Squiseasy - via Cavour 171 Alpignano (Torino)

Tel. 011-9672520 - Cell. 339 - 3093434

Orari. 12-14 19-23. Martedì chiuso.

  via Pietro Cossa 293/4E Torino

Pub  Cocktail & Lounge

Bar  Pizzeria

Pagina Facebook

Mappa

Foto e info!


VICTORIA IVEST: FINA-LMENTE. L'EX CBS E' PRONTO ALLA FIRMA

Fina
Fina
Migliardi
Migliardi

28 giugno 2016 - Il bomber Tony Fina, ex Cbs e Città di Rivoli, è pronto alla firma in casa Victoria Ivest dopo aver valutato le varie proposte di mercato (il MathiLanzese sembrava a buon punto). Venerdì il nero su bianco con il club di mister Barbino, che ha sfiorato la Promozione diretta piazzandosi a -1 dal San Maurizio Canavese. L'attaccante ritroverà tra gli altri il compagno di squadra Migliardi (nella foto a dx).

Dopo Grancitelli e Sardo (e non finisce qui), a Rivoli un '94 e un '95: Drago e Ghiglione.

FABIO PIROLI: GIRO D'ITALIA DA BOMBER PER IL PUNTERO DEL RIVOLI

Da Roma in Puglia, Abruzzo, Veneto, Trento, Lombardia, Liguria e Piemonte

28 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Zona Torpignattara, sud est di Roma, pochi passi da CineCittà. E' qui che nasce e cresce il classe 1985 Fabio Piroli, il bomber dell'Fcd Rivoli pronto a ricomporre un trio delle meraviglie in Eccellenza con gli ex compagni del Pinerolo Cravetto e Sardo.

E' arrivato in Piemonte a 14 anni, il tempo di vestire la casacca del Torino per cinque anni assieme ai vari Ogbonna, Negro e Bottone e di conoscere appena maggiorenne Myriam (che oggi è sua moglie). Poi un bellissimo giro d'Italia da bomber, da Sud a Nord. Tutto da raccontare. 

Cresciuto tra pallone (sport che ha iniziato a praticare ad 11 anni senza scuola calcio) e atletica, Piroli gioca per tre anni con il club che ha allevato un tale Francesco Totti, la Smit Trastevere. Poi i primi viaggi a Ladispoli, col treno, le prime separazioni dalla famiglia (che vive ancora a Roma) e il grande trasferimento: Torino. In stile Benvenuti al Nord.

Piroli si ritrova così sotto la Mole a 14 anni con gli Allievi Nazionali granata. Qui cresce, diventa il leader (lui '85) delle leve '86 e '87, arriva fino alla fascia di capitano in Beretti e Primavera (dove segna 17 gol), preparandosi anche con la prima squadra di serie A e B. Ma il Toro poi...fallisce. Intanto proprio a Torino il bomber conosce Miryam, ragazza piemontese di Torino: "Una fortuna incontrarla...Da quel momento l'ho avuta sempre accanto. Mi ha seguito in tutte le varie città e mi ha supportato in tutte le scelte che ho fatto"

Le scelte, appunto. Piroli si racconta: "A quel punto potevo andare a Taranto in C1 oppure a Varese o Biellese in C2. Avevo 18 anni e un primo procuratore, che mi consigliò Taranto. Una piazza straordinaria, con 10-15 mila tifosi allo stadio, matti per la squadra. Un'esperienza fantastica, che porto ancora adesso nel cuore"...

 

>>>>> LEGGI TUTTA L'INTERVISTA!

 

Mercato Fcd Rivoli: il nome nuovo che spunta per il centrocampo rivolese di mister Andreotti è quello di Giosuè Gallace, tre anni alla ProSettimoEureka e quest'anno in D con lo Sporting Bellinzago. Il ds Azzolina conferma la chiusura delle trattative per il difensore del '94 Giuseppe Drago e per il portiere '95 ex Denso Davide Ghiglione.

Drago, 10 anni nel settore giovanile del Torino, ex Chieri, Asti, Pro Vercelli, Pinerolo, Saluzzo e Mondovì: "Ho l'accordo su tutto, devo solo firmare. I contatti sono iniziati la scorsa settimana e siamo arrivati subito all'intesa. Sono molto felice di questa nuova possibilità e spero di ripetere la stagione con il Pinerolo di due anni fa, vissuta assieme ai vari Piroli, Cravetto e Pantaleo. L'anno scorso ho giocato nel Saluzzo fino a dicembre, poi sono passato alla Virtus Mondovì e purtroppo siamo retrocessi. Un'annata storta che voglio subito riscattare. Le mie caratteristiche? Posso fare il centrale o il terzino, sono due ruoli che ho sempre ricoperto". Dunque, un bel rinforzo per l'Eccellenza rivolese davanti all'uomo ragno Volante, affianco a Grancitelli e Pavan.

Il 20enne torinese Ghiglione, anche lui Scuola Calcio Toro, poi 7 anni al settore giovanile della Cbs: "Apprendere da un portiere come Volante sarà davvero molto importante per me. L'ho incrociato da avversario in due campionati, io cercherò di allenarmi al meglio e di sfruttare tutte le possibilità che mi verranno concesse. L'organico è molto valido, penso ci siano le carte in regola per una grande stagione. Ritrovarsi in una rosa con un allenatore come Andreotti e tanti giocatori con un grande Palmares alle spalle fa molto piacere. Per mia fortuna nelle varie esperienze calcistiche ho trovato buonissimi ambienti, l'ultimo alla Denso, e i cosiddetti vecchi mi hanno sempre aiutato. Spero che anche a Rivoli sarà così".

Ghiglione è reduce dall'Eccellenza con l'Atletico Gabetto, dall'esperienza a Saluzzo (si alternavano tra i pali lui e Peano) e poi da quella alla Denso. Nella vita studia Architettura, è milanista e il suo mito è...Buffon: "Un mostro sacro, perchè oltre ad essere un campione è anche un esempio come persona. Ieri è stato straordinario, in occasione dell'ultima parata contro la Spagna ho fatto un salto in alto sul divano...Curiosità? Sono uno scaramantico, rispetto sempre alcuni riti pre-partita". Un grande classico dei portieri...E a proposito di scaramanzie Ghiglione ha avuto tra i vari allenatori anche Oppedisano, il mister calabrese coi peperoncini in tasca durante le partite.

CHARVENSOD: ANDREA CAPUTO! RIVAROLESE: D'AGOSTINO, "RESTO"

Da sx: Fiore, obiettivo del Pont, Andrea Caputo allo Charvensod (dietro Asamoah) e D'Agostino
Da sx: Fiore, obiettivo del Pont, Andrea Caputo allo Charvensod (dietro Asamoah) e D'Agostino

28 giugno 2016 - Due importanti notizie di mercato in Eccellenza: lo Charvensod di Fermanelli piazza il colpo di mercato e ingaggia Andrea Caputo, uno dei giocatori più talentuosi del calcio valdostano, classe 1985. Per lui una vita al Valle d'Aosta tra serie D ed Eccellenza, con otto stagioni in rossonero, e cinque all'Aygreville.

Caputo, tifoso dell'Inter, cuore valdostano: "Confermo tutto. Giocherò nello Charvensod e sono molto felice di trovare come allenatore per la prima volta mister Fermanelli. Ci siamo sempre incrociati in questi anni, finalmente lavoreremo insieme. Vista la situazione del Valle d'Aosta, che probabilmente non si iscriverà al campionato, mi sono dovuto guardare attorno e in pochi giorni abbiamo trovato l'accordo. Le mie caratteristiche? Mi piace giocare da trequartista e seconda punta. Un derby tra Charvensod e Pont in Eccellenza? Sarebbe davvero bello...Assieme all'Aygreville sono le tre società che ormai rappresentano ai livelli più alti del calcio dilettantistico la nostra regione. E' un peccato che non si riesca a formare un polo calcistico unico, potrebbero esserci tutte le condizioni per tenere una squadra in serie D o Lega Pro. Il Vallee d'Aoste è arrivato lassù in alto, poi purtroppo è iniziata la discesa in pochi anni. Dispiace molto. Per me ora inizia una nuova avventura". E si profila una coppia-gol con Rovira in attacco.

Riconferma in casa Charvensod anche per un altro top player come Fabio Cusano. A questo punto il club penserà a rinforzare la difesa, dove è già stata anticipata la partenza di Lorusso. Affidabilissima, comunque, la coppia Antonacci-Vuillermoz.

 

Da Pont (dove si sogna l'Eccellenza) sono pronti a rispondere per le rime. Ieri abbiamo sentito Lollo Parisi, genio 38enne del calcio a nord ovest, che ha confermato il contatto con la società. In difesa Mauro Cusano è pronto a pescare dal "suo" Valle d'Aosta: voci di corridoio confermano un forte interesse per il centrale difensivo Francesco Fiore. Si tratta di un '93, alto 1.93, nato a Pozzuoli e cresciuto nel settore giovanile del Toro, con un passato anche alla Triestina in serie D oltre che al Vallee d'Aoste Saint Christophe.

Rumors di mercato accostano al Pont anche Souley Montari, che però sta valutando anche alcune proposte dalla serie D.

In questi giorni si capirà se uno tra Berger e Moretto (pare entrambi riconfermati) sia davvero disposto a lasciare il Pont. Hanno mercato entrambi, Moretto è seguito da Rivarolese e Alicese.

Tanta attenzione sui fuoriquota del Vallee d'Aoste (e qui è aperta la contesa tra Pont, Aygreville e Charvensod): Monetta, Giordano, Bonel e Campagnolo.

 

Rivarolese: l'acquisto più importante eccolo qua, bomber Antony D'Agostino non si muove da Rivarolo. Il capocannoniere di Promozione B 2015/2016, corteggiato da un mucchio di club: "Ho scelto di rimanere alla Rivarolese. C'è un bell'ambiente, un gruppo che si conosce a memoria e la possibilità di tornare in Eccellenza. E poi abito a 800 metri dal campo. Qui sto benissimo, non mi muovo".

Mister Scardino conferma che sul mercato il club cerca almeno tre giocatori. Tra questi un difensore centrale (Moretto in pole position, domani una risposta certa del giocatore che potrebbe anche restare al Pont, monitorato anche il '94 Celano del Volpiano con Franzino fuori dai campi per due mesi, parziale rottura del crociato) e un esterno offensivo. Fuori i nomi: dopo il passaggio di Marinaro all'Alpignano sono seguiti con grande interesse Giuseppe Napoli del Venaria e Nicola Lavalle del Lascaris. Contatti in corso con entrambi.

CONTE, LA PAZZIA IN PANCHINA. E DEL BOSQUE...ERA CONNESSO?

28 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Che lezione alla Spagna! Niente da dire, li abbiamo massacrati. Il sondaggio lanciato giorni fa su Sportovest ha visto prevalere il 60% dei lettori convinti del passaggio del turno. Ci hanno visto lungo.

Il primo tempo è stato eccezionale, da stropicciarsi gli occhi: pressing corale, squadra corta, difesa perfetta, zero rischi davanti a Buffon, meravigliosa fluidità di manovra, cambi-gioco frequenti e precisi, gioco a due tocchi, pochissimi palloni buttati in tribuna, ripartenze taglienti, De Gea costretto a più riprese a tuffi salva-risultato. Diciamoci la verità, pochi si aspettavano una prestazione del genere da parte dei nostri Azzurri. Si era detto: brutti, sporchi e cattivi. Siamo stati belli, puliti e vincenti, incastonando una delle più belle prestazioni degli ultimi anni.

Al di là dell'aspetto tattico e statistico (sul sito Uefa Euro 2016 è palese come l'Italia abbia corso 7.8 chilometri in più della Spagna) c'è una cosa che ci ha stupito in particolare della partita di ieri: l'impassibilità di Del Bosque. Si, certo, ha vinto Europei nel 2012 e Mondiali nel 2014, ma ieri non avete avuto l'impressione di un pizzico di presunzione nella sua staticità in panchina, mentre quel Signor allenatore di Antonio Conte si agitava come un pazzo con tanta umiltà?

Abbiamo visto Del Bosque sempre seduto, quasi annoiato, a tratti svogliato. Come dire..."questa squadra non ha bisogno di essere diretta più di tanto, sanno già cosa fare".

 

Dall'altra parte è successo esattamente l'opposto. C'era un timoniere, un condottiero. C'era, semplicemente, Antonio Conte: allenatore e allen-attore. Dopo essersi ferito al naso per esultare in una delle partite precedenti ieri ci ha regalato 94 minuti di autentico show.

Una trottola impazzita: si muoveva, si agitava, andava avanti e indietro, prendeva il diluvio universale con leggerezza mentre Del Bosque a momenti apriva l'ombrello, simulava i cross e i colpi di testa, si disperava per le parate di De Gea, perdeva la voce, guidava il pressing come un vigile in mezzo al traffico. E possiamo dimenticare l'arrampicata stile ultrà al gol di Pellè o quel calcio al pallone in panchina con tutta la "Terza Categoria che c'era in lui"?

Questa è la riflessione di oggi. Siamo sicuri che questi non siano dettagli? Siamo sicuri che un De Sciglio, un Parolo, un Giaccherini qualsiasi, spinti da questa carica straordinaria a pochi metri dal loro raggio d'azione, non abbiano dato un "quid" in più guardando quel matto di Antonio Conte così carico e gasato?

E' quello che dovrebbe chiedersi Del Bosque: troppo statico, impassibile, sicuro di sè.

Italia-Spagna 2-0. Una lezione di calcio. Giusto, giustissimo così. A noi, Germania!

ULTIM'ORA: LUCA BONGERA DAL CITTA' DI RIVOLI AL LESNA GOLD

27 giugno 2016 - Ultim'ora: accordo raggiunto e colpo in arrivo, nero su bianco, per il Lesna Gold di Calabrò. Arriva l'ex Città di Rivoli Luca Bongera, che conferma il trasferimento e che ritroverà dunque il compagno di squadra rivolese Andrea Furno.

J. Biellese: arriva Canton. I due Fassina a Chivasso. Pro Collegno: ecco Grillo+Miglio.

PONT, CONTATTO CON LOLLO PARISI. LA RIVAROLESE SU NAPOLI

Fcd Rivoli: Drago e Ghiglione. Alpignano su Sinisi. Pani, no SG Chieri

Da sx: Lollo Parisi, Giuseppe Napoli, Ludovico Fassina, Fabrizio Sinisi e i nuovi rivolesi Ghiglione e Drago
Da sx: Lollo Parisi, Giuseppe Napoli, Ludovico Fassina, Fabrizio Sinisi e i nuovi rivolesi Ghiglione e Drago
Due rinforzi per la Pro Collegno: Leonardo Grillo, centrale difensivo, e Stefano Miglio, esterno dx o sx
Due rinforzi per la Pro Collegno: Leonardo Grillo, centrale difensivo, e Stefano Miglio, esterno dx o sx
Manusia dall'Atletico Torino al MathiLanzese
Manusia dall'Atletico Torino al MathiLanzese

27 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Mercato: l'attaccante brasiliano De Souza (Savio Rocchetta), avvicinato al Fossano, è un nuovo giocatore del Gozzano in serie D. L'ennesimo colpo dopo il bomber ex Novara Bertani e la punta ex Virtus Verbania Costantin.

Ancora nessuna schiarita per quanto riguarda la scelta di Federico Gatti (Pavarolo): in pole position Fcd Rivoli e Saluzzo (si è inserito anche il CornelianoRoero), ma nell'ultima settimana non ci sono novità. Il giocatore, seguito anche da Cheraschese, ProSettimoEureka e non solo, sta ancora valutando.

Il classe '92 Martino Cremonte dell'Orizzonti United conferma una trattativa in corso per il passaggio al Bra. Lionello (Virtus Verbania) è seguito dallo Stresa.

Pont, pronto un gran colpo? E' Lollo Parisi, genio della ProSettimoEureka (90 gol circa in 4 anni) ex Canavese, Pro Vercelli, Chieri, Rivoli, Giaveno e Cossatese, uno dei più seri obiettivi della dirigenza del Pont Donnaz. Parisi, che ben conosce il dg Luca Padovano, conferma: "Il mercato è aperto, posso solo dire che non resterò alla ProSettimoEureka. E col Pont un contatto c'è stato...".

Il Pont pare intenzionato a confermare Garbini, Caresio, Dotelli, Meraglia e Della Rosa (seguito anche dal Quincitava). Il centrocampista Borettaz ha dichiarato che "...credo e spero di restare a Pont". In stand-by la situazione per Menegazzi, in uscita Sterrantino (seguito da Quincitava e Ivrea Banchette). Dal Valle d'Aosta, invece, potrebbero arrivare Bonel, Pasteris, Grenier, Zlourhi, Balbis (seguito dallo Charvensod) e Fiore.

Alpignano: dopo Cirillo, Marinaro e Carini (tre rinforzi davvero ottimi dal Corneliano, Città di Rivoli e Orizzonti) il presidente Savino Granieri conferma che "...stiamo trattando" per quanto riguarda l'ex Juve Fabrizio Sinisi, ex Canavese, Rivoli e Bra classe '92. Monitorato anche il '97 portiere Gilli (Lavagnese) visto il passaggio del pari età Blini al Vanchiglia.

Rivarolese: voci di corridoio assicurano che oggi la Rivarolese proverà l'assalto (finale?) al bomber e trascinatore del Venaria Giuseppe Napoli. Il giocatore non smentisce i contatti. Per la difesa (da verificare l'assenza dai campi dell'infortunato Franzino) il nome caldo resta quello di Moretto del Pont, seguito anche Celano del Volpiano.

Piscinese cerca punta: dopo le trattative sfumate post Barison al Chisola (Collino, Cravetto, Greco Ferlisi, contatti anche con Pasqualone, Pollina, Boscaro e Moreo) la Piscinese Riva continua la ricerca per una prima punta che dialogherà con gli esterni offensivi Martin e Magno. Mister Gambino e il ds Vallero non mollano...

Centrali sugli scudi: Pepe, centrale ex Brandizzo, resta in pole position assieme a Mignano del Città di Rivoli per la difesa del Lucento.

Junior Biellese: l'esterno ex Novara, Biogliese e Orizzonti Alberto Canton è un nuovo giocatore della Biellese di Roano. Il mister: "Confermo il trasferimento".

