 1 1 2 2 1 1 10 13
BONBONASCA 6 7 2 0 1 4 0 0 6 14
COLLINE ALFIERI 6 8 0 2 4 2 0 0 7 13
VALENZANA MADO 4 8 0 1 4 2 0 1 5 15
ACQUI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

gio

16

feb

2017

Olmo, impresa contro il Rivoli: 2-1 nel recupero, in gol il '98 Biondi e l'ex Fossano Pernice

OLMO, PUNTI PESANTI COL RIVOLI

Ciro Pernice (FONTE: SITO OLMO)
Ciro Pernice (FONTE: SITO OLMO)

16 febbraio 2017

 

L'Olmo voleva e cercava fortemente questa vittoria: 2-1 al Rivoli nel recupero di ieri sera in Eccellenza B. Tra i sogni di salvezza dei cuneesi e le ambizioni di vetta degli ospiti hanno prevalso le prime.

Nel primo tempo gli ospiti attaccano alla ricerca del vantaggio, trascinati dalla tanta qualità di una rosa che sfodera giocatori del calibro di Cravetto, Piroli, Sardo e Gallace. L'Olmo limita i danni (bravo Campana su Cravetto) ma nel finale di tempo concede gol, complice una distrazione su azione d'angolo: perentoria l'incornata di Pavan che sblocca il risultato e che aveva già segnato alle cuneesi Dronero e Cheraschese. 0-1. Per i grigiorossi da segnalare uno stupendo assolo di Davide Magnaldi con sinistro a pochi centrimetri dal "sette" e un salvataggio sulla linea in area torinese.

 

La ripresa si apre con il tentativo del Rivoli di chiudere i conti, a colpire è invece l'Olmo con la seconda rete in Eccellenza del '98 Biondi: rasoterra a fil di palo che beffa Volante. I padroni di casa colgono l'attimo e completano il sorpasso con il guizzo di Pernice al 18' st. 2-1.

Volante nega a Giacomo Dalmasso il potenziale tris e il Rivoli si getta in avanti a pieno organico: tanti palloni in area, ma Campana è insuperabile e dice di no a Piroli. Sul gong contropiede a campo aperto di Andrea Dalmasso ma il risultato non cambia più. Tre punti che fanno morale e classifica per l'Olmo, soprattutto dopo i tanti rimpianti accumulati in "zona Cesarini".

Il Rivoli dimentica le ambizioni di primato (-9 e una gara in più, difficile pensare ad una frenata in un mese intero per Castellazzo e Saluzzo) e non sta di certo passando un buon periodo dopo il ko interno contro la Pro Dronero di domenica scorsa. E' bene però evidenziare, nonostante qualche giornale se ne sia completamente dimenticato come ricorda qualcuno all'interno del club, come la società nuova di zecca abbia ufficialmente sempre parlato di lottare per i primi tre posti e mai di vincere a mani basse l'Eccellenza.

 

OLMO-RIVOLI 2-1 (0-1 pt)
OLMO: Campana, Bernardi, Manfredi, Bianco, Pepino, Sciatti, Pernice (43´ st Nicolino), Magnaldi D., Dalmasso A., Dalmasso G., Biondi. A disposizione: Dutto, Magnaldi M., Blua, Shehu L., Serra, Soha. Allenatore: Calandra.
RIVOLI: Volante, Montanino, Saffioti, Pavan, Drago, Ferone, Gallace, Saadi, Piroli, Sardo (35´ st De Rosa), Cravetto. A disposizione: Ghiglione, Grauso, Lippo, Soresini, Cervino, Arcari.
Allenatore: Petrosino.
Arbitro: Bortolussi di Nichelino (Enrione e Aimar di Nichelino).

Reti: 43' Pavan (R), 10' st Biondi (O), 18' st Pernice (O)

 

(fonte olmo84.com)

gio

16

feb

2017

Pinasca-Lesna Gold 2-0: le parate di Salusso, l'uno-due di Richard e Della Rocca. Cronaca e videogol

PINASCA, SALTO AL 5° POSTO

Nel filmato: la tribuna urla "Furno fata turchina" dopo 3 dribbling

Tre protagonisti della serata: Salusso, Richard (1-0) e Della Rocca (2-0)
Tre protagonisti della serata: Salusso, Richard (1-0) e Della Rocca (2-0)

PRIMA GIRONE F

 

PINASCA-LESNA GOLD 2-0

Pinasca: Salusso, Agli, Gardiol, Bruno, Issoglio, Pascal, Korri (42' st Allaix), Prochietto, Bobba (34' st Militello), Richard F., Della Rocca (38' st Dellaveda). A disp.: Richard M., Daviero, Sanmartino, Demin. All.: Falco.

Lesna Gold: Gibino, Moles (20' st Maina), Branca, Gala, Gervasi (40' Tazoukanit), Ferrara, Janah, Bongera, Loi, Moretti, Furno. A disp.: Di Parigi, Cazzola, Scordato, D'Italia, Ricciardelli, Maina. All.: Calabrò.

Arbitro: Moncalvo di Collegno.

Reti: 25' st Richard, 32' st Della Rocca

Note: al 15' st Gardiol tira un calcio di rigore sulla traversa.

 

16 febbraio 2017 - Serata Champions? Magari un'altra volta. Per noi c'è il mercoledì dei recuperi e allora tuffo nel pinerolese (precisamente a Piscina) per Pinasca-Lesna Gold e per una Prima Categoria cuore pulsante del calcio dilettantistico. Ragazzi che amano il passione, sfidano il freddo, macinano chilometri e lottano su fango, neve e ciuffi d'erba alti così per piccoli grandi sogni. Anche loro meritano una grande vetrina. Il Pinasca, in particolare, non è stato ultimamente molto fortunato tra rinvii a causa dell'alluvione (fine novembre) e altri recuperi da fissare "fuori casa" per neve e ghiaccio.

 

SOPRA (YOUTUBE) E SU FACEBOOK: HIGHLIGHTS DELLA PARTITA E I DUE VIDEOGOL

 

Cosa dice il match: 2-0 per il Pinasca di Falco che nonostante la frenata di inizio 2017 (6 punti in 5 gare) sale al 5° posto sul treno in corsa per i playoffs. Adesso sono 4 le squadre a 31 punti: Nichelino, Lesna Gold, Pro Polonghera e Pinasca, appunto.

 

La cronaca: meglio il Lesna Gold di Calabrò in avvio. Il Pinasca si va vedere dalle parti di Gibino con un sinistro di Della Rocca su sponda di Bobba (9') ma sono gli ospiti a premere di più con il duo offensivo Loi-Moretti molto attivo e l'intraprendente Furno sempre pericolosissimo col pallone tra i piedi (tanto che le tifose del Pinasca lo chiamano "fata turchina" dopo 3 dribbling consecutivi).

Ci vuole un grande Salusso (vedi filmato) per dire di no prima a Moretti in uscita (12') e poi a Loi su acrobazia in area (14'). Due grandi parate ravvicinate. Il Pinasca si rimette in pista e un mancino di Bobba viene stoppato da Gibino al 18'.

Il quadretto è facile facile: campo pesante e mercato delle parole, in campo e in tribuna. La partita è maschia, tosta, difficile da sbloccare. Issoglio al 30' si inventa un tour offensivo e sfiora l'1-0, poi tiro alto di Bongera ed ennesimo cross tagliente di Furno che per poco non trova il tap-in di Moles.

 

Nella ripresa ancora Furno va in fuga solitaria al 12' e appoggia per Loi, a rimorchio arriva Moretti che spedisce fuori. Il Lesna Gold si avvicina al vantaggio, ma il Pinasca contiene bene e al 15' può gestire una grande occasione: rigore per i padroni di casa per un fallo di Moles su Della Rocca. Un contatto che c'è, ma non si può dire che sia un rigore clamoroso.

Sul dischetto va Gardiol: tiro debole e palla sulla traversa. Il Pinasca non si abbatte e, anzi, al 25' trova il vantaggio: punizione-bomba di Prochietto, cuore e polmone della squadra di Falco, respinta di Gibino e ribattuta vincente nell'area piccola di Richard, piedi buoni ed "esultanza gastronomica". 1-0. E' la svolta.

Calabrò si affida a Maina, bravissimo nell'uno contro uno, per puntare su nuove giocate geniali, ma il Lesna Gold si sbilancia alla ricerca del pari e viene punito da Della Rocca in contropiede: fuga, palla sul destro, tiro deviato e arcobaleno che si alza e si abbassa superando Gibino sotto la traversa. 2-0.

Nel finale gli ospiti protestano per un fallo in area di Richard a 10' dalla fine: il penalty poteva anche starci, Calabrò infuriato a fine match ha sottolineato all'arbitro Moncalvo di Collegno che l'episodio "...avrebbe riaperto la partita". Dellaveda sul gong grazia il Lesna Gold solissimo nella metà campo avversaria davanti a Gibino: niente 3-0. Vince il Pinasca: ordine, compattezza, due parate di Salusso sullo 0-0 e i graffi al momento giusto nella ripresa. E' piaciuta soprattutto la reazione dopo il rigore sbagliato, che aveva gasato il Lesna Gold. Domenica Pinasca-Airaschese Atletico Racconigi-Lesna Gold.

 

LA NUOVA CLASSIFICA: PRIMA GIRONE F

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
INFERNOTTO 47 19 8 7 0 2 1 1 44 15
ATL. RACCONIGI 42 19 8 5 1 2 1 2 41 26
PEROSA 36 19 7 4 2 3 0 3 36 26
RACCONIGI 35 19 6 5 2 4 1 1 43 29
NICHELINO H. 31 19 8 1 1 5 1 3 34 28
PRO POLONGHERA 31 19 5 5 4 4 1 0 36 30
LESNA GOLD 31 19 6 3 1 5 2 2 38 22
PINASCA 31 19 4 5 1 5 4 0 41 33
BRICHERASIO 27 19 5 2 2 4 2 4 28 25
AUR. PIOSSASCO 25 19 3 4 3 5 3 1 30 34
BORGARETTO 23 19 2 4 6 2 2 3 37 33
SAN SECONDO 22 19 5 1 3 6 2 2 24 32
AIRASCHESE 17 19 4 1 5 7 1 1 16 33
FC VIGONE 17 19 4 0 2 8 3 2 17 28
BRUINESE 14 19 1 3 8 5 1 1 25 50
LUSERNA 1 19 0 0 9 9 1 0 21 67

mer

15

feb

2017

Recuperi: Olmo-Rivoli 2-1, Tortona-Savigliano 1-0, Dronero-Valenzana 0-1. Gioia Denso, Atletico e Pinasca

RECUPERI: TORTONA 8 SU 8. GIOIA OLMO, DENSO E PINASCA

Colpo di scena Corneliano Roero: esonerato mister Dessena

Serata importante per la Denso di Panetta: a -4 dal Revello
Serata importante per la Denso di Panetta: a -4 dal Revello
Eccellenza, straordinario Tortona: 8 vittorie su 8! 1-0 al Savigliano
Eccellenza, straordinario Tortona: 8 vittorie su 8! 1-0 al Savigliano

DOMANI SU SPORTOVEST.COM: TUFFO NEL PINEROLESE, 2-0 PINASCA

 

Cronaca, foto e videogol (su Facebook, sito e Youtube) del 2-0 del Pinasca al Lesna Gold, nel cuore di una Prima Categoria sempre terra di battaglie.

Si è giocato a Piscina. Sotto, il tabellino.

Il Pinasca adesso a quota 31 al 5° posto: è zona playoffs
Il Pinasca adesso a quota 31 al 5° posto: è zona playoffs

15 febbraio 2017

 

ULTIM'ORA ECCELLENZA B: il Corneliano Roero ufficializza l'esonero di mister Francesco Dessena. Domani ulteriori approfondimenti.

 

Serata con grosse sorprese nei recuperi di calcio piemontese/valdostano: in Eccellenza trend straordinario per il Tortona, che asfalta anche il Savigliano raggiungendo l'ottava vittoria di fila! Ancora una volta l'autografo è di bomber Farina.

L'Olmo rimonta e batte il Rivoli, passato in vantaggio con Pavan: 2-1 nel cuneese. Il Rivoli dice addio quasi certamente ai sogni di salto diretto in serie D. E poi blitz Valenzana Mado: 0-1 a Dronero nel finale, con guizzo di Gerbaudo dagli 11 metri.

Nel girone A ancora cuore-Charvensod: ripresa l'Alicese al 92' con Daricou.

 

Promozione: 0-0 tra Ponderano e Sinergy nel girone A, gioia Denso nel girone C. La squadra di Panetta (foto in alto) si porta a -4 dal Revello capolista e ora spaventa davvero tutti dopo l'1-2 in rimonta di San Sebastiano.

Girone D: due vittorie pesanti in trasferta per Arquatese e Atletico Torino (1-2 in casa Pozzolese e Villanova), è invece 1-1 Cassine-Santostefanese.

 

Prima Categoria: lotta nel fango tra Pinasca e Lesna Gold. Secondo tempo divertente con gli ospiti che sbagliano un rigore con Gardiol e che poi infilzano i torinesi con Richard e Della Rocca. Adesso è quinto posto, zona playoffs. Giovedì diversi contributi sul sito e Facebook sul successo del Pinasca.

Esultano anche il Real Leinì nel girone D (0-1 a Rosta) e soprattutto il Caselette, che fa suo il derby a ridosso della zona salvezza col Bussoleno: 2-0, apre Delussu, poi autogol.

 

ECCELLENZA A
Vda Charvensod-Alicese 1-1 (6' st Menabò (A), 47' st Daricou)

ECCELLENZA B
Tortona-Fc Savigliano 1-0 (36' st autogol Mazzafera)
Olmo-Rivoli 2-1 (36' Pavan (R), 17' st Biondi (O) 20' st Pernice (O)
Pro Dronero-Valenzana Mado 0-1 (43' st rig. Gerbaudo)

 

TORTONA-FC SAVIGLIANO 1-0

Tortona: Murriero, Mazzariol, Mazzocca, Magnè, Giordano, Pavanello, Manzati, Rolandone, Farina, Clementini, Acerbo.

Fc Savigliano: Tulino, Spera, Porticchio, Mazzafera, Caola, Sereno, Caracciolo, Brancato, Rosso, De Peralta, Rostani.

PROMOZIONE A
Ponderano-Sinergy Verbania 0-0

PROMOZIONE C
San Sebastiano-Denso 1-2 (8' st Maestrelli (S), 20' st Esposito, 33' st Dalla Costa)
Pedona-PiscineseRiva (16 febbraio, ore 20.30, Cuneo fraz. Castegneretta)

Boves-Carmagnola rinviata

PROMOZIONE D
Cassine-Santostefanese 1-1
Pozzolese-Arquatese 1-2 (7' st Mutti (P), 24' st Rolleri, 28' st Torre)
Villanova-Atletico Torino 1-2 (33' Zanon, 38' Avitabile (V), 42' Gambardella)

PRIMA CATEGORIA D
Caselette-Bussoleno 2-0 (Delussu, autogol)
Sporting Rosta-Real Leinì 0-1 (14' Leone)


PRIMA CATEGORIA F
Perosa-San Secondo 1-0 (49' st Navone)
Pinasca-Lesna Gold 2-0 (25' st Richard, 32' st Della Rocca - a Piscina)

 

PINASCA-LESNA GOLD 2-0

Pinasca: Salusso, Agli, Gardiol, Bruno, Issoglio, Pascal, Korri, Prochietto, Bobba, Richard F., Della Rocca. A disp.: Richard M., Allaix, Daviero, Sanmartino, Demin, Dellaveda, Militello. All.: Falco.

Lesna Gold: Gibino, Moles, Branca, Gala, Gervasi, Ferrara, Janah, Bongera, Loi, Moretti, Furno. A disp.: Di Parigi, Cazzola, Scordato, D'Italia, Ricciardelli, Maina. All.: Calabrò.

Arbitro: Moncalvo di Collegno.

Reti: 25' st Richard, 32' st Della Rocca

Note: al 20' st Gardiol tira un calcio di rigore sulla traversa.

 

SECONDA CATEGORIA E

Rubiana-Borgata Parella 4-4 (per gli ospiti 2 Davello, 2 Passannante)

Chianocco-Gabetto Sporting Venaria 1-2

mer

15

feb

2017

Qui Pancalieri: Cabiddu da Vibo Valentia, perla all'incrocio dei pali al Bsr Grugliasco. Intervista e videogol

"CHE GOL HA FATTO CABIDDU?"

PANCALIERI CASTAGNOLE-BSR GRUGLIASCO 2-1 (1-0 pt)

Pancalieri Castagnole (4-4-1-1): Petitti, Oberto, Rossi (43' st Allasia), Lotrecchiano (15' st Cabiddu), Scoglio; Astore, Caricato, Dal Molin, Brussino, Cambria; Messineo (46' st Melchionda). A disp. Ferrero, Fusco, Giachino. All. Viale.
Bsr Grugliasco (4-3-3): Bruno; Berardi, Vadalà, Viggiano, Ladogana; Cedro, Maiorana, Angelelli (46' st Sorrenino); Duò (32' st Di Pasquale), Caria (40' st Meitre), Delise. A disp. Paleta, Francechi, Sorrentno, Trevisani, Fondello. All. Marangon.

Reti: 44' Cambria, 4' De Lise, 44' Cabiddu.

Note: rosso a Berardi del Bsr al 39' st per somma di ammonizioni.

 

15 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

L'ha messa proprio lì, all'incrocio dei pali: "Vammelapiglià". Un mancino alla Vialli dei tempi migliori per Michele Cabiddu del Pancalieri Castagnole. Un golasso per il salto a -6 dal 2° posto di Promozione C, con vista mare sui playoffs per la squadra di Silvio Viale. Su quel tratto di tangenziale affollata (9 squadre in 7 punti dietro al Revello) c'è anche il "Panca".

 

Cabiddu da Vibo Valentia, cuore profondamente calabro, raggiunge così quota 11 gol nei cannonieri (classifica). Dalle sue parti un mare azzurrissimo, tramonti da sogno, una Tropea che raccoglie turisti da tutto il mondo, una Calabria che si affaccia sul Tirreno e un tartufo di Pizzo tutto da gustare.

In Piemonte il bomber ex Chisola, JStars, Berretti del Casale e Pinerolo (che dice "A Castagnole credo di essere uno dei pochi calabresi della città, strano perchè siamo ovunque") partecipa da tempo alle lotte sui fanghi dei campi di calcio e domenica ha regalato un tartufo, a modo suo, a tifosi e compagni di squadra al 90'.

 

Michele, che bello è segnare così all'ultimo minuto? "Bello davvero...Sono contento soprattutto per la squadra che torna a vedere i piani alti. Con un pizzico di continuità in più potremo dire la nostra nella griglia playoffs. E' qualche anno che siamo lì, sempre in agguato...".

Che trio Cabiddu-Messineo-Cambria: fiuto del gol, rapidità, potenza. C'è un po' di tutto: "Credo che questa squadra abbia valori importanti in tutti i reparti. Siamo partiti con tre infortuni pesanti a Murano, Lupano e Caricato, non proprio tre giocatori qualsiasi per noi, ma abbiamo fatto quadrato e restando uniti abbiamo realizzato fin qui buoni risultati. Qualche colpo a vuoto c'è stato, ma anche delle belle imprese. Al Pancalieri Castagnole si sta veramente bene, è una gran bella famiglia. Giocare qui è un piacere, mi diverto molto...E poi c'è un allenatore come Viale, preparatissimo. Ha fatto un gran lavoro sui giovani".

Di fatti i '99 Brussino e Astore, il '97 Sartorello, i '96 Oberto, Lotrecchiano, Dal Molin e Caricato fanno ormai parte del blocco dei titolari da tempo e in rosa si stanno inserendo anche Pochettino e Sandrini. Le fondamenta per il futuro.

 

Torniamo al campionato: "Il Revello? Sorpresa assoluta, non avrei mai pensato di vederli così in alto ma giocano bene e prendono pochi gol, niente da dire. Le squadre più forti contro di noi? Mi sono piaciute Denso e Centallo. Una ha individualità importantissime, l'altra si è dimostrata molto ordinata e compatta. Chisola, Pedona e Piscinese Riva sono molto attrezzate, è proprio una bella lotta...".

Per il "Panca" tre sfide con Boves, Trofarello e Villar Perosa all'orizzonte, gare potenzialmente alla portata. Cabiddu: "Sì, solo sulla carta. In questo girone bisogna lottare sempre, vedi il Boves che va a pareggiare 0-0 contro la capolista Revello. Mai dare qualcosa per scontato. Se vogliamo entrare nelle prime cinque dovremo dare qualcosa in più proprio nelle prossime tre partite".

mer

15

feb

2017

Recuperi: Caselette, 2 derby in 4 giorni in valle Susa. In campo Rivoli, Denso, Piscinese, Atletico...

CASELETTE E DINTORNI: IL TRIANGOLO SI'

15 febbraio 2017

 

Piccola finestra sulla Prima girone D: il triangolo sì. Il Caselette di Musso si prepara per la task force: due derby valsusini ravvicinati in 4 giorni. Stasera è recupero contro il Bussoleno: un grande incrocio tra amici e conoscenti del mondo del pallone con Dogliotti, Ravaglia, Martino, Bugnone, Venini, Sandroni, Delussu, Groff, Cortellazzo e compagni da una parte, Pedicone, Moumbtassim, De Rosa, Assetta, Andreis, Casse, Raimo, Gioielli, Caffo, Moia, Varese e Benarrivato dall'altra. Tanta voglia di mettere il muso davanti in questa sfida a quota 23: ultima chiamata per i playoffs, ma soprattutto uno sguardo alle spalle perchè i playout sono appena dietro l'angolo. 2-1 per il Bussoleno all'andata.

 

Domenica, poi, lo stesso Caselette tornerà sul campo amico sotto al Musinè per sfidare la Bvs: gara dell'ex per Venini, che ritroverà da avversario Macrì, Blua, Senor, Pio, Notarbartolo, Ramassotto, Murazio e Cardellino. Una Bvs peggiore attacco del girone con 14 gol segnati in 18 gare che avrà bisogno di punti-salvezza per tornare a vedere sul radar il Villarbasse (terzultimo) e l'Olympic (quartultimo).

Stasera intanto il Rosta di Bertarelli proverà l'impresa contro il Real Leinì: in caso di vittoria i biancorossi ultimi in classifica vedrebbero la Bvs a -1.

 

TUTTI I RECUPERI DI QUESTA SERA - LIVE dalle ore 20.30

 

Tante sfide da tenere d'occhio: in Eccellenza momento esplosivo per lo Charvensod che ha fermato la Juve Domo e vinto a Biella, Cerano ed Alpignano. Sembrava spacciato e invece eccolo oggi con 3 squadre alle spalle.

Nel girone B Tortona reduce da 7 vittorie di fila contro un Savigliano che ha vinto le ultime 4: partitissima tra due club decisamente in forma. Il Rivoli cercherà di accorciare su Castellazzo e Saluzzo in casa dell'Olmo, ma è da seguire soprattutto la Pro Dronero ultimamente scatenata in trasferta (vittorie a Cherasco, Fossano e Rivoli). QUesta gara sfida interna con la Valenzana.

In Promozione fari puntati sulle "big" Denso (attesa dal San Sebastiano), Pedona e Piscinese, queste ultime due protagoniste dello scontro diretto giovedì sera. 30 punti contro 31, in palio la nomination per il 2° posto vicino al Chisola, non distantissimi dal Revello.

Nel girone D la Santostefanese ha la grande chance di superare il Cenisia a 31 punti: trasferta in casa Cassine. L'Atletico Torino può compiere invece un ulteriore salto verso l'alto: obiettivo 4° posto solitario in occasione del recupero serale a Villanova Monferrato sul campo del portiere-goleador Parisi.

Partite molto sentite anche in Prima girone F: derby Perosa-San Secondo e poco distante, a Piscina, scontro tra Pinasca e Lesna Gold. 28 punti contro 31: chi si rilancerà per i piani alti?

 

IN HOME PAGE IL LIVE DEI RECUPERI

mer

15

feb

2017

Marcello Meloni e la sua Cbs: "Curare i dettagli e non dare nulla per scontato". Subito due vittorie

MELONI, 7° ANNO ALLA CBS. GRANDE ESORDIO IN PRIMA SQUADRA

Meloni e Balzano, uomo-gol della Cbs domenica col Cassine
Meloni e Balzano, uomo-gol della Cbs domenica col Cassine

PROMOZIONE D: CLASSIFICA

 

CBS-CASSINE 1-0 (0-0 pt)

Cbs: Pelissero, Bara, Clivio, Salusso, Favaretto, Rattalino, Balzano, Azzolina, Nalin (46' st Tulipano), Todella (33' st Arposio), Carbonaro (21' st Castellano). A disp. Petra, Barbero, Chiarle, Ghironi. All. Meloni.
Cassine: Decarolis, Carangelo, A. Amodio, Costantino, Salvi, Randazzo (45' st Barresi), Motta, Tognocchi (30' st Balletto), Boscaro, Di Stefano, Diop. A disp. M. Amodio, Monotonno, Marenco, Montobbio, Cavallero. All. Pastorino.

Rete: 26' st Balzano.

 

15 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Dialettica eccellente, doti da tecnico, leader e comunicatore, esperienza interna alla Cbs lunga sette anni, un passato da "...centrocampista ragionatore e un po' rompipalle", dice lo stesso Marcello Meloni, l'uomo nuovo sulla panchina rossonera che dopo l'esonero di Brunetta ha già vinto due partite di fila. Un vero surplus, per lui che segue ancora parallelamente gli Allievi Fascia B, conoscere il perfetto identikit dei ragazzi del '96, '97, '98, '99, 2000, 2001 e 2002, oggi che è sbarcato in prima squadra.

 

Oggi, dunque, vi presentiamo un Meloni a 360°. Origini sarde, tifa Cagliari. Il calcio lo ha sempre accompagnato nella sua vita, fin da piccolo: "Sì, da quando ricevevo in regalo magliette e gadget di Juve e Toro. Mio padre un giorno mi portò una foto a colori del Cagliari e mi disse "vedi tu cosa scegliere"...". Lui ha scelto la fede per rossoblù, che in quei tempi di Ielpo, Cappioli e Ranieri era in serie C.

