CLICCA A LATO PER L'ARCHIVIO 2010-2015

ATTESA-ALPIGNANO. PRIMA: I SOGNI DI PIANEZZA E CASELETTE

Fabio Rotunno in azione: 7° anno al Pianezza
Fabio Rotunno in azione: 7° anno al Pianezza
 Salvatore "Airlines" Incardona: 5° anno a Pianezza
Salvatore "Airlines" Incardona: 5° anno a Pianezza

23 luglio 2015 - Adrenalina in casa Alpignano: in via Migliarone, con probabilità superiori al 90%, arriverà l'Eccellenza. Giocatori e società, pur attendendo ancora il nero su bianco sul sito della Lnd, non nascondono orgoglio e soddisfazione per il lavoro nelle ultime annate concluse sempre ai playoffs. Intanto, i vicini di casa del Città di Rivoli sono già al lavoro tra corse e piscina (mini-ritiro), mentre a Pianezza il ds Chiapino, il presidente Corrarati e mister Strazzo radunano i pilastri e i nuovi acquisti per la stagione del riscatto.


QUI PIANEZZA - 23 luglio 2015 - "Quando sono al campo a Pianezza mi sento come a casa. Questa cosa per me e per altri miei compagni di squadra è inquantificabile, non c'è euro e non ci sono rimborsi-spese che tengano. Il calcio dilettantistico è molto cambiato negli ultimi anni e bisogna secondo me chiedersi ancor di più cosa conta davvero quando si scende in campo e si decide di dedicare tempo per questo sport. Faccio parte di un gruppo unito e di un ambiente splendido, questo è ciò che mi fa prendere la borsa per andare ad allenamento e continuare a combattere dopo una retrocessione, la prima da giocatore nei miei 31 anni". Le parole sono di Fabio Rotunno, centrocampista ed esterno destro pianezzese doc. E dalle sue parole si evince ampiamente che è fiero delle sue radici. Rotunno, che ha giocato anche nelle vicine Lascaris e Rosta, ama Pianezza e il Pianezza ed è pronto per il suo 7° anno in maglia rossoblù: due in Prima, tre con Musso e uno con Ragazzoni in Promozione, e adesso ancora Prima classe.

Dopo l'era-Chiapino e FantAloisi, ora tocca a lui: "Mai avrei pensato di abbondonare la barca nella tempesta e mi fa piacere che tutti i miei compagni di squadra abbiano fatto lo stesso pensiero. Quando le cose vanno bene è tutto facile, adesso dopo una cocente delusione siamo pronti a ripartire più agguerriti di prima". "Eh già, sono ancora qua", direbbe Vasco. Ancora Rotunno, impegnato al 6° Memoriali "Vito Scafidi" assieme all'ex Alpignano Pinsoglio, al talentuoso Alessio Petrone e ad Andrea Furno del Città di Rivoli, in stato di grazia, un Furno a legna: "Per il prossimo anno dovremo ragionare soltanto domenica per domenica. Fissare un obiettivo per quanto mi riguarda porta solo pressione inutile. Giochiamo, lavoriamo, divertiamoci, e poi a fine stagione vedremo dove siamo arrivati. La cosa più importante? I cosiddetti "vecchi", come ogni anno, dovranno dare l'esempio per i giovani e i nuovi". Un pensiero a FantAloisi: "Siamo amici da quando eravamo piccolissimi, prima ancora di dare i primi calci al pallone. A Susa troverà un ambiente come quello pianezzese. Ma lui ce lo dice sempre, avrà sempre il cuore rossoblù...".

Tra i pali, per il suo 5° anno in via Enzo Ferrari, ci sarà sempre "Airlines" Incardona. Il portiere è pronto a volare: "Io e i miei compagni di squadra vogliamo che la prossima sia la stagione del riscatto. Inizieremo con entusiasmo, ambizione e umiltà. Sappiamo che Pianezza merita un campionato di vertice, ma faremo parlare il campo". Ma la stagione 2014/2015 va dimenticata? "Secondo me no. Anzi. Le migliori lezioni sono le più dure e nel calcio si identificano nella sconfitta. Bisogna accettarla e ripartire, anche se la delusione per la retrocessione è stata atroce e faccio ancora fatica a crederci. Andare via in questi casi è la cosa più facile, ma l'idea non mi è mai passata in testa neanche per un secondo. E' il momento di assumersi delle responsabilità. Ho avuto qualche proposta e ringrazio le società che mi hanno contattato, fa sempre piacere, ma penso come Rotunno che ci siano valori umani più importanti di qualsiasi altra cosa e che in questo gruppo siano sempre esistiti. Pianezza è una società che merita grande rispetto per come fa sentire le persone che ne fanno parte". Incardona Airlines (che segue come istruttore i bambini delle scuola calcio in giro per l'Italia - "E' una gioia infinita", dice) si prepara dunque a difendere i pali e le linee aeree rossoblù. Per lui e i compagni di squadra preparazione dal 23 agosto, subito dopo le prime gare di Coppa Piemonte.


QUI CASELETTE - 23 luglio 2015 - "Mi piacerebbe che la squadra tornasse ai playoffs, ma come seconda classificata. Così potremmo giocare sempre in casa davanti ai nostri caldissimi tifosi...". Alla domanda "obiettivi per la prossima stagione?" Paolo Marrese risponde così.

Il Caselette, dopo lo spettacolare quinto posto del 2014/2015, non incrocierà più le neopromosse Città di Rivoli e Rosta, dovrà fare i conti con la voglia di ripetersi di Lesna Gold, Vianney e Villar Perosa (sempre che siano tutte nuovamente inserite nello stesso girone), e intanto dribblare le insidie di squadre toste formato-paese come il Venaus di Vigliotti, la Bvs di Guglielmo, il Bussoleno di Iguera e il Villarbasse di Buccheri. 

Si ripartirà dunque da un gruppo solidissimo e dai 52 punti in 30 gare dello scorso campionato. La rosa della scorsa stagione è stata interamente riconfermata, ma ora ci sono 5 validi acquisti in più: per questo il club neroverde continua a sognare. Si tratta dei difensori Bugnone, ex Lesna Gold, e Scaduto, classe '94 ex Alpignano, del regista Gervasi, ex Lesna Gold e Valdellatorre già al Caselette fino al 2011/2012, e degli esterni offensivi De Maina (in passato all'Alpignano, Valdellatorre e Rubiana) e Michael Fera, ex Alpignano ed Olympic. Voci di corridoio confermano che potrebbe arrivare ancora un attaccante. Intanto a Caselette tutti in vacanza: si riparte il 22 agosto con la preparazione e la squadra di Marrese disputerà pochi giorni dopo le prime gare di Coppa Piemonte. In tutti i casi sarà subito derby...


SUSA-LASCARIS, SCAMBIO TRA BABY PLAYER. AMBIZIONE GASSINO

Il classe '96 Luca Benbouzid passa al Susa
Il classe '96 Luca Benbouzid passa al Susa

21 luglio 2015 - In casa Union Susa arriva un giovane per completare la rosa di Alberto Falco pronta per il campionato di Promozione: dal Lascaris ecco Luca Benbouzid, esterno offensivo. Si tratta di un classe '96 rapido e tecnico, che si è messo in luce nelle giovanili bianconere negli ultimi anni. Bel colpo per i dirigenti Galluzzo e Coccia.

Farà invece il viaggio in direzione opposta (da Susa a Pianezza) il '97 Damiano Tonda, che lascia l'Union Susa per passare proprio alla corte di mister Cocino in via Claviere, sede del Lascaris. Anche per lui nuova esperienza.

Altra news di mercato: l'esterno ex Alpignano, Citta' di Rivoli e Moretta Gabriele Fassina torna dopo 3 anni al Gassino. Con lui anche il fratello Ludovico Fassina, ex Savio Rocchetta e Alpignano. La squadra di Pino Cristiano, pronta per il campionato di Eccellenza, ha fatto una grande campagna acquisti ingaggiando gli ex Lascaris Bettega e Cavazzi, più l'ex Pianezza Abalsamo, il centrale Mezzela dal Caselle ed il centrocampista classe '94 Marco Guseo, scuola Toro poi Cuneo, Chieri e Derthona.

Per il Gassino, già alle prese con un mini-ritiro, giovedì 23 luglio amichevole a Cantalupa contro la Pro Vercelli.

BARDONECCHIA, OTTIMO UNION SUSA CONTRO L'ALESSANDRIA (0-4)

E in casa Denso il ds Macchi presenta ufficialmente il nuovo acquisto Ferretti

Colpo Denso: l'ex Città di Rivoli Ferretti con il ds Macchi
Colpo Denso: l'ex Città di Rivoli Ferretti con il ds Macchi

20 luglio 2015 - Ottima prova della selezione mista Union Susa contro l'Alessandria dell'ex granata Beppe Scienza, con in campo giocatori dagli Allievi alla prima squadra e la supervisione tecnico-organizzativa di Nino Ollio di "Bardonecchia Grandi Eventi".

Sul campo di Bardonecchia, dove tre anni fa l'Union Susa fece gol alla Juventus e a Buffon con una storica incornata di Marco Baracco, questa volta la sfida è con i grigi. Finisce 4-0: primo gol al 18' di Bocalon su assist dell'ex Reggina Fischnaller, l'Union poco dopo sfiora l'1-1 col bomber Rizq Kamal. Al 22' 2-0 ancora di Bocalon, al 29' 3-0 di Boniperti, poi una lunga fase molto buona dell'Union che tiene fermo il risultato fino al 43' della ripresa, quando arriva il 4-0 di Marconi, servito da Spighi.

In evidenza per l'Union i difensori Serpa e Raimo, Matteo e Alessandro Ollio, il portiere Dalbuoni e il suo sostituto Cotterchio. Vivace Rizq Kamal: ottimo segnale per il mister dell'Union Alberto Falco.

 

Mercato: in casa Denso consegna ufficiale della maglia per Jacopo Ferretti, difensore centrale ex Rivoli e Città di Rivoli. Un gran colpo per l'ambiziosa società, satellite dell'azienda di Poirino, e per il direttore sportivo Giuseppe Macchi.

Caselette: arriva il difensore Bugnone dal Lesna Gold. Il bomber Riccardo Aniello, ex Chivasso, Pianezza, Leinì e Bsr Grugliasco, riparte da una nuova esperienza, in campo e come direttore sportivo della Football Mappano (Seconda Categoria).

Lesna Gold: ingaggiato Claudio Taurisano, stopper ex serie D tedesca, il '95 Piazza, ex Pro Collegno, ed il giovane Raffaeli in arrivo dal Rosta.

IL NUOVO PIANEZZA DI STRAZZO CERCA LA STAGIONE DEL RISCATTO

Due colonne del Pianezza: Furgato e Rotunno
Due colonne del Pianezza: Furgato e Rotunno

17 luglio 2015 - Il Pianezza vuole girare pagina. In fretta. Dal 2011 il club del presidente Gianni Corrarati ha sempre disputato il campionato di Promozione, ma quest'anno (dopo un'annata-no, il penultimo posto e la retrocessione ai playout per mano della Pro Collegno) sarà Prima Categoria.

Il direttore sportivo Oliviero Chiapino, per 22 anni bandiera al centro della difesa del Pianezza, recita il "penso-positivo": "La retrocessione è stata un duro colpo per tutti, ma in campo e tra dirigenti non ci siamo fatti prendere dalla delusione. Anzi. Ci siamo subito attivati per ricostruire la squadra mantenendo l'ossatura della scorsa stagione, sapendo che non era tutto da buttare. Abbiamo lavorato molto bene per tanti anni, riuscendo a toglierci grosse soddisfazioni in Promozione. E' il momento di ripartire dalle certezze, aggiungendo una ventata di novità". E così, nuovo mister (Emanuele Strazzo, ex Cenisia e Città di Rivoli) e nuove ambizioni.

Chiapino: "Pianezza è un ambiente dove fare calcio in modo sano e divertente. I giocatori e gli addetti ai lavori lo sanno, qui c'è una filosofia che non cambia. Ripartiamo da 13-14 elementi, che insieme hanno deciso di non lasciare questa maglia per provare a realizzare qui la stagione del riscatto. Una cosa è certa, non partiremo in Prima per salvarci. Vogliamo un campionato di vertice, ma d'altro canto vogliamo far parlare il campo senza tanti proclami. La cosa più importante è iniziare subito con l'entusiasmo e la testa giusta".

La rosa: confermati Rotunno, Navarra, Marino, Bruno, Furgato, Ferroglio, Incardona, Nisticò, Frisenna, Verdone, Piazza, Capraro e Caporilli. Giocatori che credono nell'immediato rilancio e che scenderanno in campo col coltello tra i denti. Chiapino aggiunge: "Durante è ancora out dopo un infortunio alla tibia e non potrà giocare nei primi mesi della stagione. Per il Pianezza è un giocatore assolutamente fondamentale, tutta la società crede in lui. Lo aspettiamo". Stesso discorso per Lasalvia, che sta valutando se continuare a giocare per motivi extra-calcio: "Potrebbe vestire la maglia del Pianezza per il 5° anno di fila, saremmo contenti se alla fine decidesse di restare con noi. Ormai fa parte in pianta stabile di uno splendido gruppo". 

La partenza che pesa è quella di Simone FantAloisi. Chiapino: "Dispiace moltissimo, il Pianezza perde un autentico leader oltre che grande realizzatore. Per lui era arrivato il momento di cambiare". Le novità: la punta Emanuele Lombardo dalla Bosconerese, che arriva con un fagotto di tantissimi gol realizzati, il centrocampista Mirko Bovolenta, '92 scuola Toro, il mediano Alberto Farinelli dal Santa Rita, i '96 Valentini e Pace dal Città di Rivoli. La società è pronta ad ufficializzare il nome di un altro importante attaccante, insieme ad un secondo portiere.

BSR GRUGLIASCO, ATTERRAGGIO IN PROMOZIONE: 7 NUOVI ACQUISTI

Bordino, Caria, Ladogana, Viggiano, Paletta, Riccardi e Delise per Nanni

16 luglio 2015 - Una toccata e fuga in Eccellenza, con tante soddisfazioni e senza stravolgere minimamente finanze e filosofia societaria, e rieccolo lì il Bsr Grugliasco: nel mucchio selvaggio di Promozione. In via Leonardo da Vinci per il club del presidente Felice Marmo sono stati due anni da sballo: prima la vittoria del campionato 2013/2014 con numeri da record (13 vittorie e 5 pareggi per un totale di 44 punti su 54 nelle ultime 18 partite, imbattibilità mantenuta dal 17 novembre 2013 al 27 aprile 2014), poi l'amichevole con la Sampdoria di Mihajlovic a Bardonecchia, infine il balzo lo storico balzo in Eccellenza, dove il Bsr è riuscito nell'impresa di fermare (2-2) l'imbattibile Gozzano.

Tra le perle di stagione le vittorie contro Borgaro, Orizzonti e Varallo Pombia. Alla fine della staffetta Faghino-Nanni, però, 24 punti in 34 partite non sono bastati: retrocessione. A testa alta.

Il futuro è adesso. Il Bsr Grugliasco ha radunato mercoledì sera la sua nuova rosa: tra i confermati lo storico blocco composto da Del Boccio (il "Peruzzi" di via Leonardo da Vinci è ormai un punto di riferimento anche per la dirigenza), Marmo, Maiorana, Guerrieri e De Petris. Con loro i giovani Delisi, Lancianese, Vadalà e Zanirato, mentre vengono promossi dalla Juniores in prima squadra Angelelli, Giuliacci, Giuffrida e Trevisani.