In uscita dall'Usaf Favari: il gioiello Mattia Pani ed il mediano Carpignano sono seguiti al San Giacomo Chieri di Melega, ma su Pani c'è un'ultim'ora di domenica sera. Non potrà approdare al San Giacomo Chieri per una questione di orari di lavoro, a confermarlo lo stesso mister Melega. Pani, corteggiato anche da Moretta, Savigliano, Atletico Torino e Villastellone, valuterà a breve la soluzione migliore anche a livello logistico. Il portiere Bosticco è invece avvicinato all'Atletico Torino.
Moretta: la presentazione ufficiale dell'ambizioso club cuneese è fissata per il 5 luglio a "Villa Salina", ore 20,30.

Vanchiglia: come confermato giorni fa tramite le parole del ds Cuccarese, è ormai ufficiale l'ingaggio del capocannoniere di Prima D 2015/2016 Eugenio Atzori dall'Atletico Chivasso. L'ultimo indizio arriva dalla pagina Facebook dell'Atletico, che saluta il bomber associandolo direttamente al Vanchiglia. E siccome Cuccarese aveva dichiarato che "...non ci fermiamo qui" si parla anche del passaggio al Vanchiglia di Stano sempre dall'Atletico Chivasso.

MathiLanzese: la squadra di Ramin Binandeh ufficializza l'ingaggio del centrocampista ex BarcanovaSalus Giuseppe Lo Baido e dell'ex Atletico Torino Manusia. In settimana pronta la conferma per due punte.

Trofarello: se ne parla da settimane, ma voci di corridoio confermano le grosse difficoltà nell'iscrizione al campionato di Promozione da parte del club neopromosso. Situazione da monitorare, domani (lunedì) ulteriori notizie ufficiali.

Pro Collegno: dopo un anno al Pertusa è tempo di ritorno in patria per il grintoso difensore centrale Leonardo Grillo. In arrivo anche l'esterno Stefano Miglio, ex Atletico Torino, Rivarolese e Union Susa, conteso dal Rosta.

BarcanovaSalus-Rolfo: spunta la pista-Rolfo. Il bomber che ha salvato l'Asti ai playout con una tripletta conferma: "Sensazioni positive, ho parlato con persone serie e professionali. L'idea mi piace e potrei optare per questa soluzione". Un sondaggio anche della Piscinese Riva per Rolfo.

Atletico Chivasso: Alessio Bava, ex Gassino, Settimo e MathiLanzese, è uno dei primi rinforzi dell'Atletico Chivasso di mister Goria, che ingaggia anche il preparatore dei portieri ex Brandizzo Fabrizio Rua e chiude anche per gli ex Gassino Ludovico e Gabriele Fassina. La conferma di Gabriele Fassina: "C'è l'accordo. La società, con ogni probabilità seconda in graduatoria dietro l'Ivest, è pronta per il salto in Promozione tramite ripescaggio".

Movimenti in Prima: Davide De Rosa del Rosta, invece, è vicinissimo al Bussoleno (dove si è già accasato l'ex capitano biancorosso Andreis), mentre l'ex Chisola Ingrao conferma il trasferimento al Borgaretto di Livieri (e potrebbe arrivare anche Rodorigo dal Vianney).
Asd Atletico Volpiano Mappano: giovedì 30 giugno, alle 21, presentazione ufficiale della nuova società (sala CIM) che nasce dalla fusione tra Atletico Volpiano (retrocesso in Seconda Categoria ai playout) e Football Mappano 2004 (eliminato ai playoff di Seconda). Ci sono buone probabilità del ripescaggio in Prima Categoria, già inoltrato dal club del presidente Maurizio Marra (per lui anche un ruolo da direttore sportivo, come nelle ultime stagioni).

Agli ordini di mister Umberto Pace, confermato sulla panchina, ci sono i primi nomi di mercato: si ripartirà da bomber Aniello, dal gioiello Federico Di Marco (vicinissimo a San Mauro e San Maurizio Canavese, ma resterà), più Bobbio, Rucchione e Fiore. Per l'altro bomber, ex Mappano, Luca Arena ci sarebbe un'offerta molto interessante dalla Seconda Categoria (Cafasse) oltre che un mucchio di proposte in Prima.

Ivrea 1905: la società smentisce categoricamente un interessamento al titolo sportivo dei Red Devils Verres, ovvero la Promozione, voce che circolava in questi ultimi giorni. Secca la smentita del presidente Sergio Mana e di Carola Coppo (area sportiva): "Voce totalmente infondata. Ci interessa risalire sul campo e riportare Ivrea nelle categorie che merita senza utilizzare la burocrazia".

MISTER MAURO CUSANO: "A PONT UN ENTUSIASMO COINVOLGENTE"

Cusano
Cusano

26 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

"Entusiasmo". Una parola che il nuovo mister del Pont Donnaz Mauro Cusano, nella chiacchierata di ieri, ha utilizzato almeno 4-5 volte. C'è una nuova pagina da scrivere nel libro delle sue avventure calcistiche.

Cusano, figura di riferimento del calcio valdostano e totem del pallone ad Aosta, guarda già al futuro senza però dimenticare l'opera d'arte confezionata e infiocchettata nella prima parte del 2016. E' soprattutto suo il miracolo-salvezza del Valle d'Aosta, che a fine 2015 sembrava destinato alla retrocessione: "Ho fatto una scelta di cuore, subentrando in corsa in una realtà che ben conosco. E poi il "Puchoz" per me ha ancora un fascino particolare, non solo perchè abito qui vicino...". Cusano ha infatti vissuto da protagonista gli anni della serie C, oltre che le esperienze con Real Sarre ed Aosta Sarre.
Il mister: "Dopo una salvezza del genere, ottenuta divertendoci assieme ad un fantastico gruppo di ragazzi, sapere che il Valle d'Aosta quasi certamente sparirà mi rende davvero triste. Sono legato a questo ambiente da qualcosa di vero, unico e speciale. Quest'anno siamo pure riusciti a vincere il premio per il miglior utilizzo dei giovani. Con De Girolamo ci siamo confrontati tutti i giorni, ho sempre sperato che la situazione potesse cambiare ma purtroppo non è andata così. Non voglio entrare nei dettagli, ma le cause di questa discesa a picco del Valle d'Aosta sono da ricercare a monte, negli ultimi quattro anni, e non solo nella gestione dell'ultima stagione dove la famiglia Musso è stata lasciata un po' da sola. Poi, certo, errori ne sono stati fatti se è finita così. Ad oggi, purtroppo, la realtà è che non c'è una struttura societaria per continuare a fare calcio".
Dopo la toccata e fuga di Cretaz (fumata bianca e dimissioni ufficialmente per "motivi personali", i ben informati confermano però che c'erano diverse vedute per quanto riguarda gli ingaggi sul mercato) tocca proprio a Mauro Cusano spostare - involontariamente - l'ago della bilancia nelle dinamiche del calcio valdostano. Il Pont Donnaz del presidente Calliera con lui, diventerà un polo calcistico ancora più forte, mentre il Valle d'Aosta probabilmente sparirà.

E' ciò che ha confermato proprio Maurizio De Girolamo...LEGGI TUTTO!

 

Cusano e il Pdha: "E' successo tutto la scorsa settimana. Da una parte ho capito di non poter continuare al Valle d'Aosta, dall'altra è arrivata venerdì scorso una telefonata da parte del presidente Calliera dopo le dimissioni di Cretaz. Ci siamo seduti a parlare, ho visto una grandissima voglia di fare, di costruire e di progettare. Tanta ambizione. Tanto entusiasmo. Dunque, ho accettato subito l'incarico...A Pont non si parla solo di dove si vuole arrivare, ma soprattutto del come. C'è un'idea ben precisa di società e di struttura organizzativa, c'è una grande attenzione per i giovani e voglia di pensare al futuro, non solo al presente. Con il dg Luca Padovano si è creato subito un gran feeling, è una persona davvero molto competente. Siamo ancora assolutamente in tempo per costruire la rosa". In Eccellenza o Promozione? "Diciamo che pensiamo alla Promozione, ma che sogniamo l'Eccellenza..."

 

Pdha, un nuovo corso - Le novità: Luca Padovano, ex Torino Calcio, Casale, Martina Franca, Perugia e Cuneo, è il nuovo direttore generale del club e sostituisce il dimissionario Walter Barbero. Jean Pierre Giovenzi, dirigente di riferimento e sponsor in arrivo da Red Devils Verres, è il nuovo team manager della squadra che spera il ripescaggio in Eccellenza.

I LAPADULA: MILAN E SONDRIO. VANCHIGLIA: RACIOPPI. E A PONT...

Davide e Gianluca Lapadula - Foto Eurosport.it
Davide e Gianluca Lapadula - Foto Eurosport.it
Al centro Di Benedetto, ex capitano del Settimo e rinforzo del Vanchiglia
Al centro Di Benedetto, ex capitano del Settimo e rinforzo del Vanchiglia

25 giugno 2016 - Non uno, ma due Lapadula in Lombardia: l'ex Pescara Gianluca è un nuovo giocatore del Milan. Una bellissima notizia per un calciatore che tutti abbiamo potuto apprezzare alle nostre latitidini nel Collegno Paradiso. Poi tantissima gavetta e l'esplosione definitiva: adesso il Milan, uno dei club più importanti al mondo a livello di titoli vinti.

Per Davide, riconfermato dal Saluzzo, è arrivata intanto con un tempismo perfetto un'offerta interessante che lo terrà non molto distante dall'inseparabile fratello, sempre in Lombardia: Davide Lapadula si trasferisce ufficialmente in Eccellenza lombardia, al Sondrio.

 

Mercato Promozione - Vanchiglia (>>> CLICCA QUI PER L'ARTICOLO COMPLETO)

Grandi mosse per la società torinese. E qualche conferma di mercato. Prima delle firme, si sa, può cambiare tutto ed è quello che è successo all'ex Lucento Racioppi, tentato dal San Mauro e ora ufficialmente un nuovo giocatore del Vanchiglia. Assieme a Racioppi per il mercato granata c'è anche il classe '94 ex Gassino Talamo.

Il ds Salvatore Cuccarese: "Confermo l'accordo con Racioppi e Talamo. Per il prossimo campionato vogliamo puntare in alto, partendo da quanto di buono fatto l'anno scorso. Il bomber Eugenio Atzori dell'Atletico Chivasso? C'è l'accordo su tutto, manca solo la firma. Per me è un nuovo giocatore del Vanchiglia e si tratta di una pedina fondamentale da affiancare a Genzano e Moreo, due pilastri del nostro club con 33 gol segnati in due nella passata stagione. In difesa confermo l'intesa con il centrale Agatino Di Benedetto, ex Settimo e Volpiano". Cuccarese scatenato: "In porta abbiamo deciso di avere un fuoriquota. Si giocheranno il posto Bonansinga e il nuovo acquisto Gianluca Blini, altro '97 dall'Alpignano, due numeri uno molto bravi che così ci permetteranno di poter contare su maggiore esperienza in mezzo al campo. E in arrivo c'è anche il '98 ex Lascaris Perino".

Riconfermato interamente il blocco 2015/2016 tranne per tre giocatori: Piarulli, per la scelta tra i pali compiuta dal ds Cuccarese e dallo staff, Brusa, difensore del '91, e Bruno, attaccante classe '89..

Cuccarese chiude così: "Non ci fermiamo qui. Siamo molto vigili sul mercato e se ci sarà l'opportunità di migliorare ulteriormente la rosa ci faremo trovare pronti...".

 

Domani: la situazione Valle d'Aosta (al 99% si parla di sparizione del club, parola a De Girolamo) e i primi commenti di Mauro Cusano da allenatore del Pont Donnaz.

A Pont una notizia dell'ultim'ora: bomber Francesco Sterrantino (che piace a tantissimi club piemontesi) torna sul mercato e non farà parte della rosa orange per il 2016/2017.

EFFETTO DOMINO: SPARIRA' IL VALLE D'AOSTA? ORE DECISIVE...

CLAMOROSO: A PONT CAMBIA TUTTO! VIA CRETAZ, ARRIVA CUSANO

24 giugno 2016 - Tumulti a nordovest. Tumulti valdostani. Per quanto riguarda la notizia del cambio in panchina del Pont Donnaz (sotto tutti dettagli) la società tramite un comunicato ufficiale precisa che "...motivazioni personali hanno portato l'allenatore Roberto Cretaz a decidere di non iniziare la stagione sportiva 2016/2017".

Dunque, dimissioni per Cretaz e non esonero. In linea con le indiscrezioni pubblicate stamattina viene confermato ufficialmente che il nuovo allenatore del PDHA è l'ex Valle d'Aosta Mauro Cusano. 

 

24 giugno 2016 - Un'indiscrezione di grande interesse per il calcio valdostano, ma anche per tutti i club di Promozione (piemontese) che sperano nel ripescaggio in Eccellenza.

Si sta creando una sorta di "effetto domino". Secondo fonti attendibili il Valle d'Aosta sarebbe ad un passo dalla sparizione. Sono ore decisive per il futuro del club, che ha perso uno dei pilastri (Mauro Cusano, nuovo allenatore del Pont Donnaz) e che rischia di sprofondare dopo una serie di multe e vertenze inflitte al club, prigioniero anche di un'incertezza societaria da diverso tempo a questa parte. Ci sono però dirigenti che stanno facendo di tutto per evitare la fine di un'era. Se questa voce fosse confermata, però, sarebbe una brutta notizia per il calcio valdostano e si aprirebbero portoni per qualcun'altro.

Allo stesso tempo stiamo monitorando la situazione in casa Red Devils Verres, altro club in difficoltà perchè non più supportato dalla precedente forza economica. Insomma, l'effetto domino è tutto qui: il passaggio di importanti figure di riferimento nel mondo imprenditoriale (Giovenzi) e calcistico (Cretaz e adesso Cusano) verso Pont ha cambiato totalmente dinamiche ed equilibri del pallone in Valle d'Aosta e sta influenzando il mercato delle valdostane (giorni di incertezza per i giocatori del Pont, più tranquille Aygreville e Charvensod che abbiamo sentito giorni fa) e di tanti club vicini di casa, come quelli del Canavese.

Una società ne uscirà sicuramente più forte (il Pont, e chissà, magari sarà Eccellenza a questo punto...), una forse sparirà (il Valle d'Aosta, per ora solo voci insistenti e nessuna conferma ufficiale) e un'altra lavora per iscriversi in Promozione. Ma ci riuscirà? Esiste una possibilità del ritorno di Cretaz, ora sul mercato? Domande a cui cercheremo risposta nei prossimi giorni.

Tenete acceso il canale Sportovest. C'è ancora molto da dire sulle vicende valdostane!

ALPIGNANO: CARINI! UMEROSKI-PONDERANO, ANDREIS-BUSSOLENO

Ruben Carini all'Alpignano, bomber Umeroski a Ponderano, Andreis dal Rosta al Bussoleno
Ruben Carini all'Alpignano, bomber Umeroski a Ponderano, Andreis dal Rosta al Bussoleno

24 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Notizie-bomba in Valle d'Aosta, utilizzando il plurale perchè ci saranno ripercussioni su più di un club.

Stamattina (ma l'eco arrivava già ieri sera...) è arrivato nel torinese un giro di voci proveniente da Pont Saint Martin: "Via Cretaz, nuovo allenatore del Pdha Mauro Cusano dal Valle d'Aosta". Abbiamo subito verificato strappando mezze dichiarazioni al presidente Calliera ("Ci sono dei cambiamenti in vista...") e al direttore generale Padovano ("Nel pomeriggio invieremo un comunicato ufficiale...").

La domanda per entrambi è stata precisa: confermate il cambio di rotta per la panchina del Pont con l'ingresso di Cusano? Non ci sono state conferme ufficiali, per il momento, ma neanche smentite. E questo è molto più che un indizio, accompagnato al fatto che almeno 3-4 fonti esterne molto ben radicate nel territorio confermano tutto. Restano da capire le motivazioni della scelta e se si tratti di dimissioni, esonero o separazione consensuale (per quanto verificato pare siano dimissioni, vi aggiorneremo a breve).

Così mister Mauro Cusano alle 11.30: "Sarò a completa disposizione dopo il comunicato...". E' l'ennesima mezza conferma di una notizia che scuote il movimento-calcio valdostano e non solo, perchè molti club di Eccellenza e Promozione (in ottica ripescaggio) sono interessati al futuro del Valle d'Aosta.

 

Dunque, è una notizia ormai quasi certa: Mauro Cusano è pronto a prendere il timone della panchina del Pont Donnaz e a questo punto...si apre una nuova traccia. Cosa succederà in casa Valle d'Aosta, viste le tante sanzioni del Giudice sportivo nei confronti del club (le ultime pervenute negli ultimi giorni) e la separazione dal tecnico del miracolo-salvezza? C'è già chi dice che ci saranno grandi difficoltà all'iscrizione in Eccellenza.

 

Mercato: il presidente dell'Alpignano Savino Granieri porta a casa l'ennesimo colpo. Arriva dall'Orizzonti United il centrocampista Ruben Carini, ex Pro Vercelli, Alessandria e Rivoli.

Il bomber ex Red Devils Verres Bajram Umeroski, avvicinato a Ivrea Banchette, Quincitava, Cossato e Ceversama, è un nuovo giocatore del Ponderano.

E poi una bomba in Prima Categoria: lo storico capitano del Rosta, Andrea Andreis, lascia il club biancorosso (a breve approfondimenti). E' ufficiale il suo passaggio al Bussoleno.

Voci di corridoio: il Bra sarebbe pronto ad ingaggiare il terzino sinistro dell'Orizzonti United Martino Cremonte. Mancuso e Giunta della Junior Biellese sarebbero monitorati dall'Alicese (Giunta anche dallo Stresa). Il '95 dell'Ivrea Banchette Zardini potrebbe invece finire al Colleretto.