 

Meloni e la sua carriera da allenatore: "Ero un centrocampista, sono stato tanti anni al KL Calcio ma ho iniziato proprio alla Cbs. Quando ho smesso di giocare non ho deciso di restare nel mondo del calcio tanto per fare qualcosa a caso, ma per coltivare e portare avanti le mie idee in cui credo fermamente. E' così che ho iniziato in panchina al Lingotto. Già in campo davo indicazioni a destra e a manca, ho solo continuato un percorso che mi sentivo già dentro...Nei primi due anni ho fatto e imparato molte cose, ma una in particolare. Come dice Mourinho non puoi fare calcio parlando solo di calcio. Il pallone va oltre. E' vita. Con il calcio impari a gestire vittorie e sconfitte, lavori per non esaltarti troppo quando tutto va alla grande e per non deprimerti troppo quando inciampi. Una squadra forte e consapevole non si emoziona troppo. A me poi piace soffermarmi sui rapporti umani, sui dettagli e le piccole cose. Non riesco a non affezionarmi ai posti dove sto e secondo me tutto ha molto più senso se viene accompagnato dalla passione, dall'attaccamento alla causa e dall'applicazione. Io questo sport lo vivo così, è il mio credo...". Idee chiarissime.

 

E così inizia il percorso alla Cbs: Giovanissimi, Allievi Fb, una finale provinciale, un mare di soddisfazioni coi Regionali, un 4° posto, un ingresso nelle migliori 8, sempre lì a giocarsela coi top club come il Chisola, un titolo vinto e l'anno scorso una spettacolare cavalcata fino alle fasi nazionali.

Un chiodo fisso per Meloni: "Mai dare nulla per scontato, anche se qui ero di casa. E guai a farsi schiavizzare dalla sola rincorsa al risultato. Per me contano le basi, la continuità del lavoro, i progressi a lungo termine. Non mi piacciono le rivoluzioni tecniche. Se ho determinate risorse, prima di pensare di scartarle e di scegliere altro, voglio tirar fuori il meglio da loro".

 

Quando Brunetta è saltato la società non ha avuto dubbi: Meloni in prima squadra. E' così da due settimane e lui ha già preso 6 punti su 6 contro San Giacomo Chieri e Cassine volando in piena zona playoffs a -3 dalla vetta. Ora Cenisia, Savio Rocchetta e Santostefanese. Tre gare decisive per capitan Militano (infortunato domenica), Todella, Nalin, Salusso, Balzano e compagni?

Sentite Meloni: "Ho la fortuna di aver preso la squadra dopo l'ottimo lavoro svolto da Brunetta. Ad oggi non c'è alcun assillo di vincere, ma le potenzialità sono enormi e ci deve entrare in testa di fare sempre di più e meglio. E' quello che faccio in campo io stesso. In occasione di un gol spesso non esulto perchè sto già pensando a qualcos'altro. Insomma, non guardo più di tanto la classifica, che è ottima, non lo si può nascondere, perchè siamo molto al di sopra dell'obiettivo salvezza. Io sono concentrato sulla mia idea di calcio, che di certo non è quella di giocare palla a 60 metri, come spesso accade in queste categorie. In questi 10 giorni ho parlato, guardato e osservato, ma da qui in avanti voglio che questi ragazzi fantastici, davvero molto disponibili, sentano la propria sicurezza nel giocare dentro lo stomaco...Ci metterò del mio con le mie idee da trasmettere dal più esperto come Nalin al più giovane dei 18enni".

 

Mister, in campo chi ti assomiglia? "Favaretto gioca un po' come me in passato. Sempre in zona nevralgica, tante geometrie. Per fortuna abbiamo una linfa verde che ha un continuo ricambio. Azzolina, per esempio, domenica ha giocato da interno di centrocampo. Ha fatto una partita stratosferica. Clivio è uno dei migliori '99 in circolazione e potrei fare 300 nomi, ma preferisco far parlare il campo. In tanti club ci si riempie la bocca coi giovani, qui alla Cbs c'è gente che lavora in questo senso con l'anima. Penso a Lorenzon, allenatore in seconda amico di tutti che ha sempre una parola di conforto nei momenti di stress. Oppure a Maina, preparatore che ha un'enorme voglia di fare, una persona eccezionale. Questa Cbs è una grande famiglia".

Una filosofia molto simile a quella del Cenisia, prossimo avversario: "E' vero. Il mio amico Caprì è un altro che arriva dalle giovanili della società e che ha fatto tutta la trafila. Sono contento che due realtà simili e genuine siano così in alto in classifica". E domenica vedremo chi si candiderà all'inseguimento di Savio, Lucento e Asti...

La gioia rossonera domenica scorsa
La gioia rossonera domenica scorsa

mar

14

feb

2017

Qui Atletico Santena: Michele Del Vecchio vicino alla panchina. Il mister di Altamura: "Ufficiale? Forse domani".

L'ATLETICO SANTENA RIPARTE DA DEL VECCHIO?

14 febbraio 2017 - Curriculum importante (Settimo, ProSettimo, Saluzzo, Sommariva Perno, da calciatore l'esordio in B col Bari), un'avventura ad Acqui per tentare di scalare l'Everest ed ecco che mister Michele Del Vecchio è pronto a tornare in pista. Anzi, in panchina.

 

Classe 1954, nato ad Altamura, in provincia di Bari, da mamma Maria e da papà Natale, nativo di Santo Stefano Roero: Del Vecchio domani potrebbe essere il nuovo allenatore dell'Atletico Santena in Prima girone E e arriverebbe dopo la separazione tra il club (che aveva iniziato benissimo la stagione) e Giuseppe Franco.

 

Del Vecchio: "Ufficiale? Lo sarà solo quando eventualmente firmerò. Ad oggi posso dire che sono stato contattato e c'è un discorso in piedi. I campionati stanno finendo, potrei dare una mano all'Atletico Santena, questo è vero".

Del Vecchio, allenatore professionista, è libero di accasarsi altrove dopo Acqui in quanto la società è stata radiata e tutti sono stati svincolati automaticamente.

 

PRIMA GIRONE E

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
CIT TURIN 43 19 8 5 2 0 0 4 43 24
RAPID TORINO 41 19 7 6 0 4 2 0 44 25
MIRAFIORI 37 19 5 5 1 1 3 4 56 30
CARRARA 90 36 19 5 6 2 3 2 1 37 22
VILLASTELLONE C. 35 19 6 5 3 3 1 1 39 27
ATLETICO SANTENA 31 19 6 3 2 4 1 3 47 27
VIANNEY 28 19 5 2 1 4 3 4 26 24
BACIGALUPO 25 19 3 3 3 3 4 3 37 29
POZZOMAINA 25 19 3 3 3 3 4 3 20 21
BARRACUDA 21 19 3 3 6 4 1 2 39 45
KL CALCIO 21 19 2 3 4 4 3 3 24 31
PERTUSA BIGLIERI 20 19 3 3 5 6 1 1 35 42
BALDISSERO 17 19 2 2 4 6 4 1 24 32
CAMBIANO 16 19 2 2 6 5 1 3 28 57
FILADELFIA M. 13 19 2 1 5 7 3 1 16 43
ORIONE VALL. 12 19 2 1 6 7 2 1 20 56

mar

14

feb

2017

Pro Dronero formato trasferta: 3x3 a Fossano, Cherasco e Rivoli. Playoffs vicini e manca un recupero (domani)...

TURBO DIESEL PRO DRONERO

Benarzole, si dimette Dogliani

Capitan Dutto, la bandiera della Pro Dronero (12esimo anno)
Capitan Dutto, la bandiera della Pro Dronero (12esimo anno)

14 febbraio 2017

 

RIVOLI-PRO DRONERO 3-4
FCD Rivoli (4-4-2): Volante; Montanino, Grancitelli (10’ st Drago), Pavan, Saffiotti; Pantaleo, Saadi Kamal (20’ st Arcari), Gallace; Sardo, Cervino (35’ pt Piroli), Cravetto. A disp. Ghiglione, De Rosa, Ferone, Lippo. All. Petrosino.
Pro Donero (4-3-3): Cammarota; Franco, Caridi, Monge, Bianco; Galfre (43’ st Pomero), Brondino, Stendardo Vittor; Dutto, Isoardi L. (35’ st Minongou), Rapa. A disp. Gaggioli, Zongo, Sangare, Bonelli, Isoardi D. All. Caridi.
Marcatori: pt 20’ Franco, 33’ Isoardi L., 43’ Cravetto, 45’ Pantaleo; st 16’, 25’ Dutto, 28’ Piroli.
Arbitro: Barmasse di Aosta.
Note: Ammoniti Saadi Kamal, Cravetto, Bianco.

 

In Eccellenza B gran momento per la Pro Dronero di Caridi che ha pareggiato col Castellazzo e poi vinto tre gare tutte in trasferta a Fossano, Cherasco e Rivoli. 9 punti in 3 partite, come il Savigliano, e la classifica è cambiata da così a così per Dutto, Isoardi e compagni, ad un passo dalla zona playoffs e con una gara da recuperare. Domani sera, infatti, dopo un mese di nevicate che hanno costretto la Pro a gironzolare per il Piemonte i draghi torneranno a giocare in casa. Sarà la volta buona per il match con la Valenzana, già rinviato due volte con tanto di chilometri inutili già percorsi dagli alessandrini? Domani lo scopriremo.

 

Intanto vincere a Rivoli è un segnale forte e chiaro: la Pro Dronero sta davvero bene e le prossime rivali cuneesi (Corneliano Roero e Saluzzo) sono avvertite.

Si allontana invece la vetta per il Rivoli, che non riesce a sfruttare il turno di riposo del Castellazzo. La gara in via Isonzo si sblocca al 20' quando Franco batte Volante in uscita su assist di Galfrè. 0-1. I cuneesi sfiorano il raddoppio poco dopo, questa volta sull'asse Luca Isoardi-Dutto, ma il portiere del Rivoli dice di no.

Alla terza occasione è 0-2 al 33': contropiede orchestrato da Dutto e palla per Luca Isoardi, che deposita in rete a porta vuota. In tre minuti il Rivoli mette subito le cose a posto dimostrando forza e carattere: 1-2 di Cravetto al 43' su cross di Montanino e 2-2 di Pantaleo al 45' con un gioiello da 25 metri all'incrocio dei pali.

 

La ripresa dà però ancora ragione alla Pro Dronero, che sfrutta gli spazi concessi da un Rivoli a caccia della vittoria. Al 15' Dutto scappa in porta infilandosi tra le maglie della difesa: 2-3. Dieci minuti dopo ancora l'esterno offensivo della Pro Dronero (a quota 11 gol assieme a Cravetto) finalizza un contropiede perfetto dei biancorossi cuneesi.

Il Rivoli prova ad alzare nuovamente la testa con il gol del subentrato Piroli (sostituito Cervino, schierato trequartista) su assist di Cravetto al 28' st. Il finale è 3-4. Pro Dronero turbo diesel.

 

QUI BENARZOLE

Un momento negativo per la squadra cuneese a ridosso dei playout, un cambio sbagliato dei fuoriquota nella partita persa contro il Tortona per 0-1, una leggerezza che non cambierà il punteggio finale ma che ha fatto riflettere Giacomo Dogliani, mister del Benarzole. Il tecnico ha infatti deciso di dimettersi dal ruolo di allenatore nonostante la vittoria per 1-3 ad Alba di due domeniche fa e queste sono ore decisive per la società, che sta valutando il da farsi e che spera in un suo ripensamento.

Per quanto riguarda il cambio sbagliato il Benarzole (come già successo in Canelli-Atletico Torino) si è subito accorto dell'errore: per pochi istanti era rimasto in campo soltanto con un '98 (Lamantia) ma mancava come da regolamento allo stesso tempo un '97 dopo l'uscita dal terreno di gioco di Marco Blini. Troppo tardi per cancellare la frittata.

mar

14

feb

2017

Due gol in 60 secondi: ecco Manuel Arabia. Il classe '98 del Borgaro: "Il titolo? Ci crediamo ancora..."

BUM-BUM ARABIA, DOPPIETTA IN 60 SECONDI

Il '98 Arabia numero 11 in una sfida col Castellazzo di Camussi (a sinistra)
Il '98 Arabia numero 11 in una sfida col Castellazzo di Camussi (a sinistra)

14 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

ECCELLENZA A: CLASSIFICA

 

 

PONT DONNAZ-BORGARO 0-2 (0-2 pt)
Pont Donnaz Hone Arnad: Celesia, Scala, Vitale (33' st Porro), Pinet, Fiore, Mariani, Bonel, Borettaz (25' st Kean), Montari, Garbini, Dotelli (42' st Jeantet). A disp. Caresio, Bosonin, Della Rosa, Brscic. All. Cretaz.
Borgaro: Cantele, Cristino, Ghiggia, Del Buono, Ferrarese, Ignico, Pagliero (41' st Ricotta), Zanella, Diop (29' st Brugnera), Arabia (20' st Consiglio), Piotto. A disp. Borio, Multari, Bolfa, Gai. All. Russo.

Note: Borettaz sbaglia un rigore (7' st).

Reti: 41' e 42' Arabia

 

Gol, palla al centro, gol. Manuel Arabia del Borgaro domenica scorsa, sul campo del Pont Donnaz, ha segnato il 5° e 6° gol di una gran bella stagione che vede il club di Russo con una Coppa Eccellenza in più in bacheca. E poi c'è il 3° posto e un campionato che "...non è ancora chiuso", dice Arabia, con 33 punti ancora a disposizione e 11 gare da giocare, compreso lo scontro diretto con la Juventus Domo tra cinque partite.

 

Il Borgaro è l'unica inseguitrice ad aver fatto punti in una giornata che ha visto la Juventus Domo salire a +9 sul BorgoVercelli. Sono invece 10 i punti da recuperare per Borgaro e Alpignano.

Arabia non molla e i numeri (anche se questa statistica farà un po' male al Borgaro) gli danno ragione. Stagione 2015/2016, giornata numero 20: un anno fa lo stesso Borgaro aveva 10 punti di vantaggio sulla Virtus Verbania a 14 gare dalla fine. Ebbene, alla 34esima giornata è stata proprio la Virtus a sorpassare la capolista.

Arabia: "Questo significa che ancora tutto può succedere. Certo, noi non possiamo più sbagliare un colpo e la Juve Domo dovrebbe frenare più volte, ma è già successo e comunque crederci ancora non costa nulla. Vogliamo scendere in campo per vincere sempre, in campionato e anche nel nuovo percorso di Coppa Italia a livello nazionale a partire dal 1° marzo".

 

Parliamo della doppietta di questo classe '98 scuola Toro, ex Venaria, Lucento, Novara e Berretti del Cuneo che sta facendo bene in mezzo a senatori come Cantele, Ferrarese, Parisi, Pierobon, Del Buono, Pagliero e molti altri: "Il primo gol è nato da uno spunto di Diop che ha messo la palla in mezzo. Mi sono fatto trovare pronto. Il secondo, un minuto dopo, è arrivato a seguito di una spizzata. Ho stoppato il pallone e fortunatamente ho trovato di nuovo la rete. Sono molto contento di questi due gol e del mio lavoro in allenamento. Russo è un grandissimo allenatore, è bravo a tenerci tutti in riga, sempre concentrati e uniti. Altri giovani stanno facendo bene, come Zanella, Ghiggia, Consiglio e Ricotta. I cosiddetti senatori aiutano sempre me e gli altri giovani del gruppo. Personalmente considero Pagliero, Cantele, Pierobon e tutti gli altri dei veri punti di riferimento. Spronano sempre a far meglio".

Il ruolo preferito? "Quello di trequartista, ma sono sempre a disposizione se c'è da fare un sacrificio. Russo dice sempre che sono bi-ruolo o tri-ruolo, perchè a volte gioco esterno o in altre posizioni in attacco o a centrocampo. Attualmente sono ancora in prestito dal Novara, spero di togliermi altre soddisfazioni a Borgaro, una piazza importante e ambiziosa".

lun

13

feb

2017

L'incredibile gol del portiere Pasquale Parisi del Villanova: "Ero già a metà campo, ho pensato "vado e ci provo"..."

PARISI-GOL, COME RAMPULLA E TAIBI

Pasquale Parisi, esplode la gioia del Villanova Monferrato
Pasquale Parisi, esplode la gioia del Villanova Monferrato

13 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

PROMOZIONE D: CLASSIFICA

 

BARCANOVA-VILLANOVA 1-1

Barcanova: Piarulli, Barrella, Monica, Filoni, Rolfo, Zigliani (20' st Tricerri), Idahosa, Roeta, Monteleone, Di Vanno, Di Paola (20' st El Aqir). A disp. Grande, Palladino, Fiore, Konan. All. Camposeo.
Villanova: Parisi, Provera, Girino, Debernardi, Rosati, Michelerio (18' st Avitabile), La Porta, Napolitano (45' st Silvestri), Micillo, Ferrigno, Arfuso. A disp. Miot, Argellini, Tornari, Ribaudo, Cofie. All. Perotti.

Reti: st 10' Roeta, 50' Parisi.

 

Una storia incredibile, curiosa e divertente. Il portiere del Villanova Monferrato Pasquale Parisi da Sala Consilina (Salerno) non è nuovo ai gol da numero uno: aveva già segnato almeno una ventina di gol su rigore e punizione in passato, ma ieri è successo qualcosa di unico. Un gol su azione.

E il 95' in Barcanova-Villanova: i locali stanno vincendo 1-0 dopo un gran gol di Roeta su arcobaleno di Di Vanno ma devono fare i conti (in dieci uomini, molti dubbi per l'espulsione di Monteleone per una parola di troppo) con una punizione dal limite fischiata all'ultimo secondo.

In quel momento guadagna la doccia anticipata anche Rolfo, che spintona un avversario (Micillo) in un momento di forti proteste nel tentativo di allontanarlo da un compagno: ne segue un calcio di punizione, il pallone della disperazione.

 

Racconta tutto Parisi, lo chiamano "Squalo" e poi ci spiegherà perchè: "E' nato tutto da quel fischio arbitrale. Io ero già a metà campo, al posto di fare 30 metri indietro ne ho fatti 20 in avanti...Il clima era molto teso, tant'è che battibeccavo con la tribuna. Ma sono onesto, amo farmi sentire sul terreno di gioco e di certo ho partecipato al caos. Mi carico ancora di più in quelle situazioni. Sono un portiere un po' matto, come molti che fanno questo ruolo".

Ma Parisi è anche una ex punta (in Prima Categoria) e sa fare benissimo i movimenti da numero nove: "Ho cercato di affidarmi alla mia esperienza fintando il movimento sul secondo palo e tornando a tagliare sul primo. Su quella punizione il pallone è piombato proprio sulla mia testa, ho fatto la torsione giusta e ho visto la rete gonfiarsi. E' stata un'emozione incredibile, un momento bellissimo. Poco prima ero 30 metri indietro ad urlare all'arbitro e al pubblico, poco dopo ho pensato "ci provo...". Alla fine mi sono ritrovato in estasi per un gol realizzato. Un portiere sa sempre dov'è la porta, come un attaccante...".

 

Parisi ha fatto anche categorie importanti come la C2, la D e l'Eccellenza nella sua esperienza, transitando da Salerno a Torino (viveva a Candiolo), passando poi al Rimini in C2, al Casale, Cheraschese, Aosta e Crescentinese. Poi uno stop per motivi extra-calcio e il ritorno in campo in Prima Categoria nel Valle del Lys (Gressoney, Valle d'Aosta). Infine l'incontro con una ragazza di Casale che cambia la vita, le annate nell'Occimiano, San Carlo, Trino e ancora Occimiano e il trasferimento ad ottobre al Villanova. Adesso è un idolo.

 

Parisi, che oggi vive a Casale Monferrato, dove ha un bar: "Sono il più vecchio del gruppo e un vero casinista. Ai più giovani dico sempre "lasciate che se la prendano con me". Mi piace prendermi le responsabilità e tentare anche colpi inaspettati, proprio come quello di ieri. Perchè mi chiamano "Squalo"? Un po' per giocare con le parole visto che mi chiamo Pasquale e un po' per il nasino che ho...".

 

Qui Barcanova: due punti volatilizzati al 95', sfiorate le tre vittorie consecutive. Ma la squadra di Camposeo ha ancora una volta dimostrato il suo valore. Promosso Di Paola, partito titolare, tre interventi monstre per Piarulli, grande prestazione per Di Vanno e Roeta. Qualche problema potrebbe arrivare dalle assenze certe per le prossime partite ed in particolare per la trasferta di Asti: stop forzato per Murè (menisco), rossi diretti per Monteleone e Rolfo, squalifica anche per Di Vanno che era in diffida.

 

Vi segnaliamo anche altri due gol di portieri in Promozione piemontese:

 

- Andrea Sperandio (Brandizzo-Venaria 3-2, 2016): clicca qui

- Luca Del Boccio (Grugliasco-Villafranca 2-1, 2013): clicca qui

 

Video indimenticabile: Reggina-Udinese 1-1, il gol di Taibi che fece esplodere il Granillo

lun

13

feb

2017

Polemiche Chisola-Villar 3-0. Barison: "E' vero, ho segnato col braccio. Ho cercato di colpire di testa e..."

"LA MANO DE...BARISON"

13 febbraio 2017

 

Lo abbiamo scritto ieri sera: Chisola-Villar Perosa 3-0 di Promozione C non è ancora finita. Tantissime le polemiche e i punti di vista dopo il filmato che ha già raggiunto 1500 visualizzazioni in poche ore sulla nostra pagina Facebook e che contiene il fallo da rigore sul bomber Barison (che poi ha segnato l'1-0) e il 2-0 dello stesso Barison realizzato, "forse", col braccio.

 

>>>>>>>> Qui il link per le prime reazioni dai club e per i filmati.

 

Oggi è proprio Manuele Barison a cancellare quel "forse": "E' vero e lo ammetto, ho segnato col braccio. Ora so che tanti mi daranno contro, ma non credo più di quanto hanno fatto i sostenitori del Villar al campo. Ho sentito di tutto, le peggiori parole del mondo. Io posso solo dire che sono un attaccante e che chi fa questo ruolo gioca in una determinata maniera, cercando solo di buttarla dentro. In quella frazione di secondo mi sono allungato per colpire di testa, ma la palla è carambolata sul braccio. Non mi è passato in testa di dirlo all'arbitro perchè non è stato un gesto volontario, ma istintivo. Poi se vogliamo possiamo chiedere a Iuliano perchè non ha detto a Ceccarini che su Ronaldo era rigore nel 1998, a Buffon perchè non ha detto che il pallone calciato da Muntari in un celebre Milan-Juve era dentro di mezzo metro, perchè Maradona ai Mondiali 1986 non ha detto all'arbitro di aver fatto gol con la Mano de Dios, perchè Ferrara in un Juventus-Udinese non ha ammesso di aver calciato fuori il pallone messo in rete da Bierhoff che era un metro dentro e via dicendo...".

 

Continua Barison: "Questo è il calcio. E' vero, avrei avuto mille sostenitori in più se fossi andato dall'arbitro e avessi ammesso di aver segnato col braccio, ma al campo c'era una terna messa lì apposta per giudicare. Il mio, ripeto, è stato un gesto istintivo e non da furbo. Gli arbitri avevano il compito di valutare quel gesto e hanno deciso che il gol fosse regolare. Comunque sarei per abbassare un po' i toni di questa polemica, in generale. Ieri sera ho ricevuto valanghe di telefonate e messaggi, sembra che questo Chisola-Villar abbia deciso il campionato. Non è affatto così...Non voglio parlare dei nostri avversari e di sicuro il mio gol li ha fatti andare sotto 2-0 a fine primo tempo, però bisogna anche considerare l'andamento della partita. E' un po' inutile cercare alibi, hanno tirato forse una volta in porta e non credo che senza quella rete sarebbe finita diversamente".

 

Un pensiero all'amico ed compagno di squadra Enzo Magno della Piscinese Riva: "Ieri sera ci siamo sentiti, anche contro la Denso è stato bravo a guadagnare un rigore. E' un mito in questo e lo sanno tutti. Non è mai stato un simulatore, ma gioca di bravura ed esperienza. Mi viene in mente lui perchè entra decine di volte in area di rigore in ogni partita e spesso porta i difensori ad avercela con gli arbitri". 

Lo stesso Casamassima, capitano del Chisola, ha ammesso ieri ai nostri microfoni che "...uno come Magno contro il Villar avrebbe guadagnato almeno cinque rigori vista la sua esperienza".

 

Tra le tante segnalazioni ricevute dalla redazione pubblichiamo un estratto di una lettera anonima indirizzata a Barison da un tifoso del Villar Perosa: "Ha perso una grande occasione. Credo che come attaccante sia fortissimo, ne avevo sempre sentito parlare e so che ha una carriera ricca di reti, che oggi sono quasi 250. Questa volta però ha perso la possibilità di fare un gesto unico e di ricevere forse una grande standing ovation dalla tribuna. La sua squadra era nettamente più forte della nostra, non c'era bisogno di quel gesto e comunque sarebbe stato bello cancellarlo andando ad ammettere tutto dal direttore di gara".

 

In chiusura una bella notizia: Luca Cullino, capitano del Villar espulso ieri dopo un calcione a Barison, telefonerà oggi a pranzo al bomber per chiedergli scusa. Barison: "Per me è tutto a posto. Gli saranno saltati i nervi e in campo può succedere. Gli ho già scritto e detto che si gioca a calcio, non siamo ballerini...". Dopo questo bel gesto potremo dire che Chisola-Villar è davvero finita? Chissà...

lun

13

feb

2017

Carrara scatenato: 6 vittorie di fila. Settimana d'attesa per Carrara-Cit Turin. Intanto Rapid e Mirafiori...

CARRARA, SESTA SINFONIA: DOMENICA C'E' IL CIT

13 febbraio 2017

 

Benvenuti al parco giochi: 535 gol in 152 partite di Prima girone E, un luna park del calcio dilettantistico dove la media-gol è di 3,52 reti a partita.

 

La squadra del momento? Nessun dubbio, il Carrara di quel vecchio volpone di Alessio Ragazzoni, che zitto zitto partendo da un gruppo completamente nuovo ha inanellato sei vittorie consecutive nel periodo clou della stagione. Una grande risalita al 4° posto.

Domenica 0-5 al Filadelfia Moncalieri, che al contrario come vedete dalla classifica dell'ultimo mese è la formazione più in crisi: a segno l'uomo playstation Mecca, Minniti (a quota 8 assieme a Vernillo nei cannonieri), De Santi su rigore, Daniele Barra e Castelluccio. Periodo fantastico.