Nuovi acquisti: il difensore centrale Ladogana dalla Piscinese, il regista offensivo, esterno e seconda punta Riccardi (ex Lucento, Giaveno, Savona, Borgomanero e Carmagnola), due ottimi rinforzi dalla Cbs come Caria e Bordino (bomber e centrocampista), il portiere Paletta (uno dei migliori numeri uno del calcio torinese, l'ex Città di Rivoli si giocherà il posto con Del Boccio), ed il centrocampista ex Cbs e Ivest Viggiano. Vicinissimo anche Delise dalla Pro Collegno, centrocampista offensivo. Mister Nanni sarà affiancato da Enzo Gaeta come vice.

Sette arrivi, sei partenze: lasciano il Bsr Grugliasco Palmieri (Lucento), Sansone e Lasaponara (Borgaro), Orsini (Cit Turin), Cedro (Città di Rivoli) e Todella. Da sottolineare il forte attaccamento alla società da parte di questi giocatori, protagonisti di battaglie sportive indimenticabili per la storia del calcio grugliaschese: molti di loro hanno dedicato un saluto speciale ai compagni di squadra e dirigenti sui social network.

Ripescaggi: Alpignano in pole position per l'Eccellenza, dietro al Trino

15 luglio 2015 - Ottimo posizionamento nel ranking-ripescaggi  direzione Eccellenza per l'Alpignano, secondo dietro al Trino Lg. Seguono Stresa e Fossano.

Seconda: nasce l'Asd Ac Meroni Rivoli dalla fusione tra la Coop Druent e il Meroni.

Mercato Promozione: il Bsr Grugliasco di Nanni ingaggia l'ex Lucento ed Alpignano Enzo Riccardi, seconda punta ed esterno offensivo. A breve news sui nuovi acquisti.


QUI LASCARIS: PANCHINA A MISTER COCINO

Radu e Franceschi al Lascaris
Radu e Franceschi al Lascaris

14 luglio 2015 - Promozione, ecco il nuovo Lascaris. Il club del presidente Trabucco è reduce dall'annata-compitino del 2014/2015, la classica stagione storta. I bianconeri di via Claviere a Pianezza ripartono quindi per puntare ai piani alti: in panchina Maurizio Cocino, team manager Walter Secchieri, direttore sportivo Carlo Pesce.

In campo l'addio più pesante è quello del bomber Persiano, passato al Mathi. Confermati invece Leone (portiere), i fratelli Lavalle, l'esterno Mirto, il capitano Mandes, i giovani Serafino, Pasqualone, Benbouzid e Napoli, più Gallo, Marangoni e Benatti.

Tra i nuovi acquisti arrivano il centrale Franceschi dal Rapid, Mazza (anche lui difensore centrale) ed il terzino Rubeo dal Venaria, il centrocampista Malvicino dalla Cheraschese, il portiere Ramasotto dall'Union Susa (ritorno di fiamma) e il talentuoso attaccante Radu dal Valdruento.

Inizio del ritiro: 20 agosto.

MEMORIAL SCAFIDI

Tutto pronto ad Alpignano (campi di via Migliarone) per il 6° Memorial Vito Scafidi. Dal 16 luglio calcio e show per ricordare il ragazzo scomparso nel novembre 2008 ad appena 17 anni per il crollo di un controsoffitto al liceo Darwin di Rivoli.

Per info: click sulla foto.


QUI ALPIGNANO: PARTE L'ERA-PEPE. ZONA GOL: MASSIMO E SANTORO

Vecchia guardia e nuovi volti: da sinistra il ds Granieri, Santoro, Moreo, il presidente Giuseppe Ciancio, lo sponsor Gino Pepe, Bonsanto, Massimo e il factotum Carmelo Anzalone - Click per zoom
Vecchia guardia e nuovi volti: da sinistra il ds Granieri, Santoro, Moreo, il presidente Giuseppe Ciancio, lo sponsor Gino Pepe, Bonsanto, Massimo e il factotum Carmelo Anzalone - Click per zoom

14 luglio 2015 - Dopo l'era-Scozzaro, ad Alpignano arriva un nuovo sponsor: Gino Pepe, proprietario di catene di torrefazione, "ingaggiato" dal presidente Ciancio.

Il dg Savino Granieri ha così ridisegnato la squadra di via Migliarone, che continuerà ad essere allenata dal mister Sergio Grassi: arrivano il bomber Davide Santoro, Luca Moreo, Stefano Bonsanto, Enrico Massimo.

I giovani: Fabio Tarnowsky ('95), Vittone dal Borgosesia ('96), gli esterni Gabriele Simonetti ('96 dal Gassino) e Pasquale Saccà ('96 dal Pinerolo), l'attaccante Lorusso ('96 dalla ProSettimo). Confermati i portieri Chisari e Tresanini, di rientro dal Rapid, il difensore Lerda e l'attaccante Luca Dosio, più il '95 Simone Cavallo.

Work in progress ad Alpignano: stanno per partire infatti i lavori per la costruzione di un campo sintetico a 9 giocatori, ed è prevista una ristrutturazione della sede.

Nello staff intanto entra Omar Cerutti, nuovo direttore tecnico del settore giovanile. Dal 17 luglio sapremo se l'Alpignano (pronto a fare nuovi acquisti) verrà ripescato in Eccellenza. Altrimenti, Promozione: e derby, tra gli altri, con il Brandizzo...

PROMOZIONE: PRIMO RITROVO PER IL NUOVO ROSTA DI MONFALCONE

Dal campo allo staff: l'ex Bvs Riccardo Pallard sarà il preparatore dei portieri

Rosta: l'ultimo scatto prima del salto in Promozione
Rosta: l'ultimo scatto prima del salto in Promozione

13 luglio 2015 - "Voglio vedervi correre, lottare e gioire. Esattamente come la scorsa stagione. Ma stavolta dovremo essere più forti nei momenti difficili".

Vittorio Monfalcone, tecnico del Rosta neopromosso in Promozione dopo una stagione mostruosa (18 gare senza perdere in campionato, 4° posto ai playoffs e poi 4 vittorie esterne consecutive, finale compresa, fino al tripudio di Alessandria), ha le idee molto chiare: sa che il livello degli avversari si alzerà e che per i biancorossi "...sarà più dura. Ma sono convinto che si possa raggiungere la salvezza". Ecco come secondo il tecnico, "Vittorio-so" dopo un solo anno in panchina: "Ognuno di noi ha qualcosa da migliorare, da chi scende in campo alla gestione dell'aspetto tattico e atletico. Dovremo dare qualcosa in più, dai giocatori allo staff. Ma ripartiamo da una certezza, la solidità del gruppo è la nostra vera arma vincente e ci ha portato l'anno scorso fino ad un traguardo impensabile. Ricordiamocelo, sempre". 


Per il presidente biancorosso Giuseppe Mirisola, che mette in tasca i riconoscimenti del Comune di Rosta per la stagione 2014/2015 con tanto di targa ricevuta in sala consiliare, è la prima Promozione: "Ho cercato, inseguito e voluto questo salto di categoria negli ultimi anni anche se non l'ho mai proclamato. E' una bella vetrina per la società. Due anni fa l'obiettivo era proprio questo, ma ci siamo salvati ai playout. Nell'ultima stagione, invece, siamo cresciuti tantissimo a livello di club e di prima squadra, e abbiamo realizzato un sogno grazie ad un campionato sopra le righe e ad autentiche imprese in tutto il Piemonte ai playoffs. E' la mia prima Promozione da quando sono presidente, sarà più difficile ma sono fiducioso". Parole pronunciate nella "tavola rotonda" di via Ponata, il primo raduno dei giocatori assieme ai dirigenti Almici e Molino per un contesto sempre vincente: campi da gioco + pizza + birra. Olè. 


La filosofia societaria (che si avvicina molto a quella della Pro Collegno, neopromossa ai playoffs l'anno scorso, o al Bsr Grugliasco) non cambia di una virgola: non si fanno spese folli, non si rivoluziona un gruppo che funziona. C'è la massima fiducia per il lavoro svolto fin qui, che rappresenterà la rampa di lancio.

La rosa: blocco 2014/2015 quasi totalmente riconfermato. Si riparte da qui: i capitani Andreis e Lattarulo, il centrocampista-bomber De Rosa, il genio Bellin, il puntero Marco "Destro" Molino, il portiere-saracinesca Salaniti, gli esterni Cataldi, Rossi e Bonomo, i centrocampisti Di Perna e Monardo, l'istancabile Ferrero, i rocciosi centrali Renna e Parisi (vizio del gol anche per loro), più i jolly Delussu e Ponso.

Le novità: la prima è fuori-campo, perchè Riccardo Pallard (tra i pali di Alpignano, Edelweiss, Valdellatorre, Bvs, Cumiana e Lesna Gold) sarà il nuovo preparatore del Rosta. In campo: in porta l'ex Pianezza, Susa e Olympic Andrea Losacco. Tanti i giovani e la linfa verde: arrivano l'esterno offensivo Odoni dal Lascaris ('95), la punta Chiecchio ('97), il centrocampista Corazza dal Città di Rivoli ('96), il centrale Aimone ('97), l'attaccante Abdul El Harabi ('97).

Preparazione: tutti in campo dal 22 agosto. Il Rosta, che molto probabilmente farà parte di un girone all'insegna dei derby con le vicine di casa Alpignano, Lascaris, Bsr Grugliasco, Città di Rivoli, Union Susa e Pro Collegno, disputerà la Coppa Piemonte.

SPORTOVEST SEMPRE PIU' SU: 3 MILIONI DI PAGINE VISUALIZZATE!

11 luglio 2015 - Un risultato straordinario raggiunto grazie a voi lettori! Oltre 3 milioni di pagine visualizzate, con oltre 5000 pagine viste per ogni domenica di fine campionati 2014/2015 in meno di 7 ore, dalla fine delle partite (ore 17.30) a mezzanotte.

 

Il numero è impressionante perchè Sportovest è tutto qui: un app tedesca per scrivere titoli o contenuti, un cellulare, una redazione virtuale che esiste, ma non esiste (per alcuni mesi le notizie del calcio torinese vi sono arrivate da Milano), zero collaboratori esterni, zero pagine ufficiali sui social come Facebook o Twitter, zero pubblicità in questi anni per promuovere Sportovest, nato in origine come blog casereccio. Tanta, tantissima passione, voglia di scrivere nel tempo libero, ed una sola sinergia, fondamentale, con il bisettimanale Luna Nuova. Infine un messaggio per i lettori, come questo, scritto ogni tanto, a Natale e in estate, per spezzare le distanze del web e creare un filo diretto.

 

Le potenzialità di questo spazio virtuale sono enormi. Funziona, è gratis ed immediato. Le vostre segnalazioni ci raggiungono puntualmente e il contesto-web, in realtà, non è che la seconda casa di una famiglia allargata che si ritrova fisicamente sui campi di pallone, per praticare e seguire lo sport che amiamo.

Siamo arrivati a 3 milioni, dunque. Ma come? Semplicemente con il nostro lavoro sul campo, il vostro entusiasmo per il calcio e lo sport, e soprattutto con il vostro potentissimo passaparola: una forza che resta esplosiva ai tempi del "marketing" online compulsivo. 

 

Alla fine dei vostri allenamenti e delle vostre partite avete letto questo sito o vi siete ritrovati dentro ad una foto, lo avete fatto leggere alle vostre mamme o alle vostre fidanzate, alle quali magari avete dedicato un gol, si sono uniti amici e colleghi, dirigenti e allenatori, tifosi e curiosi. Persino dall'estero, dicono le statistiche. E in questi giorni di calciomercato, col pallone fermo e in vacanza, paradossalmente siete ancora più numerosi.

Avete cliccato in questi anni, in particolare, tre pagine: la home page, la pagina foto e quelle dei risultati, soprattutto di Prima girone E e Promozione. I "fedelissimi". Senza dimenticare le notizie che scivolano dalla home alla sezione news, raggiungibili per data, dal 2010 al 2015. Questo significa che ripartiremo da qui, continuando a offrire questi contenuti da voi molto richiesti. Ma da agosto/settembre potreste trovare qui una novità esclusiva riguardante il calcio dilettantistico su web, il fiore all'occhiello di Sportovest.

 

Nel frattempo, 3 milioni di grazie!

Michele Rizzitano

BRANDIZZO: ISCRIZIONE AL CAMPIONATO E DUE '97 PER BARON

Alberto Dilonardo, ex ProSettimo e Cvr, e Lorenzo Di Paola, ex Canavese e Asti. A destra mister Baron
Alberto Dilonardo, ex ProSettimo e Cvr, e Lorenzo Di Paola, ex Canavese e Asti. A destra mister Baron

9 luglio 2015 - Ecco il nuovo Brandizzo di Scozzaro: una rosa sempre più competitiva, un nuovo campo da gioco (via Isonzo a Rivoli, alternandosi coi padroni di casa del Città di Rivoli di Di Gianni) ed il fresco accordo per gli allenamenti da effettuare in via Orsiera, sempre a Rivoli (Cascine Vica).

Il direttore sportivo Pasquale Azzolina consegna intanto al mister Stefano Baron due '97, entrambi centrocampisti: Lorenzo Di Paola (Canavese, poi Venaria, due anni al Citta' di Rivoli, Juniores Nazionale ad Asti e ProSettimo) e Alberto Dilonardo, anche lui ex Citta' di Rivoli e ProSettimo. Due ottimi giovani che arrivano dalla gavetta e da un tour in una categoria superiore utili per completare l'organico di un club che punterà certamente ai piani alti della Promozione.

E in un modo o nell'altro, c'è sempre tanto Rivoli nel Brandizzo: proprio in un noto locale della cittadina sotto al Castello si dovrebbe svolgere nei prossimi giorni la presentazione ufficiale della rosa 2015/2016. Nei prossimi aggiornamenti ulteriori dettagli.

A RIVOLI RUGGIERO E..UN NUOVE OSPITE SUL CAMPO: IL BRANDIZZO

Azzolina ds del Brandizzo. Vaccariello-Brescia, coppia gol della Pro Collegno

Il presidente rivolese Malvito con Ruggiero. Al centro bomber Vaccariello, a destra Brescia
Il presidente rivolese Malvito con Ruggiero. Al centro bomber Vaccariello, a destra Brescia

8 luglio 2015 - Due news dell'ultim'ora provenienti da Rivoli: la società di via Isonzo ha ingaggiato l'ex Rapid Torino Francesco Ruggiero. Si tratta di un esterno offensivo e seconda punta: ottimo uno contro uno, tecnica e potenza per l'ex Primavera del Livorno e Sestri Levante in C2. 

 

Brandizzo: tutte le strade portano a...Rivoli. Voci di corridoio continuano ad incrociare, nonostante tutto, le strade di Città di Rivoli e Brandizzo. A quanto pare, saranno nuovi vicini di casa e di campo. Il Brandizzo, club pronto per essere rilevato ufficialmente da Agostino Scozzaro, con ogni probabilità giocherà (alternandosi con i rivolesi una domenica sì ed una no) sul campo di via Isonzo a Rivoli, e dunque non in via Galvani a Collegno.

E lì, sotto al Castello, potremmo a questo punto vedere un pazzesco derby di Promozione tra una sfilza di ex Alpignano (da una parte e dall'altra), tra presidenti vicini a lavorare insieme (Scozzaro e Malvito) e persino tra dirigenti: il nuovo direttore sportivo del Brandizzo è infatti proprio l'ex Rivoli e Città di Rivoli Pasquale Azzolina.