Serta: "Sette giorni per valutare". Greco Ferlisi, la Piscinese va "all-in". Borgaretto: Ingrao

PIEROBON: "RESTO A BORGARO". SCUTTI E CAMILLI: "ORIZZONTI"

Il Pont trova il muro e punta Gagliardi e Donato. Bsr: Giai Pron

Da sx: Pierobon (Borgaro), Scutti (Orizzonti) e Giai Pron (Piscinese, verso Grugliasco)
Da sx: Pierobon (Borgaro), Scutti (Orizzonti) e Giai Pron (Piscinese, verso Grugliasco)

23 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Tante notizie arrivano in questa calda giornata. Tanto per cominciare dalle Valle d'Aosta, dove il Pont Donnaz lavora in silenzio ma...circolano voci. E le fonti sono attendibili.
Si parla attorno al Pdha di un interessamento verso tre giocatori: bomber Marco Pierobon del Borgaro, del difensore Francesco Camilli (ex Borgosesia, quest'anno Orizzonti) e dell'attaccante Paolo Scutti, anche lui dell'Orizzonti United.
Ci sono però tre conferme: Pierobon resterà al Borgaro, Camilli e Scutti all'Orizzonti. Niente da fare, pare, per il Pont.
Il sempreverde Pierobon, una caterva di gol tra Ivrea e Volpiano in serie D, San Marino, Fano, Forli e Montichiari (in C2) e poi Rivarolese, Biellese, Pizzighettone, Valle d'Aosta, RapalloBogliasco e Santhià, ha sempre mercato: "Qualcuno mi ha chiamato anche appena finito il campionato. Fa sempre piacere. Io però ho già incontrato Licio Russo e la dirigenza. A Borgaro sono stato bene e resterò qua, per questo ho risposto al telefono ma non ho incontrato nessuno. Ci sono programmi interessanti anche per la prossima stagione di Eccellenza. Aver perso il titolo di un punto brucia un po', ma abbiamo dimostrato di essere un grandissimo gruppo". Siamo riusciti a scoprire che su Pierobon c'erano, tra i tanti club, anche Alicese e Ivrea Banchette.
Scutti chiarissimo anche lui in serata: "Confermo, resterò all'Orizzonti United". Idem per Camilli.

In casa Pont Donnaz pare siano stati ricontattati i giovani Dotelli, '96, e Meraglia, '98. Due nomi verso la riconferma. Da definire la questione-porta: Caresio tra i riconfermati (ma ad oggi non c'è l'ufficialità, aspettiamo le conferme nei prossimi giorni di Cretaz e Padovano) e voci di corridoio assicurano che mister Cretaz voglia dare fiducia anche all'ex Red Devils Alessandro Pomat.
Difesa: un nome su tutti, visto che Moretto (Rivarolese favorita, ma non molla l'Alicese) e Berger hanno parecchio mercato. Ci sarebbe l'interesse per Antonio Gagliardi, difensore molto forte classe '85, ex Red Devils, Aosta Sarre e Charvensod. Uno tra i rinforzi del Pont potrebbe essere proprio Gagliardi, che dalle nostre informazioni pare abbia anche un passato in Calabria nel Rende.
Attacco: ancora nessuna schiarita per i tre moschettieri Menegazzi, Sterrantino e Garbini (aspettano news dalla società), mentre un nome in entrata come già anticipato potrebbe essere Davide Donato, ex Red Devils anche lui (27 gol). Della Rosa avrebbe ricevuto una chiamata dal Quincitava. Borettaz dichiara: "Penso e spero di rimanere al Pont Donnaz".

23 giugno 2016 - Aggiornamento bomber. E qui c'è del peperoncino. Bomber Serta (Atletico Torino) viene dato ufficiale da alcune testate a Venaria, ma ad oggi il giocatore dichiara: "Mi sono preso una settimana per valutare e cercare di capire. Voglio sposare il progetto più stimolante per me, ma devo tenere conto anche degli impegni lavorativi". Ad oggi, viste queste parole, manca l'ufficialità.
Greco Ferlisi: un tentativo "all-in" della Piscinese Riva, come un pallone della disperazione "in the box" al 95', ci risulta avvenuto oggi pomeriggio. Il giocatore, già imparolato col San Mauro, non ha cambiato idea sulla prossima destinazione. San Mauro, appunto.
Il bomber aggiunge: "Ho letto su un giornale di Settimo e Chivasso, tra le righe, qualcosa che non ho digerito. Preciso che non apro polemiche, ma che rispondo a un virgolettato. E' mia intenzione non avere problemi con nessuno nell'ambiente del Venaria, ma c'è un dirigente che parla troppo e non mi conosce neanche così bene. Riferirò al diretto interessato".

23 giugno 2016 - Primi movimenti in casa Bsr Grugliasco. Ieri sera ritrovo con il mister Marangon, il preparatore atletico Roberto Milani e l'allenatore dei portieri Francesco Gaeta, da 23 anni nel calcio torinese.
Con l'addio di Marmo c'è un nome nuovo per la difesa: Giai Pron della Piscinese Riva. Sono pronti al rientro Lasaponara, da Borgaro, e Cedro, dal Città di Rivoli, per il centrocampo. In attacco pronti a ripartire in via Leonardo da Vinci Caria e Fondello, che però hanno ricevuto altre proposte. Da verificare la posizione di Bordino, che potrebbe lasciare Grugliasco. Pronti altri ingressi in questi giorni...
Fuoriquota: in rosa Marangon dovrebbe trovare Di Pasquale, di ritorno dal prestito al Toro, e Piccione. Confermati Angelelli, Trevisani, Berardi, Giuliacci e Giuffrida.

Prima Categoria: il Borgaretto annuncia l'attaccante ex Chisola Davide Ingrao, che sarebbe pronto per la firma.

IL ROSTA: I LEADER DI SEMPRE, TUCCI, LIUT E OCCHIO AI NUOVI BABY

Trino presenta tre pilastri. River Mosso Pianese: Oscar Lesca mister

23 giugno 2016 - Nella confortevole cornice del Birrificio BSA di Vercelli sono stati presentati a stampa e tifosi, tre nuovi pilastri su cui poggerà il Lg Trino della nuova stagione in Eccellenza: Andrea Rognone, attaccante del '93 ex Chieri, Borgosesia, Novese e Virtus Verbania, Amos Agnesina, difensore e centrocampista del '91 ex Casale, Asti e Albese, Salvatore Ciraulo, centrocampista classe '89. A suggellare il gemellaggio sportivo tra Lg Trino e la città di Vercelli, all'evento erano presenti gli assessori del comune di Vercelli, Andrea Coppo e Mario Cometti, oltre che i rappresentanti della FC Pro Vercelli, nelle persone di Fabrizio Rizzi, Jose Saggia e Massimo Varini.

 

23 giugno 2016 - Primo ritrovo per il nuovo Asd River Mosso Pianese (al centro nelle foto il direttore generale Gino Pelella). Ieri sera presentazione del club dopo la fusione: l'allenatore della Prima Squadra è l'ex Asca e Nicese Oscar Lesca (ultimo a dx nella foto in alto), ex calciatore di Legnano, Venezia, Cagliari, Padova e Alessandria. Alla Juniores mister ancora da definire.

Gli altri allenatori: Marco Pedone agli Allievi, Luca Bosso ai Giovanissimi, Ezio Bersano ai Giovanissimi F/B, Marino Gagliardi istruttore degli Esordientio 2004, Alessandro Avellino ai 2005, Marco Palumbo ai 2006, Nicola Nisticò ai 2007, Antonio Stassi ai 2008, Angelo Carlone ai Piccoli Amici. Preparatori dei portieri: Giorgio Celano e Giuseppe Farruggia.

Scuola Calcio e Settore Giovanile continueranno a giocare ai campi del River, mentre la Prima Squadra si sposterà a Gassino o La Piana. La società sarà comunque unica, con gestione e contabilità unificate e un amministratore delegato.

Il presidente Di Mattia sarà accompagnato da un altro presidente, Libero Tubino (Pianese). Gavazza confermato direttore sportivo, tesoriere Fabio Picchio. Antonio Schembari e Giuseppe Rosso si occuperanno della direzione tecnica, Carlo Giovine coordinerà il Settore Giovanile, Graziano Carè Responsabile Dirigenti Antonino Stassi sarà il Responsabile Scuola Calcio, Christian Manzi e Luca Alba coordineranno le attività societarie.

In Segreteria sportiva Valentina Pisano, Cristina Pagliuca e Amedeo Rosamilia, magazziniere Bruno Zerbin, custode impianto Nicola Berardi, addetto biglietteria Antonio Di Trio.

 

23 giugno 2016 - A Rosta, in Prima Categoria, parte un nuovo corso per il club del presidente Mirisola. Il gruppo storico ultracompatto, che ha tirato la carretta per tante stagioni fino all'impresa-Promozione conquistata ad Alessandria un anno fa, perde qualche pezzo per tante ragioni. Il capitano Andreis cambierà maglia, un altro dei capitani, Andrea Lattarulo ha smesso di giocare, idem per il genio Alessandro Bellin. Dopo l'era-Monfalcone, un'annata complicata e la retrocessione (staffette tra Cantagallo, Bovolenta e Gilberti) si riparte con nuove idee e nuove figure di riferimento. Due su tutti: il direttore sportivo Vincenzo Di Gianni e l'allenatore della Prima Squadra Stefano Baron, ex Cumiana, Alpignano, Piscinese e Brandizzo.

Chi resta e chi arriva: ecco i primi nomi. Il portiere Liut dal Rapid, il bomber Tucci dal Vianney, i "leader" Marco Molino (17esimo anno a Rosta, ormai vecchia gloria!), Monardo, Cataldi e Parisi, i giovani Versace, Trombetta ('95), Davide Molino ('99 dal Giaveno), Gabriele Pignataro ('97 dal Rivoli, protagonista di un gol su assist del papà Giuseppe due anni fa) e due new entry molto interessanti come i gemelli Andrea e Antonio Caputo, strappati ad una forte concorrenza. Si tratta di due giocatore di classe 1999: hanno giocato nove stagioni al Lascaris e poi a Venaria.

Ore decisive per il mercato rostese, si viaggia spediti verso le firme a inizio luglio. Il ds Di Gianni: "Ci sono tanti nomi pronti ad essere confermati. La novità sarà la presenza di molti nuovi giovani in prima squadra, che vogliamo far crescere a valorizzare. Tra questi i gemelli Caputo, due '99, sono veramente interessanti e da seguire. Attorno a loro ci saranno giocatori esperti, che a Rosta hanno creato un bellissimo gruppo da tante stagioni a questa parte".

Ultim'ora: a proposito di nuovi innesti nella mattinata di oggi 23 giugno il Rosta conferma l'accordo trovato con l'esterno ex Pro Collegno e Cvr Rivoli Vladimiro De Concilis (ultima foto nel collage).

 

In foto: mister Stefano Baron, Marco Molino, Monardo, Cataldi, Parisi e i due gemelli Caputo.

ALPIGNANO: DOPO CIRILLO, MARINARO. SAPONARO AL MORETTA!

San Mauro: Racioppi+Di Fiore. Paradiso: ripescaggio. Bvs: le mosse

Saponaro al Moretta
Saponaro al Moretta
Marinaro all'Alpignano
Marinaro all'Alpignano

22 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

  • Il bomber Dario Saponaro, ex Caselle, Pavarolo, Alpignano e Bsr Grugliasco, quest'anno al Città di Rivoli, è un nuovo giocatore del Moretta. E' lui stesso a confermarlo. La società cuneese si fa sempre più grande con gli innesti già ufficializzati del portiere Urbano e del centrale Franceschi (dall'Airaschese) e della punta Frigerio (Villar Perosa).
  • Emanuele "Pupi" Marinaro è un nuovo giocatore dell'Alpignano allenato da Mario Gatta. C'è la conferma del giocatore e del presidente Savino Granieri. Il club di via Migliarone è stato il più lesto e coivnincente in una situazione di mercato tutta de decifrare: sull'esterno offensivo ex Città di Rivoli c'erano infatti Lucento, Chisola, Rivarolese, Moretta, Denso e Victoria Ivest ma proprio ieri Marinaro sembrava aver chiuso con il River Mosso, dove c'era un primo accordo tra la società e il tecnico Fabrizio Penna, ex Atletico Gabetto. Sfumato il River Mosso, nel tardo pomeriggio, Granieri (che aveva già sentito il giocatore) ha affondato il colpo vincente: "Marinaro è con l'Alpignano", dichiara il presidente stamattina dopo aver riportato a casa "Pinilla" Cirillo dal CornelianoRoero, una punta fortissima. Coppa Piemonte, salvezza tranquilla, ottimi colpi di mercato: Alpignano si conferma un polo calcistico in grande crescita, dalla Prima Squadra (la linea guida resta puntare sui giovani) al settore giovanile. E Granieri annuncia: "Presto altri due giocatori...".
  • Il classe '93 Michael Racioppi, esterno offensivo, e il classe '89 Alessandro Di Fiore, difensore (entrambi dal Lucento) sono pronti alla firma in casa San Mauro. Un colpo dietro l'altro per mister Berta e il nuovo corso. Ricapitolando: Saracino dalla Denso, Greco Ferlisi da Caselle/Venaria, Schinco e Corbo dalla Denso, Maio ex Mathi e Venaria, Luca Bonomo da Mathi/Lucento, Di Matteo e Dazzini dall'Atletico Torino, ora anche Racioppi e Di Fiore vicinissimi all'ufficialità. Si lavora ancora per Di Marco, ex Caselle e Atletico Volpiano e per tre fuoriquota, uno per reparto. Gabriele Marmo esce invece dagli obiettivi di mercato del San Mauro.
  • Aggiornamento bomber: Serta resta quotato all'80% in casa Venaria, Dalla Costa (Pinerolo) vicinissimo al Bra. Pasqualone resterà al Lascaris.
  • Union Susa: come da copione il club lavora sempre "nell'ombra" a giugno, con obiettivi mirati e uomini-mercato molto competenti, che difficilmente fanno circolare i nomi prima delle firme (a Susa il mercato è più complicato per la posizione geografica defilata rispetto al torinese). Ad oggi una conferma importantissima per la rosa di mister Falco in Promozione. Il ds Galluzzo: "Non era facile riconfermare tutta la rosa che ha scritto il nuovo record storico di punti della società, arrivando ai playoffs, ma ci siamo riusciti nonostante il telefono suonasse un po' a tutti...Questa notizia ci rende molto felici e soddisfatti. Ripartiamo da un blocco molto forte, che si conosce a memoria e protagonista di un 2016 spettacolare (articolo pre Union Susa-Pavarolo). Stiamo portando avanti ora altre trattative".
  • Il Collegno Paradiso conferma che domani inoltrerà la richiesta di ripescaggio per la Prima Categoria.
  • Bvs: ieri sera primo ritrovo per i grigi di Almese. Ripartono con mister Rocco Guglielmo in Prima Categoria i "senatori" Macrì, Marvulli, Senor, Pezziardi, Mangiavacchi, Monzo, Benna, Visentin, Notarbartolo, Pio, Cardellino, Fratello, Blua e torna in campo capitan Antonio Gentile
    La rosa si rinforza tra i pali con l'ex Union Susa e Mathi Ramasotto. Tanti contatti in questi giorni peri i fuoriquota e per altre pedine da aggiungere. Una potrebbe essere Rizzi (ex Vanchiglia e San Mauro) attualmente sul mercato.

CINQUINA SULLA RUOTA DI PIANEZZA: CINQUE NUOVI ACQUISTI

21 giugno 2016 - Mercato Prima Categoria: il ds Chiapino chiude le trattative per il portiere Losacco, dal Rosta, per il centrocampista Valastro dall'Olympic (desiderava chiudere la carriera coi colori rossoblù), per l'esterno Micarelli e per il duo Muscarella-Rognetta. Muscarella arriva dal Real Leini, '95 e centrocampista, mentre Rognetta era un esterno d'attacco del Vanchiglia. Nuovo allenatore in seconda per Bonafede: è Roberto Alogna.

 

21 giugno 2016 - Attraverso un comunicato web l'Asti conferma che "...il presidente Ivan Mercurio e i dirigenti sportivi la società' confermano l'iscrizione al campionato di Promozione per la stagione 2016/17 dando mandato alla segreteria tecnica di espletare le procedure di iscrizione previste dal comunicato della Federazione. La società' nel frattempo conferma e si auspica che l eventuale accordo di collaborazione con la scuola calcio astigiana per la gestione del settore giovanile per l 'attività agonistica e di base possa concretizzarsi al più' presto".

DOCUMENTI IN FIGC: FUSIONE FCD RIVOLI CALCIO, TUTTO PRONTO

21 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Tutto confermato: il nuovo "Football Club Dilettantistico Rivoli Calcio" è pronto a nascere, nero su bianco, quando sarà assegnata dalla Figc la nuova matricola.

Oggi sono stati depositati i documenti: il verbale di assemblea del Città di Rivoli, quello del Brandizzo, quello congiunto, assieme all'atto costitutivo, allo statuto e alla domanda di fusione. Tappe burocratiche imprescindibili.

Dai primi di luglio la società esisterà a tutti gli effetti, anche se in via Rosta sotto al Castello i vari dirigenti lavorano attivamente dal punto di vista organizzativo, logistico e tecnico, con il mercato "work in progress" dall'Eccellenza alla Scuola Calcio. A giorni, tra l'altro, verranno ufficializzate altre figure di riferimento per quanto riguarda gli staff tecnici.

 

Da statuto queste sono le varie cariche della società: presidente Giuseppe Scozzaro, vicepresidente Clemente Della Rocca, segretario Luigi Malvito, cassiere Agostino Scozzaro.

Nove i consiglieri: Giuseppe Scozzaro, Luigi Malvito, Luigi Scozzaro, Agostino Scozzaro, Pasquale Azzolina, avv. Filippo Gliozzi, Luigi Aneri, Clemente Della Rocca, Pippo D'Amico.

 

In società: Pasquale Azzolina farà il direttore sportivo di prima squadra e Juniores, Mimmo Dilonardo coordinerà il Settore Giovanile come direttore sportivo, Francesco Gallo sarà il direttore tecnico della Scuola Calcio, Pippo D'Amico responsabile di Settore Giovanile e Scuola Calcio, Agostino Scozzaro e Clemente Della Rocca cassieri e Malvito direttore generale. 

 

Capitolo allenatori...LEGGI TUTTO!