Per il Carrara parte la sette-giorni di attesa per il grande match interno contro il Cit Turin, perso 1-0 all'andata. Una vittoria potrebbe lanciare il Carrara vicinissimo al 1° posto, ad oggi a -7, ma intanto è piena zona playoffs. Avevamo sentito poche settimane fa mister Ragazzoni e ci aveva visto lungo, perchè aveva puntato proprio sul Cit come squadra da battere per il titolo. Ora il suo Carrara può dargli davvero filo da torcere.

 

Tra gli altri risultati c'è appunto l'ennesimo show del Cit Turin: 4-1 al Vianney, gol di Gagliardi (doppietta), Salvador e Tarzia. Le torinesi Rapid Torino e Mirafiori non mollano: 1-6 del Rapid al malcapitato Orione con tris di Robucci, bis di Daggiano e solita perla di Ruggiero e convincente vittoria per 1-4 del Mirafiori in casa Pozzomaina (tripletta di Borgoni e Aleinikov).

Vincono anche Baldissero, Barracuda, Villastellone e Bacigalupo. Atletico Santena a picco dopo l'exploit di inizio stagione: dimissioni per il tecnico Beppe Franco accolte dalla società. Tra oggi e domani il nome del sostituto.

 

ULTIME SEI GARE IN PRIMA GIRONE E: CARRARA SCATENATO

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
CARRARA 90 18 6 3 3 0 0 0 0 15 2
CIT TURIN 16 6 3 2 0 0 0 1 17 8
RAPID TORINO 12 6 3 1 0 2 0 0 18 15
MIRAFIORI 12 6 1 2 0 0 2 1 17 7
BACIGALUPO 10 6 2 1 1 1 1 0 13 10
VIANNEY 9 6 2 0 0 1 1 2 8 8
BARRACUDA 9 6 1 2 2 1 0 0 11 11
VILLASTELLONE C. 8 6 1 1 1 1 1 1 15 11
POZZOMAINA 8 6 1 1 1 1 1 1 6 7
BALDISSERO 8 6 1 1 0 2 2 0 9 9
ORIONE VALL. 8 6 1 1 1 1 1 1 13 16
CAMBIANO 7 6 1 1 2 1 0 1 9 14
ATLETICO SANTENA 4 6 1 0 2 2 0 1 8 13
KL CALCIO 3 6 0 1 2 3 0 0 4 12
PERTUSA BIGLIERI 3 6 1 0 2 3 0 0 8 15
FILADELFIA M. 0 6 0 0 3 3 0 0 4 17

lun

13

feb

2017

Calcio Piemonte Eccellenza Promozione Prima Categoria: i migliori bomber a nord ovest

I MIGLIORI BOMBER A NORD OVEST

Dati aggiornati al 15 febbraio 2017

dom

12

feb

2017

Chisola-Villar 3-0, ospiti infuriati: "Inesistente il rigore dell'1-0, 2-0 con Mano de Dios". Ecco le immagini...

CHISOLA-VILLAR, PAROLA ALLE IMMAGINI

Botta e risposta tra i club

12 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Una serata ricca di polemiche in Promozione C (nuova classifica), con citazioni che arrivano addirittura alla celebre "Mano de Dios" di Maradona: da Argentina-Inghilterra a Chisola-Villar Perosa, dal giugno 1986 al febbraio 2017. Con le giuste e dovute proporzioni, per carità...!

 

Stasera da Whatsapp a Youtube, fino al sacrosanto spazio-calcio su Facebook, molto si è parlato di un video girato (e postato sul web) dal Chisola, che domenica ha appunto battuto 3-0 il Villar Perosa.

 

Gli ospiti sono imbufaliti e lo fanno sapere tramite il dirigente Ben Boubaker (e non solo): "Inesistente il rigore dell'1-0 dove è stato sanzionato un fallo su Barison, che ha accentuato la caduta. Il 2-0 è stato realizzato con un chiaro tocco di braccio. La terna cosa ha visto? Non ci sentiamo rispettati e non è la prima volta. Inoltre ci sono tantissimi dubbi anche sull'espulsione di Cullino. Il primo giallo è assurdo, il capitano è stato poi espulso. Senza questi episodi, ai quali va aggiunto un rigore non fischiato per noi, sarebbe stata tutta un'altra partita".

 

GLI EPISODI CONTESTATI (Facebook Sportovest)

> commenta l'episodio su Facebook

 

GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA (Youtube)

 

Commenti diametralmente opposti in casa Chisola. Il capitano Piero Casamassima: "Ci sembra una polemica sterile. Il primo rigore? Nettissimo. La gente può vedere le immagini per fortuna. Il 2-0 irregolare? Dalle immagini non è chiaro se Barison tocchi di braccio o di spalla, ma c'è chi ha perso un Mondiale per un tocco di mano e mi sembra che visto il punteggio finale e l'andamento della partita siano comunque fuori luogo le dichiarazioni del Villar. Non vediamo il motivo di tanto clamore, ci sembra un po' assurdo anche perchè è stato proprio il Chisola a diffondere quel filmato".

 

Domani ulteriori aggiornamenti e voci dai due club.

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
REVELLO 39 19 6 5 1 1 3 3 25 9
CHISOLA 33 19 7 3 3 3 0 3 30 20
DENSO 32 18 4 5 2 2 3 2 31 21
PISCINESE RIVA 31 18 5 4 2 3 3 1 27 19
PEDONA 30 17 2 6 3 0 3 3 22 13
BSR GRUGLIASCO 29 19 4 5 3 5 2 0 21 18
GIOV. CENTALLO 28 17 5 3 1 4 2 2 28 13
VILLAFRANCA 28 19 3 4 2 3 5 2 21 18
PANCALIERI CAST. 27 19 5 2 2 4 3 3 31 30
TROFARELLO 26 19 4 3 2 5 3 2 31 31
CARIGNANO 25 19 5 2 4 4 0 4 19 26
CARMAGNOLA 20 18 5 1 5 5 0 2 16 27
MORETTA 20 19 2 3 4 5 3 2 26 24
BOVES 14 18 2 1 4 6 2 3 15 29
SAN SEBASTIANO 14 17 2 1 4 5 3 2 15 26
VILLAR PEROSA 8 19 0 1 7 6 2 3 13 47

dom

12

feb

2017

Susa da fantascienza: 2-1 al Quinci, 469 giorni senza perdere. Inseguitrici ok, Volpiano squadra del momento

PROMO B, GIOIA PER LE PRIME 4

12 febbraio 2017 - Promozione B

 

Un Susa fantascientifico: Bonaudo, Aloisi, Onomoni, Larotonda, Kamal, Renna e Mazzone erano indisponibili oltre a Squillace negli Stati Uniti. Giocatori rocciosi e talentuosi che però, quando assenti sul campo, non vengono mai fatti rimpiangere: ecco oggi il 2-1 al Quincitava, squadra top dell'ultimo mese, con la linfa verde a segno. Pereno prima, Foch poi, i '98 e '97 biancorossi sono decisivi come i "grandi". Ed è ancora vittoria, la 19esima consecutiva da quel 1° novembre 2015, ultima sconfitta interna col Caselle per l'Union Susa: sono quindi 469 giorni di imbattibilità casalinga!

 

Dietro, però, non mollano: secco 2-4 del Lascaris all'Ivrea Banchette (doppiette per Pasqualone e Cavazzi, i bomber di Cocino) e vittoria anche per il San Maurizio di Di Muro, che batte 3-0 il Victoria Ivest. Un San Maurizio che in altri gironi con 41 punti in 19 gare sarebbe primissimo da solo.

La squadra del momento è però il Volpiano: Napoli-Simonetti è la formula per battere il forte Vanchiglia 2-1. Sono 13 punti in 5 gare e nessuno ha fatto meglio di questo club che, tra l'altro, è in cima alle squadre di Promozione per minutaggio relativamente ai giovani utilizzati sul terreno di gioco.

Al 4° posto rinforza la piazza-playoffs l'Atletico Chivasso: acuto di Ludovico Fassina e 1-0 ad un Caselle sempre più in crisi.

Punto che fa morale ma che non sblocca la situazione per il Venaria: 2-2 a Nole. Il Santhià ferma il Mathi sull'1-1, stesso punteggio in Gassino-Bollengo.

 

CLASSIFICA COMPLETA PROMOZIONE B

LE ULTIME 5 GARE: IL TREND

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
VOLPIANO 13 5 2 2 0 0 0 1 11 6
ATLETICO CHIVASSO 12 5 2 2 1 0 0 0 11 6
UNION SUSA 11 5 1 2 0 0 1 1 10 5
SAN MAURIZIO C.SE 9 5 2 1 2 0 0 0 9 5
QUINCITAVA 9 5 2 1 0 2 0 0 10 8
LASCARIS 8 5 1 1 0 1 2 0 10 8
GASSINO SR 8 5 1 1 0 1 1 1 8 8
VANCHIGLIA 7 5 2 0 1 1 0 1 18 11
IVREA BANCHETTE 7 5 1 1 2 0 0 1 10 10
BOLLENGO 7 5 1 1 1 1 0 1 9 7
NOLESE 6 5 0 1 0 1 2 1 7 9
MATHI LANZESE 4 5 0 0 1 0 2 2 3 5
VICTORIA IVEST 4 5 0 1 2 1 1 0 5 9
VENARIA REALE 2 5 0 0 2 1 1 1 3 8
SANTHIA' 1 5 0 0 1 3 1 0 3 10
CASELLE 1 5 0 0 1 3 0 1 4 16

dom

12

feb

2017

Eccellenza B: Tortona, 7x3 per i 21 punti! Castellazzo a riposo, Rivoli scivola a -9. Saluzzo c'è

CASTELLAZZO ALLA FINESTRA: SALUZZO C'E', RIVOLI NO

12 febbraio 2017 - Tra rinvii, recuperi e giornate di stop abbiamo preso il trend delle ultime 8 giornate di Eccellenza B per capire chi sta meglio. Ed è evidente: il Tortona è davvero insuperabile in questo momento! Un gol subìto in 7 partite, altra vittoria oggi 0-1 in casa Benarzole ancora una volta firmata da Farina su rigore.

 

La situazione in vetta (tutti allineati con 20 gare giocate): Castellazzo a riposo e...sono comunque arrivate belle notizie per la capolista. I verdi di Merlo vedono infatti scivolare il Rivoli a -9: oggi sconfitta 3-4 contro la Pro Dronero, un ko che non ci voleva per la corsa alla serie D. Il Saluzzo prende intanto tre punti proprio al Rivoli, sale a -6 dal Castellazzo e batte 2-0 la Valenzana col duo Favale-Pinelli, ancora una volta scatenati.

 

Nell'ultimo mese Savigliano col turbo: altro successo oggi per 3-2 sul Cavour, che accorcia di due gol solo nel finale di gara dopo le reti di Brancato, Rosso e Caracciolo. In assenza di Alfiero (squalificato) ci pensano War, Romani e Sacco a far volare il Fossano: 0-3 in casa Colline Alfieri e balzo al 5° posto con una gara in più rispetto alle rivali di alta classifica.

Alle 12.30 la Cheraschese sforna la forchettata vincente: 0-1 al Corneliano Roero firmato Gallesio e i punti ora sono 30. Inizia a concretizzarsi il sogno playoffs. 1-1 tra Olmo e Albese.

 

CLASSIFICA COMPLETA ECCELLENZA B

 

ULTIME 8 PARTITE: IL TREND

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
TORTONA 21 7 4 3 0 0 0 0 12 1
CASTELLAZZO 18 8 3 2 0 0 2 1 15 4
SALUZZO 13 8 2 1 0 1 1 3 12 9
FOSSANO 12 8 1 2 1 1 1 2 21 17
FC SAVIGLIANO 12 7 3 1 1 2 0 0 12 10
CORNELIANO R. 11 8 0 3 2 1 2 0 9 6
ALBESE 11 8 2 1 1 2 1 1 11 12
BENARZOLE 11 8 1 2 2 1 2 0 13 12
CHERASCHESE 10 8 1 2 2 2 0 1 8 11
PRO DRONERO 10 7 0 3 1 2 0 1 13 13
RIVOLI 9 6 1 1 1 0 2 1 9 8
OLMO 8 7 2 0 2 1 1 1 9 13
CAVOUR 8 8 1 1 2 2 1 1 10 13
BONBONASCA 6 7 2 0 1 4 0 0 6 14
COLLINE ALFIERI 6 8 0 2 4 2 0 0 7 13
VALENZANA MADO 1 7 0 0 4 2 0 1 4 15
ACQUI 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

dom

12

feb

2017

Eccellenza A: JuveDomo, giornata favolosa. 2-1 alla Rivarolese, inciampano BorgoVc e Alpignano

JUVE DOMO, DISCESA LIBERA?

12 febbraio 2017 - Leto Colombo + Poi: ecco la formula magica per una giornata top della capolista Juventus Domo, ancora più vicina alla serie D. I granata battono infatti la Rivarolese per 2-1 e avanzano di 3 punti rispetto a BorgoVercelli (super Rognone, 0-2 Settimo) e Alpignano (scherzetto Charvensod, 1-2 in via Migliarone).

 

Da segnalare il 198° gol di Riccardo Poi nel calcio a nord ovest: ha segnato il gol decisivo dopo il botta e risposta tra Leto Colombo e Nabili.

 

E dunque: Juventus Domo 51, BorgoVercelli 42, Alpignano 41. E' la stoccata finale? Dietro resiste solo il Borgaro, che sale proprio a 41 punti assieme all'Alpignano: 0-2 in casa Pont Donnaz con doppietta di Arabia (due gol in due minuti a fine primo tempo) e un rigore sbagliato dal valdostano Borettaz.

 

Altri risultati: pazzo 3-3 tra Alicese e Trino, con 4 gol nei primi 20 minuti di Kambo, Soncini, Menabò e Bernabino. Poi il Trino allunga 2-3 con Perelli e l'Alicese lo riprende con lo stesso Menabò. Rocambolesco 2-2 anche in Cerano-Baveno, La Biellese batte 3-2 il Pavarolo e lo Stresa del neo allenatore Caniato passa 4-1 contro il Borgomanero.

In Valle d'Aosta tanta neve ma l'Aygreville gioca sul sintetico: 1-1 con l'Orizzonti, che resuscita nel finale con Pititto dopo il gol di Cuneaz.

 

CLASSIFICA COMPLETA ECCELLENZA A

LE ULTIME 5 GARE: IL TREND

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
BORGARO 11 5 1 2 0 0 1 1 11 4
AYGREVILLE 11 5 2 1 0 0 1 1 9 2
JUVENTUS DOMO 10 5 2 1 1 0 0 1 9 5
BORGOVERCELLI 10 5 2 1 1 0 0 1 9 4
LG TRINO 10 5 2 1 0 1 0 1 12 10
VDA CHARVENSOD 10 4 0 3 0 0 1 0 7 3
LA BIELLESE 9 5 2 1 1 1 0 0 6 8
SETTIMO 7 5 1 1 1 1 1 0 8 11
ALPIGNANO 6 5 1 1 2 1 0 0 9 9
STRESA 6 5 2 0 1 2 0 0 10 8
ORIZZONTI UNITED 5 5 1 0 0 2 1 1 5 6
PONT DONNAZ 5 5 1 0 1 1 0 2 5 8
PAVAROLO 5 5 1 0 0 2 1 1 7 9
CERANO 5 5 0 1 1 1 2 0 10 10
CITTA' DI BAVENO 4 5 1 0 1 2 0 1 5 9
RIVAROLESE 4 5 0 1 1 2 1 0 5 8
ALICESE 3 4 0 0 1 0 2 1 5 8
BORGOMANERO 0 5 0 0 2 3 0 0 2 12

dom

12

feb

2017

Calcio Piemonte: Eccellenza, Juve Domo in fuga. Il Saluzzo a -6 dal Castellazzo. Promozione: Susa show, pari Revello

JUVE DOMO, GIORNATA SUPER: 2-1 ALLA "RIVA" E INSEGUITRICI KO

Eccellenza B, nuovo scenario: Castellazzo 43, Saluzzo 37, Rivoli 34

11 febbraio 2017

 

Rinvii ufficializzati dalla Lnd per impraticabilità del campo

 

Promozione C: Pedona-Giovanile Centallo

Promozione D: Arquatese-Savio Rocchetta

 

ECCELLENZA A:

 

Pont Donnaz-Borgaro 0-2 (41' e 42' Arabia, 6' st Borettaz (P) sbaglia un rigore)

Stresa-Borgomanero 4-1 (12' Cantoni, 20' Ravetto (B), 2 Costantin, Cabrini)

BorgoVercelli-Settimo 0-2 (40' e 24' st Rognone)

Cerano-Città di Baveno 2-2 (15' rig. Salzano (C), 25' Musso, 26' st Tanzi, 30' st aut. Varvelli (C)

Alicese-LG Trino 3-3 (5' Kambo, 8' Soncini (L), 12' Menabò, 16' Bernabino, 39' Perelli (L), 15' st Menabò)

Aygreville-Orizzonti United 1-1 (30' Cuneaz (A), 41' st Pititto, locali in 10 dal 42' st espulso Mazzei)

La Biellese-Pavarolo 3-2 (10' Carfora, 33' Latta, 40' Monteleone (P), 30' st Scavone (P), 412' st rig. Bonato)

Juventus Domo-Rivarolese 2-1 (40' Leto Colombo (J), 5' st Nabili, 20' rig. Poi (J)

Alpignano-Vda Charvensod 1-2 (10' Rovira (V), 22' rig. Cirillo, 40' st rig. Antonacci (V)

 

PONT DONNAZ-BORGARO 0-2

Pont Donnaz: Celesia, Scala, Vitale, Pinet, Fiore, Mariani, Bonel, Borettaz, Montari, Garbini, Dotelli. A disp.: Caresio, Bosonin, Jeantet, Kean, Della Rosa, Porro, Brsic. All.: Cretaz.

Borgaro: Cantele, Cristino, Ghiggia, Del Buono, Ferrarese, Ignico, Pagliero, Zanella, Diop, Arabia, Piotto. A disp.: Borio, Consiglio, Multari, Ricotta, Bolfa, Gai, Brugnera. All.: Russo.

Arbitro: Alibrandi di Alessandria (Boaglio di Pinerolo e Plos di Nichelino).

 

ALPIGNANO-CHARVENSOD 1-2

Alpignano: Doda, Tarnowski, Camoletto, Visciglia, Russo, Lerda, Spoto, Moreo, Massimo, Marangone, Cirillo. A disp.: Berghin, Alberto Bellino, Canu, Kasa, Pira, Carini, Edoardo Bellino. All.: Gatta.

Charvensod: Vescio Xavier Vuillermoz, Subet, Ierace, Berger, Lorusso, Daynè, Antonacci, Cusano, Carere, Rovira. A disp.: Castelnuovo, Ceccon, Didier Vuillermoz, Pignatelli, Berthoz, Giordano, Daricou. All.: Fermanelli.

Arbitro: Bertaina di Bra (Venesia di Nichelino e Merelino di Asti).

 

ECCELLENZA B:

 

Corneliano Roero-Cheraschese 0-1 (21' st Gallesio)

Olmo-Albese 1-1 (20' Lerda, 44' st Grimaldi (A)

Savigliano-Cavour 3-2 (10' Rosso, 25' st Brancato, 30' Caracciolo, 34' st Atteritanno (C), 39' st Bonelli (C)

Colline Alfieri-Fossano 0-3 (12' Romani, 23' War, 44' st Sacco)

Rivoli-Pro Dronero 3-4 (15' Dutto, 30' Isoardi, 37' Cravetto (R), 42' Pantaleo (R), 15' st e 24' st Dutto, 30' st Piroli (R)

Benarzole-Tortona 0-1 (42' rig. Farina)

Saluzzo-Valenzana Mado 2-0 (25' Favale, 29' st Pinelli)

Riposano: BonBonAsca, Castellazzo

 

ANTICIPO ECCELLENZA B

 

CORNELIANO ROERO-CHERASCHESE 0-1 (31' st Gallesio) ore 12.30

Corneliano Roero: Maja, Busato, Morone, Santos Anderson, Chiatellino, Toscano, Capuano, Delpiano, Melle, Garrone, Zichittella. A disp.: Calabrò, Ranieri, Errera, Giordano, Amelotti, Lanfranco, Colaianni. All.: Dessena.

Cheraschese: Tarantini, Vittone, Costa, Gallesio, Prizio, Pirrotta, Cornero, Pupillo, Atomei, Celeste, Faule. A disp.: Giustiniani, Sinato, Costamagna, Olivero Emanuele, Nastasi, Olivero Alessandro, Di Stefano. All.: Brovia.

Arbitro: Di Cicco di Lanciano (Cucchi e Ameglio di Torino).

 

PROMOZIONE B:

 

Gassino SR-Bollengo 1-1 (40' Capitao (G), 15' st Enrico)

Atletico Chivasso-Caselle 1-0 (35' st Ludovico Fassina)

Ivrea Banchette-Lascaris 2-4 (30' Pasqualone, 40' Sterrantino (I), 10' st rig. Cavazzi, 20' st Pasqualone, 32' st Sterrantino (I), 35' st Cavazzi)

Santhià-Mathi Lanzese 1-1 (2' Zarmanian (S), 29' st Clori)

Union Susa-Quincitava 2-1 (4' Monti (Q), 26' Pereno, 5' st Foch)

Volpiano-Vanchiglia 2-1 (25' Napoli, 40' D'Onofrio (V), 34' st Simonetti)

Nolese-Venaria Reale 2-2 (10' Agostini (N), 42' Talarico, 5' st De Angelis (N), 10' st Hamza)

San Maurizio Canavese-Victoria Ivest 3-0 (25' Palma, 42' st Zullo, 44' st rig. Mezzela)

 

SAN MAURIZIO C.SE-VICTORIA IVEST 3-0

San Maurizio C.se: Capello, Bisacco, Mezzela, Alestra, Trapella, Corona, Paone, Torre C., Dosio, Cannata, Palma. A disp. Gega, Malfatto, Dadetta, Ricchiardi, Ravizza, Torre B., Zullo. All. Di Muro.

Victoria Ivest: Rizzo, Carangella, Fornasieri, Migliardi, Akadinma, Cara, Mina, Corrente, Saponaro, Troni, Valenti. A disp. Santomauro, Charai, Riccardi, Barbino, Roncarolo, Muratore, Erman. All. Barbino.

 

PROMOZIONE C:

 

Revello-Boves 0-0

Pancalieri Castagnole-Bsr Grugliasco 2-1 (30' Cambria, 10' st Delise (B), 44' st Cabiddu)

San Sebastiano-Carignano 3-2 (11' e 20' Cavaglià (C), 35' e 5' st Donatacci, 20' st Del Soglio)

Piscinese Riva-Denso 1-1 (10' rig. Muratori (P), 25' st Dalla Costa)

Pedona-Giovanile Centallo rinviata

Villafranca-Moretta 0-0

Carmagnola-Trofarello 1-2 (16' Capobianco (C), 32' Tonso, 12' st Di Nobile)

Chisola-Villar Perosa 3-0 (23', 33' e 15' st Barison)

 

REVELLO-BOVES 0-0

Revello: Lucignani, Gaboardi, Borello, Tortone, Bessone, Agù, Nika, Melifiori, Preci, Umberto Pedrini, Tevino. A disp.: Armando, Dalmasso, Franco, Kuambulla, Stefano Pedrini, Martucci, Chakour. All.: Perlo.

Boves: Marino, Giorsetti, Ghisolfi, Giordanengo, Quaranta, Peano, Durando, Raimondi, Miha, Giordano, Sidoli. A disp.: Cerrato, Cavallo, Taravelli, Dutto, Massucco, Grosso, Gazzera. All.: Cicotero.

 

PISCINESE RIVA-DENSO 1-1

Piscinese Riva: Maiani, Molinaro, Moracchiato, Previati, Marchetti, Picollo, Magno, Muratori, Candela, Neri, Sconosciuto. A disp.: Bauducco, Pautasso, Capalbo, Scarsi, Martin, Onomoni, Sellam. All.: Gambino.

Denso: De Miglio, Bertelli, Petruzzelli, Esposito, Ferretti, Bustreo, Shtembari, Zanchi, Dalla Costa, Ammendolea, Fascio. A disp.: Bosticco, Mazzone, Benedetti, Carfora, Geografo, Di Francesco, Benedetto. All: Panetta.

Arbitro: Fili di Torino (Crispino e Piccone di Torino).

 

PROMOZIONE A: Sinergy Verbania-Cavaglià 2-1, Dormelletto-Castellese 0-3, Dufour Varallo-Fomarco 2-2, Briga-Fulgor R. Valdengo 2-3, Arona-Oleggio 2-0, Città di Cossato-Piedimulera 0-3, Omegna-Ponderano 3-2, Accademia Borgomanero-Romentinese 4-2.