Il ds conferma la lista di giocatori già nota (Andreotti, Saracino, De Rosa, Carrassi, in forse Soresini, di proprietà dell'Alpignano, Piroli, Volante, Pepe, Pavan, Ferone, Cellamaro, D'Onofrio e Cervino) e aggiunge alla rosa la mezza punta Cestone, ex Paradiso e ProSettimo, più il secondo portiere Gerolamini ('96). Vicinissimo anche Dilonardo, '97 dalla ProSettimo. Azzolina conta di arrivare al nero su bianco.

 

Rosta: venerdì 10 luglio presentazione ufficiale della rosa di via Ponata per la stagione 2015/2016 organizzata dal presidente Giuseppe Mirisola. Al timone del veliero che navigherà in Promozione resta ovviamente mister-miracolo Vittorio Monfalcone.

 

Pro Collegno: la squadra di Migliaccio ingaggia il classe '81 Olindo Modenese, centrocampista ex Primavera del Toro, il classe '93 Cirillo (ex Pianezza e Sporting Cenisia, difensore centrale), la punta Massimo Brescia dal Lesna Gold (trattativa nata e chiusa in pochi giorni) e il portiere classe '97 Diguardo dal Chisola. In attacco importantissimo rientro del bomber Vaccariello, leader sul campo negli ultimi anni al "Bendini". Trattative in corso per i '97 Bollino e Putignano (ex Bra e Jstars), e per il rientro del '96 Bdour dal Chivasso. In uscita Grillo, direzione Pertusa, e Delise, centrocampista corteggiato dal Bsr Grugliasco, che segue anche il bomber Caria. Ad oggi non è certissima (per motivi extra-calcio) la riconferma di Baba Hay.

FINA TORNA ALLA CBS. LOSACCO A ROSTA, BARDELLA ALL'OLYMPIC

Brandizzo, conto alla rovescia. Denso: Cravetto e Ferretti. Avigliana: Grossi

Il bomber Fina con Rolfo e Porcelli: ritorno alla Cbs. A destra il portiere Andrea Losacco, passato al Rosta
Il bomber Fina con Rolfo e Porcelli: ritorno alla Cbs. A destra il portiere Andrea Losacco, passato al Rosta

7 luglio 2015 - Il bomber Tony Fina torna a far parte dell'attacco rossonero della Cbs (due anni fa 20 gol) e lascia così il Città di Rivoli, dove ha vinto il campionato realizzando 18 reti.

C'è la firma, è tutto ufficiale. Così Fina: "Mi spiace moltissimo lasciare il Città di Rivoli, ma ho scelto di tornare in rossonero. Il prossimo anno sarò il capitano della Cbs, sarà una bella responsabilità e sono contento di prendermela. Ringrazio davvero di cuore il Rivoli, auguro alla società il meglio per il futuro".

 

Città di Rivoli: il club di via Isonzo è vicinissimo a Francesco Ruggiero, fortissimo giocatore in forza al Rapid Torino l'anno scorso, scuola Juve ed ex Sestri Levante in C2. Si tratta di un esterno e seconda punta.

 

Brandizzo: l'attuale direttore sportivo del Brandizzo Fortunato Leonardi conferma che questa in corso potrebbe essere la settimana decisiva per l'iscrizione del club al campionato di Promozione, con Agostino Scozzaro presidente e Giuseppe Scozzaro vicepresidente. Dopo l'iscrizione (giovedì? venerdì?) tutto sarà veramente ufficiale. Una volta entrati nel direttivo, i nuovi vertici societari piazzeranno ufficialmente l'ex Cumiana, Alpignano e Piscinese Riva Stefano Baron sulla panchina del club ed in campo tutti i giocatori di quella che ormai è stata soprannominata la "cordata-Scozzaro": Andreotti, Saracino, De Rosa, Carrassi, Soresini (in forse, proprietà dell'Alpignano), Cestone, Gerolamini, Piroli, Volante, Pepe, Pavan, Ferone, Cellamaro, D'Onofrio e Cervino. Fondamentale, per l'iscrizione, ufficializzare il campo da gioco: sempre più gettonato il sintetico di via Galvani a Collegno. Gli Scozzaro stanno lavorando su questo tema con priorità.

 

Rosta: colpo tra i pali della società neopromossa in Promozione presieduta da Giuseppe Mirisola, che ha già riconfermato il tecnico dei miracoli Vittorio Monfalcone. Arriva infatti il portiere ex Pianezza e Olympic Collegno Andrea Losacco.

 

Denso: il direttore sportivo Giuseppe Macchi ufficializza due colpi di mercato. Pezzi da novanta. Nero su bianco per l'attaccante ex Pinerolo Cravetto e per l'ex Città di Rivoli Ferretti, centrale difensivo.

 

Pavarolo: dal Settimo arriva D'Alessandro, protagonista della cavalcata delle violette nel 2014/2015 con salto in Eccellenza. Con lui anche Pinto e Canavese dalla Cbs, più Talarico dall'Alpignano. Vicinissimo l'ex Ivest Dragone.

 

L'Olympic Collegno, che ha fatto domanda di ripescaggio in Prima Categoria, puntella la difesa con un innesto di categoria superiore, il centrale Andrea Bardella, le ultime due stagioni al Pianezza. Per la porta contatti con Simone Vicentini del Valdruento, in attesa del verdetto sulla richiesta di ripescaggio. Ora è caccia aperta a un paio di attaccanti: nel mirino Zenuni e Porrone del Collegno Paradiso.

 

In Terza è un Avigliana sempre più grande: ingaggiato anche Emanuele Grossi, rapido e tecnico esterno offensivo ex Valdellatorre e Valdruento. Ottimo colpo per la squadra di Luca Viglietti, che potrebbe ufficializzare anche due colpi dal Real Boys.

LE DATE DELLA STAGIONE 2015/2016: IN CAMPO DAL 23 AGOSTO

4 luglio 2015 - Primo comunicato sul sito della Lnd riguardante la stagione 2015/2016, contenente tutte le date riguardanti coppe e campioati. Questi sono i numeri delle squadre pronte a partire: 34 team in Eccellenza, 65 in Promozione, 127 in Prima, 184 in Seconda, 128 in Terza.

E adesso, come ogni anno ad inizio luglio, inizierà la grande attesa per i ripescaggi: in fila c'è anche il Città di Rivoli, che ha inoltrato la richiesta per il ripescaggio in Eccellenza.

 

COPPE
Coppa Italia Dilettanti di Eccellenza  - Domenica 23 Agosto 2015
Coppa Italia Dilettanti di Promozione  - Mercoledì 26 Agosto 2015
Coppa Piemonte Valle d’Aosta Prima cat.  - Giovedì 27 Agosto 2015
Coppa Piemonte Valle d’Aosta Seconda categoria  - Domenica 6 Settembre 2015
Coppa Piemonte Valle d’Aosta Terza categoria  - Domenica 13 Settembre 2015

CAMPIONATI
Eccellenza  - Domenica 30 Agosto 2015 (dal 27 settembre si giocherà alle 14.30 e non alle 15)
Promozione e Prima categoria - Domenica 6 Settembre 2015
Seconda categoria - Domenica 13 Settembre 2015
Terza categoria - Domenica 20 Settembre 2015

Juniores Regionale - Sabato 26 Settembre 2015

"NON SOLO CALCIO" - VICENTINI E SERTA, DOPPIETTA DALLA SPAGNA

Fabio Serta e Simone Vicentini con Federica Nargi
Fabio Serta e Simone Vicentini con Federica Nargi

1 luglio 2015 - Una finestra "extra calcio" su Sportovest, con un pizzico d'ironia (ma il pallone c'entra comunque). Quella "x" sulla maglietta dice tutto, è un voto unanime: nonostante sia un portiere è Simone Vicentini, l'anno scorso tra i pali del Valdruento, il re dei bomber tra i giocatori del calcio dilettantistico torinese. Ma gli risponde subito il bomber ed ex capitano del Venaria Fabio Serta, con lui in vacanza. Doppietta.

In queste settimane i paparazzi hanno cercato ovunque Federica Nargi, fidanzata del calciatore Alessandro Matri, modella, show girl e conduttrice. Sul web l'abbiamo vista fotografata in tutti i modi, ma non così: Vicentini e Serta (quest'ultimo seguito da Lascaris, Chivasso e Lucento, resta in pole l'Atletico Torino di Berta) l'hanno incontrata per caso nella movida di Formentera e con questi scatti, promossi a pieni voti sui social network, mettono a segno la "bomberata" della settimana.

E a proposito di bomber..che coppia a Caselle: Greco Ferlisi+Saponaro

Nino Greco Ferlisi e Dario Saponaro
Nino Greco Ferlisi e Dario Saponaro

Da oggi si firma, tutti a caccia dei bomber: gli attaccanti Dario Saponaro (18 reti nel 2014/2015 tra Castagnole e Pavarolo dopo l'annata super al Bsr Grugliasco) e Greco Ferlisi (vicecapoccanoniere con 19 gol al Venaria) approdano al Caselle. Grande doppio colpo per la società.

E' lo stesso Dario Saponaro, seguito anche da Città di Rivoli, San Giacomo e Denso, a confermarlo: "Andrò a giocare al Caselle e sono davero felice di far coppia con Nino. E' successo tutto in pochi giorni, dal venerdì al martedì. Il ds Goria mi ha convinto, il suo pressing è stato il più vivace ed efficace. Il progetto mi piace molto e ho dato subito l'ok". Per Greco Ferlisi, oltretutto, si tratta di un felice ritorno: ha giocato proprio a Caselle, segnando tantissimo, fino al 2011/2012.

Tucci-Rodorigo-Santi-Petrolo al Vianney. Riconferme: Olympic-Musso, Lesna Gold-Loi

SCOZZARO-BRANDIZZO, ORE DECISIVE. VIGLIOTTI MISTER DEL VENAUS

Alpignano, resta Grassi. A Bruino sinergia con l'Udinese. E Maina va al Rapid

Vigliotti, prima panchina...in Prima: Venaus
Vigliotti, prima panchina...in Prima: Venaus

1 luglio 2015

 

Ultim'ora: ore decisive per il futuro del Brandizzo, con ripercussioni sull'Alpignano e sul calciomercato dilettantistico. In Promozione fa caldissimo, come in tutta Italia in questi giorni.

Secondi fonti attendibili i vertici societari del Brandizzo (l'anno scorso allenato dal mister  Andrea Caricato) si sono fatti avanti alla fine della scorsa settimana con la cordata Agostino-Giuseppe Scozzaro, ovvero col co-presidente dell'Alpignano e con il figlio ds, per la vendita del titolo sportivo. L'alternativa a Brandizzo sarebbe stata la sparizione del club.

E invece ecco una puntata di "reazioni a catena": saltato definitivamente l'accordo tra gli Scozzaro e il Città di Rivoli (club che resta disponibile comunque a riparlarne in futuro) il patron di Country Shop ha organizzato una serie di appuntamenti con i vertici del Brandizzo per acquisire nero su bianco il titolo sportivo e ripartire in Promozione.

 

In queste ore la firma, stando a voci di corridoio, sarebbe vicinissima. Queste le indiscrezioni dell'ultim'ora (utilizziamo qua e là il condizionale fino alla conferma degli addetti ai lavori):

 

- ad Alpignano (notizia questa ufficiale) è stato riconfermato dal dg Savino Granieri e dal presidente Biagio Ciancio il tecnico Sergio Grassi, dimissionario un mese fa e felice di ripartire in panchina in via Migliarone. Giocatori: i nomi nuovi potrebbero essere il regista Moreo, il trequartista Bonsanto, il bomber Massimo. Si parla anche di Tarnowsky, ex Toro e Derthona.

- il "Brandizzo" presieduto da Scozzaro continuerebbe a chiamarsi con questa denominazione per un anno, come da regolamento

- il campo di gioco del Brandizzo potrebbe essere quello di via Galvani a Collegno o di via Marconi ad Orbassano (struttura però da risistemare ad hoc, ci giocava l'Orbassano in serie D fino a 10 anni fa)

- il nuovo allenatore del Brandizzo diventerebbe al 100% Stefano Baron, ex Alpignano e Piscinese Riva. Su questo nessun dubbio.

- con Baron sarebbero pronti ad arrivare dall'Alpignano Andreotti, Saracino, De Rosa, Carrassi, e forse Soresini, più l'ex Toro e Venaria Piroli (attaccante), Volante del Cavour (portiere), Roberto Pepe del Pinerolo e Pavan del Venaria (difensori), Ferone del Volpiano e Cellamaro del Pinerolo (centrocampisti) e  D'Onofrio della Novese (esterno e seconda punta). Si parla anche dell'ex Venaria Cervino, centrocampista. Questi giocatori sono ormai "affiliati" a Scozzaro. Uno squadrone.

Antonello Maina e mister Raffaele Oppedisano
Antonello Maina e mister Raffaele Oppedisano

1 luglio 2015 - Nuova accoppiata in casa Rapid Torino. Dopo il salto in Promozione e la separazione con il tecnico Livieri (passato con Dario Bergamo al Venaria), il club torinese ripartirà nella nuova stagione da Raffaele Oppedisano in panchina, in arrivo dall'Atletico Torino, e dal preparatore atletico Antonello Maina. Due nomi d'esperienza per puntare ad un buon campionato.

Ivan Musso riparte dall'Olympic Collegno
Ivan Musso riparte dall'Olympic Collegno

1 luglio 2015 - ALTRE NEWS:


- dopo l'era-Vigna il Venaus ha un nuovo allenatore: è Davide Vigliotti, per lui dopo Vigone e Beinasco e le giovanili a Susa è la prima esperienza da tecnico di prima squadra in un territorio che sta valorizzando i giovani mister (solo pochi mesi fa un altro ex giocatore come Monfalcone, a Rosta, è riuscito nell'impresa di salire di categoria alla prima avventura). Tanta carica, fiducia ed entusiasmo per la società (nella foto in alto, a sinistra, il vicepresidente Caffo) e per il giovane mister. Confermata, inoltre, la sponsorizzazione con Ina Assitalia per la prossima stagione.

- Affiliazione Academy-Polisportiva Bruinese. Così il club del presidente Taramasco: "La Polisportiva Bruinese sigla l'affiliazione per la stagione sportiva 2015/2016 al Progetto Udinese Academy, ideato da Hs Football e Udinese Calcio. Il progetto, ad oggi unico in tutto il Piemonte, nasce con l'obiettivo di formare un settore giovanile sano, serio e con buoni principi sportivi. Questa iniziativa porterà mensilmente i tecnici di Udinese Academy in visita ai campi di Bruino al fine di aiutare i giovani a percorrere i passi del progetto sotto l'egida di una guida esperta e conosciuta in tutto il territorio nazionale ed internazionale. La società Bruinese è stata onorata di essere scelta per questo percorso".

- in casa Olympic Collegno, dopo la qualificazione ai playoffs e la sconfitta contro la Bvs in semifinale, si riparte dal tecnico Ivan Musso. E forse non più in Seconda: il club ha infatti inoltrato domanda di ripescaggio in Prima. Pronti nuovi acquisti da categorie superiori. Nomi ancora top secret.

- Lesna Gold: riconfermatissimo bomber Loi. In via Milano ingaggiato il terzino destro De Sario, ex Lascaris e Pianezza. Con lui anche Mirco Bovolenta, ex giovanili del Toro e Gassino in Eccellenza.

- al Vianney del mister Ardito arrivano dal Rapid Torino Tucci, Rodorigo, Santi. Ingaggiati anche bomber Petrolo e l'ex Vanchiglia Ferrantino.