GORIA UFFICIALE. DEIDERI AL PAVAROLO. BOBO CRAVETTO: "RIVOLI"

Deideri al Pavarolo
Deideri al Pavarolo
Goria all'Atletico Chivasso
Goria all'Atletico Chivasso

Le ali di "Bobo" Cravetto
Le ali di "Bobo" Cravetto

Ultim'ora 21 giugno 2016 - Raffica

  • il centrocampista sinistro Pietro "Peppo" Deideri ex Saluzzo, Tortona Villalvernia e Chisola è un nuovo giocatore del Pavarolo di mister Ballario. Accordo trovato, il giocatore è pronto per la firma.
  • Alessandro Goria, ex Caselle, è ufficialmente il nuovo tecnico dell'Atletico Chivasso. Verrà presentato sabato 25 giugno. Goria: "Ci lavoravamo da tre settimane, sono molto felice. Mancavano un paio di dettagli sotto il profilo logistico, ma abbiamo risolto tutto sugli orari e la mia disponibilità per gli allenamenti. Ho trovato un ambiente molto serio, con tanta competenza in tutti gli ambiti. Felicissimo di questa scelta. Adesso mi metterò subito al lavoro, si partirà dalle riconferme della rosa della passata stagione. Arriveranno credo 5-6 nuove pedine, sicuramente dei '97 e '98".
  • L'ex Atletico Gabetto Fabrizio Penna, avvicinato al River Mosso Pianese, non allenerà il River Mosso nonostante un primo accordo trovato con il club. Pronto un mister dal nome ancora top secret.
  • L'esterno offensivo Emanuele Marinaro oggi pomeriggio incontrerà l'Alpignano, che assieme al Lucento è la squadra favorita per ingaggiare l'ex Città di Rivoli.

 

21 giugno 2016 - Non c'erano mai stati dubbi, ma bomber "Bobo" Cravetto resta all'Fcd Rivoli. Seppur riconfermato ha ricevuto un sacco di chiamate, tra cui quelle di Piscinese Riva e Colline Alfieri, e oggi Cravetto ufficializza la sua permanenza sotto al Castello. E' qui che continuerà a volare e ad aprire le ali dopo i suoi gol.

"Questi contatti fanno sempre piacere", dice il bomber fresco di titolo col Brandizzo (13 gol nel girone di ritorno, era arrivato a 10 reti in 7 match, scatenato). E aggiunge: "Non mi sono mai considerato sul mercato, dovevo solo chiarire alcuni dettagli con il presidente. Tutto confermatissimo. A Pinerolo ho vinto e non sono poi rimasto, a Rivoli posso invece dare continuità alla mia avventura. Sono molto felice, anche perchè ritroverò vari ex compagni di squadra in rosa. Lo scorso campionato? Vincere non è mai facile ed è sempre bellissimo...E' stata una missione portata a termine da un gruppo molto unito, che ripartirà ad agosto ancora più coeso".

EZIO ROSSI RESTA AL CASALE. NASCE L'ASD RIVER MOSSO PIANESE

I bomber in panchina: Roano (J. Biellese) e Fermanelli (Charvensod)

Da sx: Ezio Rossi (Casale), Andrea Roano (J. Biellese), Claudio Fermanelli (Charvensod)
Da sx: Ezio Rossi (Casale), Andrea Roano (J. Biellese), Claudio Fermanelli (Charvensod)

21 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

"Crescere, migliorare la classifica dell'anno scorso, valorizzare i giovani e i giocatori biellesi". Ecco le prerogative per la stagione 2016/2017 di Andrea Roano, in passato super-bomber e oggi allenatore della Junior Biellese in Eccellenza A
Così il mister: "Proveremo a fare qualcosa in più dello scorso campionato con rinforzi mirati già definiti. Siamo molto felici di aver ritrovato una punta come Travaini, che qui ha fatto molto bene. E poi già dall'anno scorso stavamo dietro a Bonato...".
Zoom sui nuovi acquisti per un altro anno di Eccellenza: Enrico Travaini, centravanti di Gattinara ed ex Primavera del Milan, è uno degli attaccanti più forti che la piazza biellese ha conosciuto negli ultimi anni. Un 2013-14 con 22 centri, un 2014-15 a quota 17. Travaini arriva da una stagione in chiaro-scuro al Savio Rocchetta, iniziata però a Baveno. Mister Roano: "Sono stato per tantissimi anni un attaccante, so che può capitare la stagione dove le cose girano meno bene. Siamo tutti convinti e fiduciosi per quanto riguarda le sue qualità".
Un altro ex in arrivo è Davide Bonato, difensore centrale che (dopo l'avventura con la Biellese 1902) ha giocato anche a Ivrea e Borgomanero, ex di Sangiustese, Canavese, Rivoli, LottoGiaveno, Virtus Cusio e No.Ve Calcio.
Ancora in attacco c'è Andrea Latta Jack, classe '93, autore di 15 gol nelle file del Varallopombia la scorsa stagione.
In porta (prelevato dallo Charvensod) ecco Edoardo Goio, classe '93 anche lui di Gattinara come Travaini. Cresciuto nella Cossatese è poi passato al Canavese, dove ha militato negli Allievi nazionali e nella Berretti, per poi approdare al Taranto in serie C1. L'estremo difensore vercellese ha poi giocato tre stagioni in serie D a Castellana Castelfoffredo (32 partite), Santhià (33) e Selargius (18), per poi scendere due anni fa in Eccellenza con il Muravera in Sardegna, dove ha vinto il campionato ed è risalito in quarta serie.
Completano gli acquisti (ma saranno aggregati altri giovani) l'ala destra biellese Alberto Canton, '97 esploso due annate fa nella Biogliese in Eccellenza, ed Elia Bullano, '96, ex Valdengo e Orizzonti United.
Confermatissimo Diego Giordano assieme a Quarna, Danieli, Curatolo, Bustreo, Coppo e Botto Poala. In uscita Bottone (richieste dalla serie D), Ferrari, Cagliano e Mancuso. 

21 giugno 2016 - Da un ex bomber ad un altro. Claudio Fermanelli, ex calciatore, nel settembre '81 ha sostituito Aldo Serena in Coppa Uefa nell'Inter. Poi una lunga carriera tra Como, Palermo, Parma, Siena, Spal, Padova, Perugia, Casertana, Alessandria, Vastese, Aosta e Mantova prima di piantare le tende in Valle d'Aosta e iniziare ad allenare. A Charvensod ha allenato dal 2001 al 2009 e dal 2012 ad oggi è ancora in rossonero.
Un passo indietro alla passata stagione: "Darei ai miei ragazzi un voto 8 per quanto dimostrato sul campo. Il nostro obiettivo era una salvezza tranquilla e considerando i tanti infortuni, le risorse a disposizione e le difficoltà del girone abbiamo fatto un ottimo lavoro. Vorrei sottolineare che ci siamo allenati con grande serietà fino a fine maggio, chiudendo con una bella grigliata. Ho la fortuna di allenare un gruppo veramente ottimo e di poter contare su un grande staff e presidente. Bravi tutti". E adesso si riparte verso il 2016/2017: "La nostra filosofia non cambia. Sul mercato non arriveranno colpi eclatanti, stiamo cercando buoni rinforzi da aggregare ad una rosa molto compatta".
Una rosa che continua a mettere in vetrina gioielli come Andrea Carere (classe '99, provino al Parma come conferma Fermanelli) e il '98 Axel Subet, che arriva dagli Allievi e ha fatto molto bene. Non partiranno i senatori Rovira, Antonacci, Fabio Cusano e Vuillermoz (si parla di rinnovo del prestito). In uscita c'è il centrale Lorusso, in entrata le voci portano a Pession e Borrello (Fenusma), ma anche al difensore Fabio Balbis, ex Sestri Levante, Vado e Valle d'Aosta in serie D seguito anche dall'Aygreville, che potrebbe formare in attacco la coppia Baldi-Turato e che insegue sul mercato Simone Bonel, '98 del Valle d'Aosta.

20 giugno 2016 - Due notizie arrivate in serata: il Casale ha comunicato ufficialmente tramite il sito web che è stata raggiunta l'intesa per prolungare l'avventura in panchina di Ezio Rossi, mister che ha vinto il campionato di Eccellenza nel 2015/2016 con i nerostellati. Avanti con Rossi anche in serie D.

 

20 giugno 2016 - Dopo le indiscrezioni e le conferme di Gino Pelella ("Stiamo cercando nuovi spazi e sinergie perchè la società è in continua crescita") ecco che il River Mosso ingloba la neonata Pianese e con una fusione diventa Asd River Mosso Pianese. Mercoledì 22 giugno, alle 18.30 presso il Ristorante Flunch di Auchan in corso Romania di corso Romania, la presentazione del nuovo club. Si prevedono circa 300 invitati.

Pelella, che farà il direttore generale: "Ci lavoravamo da un pezzo sotto traccia, almeno da sei mesi. Adesso abbiamo firmato i documenti ed è tutto realtà. Scuola Calcio e Settore Giovanile continueranno a giocare ai campi del River, mentre la Prima Squadra si sposterà a Gassino o La Piana, dobbiamo ancora valutare. La società sarà comunque unica, con gestione e contabilità unificate e un amministratore delegato. Il presidente Di Mattia sarà accompagnato da un altro presidente, che sarà svelato nella presentazione assieme ai vari tecnici e responsabili. Gavazza è confermato direttore sportivo".

COLPO DI SCENA: SGARBOSSA, "DEVO LASCIARE LA BONBONASCA"

Dalessandro: "Non resterò all'Unione Sanremo". Il telefono suona

da www.svsport.it - Andrea D'Alessandro
da www.svsport.it - Andrea D'Alessandro

20 giugno 2016 - Il telefono suona parecchio per Andrea Dalessandro, centravanti torinese dell'Unione Sanremo che dichiara: "Non resterò a Sanremo". E così un mucchio di club si sono fiondati sull'ex settore giovanile di Udinese e Piacenza, poi mille esperienze in C con la Pro Vercelli, in serie D ed Eccellenza con Fiorenzuola, Voghera, Seregno, Rivoli, Rivarolese, Cuneo, ProSettimo, Borgosesia, Junior Biellese, Villalvernia e Vado. "Mucchio selvaggio" di mercato, direbbe Sandro Piccinini, composto secondo voci di corridoio da Bra, Saluzzo, Derthona, Savigliano, Cavour, Pro Dronero e ProSettimo. Quando il giocatore terminerà le vacanze sarà caccia alla firma per questi e altri club.

 

20 giugno 2016 - Date un'occhiata alle due tabelle: è da qui che passa lo straordinario lavoro di Eugenio Sgarbossa, allenatore della BonBonasca e campione in Promozione D 2015/2016, dove ha ereditato l'ottimo lavoro del dimissionario Nobili.

In questa foto l'ex Orbassano, Alessandria, Lazio, Rondinella, Monopoli, Reggiana, Spal e Triestina è ritratto a Reggio Emilia assieme a calciatori come il portiere Campione del Mondo Usa '94 Taffarel, proprio alla sua sinistra, Futre, Zanutta, Scienza oppure Michele Padovano e Gigi De Agostini poi passati alla Juve.

La notizia di oggi è che Sgarbossa lascia la BonBonAsca, salutata con 61 punti e il titolo in tasca. Un 2016 stratosferico, che ha seguito l'operato di mister Nobili (nuovo allenatore della ProSettimoEureka): anche lui ha fatto un ottimo lavoro, portando il club a -2 dai playoffs, prima delle due irrevocabili dimissioni di fine 2015 (divergenze di vedute sul mercato). Nobili ha di fatto creato le basi per costruire una corazzata che nel girone di ritorno ha perso una sola volta.

Sgarbossa: "Mi dispiace tantissimo...sarei voluto rimanere. Quest'anno abbiamo fatto qualcosa di meraviglioso. Un girone di ritorno unico, un gruppo fantastico...Mai il minimo problema. Motivi familiari, assolutamente extra-calcio, mi riportano in Veneto nella mia Cittadella. Non potevo dare alcuna garanzia al presidente Flavio Tonetto, che ringrazio di cuore assieme a tutti i ragazzi e lo staff. E' stata un'esperienza stupenda".

Sgarbossa, dunque, si trasferisce in Veneto per stare vicino alla famiglia, ma comunque allenerà, pare con una società di Eccellenza. E si apre il toto-allenatore per la BonBonAsca...

 

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
BONBONASCA 61 32 10 8 3 4 3 4 59 38
LUCENTO 60 32 11 6 1 5 4 5 70 47
COLLINE ALFIERI 57 32 8 8 3 4 5 4 52 29
ATLETICO TORINO 54 32 6 9 4 4 6 3 50 42
SANTOSTEFANESE 52 32 7 6 3 3 6 7 66 48
CBS 50 32 10 5 4 8 2 3 47 43
VANCHIGLIA 46 32 8 5 6 6 2 5 50 44
CANELLI 43 32 8 3 4 7 4 6 38 39
ARQUATESE 40 32 5 5 4 8 7 3 48 53
CENISIA 40 32 6 4 4 8 6 4 42 35
SAN GIULIANO N. 39 32 5 3 3 6 8 7 28 41
BARCANOVASALUS 39 32 6 4 5 8 5 4 42 49
ASTI 38 32 6 5 7 9 3 2 45 52
CIT TURIN 37 32 7 3 7 8 2 5 38 42
MIRAFIORI 33 32 7 3 7 12 2 1 33 50
POZZOMAINA 28 32 3 4 11 7 2 5 29 61
RAPID TORINO 27 32 3 3 8 9 5 4 31 55
Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
COLLINE ALFIERI 32 17 4 5 2 1 2 3 29 15
LUCENTO 30 17 7 2 1 4 1 2 35 27
BARCANOVASALUS 29 17 5 4 2 4 1 1 24 22
ATLETICO TORINO 28 17 3 5 3 2 3 1 28 22
VANCHIGLIA 28 17 5 3 3 2 1 3 24 18
CENISIA 26 17 5 2 1 4 3 2 25 15
ASTI 25 16 3 4 2 3 3 1 21 17
BONBONASCA 23 17 4 2 2 4 2 3 22 24
CANELLI 23 17 4 1 2 2 3 5 20 20
SAN GIULIANO N. 23 17 3 2 1 3 4 4 17 21
CBS 21 17 3 3 3 5 1 2 20 29
ARQUATESE 20 17 2 2 1 4 6 2 23 21
CIT TURIN 20 17 4 1 3 4 2 3 19 22
SANTOSTEFANESE 18 17 2 1 3 2 4 5 25 26
MIRAFIORI 18 17 3 2 4 5 2 1 20 21
RAPID TORINO 14 17 1 2 4 5 3 2 14 26
POZZOMAINA 11 17 1 1 5 5 2 3 13 33

RIGNANESE: "SAVIGLIANO". FRIGERIO: "D'ACCORDO COL MORETTA"

Giacinto Rignanese al Savigliano in Eccellenza e Gianfranco Frigerio al Moretta in Promozione
Giacinto Rignanese al Savigliano in Eccellenza e Gianfranco Frigerio al Moretta in Promozione

20 giugno 2016 - di Michele Rizzitano - Due ultim'ora ufficiali di mercato.

 

Prima notizia: Giacinto Rignanese è un nuovo giocatore del FC Savigliano allenato da Milani in Eccellenza. Il giocatore, in uscita da Pinerolo: "Ho dato la conferma in mattinata, passo al Savigliano per tanti motivi. Innanzitutto mi sono sentito cercato e voluto a tutti i costi. I dirigenti si sono fatti sentire 2-3 volte al giorno e questo fa sempre piacere. Poi conosco bene Milani, che mi ha allenato a Rivarolo. So come lavora, mi fido ciecamente. Infine a Pinerolo è andato via mister Nisticò, col quale avevo un bellissimo rapporto. E' quindi tempo di cambiare per me".

Rignanese, playmaker di centrocampo davanti alla difesa residente a Nichelino, ha vestito il "granata" del Toro per 14 anni prima di passare a Pro Vercelli, Rivarolese, Saint Cristophe, Bra, ProSettimoEureka, Cheraschese, Valenzana e Pinerolo. Ha vinto proprio a Pinerolo e in Valle d'Aosta il titolo, più una Coppa Piemonte alla ProSettimo. Tanta esperienza e qualità per il nuovo acquisto del Savigliano.

 

Seconda notizia: la punta in uscita dal Villar Perosa (15 gol in 16 gare) Gianfranco Frigerio è un nuovo giocatore del Moretta in Promozione. Se ne parlava da giorni, oggi l'ufficialità in attesa della firma.

Frigerio: "Ho avuto alcune richieste e un contatto anche in Eccellenza. Fa sempre piacere a 38 anni...Il Moretta però non mi ha fatto temporeggiare più di tanto, ho incontrato persone serie e competenti, soprattutto convincenti. Ho accettato subito e volentieri la proposta, anche perchè mi hanno coinvolto in un nuovo progetto. A Villar c'era una situazione di stallo". L'attaccante di Scalenghe ha un passato calcistico davvero niente male: "Ho iniziato in D a Trino e ricordo ancora un mio gol nel derby col Casale davanti a 3000 persone. Una partita ed un'emozione speciale. Segnai 5 gol in 400 minuti quell'anno". Poi tre anni a Sommariva, Chieri, Sciolze, Crescentinese, Atletico Torino con mister Piazzoli e Campanile, Airaschese e PancalieriCastagnole. Sempre tantissimi gol, per la gioia del nuovo club, il Moretta.

A Villar Perosa potrebbe arrivare così Gioia, tanti gol in questi anni al San Secondo.