 

PROMOZIONE D: Arquatese-Savio Rocchetta rinviata, Atletico Torino-Asti 2-2 (11' Di Matteo, 13' Chiarlo (As), 37' Di Matteo, 28' st Zanutto (As), Pozzolese-Canelli 2-3 (5' e 20' st Pollina (C), 10' e 14' st Galia, 43' st Menconi), Cbs-Cassine 1-0 (31' st Balzano), Santostefanese-Cenisia 2-0 (29' st Petrov, 36' st Petrov, ), Nuova Sco-Lucento 0-1 (45' st Lepera), San Giuliano Nuovo-SG Chieri 2-1 (10' Casalone, 19' Pasino, 36' rig. Tucci (Sg), Barcanova-Villanova 1-1 (12' st Roeta, 50' st Parisi)

 

PRIMA D: Esperanza-Caselette 3-3 (5' Martino, 10' Cigna (E), 20' Liberato (E), 20' st Cigna (E), 21' st Zenuni, 32' st Bugnone), Bussoleno-Cnh Industrial 1-0 (32' Varese), Bvs-Collegno Paradiso 1-2 (9' Naturale, 40' st Murazio (B), 5' st Preziosi), Olympic Collegno-Corio 0-2 (35' Boscolo, 15' st Valerio), Pro Collegno-River Mosso 1-3 (10' rig. Atzori, 22' Mascolo, 40' Baba Hay rig., 37' st Capraro), Valdruento-Rosta 4-1 (16' e 12' st Seccia, 30' Nicolè, 15' st Cestone (R), 19' st Sanna), Pianezza-San Mauro 0-3 (41' Delise, 10' st Saracino, 30' st Delise, espulsi Maniscalco (P) e Lasaponara (S), Villarbasse-Real Leinì 1-0 (19' st Viscione)

 

PRIMA E: Barracuda-Atletico Santena 2-0 (40' Mazzarella, 44' st Kankam), Bacigalupo-Cambiano 4-0 (10' Tancini, 15' Cozzolino, 24' Cozzolino, 45' Candrilli), Filadelfia Moncalieri-Carrara 90 0-5 (14' Mecca, 30' Minniti, 13' st rig. De Santi, 29' st Barra Daniele, 35' st Castelluccio), Villastellone Carignano-KL Calcio 4-0 (27' Carpignano, 2' st Fasano, 15' st Fasano, 43' st Demasi), Pozzomaina-Mirafiori 1-4 (10' Borgoni, 30' Aleinikov, 36' Borgoni, 38' Buccino (P), 6' st Borgoni), Baldissero-Pertusa 4-3 (2 Siciliani, Gazzola, aut. Turolla (B), Rizzi, Di Lucia, El Kettani), Orione Vallette-Rapid Torino 1-6 (10' Ruggiero, 20' Carbone (O), 4' st rig. Robucci, 10' st e 15' st Robucci, 30' st Daggiano, 36' st Daggiano), Cit Turin-Vianney 4-1 (31' Gagliardi, 44' Pernaj (V), 3' st Gagliardi, 35' st Salvador, 43' st Tarzia).

 

PRIMA F: San Secondo-AuroraRinascita 2-0 (30' Oreglia, 43' Spezzacatena), Bruinese-Bricherasio 1-3 (7' st Reinaud, 13' st Lucchetta (B), 36' st Rosso, 41' st Rivoiro), Nichelino Hesperia-Vigone 2-1 (10' Inzitari (V), 29' Capone, 37' aut. Odino), Airaschese-Infernotto 0-1 (30' Calafiore), Borgaretto-Lesna Gold 0-2 (11' Gervasi, 20' st Furno), Pro Pologhera-Perosa 3-1 (1' rig. e 8' Mennitto, 16' st Pochettino (Pe), 45' st Ladgzins) Atletico Racconigi-Pinasca 2-1 (10' st Della Rocca (P), 27' st e 39' st Mendola), Luserna-Racconigi 3-4 (Zizzo, Covello, Marzullo, Elia (R), Bonansea, Corrado, Caffaro).

 

SECONDA E: Ardor SF-Atletico Alpignano 1-3, Cafasse Balangero-Emit Boys 4-0 (2 Arena, Cresto, Betemps), Gabetto Sp. Venaria-Fiano Plus 2-2 (De Cosmis, Giodetti (G), rig. Roma, Morgese Stefano), Borgata Parella-Chianocco 2-1 (Vetrò, Passanante (B), Solara), Forno-Spazio Talent Soccer rinviata, Venaus-Rubiana 5-1 (4 Bailo, Caffo, Damiani (R)

ven

10

feb

2017

Promozione D: "Sando" ad Arquata, per l'Atletico Torino c'è l'Asti. SG Chieri, in panchina Berrone (Juniores)

PROMO D, RINVIATA ARQUATESE-SAVIO

SG Chieri, panchina a Berrone della Juniores

Il Savio Rocchetta di Raimondi
Il Savio Rocchetta di Raimondi

10 febbraio 2017 - Nove squadre in 10 punti: dalla Santostefanese (25 punti, una gara in meno) al Savio Rocchetta capolista la Promozione D è tutto un grande rebus. Apertissime zona-primato e zona-playoffs.

 

Il big match di giornata è Atletico Torino-Asti: i locali di Piazzoli (4 vittorie consecutive prima del rinvio con il Cassine) possono davvero affacciarsi a ridosso della capolista Savio Rocchetta accorciando sul 2° posto. Bisognerà però superare un Asti molto forte, rimasto sempre in agguato e vicino alla prima posizione da inizio stagione.

Per il "Sando", lanciatissima battistrada reduce da 5 vittorie di fila, ci sarebbe stata in porgramma la trasferta di Arquata Scrivia contro un'Arquatese curiosamente miglior difesa del campionato.

Ultim'ora: gara rinviata per impraticabilità del terreno di gioco.

 

Subito dietro il Lucento di Telesca vuole riprendersi il trono: trasferta in casa Nuova Sco dopo il 5-0 dell'andata. Alla "Snai" sarebbe 2 fisso. Meloni e la sua Cbs, intanto, vogliono bissare il successo di domenica scorsa e ci riproveranno contro il Cassine.

A -5 dalla vetta resta vigile il Cenisia di Caprì, che ha lasciato qualche punto per strada dopo uno straordinario girone d'andata: domenica è trasferta in casa Santostefanese coi locali di Amandola decisi a conquistare i tre punti per poi tornare in campo a Villanova nel recupero e allungare.

Occhio anche al Barcanova, una squadra ritrovata: due vittorie di fila per Di Vanno, Monteleone, Piarulli e compagni e la possibilità del tris proprio contro il Villanova. Occasione ghiotta anche per il Canelli di Moretti, che fa visita ad una Pozzolese fanalino di coda e in crisi di risultati.

 

Qui San Giacomo Chieri (curiosità, non ha mai pareggiato in 18 partite): il presidente Tedesco parla della situazione riguardante la panchina dopo le dimissioni di Melega. Il patron: "Siamo un po' demoralizzati, quest'anno è andato tutto storto, ma la squadra ha il dovere di reagire e proveremo a salvarci. La panchina? Domenica sarà Berrone, tecnico della Juniores, a gestire la prima squadra. Al momento non sappiamo se questa sarà una situazione provvisoria o meno...In questo momento la prima e unica cosa a cui dover pensare è fare bottino pieno nella gara col San Giuliano. Altre decisioni verranno prese più avanti".

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
SAVIO ROCCHETTA 35 18 5 5 2 1 2 3 36 16
ASTI 33 18 7 2 1 2 1 5 24 17
LUCENTO 32 18 5 4 2 2 2 3 36 23
CENISIA 30 18 4 4 1 3 4 2 25 20
ATLETICO TORINO 29 17 5 3 2 2 2 3 35 27
CANELLI 29 18 4 4 1 4 4 1 28 22
CBS 29 18 6 2 2 3 1 4 23 19
ARQUATESE 26 17 5 2 1 4 3 2 20 15
SANTOSTEFANESE 25 17 4 2 1 3 4 3 29 19
BARCANOVA 21 18 3 2 4 3 2 4 27 36
VILLANOVA 20 17 4 1 2 5 2 3 23 25
CASSINE 19 17 3 1 1 5 4 3 22 19
SAN GIULIANO N. 18 18 1 2 1 5 7 2 23 29
NUOVA SCO 15 18 3 1 4 7 2 1 17 45
SG CHIERI 12 18 3 1 6 8 0 0 24 39
POZZOLESE 8 17 1 0 5 6 2 3 14 35

ven

10

feb

2017

Domenica in Promozione C: Revello-Boves, Piscinese-Denso, Pedona-Centallo e Chisola-Villar Perosa

PROMO C, CHE INCROCI DIETRO AL REVELLO

10 febbraio 2017 - Promozione C: testa-coda Revello-Boves in cima alla classifica. La capolista di Perlo ospita un Boves tornato a sperare di evitare i playout dopo il successo sul Villar Perosa infrasettimanale. Difficilissimo far gol al Revello (9 reti subite), ma guai a pensare che possa essere una partita facile come ci ha dichiarato 5 giorni fa Martucci, bomber dei blues cuneesi.

 

Dietro al Revello ecco il gruppone delle inseguitrici:

 

  • Piscinese Riva-Denso: scontro diretto importantissimo. All'andata vinse 2-4 la Piscinese in trasferta, oggi la squadra di Gambino è stata rilanciata dal secco 3-0 rifilato al Chisola nell'ultimo turno. Occhio però alla Denso, che il 15 febbraio recupererà contro il San Sebastiano e che potrebbe avvicinare il Revello in caso di doppia vittoria
  • Chisola-Villar Perosa: sulla carta non c'è storia. La squadra di Boschetto ospita un Villar vittorioso una sola volta in 18 partite. Per la rincorsa al titolo o al miglior piazzamento playoffs non sono ammesse titubanze
  • Pedona-Centallo: 30 punti contro 28, anche qui scontro diretto che potrebbe rilanciare le ambizioni di una squadra e soffocare quelle dell'altra. Entrambe le squadre hanno una gara da recuperare: Pedona-Piscinese Riva e Centallo-San Sebastiano
  • Pancalieri-Bsr Grugliasco: gara ostica per gli ospiti, che vogliono rilanciarsi dopo le sconfitte di fila contro Carmagnola e Revello. Per i locali di Viale, invece, una delle ultime chiamate per la zona playoffs
  • Villafranca-Moretta: anche questa gara è da inserire nei match di alta classifica, perchè il Villafranca è in scia rispetto alle grandi e al 2° posto con 27 punti e il Moretta una "grande" lo è diventata davvero. Ora cerca punti salvezza e per il Villafranca non sarà semplice fermare Vailatti e compagni

 

Le altre gare: delicatissima Carmagnola-Trofarello (locali avvicinati dal Moretta, ospiti in crisi) e San Sebastiano-Carignano.

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
REVELLO 38 18 6 5 1 1 2 3 25 9
DENSO 31 17 4 5 2 2 3 1 30 20
CHISOLA 30 18 6 3 3 3 0 3 27 20
PEDONA 30 17 2 6 3 0 3 3 22 13
PISCINESE RIVA 30 17 5 4 2 3 2 1 26 18
BSR GRUGLIASCO 29 18 4 5 3 4 2 0 20 16
GIOV. CENTALLO 28 17 5 3 1 4 2 2 28 13
VILLAFRANCA 27 18 3 4 2 3 4 2 21 18
CARIGNANO 25 18 5 2 4 3 0 4 17 23
PANCALIERI CAST. 24 18 4 2 2 4 3 3 29 29
TROFARELLO 23 18 4 2 2 5 3 2 29 30
CARMAGNOLA 20 17 5 1 4 5 0 2 15 25
MORETTA 19 18 2 3 4 5 3 1 26 24
BOVES 13 17 2 1 4 6 2 2 15 29
SAN SEBASTIANO 11 16 1 1 4 5 3 2 12 24
VILLAR PEROSA 8 18 0 1 7 5 2 3 13 44

ven

10

feb

2017

Coppa Eccellenza: Borgaro, il 1° marzo inizia la fase nazionale. Triangolare con Romanese e Sestrese

BORGARO, NUOVO PERCORSO IN COPPA

10 febbraio 2017

 

Inizia il viaggio nella fase nazionale della Coppa Italia Eccellenza per il Borgaro di Licio Russo dopo il trionfo contro il BorgoVercelli a Venaria del 6 gennaio. La squadra di Pierobon, Cantele, Ferrarese, Parisi e compagni è stata inserita nel girone A insieme a Sestrese (Liguria) e Romanese (Lombardia). Nella prima giornata turno di riposo, il debutto invece arriverà il 1° marzo.

 

GIRONI


Gir. A: Borgaro Torinese, Romanese, Sestrese
Gir. B: Clodiense, Gemonese, Trento
Gir. C: Baldaccio Bruni, Rimini
Gir. D: B. Nazzaro Chiaravalle, Villabiagio
Gir. E: Tortolì, Unipomezia
Gir. F: Macchia, Paternò
Gir. G: Moliterno, Portici, Team Altamura
Gir. H: Troina, Vigor Lamezia

LE PROSSIME TAPPE


22 febbraio: prima fase triangolari
1 marzo: seconda gara triangolari
8 marzo: terza gara triangolari
15/22 marzo: quarti di finale – andata/ritorno
29 marzo/5 aprile: semifinali – andata/ritorno
19 aprile: finale

COPPA PROMOZIONE E PRIMA: IL PUNTO

La Pro Collegno: prossima tappa 1° marzo
La Pro Collegno: prossima tappa 1° marzo

Coppa Promozione: le semifinali

 

Lucento-Accademia Borgomanero (andata 15 marzo, ritorno 29 marzo)

Vanchiglia-Chisola (andata 15 marzo, ritorno 29 marzo)

 

Coppa Prima Categoria: in semifinale Cit Turin, San Mauro e Valdruento

 

Ultimo triangolare per decretare la quarta semifinalista: Pro Collegno, Trecate, Montatese

1° marzo: Pro Collegno-Montatese

ven

10

feb

2017

Domenica in Promozione B. Mister Bergantin (Ivrea B.): "Playoffs o compitino? Tre gare decisive"

IVREA, TRE GARE PER UNA RISPOSTA

10 febbraio 2017 - Un motivo in più per essere allegri e fiduciosi. Anzi, Allegra: mister Marco Bergantin, tecnico dell'Ivrea Banchette e bomber immortale del calcio a nord ovest, domenica scorsa non era al campo ma in sala parto. E' nata Allegra, appunto. Una gran bella notizia extra-pallone.

 

Mister, facciamo il punto della situazione in Promozione B. Sei contento del tuo lavoro dopo 18 giornate? "Complessivamente sì, ma ora dobbiamo decidere cosa vogliamo fare da grandi". Compitino o playoffs per il finale di stagione? "Giusta domanda e la seconda risposta è quella che vogliamo raggiungere. Arrivano tre gare decisive contro Lascaris, Mathi Lanzese e Vanchiglia. Il mio gruppo ha le potenzialità per infilarsi nella griglia playoffs, altrimenti il rischio è quello di finire la stagione in modo un po' anonimo".

 

Avete scritto grandi numeri dopo un avvio in salita: "Dopo 2 punti in 6 giornate i ragazzi hanno dimostrato un carattere da leoni. E' quello che mi aspetto che accada anche nelle prossime partite visto che siamo reduci da una sconfitta col San Maurizio e da un pareggio col Victoria Ivest. Non è facile in Promozione tirarsi fuori dai guai, per di più con una squadra giovane. Ci siamo riusciti e ora abbiamo il dovere di provare qualcosa di più. I più esperti qui sono Sterrantino, Munari e Nebbia e poi è arrivato anche il portiere Pomat, ma tutti gli altri sono giovani di belle prospettive come Soster, Gallo, Padovan e Mabritto. Se questi ragazzi chiuderanno bene la stagione ritroveranno un trampolino di lancio per il futuro".

 

Bergantin con le idee chiare: "Vogliamo restare attaccati al treno playoffs e salirci sopra. Le prossime tre gare sono fondamentali, ma adesso stiamo pensando solo al Lascaris. Un avversario che all'andata mi ha impressionato e al quale in 11 contro 9 non siamo riusciti a far gol. Hanno qualità ed esperienza e dovremo tenere d'occhio Cavazzi. Il San Maurizio a +10 su di noi? Non mi stupisce. Dietro sono rocciosi e se non prendi gol in queste categorie hai un grosso vantaggio. Loro hanno anche giovani bravi in attacco, quindi meritano il secondo posto. Contro di noi sono stati più gruppo e più squadra, complimenti a mister Di Muro. Adesso testa a domenica. Ci sono 12 gare da giocare, da interpretare tutte come finali".

 

COSI' DOMENICA IN PROMOZIONE B (classifica)

 

  • L'Union Susa capolista: +7 sul San Maurizio, da verificare le condizioni del campo per il match col Quincitava (12 punti in 5 gare, squadra del momento). Proprio ieri sera è stata rinviata Bussoleno-Collegno di Prima Categoria, che si sarebbe dovuta giocare sul terreno di gioco dell'Union. Domani la decisione (vedi foto sotto scattate alle ore 12 del 10 febbraio a Susa).
  • San Maurizio-Victoria Ivest: interessante la reazione dei blues neopromossi dopo l'allungo a +7 dell'Union Susa. Il portiere Capello la scorsa settimana ci ha confermato come tutti vogliono continuare a sognare ad occhi aperti
  • Ivrea Banchette-Lascaris: si gioca ad Albiano d'Ivrea? A breve la conferma sul sito Lnd.
  • Atletico Chivasso-Caselle: grossa occasione per i locali di consolidare il 4° posto in zona playoffs contro un Caselle in crisi
  • Volpiano-Vanchiglia: 10 punti in 5 gare per entrambe, Volpiano tra le squadre top di Promozione per l'utilizzo di giovani
  • Gassino Sr-Bollengo: padroni di casa in zona playout, serve un successo dopo alti e bassi (come gli ospiti)
  • Santhià-Mathi Lanzese: locali in depressione profonda (0 punti nelle ultime 5 gare), buona chance per i ragazzi di Binandeh
  • Nolese-Venaria Reale: 25 punti contro 13, gli ospiti di Gousse cercano un successo scaccia-crisi

ven

10

feb

2017

Domenica in Eccellenza B: Castellazzo a riposo, Rivoli-Dronero e Saluzzo-Valenzana. Fossano senza Alfiero

ECCELLENZA B: PROGRAMMA E CLASSIFICA AL 45'

Sardo vuole spingere avanti il Rivoli
Sardo vuole spingere avanti il Rivoli

10 febbraio 2017 - Ancora tante sorprese in arrivo dalla tabella relativa alla classifica al 45' di Eccellenza B: a fine primo tempo sarebbe in testa il Corneliano Roero di Dessena a +4 sul Saluzzo, a +5 sul Fossano e addirittura a +7 (con una gara in meno) rispetto all'attuale capolista Castellazzo, che evidentemente lascia un segno soprattutto nei secondi tempi. Ancora più largo (+18) il distacco del Corneliano Roero sul Rivoli, altro team che spinge molto nelle riprese.

La novità è che la Cheraschese sarebbe in zona playoffs e che la Valenzana sarebbe a centro classifica e non ultima. Inoltre ben 4 squadre sarebbero a 20 punti (Tortona, Cavour, Albese e Benarzole).

 

DOMENICA IN ECCELLENZA B (classifica)

 

Un grande caos questo campionato tra i fallimenti di Acqui e Novese, i recuperi, i rinvii dei recuperi, il rischio-neve per il weekend e il rischio (cosa più brutta) che il titolo venga assegnato non sul campo, ma tramite la matematica in un turno di riposo. E' quello che potrebbe accadare al Castellazzo, ma soprattutto al Rivoli, che riposerà la penultima e terzultima giornata.

Intanto per domenica occhio al meteo: ancora spruzzate di neve e ghiaccio nel cuneese dove sono in programma Corneliano Roero-Cheraschese (ore 12.30 sintetico di Alba), Olmo-Albese, Savigliano-Cavour e Benarzole-Tortona. Per il momento (venerdì mattina) nessuna novità sul sito Lnd.

 

In vetta turno di riposo per il Castellazzo (stop anche per la BonBonAsca): il Rivoli, dunque, non potrà sbagliare in casa con la Pro Dronero (1-1 all'andata) anche in previsione del recupero in trasferta con l'Olmo del 15 febbraio. Atteso al varco c'è anche il Saluzzo di Rignanese, che ospiterà la Valenzana Mado fanalino di coda: una bella prova, quella dei granata a Fossano, dove per lo scatenato Favale e compagni è maturato un pazzo 3-3.

Lo stesso Fossano (squalificato il capocannoniere Alfiero) farà invece visita al Colline Alfieri, che ha bisogno di punti salvezza così come il Cavour a Savigliano. Torna in campo il Tortona reduce da 6 vittorie consecutive in casa del Benarzole.

 

Calendario e classifica completa

 

 

LA CLASSIFICA DEI PRIMI TEMPI: AL 45' SAREBBE COSI'

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
CORNELIANO R. 42 19 5 7 1 0 3 3 19 7
SALUZZO 38 19 7 4 2 1 1 4 16 6
FOSSANO 37 20 4 6 1 2 4 3 25 14
CASTELLAZZO 35 20 5 4 1 2 4 4 15 3
CHERASCHESE 25 19 5 2 3 5 1 3 18 15
RIVOLI 24 19 2 3 2 3 6 3 10 9
PRO DRONERO 23 18 5 2 3 6 1 1 15 16
FC SAVIGLIANO 23 19 1 3 3 1 6 5 13 12
VALENZANA MADO 20 19 3 2 6 3 2 3 8 17
TORTONA 20 18 2 2 3 3 4 4 9 12
CAVOUR 20 19 2 2 2 5 5 3 8 11
ALBESE 20 19 3 0 1 4 5 6 8 12
BENARZOLE 20 19 1 2 3 2 5 6 6 8
OLMO 18 18 4 0 2 6 3 3 8 13
COLLINE ALFIERI 17 19 1 2 4 4 4 4 8 16
BONBONASCA 15 20 2 0 4 5 5 4 5 20

ven

10

feb

2017

Domenica in Eccellenza A: JuveDomo-Rivarolese e Pont-Borgaro. Trino squadra del momento

ECCELLENZA A, IL PROGRAMMA

Bomber Soncini (LG Trino)
Bomber Soncini (LG Trino)

10 febbraio 2017 - E' il LG Trino di Rotolo la squadra del momento in Eccellenza A: 12 punti in 5 gare, tre vittorie consecutive contro Cerano, Juventus Domo e La Biellese per i biancazzurri con un bomber Soncini in stato di grazia. Domenica Alicese-Trino: per gli ospiti la possibilità di allungare la striscia di risultati positivi e di affacciarsi alla zona playoffs.

 

Ma i fari sono accesi sulla vetta: Juventus Domo a +6 sul BorgoVercelli e +7 sull'Alpignano. Le inseguitrici non mollano.

La capolista ospiterà una Rivarolese che ha voglia di riscattarsi dopo il ko contro La Biellese, mentre un BorgoVercelli in gran forma riceverà il Settimo e l'Alpignano di Gatta cercherà di dare continuità al 4-2 sul Pont anche contro lo Charvensod. Occhio allo "Charva": ha già fermato la Juve Domo e in settimana ha espugnato Biella 0-2 nel recupero. Rovira e compagni non sono più ultimi (sorpasso al Borgomanero) e credono nella salvezza.

 

Molto interessante Pont Donnaz-Borgaro: per i locali di Cretaz l'ottimo periodo di forma si è interrotto con la sconfitta di Alpignano, ma i numeri per chiudere in bellezza la stagione ci sono tutti e questo match potrebbe addirittura rappresentare una delle ultime chiamate per la griglia playoffs. Il Borgaro (vittorioso 2-1 all'andata) di Licio Russo insegue invece la miglior posizione playoffs e chissà se c'è ancora fiducia nella possibilità che i 10 punti di distacco dalla Juve Domo (troppi?) possano essere cancellati nel rush finale. Gara dell'ex per il valdostano Souley Montari.

Altra squadra scatenata è l'Aygreville: valdostani che stanno girando a 2 punti a partita nell'ultimo mese. Domenica arriverà l'Orizzonti United, Cuneaz e compagni vogliono migliorare l'attuale 4° posto.

Il Pavarolo di Capobianco (quartultimo) è atteso a Biella, il Cerano (terzultimo) ospiterà invece il Baveno.

A proposito di Biellese, ecco le dichiarazioni di Botto Poala pubblicate sul sito della società dopo il ko con lo Charvensod di mercoledì: "Sconfitta più che bruciante contro una squadra che aveva vinto solamente due volte in stagione, e in casa non dovevamo buttare via un’occasione importante. Loro hanno fatto la partita puntando sul gioco duro e hanno portato a casa la vittoria. Siamo stati poco incisivi in attacco. È successo come a Rivarolo: bene nel primo quarto d’ora, poi siamo calati. Il gol ci ha dato un colpo al morale".

Delicatissima, infine, Stresa-Borgomanero: i locali hanno appena cambiato allenatore e si sono affidati a Massimiliano Caniato.

 

L'ULTIMO MESE IN ECCELLENZA A

Calendario e classifica completa

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
LG TRINO 12 5 3 1 0 1 0 0 10 7
BORGOVERCELLI 10 5 2 1 0 1 0 1 9 3
AYGREVILLE 10 5 2 1 0 1 0 1 9 3
ALPIGNANO 9 5 2 1 1 1 0 0 9 7
BORGARO 8 5 1 1 0 1 1 1 10 6
PONT DONNAZ 8 5 2 0 0 1 0 2 8 6
JUVENTUS DOMO 7 5 1 1 1 1 0 1 8 6
RIVAROLESE 7 5 1 1 1 1 1 0 6 7
SETTIMO 7 5 1 1 1 1 1 0 7 11
VDA CHARVENSOD 7 4 0 2 1 0 1 0 5 3
LA BIELLESE 6 5 1 1 1 2 0 0 3 7
CITTA' DI BAVENO 6 5 2 0 1 2 0 0 5 8
STRESA 6 5 1 1 1 2 0 0 7 7
PAVAROLO 6 5 1 0 0 1 2 1 6 7
ALICESE 5 4 1 0 1 0 1 1 4 6
ORIZZONTI UNITED 5 5 1 0 0 2 1 1 5 6
CERANO 4 5 0 1 1 2 1 0 8 11
BORGOMANERO 0 5 0 0 3 2 0 0 1 9

SPORTIVI, AFFRETTATEVI! ULTIMI DUE GIORNI DI PROMO!

gio

09

feb

2017

Pioggia sui recuperi: Bussoleno-Collegno Paradiso, ancora un altro rinvio in Prima Categoria

SALTA UN ALTRO RECUPERO

9 febbraio: qui Bruzolo (dx), qui Susa. La situazione sui campi
9 febbraio: qui Bruzolo (dx), qui Susa. La situazione sui campi

9 febbraio 2017 - Ancora una volta vince il meteo: salta l'incontro di questa sera tra Bussoleno e Collegno Paradiso. Motivo? Pioggia. Impossibile giocare a Bussoleno e Bruzolo, campo di Susa designato per il match mezzo allagato. I club hanno già inviato la richiesta di rinvio e molti giocatori hanno già saputo che sarà in programma una sessione di allenamento.

L'ufficialità sul sito della Lnd, crediamo a breve. Questa la classifica di Prima girone D: il Collegno Paradiso rimanderà l'occasione di avvicinare la capolista San Mauro.

Ieri sera il 3-2 del Rosta al Villarbasse. Rinviato, invece, anche Bvs-River Mosso: solo acqua in via Rosta a Rivoli.