AMICHEVOLE: UN BEL SUSA PER 40 MINUTI, POI DILAGA IL CLUJ (8-0)


Click per zoom - Union Susa e CluJ 1907 prima dell'amichevole vinta dai rumeni 8-0
Click per zoom - Union Susa e CluJ 1907 prima dell'amichevole vinta dai rumeni 8-0

26 giugno 2015 - Prima sgambata ufficiale per i rumeni del Cluj 1907 (avversari di Roma e Inter in Champions ed Europa League negli ultimi anni) e per l'Union Susa del neo-allenatore Alberto Falco, arrivato al "Priorale" dal Lascaris: il finale è 8-0 per i rumeni.

Per 40 minuti è un ottimo Susa: il Cluj sciupa 6-7 gol, ma i biancorossi (fermi da oltre un mese dopo la fine del campionato) riescono a mantenere il punteggio sullo 0-0 fino al 40', ad orchestrare un pressing alto e a inserire giocatori dietro le spizzate del bomber Rizq Kamal. Le occasioni dell'Union Susa passano sui piedi di Mazzone (14'), Rizq (anticipato in extremis al 25' su cross di Richiero) e Aloisi (pallonetto al 31' di poco alto sopra la traversa).

Poi l'uno-due che taglia le gambe ai locali: 0-1 del '95 Alexandru Paun, 0-2 dell'australiano Anthony Carter tra il 40' e il 45'. Rizq Kamal, nel mezzo, sfiora l'1-1 in fuga solitaria.

Il Cluj, club dove milita la punta franco-ivoriana Gregory Tadè (sulle sue tracce il Bari), gioca molto sulle fasce e insiste a fiammate. Molto belle tre parate del portiere segusino Pedicone, tra cui una di piede, e ottima prova del '97 Rossero. In difesa sfida tra i muscoli caldi di Serpa e Tadè, promossi Bonaudo, Iorianni, Mazzone e Jannon, che tengono alto il ritmo a metà campo, con azioni anche piacevoli.

Nella ripresa il calcio tecnico dei rumeni sovrasta, naturalmente, la resistenza dell'Union: Christian segna di testa lo 0-3 e 0-4, la cinquina è di Jakolis (tiro-cross), lo 0-6 è dell'italiano Davide Petrucci (anche un passato al Manchester United per lui), 0-7 di Dani e 0-8 su rigore ancora di Jakolis. Il portiere Malune riesce comunque a mettersi in mostra con ottimi interventi, che evitano un passivo più alto. Per l'Union, che inizierà il ritiro il 17 agosto, Andrea Onomoni spedisce alto un calcio di rigore nel finale.

Sabato le foto. Prossimi appuntamenti: domenica il Cluj sfiderà una Rappresentativa Valsusina, poi l'Union affronterà in amichevole il 20 luglio l'Alessandria (probabimente a Bardonecchia) e il 23 agosto il Pavarolo.

IL MATRIMONIO NON S'HA DA FARE: RIVOLI-SCOZZARO, PER ORA E' NO

Il club: "Nessun cambiamento. Fiducia ed entusiasmo per il nostro progetto".

Ognuno al proprio posto a Rivoli. Qui Della Rocca e Malvito, a destra Di Gianni e sullo sfondo D'Amico
Ognuno al proprio posto a Rivoli. Qui Della Rocca e Malvito, a destra Di Gianni e sullo sfondo D'Amico

25 giugno 2015 - Ultim'oraè ufficiale, il presidente dell'Alpignano Agostino Scozzaro non entrerà a far parte dell'organigramma societario del Città di Rivoli. Dopo una serie di incontri e contatti avvenuti sull'asse Rivoli-Alpignano negli ultimi 10 giorni il presidente azulgrana Luigi Malvito conferma che il matrimonio (aggiungiamo: per ora?) non s'ha da fare: "Ho sentito e risentito Scozzaro e allo stesso tempo ho continuato a confrontarmi coi miei dirigenti, alla fine non abbiamo trovato la quadra per un suo inserimento nel club per la stagione 2015/2016. In casa Città di Rivoli non cambierà nulla, ma ringraziamo Scozzaro per l'interesse dimostrato e per il progetto che ci ha presentato. Nel calcio mai dire mai e chissà, forse in futuro torneremo a parlarci. La società ha valutato una possibile sinergia, tutto però proseguirà serenamente senza stravolgimenti e ripartendo da solide certezze. Dopo anni di mare in tempesta oggi il nostro ambiente respira ambizione ed entusiasmo. Abbiamo appena vinto un campionato, stiamo costruendo una rosa con tanti nomi nuovi ed importanti, e siamo pronti per la nuova avventura in Promozione, da affrontare con le nostre forze".

Ad Alpignano è confermatissimo il tecnico Baron, resta da capire se la cordata-Scozzaro (con tanto di giocatori già ingaggiati ufficiosamente) ripartirà a questo punto da via Migliarone o migrerà in blocco verso altri lidi.

A Rivoli, invece, avanti tutta col blocco dirigenziale Malvito-Della Rocca-D'Amico-Aneri. Le posizioni del ds Marsico e di mister Di Gianni, mai in discussione per ammissione della stessa società, se possibile a questo punto sono ancora più forti. Voci insistenti davano addirittura il blocco-Alpignano, con Baron in panchina, tutti a Rivoli appassionatamente: fantacalcio. Niente di tutto questo. In via Isonzo, dopo infinite vicissitudini, oggi nessuno cerca e vuole rivoluzioni. I fatti e la scelta effettuata lo dimostrano.

Così Marsico: "Stiamo allestendo una squadra in cui crediamo moltissimo e siamo pronti per un altro colpo in difesa. Le voci non hanno scosso l'ambiente, anzi, lo hanno addirittura compattato. Abbiamo la massima fiducia nei confronti dei nuovi arrivati e nei giocatori rimasti, che hanno costantemente sottolineato il loro attaccamento alla maglia in questi giorni di sondaggi e contatti tra i presidenti Malvito e Scozzaro. Ci sono tutti i numeri per iniziare una grande stagione sportiva a Rivoli".

Mercato: Coco-Abruzzese, sorpresa. Avigliana: Viglietti e due novità

Bonino e Ferraris all'Avigliana Calcio
Bonino e Ferraris all'Avigliana Calcio

25 giugno 2015 - MERCATO

Colpo di scena in casa Lesna Gold: Coco e Abruzzese (nonostante la foto pubblicata sotto qualche giorno fa) sono destinati al Carignano, che in pratica...offrirebbe di più. Un "classico" dei giorni che precedono le firme, dove non sempre gli accordi a voce sono poi confermati. Mister Calabrò non l'ha presa benissimo: "Ma non mi stupisco più...", dice. Arrivano in via Milano intanto Ceprieen, ex serie B rumena, centrocampista offensivo, ed il centrale Antelmi, ex Pianezza e Givoletto. Corteggiati Paolone e Ostorero, '95 del Città di Rivoli.

Terza: l'Avigliana Calcio riparte dal nuovo mister Luca Viglietti. Confermati tra gli altri il portiere Avitabile, Giuseppe Cario ed il blocco della scorsa stagione. Tra i nuovi acquisti sono pronti a firmare il centrale Bonino, ex Rosta, ed il centrocampista Ferraris, ex Susa e Real Boys, più Pugliese e Askri dal Giaveno.

UNION SUSA, VENERDI' AMICHEVOLE DI LUSSO CONTRO IL CLUJ 1907

23 giugno 2015 - Due appuntamenti importanti per il calcio valsusino.

Venerdì 26 giugno alle 17 l'Union Susa del neo-allenatore Alberto Falco sfiderà i rumeni del Cluj 1907, avversari negli ultimi anni di Roma e Inter in Champions ed Europa League, e campioni di Romania nel 2008, 2010 e 2012. Una partita dalle mille motivazioni per Serpa, Bonaudo, Rizq Kamal, Raimo, Casse, Mazzone e compagni, tra cui i nuovi arrivati Aloisi e Alberto Onomoni. Una sfida inedita per i biancorossi e allo stesso tempo un gustoso antipasto in attesa di preparare la Promozione 2015/2016.

Domenica, sempre alle 17 e sempre sul campo dell'Union, è prevista una seconda amichevole contro il Cluj, in ritiro a Susa per cinque giorni: in questo caso sarà una Rappresentativa valsusina a sfidare la squadra rumena.

FINALI PROVINCIALI IN VALSUSA. DISPENZA-"SANDO", AVANTI TUTTA

Il "Sando" riparte da Dispenza
Il "Sando" riparte da Dispenza

20 giugno 2015


Venaus: dal 1° luglio il portiere Marco Conte e il centrocampista Marco Caffo faranno parte del Venaus a titolo definitivo. Trovato l'accordo con l'Union Susa.

Sandomenico Savio: dopo la splendida annata 2014/2015 (vittoria in Promozione D con sgommata finale davanti al Cit Turin, più semifinale di Coppa Italia) la squadra gialloverde riparte da tre conferme per la stagione 2015/2016. Si tratta di Dispenza (11 gol), Bagnasco e Motta, tre dei pilastri della squadra.

Città di Rivoli - Dichiarazione del direttore sportivo rivolese Pietro Marsico: "Il nostro lavoro continua, nulla ad oggi è cambiato nonostante fuori dalle mura della società si diano per conclusi accordi che per ora non lo sono affatto. L'unico nostro pensiero è quello di fare sempre più grande il Città di Rivoli, seguendo i principi e i valori che ci hanno permesso di vincere un campionato e di dimostrare tutta la compattezza del nostro ambiente. Io e mister Di Gianni abbiamo mandato da parte della società per costruire la rosa della stagione 2015/2016. Siamo all'opera da diverse settimane, abbiamo già radunato gran parte della rosa venerdì scorso con tanti volti nuovi e abbiamo trovato accordi con altri giocatori come Collino, Cedro e Mollica. Andiamo avanti con entusiasmo, le voci non ci toccano minimamente".

"Consorzio" Union Susa: sui campi di Bussoleno, Bruzolo, Villarfocchiardo, Oulx, Chianocco e Susa sabato e domenica finali Giovanissimi e Allievi delle rappresentative giovanili provinciali e distrettuali. Circa 450 ragazzi si daranno battaglia per il titolo.

ALPIGNANO-CITTA' DI RIVOLI: SI GIOCA, MA FUORI DAL CAMPO...

18 giugno 2015 - Aggiornamento: il giorno dopo l'incontro tra Scozzaro e Malvito, ovvero tra i presidenti di Alpignano e Rivoli, l'eco della notizia è ancora forte e rimbalza in tantissimi ambienti calcistici. Curiosa la posizione dei mister Di Gianni e Baron, confermati dalle rispettive società: loro sono i primi ad aspettare segnali e sviluppi della situazione. Intanto l'orologio corre per tutti, ci sono rose da chiudere e firme da apporre sui moduli. Poi, tutti in vacanza e in ritiro.

Il messaggio più importante filtra da casa-Città di Rivoli, dove risuona un coro: "Per ora abbiamo parlato con una persona e valutato un progetto. Stop". Non bisogna dimenticare che i pilastri dirigenziali del club, ovvero Luigi Malvito, Clemente Della Rocca e Pippo D'Amico, assieme ai loro collaboratori, sono reduci da una serie di vicissitudini che a Rivoli tutti ben conoscono:

- la possibile fusione tra l'Acd Rivoli (nato nel 1925, fallito nel 2013) e il Cvr Rivoli nel 2011, saltata all'ultimo secondo con il "no" di Malvito, mai veramente convinto. Oggi, quattro anni dopo, lui stesso dice "E menomale...".

- la possibile sparizione nel 2012 della matricola del Cvr Rivoli dopo il flop della partnership con il Giaveno (che aveva spedito la società in un nano-secondo dalla Prima all'Eccellenza), sparizione evitata proprio grazie a sacrifici ed investimenti dei dirigenti rivolesi e con l'aiuto del patron del Cenisia Riccetti

- la retrocessione sul campo della squadra dalla Promozione alla Prima in una partita assurda giocata ai playout: da una parte un Ciriè Orbassano che vince, si salva (senza festeggiare) e sparisce dal calcio zonale senza riuscire a "rivendere" il titolo sportivo, dall'altra un Cvr Rivoli che perde e impreca (news in archivio del 3 giugno 2012: clicca qui)

- le due stagioni-compitino del Cvr con un deludente 4° e 6° posto in Prima: sogni infranti

- il cambio di denominazione in "Città di Rivoli" dopo la brutta fine dell'Acd Rivoli, che chiude la sua storia gloriosa con 11 ragazzini contati e 110 gol subiti sul campo del Santa Rita

- la fresca risalita in Promozione del club avvenuta il 3 maggio 2015 con Di Gianni in panchina, lo stesso allenatore del record di punti col Cvr in Prima nel 2009/2010.

Insomma, questo elenco può chiarire cosa passa nella testa dei dirigenti rivolesi: tante storie, tante delusioni, tante gioie, tanta fatica (tante chiacchiere e altrettanti fiumi di parole sui giornali) ma l'attualità dice che il club è adesso più solido ed ha costruito le basi per un futuro più roseo, tant'è che la costruzione della rosa prosegue positivamente. A pochi chilometri di distanza c'è invece un Alpignano che da due anni disputa i playoffs in direzione Eccellenza, ci sono nomi di giocatori importanti già confermati, ma la società ad oggi è divisa in due e Scozzaro è vicino all'addio. Cosa succederà?

Queste le parole dei vertici del club rivolese: "Dopo tanta fatica non vogliamo assolutamente stravolgere tutto. Valutiamo, sì, l'ingresso di forze nuove in società, ma a determinate condizioni". Punto e a capo, fino al prossimo capitolo della storia infinita del calcio rivolese.

ALPIGNANO-SCOZZARO, E' ROTTURA? IL PRES: 'VIA AL 99%'

Pianezza, è Strazzo il nuovo mister. Lesna Gold: Coco e Abruzzese

Ultim'ora - Prima: il Pianezza ha ufficialmente un nuovo allenatore. E' Emanuele Strazzo, l'anno scorso alla Juniores del Città di Rivoli, già tecnico del Cenisia. Accordo trovato con il presidente Corrarati e col ds Chiapino e primo incontro con la squadra.

Lesna Gold: la punta Coco e il centrocampista Abruzzese nuovi rinforzi della squadra di  Calabrò. Entrambi arrivano dal Città di Rivoli. I due giocatori hanno trovato l'accordo con il ds Culcasi, che annuncia intanto altri colpi (si parla anche di un difensore centrale).

Pianezza: il nuovo mister Strazzo con il ds Chiapino. Lesna Gold: Abruzzese, il ds Culcasi e Coco
Pianezza: il nuovo mister Strazzo con il ds Chiapino. Lesna Gold: Abruzzese, il ds Culcasi e Coco

17 giugno 2015 - Una vera bomba calcistica esplosa poco fa. Serata di mercoledì, tutto pronto per la cena e...radio-mercato chiama. Il telefono impazzisce. Una, due, tre, cinque voci riportano lo stesso contenuto: il presidente dell'Alpignano Agostino Scozzaro, proprietario della catena di negozi "Country Shop", sarebbe ad un passo dal lasciare la società di via Migliarone. E così subito parola al diretto interessato.

Scozzaro conferma: "Tutto vero. Al 99 per cento lascerò l'Alpignano, dove ho differenti vedute sulla gestione del club con una parte di società. Non ci sono i margini per proseguire insieme, con ogni probabilita' mettero' nero su bianco per definire la mia uscita dal club". Ma attenzione, non e' un 100%. Ad onor di cronaca già alla fine della scorsa settimana circolavano voci riguardanti una probabile rottura nella collaborazione tra i due co-presidenti, Ciancio e appunto Scozzaro.