VALLERO DA VILLAFRANCA A PISCINA. PONT, PAROLA A PADOVANO

20 giugno 2016 - Notizia-bomba in casa Villafranca. A confermarla lo stesso ex direttore sportivo Pietro Vallero, ormai nuovo ds della Piscinese Riva (stasera l'ufficialità per quanto riguarda il suo ruolo): "Non faccio più parte del direttivo e lascio il club. Sono stati due anni bellissimi, ma in due giorni è cambiato tutto. Ho ricevuto un sms che mi ha avvertito che sarebbero cambiati i programmi che inizialmente conoscevo. Io però avevo già dato alcune indicazioni ai giocatori e ne stavo contattando altri per fare il mercato. Questo cambio di rotta mi ha stupito negativamente, accompagnato dalla mancata richiesta di ripescaggio in Eccellenza, e mi ha disorientato. Avevo scelto due anni fa Villafranca per l'ambizione che c'era. Quindi ho preso atto della nuova situazione, ma ho sentito di essere un po' ingombrante". E così l'addio: "Mi spiace perchè ho lavorato con splendide persone, condividendo scelte e facendo parte del direttivo, ma a determinate condizioni ho scelto di valutare altre proposte e quella della Piscinese Riva è stata la più interessante. Il presidente Marano è un amico, Gambino l'ho avuto al primo anno a Villafranca. Insomma, è un ambiente familiare". Stasera, con ogni probabilità, una riunione ufficializzerà il ruolo di nuovo ds per Vallero a Piscina. E il primo pensiero sarà per un attaccante, non è vero? "Non posso confermare nulla in quanto sono appena entrato in questa nuova realtà e ci sono contatti portati avanti giustamente prima del mio arrivo. Martin e Magno sono stati riconfermati e...sì, so che Cravetto piace molto. Ci proviamo...Serve sicuramente una prima punta dopo il trasferimento di Barison al Chisola".

 

Nuovo direttore generale in casa Pont Donnaz. Il dg Luca Padovano arriva da importantissime esperienze al Torino Calcio, Casale, Martina Franca, Perugia e Cuneo. E' presto per entrare in profondità nel mercato: "Naturalmente non stiamo guardando gli aerei che passano, ma siamo al lavoro da quando io e Cretaz siamo arrivati al Pdha. Abbiamo idee chiare e siamo partiti dalle riconferme della scorsa stagione. I matrimoni si fanno in due, vogliamo essere sicuri che chi abbiamo scelto ci darà una conferma". Qualche nome? "Abbiamo parlato con parte dei giocatori ed entro la fine di questa settimana avremo la lista completa. E' inutile elencarne solo qualcuno al momento. Dopodichè ci soffermero sui nuovi ingressi ma, ripeto, ci sono già delle idee e dei contatti. Posso confermare che è stata inoltrata la richiesta di ripescaggio in Eccellenza. Se invece sarà Promozione il nostro obiettivo sarà quello di migliorare quanto fatto nel 2015/2016 e non sarà facile, perchè vorrà dire arrivare primi o secondi. Mister Massari e il ds Barbero hanno fatto un ottimo lavoro".

LA GRANDE PESCA DAL CITTA' DI RIVOLI. TANTI CLUB SU MARINARO

Baldi: Aygreville. Bomber Donato (dai Red Devils) passa al Pont?

Marinaro, Bongera, Saponaro e Kevin Romeo
Marinaro, Bongera, Saponaro e Kevin Romeo

20 giugno 2016 - Parte "la grande pesca" da casa Città di Rivoli (e c'è il tecnico ex Rivarolo, Alpignano, Rosta e Union Susa Davide Gousse ancora sul mercato).

La situazione: il portiere Marsico vestirà la maglia del Venaria assieme al centrocampista Vasario (dice: "Non c'è il nero su bianco, ma l'accordo c'è"). Il centrale ex Lascaris Mignano è seguito da settimane dal Lucento (ieri la conferma di Telesca), l'esterno Xausa dal Venaria e da altri club. Per l'esterno Zucco si parla da settimane di Gassino e il club (che stasera presenterà i suoi allenatori alle 19.30) non smentisce.

Il centrocampista Migliardi, invece, ha già l'ok con il Victoria Ivest, che segue il totem rivolese Bongera e il bomber ex Città di Rivoli (poi passato alla Cbs) Tony Fina. L'Ivest corteggia, sempre assieme al Venaria, anche il difensore Rossi e il centrocampista Abruzzese. Giorni decisivi prima delle firme.

La situazione-Porrone: sul giocatore si è fiondato per primo l'Union Susa e poi il Venaria, ma il centrocampista sta cercando la quadra con gli orari di lavoro per gli allenamenti e a breve sceglierà per cosa optare.

Razvin Ardeleanu esce dal mercato (italiano): "Resterò in Romania e giocherò qui a calcio dopo l'esperienza al Città di Rivoli". E' invece sul mercato il portiere Ferrantino.

Luca Collino, come da lui stesso confermato, dopo i 18 gol con il Città di Rivoli ed un primo occhiolino alla Piscinese Riva andrà invece a rinforzare il Chisola di Boschetto. Notizia ufficiale.

L'esterno Andrea Furno ha già il biglietto di andata per via Milano, Grugliasco: andrà al Lesna Gold, dove sostituirà il partente Marco Loi (un mucchio di club sul capocannoniere del girone E 2015/2016). Ad aspettare Furno il tecnico Calabrò, il riconfermatissimo portiere Boetto (si parlava di Bruinese, resterà al 100 per cento, notizia di ieri sera), con Moretti, Laccetta, Branca, Cecchi, Cazzola, Tazoukanit e Gala assieme ai nuovi acquisti Salaniti, Hicham, Gaudino, Scannapieco e Chiummarulo.

 

I più corteggiati degli ex Città di Rivoli? Sicuramente il bomber ex Alpignano, Bsr Grugliasco e Caselle Saponaro (voci di corridoio danno per favorito il Moretta, c'è anche il Venaria) e l'esterno offensivo "Pupi" Marinaro: qui c'è già una traccia.

Una chiamata dal nuovo Fcd Rivoli è arrivata, ma non se ne farà nulla. Poi pare abbiano cercato il talentuoso giocatore Lucento, Chisola, Rivarolese, Moretta, Alpignano, Denso e Victoria Ivest ma...da fonti attendibili la società di destinazione pare non essere in questo elenco e potrebbe non essere una squadra di Eccellenza/Promozione.

 

Ancora attaccanti - "Bobo" Cravetto spazza le voci (lo cercano Piscinese Riva e Colline Alfieri) e dichiara: "Con ogni probabilità resterò al Fcd Rivoli, devo parlare con il presidente per alcuni dettagli".

Il nome nuovo per l'attacco del Pont Donnaz (ma la società ad oggi non parla di mercato, a breve le parole del nuovo direttore generale Luca Padovano) potrebbe essere quello di Davide Donato, super bomber con 27 gol dei Red Devils Verres, ex Charvensod, Fenusma e Aosta Sarre.

L'ex Pro Vercelli, Ivrea, Santhià, Valle d'Aosta e Bra Matteo Baldi, classe '85, è pronto alla firma in casa Aygreville e giorni fa il ds Zoppo non aveva nascosto le trattative in corso. Baldi è uno degli attaccanti più forti del calcio "a nord ovest", giocatori e dirigenti piemontesi che hanno giocato assieme a lui confermano le sue straordinarie proprietà tecniche.

Alessandro Beltrame, avvicinato in un primo momento all'Ivrea Banchette, resterà invece al Bollengo di De Paola. Il bomber ex Red Devils Verres Umerosky, dopo il "no" al Quincitava, sembra vicinissimo al Ponderano.

 

Eccellenza - Borgaro: il nome caldo per l'attacco resta quello di Samuele Beretta dell'Orizzonti United, ex Juventus Domo e Città di Baveno. C'è una forte concorrenza. Seguito anche Pititto del Volpiano, con conferme dal club (da dove partiranno anche Valsecchi, seguito dal Trino e Alpignano, e Amoruso, che ci ha confermato giorni fa il passaggio al Città di Baveno). Il Savigliano dopo il colpo De Peralta sogna Rignanese in uscita dal Pinerolo.

Promozione - MathiLanzese: la squadra di Binandeh ha messo al sicuro le riconferme dei senatori Cuppone, portiere, e Delfino. Sul mercato il primo passo da compiere è per l'attacco, con Persiano partito alla Denso e Monteleone al Pavarolo. Contatti con l'ex Cbs Fina.

Prima - Atletico Chivasso: attesa ad ore l'ufficialità per l'approdo in panchina dell'ex Caselle Alessandro Goria. La scorsa settimana si è parlato degli ultimi dettagli e il mister ha cercato di trovare la soluzione ad una questione extra calcio che gli impediva di allenare agli orari standard del club. Con ogni probabilità sarà proprio Goria a guidare l'Atletico Chivasso dopo Mele e Rista, ora sul mercato.

Prima - Lesna Gold: riconferma ufficiale dopo una serie di sondaggi di mercato per il portiere ex Alpignano Marco Boetto. "Resto al Lesna Gold, mi piace l'ambiente e ci sono buoni propositi per la prossima stagione. Voglio centrare l'obiettivo perso due anni fa, quando abbiamo sfiorato la Promozione".

DOPPIETTA OLYMPIC: REDAVID IN CAMPO E ALLA SCUOLA CALCIO

Vito Redavid
Vito Redavid

19 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

C'è ancora tanto tempo per rivedere le squadre in campo, ma intanto l'Olympic Collegno porta a casa una doppietta. Due piccioni con una fava.

Dal Bussoleno, infatti, arriva l'ex Juve Vito Redavid, uno dei fantasisti più geniali del calcio torinese. Notizia confermata dal ds Demasi e dal dg Lacerenza. Quest'anno abbiamo scritto: "E' un piacere vedere giocare Redavid". E lo confermiamo. Ha qualcosa di magico nei piedi, addomestica il pallone come pochi.

La doppietta consiste nel fatto che Redavid giocherà in prima squadra ma sarà anche la figura di riferimento della Scuola Calcio orange in qualità di Responsabile.

Questi tutti gli allenatori del settore da lui diretto: Ezio Stoppa ai 2001, Denis Tuniolo ai 2002, Bruno Zattoni ai 2003. In Prima Squadra l'ex Cbs Guercio.

Per quanto riguarda il mercato l'Olympic si avvicina al momento delle firme con una serie di ritrovi di possibili nuovi giocatori e la riconferma del blocco dell'anno scorso. Tra i "monitorati" ci sono Pasqualone del Lesna Gold, Mogavero e Finotello. Bomber Pace smetterà di giocare, il centrocampista Valastro verso Pianezza, l'esterno Lamberti sul mercato.

 

Sempre in Prima: il centrocampista Migliardi pronto alla firma in casa Victoria Ivest, dove sono avvicinati anche gli ex rivolesi Abruzzese e Rossi, contesi dal Venaria.

CHE TANDEM A CORNELIANO: MELLE+ERBINI! VOLPIANO, C'E' CONTA

Lucento: "ok" per Ligotti, Perrone e Bertinetti. Denso: Geografo

Da sx: Prizio a Cherasco, bomber Serta (ex Atletico Torino), Andrea Ligotti dall'Olmo al Lucento
Da sx: Prizio a Cherasco, bomber Serta (ex Atletico Torino), Andrea Ligotti dall'Olmo al Lucento
Geografo alla Denso, che colpo!
Geografo alla Denso, che colpo!
Migliardi, ex Città di Rivoli, al Victoria Ivest
Migliardi, ex Città di Rivoli, al Victoria Ivest

18 giugno 2016

 

Mercato: per l'attaccante Scutti dell'Orizzonti United, nome caldo degli ultimi giorni, torna in pista il Borgaro di Licio Russo. Ma c'è la concorrenza di Santhià, Pont Donnaz e No.Ve Calcio.

CornelianoRoero, altro colpo per l'attacco dopo quello di Fabio Melle, presentato ieri: manca solo la firma per Mario Erbini. E' lui stesso a confermare: "Andrò al CornelianoRoero". Un grande acquisto. La punta classe '91 nata in Sicilia ha giocato in Mazara del Vallo, Vigor Lamezia Terme, Marsala, Gassino e Bra.

Tornando al Borgaro (Sansone già ufficiale a Settimo, per Geografo accordo trovato con la Denso) per la difesa spunta il nome di Grillo del Pinerolo, mentre per l'attacco è avvicinato al club di Perona il '97 del Volpiano Pititto.

Lucento: mister Telesca innesca il turbo sul mercato. In entrata la punta Ligotti dall'Olmo, Perrone dall'Asti e per la difesa l'ex Juve, Toro e Sudtirol, in arrivo dalla Cbs, Bertinetti. Da settimane si fanno invece i nomi dell'ex Città di Rivoli Mignano e di Cellamaro, ex Pinerolo e Brandizzo, due difensori centrali. Per la porta trattative per i baby Chisari dell'Alpignano e Calabrò della Santostefanese.

Cherascheseoltre al centrocampista Pirrotta ex Bra e Juve (avvicinato inizialmente al Fossano) arrivano il difensore ex Chieri Prizio, la punta ex Tortona Atomei, l'ex Gassino Matteo Capocchiano, l'ex Cuneo Nastasi (centrocampista) e l'ex Settimo Esposito.

Volpiano: la società è pronta a ripartire dal tecnico Luca Conta. Nelle ultime ore era tornato a circolare il nome dell'ex MathiLanzese Pasquale Romagnino.

 

Promozione.

Venaria: interessano gli ex rivolesi Rossi e Abruzzese, ma da fonti certe i giocatori sarebbero più vicini al Victoria Ivest. Bomber Serta domenica mattina: "Ancora nessuna ufficialità". La quotazione attuale per il ritorno dall'Atletico Torino al Venaria è 80%.

La Denso fa sul serio. Geografo (ex Villalvernia, Lavagnese e Borgaro, classe '93) e Persiano (bomber ex Lascaris, Volpiano, MathiLanzese) sono due pezzi da novanta.

Due attaccanti accostati alla Piscinese Riva dove mister Gambino cerca una prima punta dal gol facile: "Bobo" Cravetto dell'Fcd Rivoli e Lorenzo Pasqualone del Lascaris. Entrambi sono già stati riconfermati nei rispettivi club e Cravetto, in particolare, fa parte della lista dei 12 pilastri rivolesi: Volante, Pavan, Piroli, Pantaleo, Cervino, De Rosa, Cravetto, Dilonardo, Montalti, Montanino, Carrassi, Ferone. Con loro Grancitelli, granitico difensore ex Pinerolo, e sempre dal Pinerolo l'attaccante Sardo, vera ciliegina sulla torta. In più stiamo seguendo in queste ore la vicenda-Gatti (sotto tutti i dettagli che riguardano il '98 del Pavarolo, di proprietà dell'Alessandria): è corsa col Saluzzo.

Una precisazione: l'Alessandria (tramite il nuovo direttore sportivo arrivato da 20 giorni) ha già fatto sapere ai club che non ci saranno problemi a spostare il giocatore seguendo la sua volontà, sia per quanto riguarda Saluzzo, sia per Rivoli, sia per eventuali altre destinazioni.

GRECO FERLISI, CUORE DI VENARIA: "HO DECISO, E' SAN MAURO"

L'ufficialità dopo 20 giorni bollenti. Gatti: è ancora tutto in gioco

18 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

"Porto dentro i colori del Venaria. Questa squadra fa parte di me, del mio presente e del mio passato, ma anche del mio futuro perchè sarò sempre legato a questo club. Abito a un chilometro dal campo, tanto per capirci...Oggi, a 38 anni, è però il momento di una scelta importante. Ci ho pensato 20 giorni, ho valutato, riflettuto e ascoltato me stesso, poi anche gli altri. Oggi voglio prendere un treno che potrebbe non passare più. Vado al San Mauro".

 

E' ufficiale. Con queste parole Nino Greco Ferlisi, uno dei superbomber degli ultimi 15-20 anni del calcio piemontese (verso i 300 gol in carriera), ha deciso. Va al San Mauro e lascia Venaria, dove hanno provato in tutte le salse a trattenerlo e fargli cambiare idea. In tutto ciò il bomber è stato chiamato da almeno altri cinque club, tra cui Atletico Chivasso (società che sta crescendo molto, sotto tutti i punti di vista) e la Piscinese Riva pare avesse più di una mezza idea.

 

Greco Ferlisi, nato a Torino, origini siciliane della provincia di Agrigento: "Ho avuto sensazioni positive sia la prima volta che sono andato a San Mauro, sia la seconda e sia la terza. La società, mister Berta e i compagni di squadra mi hanno coinvolto in questo progetto triennale che nasce ex novo e a me è arrivata un'offerta irrinunciabile. E' un "sì" che deriva dall'aver valutato tutto. Il gruppo, la possibilità di vincere ancora, cosa a cui tengo molto, l'ambiente, le conoscenze che ho nel club e c'è anche qualcosa di extra-calcio che interessa la mia vita e che ho dovuto tenere in considerazione. Certo, è stata una scelta dolorosa. Ripeto, a Venaria lascio un pezzo di cuore, persone speciali e ricordi indimenticabili. Ho provato le stesse sensazioni quando ho scelto il Caselle, ma ora è diverso. Si chiude un capitolo. Posso soltanto dire di essere orgoglioso di aver vestito i colori dei cervotti".

Un solo rimpianto a Venaria: "Quest'anno ci siamo salvati ed è stato un mezzo miracolo per come era partita la stagione. Ecco, questa salvezza non è stata festeggiata in nessun modo particolare (l'aveva dichiarato anche mister Piazzoli un mese fa, nda). In società è passato tutto come un fatto normale e questo, senza polemiche, mi è dispiaciuto molto. Io sono fatto così, ho bisogno di sentire entusiasmo e di un ambiente acceso, che ti fa sentire ancora un giocatore a 38 anni".

San Mauro dà al bomber proprio questa possibilità: "C'è voglia e ambizione, parte un nuovo corso e la cosa è molto stimolante. Questa volta penso a me. Ci metto il cuore in queste scelte (si vede e si sente da come il bomber parla, nda) e oggi dopo attente valutazioni sento di dover cambiare società".

 

E' quasi superfluo raccontare chi è Greco Ferlisi, ma ripercorriamo le tappe salienti della sua carriera: 10 anni al Toro, fino alla Primavera...LEGGI TUTTO!

Federico Gatti, ormai è corsa a due: Saluzzo o Rivoli?
Federico Gatti, ormai è corsa a due: Saluzzo o Rivoli?

18 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Ultim'ora: davvero bollente il telefono di Federico Gatti, il '98 del Pavarolo sicuramente più ricercato nel dilettantismo piemontese. Alto, possente, piedi molto educati, fuoriquota, attaccante e assist-man residente a Chieri: ovviamente un mucchio di club si sono fiondati su di lui. Le ultime società che lo hanno cercato sono Cheraschese e ProSettimoEureka, ma il duello vero da fonti certe ci risulta che sia tra Fcd Rivoli e Saluzzo.