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
SAN MAURO 41 18 8 4 0 1 1 4 41 24
COLLEGNO PAR. 34 17 5 5 2 1 2 2 45 19
PIANEZZA 33 18 5 5 3 2 1 2 34 24
RIVER MOSSO P. 29 17 4 4 3 1 2 3 27 15
REAL LEINI' 28 17 5 3 2 3 2 2 32 25
ESPERANZA 28 18 5 3 3 3 1 3 33 28
VALDRUENTO 25 18 2 5 3 4 4 0 27 24
CNH INDUSTRIAL 24 18 4 3 3 5 2 1 31 37
PRO COLLEGNO 24 18 4 2 2 4 3 3 23 22
CORIO 24 18 2 5 6 2 1 2 32 39
CASELETTE 22 17 4 2 2 5 2 2 22 28
BUSSOLENO 20 16 3 3 3 5 2 0 26 39
OLYMPIC COLL. 19 18 4 1 3 6 2 2 24 26
VILLARBASSE 15 18 1 2 3 6 5 1 24 31
BVS 13 17 2 1 5 5 1 3 13 29
ROSTA 9 17 2 0 5 7 1 2 19 43

gio

09

feb

2017

Luca Plano del Venaus a Sanremo tra gli "eroi del quotidiano": "Orgoglioso di fare il Vigile del Fuoco"

PLANO, DA VENAUS A SANREMO

9 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Carlo Conti e Maria De Filippi li hanno definiti "eroi del quotidiano". Nella prima serata del 67° Festival di Sanremo sono saliti sul palco dell'Ariston alcuni rappresentanti di

Croce Rossa, Guardia di Finanza, Soccorso Alpino, Dipartimento Protezione Civile, Forze Armate e Vigili del Fuoco. Tra questi ultimi c'era anche una bandiera del calcio dilettantistico a nord ovest: Luca Plano del Venaus, 41 anni e non sentirli, una lunga carriera nel mondo del pallone in valle Susa.

 

Plano opera da 16 anni nei Vigili del Fuoco, oggi con base a Susa, ed è stato impegnato nei soccorsi a Rigopiano, argomento che però in accordo con l'Ufficio Stampa del Corpo non possiamo approfondire nei dettagli.

Ma Luca era lì, davanti ad 11 milioni di persone, a rappresentare una professione ed un modo di vivere: 10 minuti (i più "carichi di audience" della prima serata) che la Rai ha giustamente dedicato agli eroi del quotidiano, quelli ai quali non servono copertine o ricompense, quelli che salvano vite o che magari compiono gesti e azioni semplici, ma fondamentali per la vita degli altri.

 

Luca, ti abbiamo riconosciuto...Che emozione è stata? "E' stata una giornata bellissima a partire dal pomeriggio, quando abbiamo fatto le prove. Siamo stati accolti alla grande da Carlo Conti, Maria De Filippi e tutta la produzione. Sono stati scelti alcuni rappresentanti ed un portavoce per i diversi dipartimenti, mi ha fatto molto piacere metterci la faccia perchè sono orgoglioso della professione che svolgo e di poter dare una mano agli altri. Vedere riconosciuto e apprezzato il nostro lavoro in un momento televisivo importantissimo come quello di Sanremo non può che essere uno stimolo in più per continuare a dare tutto noi stessi per chi è in difficoltà".

Sedici anni in questo settore: "Tantissime esperienze, per me una crescita personale, emozionale e culturale. Un vigile del fuoco affronta un sacco di situazioni, dalle più buffe a quelle gravi e molto serie. Bisogna essere pronti a tutto".

 

Siamo curiosi, che incroci hai fatto a Sanremo? "Alcuni artisti ci sono venuti a salutare e ringraziare, anche solo con un gesto veloce, come Raoul Bova. Un grande. Carlo Conti e la De Filippi sono stati gentilissimi, ci tenevano fortemente a quel momento. Poi ho visto la Mannoia, Giusy Ferreri e tutti gli altri...Sanremo accorpa i migliori talenti della musica italiana, non capita tutti i giorni di essere lì".

E Diletta Leotta? "Eh...che dire. Onestamente tanta, tanta, roba. Idem per la pallavolista Valentina Diouf, salita anche lei sul palco la prima sera, o Rocio Munoz Moralez".

 

Non possiamo non parlare di calcio e del Venaus, squadra formato paese. Plano ha iniziato a giocare proprio in questo club fino a 15 anni, poi Giaveno tra D ed Eccellenza, Borgone, DuebiSusa, SusaDuebi e SusaBruzolo. Infine, il ritorno a Venaus: "Sì, è una bella realtà. Qualche anno fa mi sono chiesto "ma è il caso di continuare?...". La risposta è sì, anche a 41 anni. Mi diverto ancora. Al campo c'è tutto il paese. E' un calcio genuino, lottiamo per piccoli grandi obiettivi come il ritorno in Prima Categoria".

C'è un 2° posto da difendere (classifica) a -4 dal Cafasse Balangero: "E' la squadra da battere. Li abbiamo battuti in Coppa, mentre in campionato ce le hanno suonate. Intanto mister Marrese sta facendo grandi cose, stiamo lavorando per non essere Bailo-Favro dipendenti e di alternative ce ne sono tante. Poi ci sono tanti nuovi giovani alla ribalta come il 2000 Logozzo. Bailo? Un giocatore straordinario. Di attaccanti ne ho visti passare tanti dalle mie parti, lui è unico. Se non avesse impegni di lavoro potrebbe giocare in altre categorie. E lui 20 gol te li assicura sempre...".

Ambizioni? "Speriamo di alzare la Coppa Piemonte, che significherebbe salire di categoria, ma comunque ci giocheremo tutte le nostre carte in campionato, eventualmente anche coi playoffs".

mer

08

feb

2017

Recuperi: La Biellese-Charvensod 0-2, Susa-Vanchiglia 2-2, Villar Perosa-Boves 0-1, Rosta-Villarbasse 3-2

CHARVENSOD, BOVES E ROSTA: COLPI SERALI!

Susa-Vanchiglia è 2-2, locali a +7 sul San Maurizio

Liberazione Rosta
Liberazione Rosta

8 febbraio 2017 - RECUPERI

 

Più di una sorpresa sotto la pioggia dei recuperi settimanali. Sì, perchè lo Charvensod dopo aver fermato la Juventus Domo (1-1) e aver vinto in casa del Cerano (1-2) piazza il colpo anche a Biella: 0-2 il finale, segnano Rovira e Daricou.

In Promozione B un punto importante per l'Union Susa, che rincorre due volte il Vanchiglia: 2-2 al "Priorale", il Susa allunga a +7 sul San Maurizio e mette alle spalle una delle gare più difficili nella volata finale.

In Promozione C il classe '99 Nicola Massucco, sul sintetico del Collegno, regala al Boves tre punti d'oro in chiave salvezza contro il Villar Perosa (0-1). Boves che deve ancora recuperare una partita col Carmagnola, fondamentale per tentare di uscire dalla griglia playout.

In Prima girone D finalmente Rosta: 3-2 al Villarbasse (era 3-0 a cinque minuti dalla fine) per Cestone, Ponso, Monardo, Fichera e compagni, che ritrovano la vittoria dopo due mesi. Il cammino salvezza resta tutto in salita, ma ora Bvs e Villarbasse non sono più lontanissime. E' 1-1 nel girone E tra Baldissero e Vianney.

Sui link le varie classifiche aggiornate.

 

Eccellenza A: La Biellese-Charvensod 0-2 (41' Rovira, locali in 10 espulso Sella al 25' st, 40' st Daricou)
Promozione B: Union Susa-Vanchiglia 2-2 (10' Moreo (V), 32' Serpa, 42' Genzano (V), 20' st Rizq)
Promozione C: Villar Perosa-Boves (Collegno, via Galvani) 0-1 (29' Massucco)
Prima D: Bvs-River Mosso (Rivoli, via Rosta) rinviata

Prima D: Rosta-Villarbasse (campo Santa Rita) 3-2 (40' Ponso, 10' st e 21' st Cestone, 40' st Viscione (V), 43' st Miraglio (V)
Prima E: Baldissero-Vianney 1-1 (30' rig. Gazzola (B), 33' Cavallo)

 

Eccellenza B: Pro Dronero-Valenzana Mado (rinviata al 15/2)
Promozione A: Ponderano-Sinergy Verbania (rinviata al 15/2)

Cestone, doppietta. Il Rosta si rialza
Cestone, doppietta. Il Rosta si rialza

mer

08

feb

2017

Riscossa Piscinese Riva. Capitan Muratori: "Il 3-0 al Chisola un segnale forte. Vogliamo il bis con la Denso".

MURATORI: "A PISCINA NON SI MOLLA"

Fabio Muratori (Piscinese Riva)
Fabio Muratori (Piscinese Riva)

8 febbraio 2017 

 

PISCINESE RIVA-CHISOLA 3-0 (2-0)

Piscinese Riva: Maiani, Capalbo, Moracchiato, Previati, Marchetti, Picollo, Magno, Muratori (43' st Onomoni), Martin (36' st Scarsi), Neri (28' st Candela), Sconosciuto. A disp. Bauducco, Pautasso, Campanelli, Agosta. All. Gambino.

Chisola: Ussia, Ramundo, Bortolas, Sanmartino (7' st Ferrero), Casamassima, Bettega, Audino (24' st Zacchino), Stefano Vitale, Barison (24' st Filippone), Denny Vitale, Deasti. A disp. Mazzetti, Genovesi, Beltramo, Ribechini. All. Boschetto.

Reti: 18' e 34' Martin, 4' st Neri.

 

Una vittoria netta per il rilancio della Piscinese Riva in Promozione C: 3-0 al Chisola dopo la sconfitta per 2-1 all'andata. Capitan Fabio Muratori e compagni hanno inviato un segnale forte a tutte le più rivali, tra cui la Denso, prossima avversaria domenica.

 

Uno scontro che potrebbe decretare ufficialmente una delle formazioni anti-Revello, visto che appunto la Denso, il Chisola, il Pedona, la Piscinese Riva, il Grugliasco e il Centallo (aggiungiamoci anche il Villafranca) lottano per il 2° posto tutte ammassate in classifica e sperano che la capolista possa fermarsi per balzare in vetta. Cosa che invece per il momento non sta avvenendo...(vedi intervista a Martucci del Revello).

 

Muratori è l'anima di questa Piscinese Riva di Gambino che ha anche una gara in meno, così come la Denso (la recupereranno meteo permettendo il 15 febbraio): quarto anno a Piscina, quarto anno da capitano. In passato ha giocato nel settore giovanile del Bacigalupo, poi 7 anni di Pinerolo, la serie D, i trasferimenti in Gabetto, Orbassano e Don Bosco per altre 6-7 stagioni. Dal 2013 veste la maglia biancorossa.

 

Determinato Muratori: "Siamo molto felici di questo 3-0 al Chisola. E' stata una vittoria netta, che ci rilancia e ci porta grande entusiasmo. Speriamo di ripeterci con la Denso. La squadra sa però che ora deve assolutamente rimanere coi piedi per terra...E' vero, siamo capaci di tutto con le grandi, ma abbiamo anche perso punti con le cosiddette piccole. Ad oggi siamo una squadra da playoffs, lo abbiamo dimostrato".

E questo straordinario Revello? "Merita ampiamente il primato. Da noi sono venuti a fare una grande partita e stanno facendo solo parlare i numeri. Dopo il girone d'andata forse ora tutti si stanno rendendo conto che è davvero la squadra da battere. Domenica il Revello ha preso i tre punti anche a Grugliasco senza prendere gol, a questo punto più che una sorpresa è una conferma...".

Ma la Piscinese Riva col recupero potrebbe avvicinarsi a -5 e comunque resta da giocare un Revello-Piscinese a tre giornate dalla fine: "Il campionato non è chiuso, ma il Revello ha un buon vantaggio. Dovremo essere bravi noi e le altre rivali a fare qualcosa di più. Intanto il successo sul Chisola ci riporta sui nostri livelli dopo un periodo negativo. C'era grande voglia di riscatto".

L'attacco prima del 3-0 di domenica scorsa faceva fatica a trovare la via del gol: "Io non ne farei una questione di reparto. Quando si prendono troppi gol è colpa di tutti, anche degli attaccanti, che sono i primi difensori. Allo stesso tempo penso che anche quando si segna poco è colpa di tutti, perchè evidentemente va rivisto qualcosa in fase di costruzione. Credo che il problema comunque non si ponga. Sostituire Barison dopo i 62 gol con la Piscinese Riva era impossibile. Abbiamo ottimi giocatori come Martin, ora in doppia cifra, Magno e Sellam, poi ci sono dei '97 come Neri e dei '98 come Candela che stanno facendo molto bene. Nonostante qualche punto perso e un periodo negativo messo alle spalle siamo lì a ridosso del 2° posto. Il gruppo è unito e c'è molta fiducia sul fatto che questa Piscinese Riva possa continuare ad essere protagonista".

 

LA CLASSIFICA DI PROMOZIONE C

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
REVELLO 38 18 6 5 1 1 2 3 25 9
DENSO 31 17 4 5 2 2 3 1 30 20
CHISOLA 30 18 6 3 3 3 0 3 27 20
PEDONA 30 17 2 6 3 0 3 3 22 13
PISCINESE RIVA 30 17 5 4 2 3 2 1 26 18
BSR GRUGLIASCO 29 18 4 5 3 4 2 0 20 16
GIOV. CENTALLO 28 17 5 3 1 4 2 2 28 13
VILLAFRANCA 27 18 3 4 2 3 4 2 21 18
CARIGNANO 25 18 5 2 4 3 0 4 17 23
PANCALIERI CAST. 24 18 4 2 2 4 3 3 29 29
TROFARELLO 23 18 4 2 2 5 3 2 29 30
CARMAGNOLA 20 17 5 1 4 5 0 2 15 25
MORETTA 19 18 2 3 4 5 3 1 26 24
SAN SEBASTIANO 11 16 1 1 4 5 3 2 12 24
BOVES 10 16 2 0 4 6 2 2 14 29
VILLAR PEROSA 8 17 0 1 6 5 2 3 13 43

mer

08

feb

2017

Pioggia sui recuperi. Dronero, rinvio. Rosta-Villarbasse e Villar Perosa-Boves sul sintetico

STASERA I RECUPERI (FORSE)

8 febbraio 2017 - Pioggia, suppur debole ma fastidiosa, e nel pomeriggio anche neve a bassa quota. Non c'è pace per questi benedetti recuperi di calcio a nord ovest, due dei quali già posticipati al 15 febbraio (Pedona-Piscinese Riva e San Sebastiano-Denso).

 

La situazione oggi: Rosta-Villarbasse si giocherà senza problemi poichè si tratta di un sintetico (Santa Rita). La Bvs si trasferirà sul campo delle giovanili del Rivoli (via Rosta) che dovrebbe presentarsi pesantissimo: una battaglia sul fango all'orizzonte.

A Susa guardano tutti il cielo: se piove come fino a pranzo si giocherà, ma è prevista anche neve. Il quarto duello stagionale col Vanchiglia è appeso ad un filo, le società si aggiornano e vedremo se si giocherà.

 

Anche per Villar Perosa-Boves, piazzata stranamente a Collegno, non c'è rischio rinvio: si gioca sul sintetico di via Galvani, ad un passo da corso Francia.

Idem in Eccellenza: a Biella ingresso gratuito per le donne, prezzo per gli uomini 5 euro. Arriva il fanalino di coda Charvensod.

Pioggia, invece, a Dronero: ufficiale, come comunicato sul sito Lnd, il secondo rinvio del match, anche questo posticipato al 15 febbraio. Stessa sorte per Ponderano-Sinergy di Promozione A.

 

Aggiornamenti in questo articolo nelle prossime ore sulla base di eventuali novità.

 

mercoledì 8 febbraio ore 20.30

Eccellenza A: La Biellese-Charvensod
Eccellenza B: Pro Dronero-Valenzana Mado (rinviata al 15/2)
Promozione A: Ponderano-Sinergy Verbania (rinviata al 15/2)
Promozione B: Union Susa-Vanchiglia
Promozione C: Villar Perosa-Boves (Collegno, via Galvani)
Prima D: Bvs-River Mosso (Rivoli, via Rosta), Rosta-Villarbasse (campo Santa Rita)
Prima E: Baldissero-Vianney

 

giovedì 9 febbraio ore 20.30

 

Prima D: Bussoleno-Collegno Paradiso (campo del Susa)

mer

08

feb

2017

Alessandro Frara da Ferriera, 400 presenze: "Quella sera in Champions, il Frosinone e un gol da brividi..."

FRARA, 400 PRESENZE: EMOZIONI E RICORDI

La Juve, la serie A e la grande scalata a Frosinone

8 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

E' iniziato tutto qui, alle nostre latitudini. Alessandro Frara da Ferriera, piccolo paesino tra Rosta e Avigliana, ha tirato i primi calci al pallone da piccolo proprio nel Pozzomaina. Poi una lunghissima trafila nella Juventus, i primi allenamenti con Del Piero, Davids, Montero e Zambrotta, la fascia di capitano nella Primavera, il campionato vinto, il debutto in Coppa Italia, il passaggio al Bologna di Cruz, Signori e Pagliuca (e intanto i primi esami a Scienze Politiche tra piazza Vittorio e Palazzo Nuovo a Torino) per una carriera che prende il volo e che raggiunge il top nel Frosinone. Da sei anni a questa parte il club laziale, oggi a -1 dal Verona capolista in serie B, è casa sua.

Sono passati 15 anni da quel Bologna-Roma 2-1, da quel debutto in serie A della squadra di Guidolin contro Fabio Capello, e il classe 1982 Frara, 35 anni a novembre, ha tagliato il traguardo delle 400 presenze tra i professionisti. Ci è arrivato passando dalla Ternana allo Spezia (2003-2008), dal Rimini al Varese (2008-2011), collezionando oltre 165 presenze a Frosinone, dove ha giocato in Lega Pro, serie B e A.

 

Alessandro, un traguardo importante. Se chiudi gli occhi e pensi al tuo grande percorso, cosa ti viene subito in mente? "Ci sono tanti momenti indimenticabili...Penso per esempio al 31 ottobre 2001 e al mio debutto in Champions League. Celtic-Juve 4-3. Rilevai Maresca e feci un ottimo quarto d'ora davanti a 60mila persone. Un'emozione incredibile...Quella è stata la partenza nel calcio che conta, un salto dal trampolino. Ho avuto la fortuna di partire dall'alto e questo ha creato grandi aspettative su di me". In campo in quella Juve di Lippi c'erano Del Piero, Nedved, Ferrara, Trezeguet. Che giocatori.

Il viaggio continua: "Non posso dimenticare nemmeno il debutto in A col Bologna il 14 settembre 2002. Eravamo 10 contro 11, subentrai nel finale e riuscimmo a vincere 2-1. E poi penso al mio primo gol in A il 1° novembre 2015 alla Fiorentina. Per il Frosinone quella gara è stata una disfatta, di fatti non esultai più di tanto. Mi sono però riscattato il 17 aprile 16 a Verona, con il gol-vittoria di testa al 90'...Un bellissimo ricordo. Con quella rete continuammo a sperare nalla salvezza".

Un momento, però, supera tutti gli altri per importanza: "Il 7 giugno 2014. Quel giorno segnai al 117' della finale playoffs che riportò il Frosinone in B contro il Lecce...". Una città in delirio, la dedica al papà Gianni (stimatissimo allenatore del calcio piemontese) scomparso qualche mese prima. Dice Frara: "Quel gol fu un segno del destino. Arrivò dopo mesi di grande sofferenza, fu come una liberazione per me". Ed ecco quell'istante...

A Frosinone mille soddisfazioni e anche un gol dell'ex alla Ternana: "Sono sposato con una ternana, ho giocato lì e ho la residenza a Terni. Ecco perchè anche quella volta esultai con compostezza...".

E' storia recente, invece, quel Juve-Frosinone 1-1 del 23 settembre 2015: pensate, dopo quel pareggio la Juve ha sempre e solo vinto (ben 28 volte) allo Stadium. Frara: "E' stata la serata del mio ritorno a Torino e in serie A, peraltro con la fascia di capitano. Ho avuto la possibilità di giocare davanti a familiari e amici e di esordire allo Stadium, visto che avevo sempre giocato al Delle Alpi. Una serata bellissima, la chiusura di un cerchio. Un pareggio che ancora oggi per il Frosinone è una sorta di primato...".

 

La carriera di un calciatore è fatta di alti e bassi e Frara lo sa bene: "Dopo le semifinali playoffs col Varese in serie B rimasi senza squadra non trovando un accordo economico con loro. E' stato un momento difficile, mi allenavo con la squadra dei disoccupati. In quel momento è arrivata la chiamata del Frosinone. C'era un progetto importante e un presidente ambizioso, di fatti negli anni successivi è stato tutto un crescendo fino allo storico salto in serie A. Oggi siamo di nuovo lì a lottare per la massima categoria e intanto c'è anche uno stadio nuovo in costruzione. Insomma, Frosinone è stata la mia rinascita e rappresenterà sempre qualcosa di speciale per me. Ho vissuto qui grandi emozioni e farò di tutto assieme ai miei compagni di squadra per riportare il club in serie A. Per me sarebbe un altro sogno che si realizza".
Alessandro, in futuro ti piacerebbe allenare? "E' presto per pensarci...In ogni caso sarei più orientato ad un incarico dirigenziale. Ma chissà...".

mar

07

feb

2017

San Giacomo Chieri, mister Melega si dimette: "Tengo tanto a questo club, faccio un passo indietro".

SVOLTA SAN GIACOMO CHIERI

7 febbrio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Una voce arrivata in redazione mezzora fa (ore 18) e subito la verifica della notizia direttamente con lui, mister Alan Melega, un allenatore che - tutto vero - chiude il suo secondo capitolo al San Giacomo Chieri. Tre punti in cinque partite, penultimo posto. Si volta pagina: ecco perchè.

 

Melega: "Mi dimetto, faccio io un passo indietro. Voglio troppo bene a questa società e questo, per motivi di lavoro, è anche un momento in cui sono fuori Torino per due settimane. Sono partito domenica sera, non posso essere vicino alla squadra in questi giorni delicati. La sconfitta con la Cbs ci ha dato un'altra mazzata. C'è bisogno di una scossa e siccome il mercato è chiuso ho proposto alla società di cambiare allenatore. E' l'unica cosa che si può fare ora. Ho già accennato qualcosa a qualche giocatore e al presidente Tedesco, al quale stasera ribadirò quanto detto. Mi dispiace molto di tutto ciò, ma la stagione è partita male dall'inizio. Siamo andati subito in difficoltà, ci sono state tante situazioni che non hanno aiutato l'ambiente a compattarsi e nel mercato invernale, ad eccezione di Del Boccio che ho scelto io direttamente, non siamo intervenuti per rinforzare la rosa. Auguro ogni bene al San Giacomo Chieri e spero si possa salvare".

 

Il dirigente Mogni, che abbiamo chiamato poco prima di Melega, ha confermato che qualcosa di strano c'era nell'aria. Stasera in occasione dell'allenamento la squadra saprà ufficialmente la notizia, poi staremo a vedere chi arriverà per il dopo-Melega.

 

ULTIME 10 GARE DI PROMOZIONE D: CRISI NERA SAN GIACOMO

La classifica completa

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
SAVIO ROCCHETTA 26 10 3 5 0 0 1 1 26 5
ASTI 18 10 4 1 1 1 0 3 13 11
LUCENTO 18 10 4 1 1 1 1 2 17 11
CANELLI 18 10 3 2 1 1 2 1 15 8
ATLETICO TORINO 17 9 3 2 0 2 2 0 21 13
BARCANOVA 16 10 2 2 2 0 1 3 17 18
CBS 15 10 2 2 1 2 1 2 14 13
CENISIA 13 10 2 1 1 2 2 2 11 12
ARQUATESE 12 9 3 0 0 3 2 1 9 9
SANTOSTEFANESE 12 9 2 1 1 2 1 2 12 8
CASSINE 10 9 2 1 1 4 1 0 9 9
VILLANOVA 9 9 2 0 1 3 1 2 10 13
SAN GIULIANO N. 9 10 1 0 0 3 4 2 12 15
NUOVA SCO 9 10 2 0 1 4 2 1 8 21
SG CHIERI 3 10 1 0 4 5 0 0 8 22
POZZOLESE 3 9 0 0 3 3 2 1 8 22

mar

07

feb

2017

Nuovi '98 in evidenza: Nikolas Zichittella, 2 gol e un assist. L'ex Cuneo da dicembre al Corneliano Roero

COME LASCIARE IL SEGNO IN UN MESE E MEZZO

7 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

VALENZANA MADO - CORNELIANO ROERO 1-2 (0-1)

Valenzana Mado: Teti; Icardi, Robotti, Ivaldi, Mazzola (37’ pt Roluti; Pellegrino, Gramaglia, Gerbaudo (15’ st Francesco Bennardo), D. Bennardo; Russo, Rizzo. A disp. Capra, Viarengo, Roluti, Manfrin, Damoni, Ratto, F. Bennardo. All. Pellegrini.

Corneliano Roero:  Maja; Busato, Santos De Anderson, Vergori (23’ st Toscano), Amelotti (32’ st Errera); Giordano, Chiatellino; Delpiano, Garrone, Zichittella (21’ st Capuano); Melle. A disp. Calabrò, Morone, Errera, Colaianni, Toscano, Lanfranco, Capuano. All. Dessena.

Arbitro: Dorillo di Torino

Reti: 43’ Zichittella; 42’ st Gramaglia, 45’ st Delpiano

 

"Nel mercato invernale ho capito che era arrivato il tempo di una svolta. Ho scelto Corneliano Roero per giocare di più rispetto a Cuneo". E ha scelto bene: ecco un '98 alla riscossa, è Nikolas Zichittella, origini siciliane di Marsala (Trapani). E' arrivato a dicembre a Corneliano d'Alba e in poche gare (qualcuna saltata anche per infortunio) ha già sfornato 2 gol e un assist per bomber Melle.

 

Zichittella è un esterno cresciuto nel Lucento, diventando campione regionale e vicecampione nazionale a Chianciano Terme nelle giovanili. Poi Allievi Nazionali nelle professionistiche Pro Vercelli, Alessandria e Cuneo (qui anche Berretti e qualche panchina in Lega Pro).

 

Domenica è successo ancora a Valenza: minuto 43, corner dalla destra, respinta della difesa e tiro al volo di Zichittella che non lascia scampo all'esperto Teti. Nella ripresa pareggio di Gramaglia e rete decisiva di Delpiano al 90' per l'1-2 finale.