In realta' c'è molto di più. Il blocco-Alpignano, ovvero i giocatori che hanno sposato fin qui il progetto-Scozzaro (più i nuovi con i quali è stato trovato l'accordo per la stagione 2015/2016, già citati in alcuni articoli sottostanti) sono pronti ad emigrare e a seguire il presidente verso nuovi lidi. Scriviamo "sono pronti" e non "sarebbero" perchè abbiamo già sentito alcuni di loro, che confermano tutto.

E quali potrebbero essere questi "nuovi lidi"? Le voci corrono in fretta e portano per ora ad un club: il Città di Rivoli. Anche in questo caso parola agli addetti ai lavori per la conferma o la smentita. Il presidente della società di via Isonzo Luigi Malvito: "Confermo. Per il momento ci sono solo contatti e sondaggi. Ho parlato coi miei dirigenti e tutti assieme eravamo tutti d'accordo per fare una chiacchierata con Agostino e Giuseppe Scozzaro, che è avvenuta soltanto con me personalmente oggi (mercoledì, nda). Ci hanno presentato un progetto. Il nostro obiettivo resta quello di riportare Rivoli su palcoscenici calcistici sempre più importanti e stiamo valutando come impostare un'eventuale sinergia, che oltretutto era già iniziata proprio con Scozzaro tempo fa".

All'improvviso una bomba calcistica caduta tra Rivoli e Alpignano. Si aprirebbero, infatti, mille scenari: se tutto andasse in porto cosa resterebbe, a livello di rosa e di giocatori, dell'Alpignano di oggi e del Città di Rivoli di oggi, considerato che quest'ultima squadra continua a comporre la rosa (ultimi accordi con Cedro, Collino e Mollica)? E cosa ne sarebbe dell'accordo che l'Alpignano aveva (o meglio, che ha) trovato con mister Baron? E per il tecnico rivolese Di Gianni, anche lui riconfermato? A rispondere saranno a questo punto a breve proprio gli addetti ai lavori, stuzzicati già oggi sulle voci che circolavano, per ora tutte confermate. La situazione, ad oggi, è questa: Scozzaro al 99% via dall'Alpignano, Città di Rivoli-Scozzaro al primo incontro. 

SINERGIA UDINESE-BRUINESE. SUSA SCATENATO: ALBERTO ONOMONI

17 giugno 2015 - Udinese fa rima con...Bruinese. E' ufficiale: la società friulana ha scelto la Bruinese come unica società affiliata in Piemonte. Lo annuncia il ds Max Adragna. La collaborazione tecnica riguarderà tutte le categorie del club del presidente Andrea Tamarasco.

17 giugno 2015 - E' un Union Susa davvero scatenato, quello che si appresta a disputare la stagione 2015/2016 in Promozione. Dopo il colpo-Aloisi, strappato ad una concorrenza composta da almeno 10 club, gli uomini-mercato Galluzzo e Coccia portano a casa un altro ottimo giocatore: ingaggiato Alberto Onomoni, già al Lascaris con mister Falco l'anno scorso. Si tratta di un difensore e centrocampista centrale. Onomoni, clase '89, aveva giocato in precedenza con Sporting Cenisia, Borgaro, Pinerolo e Cheraschese.

PERSIANO-MATHI, SANSONE-BORGARO. L'ALPIGNANO PUNTA IN ALTO

D'Onofrio verso la squadra di Baron. Al Bsr Caria, Bordino e Paletta

Sansone dal Bsr al Borgaro (quest'anno 16 gol), Persiano dal Lascaris al Mathi (21 gol e capocannoniere)
Sansone dal Bsr al Borgaro (quest'anno 16 gol), Persiano dal Lascaris al Mathi (21 gol e capocannoniere)

14 giugno 2015

 

Mercato dei bomber: il Mathi ha il "sì" di Marco "Van Persi" Persiano. E' lo stesso giocatore a confermarlo. L'ex Lascaris, seguito da moltissimi club tra cui Lucento, Denso, Chisola, Pavarolo, Saluzzo e Città di Rivoli, comporrà la rosa di Romagnino per la stagione 2015/2016. L'accordo è ormai definito.

 

Alpignano: grandi colpi in vista per la squadra del neo-allenatore Stefano Baron, che dopo l'ingaggio del bomber Piroli (ex Toro e Pinerolo) secondo voci di corridoio sarebbe  vicinissima a Volante del Cavour (portiere), Roberto Pepe del Pinerolo e Pavan del Venaria (difensori), Ferone del Volpiano e Cellamaro del Pinerolo (centrocampisti) e  D'Onofrio della Novese (esterno e seconda punta).

Bsr Grugliasco: si riparte da mister Nanni, con Francesco Gaeta preparatore dei portieri. Mercato in entrata: arrivano Caria e Bordino dalla Cbs, preso per la porta l'ex Città di Rivoli Paletta. Ottimo acquisto.

 

Eccellenza: il Borgaro riconferma Licio Russo in panchina. Ad oggi la società ha un accordo con la punta Pierobon e il centrocampista Pagliero (Ivrea), gli attaccanti Sansone e Lasaponara (Grugliasco), e il difensore Riccio (Santhià). Quando scatterà il tempo delle firme di fatto saranno loro ufficialmente i nuovi acquisti. Riconfermati rispetto alla scorsa stagione Cantele, Corbo, Cristino, Dotto, Erbì, Ferrarese, Geografo, Mazza, Porticchio, Zanchi e Zigliani.

 

>>> Foto Savoia-Rosta 0-1: clicca qui

PROMOZIONE 2015/2016: PRIMO RADUNO PER IL CITTA' DI RIVOLI

Si ritrova anche l'Union Susa. FantAloisi: "Felice della mia scelta"

Alcuni tra i nuovi acquisti del Città di Rivoli, assieme a dirigenti e alla vecchia guardia
Alcuni tra i nuovi acquisti del Città di Rivoli, assieme a dirigenti e alla vecchia guardia

13 giugno 2015 - Inizia a prendere forma la rosa del Città di Rivoli 2015/2016. In via Isonzo, venerdì, primo ritrovo di gruppo assieme al presidente Malvito, al ds Marsico, a mister Di Gianni (che dovrà selezionare un nuovo capitano dopo l'addio di Ferretti, passato alla Denso) e ai pilastri dirigenziali Clemente Della Rocca e Pippo D'Amico: prima del diluvio universale un rinfresco, un discorso alla squadra da parte dei vertici del club e le prime presentazioni tra giocatori di una rosa che registrerà ancora tante novità.

Ad oggi in porta ci saranno sicuramente Marsico e Ferrantino. Difesa: il colpo è Ivan Mignano, ex Lascaris e Alpignano, scuola Juve. Di fatto è lui a sostituire Ferretti al centro della retroguardia. Con lui frecciarossa-Zucco, l'ottimo '96 Xausa, Vittorio Malvicino ('94) e Christian Mignano ('97). A centrocampo in cabina di regia si riparte da Bongera e Migliardi. Almeno quattro i volti nuovi: dalla Cbs il duo Fortunato-Canavese, più Fabio Giuliani (Valdruento) e Razvin ('95 ex serie C rumena). Attacco: confermatissimo il trio-Promozione Fina-Furno-Marinaro, arriva Pinto dalla Cbs. Completate le fondamenta, la società è pronta ad integrare alcuni dei 4-5 giocatori avvistati a Rivoli (nomi interessanti in difesa e in attacco), ad oggi in trattativa, ed altri fuoriquota.

Falco (a sx) assieme a squadra e dirigenti dell'Union Susa, al primo ritrovo stagionale
Falco (a sx) assieme a squadra e dirigenti dell'Union Susa, al primo ritrovo stagionale

UNION SUSA: prime dichiarazioni dell'ex numero 10 del Pianezza, nuovo giocatore dell'Union Susa. Simone FantAloisi: "Sono sicuro di aver fatto la scelta giusta, sento tanto entusiasmo per il progetto di crescita del club e credo che l'ambiente del Susa sia molto simile a quello di Pianezza, dove al campo alla fine ci si sente come a casa assieme ad amici, dirigenti e compagni di squadra. Sono stato subito accolto molto bene dalla società e la mia scelta è stata appoggiata dalla mia famiglia e dalla mia fidanzata. Questo per me è importante avendo lasciato dopo 8 anni il Pianezza, un club dove ho giocato con cuore e passione. Comunque continuerò a seguire e tifare i rossoblu'". Una curiosità: "Ho segnato tanti gol al Susa in questi anni, era una delle mie vittime preferite...". Ma quest'anno i biancorossi potranno stare tranquilli. Rudy Coccia, pronto a diventare direttore generale dell'Union Susa con Galluzzo direttore sportivo: "E' una vita che facevo il filo ad Aloisi sul mercato, sono molto contento che adesso sia con noi. Stiamo preparando la nuova stagione e probabilmente giocheremo due amichevoli a Bardonecchia".

A Susa presentati anche Ivan Caffo, preparatore dei portieri che sostituisce Angelo Ambrosi, ed Ennio Beltrame, mister in seconda di Alberto Falco.

COLPACCIO-SUSA: 151 MOTIVI PER INGAGGIARE SIMONE FANTALOISI

Aloisi, a destra, con l'uomo-mercato Galluzzo
Aloisi, a destra, con l'uomo-mercato Galluzzo

11 giugno 2015 - Colpaccio dell'Union Susa: è fatta per Simone FantAloisi, dal 2007/2008 bomber e fantasista in forza al Pianezza, dove ha segnato 151 gol alla corte degli allenatori Claudio Berto (2 stagioni), Ivan Musso (5) e Alessio Ragazzoni (ultima stagione).

La firma su uno dei colpi di calciomercato locale più roboanti, per ora, l'hanno messa loro: Marco Galluzzo, uomo-mercato dell'Union Susa, e il ds biancorosso Rudy Coccia, pilastro del club-modello presieduto da Vincenzo Casciello. Un'isola felice del calcio zonale dove amare il pallone tra dirigenti che ci sanno fare, il campo, un ambiente sereno e il pane e salame da prendere con gli avversari nei finali di partita.

Almeno 10 società (citiamo, sentite fonti attendibili, Denso, Mathi, Lucento, Moretta, Piscinese, Venaria, Pavarolo, Bsr Grugliasco, Pro Collegno, sondaggi anche del Città di Rivoli) stavano dietro a FantAloisi, corteggiato già dal giorno successivo alla retrocessione del Pianezza, che ha perso la gara playout di Promozione contro la Pro Collegno. Specialista nei rigori e nelle punizioni, un dribbling secco e rapido, tanti gol segnati e tante proposte rifiutate in questi anni per rimanere nella sua Pianezza, segnale di attaccamento alla maglia: Aloisi piace per questo, si è fatto amare per il suo comportamento in campo e fuori.

La "vecchia guardia" composta da Serpa, Bonaudo, Casse, Rizq Kamal, Malune, Raimo, Di Emanuele, Mazzone, Jannon, Anello, Fondello, Iorianni, Ramasotto, Larotonda e compagni è pronta ad accogliere l'ex Pianezza. Queste sono le raffiche di gol di Aloisi: in Prima 14 reti nel 2007/2008, 16 (2008/2009), 22 (2009/2010), 21 (2010/2011), in Promozione 13 (2011/2012), 28 (2012/2013), 21 (2013/2014) e 16 (2014/2015, a marzo atterraggio a 150 gol con due reti all'Aosta).

Dopo 8 anni si volta pagina. Oggi gli amici, anche fuori dal campo, lo chiamano "FantAloisi", soprannome nato nel 2009 sulla carta stampata dopo un Grugliasco-Pianezza. La sua storia passa dai Nazionali a Cuneo, poi trasferimento al Portogruaro in serie D veneta, Chisola di Barbieri in Eccellenza e Sommariva in Promozione. Nel 2007 il passaggio al Pianezza ("Mi sento qui come Totti a Roma", dirà nel 2014 per il suo fortissimo legame alla squadra) fino ai gol nelle finali Bvs-Pianezza 2-1 (600 spettatori a Rivoli) e Pianezza-Cumiana 2-1, gara che ad Orbassano nel 2011 spedì i rossoblù in Promozione passando dalla finale playoffs.

Marco Galluzzo, uomo-mercato dell'Union Susa: "L'idea-Aloisi è nata l'anno scorso, ma i tempi non erano maturi. Quest'anno ho voluto incontrarlo subito e presentargli il nostro progetto. Poi c'è stato un secondo incontro, alla presenza anche di mister Falco. Infine un terzo, una pizzata tra amici". Un vero pressing alla Gattuso: "Si, diciamo di sì. A Susa si respira un entusiasmo contagioso, Simone l'ha capito subito e ha sempre stimato il club. Non è un caso se i giocatori dello scorso anno sono stati riconfermati. Tra questi c'è Mazzone, ex compagno di squadra di Aloisi, anche lui corteggiatissimo. Ma ha deciso di restare. Siamo molto contenti di questo colpo, a Susa vogliamo e possiamo fare un salto di qualità importante". In questi giorni la società comunicherà tutte le riconferme ai giocatori. Poi, altri movimenti in entrata.

ALPIGNANO: RITORNO DI FIAMMA DI BARON. BUCCHERI A VILLARBASSE

Baron: ritorno all'Alpignano
Baron: ritorno all'Alpignano

9 giugno 2015 - Habemus mister. Dopo settimane di attesa, contatti più o meno confermati con i tecnici Falco, Berta e Boschetto, e le recenti dimissioni di Grassi (che aveva guidato l'Alpignano contro il Toro due settimane fa), in via Migliarone è arrivata la stretta di mano decisiva del nuovo allenatore. Torna il tecnico Stefano Baron, arrivato secondo con l'Alpignano nel 2013/2014 e reduce da una stagione alla Piscinese Riva con un 3° posto in Promozione C dietro a Fc Savigliano e Pedona e poi con un 3° posto ottenuto anche ai playoffs dopo la vittoria della finalina contro il Pont Harnad.

Il mister stamattina: "Tutto definito, è ufficiale". Da segnalare l'ottima reazione di alcuni giocatori dopo aver appreso la notizia del ritorno di Baron. Tra questi bomber Saracino, avvicinato al Citta' di Rivoli da alcune voci negli ultimi giorni: 'Resto ad Alpignano al 100%'.

 

A Pianezza era nell'aria da fine maggio, ma adesso è ufficiale: l'ex Rapid Torino Alessio Ragazzoni lascia l'incarico in via Enzo Ferrari e non allenerà più i rossoblù nella stagione di Prima Categoria 2015/2016. Delicata la situazione del Pianezza, dove dopo la retrocessione si parla in modo sempre più insistente di un restyling della prima squadra. Il presidente Corrarati parla da tempo di un nuovo corso, di un modo nuovo di fare calcio. Società già al lavoro col ds Chiapino in prima linea. Da fonti certe si apprende che il nuovo mister non sara' l'ex Alpignano Portesi, avvicinato negli ultimi giorni al Pianezza.

 

Capitolo Villarbasse: altro ritorno di fiamma. Dopo Gianni Renda torna Ivo Buccheri, ex Collegno Paradiso già alla guida degli orange diversi anni fa, quando centrò il salto dalla Terza alla Seconda. Il ds del Villarbasse Franco Ramazzina: "L'allenatore più adatto a noi, ci può far fare il salto di qualità".

SPORTING ROSTA IN PROMOZIONE! IL SOGNO CHE SI AVVERA

Battuto il Savoia (0-1, De Rosa al 69') nella finale playoffs di Alessandria

> Cronaca del viaggio e del match, foto e commenti su Luna Nuova di martedì 9 giugno.

 

7 giugno 2015 - Lo Sporting Rosta vola in Promozione! La strepitosa cavalcata playoffs della squadra di Vittorio Monfalcone, quarta nel girone E di Prima Categoria, si conclude in frazione Litta Parodi, tra un campanile ed un piccolo campo in provincia di Alessandria.