Un primo sondaggio positivo avvenuto a Rivoli sarebbe ora in discussione a seguito di un incontro segnalato in casa Saluzzo e avvenuto ieri sera tra il ds Pagliero, il presidente Boretto, mister Rignanese, Gatti e il papà, in quanto il classe '98 è ancora minorenne. Gatti è poi partito per la Sicilia, dove adesso si trova in vacanza. Sembrava tutto definito, invece...il giocatore nella serata di sabato: "Ancora nulla di ufficiale, sono indeciso. Nei prossimi giorni sceglierò in modo definitivo".

Confermato a Saluzzo il trasferimento dell'attaccante esterno Alberto Favale dalla Denso.

 

Ancora mercato: voci di corridoio confermano come Pasquale Romagnino sia nuovamente vicino al Volpiano dopo l'accordo sfumato in casa Atletico Torino (è arrivato Vanacore). Prima Categoria: il portiere Boetto quotato al 51% al Lesna Gold e al 49% verso la Bruinese. Tanti club seguono Marco Loi, capocannoniere del girone E di Prima 2015/2016, avvicinato anche lui alla Bruinese: ipotesi difficile da realizzarsi, dalle informazioni recuperate. Più probabili altre destinazioni al momento top secret.

L'esterno Scannapieco, ex Meroni in passato alla Cavese, al Lesna Gold di Calabrò. Il centrocampista Valastro (quest'anno all'Olympic Collegno) sarebbe pronto a firmare al Pianezza per chiudere la sua carriera coi colori del cuore, il rossoblù.

 

Seconda: l'Ardor Torino di Alessio Negro ripartirà sul campo a settembre dopo l'impresa-Prima sfiorata ai playoffs ed un campionato esaltante. Mercato: arrivano Daniele Burzio e Gabriele Tartara dal San Mauro, più Alessandro Senore. Molto vicini anche il portiere Dario Faolisi e il centrocampista Stefano Conte. Riconfermato il blocco 2015/2016, resta all'Ardor il gioiello Florin Negrescu, attaccante di grandissima forza ed esperienza.

MONTELEONE A PAVAROLO. FOSSANO-ARMANDO, SETTIMO-SANSONE

De Peralta a Savigliano. L'ex Juve e Bra Pirrotta va alla Cheraschese

17 giugno 2016 - Foto-notizie: Giuseppe Sansone, ex Lascaris e Bsr Grugliasco, passa ufficialmente al Settimo in Eccellenza. Ecco l'esterno offensivo e seconda punta in foto con mister Viola.

Comunicato da Fossano: "Il Fossano Calcio 1919 comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Paolo Armando. Esterno offensivo di prospettiva, è lui il primo innesto per la prossima stagione. La giovane età (classe ’98) e l’esperienza in Eccellenza (maturata quest’anno al Pedona) ne fanno un giocatore ideale per la linea verde di Viassi. Armando verrà regolarmente tesserato il 1 luglio, per prendere parte alla stagione sportiva 2016-2017". 

Nelle foto in basso, la presentazione ufficiale di bomber Melle (in arrivo dalla Pro Dronero) a Corneliano. Nella foto in basso a destra con il presidente Sobrero.

A Dronero non arriverà il bomber De Peralta, dato praticamente ufficiale al Savigliano di Milani. Pirrotta, centrocampista del Bra ex Juve, Borgosesia, Asti e Verbania, avvicinato al Fossano, dichiara: "Vado alla Cheraschese".

Domani: un gran colpo a Collegno...

 

Mercato allenatori: tra i tecnici liberi ci sono due mister che hanno fatto molto bene quest'anno, ovvero Stefano Bertelli e Stefano Massari, arrivati in griglia playoffs in Promozione rispettivamente con Piscinese Riva e Pont Donnaz.

E poi: Davide Gousse (Città di Rivoli, 27 punti in 15 gare nel girone di ritorno con una società destinata a sparire, battute Pont e Rivarolese), Alessio Veneziano (Cnh Industrial, 43 punti al timone di una squadra neopromossa, terzo posto nel girone di ritorno per rendimento dietro a Nolese e La Chivasso) e due mister che curiosamente hanno visto interrompersi la loro avventura da primi in classifica. Si tratta di Mele, ex Atletico Chivasso in Prima, e Cellerino, che ha vinto il titolo col Brandizzo in Promozione.

17 giugno 2016 - Che sofferenza, ma che goduria, oggi per la nostra Italia! Un gol del peggiore in campo Eder ci porta agli ottavi: 1-0 alla Svezia, ciao Ibra! Un bello schiaffo dopo il biscotto che non avevamo mai digerito. Il calcio è proprio strano, primo tempo orrendo e partita risolta da una genialata di un giocatore che aveva sbagliato persino gli stop più elementari. Va bene così!

 

Due notizie in Eccellenza. Danny Monteleone dal MathiLanzese al Pavarolo: notizia ufficiale confermata dal giocatore e da mister Ballario. Un gran colpo per l'attacco della squadra neopromossa in Eccellenza con la vittoria della Coppa Piemonte: battuto al fotofinish il Lucento.

Assieme a Monteleone la società si assicura anche un '98 molto interessante, ovvero l'ex Chieri e Cuneo Di Battista, ruolo terzino sinistro.

Il Savigliano di Milani si assicura invece il bomber De Peralta, che sembrava ad un passo dal ritorno alla Pro Dronero. A breve l'ufficialita' per l'ex Busca e Asti.

 

Altre notizie: su Scutti dell'Orizzonti United si inserisce anche il Santhià. Il Gassino potrebbe portare alla firma l'esterno Zucco, ex Città di Rivoli. Daniele Monteleone non resterà al Lucento in Eccellenza. Il bomber Fina (in uscita dalla Cbs) è avvicinato al Victoria Ivest di Barbino e al MathiLanzese di Binandeh. Sempre l'Ivest sembra vicinissimo al centrocampista ex Rivoli Migliardi (praticamente certo il suo arrivo). Contatti con Rossi, Abruzzese e Bongera, anche loro ex Città di Rivoli.

Caselle: potrebbe arrivare Savella dal Cnh Industrial. Bobbio, invece, è accostato al nuovo Volpianese Mappano, mentre Mondino potrebbe finire al Vanchiglia.

Due colpi per il Corio, neopromosso in Prima e pronto per far firmare Magnetti e Valpreda.

PEDONA: MACAGNO DT. CORSARO DA VILLAFRANCA ALL'INFERNOTTO

Atletico Chivasso: Rista non confermato. In pole position Goria...

16 giugno 2016 - Comunicato su web da parte dell'Atletico Chivasso: "La società, con in testa il presidente Giampiero Pitzalis, comunica che da ieri sera il tecnico Riccardo Rista non siederà più sulla panchina rossonera. La società ringrazia Rista per il grande impegno offerto in questi sei mesi e gli augura il meglio per il futuro. In settimana verrà comunicato il nome del nuovo allenatore".

Dalle informazioni in nostro possesso, per la panchina, c'è in pole position l'ex Caselle Goria, nome già avvicinato al club da circa una settimana, ma con quotazioni al rialzo negli ultimi giorni. Staremo a vedere nel fine settimana cosa succederà.

 

Ufficiale: l'ex Pinerolo, Giaveno, Saluzzo, Airaschese, Cavour e Castagnole Pancalieri Tony Corsaro dal Villafranca all'Infernotto. C'è la conferma del giocatore.

 

In uscita dal Boves (dove è arrivato De Simone) Riccardo Macagno si accasa al Pedona come direttore tecnico nel club che sarà guidato in Eccellenza da Gabriele Cordero.

RIVAROLO: MORETTO? ANCHE PONT SU SCUTTI. BONOMO A S.MAURO

Picollo e Marchetti alla Piscinese. Prima: Digiandomenico-Bussoleno

Rocco Antonio Moretto (Pont): la Rivarolese non si nasconde e vorrebbe ingaggiarlo
Rocco Antonio Moretto (Pont): la Rivarolese non si nasconde e vorrebbe ingaggiarlo

16 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Circa 30mila click in questi giorni interlocutori dal punto di vista calcistico su Sportovest.com. Continuate a seguire il mercato, a segnalarci gli spostamenti dei giocatori via social o mail (la linea è: verificare sempre con le società o i protagonisti delle notizie) e continuate a conoscere le aziende-partner del sito!

 

Il mercato procede a tutta birra verso le firme (a breve inizieremo a dire "nero su bianco"), ma intanto impazzano voci di mercato. Anche oggi "#QualcosaSiMuove".

San Mauro, altro colpo: è fatta per Luca Bonomo, lo conferma il club. Un altro rinforzo importante, che sia Prima, che sia Promozione, per mister Berta. Bonomo, ex Brandizzo e Vanchiglia, arriva da mezza stagione al MathiLanzese e mezza al Lucento. Ricapitoliamo gli acquisti del nuovo San Mauro: Saracino-Schinco-Corbo dalla Denso, Di Matteo e il portiere Dazzini dall'Atletico Torino, vicinissimo...Greco Ferlisi. E in questo caso la rosa avrebbe una ciliegina sulla torta. Si lavora anche per Maio, difensore centrale ex Venaria, Di Marco, Mazza (Borgaro) e Di Vanno (BarcanovaSalus).

Rivarolese, mattone su mattone: l'opera d'arte di mister Scardino e dei suoi ragazzi (Promozione spendendo pochissimo e con 26 punti in più rispetto all'anno scorso, tramite playoffs) va adesso ritoccata per l'Eccellenza.

In attacco molto dipenderà dalla decisione del bomber D'Agostino (24 reti e capocannoniere di Promozione B). Entro lunedì dovrebbe essere tutto più chiaro. La società ieri sera, in occasione di una cena, ha ritrovato tutti i giocatori e ovviamente ha chiesto a D'Agostino una scelta a giorni. Ci sono buone possibilità che resti, ma c'è anche un'offerta (tra le tante) "...ad una cinquintina di chilometri" secondo voci di corridoio.

Sondate le punte Amoruso del Borgomanero (ma pare andrà al Città di Baveno, ottima offerta per lui, manca solo l'ok del Volpiano proprietario del cartellino), Monteleone del MathiLanzese (l'offerta migliore sarebbe quella del Lucento, secondo fonti attendibili, ma occhio al Pavarolo e non solo) e la seconda punta Scutti dell'Orizzonti United (anche in questo caso c'è una società davanti a tutti e sembra essere il Pont Donnaz, ma c'è da correre assieme a Borgaro, Corneliano e No.Ve Calcio...).

Il nome caldo, quello più vicino alla Rivarolese, in queste ore è quello di Moretto, centrale del Pont. Con l'arrivo di Cretaz lui potrebbe partire, ma aspettiamo conferme dalla Valle d'Aosta. La squadra di Scardino è seriamente intenzionata ad ingaggiarlo, anche perchè Franzino (tra i protagonisti della cavalcata in Promozione) a giorni saprà di più su alcuni accertamenti ad un legamento del ginocchio destro. Con due mesi di stop Scardino lo ritroverebbe in campo in tempo, ma il rischio è che stia fuori 6 mesi.

Piscinese Riva: c'è la conferma del club e del giocatore. Arriva a Piscina l'ex Cheraschese Andrea Marchetto, difensore centrale del '90 che Gambino ha già allenato a Saluzzo, ex anche del Villafranca. E poi dal Settimo ecco il valsusino Davide Picollo, esterno sinistro.

Nolese: tanti nomi avvicinati al club neopromosso in Promozione, ma per ora top secret. L'ufficialità c'è soltanto per il classe '98 Andrea Lucia, ex Lucento. Il bomber Naretto, ad oggi, sembra intenzionato a rimanere alla Nolese. Era finito nel mirino, tra i tanti club, del La Chivasso.

In Prima Categoria Denis "Ziege" Digiandomenico si trasferisce dal Rosta al Bussoleno: giocherà in prima squadra e allenerà nel settore giovanile.

HABEMUS MISTER: RINO VANACORE ALLENERA' L'ATLETICO TORINO

Rino Vanacore  e a destra Marchetti
Rino Vanacore e a destra Marchetti

16 giugno 2016 - Come da "pronostico" del ds Santomauro è Rino Vanacore, dai Giovanissimi 2002, il tecnico pescato in casa dall'Atletico Torino. Così è deciso, l'udienza è tolta, dopo l'accordo trovato e poi sfumato con l'ex MathiLanzese Pasquale Romagnino. Sarà Vanacore, tecnico che gode dalla grande fiducia della società per il suo ottimo lavoro, il nuovo timoniere in Promozione. A breve la parole del mister.

 

Santostefanese. Ad oggi nessuna novità per il possibile cambio di presidenza (l'attuale presidente è Fiorenzo Bosio).

Mercato: Luca Collino al Chisola da Boschetto. L'attaccante è reduce da 18 gol con la maglia del Città di Rivoli e conferma il trasferimento. Si era parlato anche di Piscinese Riva, visto il suo ottimo rapporto con Gambino. Ma Collino è un nuovo giocatore del Chisola, che praticamente ha confermato tutto il blocco dello scorso anno aggiungendo due ottime pedine come Barison (234 gol dal 2004) e Collino.

Fossano: voci di corridoio portano negli ultimi giorni a Pirrotta del Savigliano, centrocampista. Sogno Marco Montante (Bellinzago, ex Cuneo, Chieri e Bra) per l'attacco.

AYGREVILLE, COME NEL CICLISMO: "GRUPPO COMPATTO" CON RIZZO

15 giugno 2016 - Calcio (a) Champagne. Non c'entra niente la canzone di Peppino di Capri, ma è in questa bella località della Valle d'Aosta, ad un passo da Villeneuve, che l'Aygreville ripartirà nella stagione 2016/2017. Un quarto d'ora da Aosta, 60 chilometri al confine piemontese con Pont Saint Martin.

Qui l'Eccellenza è salva, perchè ai playout le Aquile si sono fatte valere ed è andata più che bene: 0-0 con l'Omegna al 90', e poi al 120' alla fine dei supplementari, e la stagione è salva con 43 punti dopo i 65 del 2014/2015. Un altro film.

Il nuovo mister Alberto Rizzo (che vinto il titolo in Prima e Promozione ad Ivrea e Quincinetto) vuole dimenticare al più presto la parentesi al Valle d'Aosta, ovvero dove aveva iniziato lo scorso agosto: zero punti in sei partite in un'annata storta per un club che oggi potrebbe passarsela meglio viste le tante sanzioni inflitte dal Giudice sportivo. Anche i "cugini", però, si sono salvati con il capolavoro di Cusano: 43 punti (sempre ai playout col Santhià) e soprattutto un girone di ritorno spettacolare, con 30 punti in 17 gare, meglio addirittura del Borgaro, dell'Orizzonti e dell'Alpignano.

Idee chiare per il prossimo anno in casa Aygreville. Il ds Simone Zoppo: "Riconfermare tutti e trovare uno-due attaccanti che ci assicurino un buon numero di gol. E' il nostro primo obiettivo. Lopez è tornato in Argentina, per cui qualcuno arriverà. Stiamo facendo alcune valutazioni e parlando sicuramente col bomber Baldi. Rizzo? E' un allenatore giovane, ma allo stesso tempo esperto. Conosce i giocatori ed è convinto che si potrà fare bene nella prossima stagione. Siamo fiduciosi". E a proposito di giocatori: il blocco è riconfermato in toto, dai senatori Cuneaz, Furfori e Rega (due '87, un '88), ai '98 Glarey e Prola, che hanno fatto molto bene.

 

Le valdostane nel girone di ritorno in Eccellenza A

Squadre P G VC VF PC PF NC NF GF GS
VIRTUS VERBANIA 39 17 6 6 1 1 2 1 37 17
STRESA SPORTIVA 34 17 6 4 1 2 2 2 23 16
CITTA' DI BAVENO 31 17 5 4 1 3 2 2 27 18
VALLE D'AOSTA 30 17 5 4 1 3 2 2 24 21
BORGARO 29 17 4 5 3 3 2 0 21 15
ORIZZONTI UNITED 29 17 5 3 2 2 2 3 25 16
ALPIGNANO 29 17 4 4 1 3 4 1 23 18
AYGREVILLE 27 17 5 2 1 3 2 4 21 15
NO.VE CALCIO 26 17 5 2 2 3 1 4 32 22
VDA CHARVENSOD 25 17 5 2 2 4 2 2 25 21
JUVENTUS DOMO 20 17 6 0 2 7 0 2 32 32
J. BIELLESE 19 17 2 3 5 3 1 3 22 24
OMEGNA 19 17 1 3 3 3 5 2 22 25
VARALLO POMBIA 17 17 4 0 2 6 3 2 27 30
BORGOMANERO 16 17 3 0 1 6 4 3 21 30
SANTHIA' 15 17 1 3 5 5 2 1 12 23
IVREA BANCHETTE 13 17 3 1 5 7 0 1 13 35
VOLPIANO 4 17 1 0 8 7 0 1 11 40

COLPO DI SCENA: ROMAGNINO-ATLETICO TORINO, SALTA TUTTO

15 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Colpo di scena (ore 15.15): soltanto ieri sera annunciavamo l'ex MathiLanzese Pasquale Romagnino sulla panchina dell'Atletico Torino in Promozione. C'era l'ufficialità, ma un nuovo incontro ha cambiato totalmente gli scenari. Romagnino in sintesi: "Non c'è stata la chiarezza necessaria, non andrò all'Atletico Torino".

Il ds Santomauro: "Confermo, alla fine è saltato tutto. Romagnino si è dimostrato professionalmente molto preparato e ieri sera io ero molto positivo su tutto, ma ritrovandoci nuovamente è mancato un punto d'incontro su alcuni aspetti decisivi. Questa sera io, Cocchi e il presidente Arcella ci riuniremo per trovare una soluzione definitiva. Non ho problemi ad espormi e a dire che il mio nome è Vanacore, tecnico giovane e competente in forza ai Giovanissimi. Io pescherei in casa. In questo caso mi metterei io per primo in discussione dovendo cercare una decina di giocatori sul mercato. Noi comunque siamo uno staff e le decisioni vogliamo prenderle in sintonia, consultandoci. Stasera valuteremo tutto e poi vedremo".