 

Nikolas, tre punti pesanti e ancora un tuo gol: "Sì, è un bel momento. Ho accettato l'Eccellenza a Corneliano per tanti motivi. Il primo è che in D non ho trovato molto spazio a Cuneo, in più ho subito capito che si trattava di una società seria e organizzata. Infine ho percepito una voglia di migliorare e crescere a lungo termine. Quest'anno nel girone c'è un Castellazzo ormai in fuga, ma nella prossima stagione credo ci siano tutte le basi per puntare in alto e quindi al salto in serie D. Il presidente Sobrero e mister Dessena mi hanno fatto subito un'ottima impressione, non mi sono sembrate persone che si accontentano del compitino, ma molto ambiziose".

Quest'anno magari tenterete un bel cammino playoffs: "Ad oggi la classifica dice esattamente questo, ma chissà...Proveremo ancora a dar fastidio al Castellazzo. Il secondo posto fa gola è attualmente è a -1. Il mio obiettivo è fare meglio possibile e dare un importante contributo. La squadra è davvero valida e il gruppo molto unito. Penso di aver scelto bene". E i numeri per ora gli danno ragione. Attorno ai "totem" Anderson, Maya, Chiatellino, Delpiano, Vergori, Giordano, Melle, Toscano, Garrone e Colaianni c'è una linfa verde che scorre: non solo Zichittella, ma anche il '99 Busato, i '97 Amelotti, Lanfranco e Capuano, il '98 Errera...

 

CLASSIFICA COMPLETA ECCELLENZA B

ULTIMO MESE: CHE CAOS TRA RINVII E TURNI DI RIPOSO!

Occhio alle gare giocate

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
CASTELLAZZO 9 5 1 1 0 0 2 1 9 4
FC SAVIGLIANO 9 4 2 1 0 1 0 0 9 4
TORTONA 9 3 2 1 0 0 0 0 6 1
RIVOLI 8 4 1 1 0 0 1 1 3 1
CORNELIANO R. 8 4 0 2 0 0 2 0 7 2
FOSSANO 8 5 1 1 1 0 1 1 15 12
PRO DRONERO 7 3 0 2 0 0 0 1 8 4
BENARZOLE 5 4 0 1 0 1 2 0 8 7
CHERASCHESE 4 4 0 1 2 0 0 1 6 8
OLMO 4 3 1 0 1 0 0 1 5 8
CAVOUR 4 4 0 1 2 0 0 1 4 6
SALUZZO 3 4 0 0 0 1 1 2 5 6
ALBESE 3 4 1 0 1 2 0 0 6 9
BONBONASCA 3 5 1 0 1 3 0 0 2 12
COLLINE ALFIERI 3 4 0 1 2 1 0 0 4 6
VALENZANA MADO 0 4 0 0 3 1 0 0 2 9

lun

06

feb

2017

Ecco "i recuperi dei recuperi": slittano Pedona-Piscinese e San Sebastiano-Denso. Mercoledì Susa-Vanchiglia

PROGRAMMA RECUPERI

PROGRAMMA RECUPERI - Oggi 6 febbraio la Lnd ha ufficializzato lo slittamento di due recuperi al 15 febbraio (vedere sezione "variazioni"): si tratta di Pedona-Piscinese Riva e San Sebastiano-Denso.

 

mercoledì 8 febbraio ore 20.30

Eccellenza A: La Biellese-Charvensod
Eccellenza B: Pro Dronero-Valenzana Mado
Promozione A: Ponderano-Sinergy Verbania
Promozione B: Union Susa-Vanchiglia
Promozione C: Villar Perosa-Boves (Collegno, via Galvani)
Prima D: Bvs-River Mosso (Rivoli, via Rosta), Rosta-Villarbasse
Prima E: Baldissero-Vianney

 

giovedì 9 febbraio ore 20.30

 

Prima D: Bussoleno-Collegno Paradiso (campo del Susa)

mercoledì 15 febbraio ore 20.30

Promozione C: Pedona-Piscinese Riva, San Sebastiano-Denso

lun

06

feb

2017

Calafiore-gol: l'Infernotto ricaccia indietro l'Atletico Racconigi. Pinasca, la beffa del rinvio...

INFERNOTTO A +4: 1-0 CON L'ATLETICO

INFERNOTTO-ATLETICO RACCONIGI 1-0

Infernotto: Cosentino, Rostan, Tognini, Bessone, Scanavino, Benedetto, Gili (45' st Allio), Mastrogiovanni (38' st Charbonnier), De Vera (1' st Falco), Corsaro, Calafiore. A disp.: Copetti, Martino, Jourdan, Giannone. All.: Triberti.

Atletico Racconigi: Grasso, Ferrantelli D. (34' st Ferrantelli G.), Lavezzo, Rosso, Bruzzese (23' st Allasia), Opsi, Sismonda, Vergnano, Russo, Mendola, Di Prima (39' st Bucca). A disp.: Bisio, Clari, Cagliero, Borin. All.: Bordese.

Arbitro: Currelli di Ivrea.

Rete: 15' Calafiore.

 

6 febbraio 2017 - Era la partita che tutti aspettavano in Prima girone F: Infernotto-Atletico Racconigi è finita 1-0. L'ha decisa bomber Calafiore, mentre il suo collega d'attacco Ligregni è pronto al rientro dopo un infortunio. Il campionato resta aperto, ma non cambia regina, anzi...L'Infernotto sale a +4 proprio sull'Atletico Racconigi e vola verso la Promozione, anche se ci sono ancora 12 partite per un totale di 36 punti a disposizione. Tantissimi.

 

A Bagnolo si gioca su un campo pesantissimo. L'Atletico chiama subito in causa il portiere dell'Infernotto Cosentino per dire di no prima a Rosso e poi a Sismonda in avvio. La svolta al 15' ed è subito gol per i locali alla prima seria minaccia: lancio di Corsaro, destro a giro di Calafiore e palla in rete. 1-0.

Lo stesso Corsaro tenta il bis con un pallonetto da distanza siderale, poi nella ripresa è Calafiore a graziare l'estremo difensore ospite Grasso con un diagonale al 18' st. Il finale è per gli ospiti, che premomo alla ricerca del pari: prima Russo e poi Opsi, con un tiro in caduta, sfiorano l'1-1. Tre punti che vanno però all'Infernotto.

 

A Pinasca, invece, rinvio-beffa per la squadra di Falco. La presidentessa Barbero: "E' pazzesco...Ieri mattina c'era il sole, poi ha iniziato a nevicare pesantemente a pranzo e alle 14.30 non si poteva giocare. Sono nera...Siamo di nuovo qui a pianificare un recupero serale, naturalmente non sul nostro campo perchè non abbiamo l'illuminazione. Il Lesna Gold ha proposto di utilizzare il suo sintetico, ma non è il tipo di terreno di gioco dove ci esaltiamo. Staremo a vedere". Si ipotizza che il campo possa essere quello di Perosa, che consentirebbe al club di spostarsi non molto distante.

Una vera beffa per il Pinasca, perchè tutti sappiamo quanto sia pesante in Prima Categoria per un giocatore di calcio dilettantistico scendere in campo (chissà dove, tra l'altro) di mercoledì sera in mezzo a due domeniche di campionato regolare, spostando gli allenamenti in settimana e magari anticipando l'uscita da lavoro. Idem per Perosa-San Secondo: anche la terza forza del campionato è costretta a rinviare il derby per neve e solo tra due settimane potrà cercare di rosicchiare punti all'Atletico Racconigi.

 

Tra i risultati dell'ultima giornata spicca il 3-1 del Racconigi alla Bruinese: scatenato Celeghini, a quota 21 gol. Poi ecco il ritorno alla vittoria del Borgaretto: 1-4 a Luserna, a segno Bartoli, Colace e Zizzi, oltre ad un autogol. La squadra del momento? La Pro Polonghera, a sorpresa: 4 vittorie e un ko nelle ultime cinque. Ieri 1-2 a Bricherasio con reti di Oddenino, Lagzdins e autogol di Ruatta.

 

 

COSI' NELL'ULTIMO MESE IN PRIMA GIRONE F

Classifica completa

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
PRO POLONGHERA 12 5 1 3 1 0 0 0 12 7
INFERNOTTO 10 5 2 1 0 1 1 0 9 6
RACCONIGI 9 5 3 0 0 2 0 0 12 7
BRUINESE 9 5 1 2 1 1 0 0 10 9
ATL. RACCONIGI 8 5 1 1 0 1 1 1 9 8
AUR. PIOSSASCO 8 5 1 1 0 1 2 0 12 11
FC VIGONE 8 5 2 0 0 1 1 1 9 7
NICHELINO H. 7 5 2 0 0 2 0 1 8 8
BRICHERASIO 7 5 2 0 1 1 0 1 5 5
BORGARETTO 6 5 0 2 3 0 0 0 8 9
SAN SECONDO 6 4 1 1 1 1 0 0 10 11
AIRASCHESE 6 5 2 0 0 3 0 0 3 5
LESNA GOLD 5 4 1 0 0 1 1 1 9 7
PEROSA 4 4 1 0 1 1 0 1 4 6
PINASCA 3 4 0 1 1 2 0 0 4 7
LUSERNA 0 5 0 0 3 2 0 0 7 18

lun

06

feb

2017

Prima girone E: Carrara squadra del momento, 5 vittorie su 5 e 4° posto. Duello infinito Cit Turin-Rapid

CIT-RAPID, FUGA PER DUE? INTANTO IL CARRARA...

6 febbraio 2017 - Cit Turin? Rapid? Mirafiori? No, la squadra del momento di Prima girone E è il Carrara di Alessio Ragazzoni: cinque vittorie su cinque per Vernillo e compagni, che ieri hanno battuto 1-0 nel finale il Baldissero grazie a un rigore di De Santi.

 

Dopo la sconfitta col Rapid il Carrara ha battuto 0-1 il Kl Calcio, 2-1 l'Orione, 2-0 il Pozzomaina e 1-4 il Barracuda prima del successo di ieri. Momento magico e c'è una sorpresa: 4° posto solitario e tende piantate in zona playoffs. Una grande soddisfazione per Ragazzoni, che ha assemblato un gruppo nuovo in estate trovando la quadra col passare delle settimane. Adesso si vede anche il contributo dei nuovi ex Borgaretto Rodorigo e Mecca, titolari ieri.

 

Questo l'undici sceso in campo ieri contro il Baldissero: Gallina, Caporilli, Fini, Costantino, Barra, Rodorigo (14' st Barra Davide), Cimmino, Basso (25' st De Santi), Mecca (36' st Biolatto), Lobascio, Minniti. A disp.: Ferrantino, Di Napoli, Castelluccio, Zanghi.

 

In testa, come sempre, grande duello Cit Turin-Rapid Torino col Mirafiori che getta al vento la grande occasione di stare a ruota facendosi rimontare due gol nel finale da un Orione mai domo (da 3-1 a 3-3). Cit Turin che allunga con Tarzia, Garau e Sandiano (1-3 al Cambiano), Rapid che risponde con il 14esimo e 15esimo gol di Ruggiero (doppietat), più Robucci, ancora a segno per il 3-1 al Kl Calcio. Un'altra squadra con Palmieri, Rammah e Orilio sempre tra i migliori, bella reazione con due vittorie di fila dopo lo schiaffo del Mirafiori (5-0) di tre settimane fa.

 

LE ULTIME CINQUE GARE: CARRARA TOP

Classifica completa Prima girone E

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
CARRARA 90 15 5 3 2 0 0 0 0 10 2
CIT TURIN 13 5 2 2 0 0 0 1 13 7
RAPID TORINO 9 5 3 0 0 2 0 0 12 14
MIRAFIORI 9 5 1 1 0 0 2 1 13 6
VIANNEY 8 4 2 0 0 0 1 1 6 3
POZZOMAINA 8 5 1 1 0 1 1 1 5 3
ORIONE VALL. 8 5 1 1 0 1 1 1 12 10
BACIGALUPO 7 5 1 1 1 1 1 0 9 10
CAMBIANO 7 5 1 1 2 0 0 1 9 10
BARRACUDA 6 5 0 2 2 1 0 0 9 11
VILLASTELLONE C. 5 5 0 1 1 1 1 1 11 11
ATLETICO SANTENA 4 5 1 0 2 1 0 1 8 11
BALDISSERO 4 4 0 1 0 2 1 0 4 5
KL CALCIO 3 5 0 1 2 2 0 0 4 8
PERTUSA BIGLIERI 3 5 1 0 2 2 0 0 5 11
FILADELFIA M. 0 5 0 0 2 3 0 0 4 12

lun

06

feb

2017

Calcio Piemonte Eccellenza Promozione Prima: classifiche cannonieri ad inizio febbraio 2017

I MIGLIORI BOMBER A NORD OVEST

lun

06

feb

2017

Castellazzo stile Juve: 19 risultati utili consecutivi. Molina, 101 presenze: "Tra un mese le gare cruciali"

MOLINA, CASTELLAZZO IN FUGA

6 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

CLASSIFICA ECCELLENZA B

 

CASTELLAZZO-BONBONASCA 4-0

Marcatori: pt 13' Rosset, 14' Molina rig., 38' Piana; st 19' Rosset.

Castellazzo: Gaione; Cimino Fed., Costa, Molina (32' st Boveri), Silvestri; Camussi, Viscomi (25' st Crispoltoni), Genocchio; Zunino (21' st Cabella); Rosset, Piana. A disp. Baralis, Cimino Fra., Limone, Bronchi. All. Merlo.

BonbonAsca: Ferraroni; Zefi, Pagano, Lewandowski; Boyomo (9' st Kutra), La Caria, Mezzanotte (9' st Sola), Echimov, Massaro; Chirico (19 'st Mugnai), Zamburlin. A disp. De Rosa, Ravera, Fava, Bisio. All. Melchiori.

Arbitro: Djurdjevic di Trieste.

Ha timbrato alla 99esima e alla 101esima presenza con la maglia verde del Castellazzo: due rigori, due gol per Riccardo Molina da Spinetta Marengo, piccolo paese alle porte di Alessandria. Nel frattempo, il grande traguardo delle 100 presenze celebrato con un video su Facebook. In precedenza Molina (terzo anno a Castellazzo) ha giocato in Derthona, Libarna, Sale Piovera, Mezzanese (Eccellenza lombarda), Novese, Aquanera, Canelli e Valenzana.

 

Ieri 4-0 alla BonBonAsca di Melchiori (ex allenatore di Molina) e soprattutto 19esimo risultato utile consecutivo per la squadra di Merlo, che ha perso solo alla prima giornata contro la Pro Dronero: un trend così è roba rara in Eccellenza, dove ci sono mine sparse su tutti i campi e cascare è un attimo. Invece questo Castellazzo continua ad avanzare chirurgicamente senza sbagliare un colpo.

 

Ci spiega il segreto proprio Molina: "Non guardiamo più di tanto la classifica, ma pensiamo al prossimo avversario tutta la settimana. La mentalità nasce da qui, affrontando un ostacolo alla volta nel migliore dei modi. Siamo gestiti da un grande allenatore, che riesce ogni domenica ad azzerare tutto e ad innescare sempre nuovi stimoli e motivazioni. Quando non si perde da mesi non è così scontato...".

Riccardo, questa classifica è un grande caos: fallimenti, soste, rinvii, turni di riposo...Che idea ti sei fatto? "Viviamo il nostro grande momento, che ci vede primi a +9 su Rivoli e Saluzzo. Il Saluzzo è una squadra solidissima, molto ostica, ma io personalmente ritengo che le distanze da tenere d'occhio siano quelle col Rivoli. Hanno una squadra come la nostra, con giocatori vecchi molto forti e giovani interessanti. Ieri non hanno giocato e secondo me questo ci ha favorito, perchè quando recupereranno avranno maggiore pressione e non potranno sbagliare visto che noi abbiamo vinto". Un Rivoli che, incredibilmente, riposerà la penultima e terzultima giornata prima di chiudere col Fossano: "Dovranno tentare la rimonta molto prima...".

 

Un'altra curiosità riguardante il Castellazzo raccontata da Molina: "Giorni fa scherzavo con Camussi e dicevo che le nostre partite del giovedì a momenti ci tolgono più energie che la domenica. Viviamo la settimana in maniera davvero intensa e quel giorno si affrontano gli pseudo titolari contro le pseudo riserve. Se ne vedono sempre delle belle...E' lì che si vede il gruppo andare sempre più forte. Nessuno vuole perdere il giovedì, oltre che la domenica...".

E i vostri giovani? "Portano valore aggiunto, ne siamo tutti convinti. Penso a Zunino, che ha un cambio di passo e una progressione incredibile nei 30-40 metri. Viscomi, ragazzo che parla poco, lavora sodo e che sta facendo benissimo. Limone, classe '97 colonna della squadra da due anni. E tanti altri".
Quando la volata si farà infuocata? Molina, appassionato del Napoli di Sarri: "Secondo me tra un mese e in particolare in occasione di Castellazzo-Olmo e Tortona-Rivoli tra 4-5 giornate. Se dovessimo arrivare a quelle partite con tanti punti di vantaggio potremmo veramente scappare versdo la serie D, anche se il 29 marzo di mercoledì sera affronteremo il Rivoli in casa nostra. Per ora abbiamo due settimane per riposarci, visto il turno di sosta, e per recuperare al top della forma giocatori come Genocchio, per noi fondamentale. Perchè seguo Sarri? Fa giocare le sue squadre in modo unico. Vedere all'opera il Napoli come nel 7-1 di Bologna è qualcosa che fa bene al nostro sport. Io sono interista, ma non sfegatato. Amo il bel calcio e Sarri ha fatto bene anche qui all'Alessandria, a pochi chilometri da casa mia...".

lun

06

feb

2017

Vola il Barcanova. Di Vanno, doppietta nel 2-3 al Lucento e 7° gol: "Vittoria da squadra unita e cattiva".

BARCANOVA FUORI DAI PLAYOUT

6 febbraio 2017

 

PROMOZIONE D (classifica)

LUCENTO-BARCANOVA 2-3

 

Lucento: Fornaro, Valeriano, Luparia, Amato (20' st Vittone), Porcelli, Fogliato, Riva Governanda (42' st Filograno), Rizzo, Montesano, Le Pera (11' st Bertinetti), Perrone. A disp. Dinocca, Pili, Padroni, Mori. All. Telesca

Barcanova: Piarulli, Barrella, Monica, Filoni, Rolfo, Zigliani, El Aqir (29' st Di Paola), Roeta, Monteleone, Di Vanno, Konan (37' st Fiore). A disp. Grande, Palladino, Tricerri, Lionetti, D'Angelo. All. Camposeo.

Reti: 1' Di Vanno, 27' Le Pera, 33' Di Vanno, 23' st Zigliani, 29' st Porcelli.

 

Il giustiziere del Lucento, l'uomo gol della domenica del Barcanova assieme a Zigliani: ecco Jacopo Di Vanno, 14 gol l'anno scorso col "Barca", 7 quest'anno, tifoso del Milan, ex Alicese, Savigliano con un passato in Casale, J Stars e i primi calci in San Mauro e Juventus.
Un successo pesantissimo, quello portato a casa da Di Vanno e compagni, perchè per la prima volta il Barcanova mette la testa fuori dalla griglia playout. Oggi sarebbe salvo.
Seconda vittoria consecutiva per i torinesi dopo l'1-0 al Canelli. Jacopo, cosa è cambiato? "Ci abbiamo messo un po' di tempo, ma siamo diventati squadra. Giochiamo meglio, siamo più attenti e quadrati, c'è più fiducia e cattiveria. I nuovi acquisti come Monteleone, Murè e Piarulli stanno dando un contributo importante e abbiamo dimostrato che il successo sul Canelli non è stato un episodio. Una partita come questa, pur essendo avanti 0-1 e 1-3, in un altro momento l'avremmo pareggiata o persa. Vincere in casa del Lucento non può essere mai facile, in più erano primi in classifica. Siamo felici, abbiamo vendicato due sconfitte in campionato e Coppa. E' stato un successo di squadra, anche se sono contentissimo per i due gol".
Dopo un minuto il Barca mette le cose in chiaro: palla in mezzo di Konan, scivolata di Di Vanno e tocco di punta sull'uscita di Fornaro, al quale scappa il pallone. Subito 0-1 al 1'.
Lepera trova il pari al 27' dopo un batti e ribatti in area, ma ancora Di Vanno sfrutta un lancio della difesa e si inserisce tra Porcelli e portiere, freddandolo al 34' per l'1-2.
Nella ripresa ti aspetti il Lucento e invece...ancora Barcanova: al 23' è 1-3 con Zigliani, che trova il gol a rimorchio su cross dell'ottimo Monteleone, tra l'altro un ex Lucento. Al 30' st il 2-3 di Porcelli, lasciato libero su palla inattiva, potrebbe scatenare l'ira del Lucento, che più volte ha trovato grandi rimonte.
Di Vanno, al 7° centro stagionale: "Questa volta no...Un po' di apprensione nel finale c'è stata, ma siamo stati bravi a difenderci con le unghie. Siamo partiti aggressivi e così abbiamo chiuso la partita. L'obiettivo? Salvarsi evitando i playout, naturalmente. Domenica in questo senso arriverà la partita col Villanova, che a mio avviso può nascondere insidie ancora maggiori della gara col Lucento. Sì perchè se perdi con la prima gli alibi sono facili da trovare. A Villanova, invece, servirà un'altra grande prova a livello di intensità e concentrazione. Monteleone? Mi trovo molto bene con lui in attacco, abbiamo dimostrato di poter fare male a tutti".
Infine, un'ultima citazione per un giovane: "El Aqir. E' un '97, un giocatore molto duttile già qui l'anno scorso. Può fare la mezzala o l'esterno alto di centrocampo. Assieme a tutti gli altri giovani si sta disimpegnando molto bene".
Jacopo Di Vanno
Jacopo Di Vanno

dom

05

feb

2017

Promozione D: Savio Rocchetta solitario. Tripletta di Sasso al Cenisia: +2 su Asti e +3 sul Lucento

SASSO X 3: SHOW DEL SAVIO ROCCHETTA

5 febbraio 2017

 

Cambia tutto in Promozione D: Savio Rocchetta in testa alla classifica con la tripletta di uno scatenato Vittorio Sasso al Cenisia (0-3). L'Asti passa in seconda posizione (3-1 al San Giuliano, apre il baby Reka) e il colpo di giornata è del Barcanova, che manda il Lucento al 3° posto: 2-3 per la squadra di Camposeo, che bissa il successo con il Canelli e passa sul campo dell'ex capolista coi gol di Di Vanno (2) e Zigliani. Inutili le reti di Lepera e Porcelli. 

 

La Cbs del neo allenatore Meloni riparte col piede giusto: 0-2 al San Giacomo Chieri firmato Nalin (doppietta). Va forte anche il Canelli: 4-0 alla Nuova Sco con Barotta, Pollina, El Harti e Feraru.

 

Rinviate per neve Pozzolese-Arquatese, Villanova-Atletico Torino e Cassine-Santostefanese.

 

LE ULTIME 5 GARE: SAVIO SCATENATO

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
SAVIO ROCCHETTA 15 5 2 3 0 0 0 0 12 1
ATLETICO TORINO 12 4 2 2 0 0 0 0 12 2
BARCANOVA 9 5 1 1 0 0 1 2 8 6
ASTI 8 5 2 0 1 0 0 2 7 7
LUCENTO 7 5 2 0 1 1 0 1 6 6
CANELLI 7 5 1 1 1 1 1 0 9 5
CASSINE 6 4 2 0 0 2 0 0 6 5
ARQUATESE 5 4 1 0 0 1 1 1 3 3
SANTOSTEFANESE 5 4 1 0 0 1 1 1 2 2
VILLANOVA 5 4 1 0 0 1 1 1 4 5
NUOVA SCO 5 5 1 0 0 2 1 1 6 13
CENISIA 4 5 1 0 1 2 1 0 6 10
CBS 4 5 0 1 1 2 1 0 3 7
SAN GIULIANO N. 3 5 0 0 0 2 2 1 7 10
SG CHIERI 3 5 1 0 2 2 0 0 3 9
POZZOLESE 2 4 0 0 1 1 1 1 5 8

dom

05

feb

2017

Alessandro Di Fiore, 7 gol da difensore: "A questo punto penso alla doppia cifra...". +7 sul Collegno

DI FIORE: 7 GOL E FACEVA IL DIFENSORE CENTRALE

5 febbraio 2017

 

SAN MAURO-VALDRUENTO 2-0

San Mauro: Ignazzi, Di Fiore, Grimaldi, Mondino, Schinco, Marocco,Lasaponara, Bonomo, Saracino, Delise, Greco Ferlisi. A disp.: Savarese, Quaranta, Dotto, Carvelli, Patrono, Talamo, Coppola. All.: Perziano.

Valdruento: Borgogno, Domizi, Mautone, Negretto, Bettineschi, Battaglia, Torassa, Garzia, Sanna, Amaral, Giuliani. A disp.: De Rossi, D'Ortenzi, Senatore, Seccia, Lattanzio, Bonifai. All.: Balla.

Reti: 15' e 30' Di Fiore.

 

Ieri sera Alessandro Di Fiore, difensore del San Mauro in Prima girone D (classifica), ha postato su Facebook un'immagine con testo emblematica: "Molti si chiedono perchè noi che giochiamo a pallone magari di sabato non usciamo o non facciamo tardi. La domenica ci svegliamo presto con un mix di tensione e adrenalina. Pensiamo a quella partita tanto attesa in settimana, un giorno speciale dove noi ragazzi lasciamo i pensieri in un angolino. Dalla prima all'ultima categoria, la domenica tutto ciò si accende dentro di noi. Gli altri non possono capire, tutto ciò devi avercelo dentro!".

 

Parole che sono state seguite dai fatti: doppietta al Valdruento, San Mauro che vince 2-0 e che vola a +7 sul Collegno Paradiso (che ha una gara in meno).

 

Davvero niente male la cifra dei 7 gol di Di Fiore, un difensore ex Lucento e Vanchiglia con origini metà piemontesi e metà napoletane: "Nasco centrale, poi quest'anno Berta mi ha provato in fascia. Sfrutto la velocità, i tempi degli inserimenti e per ora sta andando molto bene. I 7 gol? A questo punto penso veramente alla doppia cifra, anche se all'inizio sembrava una follia...Oggi è stata una bella e meritata vittoria, abbiamo avuto sempre noi il pallino del gioco e abbiamo piacevolmente appreso del pareggio del Collegno, ottima squadra che ad oggi è sette punti dietro con una gara in meno".