Sul terreno di gioco del Savoia, dove il Rosta gioca praticamente in casa con la sua curva rumorosa, è decisivo il gol di Davide De Rosa (12 gol stagionali) al 69'. Per Monfalcone, alla prima esperienza in panchina, gioia allo stato puro, euforia e anche occhi lucidi per una dedica speciale: "A mio papà, scomparso nel 2010. Tifava Milan e seguiva la Reggina, amava il calcio". Bellissimo. Brividi. Soltanto l'anno scorso Monfalcone da giocatore terminava la stagione con la salvezza ai playout: quest'anno con lui al timone i numeri dicono tutto, ovvero 18 gare di fila senza perdere, 4° posto, 4 partite vinte in trasferta ai playoffs e salto di categoria. Immenso. Ecco l'esplosione di una squadra che riesce andare molto oltre rispetto alle proprie potenzialità ed aspettative e che ritrova la Promozione perduta nel 2003 contro la Pro Dronero ai playout (link alla classifica su Wikipedia).

Primo tempo: si combatte il caldo. I padroni di casa sciupano una clamorosa palla gol con Ranzato, che spara fuori davanti a Salaniti al 45', ma è il Rosta a fare la partita. Poi la difesa ospite alza il muro: Andreis e Renna migliori in campo insieme al guastatore Ferrero, che al 94' sfoggerà un cost-to-cost sotto il sole cocente. Come se niente fosse.

Nella ripresa, molto nervosa, scatta il decollo biancorosso. Al 51' viene espulso per proteste (ma poi, quali?) mister Monfalcone e al 69' scatta il delirio: De Rosa incorna di precisione una punizione a spiovere di Lattarulo, palo-gol. La curva-Rosta viene giù.

Finale caldo. Savoia prima in dieci (secondo giallo per Fossati), poi in nove per l'espulsione del portiere Brites per fallo in area sul lanciato Molino, che parte probabilmente in fuorigioco. Rigore. Entra il numero 12 Berengan che para il tiro di Molino. Ma lo Sporting Rosta può gestire la doppia superiorità numerica e va a raccogliere il frutto di un finale di stagione strepitoso. In casa Rosta nessuno, ad inizio anno, avrebbe mai creduto di andare così lontano. E di ritrovarsi in Promozione. Tanta gioia e soddisfazione per il presidente Mirisola e lo staff,  capaci di gestire in modo eccellente la stagione senza la figura di direttore sportivo: tutti sanno che non è affatto un dettaglio.

E da settembre lo spettacolo è assicurato: Rosta, Union Susa, Città di Rivoli, Bsr Grugliasco, Alpignano, Pro Collegno e Lascaris. Tutte assieme appassionatamente.

 

Il direttore di Sportovest.com

Michele Rizzitano

 

Nelle foto: scatti negli spogliatoi, la gioia del presidente del Rosta Giuseppe Mirisola ed il ritorno della squadra in sede prima della festa serale.

Nell'altra finale playoffs di Prima Categoria: BarcanovaSalus in Promozione (1-0 al Vogogna ai supplementari, 8' pts Lepera).

SAVOIA-ROSTA: CHI IN PROMOZIONE? LA DENSO INGAGGIA FERRETTI

Ivan Mignano dal Lascaris al Città di Rivoli
Ivan Mignano dal Lascaris al Città di Rivoli

6 giugno 2015 - Si rinforza il Città di Rivoli di Vincenzo Di Gianni, che prepara la stagione 2015/2016 in Promozione: da casa Cbs arrivano Pinto ('90) e Fortunato, che si aggiungono ad una rosa in via di definizione.

Portieri: confermati Marsico e Ferrantino. Difesa: Di Gianni potrà contare su Zucco, Mignano, Xausa e sull'ex Toro Eugenio Malvicino, vicinissima la riconferma di De Masi. Tra le new entry c'è il nome di Chiarle, '94 dalla Cbs, difensore centrale. Ma è pronto un altro colpo.

Centrocampo: restano Bongera e Migliardi e arrivano Canavese e Fortunato, tutti da casa Cbs. In attacco si riparte da Fina, che sarà affiancato da un pezzo da novanta in arrivo dal mercato oltre che dagli esterni offensivi Marinaro e Furno. Importante l'accordo con Pinto, classe '90 di cui si dice un gran bene: anche lui arriva dalla Cbs.

La notizia del giorno è l'addio del capitano Jacopo Ferretti, che lascia Rivoli dopo mille battaglie e l'obiettivo-Promozione raggiunto: "Tutto vero. Andrò a giocare alla Denso". Naturalmente non c'è ancora la firma, ma l'accordo è totale. E' lo stesso giocatore a confermarlo.

Si separano dal Città di Rivoli anche la punta Coco, Abruzzese, Matteo Rossi, Salusso, Racioppi, Fazzolari e Daniele Rossi. E adesso le prossime mosse del ds Marsico saranno tutte in entrata.

 

Altre news: voci di corridoio confermano contatti con la Piscinese Riva per il tecnico Ivan Musso. Molto attivo il Vianney in Prima: secondo radio-mercato la società si sarebbe fiondata su Santi, Tucci e Rodorigo (dal Rapid), Petrolo (Mirafiori), più Ferrantino e Coluccia (Vanchiglia).

 

PLAYOFFS PRIMA CATEGORIA - DOMANI L'ULTIMO ATTO (15.30)

Le finali: BarcanovaSalus-Calcio Vogogna e Savoia-Rosta

Per le squadre in trasferta l'obbligo della vittoria al 90' o al termine degli eventuali supplementari.

EUFORIA ALMESE: "RIMASTI ALLA BVS PER UN GIORNO COME QUESTO"

Visentin e Venini
Visentin e Venini
Macrì, Guglielmo e Benna
Macrì, Guglielmo e Benna

3 giugno 2015 - E vissero tutti promossi e contenti. In casa Bvs arrivano le foto di festa dopo due anni calcistici orribili e due retrocessioni consecutive dalla Promozione alla Seconda: club e giocatori non vedevano l'ora, l'1-3 di Pralormo (conquistato rimontando un gol e poi in dieci uomini) restituisce tutto con gli interessi. E' di nuovo Prima Categoria.

Con un campionato di alto livello (all'ombra dell'imbattibile Bussoleno di Iguera) e tre pesanti vittorie esterne ai playoffs i grigi di Almese che non hanno mai mollato passano ora alla cassa. Una grande soddisfazione per mister Guglielmo, Visentin-Venini (coppia VV a suon di gol), Gentile, Pallard, Marvulli, Senor, Blua, Monzo, Benna, Macrì, Castagno, Mangiavacchi e Cardellino.

Su Luna Nuova di martedì 2/6: le imprese di Bvs e Rosta, le prime parole di Falco da allenatore dell'Union Susa, la riconferma di Calabrò al Lesna Gold.

 

MERCATO - Ultim'ora: attaccanti sempre protagonisti. A Venaria, dove si prospettano diversi addii dopo quello di mister Berta, lascia la squadra anche il capitano Fabio Serta, che saluta i compagni in una cena di squadra e regala a nome di tutta la rosa allo stesso Berta una targa-ricordo per i 4 anni di grande lavoro ed ottimi risultati sportivi. Berta, avvicinato negli ultimi giorni al Lascaris (dove però sembra favorito Cocino) ha risposto così ai suoi giocatori: "Sarete una delle pagine più belle della mia vita da allenatore, che porterò sempre con me".

Intanto è sul mercato anche il bomber Antonio Tucci, quest'anno 18 gol ed e la Promozione conquistata con il Rapid Torino.

Alpignano: per la panchina favorito Boschetto, ma secondo voci di corridoio resta in piedi la pista-Baron (sarebbe un ritorno dopo il secondo posto conquistato nel 2013/2014).

FESTA BVS: E' PRIMA CATEGORIA! ROSTA INFINITO: FINALE PLAYOFFS

Delirio Bvs - Click per zoom
Delirio Bvs - Click per zoom
Rosta, terza gara vinta in trasferta. E' finale - Click per zoom
Rosta, terza gara vinta in trasferta. E' finale - Click per zoom

31 maggio 2015 - Una domenica bestiale. Dopo due anni d'inferno, e due retrocessioni consecutive, la Bvs risorge, domina i playoffs in Seconda con tre difficilissime vittorie esterne e torna a festeggiare: la squadra di Almese torna in Prima Categoria. Una grande impresa per il mister Rocco Guglielmo e tutti i ragazzi, ed una bella iniezione di fiducia per la società.

"Sacrifici che portano sorrisi", è questo il titolo per la montagna scalata dai grigi, scelto per l'occasione sul web da Michele Macrì, uno degli imprescindibili della Bvs, così' come Antonio Gentile, che in pratica le ha viste tutte: salto in Promozione il 1° maggio 2011, salvezza nel 2012, retrocessione in Prima nel 2013 e nuova retrocessione in Seconda nel 2014. E oggi, la resurrezione di chi non molla mai.

Dopo il double di Collegno (vittorie contro Paradiso e Olympic) l'ultimo atto ha visto la Bvs imporsi 1-3 in casa del Pralormo, che poteva anche farsi bastare un pareggio: in campo l'indiscussa forza e qualità dei grigi di Almese, e soprattutto tanta rabbia per aver lottato contro tutto e tutti in due anni calcistici da dimenticare. Dal tunnel spunta però ora la luce: per la Bvs è l'alba di un nuovo giorno. Si ripartirà in Prima.

 

Da Almese a Rosta: un'altra festa, un altro selfie (e siamo a 5 consecutivi, a questo punto portano bene) in arrivo dai playoffs di Prima Categoria. La squadra di Vittorio Monfalcone è infinita, passa 2-3 anche a Bra contro il Giovanile Centallo nell'ennesima sfida in trasferta con l'obbligo della vittoria e prosegue il suo tour del Piemonte fino...alla finale.

A Bra una partita dominata dai biancorossi, che al 21' sono già 0-2: rigore di Lattarulo e gol di De Rosa. Nella ripresa 0-3 di Bellin, un capolavoro in contropiede, e poi dopo un palo dello stesso Bellin (che non giocherà la finale poichè squalificato) arriva qualche brivido in extremis: l'1-3 all'84' e il 2-3 all'85 realizzati dai locali tengono la partita aperta fino al 95'. Ma il Rosta, che fa impazzire di gioia il suo presidente Mirisola in tribuna, tiene ed esulta assieme alla sua curva. Adesso manca un ultimo ostacolo.

Domenica 7 giugno i biancorossi sfideranno infatti il Savoia nell'ultima e decisiva partita per salire direttamente in Promozione. Dagli archivi spunta anche una notizia positiva: il Savoia, squadra di Alessandria (64 punti e secondo posto nel girone H), era stata battuta l'anno scorso in casa da un'altra squadra zonale, la Pro Collegno, sempre ai playoffs.

 

Ulteriori dettagli martedì su Luna Nuova.

 

PLAYOFFS PRIMA - Semifinali del 31 maggio 2015

Gara 1: San Rocco-Vogogna 1-3

Gara 2: BarcanovaSalus-Colleretto 3-3 dts (2-2)

Gara 3: Giovanile Centallo-Rosta 2-3 (Rosta: 10' rig. Lattarulo, 21' De Rosa, 25' st Bellin).

Gara 4: Atletico Santena-Savoia 1-2


PLAYOFFS PRIMA - Finali 7 giugno 2015, ore 15.30 (in casa della meglio classificata)

BarcanovaSalus-Vogogna

Savoia-Rosta


PLAYOFF SECONDA CATEGORIA - La Bvs torna in Prima: finisce un incubo durato 2 anni

Pralormo-Bvs 1-3 (Venini, Gentile, Monzo)

 

Promosse in Prima anche: Parlamento (1-2 in casa Agrano), Piemonte Sport (3-0 al Sizzano), Saint Vincent Chatillon (2-3 a Corio), Bacigalupo (3-2 alla Pro Polonghera), Roretese (2-0 al San Benigno) e Nicese (2-4 in casa Valmilana Calcio).

ALPIGNANO, PRESO PIROLI. RIVOLI: QUATTRO COLPI PER DI GIANNI

Alpignano: c'è il sì di Fabio Piroli, ex Toro. A dx: Saracino con Glik, poi Culcasi-Calabrò-Boetto (Gold)
Alpignano: c'è il sì di Fabio Piroli, ex Toro. A dx: Saracino con Glik, poi Culcasi-Calabrò-Boetto (Gold)

28 maggio 2015 - Colpo di mercato dell'Alpignano: nell'amichevole di lusso giocata oggi contro il Torino (cronaca venerdì su Luna Nuova) è sceso in campo tra le fila biancazzurre l'attaccante Fabio Piroli, ex giocatore della Primavera granata, oltre che di Taranto, Trento, Val Sangro (C1-C2-D) e Pinerolo.

 

Dal Città di Rivoli altre news di mercato. Oggi è stato ufficialmente riconfermato il tecnico Vincenzo Di Gianni, artefice del salto di categoria in Promozione.

Il ds Marsico si è poi fiondato sul mercato: accordo raggiunto con Marco Canavese, centrocampista ex Cbs, con il difensore Ivan Mignano, scuola Juve ex Alpignano e Lascaris, e con il '95 Razvin, ex serie C rumena, esterno offensivo. In più, forte operazione di rilancio su Marco Persiano: il bomber ex Lascaris, capocannoniere in Promozione con 20 gol, si è avvicinato al Lucento ma ora le carte potrebbero essersi rimescolate. Il Città di Rivoli conta di chiudere a breve, ma tra i tanti corteggiatori si è inserito ora anche il Saluzzo: tutto in bilico.

Infine una lista di quelli che, ad oggi, sono ufficialmente giocatori riconfermati: Bongera, Migliardi, Marsico, Furno, Zucco, Fina e Marinaro (per lui dettagli da definire col Cenisia).

 

Lesna Gold: ultim'ora, in Prima girone E confermato il tecnico Natalino Calabrò. Ottimo lavoro per lui con +17 punti rispetto alla stagione 2013/2014 e la qualificazione ai playoffs al 3° posto in classifica a -4 dalla vetta. Dopo una serie di colloqui il club di Bove ha deciso di continuare con il giovane tecnico valsusino, avvicinato dal Villarbasse negli ultimi giorni.

Tra i giocatori riconfermati ci sono anche Boetto, Cazzola, Costanza, Ballocco, Ricciardelli, Gala, Laccetta, Moretti, Eddakouri, Torregiani e Ventura (la prossima settimana ci saranno altri incontri per definire altre 4 riconferme). Il ds Culcasi anticipa nuovi colpi. Lasciano invece il Lesna Gold Bugnone e Mautone.

SI GIOCA ANCORA, MA E' GIA' MERCATO: FALCO NUOVO MISTER A SUSA

Telefoni bollenti per i bomber. Persiano e Sansone lasciano Lascaris e Bsr. E FantAloisi?

L'ex Lascaris Alberto Falco ha scelto: "sì" all'Union Susa
L'ex Lascaris Alberto Falco ha scelto: "sì" all'Union Susa
"Van Persi" Persiano, capocannoniere
"Van Persi" Persiano, capocannoniere

26 maggio 2015 - Altro che playoffs: si gioca ancora, ma il mercato non aspetta. E allora via alle voci, ai sondaggi, alle strette di mano, alle parole date e magari non mantenute, alle conferme e alle smentite. Si apre la fase di calcio non giocato, come sempre accattivante.