 

Dalla Denso il ds Giuseppe Macchi, pronto per nuovi colpi dopo l'ok del bomber ex Lascaris e MathiLanzese Marco Persiano. Un commento di mercato: "Posso dire che il San Mauro con Schinco ha fatto davvero un ottimo acquisto. E' una grande persona e con noi si è comportato come un vero professionista".

 

Borgaretto: Zingales ('89 terzino ex Pertusa), Alberti (centrale '83 ex Pertusa) e Cozzi ('82 terzino anche lui ex Pertusa e Vanchiglia), ecco un nuovo piatto tris per la rosa di mister Livieri. Tutti e tre i giocatori sono pronti per la firma.

LISTA DEI CATTIVI: CHI SI E' COMPORTATO MEGLIO CON GLI ARBITRI?

Eccellenza: 1 Albese 2 Stresa 3 Alpignano 4 Pro Dronero 5 Santhià 6 Saluzzo

Promozione: 1 Oleggio 2 Cit Turin 3 Alicese 4 Piedimulera 5 PiscineseRiva 6 BarcaSalus

Prima: 1 Crevolese 2 Bianzè 3 Castellettese 4 Perosa 5 La Sorgente 6 Valsessera

Seconda: 1 Tetti Francesi Rivalta 2 Val Vaira 3 Pol. Grand Paradis 4 Genola 5 Cortemilia

Terza: 1 Real 909 2 Aurora 3 Atletico Chatillon

 

Coppa Disciplina Lnd per le prime tre. Il comunicato Lnd: tutti i punteggi e le classifiche

CRETAZ, A PONT LAVORI IN CORSO: "GRAZIE DI TUTTO RED DEVILS"

Prima: Venini a Caselette, raduno a Rosta. Balla-Valdruento, si parte

L'ultimo scatto dei Red Devils: la vittoria del campionato di Prima, girone C. A dx Venini: Caselette
L'ultimo scatto dei Red Devils: la vittoria del campionato di Prima, girone C. A dx Venini: Caselette

14 giugno 2016 - Ultim'ora Prima Categoria: il Caselette ed il tecnico Ivan Musso confermano il primo trasferimento in maglia verde. E' quello di Umberto Venini, ex Cossatese, LottoGiaveno, Borgaro e Alpignano tra le tante esperienze in Piemonte, in arrivo per il centrocampo dalla Bvs.

Sansone e Rizzi sul mercato. L'ex Bvs e Vanchiglia Davide Rizzi, centrocampista centrale e mezzala, si è trasferito ad Avigliana (campionato vinto con la Bvs di Romagnino nel 2011) e pare per motivi logistici non possa riconfermare la sua presenza al San Mauro. Per questo sarebbe pronto a valutare nuove soluzioni.

Sul mercato anche Giuseppe Sansone, in uscita da Borgaro in Eccellenza. Per l'esterno offensivo e seconda punta, ex Bsr Grugliasco, alcuni contatti con Settimo e Denso, ma non si è arrivati alla fumata bianca.

Matteo Balla e il suo Valdruento. Ben 22 anni in panchina per il nuovo tecnico del Valdruento, ex Lascaris, Lucento, Savonera e Chisola, che ritroverà molti volti noti "made in Lascaris". Uno su tutti, Negretto. Giocatore di fondamentale importanza in campo e nello spogliatoio. Balla ha iniziato il 2015/2016 nella prima squadra del Chisola, dopo aver allenato la Juniores: "Sono pronto per questa nuova sfida. In due settimane ho parlato con tutti i giocatori e sono felice di aver trovato piene adesioni al nuovo corso. La società mi ha subito colpito, in Prima si è confermata su buoni livelli grazie al lavoro di mister Urbano. Ora tocca a me, ho accettato volentieri per rimettermi in gioco e sono contento di questa scelta. Credo che le motivazioni siano alla base di tutto, io e questi ragazzi ne abbiamo moltissime perchè inizia un nuovo cammino e ci saranno nuove dinamiche. Siamo curiosi per composizione del girone, ad oggi non vogliamo esporci troppo. Confermo il trasferimento della punta Andrea Galizia, arriveranno complessivamente 3-4 rinforzi oltre a due giovani".

Il vero segreto del Valdruento degli ultimi anni è stato appunto il solidissimo gruppo. Si ripartirà dai più "vecchi" (ma sono giovanotti) De Rossi e Mautone, con loro confermatissimo bomber Sanna, Negretto, Nosrallah, Amaral, Senatore, Battaglia, Torassa, D'Ortenzi, poi c'è l'ok per i prestiti di Nicolè e Bettineschi e qualcosa è filtrato per i nuovi ingressi: Giuliani e Garzia (sarebbero di ritorno dal Rapid), più il '96 ex Lascaris Sacco.

Rosta, primo raduno: questa sera prima sgambata (grigliata mista) in casa Sporting, con in campo giocatori riconfermati e possibili nuove pedine della rosa di Baron.

 

14 giugno 2016 - Sono ore decisive per la costruzione del nuovo Pont Donnaz Hone Arnad. Prima di soffermarsi sui nuovi ingressi (e ce ne saranno) il nuovo mister Roberto Cretaz, ex Red Devils Verres, si sta concentrando sulle riconferme dei giocatori del 2015/2016. L'ingaggio del tecnico ha smosso una situazione di "stallo" sia dal punto di vista tecnico (Massari era rimasto per due stagioni), sia sotto il profilo organizzativo (nuovo sponsor al Pont, proprio da Verres), infine dal punto di vista societario (dimissioni per Barbero, team manager Giovenzi). A Pont, insomma, si respira un'aria nuova.

E si parte da una figura di grande esperienza. Cretaz, che abita nella zona del forte di Bard e che ben conosce le dinamiche del calcio piemontese e valdostano, ha giocato nella Pro Vercelli (C2), nella Biellese (C2 e D), nel Monza (due anni in B) e poi in Novara, ancora Pro Vercelli, Brescello in C1, Pro Sesto, Cossatese, Cuneo, più quattro campionati vinti con Canavese, Alessandria, Pro Vercelli e Carpi. Curiosità: solo un infortunio ha bloccato Cretaz nell'inserimento definitivo nella Reggina che nel 1998/1999 guadagnò la serie A con i tecnici Gustinetti e Bolchi, con i vari Cozza, Possanzini e Fabio Artico (amico di Cretaz, oggi valdostano anche lui). Al posto di Cretaz a Reggio Calabria arrivò Firmani.

Oggi però è una storia nuova. Cretaz prima del futuro si sofferma sul passato: "Intanto un grazie immenso ai Red Devils. Ho martellato i giocatori tutto l'anno al 100 per cento, abbiamo fatto qualcosa di eccezionale tutti insieme, con il cuore sempre oltre l'ostacolo da parte dei ragazzi. E' anche grazie ai campionati vinti in Seconda e Prima a Verres se adesso ho questa nuova possibilità". Sul Pont e su Massari: "Lui ha fatto un mezzo miracolo e questo va detto. I suoi numeri saranno difficili da ripetere, ma proveremo sicuramente a far meglio".

Ecco come nasce l'avventura al Pont: "Inizialmente c'era l'intenzione con Giovenzi di rimanere a Verres, dove si ipotizzava un accordo ed una collaborazione tra i club principali della città. Col passare dei giorni l'intesa non è stata trovata e si è inserita invece una chiamata da parte di un dirigente del Pont. Gli scenari sono poi cambiati totalmente, come è normale in questa fase di mercato. Io e Giovenzi abbiamo sposato il progetto e siamo felici di ripartire insieme al Pdha". Cosa resterà dei Red Devils? "Non conosco i dettagli, credo e spero che l'iscrizione al campionato di Promozione possa essere effettuata".

Voci e notizie pubblicate in Valle d'Aosta danno in uscita dal club orange "i tre moschettieri" Sterrantino, Garbini e Menegazzi, che di solito se si muovono lo fanno tutti assieme, senza baffo alla francese. Parola al mister Roberto Cretaz: "Ad oggi nessuna ufficialità. I ragazzi dell'anno scorso saranno valutati e incontrati tra lunedì e mercoledì". Su Baldi (Aygreville) e Rovira (Charvensod): "Rovira credo resti allo Charvensod, Baldi mi risulta che stia valutando altre soluzioni".

Ad oggi Cretaz non si sbilancia (giustamente) più di tanto, ma ammette che cercherà "...di portare a Pont alcuni giocatori dei Red Devils". Intanto il centrocampista Menegazzi smentisce la voce-Quincitava, vista la forte rivalità tra i club: "L'ho letto su un giornale locale, secondo qualcuno sarei andato a parlare lì. Smentisco fortemente. Spero di restare a Pont, qui abbiamo lavorato bene e ora possiamo andare a fare le cose con professionalità con Cretaz, cosa che ci è mancata in questi due anni nonostante due terzi posti consecutivi". Anche bomber Sterrantino e Garbini si allineano alle parole del regista ("Ad oggi non esiste la pista Quincitava"), poichè stanno aspettando le mosse di Cretaz e della dirigenza per muoversi eventualmente di conseguenza. Ore decisive a Pont, dove eventuali scelte potrebbero creare un effetto domino, positivo o negativo, sul mercato di altri club che sono lì alla finestra (non facciamo nomi ma geograficamente siamo lì, da Aosta al Canavese...).

MARMO, FESTA A SORPRESA A GRUGLIASCO. FURNO: LESNA GOLD!

14 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Una bella serata grugliaschese. Alessio Marmo, bandiera del Bsr, ha lasciato il calcio, un'avventura durata 23 anni (qui l'articolo completo di qualche settimana fa): moglie, famiglia, amici e compagni di squadra lo hanno "distratto" per tutto il pomeriggio (trovando qualsiasi scusa in settimana) e lo hanno fatto arrivare al campo in via Leonardo da Vinci alle 19.50 dove lo aspettava la sorpresa. Un centinaio di invitati, una cena a buffet, regali, striscioni (come "Ridacci le tibie", emblematico...) e poi tutti a guardare l'Italia vittoriosa col Belgio dentro il bar del club. Tra i mister presenti c'erano Marangon, nuovo allenatore del Bsr Grugliasco, il collaboratore Yano (ex Nazionale del Giappone con Zaccheroni, curriculum eccezionale), Telesca del Lucento (su Barison ha detto: "Era già in vantaggio il Chisola quando ci siamo inseriti noi") e l'ex Reggina e Bsr Faghino, adesso al Settore Giovanile proprio del Chisola.

La sorpresa, in realtà, l'ha fatta proprio Marmo. Era infatti in programma una partita top secret con i compagni di mille avventure, ma Alessio si è fatto male in uno dei tornei di giugno ed è arrivato zoppicante e con la gamba fasciata al campo. Niente partita. Un'altra perla? Alcuni amici di Marmo hanno guardato il match Italia-Belgio su un tavolo fuori dal bar con la diretta in streaming sul tablet, esultando così "in differita" un minuto dopo il gol di Giaccherini e un minuto dopo il gol di Pellè (già festeggiati in tempo reale al bar con la diretta di Rai1). Hanno ancora il dubbio che sia finita 4-0. Epico.

Marmo: "Sorpresa stupenda, bellissimo vedere così tanta gente. Tutti anche solo con un semplice sguardo o abbraccio mi hanno fatto emozionare. Ho dato l'anima per questo magnifico sport e quest'ambiente, ma anche ricevuto moltissimo. A tutti voi una sola parola...Grazie di cuore!".

 

>>>>>>>>> Il video

Furno (a sx) in una grande partita del Città di Rivoli: 2-1 al Pont
Furno (a sx) in una grande partita del Città di Rivoli: 2-1 al Pont
Collino
Collino

Boetto (Lesna Gold)
Boetto (Lesna Gold)

14 giugno 2016 - Ultim'ora: l'ex Città di Rivoli e Villar Perosa Luca Collino, attaccante che quest'anno ha segnato 18 gol sotto al Castello in Promozione, è pronto a vestire la maglia del Chisola. Niente Piscinese Riva, dunque, club al quale era stato inizialmente accostato. Per il Chisola una squadra sempre più da urlo: il peso dei 234 gol di bomber Barison (sotto il dettaglio), le conferme dei senatori e di Boschetto, ora il "sì" anche di Collino.

 

A Fossano circola con sempre maggiore insistenza un nome per il centrocampo di Viassi: Domenico Pirrotta, ex Borgosesia, Asti, Bra e Savigliano tra Eccellenza e serie D.

 

14 giugno 2016 - Ultim'ora: Andrea Furno, ex Città di Rivoli (una vita all'Alpignano...) si trasferisce al Lesna Gold di Calabrò. La notizia è stata confermata in questa mattinata dalla società (bel colpo per il ds Culcasi) e dallo stesso giocatore, dopo che il club lo ha inseguito per una decina di giorni prima del "sì'. Ora manca solo la firma.

Furno fa parte di una rosa inevitabilmente sgretolata a seguito della fusione tra Brandizzo e Città di Rivoli. Così praticamente (quasi) tutti i giocatori rivolesi sono finiti sul mercato.

Il Lesna Gold, in questo momento, oltre che con Furno ha già trovato l'accordo per il portiere ex Rosta Salaniti, per il centrocampista ex Moncalieri, Lucento e Borgaretto Daniele Gaudino, per l'ex serie B marocchina e serie D col Moncalieri Naaiji Hicham e per il bomber ex Meroni Chiummarulo. Si ripartirà dal blocco composto da Boetto, Moretti, Laccetta, Branca, Cecchi, Cazzola, Tazoukanit e Gala più altri innesti già annunciati dal ds Culcasi.

Il capocannoniere del girone E 2015/2016 Marco Loi, invece, è sul mercato.

 

14 giugno 2016 - Una sfilza di nomi in casa Saluzzo in Eccellenza. Tutti confermati come "possibili obiettivi" dal dirigente Pagliero. Si tratta del '98 Gatti (difficile fare quotazioni, Rivoli e Pavarolo, dove rimarrebbe, sembrano in vantaggio, lo segue anche la Cheraschese), degli attaccanti Perrone (Asti), Favale (Denso) e Bissacco (Savio e Cavour), del centrocampista Garavelli, e del difensore Paolo Armando (Pedona, un '98, c'è anche il Fossano...).

In uscita confermato Caserio (Olmo), mentre il '95 Morero è dato verso Casale (ma il Fossano pare non molli) e questa eventuale cessione implica una serie di possibili contromosse del Saluzzo in attacco.

GARDANO-FORNELLO-GATTA-VIASSI: 4 MISTER A VEDERE L'ITALIA

I mister allo stadio
I mister allo stadio

14 giugno 2016 - Una bella comitiva di allenatori piemontesi, ovvero Massimo Gardano (ex Bra), Marco Fornello (secondo di Gardano a Bra), Fabrizio Viassi (Fossano) e Mario Gatta (Alpignano), una quaterna tra serie D ed Eccellenza, hanno assistito ieri a Lione in Francia alla partita d'esordio della Nazionale Italiana agli Europei 2016: un 2-0 tutto cuore e polmoni al Belgio autografato da Giaccherini e Pellè, con tante occasioni create e qualche "grazia ricevuta" sottoporta soprattutto da Lukaku (fuga solitaria e pallonetto a lato) e Origi (colpo di testa solo da schiacciare). Un'Italia, come sempre, brava a difendersi e a ripartire, un'Italia che ha stupito tutti gli scettici. E adesso sotto con Ibra e la sua Svezia.

 

Intanto, ecco l'ennesimo capolavoro atletico e tattico di Conte, capace come pochi di sfruttare le caratteristiche dei giocatori: l'Italia ha infatti corso in campo più del Belgio e di ogni altra Nazionale scesa in campo finora (119 chilometri in 93 minuti di gioco, qui il link alle statistiche ufficiali sul sito Uefa Euro 2016).

PERSIANO-DENSO, CAVAZZI-LASCARIS. BARISON (234 GOL): CHISOLA

Tanti club su Serta. Due new entry a Pavarolo. Pont, ora i giocatori

Cavazzi torna al Lascaris
Cavazzi torna al Lascaris
Barison ritorna al Chisola
Barison ritorna al Chisola
Messineo dal Villafranca al Pancalieri
Messineo dal Villafranca al Pancalieri

13 giugno 2016 - Notizie ufficiali confermate dai giocatori. Barison al Chisola (bruciato al fotofinish il Lucento, del quale avevamo parlato pochi giorni fa) e Messineo al PancalieriCastagnole! A Chisola era stato avvicinato il bomber Padoan, che invece smentisce l'ipotesi e dichiara: "Resto a Settimo".

 

Il bomber Barison, nuovo acquisto del Chisola, è il vicecapocannoniere di tutti i gironi di Promozione d'Italia (è stato superato solo da Maurizio Patteri, 35 gol a 32 realizzati in Sardegna con il Fonni).

Per Barison ritorno di fiamma, ha giocato a Vinovo nel 2010 e 2012 prima di approdare al Savigliano: "Sono molto contento della scelta che ho fatto. Ritroverò amici ed ex compagni di calcio come Bortolas e Casamassima. Il Chisola è una società ambiziosa, conosco bene i dirigenti con i quali ho condiviso bei momenti. Ovviamente spero di riviverli di nuovo...Sono felice sopratutto perchè sarò nuovamente a disposizione di un grande allenatore che è Boschetto. Ho grande stima di lui. Non vedo l'ora di rimettermi al lavoro con staff e compagni per raggiungere grandi obiettivi". Sulla Piscinese Riva: "Una bella avventura, penso che i numeri dicano tutto".

E i numeri cosa dicono? 234 gol in carriera (statistica di un anno fa a cura di Alberto Emmolo). Eccoli distribuiti: 16, 14, 13 e 4 gol in Airaschese/Pinerolo (2004-2007), 25 con il Don Bosco Nichelino (2008/2009), 23 col Pinerolo (2009/2010), 22 col Chisola (2010/2011), 9 con la ProSettimo (2011/2012), 19 tra Chisola e Savigliano (2012/2013), 27 col Savigliano (2013/2014), 30 e 32 con la Piscinese Riva (2014/2015 e 2015/2016).