Il primo gol di Di Fiore è arrivato raccogliendo un cross partito sull'altra fascia. Un classico, con un fiuto quasi da bomber. Alessandro, è un San Mauro sempre più ambizioso: "Assolutamente sì. Vogliamo vincere la Coppa, oltre che il campionato. La società è stata chiara fin da questa estate, qui c'è voglia di crescere e di togliersi belle soddisfazioni in Promozione. Cercheremo il salto di categoria percorrendo entrambe le strade".

La prossima domenica un Pianezza-San Mauro che potrebbe decidere la fuga definitiva per voi: "Una partita molto importante. Il Pianezza è sicuramente una delle migliori squadre del girone assieme a noi e al Collegno. Vincere significherebbe dare un altro importante segnale dopo il 4-2 dell'andata. Intanto terremo d'occhio anche il recupero del Collegno. Bussoleno è sempre un campo difficile". Lo sa bene il San mauro, che proprio lì aveva pareggiato 2-2.

 

La nuova classifica di Prima girone D

dom

05

feb

2017

Martucci, gol dell'ex al Grugliasco: Revello a +7 sulla Denso e +8 sul Chisola. Il bomber: "Quanti ricordi qui..."

MARTUCCI, LA LEGGE DELL'EX

BSR GRUGLIASCO-REVELLO 0-1

Bsr Grugliasco: Bruno, Berardi, Ladogana, De Petris, Giaj Pron, Sorrentino, Meitre, Cedro, Fondello, Viggiano, Delise. A disp.: Capodici, Vadala, Trevisani, Duo, Maiorana, Caria, DiPasquale. All.: Marangon

Revello: Lucignani, Caboardi, Franco, Tortone, Bessone, Agu, Borello, Menifiori, Preci, Pedrini, Tevino. A disp.: Armando, Dalmasso, Pedrini S., Nika, Kumbulla, Martucci, Chakour. All.: Perlo

Arbitro: Boreanaz Sez. Bra

Rete: 41' st Martucci.

 

5 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

PROMOZIONE C

 

Ha segnato proprio lui: Devis Martucci. Il puntero del Revello, che oggi vola a +7 sulla Denso e +8 sul Chisola (sconfitto 3-0 dalla Piscinese) giocava al Bsr Grugliasco da piccolo e poi proprio in via Leonardo da Vinci è tornato a 16 anni per altre tre stagioni tra Juniores e Promozione. Oggi è lui il grande giustiziere: Bsr Grugliasco-Revello 0-1.

 

Martucci leale, sportivo e un filo romantico: "Oggi ci stava il pareggio. Sono entrato a partita in corso, ho sfruttato un assist su calcio piazzato nel finale e mi sono trovato di fronte al portiere. Dopo una prima ribattuta l'ho scaraventata in porta. Sono molto felice per questa rete, ma anche dispiaciuto di averla segnata proprio al Grugliasco. Ho tanti ricordi in questa società...".

Per Martucci 2 gol e 2 assist in 4 partite: "Magari non sto giocando tantissimo, ma a Revello mi diverto un sacco e c'è una società seria e capace di farti lavorare con tranquillità. Il mister utilizza un modulo ad una punta e spesso gioca Pedrini, che sta facendo benissimo. Io cerco di farmi trovare pronto".

Dopo lo 0-4 del Moretta vi rilanciate pesantemente in cima alla classifica: "Domenica scorsa il Moretta ci ha riportato sulla terra. Ci ha fatto bene perdere in quel modo, visto che oggi eravamo quadrati e molto più attenti. Loro sono stati bravi a sfruttare le grandi qualità degli attaccanti e le ripartenze. Il Grugliasco? E' stata un'altra partita difficile, decisa da un episodio. Ma questo 0-1 arriva in una domenica dove Denso e Pedona hanno pareggiato e il Chisola ha perso. Ottimi risultati per noi. Adesso arrivano Boves e Trofarello, puntiamo ai 6 punti ma non dovremo sottovalutare assolutamente gli avversari. Queste sono le gare più difficili, dove se non trovi il gol rischi di innervosirti".

Sempre più snobbato, sempre più in alto, questo grande e strepitoso Revello. Sapete quanti punti aveva l'anno scorso dopo 18 giornate? 21...oggi sono 38!

 

La nuova classifica di Promozione C

dom

05

feb

2017

Calcio Piemonte: Eccellenza, il Castellazzo in fuga. Promozione: il giorno di Revello e Savio Rocchetta

ECCELLENZA: CASTELLAZZO, + 9 SU RIVOLI E SALUZZO

Promo: Savio Rocchetta solitario, Revello e Susa in fuga

Cirillo (Alpignano): altra doppietta assieme a Massimo, 4-2 al Pont
Cirillo (Alpignano): altra doppietta assieme a Massimo, 4-2 al Pont
Tanti rinvii nel cuneese
Tanti rinvii nel cuneese

4 febbraio 2017 - Inizio ore 14.30

 

ECCELLENZA A

 

Charvensod-Alicese rinviata per impraticabilità del campo (neve in Valle d'Aosta)

Settimo-Aygreville 1-3 (10' Pramotton, 20' Di Stefano (S), 27' Cuneaz, 1' st Turato)

Orizzonti United-Borgaro 1-1 (15' Piaia (O), 18' st Pierobon)

Borgomanero-BorgoVercelli 0-2 (26' e 40' Delorentis)

LG Trino-Cerano 4-3 (Perelli, Soncini, 2 Salzano (C), 20' st Salzano per il 2-3 (C), 37' st Abrazda, 45' st Soncini)

Baveno-Juventus Domo 1-3 (10' Cremonte, 30' Hado, 35ì rig. Musso (B), 45' st Hado)

Rivarolese-La Biellese 1-2 (30' Marazzato (L), 41' st D'Agostino, 46' st Marazzato)

Alpignano-Pont Donnaz 4-2 (30' rig. Cirillo, 11' st Jeantet, Pont in 10 espulso al 30' st Monetta, 32' st Massimo, 35' st rig. Borettaz, 39' st Massimo)

Pavarolo-Stresa 3-2 (13' Cantoni, 25' Monteleone (P), 31' Cabrini, 35' st Ciccone, 39' st Scavone (P)

 

SETTIMO-AYGREVILLE 1-3

Settimo: Dinaro, Barbati, Patrone, Fassari, Zanellato, Benna, Distefano, Campanaro, Padoan, Rognone, Baracco. A disp.: Marino, Chiumente, Maina, Lucisano, Gottardo, Rubino, Borrello. All.: Viola

Aygreville: Gini, Marchesano, Risso, Pramotton, Prola, Rega, Cuneaz, Mazzei, Thomain, Furfori, Turato. A disp.: Cerbelli, Milani, Mazzocchi, Carpentieri, Soster, Martini, Baldi.

All.: Rizzo.

Arbitro: Orazietti Nichelino

 

ALPIGNANO-PONT DONNAZ 4-2

Alpignano: Berghin Rosè, Tarnowski, Camoletto, Alberto Bellino, Russo, Lerda, Spoto, Moreo, Massimo, Visciglia, Cirillo. A disp.: Doda, Barrella, Carini, Liguori, Pira, Canu. All.: Gatta (Lami in panchina).

Pont Donnaz: Caresio, Vitale, Monetta, Fiore, Mariani, Bosonin, Borettaz, Montari, Jeantet, Kean. A disp.: Celesia, Dotelli, Pinet, Della Rosa, Garbini, Francia, Brscic. All.: Cretaz.

Arbitro: Savasta di Bra (Galantucci e Bianco di Chivasso).

 

ECCELLENZA B

 

Albese-Benarzole 1-3 (30' Capocelli (A), 4' st, 8' st e 36' st Tandurella)

Castellazzo-BonBonAsca 4-0 (10' Rosset, 20' e 32' Piana, 10' st Rosset)

Valenzana Mado-Corneliano Roero 1-2 (45' Zichitella (C), 44' st Gramaglia, 46' st Delpiano (C)

Cheraschese-Pro Dronero 0-2 (8' Stendardo, 12' Dutto)

Olmo-Rivoli iniziata e subito sospesa per neve sullo 0-0

Fossano-Saluzzo 3-3 (14' Tavella, 28' e 7' st Favale (S), 15' st Bissacco (S), 40' st rig. e 47' st rig. Alfiero)

Tortona-Savigliano rinviata

Riposano: Colline Alfieri e Cavour

 

FOSSANO- SALUZZO 3-3

Fossano: Masneri, Galvagno, Gorzegno, Sanmartino, Mozzone, Tounkara, Armando, Giraudo, Alfiero, Romani, Tavella. A disp.: Aleati, Brondino, Fenoglio, Sacco, War, Guienne, Douza.

All.: Viassi.

Saluzzo: Marcaccini, Aleksovski, Serra A., Porporato, Berrino, Faridi, Favale, Serra M., Pinelli, Bissasco, Micelotta. A disp.: Marchisio, Angelucci, Romano, Beninato, Pampiglione, Tallaricco, Morero.

All. Rignanese

Arbitro: Brognati di Ferrara

 

CASTELLAZZO-BONBONASCA 4-0

Castellazzo: Gaione, Cimino Federico, Costa, Molina, Silvestri, Camussi, Viscomi, Genocchio, Zunino, Rosset, Piana. A disp.: Baralis, Cimino Francesco, Boveri, Limone, Crispoltoni, Bronchi, Cabella. All. Merlo.

BonBonAsca: Ferraroni, Zefi, Pagano, Lewandwoski, Boyomo, La Caria, Mezzanotte, Eckimov, Massaro, Chirico, Zamburlin. A disp.: De Rosa, Sola, Mugnai, Ravera, Fava, Bisio, Kutra. All.: Melchiori

Arbitro: Djurdjevic di Trieste (Pischedda e Pellegrino di Torino).

 

VALENZANA MADO-CORNELIANO ROERO 1-2

Valenzana: Teti, Icardi, Mazzola, Gramaglia, Robotti, Ivaldi, Pellegrino, Bennardo Davide, Russo, Gerbaudo, Rizzo. A disp.: Capra, Viarengo, Roluti, Manfrin, Damoni, Ratto, Bennardo Francesco. All.: Pellegrini.

Corneliano Roero: Maja, Busato, Vergori, Anderson, Chiatellino, Amelotti, Giordano, Delpiano, Melle, Garrone, Zichitella. A disp.: Calabrò, Morone, Errera, Colaianni, Toscano, Lanfranco, Capuano. All.: Dessena.

 

PROMOZIONE B

 

San Maurizio Canavese-Atletico Chivasso 0-1 (30' Ludovico Fassina)

Bollengo-Caselle 5-1 (10' Enrico, 15' Vignali, 28' Catania (C), 44' Enrico, 5' st Rao, 22' st Enrico)

Quincitava-Gassino San Raffaele 4-0 (3' Sardino su rigore, 20' Sardino, 40' Nicco, 10' st Cau, 30' st Apetzeguia (G)

Victoria Ivest-Ivrea Banchette 1-1 (4' st Mabritto (I), 40' st Saponaro)

Lascaris-Santhià 1-0 (40' st Ventura)

Vanchiglia-Nolese 5-1 (14' rig. Moreo, 32' D'Onofrio, 10' st Guarnero (N), 29' st Moreo, 32' st Genzano, 40' st Moreo)

Venaria-Union Susa 0-2 (8' st Aloisi, 30' st Serpa)

Mathi Lanzese-Volpiano 1-1 (autogol (V), Trussardi)

 

VENARIA-UNION SUSA 0-2

Venaria: Marsico, Gagliardi, Vasario, Rotolo, Di Carlio, Poluzzi, Talarico, Aguglia, Aboune, Porrone, Radu. A disp.: Di Stefano, Curcio, Di Corso, Peirone, Martirana, Alliaj, Zizzo. All.: Gousse.

Union Susa: Malune, Foch, Rossero, Carrassi, Di Emanuele, Serpa, Romano, Iorianni, Anello, Aloisi, Pereno. A disp.: Miceli, Megliola, Olivero, Onomoni, Giuliano, Mussa, Rizq. All.: Falco.

Arbitro: Francavilla di Novara (Daniele e Piccole di Torino)

 

PROMOZIONE C

 

Boves-Carmagnola rinviata per campo impraticabile

Piscinese Riva-Chisola 3-0 (10' e 31' Martin, 1' st Neri)

Moretta-Pancalieri Castagnole 2-2 (5' Sartorello (P), 20' Tortone, 2' st Sillah, 43' st Cabiddu)

Denso-Pedona 0-0

Bsr Grugliasco-Revello 0-1 (43' st Martucci)

Giovanile Centallo-San Sebastiano gara sospesa e rinviata campo impraticabile

Carignano-Villafranca 1-2 (25' Allasia, 40' Baruzzo, 20' st Zachi (C)

Trofarello-Villar Perosa 2-2 (3' st Aiello (T), 30' st Soccal, 39' st Vertullo, 45' st Dominin (T)

 

PROMOZIONE A: Castellettese-Briga 1-2, Cavaglià-Dormelletto 3-1, Dufour Varallo-Arona 0-1, Fomarco-Omegna 2-2, Fulgor Ronco-Oleggio Sportiva 2-2, Piedimulera-Sinergy Verbania 2-0, Ponderano-Accademia Borgomanero rinviata, Romentinese-Città di Cossato 3-3

 

DENSO-PEDONA 0-0

Denso: De Miglio, Bertelli, Esposito, Carfora, Ferretti, Bustreo, Shtembari, Zanchi, Dallacosta, Geografo, Fascio. A disp.: Mazzone, Benedetti, Di Francesco, Barbini, Petruzzelli, Benedetto. All.: Panetta.

Pedona: Peano, Berteina, Desmeru, Volcan, Giordana, Parola, Konate, Castaldi, Brino, Dalmasso, Varale. A disp.: Erbì, Agnelli, Musso, Tallone, Galliano, Maccario. All.: Cordero.

Arbitro: D'Ambrosio di Collegno.

 

BSR GRUGLIASCO-REVELLO 0-1

Bsr Grugliasco: Bruno, Berardi, Ladogana, De Petris, Giaj Pron, Sorrentino, Meitre, Cedro, Fondello, Viggiano, Delise. A disp.: Capodici, Vadala, Trevisani, Duo, Maiorana, Caria, DiPasquale. All.: Marangon.

Revello: Lucignani, Caboardi, Franco, Tortone, Bessone, Agu, Borello, Menifiori, Preci, Pedrini, Tevino. A disp.: Armando, Dalmasso, Pedrini S., Nika, Kumbulla, Martucci, Chakour. All.: Perlo

Arbitro: Boreanaz Sez. Bra

 

PROMOZIONE D: Pozzolese-Arquatese sospesa al 45' sullo 0-0., Villanova-Atletico Torino rinviata per campo impraticabile, Lucento-Barcanova 2-3 (1' e 33' Di Vanno, 27' Lepera, 25' st Porcelli, 30' st Zigliani), San Giacomo Chieri-Cbs 0-2 (9' e 45' st Nalin), Canelli-Nuova Sco 4-0 (Barotta, Pollina, El Harti, Feraru), Cenisia-Savio Rocchetta 0-3 (20', 25' st rig. e 38' st Sasso, Cenisia in 10 espulso al 21' st Forneris), Asti-San Giuliano 3-1 (22' Morando (S), 35' rig. Reka, 25' st Balestrieri, 37' st Elettrico), Cassine-Santostefanese sospesa al 45' sullo 0-0.

 

LUCENTO-BARCANOVA 2-3

Lucento: Fornaro, Valeriano, Luparia, Amato, Porcelli, Fogliato, Riva Governanda, Rizzo, Montesano, Lepera, Perrone. A disp.: Di Nocca, Pili, Bertinetti, Padroni, Vittone, Filograno, Mori. All.: Telesca.

Barcanova: Piarulli, Barrella, Monica, Filoni, Rolfo, Zigliani, El Aqir, Roeta, Monteleone, Di Vanno, Konan. A disp.: Grande, Palladino, Tricerri, Lionetti, Di Paola, Fiore, D'Angelo. All.: Camposeo.

 

PRIMA D: Caselette-Bussoleno rinviata per campo impraticabile, Corio-Bvs 3-0, Collegno Paradiso-Esperanza 2-2 (20' Piras, 24' Comentale (E), 25' st rig. Franciolo (E), 35' st Dellaia), River Mosso-Olympic Collegno 2-0 (21' e 29' st Mascolo), Cnh Industrial-Pianezza 0-0, Rosta-Real Leinì rinviata per campo impraticabile, San Mauro-Valdruento 2-0 (30' e 36' Di Fiore), Pro Collegno-Villarbasse 1-0 (40' rig. Vignale).

 

PRIMA E: Pertusa-Barracuda 1-2 (5' Mazzarella, 20' st Di Lucia (P), 35' st Nita), Cambiano-Cit Turin 1-3 (25' Tarzia, 35' rig. Garau, 15' st Petullo (C), 33' Sandiano), Vianney-Filadelfia Moncalieri 2-0 (21' Grasso, 28' st Lancianese), Rapid Torino-KL Calcio 3-1 (39' Robucci, 3' st Ruggiero, 17' st El Kettani (K), 48' st Ruggiero), Mirafiori-Orione Vallette 3-3 (9' Luisi, 28' Luisi, 9' st Zyla (O), 17' Borgoni, 43' st Borrelli (O), 48' st Damè (O), Atletico Santena-Pozzomaina 0-3 (37' Viola, 40' Veliz Chagua, 25' st Ermini), Bacigalupo-Villastellone Carignano 2-2 (16' Gambino, 28' Piccione (B), 34' Tancini (B), 44' Pani).

 

PRIMA F: Vigone-Airaschese 2-0 (24' st Odino, 44' st Inzitari), Infernotto-Atletico Racconigi 1-0 (15' Calafiore), Luserna-Borgaretto 1-4 (20' aut. Pradella, 29' Bartoli, 2' st Colace, 20' st Besson (L), 36' st Zizzi), Pinasca-Lesna Gold rinviata per campo impraticabile,, AuroraRinascita Piossasco-Nichelino Hesperia 2-2 (39' Pipiana, 10' st Chianese, 11' st Camerlengo aut. (N), 43' st Armitano (N), Racconigi-Bruinese 3-1 (8' rig. Celeghini, 14' st rig. Celeghini, 27' Celeghini, 31' st Ievolella (B), Bricherasio-Pro Polonghera 1-2 (3' Oddenino, 20' Lagdsins, 5' st aut. Ruatta (B), Perosa-San Secondo rinviata per campo impraticabile,.

 

SECONDA E: Spazio Talent-Ardor San Francesco 2-4 (Ossola, 2 Baldo, Rinaldi, Ceesay e Dawda (S), Rubiana-Borgata Parella rinviata , Atletico Alpignano-Cafasse Balangero 0-6 (3', 20' 47' e 38' st Arena, 13' Massa Micon, 20' st Cresto), Fiano Plus-Excelsius 7-0 (2 Morgese Stefano, 2 Matrella, Arminchiardi, Alessandro Morgese, Roma), Chianocco-Gabetto Venaria rinviata, Emit Boys-Venaus 4-4 (3 Lomonaco, Cuccu (E), Favaro, Bar, Marchese, Bailo (V)

sab

04

feb

2017

Cbs: ufficiale Marcello Meloni. E' il nuovo allenatore dopo l'esonero di Brunetta

CBS AFFIDATA A MELONI

4 febbraio 2017 - Tutto secondo copione in casa Cbs: ufficiale il nome di Marcello Meloni alla guida tecnica della squadra inserita in Promozione D dopo il clamoroso esonero in settimana di Brunetta. La società ha comunque ringraziato, tramite comunicato stampa, l'allenatore rossonero per il suo lavoro svolto e un ottimo sesto posto, accompagnato dall'ottimo lavoro sui giovani.

 

Meloni, campione l'anno scorso con gli Allievi '99 e protagonista di una grande cavalcata anche a livello nazionale, ricoprirà il doppio incarico e continuerà a seguire gli Allievi assieme alla prima squadra. Primo ostacolo: San Giacomo Chieri-Cbs. I locali hanno bisogno di punti come l'ossigeno in chiave salvezza.

ven

03

feb

2017

Coppa Piemonte Prima Categoria: Pro Collegno ancora in corsa con Trecate e Montatese. Lo decide la monetina

LA MONETINA DICE: AVANTI PRO COLLEGNO

3 febbraio 2017 - Un meccanismo un po' elaborato e magari anche opinabile, quello della Coppa Prima Categoria, ma oggi si può fare ordine dopo che la monetina (proprio lei) ha deciso che la Pro Collegno può andare avanti al posto del San Secondo.

 

IN SEMIFINALE: Cit Turin, San Mauro e Valdruento

 

PER LA NOMINA DELLA QUARTA SEMIFINALISTA: Pro Collegno, Trecate, Montatese

 

La Pro Collegno entra nel triangolare: a parità di punti, reti e differenza reti con il San Secondo (pareggio 1-1, sconfitta per 2-1, due gol segnati, tre subiti nel girone vinto dal Valdruento) è la monetina tirata per aria in via Volta a Torino, oggi, a stabilire il verdetto.

 

Dunque, chi vincerà questo triangolare assieme a Trecate e Montatese (a breve si sapranno le date delle gare) sbarcherà in semifinale assieme a Cit, San Mauro e Valdruento.

E chissà che non dovesse servire ancora la monetina...

ven

03

feb

2017

Calcio Piemonte, Coppa Promozione: semifinali Lucento-Accademia Borgomanero e Chisola-Vanchiglia

COPPA PROMO, ECCO LE SEMIFINALI

3 febbraio 2017 - Sorteggiate le semifinali di Coppa Promozione: il 15 e 29 marzo alle 20.30 si sfideranno Lucento-Accademia Borgomanero e Chisola-Vanchiglia. Due incroci interessanti tra la capolista del girone D (32 punti) e la terza classificata del girone A (31 punti) e poi tra il Chisola inserito nel girone C (30 punti) e il Vanchiglia (28 punti) in zona playoffs nel girone B.

 

Si partirà appunto il 15 marzo con Lucento e Chisola in casa nel primo round.

ven

03

feb

2017

Lorenzo Capello (San Maurizio), idee chiare a 19 anni: "Ho preferito Medicina e Chirurgia ai sogni da calciatore"

"COSA VUOI FARE DA GRANDE?"

Lorenzo Capello
Lorenzo Capello

3 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Lorenzo Capello, portiere del San Maurizio in Promozione B ieri ha sostenuto il primo esame di Chimica a Medicina e Chirurgia di Torino. Oggi vi raccontiamo la sua storia, che lui stesso ha definito "...alternativa".

 

Sì, perchè quanti sono i ragazzi che a 19 anni si allenano con la Primavera di una squadra professionistica (la Pro Vercelli, serie B) e che puntano tutto sul mondo del calcio? Tanti...

I sogni, certo. Ma anche la realtà. Lorenzo, fresco di esperienza alla Pro e di allenamenti al fianco di Pigliacelli (che oggi gioca al Trapani in B) dopo l'esame di maturità ha dovuto e voluto scegliere tra il calcio, il primo grande sogno, e la carriera universitaria a Medicina e Chirurgia, "...il mio secondo sogno, un piccolo gradino sotto".

 

Capello, che ci risponde da una biblioteca e che infatti si alza ed esce fuori per parlare...: "Da certe cose non si scappa. Un anno fa mi sono fatto due domande. "Cosa vuoi fare da grande?"...Se sfondi nel calcio vivi sicuramente bene, ma è un mondo particolare e puntare tutto su quello, tralasciando magari gli studi, di questi tempi è molto rischioso. Ho scelto un percorso di crescita diverso, seguendo comunque un'altra grande passione, e preferendo una strada un po' più sicura. Nel frattempo il calcio mica l'ho mollato...".

Medicina e Chirurgia non è una facoltà che può essere affrontata giocando in una Lega Pro o in una serie D. Forse, neanche in un'Eccellenza, visti gli impegni e il tempo che portano via ad un calciatore questi campionati. Capello: "Così mi sono preso sei mesi per studiare per il test di ammissione a Medicina e intanto ho giocato in Prima Categoria. Il test l'ho passato...Diventare medico e aiutare gli altri è qualcosa che mi farebbe stare al settimo cielo. Non ho alcun rimpianto, anche se so che la strada è lunga e faticosa".

 

La scelta è pesante: lasciare una Primavera alle soglie del calcio professionistico con tanti addetti ai lavori che riconoscono grandi qualità e con qualche proposta da rifiutare.

Il colpo di fortuna calcistico arriva lo stesso, perchè oggi Capello continua a giocare nel dilettantismo in Promozione e vive un grande momento dal punto di vista personale e di squadra in una realtà più piccola e certosina, quella del San Maurizio Canavese appena neopromosso. L'entusiasmo non manca e nemmeno i numeri: Capello difende la miglior retroguardia del girone B (12 gol, due in meno della capolista Union Susa) e la squadra di Di Muro è seconda a -3 proprio dal Susa, battuto tra l'altro 2-0 in un giorno memorabile.

 

Lorenzo abita a Ciriè, a pochi chilometri. Che emozioni stai vivendo? "Dopo i sei mesi in Prima Categoria e la vittoria del campionato oggi stiamo continuando a sognare ad occhi aperti. Nessuno si sarebbe mai aspettato che dopo 17 partite potessimo avere la vetta a -3 punti. Molti ci hanno criticato e spesso snobbato, ma io dico che possono anche continuare. Ci hanno solo fortificato".

L'Eccellenza è veramente qualcosa che potrebbe arrivare tramite 1° posto o playoffs: "Noi dobbiamo stare coi piedi per terra e continuare a giocare con umiltà. In effetti è raro, forse rarissimo, che si riesca a fare un doppio salto di categoria dalla Prima all'Eccellenza in due anni. Noi ci proveremo. Abbiamo fatto 30, faremo anche 31...Se l'Union Susa, che ha una gara in meno, terrà certi ritmi, dovremo solo applaudirli".