C'è subito una notizia ufficiale. A Susa l'inaspettata decisione di lasciare l'Union da parte del tecnico Davide Gousse (tre strepitose salvezze) ha creato un effetto-domino in altre società: gli uomini-mercato segusini Coccia e Galluzzo hanno prima atteso un possibile ripensamento del mister e poi si sono fiondati sul mercato-allenatori.

Ebbene, sette giorni dopo c'è già un nome ufficiale per la panchina dell'Union Susa: è Alberto Falco, giovane allenatore reduce dalle stagioni con Valenza e Lascaris, e fondamentale ex giocatore fino a pochi anni fa proprio dei bianconeri. Si sa, il tecnico è il primo tassello. E Falco, nella "lista dei papabili" della ProSettimo in serie D, alla fine ha detto sì all'Union per sposare un nuovo e ambizioso progetto da parte della società. L'accordo è stato raggiunto nella giornata di martedì e secondo voci di corridoio Falco avrebbe ricevuto in extremis anche un'offerta dall'Alpignano, in forte pressing: tentativo vano. Falco al Susa.

A cascata la patata bollente passa ora al Lascaris: chi sarà il nuovo allenatore? Voci di corridoio danno per favoriti Cocino (già tecnico nelle giovanili) o Berta, che ha lasciato Venaria dopo aver raccolto applausi a scena aperta per il suo lavoro. Anche qui effetto-domino e sembra tutto definito: a Venaria, dal Rapid, arriva mister Daniele Livieri con Dario Bergamo, al Rapid Torino invece il nuovo corso parte dal coach Raffaele Oppedisano.

Intanto squilla, eccome se squilla, il telefono dei bomber. Giuseppe Sansone lascia il neoretrocesso Bsr Grugliasco dopo 15 gol in Eccellenza. Marco Persiano, capocannoniere in Promozione con 20 gol, saluta a sua volta il Lascaris: "Una squadra che mi resterà comunque nel cuore, per tantissimi motivi. Peccato per la stagione deludente, io e miei compagni di squadra avevamo altre aspettative". Sulle tracce di Persiano ci sono Lucento (al momento favorito), Città di Rivoli, Denso, Chisola e Pavarolo.

E poi c'è Simone FantAloisi, bomber del Pianezza retrocesso in Prima e totem della squadra di cui sarà sempre tifoso e con la quale ha realizzato 151 gol: resterà in via Enzo Ferrari?. Da Susa, dove Coccia e Galluzzo confermeranno quasi tutta l'ossatura della stagione 2014/2015, non si nascondono affatto: "Sarebbe un sogno avere un giocatore come Simone in rosa". E pare ci sia stata anche una chiacchierata informale.

Ad oggi il genio rossoblù non ha ancora svelato la sua decisione e l'appuntamento decisivo con il club sembra poter essere quello di venerdì (cena di squadra): Pianezza sì o Pianezza no? Intanto fuori, come ogni anno, i direttori sportivi confermano: c'è già una lunga fila per ingaggiare Aloisi.

Altre news: il tecnico Gianni Renda lascia il Villarbasse. Tra i tecnici già riconfermati, o pronti ad esserlo nei prossimi giorni, ci sono Di Gianni (Rivoli), Marrese (Caselette) e Vigna (Venaus). Sul mercato anche Natalino Calabrò (Lesna Gold), che ha fatto davvero molto bene quest'anno, portando la stessa squadra dell'anno scorso con pochi rinforzi ai playoffs.

L'Alpignano (amichevole di lusso giovedì alle 15.30 contro il Torino) sarebbe pronto a ripartire con Grassi in panchina. Ma secondo fonti attendibili e' aperta anche l'ipotesi-Boschetto.

PLAYOFFS: ROSTA, SEMIFINALE A CENTALLO! CASELETTE, APPLAUSI

Seconda: la Bvs di Guglielmo fa fuori l'Olympic (0-2). E' finale con il Pralormo

Bellin (Rosta): gol e dedica alla figlia
Bellin (Rosta): gol e dedica alla figlia
Gentile: dopo 2 anni d'inferno la Bvs rivede la Prima
Gentile: dopo 2 anni d'inferno la Bvs rivede la Prima

Delusione, ma tanti applausi per il Caselette
Delusione, ma tanti applausi per il Caselette

Online tutte le foto di Rosta-Caselette

 

24 maggio 2015 - Signore e signori, che spettacolo. La partita playoffs di Prima girone E Rosta-Caselette, derby tra vicini di casa giocato sull'erbetta di via Isonzo a Rivoli, ha radunato al campo oltre 250 spettatori: il finale è 3-2, il Rosta vola in semifinale in casa del Giovanile Centallo (comune di 6000 abitanti a 15 km da Cuneo), il Caselette chiude la stagione tra applausi e lacrime.

A Rivoli una partita corretta e combattuta giocata tra fumogeni, cori da stadio, sfottò e tamburi sugli spalti. Colore e passione con la torcida-Caselette e la curva-Rosta.

In tribuna ex giocatori di entrambe le squadre, dirigenti di altri club, tifosi e curiosi. Tante le curiosità e i "chi si rivede": al fischio finale Paolo Marrese, oggi allenatore del Caselette, riceve i complimenti da parte di tutto il Rosta, proprio la squadra che guidava in panchina l'anno scorso. E tra quei giocatori che allenava e che si sono guadagnati la salvezza ai playout nel maggio 2014 c'era Vittorio Monfalcone, oggi (e da solo un anno) tecnico dello stesso Rosta che a distanza di 365 giorni vola invece in semifinale playoffs. Il vento è cambiato, per la gioia del presidente del Rosta Giuseppe Mirisola.

Cronaca e voci di Olympic-Bvs 0-2 e Rosta-Caselette 3-2 martedì su Luna Nuova. A Rivoli un match mozzafiato: Caselette in vantaggio su rigore di Sandroni al 40' (0-1), pareggio Rosta al 2' st con una magia di Bellin (stupenda la dedica alla figlia appena nata Sofia), 2-1 Rosta al 25' st con Lattarulo, 2-2 di Anelli al 44' st. Ai supplementari salta ogni schema: Caselette vicino al 2-3 in avvio, ma è un tiro-cross di Rossi al 14' pts a spegnere definitamente il motore neroverde.

 

PLAYOFFS PRIMA CATEGORIA

Castellettese-Vogogna (A) 0-2

Greggio-San Rocco (B) 2-4 dts (2-2)

Fenusma-Colleretto (C) 1-3 dts (1-1)

BarcaSalus-San Maurizio C.se (D) 3-0

Rosta-Caselette (E) 3-2 dts (2-2)

Atletico Santena-Moncalieri (F) 3-1

Giovanile Centallo-Villar 91 (G) 2-2 dts (1-1)

Savoia-Cassine (H) 3-2

 

Semifinali domenica 31 maggio (in casa della meglio classificata, alla quale per passare il turno basterà il pareggio al termine degli eventuali supplementari):

 

1 - SAN ROCCO-Calcio Vogogna
2 - BARCASALUS-Fenusma
3 - GIOVANILE CENTALLO- Rosta
4 - Atletico Santena-Savoia  (campo neutro)

Finali domenica 7 giugno:

Vincente abbinamento 1 - vincente abbinamento 2

Vincente abbinamento 3 - vincente abbinamento 4

 

PLAYOFFS SECONDA CATEGORIA

Previste qui 7 ulteriori promozioni. Nel girone H il match Olympic Collegno-Bvs termina 0-2 per gli ospiti: gol di Gentile su rigore e raddoppio di Visentin. Almesini di Guglielmo in estasi: per salire in Prima Categoria basta ora soltanto vincere una partita, esattamente domenica 31 maggio in casa del Pralormo vittorioso 1-0 contro la Mezzaluna (girone L).

 

PLAYOFFS PROMOZIONE
Questi i risultati delle semifinali:
JuveDomo-Pont Donnaz 3-2
Piscineseriva-Lg Trino 1-2

 

Finale mercoledì 27 maggio: JuveDomo-Trino

 

Gare precedenti: Pont Donnaz-Alpignano 2-1 - Marcatori: Sterrantino, Saracino, Talentino.
Piscineseriva-Carmagnola 2-0 - Marcatori: Previati, Barison
Santostefanese-Lg Trino 0-1 - Marcatori: Fodero

Juventus Domo-Alicese 2-1

PIANEZZA IN PRIMA: SI SALVA LA PRO! SOGNANO ROSTA E CASELETTE

Pro Collegno: salvezza e gioia. Pianezza: solo incredulità
Pro Collegno: salvezza e gioia. Pianezza: solo incredulità
Selfie-Rosta
Selfie-Rosta
Caselette corsaro a Villar
Caselette corsaro a Villar

Cronache di Lesna Gold-Rosta 1-2 e Pro Collegno-Pianezza 2-1 martedì su Luna Nuova.

17 maggio 2015 - Ci aspettavamo grandi emozioni da questi spareggi, ne sono arrivate a valanga. In Promozione B il notizione: il Pianezza di Ragazzoni dopo 5 anni da quella vittoria ai playoffs contro il Cumiana ad Orbassano, torna in Prima. Annata storta dall'inizio alla fine: risultati negativi, troppi infortuni e tanti segnali in un'unica direzione.

Si salva e festeggia, invece, la Pro Collegno di "Zeman" Migliaccio: 2-1 al "Bendini", va avanti il Pianezza con Furgato su rigore ma dopo appena 5 minuti torna sotto la Pro. 1-1 di Lupo su assist al bacio di De Lise, poi nella ripresa 2-1 di Baba Hay di testa su corner. Inutile l'assedio pianezzese nel finale. Ai playoffs grandissima impresa dell'Alpignano di Grassi, che doveva solo vincere a Venaria: missione compiuta. Saracino e Dosio segnano le reti dello 0-2 in casa dei cervotti di Berta: al Venaria applausi scroscianti per una stagione sopra le righe. L'Alpignano, invece, affronterà nel 2° turno il Pont, messo meglio in classifica. Ma è un Alpignano che fa paura.

 

In Prima girone E succede di tutto: ai playoffs esultano le squadre in trasferta, costrette a vincere a tutti i costi. A Villar Perosa passa il Caselette 2-3 ai supplementari (Luca Dosio, Anelli e Cortelazzo i marcatori), e sempre ai supplementari Lesna Gold-Rosta 1-2 (Moretti e doppio De Rosa). Nel 2° turno dunque bollente incontro tra il Rosta, quarto in classifica, e il Caselette, quinto: il Rosta guidato da un Monfalcone alla prima (superlativa) esperienza in panchina, il Caselette neopromosso, costruito per la sola salvezza e trascinato con grandi meriti ai playoffs da quel volpone di mister Marrese, che colleziona un'altra perla nella sua carriera. Il Caselette espugna un campo caldissimo con una prestazione da libro Cuore ed una tifoseria al seguito da sogno: 7 vittorie consecutive e il Rosta è avvertito.

 

Adrenalina a mille anche nei playoffs di Seconda H: la Bvs di Guglielmo batte in trasferta 0-1 il Collegno Paradiso ai supplementari (autogol di Schifano, grande azione di Gentile), mentre l'Olympic Collegno di Musso sbanca Fiano 1-2 (gol di Hyuday e Petrarota). E così sarà proprio Bvs-Olympic al secondo turno.

 

PROMOZIONE B - PLAYOFFS: nel 2° turno Pont Donnaz-Alpignano

> Venaria-Alpignano 0-2 (Saracino, Dosio)

> Pont Donnaz-Mathi 1-1 al 120'

 

PROMOZIONE B - PLAYOUT: si salvano Pro Collegno ed Aosta Sarre

> Pro Collegno-Pianezza 2-1 (rig. Furgato, Lupo, Baba Hay)

> La Chivasso-Aosta Sarre 1-3 (3 Cusano)

 

PROMOZIONE C - PLAYOFFS: nel 2° turno Piscinese Riva-Carmagnola

> Villafranca-Carmagnola 0-2

 

PROMOZIONE C - PLAYOUT: festa per Airaschese e Luserna

> Sommariva-Airaschese 1-2

> Luserna-Saviglianese 3-1

 

PRIMA E - PLAYOFFS: nel 2° turno Rosta-Caselette, probabilmente sul neutro di Rivoli

> Villar Perosa-Caselette 2-3 al 120' (0-0 al 90'): tutto nei supplementari. 0-1 di Luca Dosio, 0-2 di Anelli, 1-2 di Collino su rigore, 1-3 di Cortelazzo e 2-3 di Lerda al 117'.

> Lesna Gold-Rosta 1-2 al 120' (1-1 al 90'): 1-0 di Moretti, 1-1 di Davide De Rosa, poi al 90' succede di tutto. Moretti sciupa il clamoroso 2-1 a 30 secondi dalla fine, immediato cambio di fronte e il rostese Bellin sfiora l'1-2. Ai supplementari ha più benzina il Rosta, che raddoppia ancora con De Rosa. Per gli ospiti una preparazione fisica eccellente.

 

PRIMA E - PLAYOUT: Venaus, continua il viaggio in Prima classe

> Venaus-Beinasco 2-0. Bomber Bailo (23 gol stagionali dopo i 25 dell'anno scorso) e Doriano Caffo consegnano al piccolo grande neopromosso Venaus la permanenza in Prima. Applausi, ma ritorno in Seconda per il generoso Beinasco diretto a fine stagione dall'allenatore-giocatore Vanacore.

 

SECONDA H: Collegno Paradiso-Bvs 0-1 al 120' (0-0 al 90'), Fiano-Olympic Collegno 1-2.

Al 2° turno playoffs Bvs-Olympic.

MISTER DAVIDE GOUSSE LASCIA L'UNION SUSA


17 maggio 2015 - A Susa nessuno proprio se l'aspettava: annuncio a sorpresa del tecnico haitiano Davide Gousse, che lascia di stucco il presidente Casciello, gli uomini-mercato Coccia e Galluzzo e la squadra decidendo di lasciare la panchina dell'Union dopo tre strepitose salvezze. Così il mister: "Scelta difficilissima maturata pochi giorni fa. Mi dispiace col cuore, Susa è un ambiente unico, un'isola felice, e ho trovato in questi anni persone stupende con cui lavorare. Proprio per questo sono sincero al 100 per cento, lo devo a tutti. Purtroppo non ho la carica giusta per continuare questa esperienza, mi mancano motivazioni ed entusiasmo necessarie per affrontare un'altra stagione con prospettive di salvezza. Non posso ricominciare con lo stato d'animo sbagliato in una piazza che mi ha dato tantissimo. In questo momento sono felicissimo per l'obiettivo appena raggiunto in Promozione, ma anche scarico. Ho chiesto alla società quali margini ci potessero essere per pensare tutti più in grande e per cambiare rotta verso ambizioni più importanti, di cui sento di aver bisogno". E qui le strade si sono (per il momento?) separate: la società non ha dato le garanzie sperate al tecnico, ma d'altro canto sarebbe felice di un suo ripensamento. Intanto, naturalmente, il club pensa anche al concreto: adesso serve un allenatore. Coccia e Galluzzo stanno già lavorando ad un nuovo progetto che sarà presentato e discusso lunedì, ma la prossima settimana potrebbero scattare nuovi contatti tra Gousse e l'Union Susa, e chissà, nuovi pensieri, nuovi punti di vista. Al momento, in termini di percentuali, puntiamo su una permanenza di Gousse a Susa solo al 5%. In fondo vi ricordate Fabio Capello, allora allenatore della Roma, quando disse "mai alla Juve"? Ecco... 

 

MERCATO: il Città di Rivoli neopromosso in Promozione punta gli attaccanti Persiano (Lascaris) e Capobianco (Lucento), e segue Mignano (Lascaris) e Canavese (Cbs). Altro nome sulla lista della spesa è quello dell'esterno Tarnowsky, ex Alpignano e Toro. L'obiettivo per il club è quello di allestire una squadra da medio-alta classifica.