 

Così invece bomber "Messi-gol" Messineo, seguito anche da Moretta e Piscinese Riva: "A Villafranca sono stato benissimo, è un club che lascio serenamente. Ringrazio tutta la società, l'ultima è stata una stagione bella e particolare, perchè abbiamo vissuto settimana dopo settimana i passaggi del turno in Coppa Piemonte oltre ad aver conquistato due punti a partita nel girone di ritorno del 2016. Peccato per la finale. Alcuni infortuni non mi hanno permesso di esprimermi come avrei voluto in queste stagioni, ora però sono pronto per una nuova avventura. Mi sposto al PancalieriCastagnole per due motivi in particolare, ovvero la vicinanza a casa a Moncalieri e la familiarità di un ambiente che già conosco. Il presidente Ferrero (ex presidente da pochi giorni, ora il patron è l'ex Vigone Corongiu, nda) e Saglietti sono stati più che convincenti in queste settimane. Mister Viale? Ne parlano tutti benissimo, sono molto felice di mettermi a sua disposizione". Curiosità: tra i compagni di squadra Messineo ritroverà proprio il suo fisioterapista Allasia, che lo ha seguito in occasioni degli ultimi infortuni.

GRANDINATA DI MERCATO: VOCI E INDISCREZIONI DEL WEEKEND

Menegazzi (Pont): il centrocampista resterà in maglia orange? Ore decisive, presto l'incontro con Cretaz
Menegazzi (Pont): il centrocampista resterà in maglia orange? Ore decisive, presto l'incontro con Cretaz

13 giugno 2016 - GRANDINATA DI MERCATO 

 

di Michele Rizzitano

 

E' un film le cui sequenze si ripetono ogni anno. Niente da fare, gli attaccanti sono i più richiesti. Sono i bomber a muovere, scuotere e far imbizzarrire il mercato. C'è fame di gol. Anche se la girandola dei movimenti e degli spostamenti sembra essere partita in ogni reparto, dopo varie settimane dedicate alle panchine.

Sportovest conferma la sua linea dando la parola direttamente ai protagonisti di voci e presunte notizie. Naturalmente fiocca l'intercalare "ad oggi" o "in questo momento": fa parte del gioco del mercato, dove possono aprirsi scenari opposti a quelli immaginati, in un lampo!

 

Sardo-Rivoli, è realtà. Un gran colpo annunciato e confermato. Così il giocatore reduce da 12 anni di Eccellenza e uno in serie D col Pinerolo, dichiarazioni che risalgono a venerdì pomeriggio: "Sono sicuro di aver fatto la scelta giusta, c'è un progetto entusiasmante e stimolante, oltre che tanta ambizione. Andreotti? Felice che il mister sia lui, ha carisma ed esperienza".

Marco Persiano dal MathiLanzese alla Denso. Il giocatore: "Ci siamo incontrati una ventina di giorni fa, posso dire che il mio trasferimento è confermato". Lucento e Cheraschese devono arrendersi...Persiano resta in Promozione ma vestirà biancorosso. Conferma anche il ds Giuseppe Macchi.

Alberto Cavazzi dalla Junior Biellese al Lascaris. In questo caso si tratta di un felice ritorno in bianconero, in Promozione. La conferma è del presidente Trabucco: "Tutto vero, Cavazzi è il primo tassello in entrata. Abbiamo cercato tra gli altri anche l'ex Rivoli Jacopo Ferretti, ma ci risulta che resterà alla Denso. A breve ufficializzeremo altri acquisti. Il blocco della scorsa stagione è interamente confermato".

Andrea Zacchino dal Carignano al Carmagnola. Qui siamo ancora nel campo delle ipotesi. Il giocatore: "Sì, potrebbe essere dopo 7 anni di Carignano...Domani sarà il giorno decisivo. Vedremo". Se tutto andrà in porto a Carignano potrebbe arrivare Dominin (Cbs).

La scelta di Fabio Serta (Atletico Torino): MathiLanzese, Colline Alfieri, Lucento e Venaria (ultim'ora: anche La Chivasso e Atletico Chivasso...) sono le squadre più vicine all'ingaggio del bomber, seguito anche dal San Mauro di Berta, che però ha già preso Saracino e...quasi fatta per Greco Ferlisi). Il giocatore: "Sto valutando varie situazioni. Ho letto che sono già stato accostato ad una di queste squadre, ma mi stupisce. Non ho preso accordi definitivi per il momento".

Da Venaria: Lopalco. Massimo Lopalco è il nuovo direttore tecnico dell’area scouting del Venaria, che punta in alto sempre più forte e che annuncia anche l'ex Valdruento Emanuel Urbano per la panchina della Juniores Regionale.

Bomber Fabio Piroli: Aygreville? No, dichiarazione di fedeltà. Il giocatore: "Smentisco non solo una possibile pista-Aygreville e presunti contatti, ma qualunque altra voce che mi riguardi. Resto fedelissimo al progetto del Rivoli fino a che la società vorrà che io ne faccia parte".

Il capocannoniere di Prima Eugenio Atzori (27 gol): "Ho ricevuto diverse chiamate, ma l'Atletico Chivasso ha la priorità prima che io valuti eventualmente le altre soluzioni". Queste le dichiarazioni, ancora molto generiche, a seguito dell'accostamento ufficiale del bomber da parte della carta stampata al Vanchiglia di De Gregorio.

Ancora attaccanti: Caserio (Saluzzo) è un nuovo giocatore dell'Olmo. In casa Olmo, di conseguenza, è dato in uscita Ligotti: si parla di Cavour. Per Sansone (Borgaro) due squadre in corsa: Settimo e Denso. Entro mercoledì si saprà la destinazione ufficiale.

Restando in Eccellenza è ad un passo dall'ufficialità la notizia di Rognone (ex Borgosesia, Chieri e Verbania) all'Lg Trino di Beccari, molto attivo sul mercato con le presentazioni già effettuate per Marco Bonassi, portiere, Andrea Bottino, esterno offensivo, Luca Belinghieri, centrocampista e Stefano Caroppo, difensore centrale.

Fossano alla ricerca di altri gol: riconfermatissimo Alfiero "Alfio-gol" ed il blocco della scorsa stagione, tranne i partenti Plado, Tounkara e Pernice. Mister Viassi vuole assicurare altri gol alla rosa: sondaggi per De Souza del Savio e Magno della Piscinese Riva, il grando sogno è Montante del Bellinzago, ex Alessandria, Aquanera, Casale e Chieri. In pole position anche De Peralta, molto quotato ma non sicuro a Dronero dove la società cerca il sostituto di Melle (al Corneliano).

Pavarolo, due acquisti e tanti club sul '98 Gatti: mister Ballario conferma gli acquisti del difensore Di Savino dal Bra e del '98 Fucci (punta esterna) dal Chieri. Gatti, invece, è seguito non solo dal Rivoli, ma anche da Saluzzo e Cheraschese e non solo. Il giocatore ci ha dichiarato giorni fa che "...le valutazioni sono in corso". Potrebbe anche restare al Pavarolo, società alla quale intanto viene avvicinato l'ex MathiLanzese Danny Monteleone. Il giocatore: "Ho sentito diversi club e confermo, c'è anche il Pavarolo".

Junior Biellese, chi va da Roano? Enrico Travaini dal Savio Rocchetta (manca solo l'ufficialità) e Andrea Jack Latta dal Varallo Pombia, sono questi i bomber chiacchierati per i quali si parla di trasferimento a Biella. Per la difesa c'è invece Bonato dal No.Ve Calcio. Il '93 Goio (Charvensod) è l'indiziato numero uno per la porta, per il centrocampo tanta concorrenza da battere per Scutti dell'Orizzonti (seguito anche da Denso, Borgaro e Pont Donnaz).

Romagnino, panchina misteriosa. E' stato avvicinato in queste settimane a Volpiano, Bollengo (qui è arrivato De Paola), Atletico Torino (più Vanacore che Goria), Orizzonti e ProSettimoEureka. Il mister: "Ho ascoltato diversi programmi, ma ad oggi non ci sono novità".

L'ambizioso Moretta: riconfermato il bomber Sellam. In porta trasferimento già annunciato per il portiere ex Airaschese Urbano. Vicinissimo anche il centrale Franceschi.

Boves: come anticipato giorni fa è l'ex Villar e Revello Roberto De Simone il nuovo allenatore. Notizia ufficiale confermata dall'addetto stampa Alberto Emmolo.

Bosticco al Colline, effetto domino: due indizi fanno spesso una prova. Il passaggio dell'ex Chieri Bosticco al Colline Alfieri, la riconferma di Raimondi al Savio Rocchetta, avvicinano i nomi dell'ex Colline Moretti e di Di Maria alla panchina del Canelli. Se ne parla ormai da giorni, in giornata recupereremo altre informazioni.

Orizzonti United/Valdengo: il passaggio di mister Luca Peritore alla Fulgor Valdengo apre la pista-Orizzonti, sempre più calda, per Mellano.

Che Ivrea! Bomber Calandritti dal San Maurizio Canavese, il difensore ex Cavaglià Gremmio, e il portiere Giarnera dall'Ivrea Banchette. Tre colpi ufficiali confermati dal sito web della società Ivrea 1905 pronta per vincere anche la Seconda Categoria e tornare in pochi anni ai piani alti, se non altissimi, del dilettantismo. E poi: nuovo accordo di sponsorizzazione con Biver Banca. Un altro colpo di "mercato".

Arquatese: nuovo mister Vennarucci. L'attaccante Torre vicinissimo al trasferimento al Cassine, dove è partito il bomber Perfumo direzione Savoia. Possibili nuovi acquisti: i centrocampisti Ghio dalla Gaviese e De Benedetti dalla Pozzolese, il difensore Pappadà dal BonBonAsca.

ULTIM'ORA: L'EX CBS GUERCIO MISTER DELL'OLYMPIC COLLEGNO

Lacerenza, il pres Pizzicoli e Guercio
Lacerenza, il pres Pizzicoli e Guercio

11 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Ecco svelato un altro "mister x". Dopo l'addio di Musso, passato al Caselette, l'Olympic Collegno pesca un altro tecnico d'esperienza: si tratta dell'ex Cbs e Atletico Torino Enrico Guercio. Oggi la firma in via Tampellini, giovedì ci sarà la presentazione ufficiale.

Il direttore generale Roberto Lacerenza: "Un grazie e un grosso in bocca al lupo a mister Musso, che ha centrato al secondo anno del nostro progetto triennale la Prima Categoria. Oggi siamo felici di annunciare come nuovo allenatore della prima squadra Enrico Guercio, sul quale ci siamo subito fiondati dopo la scelta di Musso di cambiare club. Con lui e tutti i nostri allenatori e collaboratori vogliamo proseguire il nostro programma di crescita, sia a livello di prima squadra che di settore giovanile".

A proposito di prima squadra: "Parte un nuovo programma triennale, cerchiamo il salto in Promozione. Il prossimo anno il nostro obiettivo sarà la salvezza, ma non ci poniamo limiti e sappiamo dove vogliamo arrivare nell'arco di tre-quattro anni. Vogliamo riportare l'Olympic ad una categoria che le compete".

Orange molto ambiziosi, dunque. Ai vertici del club il presidente Domenico Pizzicoli, il vicepresidente Giovanni Scibilla, il dg Roberto Lacerenza, il ds Bruno Demasi e il Responsabile del Settore Giovanile Giancarlo Saggini rilanciano le ambizioni di un club che quest'anno è tornato un gradino più su. E come riportato sulle magliette nel giorno della festa (articolo) "Prima o poi doveva succedere...".

Adesso via al mercato. Guercio e la società si riuniranno presto per le prime conferme e per i nuovi rinforzi.

SARDO, NUOVO GIOIELLO A RIVOLI: "FELICISSIMO DELLA MIA SCELTA"

Gianluca Sardo, ufficiale all'Fcd Rivoli
Gianluca Sardo, ufficiale all'Fcd Rivoli

10 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

A Rivoli, oggi, si parla Sardo. Notizia ufficiale: il gioiello del Pinerolo, attaccante classe '86, si trasferisce all'Fcd Rivoli allenato da Marco Andreotti. C'è la conferma del giocatore e della società. Ed è un grandissimo colpo per la rosa che (in attesa probabilmente di altri due acquisti...) ha già confermato Volante, Pavan, Piroli, Pantaleo, Cervino, De Rosa, Cravetto, Dilonardo, Montalti, Montanino, Carrassi e Ferone.

 

"Felicissimo della mia scelta", ha detto il giocatore reduce da 34 presenze in 38 partite alla prima esperienza in serie D dopo 12 anni di Eccellenza. Dal 2008 si contano cinque stagioni al Chisola, quattro a Cherasco, una ad Airasca e due a Pinerolo, dove ha vinto ed è balzato in serie D assieme a Grancitelli (anche lui nuovo acquisto rivolese, fortissimo difensore centrale), Pantaleo, Piroli e Cravetto. Un gruppo che torna compatto sotto al Castello di Rivoli.

Sardo, attaccante rapido, talentuoso, presente in zona gol e assist: "Rivoli è una piazza importantissima. Il presidente Scozzaro e il direttore sportivo Azzolina mi hanno presentato un progetto entusiasmante e stimolante, ci siamo sentiti e visti varie volte e non ci sono dubbi, c'è voglia di fare e tanta ambizione. A Pinerolo ho lasciato il cuore...LEGGI TUTTO

 

10 giugno 2016 - Il bomber Alessandro Beltrame, ex Ceversama, quest'anno al Bollengo, è quotato al 90% all'Ivrea Banchette di Bergantin.

Il portiere Urbano al Moretta. Tris Borgaretto. LesnaGold: Hicham. Valdruento: Galizia.

ULTIM'ORA: BARISON NON RESTERA' ALLA PISCINESE. IDEA LUCENTO

E Telesca conferma. PancalieriCastagnole: Corongiu il nuovo pres?

10 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Colpo di scena in casa Piscinese Riva: il bomber Barison (32 gol in campionato) non resterà in biancorosso. Se ieri sera erano solo voci, oggi c'è la conferma di mister Gambino: "Sarei un matto a rinunciare ad un giocatore del genere, ma ci sono problemi per lui a raggiungere Piscina da Torino in tempo dopo il lavoro per l'orario dei nostri allenamenti. Di conseguenza purtroppo non resterà con noi". Barison piace ad una tonnellata di club (da settimane gli sta dietro soprattutto il Chisola, Villafranca ormai fuori gioco sempre per motivi logistici) ma visto che si è parlato di Torino, ecco nascere la pista-Lucento. Potrebbe essere questa la sua destinazione. Mister Telesca è interessato all'ipotesi: "Confermo assolutamente l'interesse, ci siamo incontrati giovedì sera", ci ha dichiarato. L'ultimo ostacolo è la resistenza del Chisola, che incontrerà il giocatore oggi (venerdì). Aggiunge Telesca: "Speriamo molto nel ripescaggio in Eccellenza e costruiremo una squadra proprio per questa categoria, che il Lucento ha disputato per 12 anni. Se il ripescaggio non avverrà faremo una Promozione per salire. In questi giorni c'è tantissima carne al fuoco, ci stiamo attrezzando per stare sul pezzo sui giocatori che ci interessano. Siamo comunque appena a metà giugno...". Dunque, idee chiarissime. Il Lucento vuole l'Eccellenza e con pezzi da novanta. Uno potrebbe essere proprio Barison.

 

Ancora Promozione. Bosticco in uscita da Chieri sarebbe vicinissimo alla panchina del Colline Alfieri, dove pare tramontata la fusione col Savio Rocchetta (confermato oggi ufficialmente dal sito web della societa' mister Raimondi). Bosticco avrebbe superato la concorrenza di Caricato, nome caldo degli ultimi giorni al Colline.

Impazzano ancora le voci a Piscina. Ne abbiamo parlato con mister Gambino e nessuna pista è stata smentita: la punta Collino (18 reti col Città di Rivoli, ex Villar Perosa) potrebbe essere uno dei nuovi innesti in attacco. Ma c'e' anche il Chisola.. 

Contatti a Piscina anche con l'ex Cheraschese Marchetti (ex Villafranca e Saluzzo) e con il bomber Messineo, conteso da Villafranca (dove potrebbe restare) e soprattutto PancalieriCastagnole. Si tratta di una serie di giocatori che Gambino ha già allenato e conosce bene, per cui le trattative hanno un'ottima base.

Tra i giovani, dal Pinerolo, potrebbero arrivare invece il '97 Neri e il '98 Avramo.

 

In casa Pont Donnaz due nomi avvicinati al club valdostano (che sentiremo presto per conferma): Baldi ('85 attaccante dell'Aygreville) e Rovira ('82 attaccante dello Charvensod). ore decisive per la panchina, grande favorito Cretaz.

Per il portiere Urbano (Airaschese, quest'anno record di rigori parati) manca solo la firma in casa Moretta, dove ci sono programmi molto interessanti. Anche Franceschi, altro difensore dell'Airaschese, è stato avvicinato sia al Moretta che alla Piscinese Riva. Ancora Moretta: seguiti Pani del Favari, Frigerio, Cenghialta e Calafiore.

 

Cambio di presidenza (vicinissimo) in casa PancalieriCastagnole: manca solo l'ufficialità, che potrebbe scattare domani mattina dopo la riunione definitiva del direttivo. Con ogni probabilità Lino Ferrero (che si definisce "il traghettatore") verrà sostituito da Carlo Corongiu nelle vesti di presidente del club. E la sua avventura partira' ufficialmente dal 1 settembre 2016.

Per Corongiu oltre 20 anni di presidenza a Vigone. Ferrero, se tutto ciò fosse confermato ("Di certo, ad oggi, c'è solo che io lascerò la carica di presidente"), tornerebbe a ricoprire il ruolo di direttore generale della società, con Sergio Saglietti sempre direttore sportivo e Walter Carena sempre segretario.

Sul mercato: seguiti Aiello del Trofarello e Ferrero della Piscinese. La società conferma l'interesse per entrambi, vicinissimo soprattutto il secondo.

 

Prima Categoria: gioiello ex serie B marocchina per il Lesna Gold di Calabrò. Si tratta del 34enne, talentuoso e possente, Naaiji Hicham, ex Moncalieri in serie D.

Tre acquisti per il Borgaretto di Livieri, sempre più ambizioso: Nicoletta dal Pertusa, il centrocampista ex Rapid e Sommariva Gallo e l'esterno Marchionni dalla Denso.

Un colpo per il Valdruento di Balla: pronto ad arrivare Andrea Galizia.

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.