Zullo e Palma bomber della squadra, ma tanti baby protagonisti al San Maurizio: "E' vero. Bussi, Zullo, Palma, Ravizza, Bissacco, Cannata, Torre, Gega e molti altri rappresentano l'ottimo parco giovani della società. C'è una grande sinergia tra questi giocatori e i più esperti come Tano Alestra o Corona. Voglio anche sottolineare il lavoro di mister Di Muro. E' molto preparato e ci dà una carica enorme..."

Fresche parate decisive? "Quest'anno ricordo piacevolmente la partita col Venaria. Ho fatto molti interventi decisivi. E poi anche con l'Union Susa, dove ho parato un rigore".

Una partita speciale nel tuo percorso alla Pro Vercelli? "Sicuramente l'1-3 in casa della Fiorentina con la Primavera. Non perdeva da una vita e gliele abbiamo suonate in casa loro".

 

Ieri il primo esame di Chimica all'Università. Come è andato? "Spero e credo bene, a breve avrò i risultati. Avevo un po' di tensione, ma è andata...". Ed è così che Lorenzo Capello è passato dai test sul campo a quelli sui banchi universitari. Nel frattempo ha già risposto al domandone che stuzzica tutti i 18enni: "Cosa vuoi fare da grande?"...

 

COSI' DOMENICA: San Maurizio-Atletico Chivasso, Bollengo-Caselle, Quincitava-Gassino SR, Victoria Ivest-Ivrea Banchette, Lascaris-Santhià, Vanchiglia-Nolese, Venaria-Union Susa, Mathi Lanzese-Volpiano.

 

IL TREND DELLE ULTIME 5 PARTITE IN PROMOZIONE B

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
ATLETICO CHIVASSO 12 5 2 2 1 0 0 0 12 7
IVREA BANCHETTE 10 5 1 2 1 0 1 0 12 8
VOLPIANO 10 5 1 2 1 0 0 1 9 7
SAN MAURIZIO C.SE 9 5 2 1 1 1 0 0 10 7
VANCHIGLIA 9 4 2 1 1 0 0 0 13 6
QUINCITAVA 9 5 2 1 0 2 0 0 6 6
NOLESE 9 5 1 1 0 0 1 2 9 6
LASCARIS 8 5 1 1 0 1 2 0 9 7
MATHI LANZESE 8 5 1 1 1 0 1 1 6 5
UNION SUSA 7 4 1 1 0 1 0 1 7 4
GASSINO SR 7 5 1 1 1 1 0 1 8 7
VICTORIA IVEST 6 5 1 1 2 1 0 0 6 9
BOLLENGO 3 5 0 1 2 2 0 0 4 10
VENARIA REALE 1 5 0 0 1 3 1 0 2 7
SANTHIA' 1 5 0 0 2 2 1 0 2 9
CASELLE 1 5 0 0 2 2 0 1 4 14

ven

03

feb

2017

Programma Eccellenza: caccia a Castellazzo e Juve Domo. BonBonAsca, nuovo mister: Stefano Melchiori

LA DOMENICA DI ECCELLENZA. NOVITA' ALLA BONBONASCA

Melchiori nuovo tecnico della BonBonAsca
Melchiori nuovo tecnico della BonBonAsca

3 febbraio 2017 - C'è un cambio in panchina anche in Eccellenza (oltre all'esonero di Brunetta alla Cbs in Promozione) alla vigilia della quinta giornata di ritorno: Stefano Melchiori, ex mister di Derthona, Casale e Tortona, prende il posto di Emanuele Balsamo alla BonBonAsca e diventa nuovo allenatore del club alessandrino. Fatali a Balsamo, che rimarrà nelle vesti di direttore sportivo, le 4 sconfitte nelle ultime 5 partite.

 

ECCELLENZA A (classifica)

 

Intanto una novità. Da ieri sera la seconda forza del campionato è il BorgoVercelli di Petrucci (3-0 al Baveno nel recupero). Dunque, sorpasso all'Alpignano di Gatta, che non potrà sedere per un mese sulla panchina biancazzurra a causa di una squalifica: domenica Alpignano-Pont Donnaz, match molto interessante con i valdostani di Cretaz squadra del momento per distacco (14 punti in 6 partite).

Ma davanti a tutti c'è sempre la Juventus Domo: +6 sul BorgoVercelli e trasferta difficile a Baveno per Poi, Hado e compagni, che vogliono ritrovare la continuità perduta essendo reduci dall'1-1 in casa del fanalino di coda Charvensod e dal ko interno per 1-2 con il Trino.

Apertissima anche Orizzonti-Borgaro (31 punti contro 37), mentre il rilanciato Aygreville (due recenti vittorie di fila in casa) è atteso a Settimo dalla squadra di Viola sconfitta 5-1 a Borgaro sette giorni fa.

Il Pavarolo ha visto interrompersi domenica scorsa una lunga striscia positiva: domenica gara interna con lo Stresa, battuto 0-1 in trasferta all'andata. E' gasatissima la Rivarolese di Scardino, che dopo l'1-2 di Stresa ospita La Biellese. In rampa di lancio c'è anche il Trino, che ospita un Cerano che dovrà guardarsi alle spalle da Borgomanero (impegnato col BorgoVercelli) e dallo Charvensod (uscito dall'apnea, ospita l'Alicese).

 

ECCELLENZA B (classifica)

 

Qui c'è una squadra su tutte da seguire: il Tortona. E' reduce da 6 vittorie consecutive. Domenica affronterà un Savigliano altrettanto gasato visti gli ultimi tre successi consecutivi che hanno portato la squadra di Milani a ridosso dei playoffs.

In cima +6 del Castellazzo sul Rivoli. La sfida continua: Castellazzo che ospita la BonBonAsca, fresca di cambio di allenatore, e Rivoli che torna a sfidare fuori casa l'Olmo dopo il secco 4-0 dell'andata di Cravetto e compagni.

Dopo il turno di riposo ecco in campo il Saluzzo di Rignanese: attesissimo derby in casa Fossano. All'andata vinse 2-1 il Saluzzo con gol di Micelotta e Pinelli, in mezzo uno dei 22 gol di bomber Alfiero.

Trasferta a Valenza, invece, per il Corneliano Roero dove i padroni di casa ultimi in classifica hanno racimolato 1 punto a Cavour nelle ultime 6 gare. Melle e compagni non vogliono avere pietà, anche perchè vincere significherebbe consolidare la posizione playoffs.

Nel cuneese altri due derby: uno è quello tra Cheraschese e Pro Dronero, con gli ospiti che in classifica hanno 2 partite da recuperare e i locali ancora in corsa per la griglia playoffs; l'altro è tra Albese e Benarzole, 24 contro 20 e punti-salvezza da mettere in cassaforte.

Riposano in questo turno Colline Alfieri e Cavour, che staranno molto attente ai movimenti in zona retrocessione.

ven

03

feb

2017

Seconda girone E, si riparte. Cafasse a +2 sul Venaus. Fiano Plus, bomber Roma+Vicentini per la risalita

SECONDA, TUTTI IN CAMPO

Le 4 new entry del Fiano Plus: Visconti, Vicentini, Roma e Matrella
Le 4 new entry del Fiano Plus: Visconti, Vicentini, Roma e Matrella
Che bomber in valle Susa: Vetrò del Chianocco e Bailo del Venaus
Che bomber in valle Susa: Vetrò del Chianocco e Bailo del Venaus

3 febbraio 2017 - Riparte nel 2017 anche il campionato di Seconda Categoria. Nel girone E è caccia al Cafasse Balangero, largamente miglior attacco e miglior difesa del raggruppamento. La capolista ha sorpassato in vetta all'ultima giornata del 2016 vincendo per 5-0 sullo Spazio Talent e approfittando di uno dei pochi passi falsi del Venaus, sconfitto in casa 1-3 dall'Atletico Alpignano.

 

Qui Cafasse Balangero: una macchina da guerra quella costruita attorno a bomber Arena, con la bellezza di 2.54 punti a partita, 43 gol segnati e solo 4 subiti, ma soprattutto zero sconfitte, 10 vittorie e 3 pareggi. Lo stesso Arena ha chiuso il 2016 con 4 gol allo Spazio Talent balzando addirittura a quota 20 gol in 13 partite nella classifica cannonieri. Insomma, è il Cafasse Balangero di Bollone la squadra da battere, lo dicono i numeri nonostante la grande partenza del Venaus. Domenica Atletico Alpignano-Cafasse: 1-1 all'andata.

 

Qui Venaus: ecco l'altra protagonista della lotta a due, impegnata anche in Coppa Piemonte Seconda Categoria essendo una delle 8 squadre sbarcata ai quarti di finale. Il team di Marrese ha tutte le possibilità di andare a riprendere il Cafasse Balangero, già sconfitto 3-2 proprio in Coppa e attualmente a +2 in classifica. Spiccano le 10 vittorie in 13 partite e i 16 gol dell'eterno bomber Bailo, mentre il gap dalla cima passa dagli unici due ko contro Atletico Alpignano e proprio con il Cafasse (secco 4-0).

C'è tutto un girone di ritorno da giocare e le chance di vincere, dando un occhio anche alle spalle (unica seria inseguitrice Gabetto Venaria, 12 punti nelle ultime 5 gare) restano altissime. Si riparte da Emit Boys-Venaus: 0-4 all'andata.

 

Qui Chianocco: quinto posto attuale per la squadra di Mirabile che nella sosta invernale ha lavorato duramente battendo anche in amichevole Nichelinense e Bvs (Prima Categoria). Nel tabellino marcatori onnipresente bomber Vetrò, lo "Shevchenko" della valle Susa a quota 11 reti stagionali. Il 2016 è stato chiuso in bellezza con un perentorio 0-7 all'Excelsius, mentre il periodo migliore è arrivato nella parte centrale dell'andata con tre vittorie consecutive: battute Forno, Talent e Atletico Alpignano.

Alla ripresa è Chianocco-Gabetto Venaria: gara ostica contro la squadra più in forma di fine 2016.

 

Nel mercato invernale grossi movimenti per una delle grandi protagoniste del girone E degli ultimi anni: il Fiano Plus. Al timone Altomare Mazzei, subentrato in corsa a Marco Grossi.

Il ds Andrea Trovato assieme alla società ha lavorato con un solo chiodo fisso: rinforzare la squadra e provare il miracolo-playoffs.

Trovato: "Tutto è ancora possibile e di sicuro è finito il tempo dei proclami. Ci sono 12 gare da giocare e siamo convinti che mister Mazzei abbia un gruppo competitivo, in grado di giocarsela a viso aperto con tutti. Dovremo pensare una partita alla volta senza guardare tutta la montagna dal basso verso l'alto. Nella prima parte di stagione qualcosa non ha funzionato, ma ora c'è fiducia e entusiasmo. Non facciamo calcoli".

La strada sarà tutta in salita visti i 13 punti attuali del Fiano Plus, ma l'impresa di piazzarsi nelle zone che contano non è impossibile visti i 36 punti a disposizione in 12 gare e la qualità dei nuovi arrivi: si tratta del bomber Fabrizio Roma, puntero ex Olympic e Pozzomaina classe 1982, del centrocampista ex River Mosso Marco Vicentini, del difensore ex Caselle Nicolò Visconti e dell'esterno ex Leinì Samuel Matrella.

Primo impegno facile sulla carta: Fiano Plus-Excelsius. Ospiti mai vittoriosi, con 60 gol al passivo.

 

SECONDA GIRONE E: SI RIPARTE DA QUI

 

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
CAFASSE B. 33 13 4 6 0 0 3 0 43 4
VENAUS 31 13 6 4 1 1 0 1 37 17
GABETTO VENARIA 28 13 6 3 0 3 1 0 23 15
ARDOR SF 22 13 4 3 2 3 1 0 29 17
CHIANOCCO 20 13 3 3 2 3 1 1 25 20
SPAZIO TALENT 19 13 4 2 2 3 0 2 25 23
EMIT BOYS 19 13 3 3 2 4 1 0 32 31
ATL. ALPIGNANO 19 13 3 3 2 3 1 1 25 18
RUBIANA 16 13 2 3 4 3 0 1 24 23
FORNO 14 13 2 2 4 3 0 2 16 19
FIANO PLUS 13 12 0 4 5 2 1 0 20 25
BORGATA PARELLA 5 13 1 0 6 4 0 2 11 46
EXCELSIUS 1 13 0 0 6 6 1 0 8 60

gio

02

feb

2017

Clamoroso: Cbs, esonerato Mauro Brunetta. La conferma del presidente Zecchi e del ds Putzolu

CBS, VIA BRUNETTA: PRONTO MELONI?

Il ds Putzolu: "Soluzione interna". Allenamenti diretti per ora da Maina

2 febbraio 2017 - di Michele Rizzitano

 

Sono le 15.45 e mezzora fa la redazione ha ricevuto una soffiata: esonerato Mauro Brunetta, allenatore della Cbs in Promozione D. Vero o falso? Le fonti non hanno dubbi: notizia fondata e scelta maturata a causa di divergenze con la società da parte dell'allenatore.

 

Abbiamo così chiesto direttamente al presidente Zecchi: "C'è qualcosa di vero, ma in questo momento non c'è la totale ufficialità. Ho parlato oggi con Brunetta e con alcuni dirigenti, ma devo e voglio risentire lui stasera". L'ultima chiacchierata tra i due arriva nel tardo pomeriggio, al termine di essa la società inoltra un breve comunicato stampa (vedi Facebook).

 

Il direttore sportivo Giuseppe Putzolu ha da subito considerato la notizia ufficiale: "Ci sarà una soluzione interna per quanto riguarda il successore in panchina. Il presidente forse voleva soltanto parlare ancora con lui un'ultima volta, ma la decisione è stata presa. Il motivo dell'esonero di Brunetta? Incomprensioni con la società, ma nulla che riguardi l'aspetto tecnico". Domanda secca, tenuto conto delle voci raccolte: c'entrano qualcosa alcune esternazioni dell'allenatore sul proprio profilo Facebook? "Sì, c'entrano ma naturalmente c'è dell'altro e non è questo il motivo principale dell'esonero. Ripeto, incomprensioni interne hanno portato a questo scenario che non ci aspettavamo".

 

Stasera squadra affidata al preparatore atletico Antonello Maina, che dirigerà l'allenamento del giovedì. Un nome su tutti per il dopo-Brunetta: Marcello Meloni, tecnico degli Allievi FB Regionali, che ha fatto grandi cose l'anno scorso e non solo. In seconda battuta l'ipotesi Gnan.

gio

02

feb

2017

Recupero Eccellenza girone A Piemonte Valle d'Aosta: BorgoVercelli-Baveno 3-0

RECUPERO: BORGOVERCELLI-BAVENO 3-0

Vercellesi secondi in Eccellenza A: stesso punteggio dell'andata

Eccellenza A: BorgoVercelli-Baveno 3-0 (20' Secci, 5' st Delorentis, 45' st Bertolone)

 

Nel recupero una notizia importante: grazie alla vittoria sul Baveno maturata con lo stesso punteggio dell'andata è il BorgoVercelli la seconda forza del campionato. Superato di un punto l'Alpignano. La nuova classifica.

gio

02

feb

2017

Borgaretto, forze nuove per pianificare il futuro: Pasquale Blandi, ex Nichelino, è il nuovo direttore generale

BORGARETTO: BLANDI NUOVO DG

Blandi e Ferrari - da Facebook
Blandi e Ferrari - da Facebook

2 febbraio 2017 - Dal Nichelino Hesperia, come allenatore e dg, a Borgaretto, come direttore generale. Novità in casa verdeorange, dove i patron Dalle Sasse inseriscono all'interno del club un nuovo direttore generale: Pasquale Blandi.

 

La prima squadra sta facendo fatica in Prima girone F (7 punti in 8 partite) dopo le dimissioni di Livieri e la successiva rivoluzione invernale ma il "Borga" è molto attivo anche coi settori giovanili, che vedono tutte le categorie coperte tranne i 2005 e 2001.

L'intento del Borgaretto è proprio quello di rafforzare le competenze a livello dirigenziale. Ecco spiegata la mossa-Blandi, con il nuovo dg pronto nella collaborazione con il ds Maurizio Ferrari. In fondo è il momento giusto: si possono tracciare i primi pro e contro della gestione dei campionati in corso per pianificare al meglio la stagione 2017/2018.

 

Blandi si è dichiarato entusiasta: "L'obiettivo è quello di far crescere la società. Ho motivazioni e voglia di far bene, tra i primi obiettivi c'è sicuramente quello di ricomporre i gruppi 2001 e 2005, oltre che rilanciare la prima squadra".

A proposito di prima squadra domenica è scontro diretto con un Luserna che non ha mai vinto (appena un punto): il Borgaretto di Forni, che sta schierando tantissimi giovani titolari, punta ai tre punti per invertire il trend e mettere in cassaforte un importante successo in chiave salvezza.

gio

02

feb

2017

Torna Piscinese Riva-Chisola dopo il gol+selfie dell'andata. Il Revello capolista a Grugliasco

PISCINESE RIVA-CHISOLA, FUORI LA VERITA'

2 febbraio 2017 - Promozione C (classifica completa)

 

Torna nel menù domenicale di calcio piemontese una gara impossibile da dimenticare dopo la partita d'andata: Piscinese Riva-Chisola rievoca il selfie alla Totti del grande ex della partita, il bomber Manuele Barison (62 gol in due anni a Piscina). Tutti si aspettavano che il puntero potesse organizzare qualcosa in caso di gol, ma nessuno immaginava che si facesse consegnare un telefono da un suo amico sceso dalla tribuna a bordo campo per uno scatto in tempo reale (partita vinta 2-1 dal Chisola). Una scena epica, molto divertente.

 

I gol di Barison mancano a questa Piscinese Riva, ottima squadra (con una partita in meno) che nelle ultime cinque giornate ha però segnato soltanto 2 reti. Mister Gambino, sia nel mercato estivo che in quello invernale, ha sempre dichiarato che la società non era disposta a fare follie per un nuovo attaccante e che sarebbe stato inutile ingaggiarne uno qualsiasi nel caso non si potesse ad arrivare ad alcuni nomi top.

L'unica gara disputata nel 2017 da Maiani, Picollo, Marchetti, Magno, Martin, Sconosciuto e compagni è l'1-1 contro il San Sebastiano del 22 gennaio: a segno il '97 Neri. La partita in casa del Pedona, invece, verrà disputata il prossimo 7 febbraio, ore 20.30, a Borgo San Dalmazzo.

Per la Piscinese Riva quella di domenica potrebbe essere una ghiotta occasione per rilanciarsi in classifica, per avvicinare il Chisola e per presentarsi alla gara di recupero col morale a mille.

 

Di mezzo c'è un Chisola di Boschetto protagonista su due fronti: è secondo in campionato con tanti giovani valorizzati (in gol domenica scorsa i '98 Deasti e Ferrero, in campo i '99 Nardiello e Sammartino oltre che il '98 Ribechini) e in più è in semifinale di Coppa Promozione, dove il sorteggio ci dirà quale tra Lucento, Accademia Borgomanero e Vanchiglia sarà la sua prossima avversaria.

Nell'ultimo turno un secco 2-5 a Trofarello con 20 minuti da urlo nel primo tempo e ben quattro gol condensati tra il 23' e il 40'. Una grande prestazione per Denny Vitale, ancora una doppia firma per i nuovi acquisti Barison (245 gol nel calcio piemontese in carriera) e Audino. L'ex Brandizzo si è ambientato benissimo.

Insomma, Piscinese Riva-Chisola ha tutti gli ingredienti per regalare grandi emozioni in un big match di Promozione, anche se per ben tre volte nel recente passato è finita 0-0.

 

Precedenti:

 

  • Chisola-Piscinese Riva 2-1 (Casamassima, Barison, rig. Martin)
  • Piscinese Riva-Chisola 0-0
  • Chisola-Piscinese Riva 2-0 (2015/2016, Bettega, Gualtieri)
  • Piscinese Riva-Chisola 0-0
  • Chisola-Piscinese Riva 0-0 (2014/2015)
  • Negli anni precedenti Chisola in Eccellenza

 

In Promozione C c'è grande curiosità anche per Bsr Grugliasco-Revello. Due squadre reduci da due sconfitte pesanti, maturate in modo diverso. Netta quella del Revello, battuto 0-4 dal Moretta con mister Perlo che ha ricordato che "...abbiamo giocato contro una squadra dove militano ex giocatori di A, B e C. Due dei loro giocatori hanno da soli rimborsi che coprono il nostro intero tetto ingaggi".

Brucia il ko di Carmagnola anche al Grugliasco, che nonostante una tripla superiorità numerica (espulsi Vailatti, Musso e Basiglio) non è riuscito a raddrizzare l'1-0 firmato Carluccio e ha sbagliato un rigore con Delise al 40' st. Strigliata finale di mister Marangon: "Zero tiri in porta nonostante due, tre uomini in più per gran parte di gara. Una prestazione che mi fa venire qualche dubbio sulle reali qualità e possibilità della rosa, anche se continuo a credere ciecamente sul fatto che ci sia un grande potenziale. Nessun dramma, comunque, rimaniamo lassù in alto. Ad inizio stagione non era neanche così scontata questa attuale posizione di classifica".

 

LE ULTIME 5 PARTITE

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
MORETTA 11 5 2 1 0 0 1 1 14 2
REVELLO 10 5 1 2 1 0 0 1 9 4
CHISOLA 10 5 2 1 1 0 0 1 13 8
GIOV. CENTALLO 10 5 2 1 0 1 1 0 10 4
PEDONA 8 4 0 2 0 0 2 0 4 2
DENSO 7 4 2 0 0 1 1 0 7 6
CARMAGNOLA 7 5 1 1 1 1 0 1 3 6
BSR GRUGLIASCO 6 5 1 1 1 2 0 0 8 9
VILLAFRANCA 6 5 1 1 1 2 0 0 4 6
CARIGNANO 5 5 1 0 2 0 0 2 3 6
PANCALIERI CAST. 5 5 1 0 0 2 1 1 6 8
PISCINESE RIVA 4 4 1 0 1 1 1 0 2 6
TROFARELLO 4 5 0 1 1 2 1 0 6 10
BOVES 4 4 1 0 1 1 0 1 5 5
SAN SEBASTIANO 3 4 0 0 1 0 1 2 2 3
VILLAR PEROSA 1 4 0 0 0 3 1 0 2 13

I MIGLIORI CANNONIERI A NORD OVEST

mer

01

feb

2017

Giudice: Canelli-Atletico 0-3. "Riva" e Lesna, reclami respinti. Stangata sul Leinì, Villar-Boves a...Collegno

LEINI', MANO PESANTE DEL GIUDICE SPORTIVO

Maselli: "L'arrivo dei Carabinieri è stato strumentalizzato"

1 febbraio 2017 - Nel comunicato Lnd di oggi sono arrivate notizie che tutti si aspettavano, ma ci sono anche alcune sorprese. Ce n'è per tutti.

 

- Eccellenza: un mese di squalifica a mister Gatta dell'Alpignano per "...essere entrato indebitamente sul terreno di gioco per circa 15 metri per richiamare i propri giocatori facendo uso altresì di due espressioni blasfeme".

 

- Eccellenza: la Rivarolese ci ha provato ma è andata male. Confermato il 2-0 dell'Aygreville anche dopo il reclamo del club granata, che sosteneva irregolare la posizione di Marchesano (squalificato). In realtà lo stesso Marchesano era, sì, squalificato per aver raggiunto la quinta ammonizione, ma non era arrivata l'ufficializzazione sul comunicato precedente alla partita.

 

- Promozione: 0-3 a tavolino per l'Atletico Torino. Il Giudice sportivo condanna alla sconfitta, come previsto, il Canelli perchè "...dopo l'ultima sostituzione effettuata al 36º minuto del secondo tempo, è rimasta in campo con i soli calciatori "giovani" Barotta Davide (1998) e Gallizio Davide (1998)".

> Nuova classifica Promozione D

 

- Promozione: strano campo per il recupero Villar Perosa-Boves, quello del Collegno Paradiso. 100 chilometri da fare per i locali, oltre 200 tra andata e ritorno per gli ospiti cuneesi per recuperare il match rinviato la scorsa settimana nel girone C.

La spiegazione la fornisce il presidente del Villar Malan: "Sono dispiaciuto per quello che è successo domenica. Ci siamo adoperati per fare in modo che la partita questa volta si giochi senza dubbio. Potevamo scegliere dei campi più vicini, come ad Airasca, ma se poi gela di nuovo...? Niente, abbiamo ripiegato su Torino perchè lì ci sono i sintetici. Pazienza. Si fa qualche chilometro in più, ma siamo siamo sicuri di giocare. E poi il sintetico di via Galvani è abbastanza vicino all'autostrada, raggiungerlo non sarà un problema per nessuno".

 

- Prima Categoria: stangata sul Real Leinì. Due mesi di squalifica all'allenatore Maselli perchè "...affrontava l'arbitro con intenti chiaramente aggressivi nel tentativo di colpirlo con un pugno, senza riuscirvi in quanto fermato e trattenuto da ben tre dirigenti della società:
contestualmente lo offendeva gravemente". Parole durissime. Maselli giorni fa ci aveva dichiarato che sarebbe stato pronto a reagire eventualmente anche per vie legali se avesse appreso dal comunicato una versione dei fatti distante dalla realtà. Staremo a vedere. Inoltre: 250 euro alla società come multa e ben 3 mesi di squalifica a Congiu Simone, 4 turni a Di Grigoli e 2 a Riccelli. Tutti comminati per comportamenti o atteggiamenti considerati violenti. Vista così sembra la descrizione di una guerra, ma in settimana i locali ci hanno descritto ben altra versione. Anche qui avremo presto nuove notizie.

 

Prime reazioni a caldo per mister Maselli, stuzzicato dopo la pubblicazione del comunicato: "Sono senza parole...Sono riusciti a strumentalizzare l'arrivo dei Carabinieri, che siamo stati noi del Leinì a chiamare tramite un nostro dirigente e non il direttore di gara. Non c'era nessun motivo per farsi scortare fuori. A questo punto spero che valga più una testimonianza dei Carabinieri che di un ragazzino. Come società vogliamo far valere i nostri diritti e difenderci, idem per quanto riguarda me a livello personale visto che sono un papà ed un allenatore. Abbiamo bisogno di un minimo di giustizia e a qualcosa penseremo dopo le pesanti sanzioni inflitte dal Giudice sportivo. Ma ripeto, aver strumentalizzato l'arrivo dei Carabinieri è una cosa che mi lascia senza parole. E' scandaloso".