IL SELFIE-RIVOLI

BRUINESE: COPPA E PRIMA!

FOTO GIROLAMO CASSARA'
FOTO GIROLAMO CASSARA'

IL "PRES" IN FESTA

FOTO GIROLAMO CASSARA'
FOTO GIROLAMO CASSARA'

IL RIGORE CHE SALVA IL BORGARETTO

IL SAVIO IN ECCELLENZA

GIOIA VILLARBASSE


9 maggio 2015 - Scatti. Autoscatti. Feste. Pugni al cielo. Emozioni: ecco come si chiude un'elettrizzante stagione calcistica, quella del 2014/2015. Ecco perchè continuiamo a vivere, respirare e raccontarvi, sempre con tanta passione, questo bellissimo sport.

Le immagini (un click per lo zoom) dicono più di ogni parola. In Prima girone E il Città di Rivoli di Vincenzo Di Gianni torna a far risorgere il calcio rivolese, esausto dopo le tre retrocessioni consecutive e la successiva sparizione nel 2013 dei vicini di casa dell'Acd Rivoli. Un club sempre ambizioso, quello di via Isonzo, ma ultimamente stufo di andare a Roma senza vedere il Papa dopo il quarto posto del 2013 e il sesto posto del 2014. Stavolta hanno parlato i numeri: 19 partite senza perdere, 62 punti, 79 gol segnati (18 da Fina, 15 da Furno, per il resto tutta la squadra a segno!), soltanto 28 subiti. Qualità, cuore, organizzazione e...un pizzico di fortuna sul traguardo fanno stappare lo spumante ai rivolesi dopo 1063 giorni di Prima Categoria. Emblematica un'immagine-simbolo al fischio finale del match vinto 4-0 contro il Beinasco: gli occhi lucidi di mister Di Gianni, il condottiero del Cvr che macinò il record di punti in Prima nel 2009/2010, il tecnico dell'esperimento-Eccellenza del Cvr Rivoli Giaveno, l'allenatore che dopo 3 anni al Cenisia torna a Rivoli e la rilancia in Promozione. 

Applausi a scena aperta per gli altri "top team" di Prima girone E: Villar Perosa e Caselette, Lesna Gold e Rosta, prossime avversarie il 17 maggio ai playoffs. Il Villar di Wellmann, spaziale in attacco, è stato un osso duro per il Rivoli, il neopromosso Caselette di Marrese - che ha una tribuna caldissima, strepitosa - ha infilato sei vittorie consecutive a fine stagione per strappare il quinto posto all'ottimo Valdruento di Urbano (e doveva solo salvarsi), il Lesna Gold di Calabrò e il Rosta di Monfalcone si sono rivelate le rivelazioni più importanti del 2015: per il Lesna passi avanti importantissimi con un blocco consolidato, giovani brillanti e giocatori navigati (chiusura a -4 dalla vetta), per il Rosta un gruppo forte e unito come l'acciaio, 18 gare senza perdere, una splendida vittoria nel derby a Rivoli e un gran 4° posto.

E poi altre feste. Quella della Bruinese del presidente Andrea Taramasco, per esempio: 2-1 al Fiano Plus in finale di Coppa Piemonte di Seconda con i gol di Tonda e Sforza e...via libera per la Prima Categoria! Bruino in estasi in una sera di inizio maggio.

Oppure la festa del Borgaretto, nel girone D di Promozione, a dir poco rocambolesca. La racconta sul web bomber Chistian Cambria: "Che bello è...tutto l'anno a fare sacrifici e allenamenti e solo chi gioca a calcio può capirti. Poi arrivi all'ultimo secondo dell'ultima partita del campionato, calci in rete un rigore e ti godi una gioia immensa...". E giù i ringraziamenti. Il rigore di Cambria vale per il Borgaretto l'incredibile salto in extremis a 30 punti, atterrando così a pari punti con Sporting Cenisia ed Asca: la classifica avulsa, ovvero la mini-graduatoria negli scontri diretti con tre squadre a pari punti, permette proprio al "Borga" di festeggiare nel modo più bello, e spedisce ai playout Cenisia ed Asca, beffate all'ultimo secondo.

Nello stesso girone la festa del Savio Rocchetta coincide con le lacrime del Cit Turin: ai torinesi bastava un punto per garantirsi almeno lo spareggio-promozione per l'Eccellenza e invece..all'ultima giornata vengono battuti 3-1 da un Pavarolo che non aveva più nulla da chiedere al campionato. Così Savio Rocchetta in Eccellenza, e per Dispenza e compagni scatta una bolgia indimenticabile. Vincere il titolo sapendo 90 minuti prima della fine che è molto, molto difficile, e che non dipende da te, è qualcosa di veramente unico: in questo momento, magari, vi sarà venuto in mente il "5 maggio 2002" e lo scudetto vinto dalla Juve e perso dall'Inter di Ronaldo nel 2002.

In Promo C esultano invece il Fc Savigliano, che vince il campionato, ma anche l'inseguitrice Pedona, unica semifinalista con Settimo, Virtus Cusio e appunto Fc Savigliano a non aver vinto direttamente il titolo da capolista. E così, Eccellenza dalla porta secondaria.

 

E ADESSO...TUTTI PRONTI PER GLI SPAREGGI

 

Non è mica finita qui. Il 17 maggio i prossimi verdetti arriveranno dalle partite playout: in Promozione B un bollente Pro Collegno-Pianezza e La Chivasso-Aosta, in Promo C Luserna-Saviglianese e Sommariva-Airaschese, in Prima girone E un Venaus-Beinasco da tripla. Ricordiamo: la squadra che gioca in casa potrà festeggiare anche in caso di pareggio, poichè meglio piazzata in classifica.

E poi i playoffs: le partitissime Venaria-Alpignano e Pont-Mathi in Promozione B, Villafranca-Carmagnola in Promo C, Villar Perosa-Caselette e Lesna-Rosta in Prima E. C'è ancora molto da giocare, c'è ancora molto da scrivere.

RIVOLI, E' QUI LA FESTA! DI GIANNI E I SUOI RAGAZZI IN PROMOZIONE

Verdetti Prima: Lesna-Rosta e Villar-Caselette ai playoffs, Venaus-Beinasco ai playout


3 maggio 2015 - Cronaca, voci e foto della domenica che ha portato in Promozione il Città di Rivoli martedì su Luna Nuova. Tutti i commenti in settimana.

 

PROMO B: Aosta Sarre-Lascaris 2-1, Brandizzo-San Mauro 2-0, Calcio Settimo-Banchette, Mathi-Pro Collegno 2-1, Pianezza-Pont Donnaz 2-3, Quincitava-Alpignano 1-1, Rivarolese-La Chivasso 4-3, Union Susa-Venaria 1-3.

 

PROMO C: Busca-Castagnole Pancalieri 0-1, Carmagnola-Airaschese 2-1, Chisola-Boves 4-0, FC Savigliano-Carignano 2-0, Luserna-Pedona 2-0, Moretta-Villafranca 0-0, Piscinese Riva-Saviglianese 4-1, Revello-Sommariva Perno 2-0.

 

PRIMA E: Antico Borgoretto-Nichelino Hesperia 1-2, Città di Rivoli-Beinasco 4-0 (Racioppi, Fina, Salusso, Racioppi), Lesna Gold-Villarbasse 1-2 (Viscione in apertura, 1-1 di Loi, punizione di Mastrorosa, Lesna in 10 dal 9' pt), Pinasca-Villar Perosa 2-1, Santa Rita-Caselette 0-3, Rosta-Vianney 1-2, San Secondo-Valdruento 0-1, Venaus-Cumiana 3-0.

 

PRIMA D: Atletico Villaretto-Barracuda 2-0, Bosconerese-Vanchiglia 4-2, Carrara 90-Nolese 2-2, Cenisia-Real Leinì 3-2, Esperanza-Pozzomaina 1-2, Orione Vallette-Pertusa 1-2, River Mosso-San Maurizio Canavese 0-2, Rapid Torino-BarcanovaSalus 2-3.

Classifica finale: Rapid Torino 69, Barcasalus 64, Pozzomaina 59, San Maurizio 58, Nolese 51,  Vanchiglia 45, Pertusa 45, Carrara 45, Bosconerese 44, Real Leinì 37, River Mosso 37, Orione 36, Esperanza 26, Cenisia 24, Atletico Villaretto 21, Barracuda 11.


SECONDA H: Bussoleno-Bvs 2-1, Cafasse-Lingotto Bacigalupo, Collegno Paradiso-Fiano Plus 1-2, Coop Druent-Olympic Collegno 0-1, Meroni-Givolettese 1-2, Real Venaria-GiavenoCoazze, Rubiana-Real Boys Sant'Ambrogio.

SETTIMO, E' ECCELLENZA! IL RIVOLI PERDE MA E' ANCORA DAVANTI

Caselette in zona playoffs: 5 vittorie di fila. L'1-1 tra Villar e Gold salva la vetta ai rivolesi

Esultanze pazze e un tifo da stadio nel 2-1 al Rivoli: 5 vittorie consecutive e Caselette è in zona playoffs
Esultanze pazze e un tifo da stadio nel 2-1 al Rivoli: 5 vittorie consecutive e Caselette è in zona playoffs

Verdetti: il Bsr Grugliasco retrocede in Promozione. In Promozione B Susa salvo per la classifica avulsa e Pianezza ai playout. Prima E: Rosta 4° (playoffs),  Cumiana in Seconda.

 

26 aprile 2015 - Una pazza domenica, anche senza la consegna del titolo. In Prima girone E, ancora una volta, succede di tutto: la capolista Città di Rivoli (dopo l'1-1 a Venaus) stecca nuovamente sul più bello e perde 2-1 contro un grandissimo Caselette, alla quinta vittoria consecutiva. Cronaca martedì su Luna Nuova. Gol di Barone (1-0), Migliardi (1-1) e 2-1 di Sandroni al 40' st, ma attenzione: i rivolesi, incredibilmente, sono ancora davanti.

Al triplice fischio, infatti, il Città di Rivoli di Di Gianni si attacca al telefono e tira un sospiro di sollievo, visto che arriva la notizia perfetta: le inseguitrici Villar Perosa e Lesna Gold pareggiano 1-1. Il Caselette di Marrese, nella bolgia sotto al Musinè (tifo da stadio, petardi, sostenitori locali indiavolati) scavalca intanto il Valdruento e balza anche grazie all'1-1 tra Valdruento e Rosta al 5° posto in zona playoffs, guadagnandosi applausi a scena aperta e l'abbraccio sincero della tribuna. Bellissimo. 

Tra Villar e Lesna Gold, dunque, è 1-1 (a segno Loi e Barral): una delle due formazioni sarebbe potuta finire in testa alla classifica ad una giornata dal termine, invece nulla di fatto. Il Gold di Calabrò chiude il match esplodendo di rabbia dopo l'annullamento di un gol a Moretti all'85' per fuorigioco: gli ospiti parlano di "outside inesistente" e si disperano per una rete non convalidata che avrebbe permesso il salto clamoroso al primo posto, mentre il tecnico del Villar Wellmann non intende rilasciare commenti.

Ad una giornata dal termine questa è la situazione: Città di Rivoli 59 (l'ultimo avversario è il Beinasco condannato ai playout), Lesna Gold 58 (ospiterà il Villarbasse), Villar Perosa 58 (a Pinasca), Rosta 54 (sfida interna col Vianney), Caselette 49 (trasferta a Santa Rita), Valdruento 48 (match esterno a San Secondo).

Bassifondi della classifica: retrocede il Cumiana, penultimo posto al Santa Rita, terzultimo è il Beinasco (1-0 al Venaus, cronaca martedì su Luna Nuova), quartultimo con 31 punti è lo stesso Venaus (che sfiderà il Cumiana domenica prossima), infine è lotta a due per la salvezza a quota 32 tra il Villarbasse (che affronterà il Lesna Gold nel turno finale) e il Nichelino Hesperia (ospite del Borgoretto).

 

In Eccellenza A la notizia più brutta della giornata: dopo un'annata da sogno e un'altra da incubo il Bsr Grugliasco torna in Promozione. Un anno fa, con mister Faghino, numeri da record e sorpasso all'Alpignano, con lo storico salto in Eccellenza. Ora il tuffo all'indietro dopo il ko per 4-2 in casa Junior Biellese dell'ultimo turno: matematica retrocessione.

Promozione B: capolavoro del Settimo, campione dopo la vittoria nello scontro diretto col Venaria (1-2, gol di D'Alessandro, Pavan e Padoan). Il Settimo balza così in Eccellenza. Dietro, ad una giornata dal termine, Pont 3°, Alpignano 4° e Mathi 5°.

La Pro Collegno di Migliaccio batte 2-1 in rimonta l'Aosta (gol di Pozzati e De Lise) e compie un altro passo importante verso la salvezza, tutta da giocare a distanza con il Brandizzo: nell'ultimo turno Mathi-Pro Collegno e Brandizzo-San Mauro, con gli ospiti ultimi ma assolutamente in corsa per spedire in Prima l'Aosta o addirittura il Pianezza, che intanto perde 1-0 a Banchette in attesa di sfidare il Pont.

 

ECCELLENZA A: Calcio Ivre-Aygreville 2-4, Città di Baveno-Volpiano 3-0, Gassino Sr-Borgaro 2-0, Gozzano-Caselle 6-2, J. Biellese-Bsr Grugliasco 4-2, Omegna-No.Ve Calcio 1-1, Varallo Pombia-Orizzonti United 2-2, Vda Charvensod-Biogliese 1-0, Verbania-Santhià 2-2.

 

PROMOZIONE B: Alpignano-Brandizzo 2-0 (Andreotti, Saracino), Banchette-Pianezza 1-0, La Chivasso-Union Susa 1-1, Lascaris-Quincitava 0-2 (Vicario, Boero), Pont Donnaz-MathiLanzese 1-1, Pro Collegno-Aosta Sarre 2-1 (Bellafiore per gli ospiti, poi Pozzati e De Lise) San Mauro-Rivarolese 2-3, Venaria-Calcio Settimo 1-2 (D'Alessandro 0-1, rig. Pavan 1-1, Padoan 1-2, Settimo campione).

 

PROMOZIONE C: Airaschese-PiscineseRiva 0-2, Boves-Revello 2-1, Carignano-Moretta 1-3, Castagnole Pancalieri-Carmagnola 0-1, Pedona-Chisola 0-0, Saviglianese-Luserna 3-1, Sommariva Perno-Fc Savigliano 2-3, Villafranca-Busca 3-0.

 

PRIMA E: Beinasco-Venaus 1-0 (rig. Cavallini), Caselette-Città di Rivoli 2-1 (Barone, Migliardi, Sandroni), Cumiana-Antico Borgoretto 1-5, Nichelino-Pinasca 3-2, Valdruento-Rosta 1-1 (Lattarulo, Radu), Vianney-Santa Rita 3-1, Villar Perosa-Lesna Gold 1-1 (Loi, Barral), Villarbasse-San Secondo 2-2.

 

PRIMA D: BarcaSalus-Cenisia 3-1, Barracuda-Rapid Torino 1-6, Pertusa-Atletico Villaretto 1-1, Pozzomaina-Orione Vallette 3-1, Real Leinì-Carrara 90, San Maurizio C.se-Bosconerese 1-1, Nolese-River Mosso 3-0, Vanchiglia-Esperanza 4-1.

Classifica: Rapid Torino 69, Barcasalus 58, Pozzomaina 56, San Maurizio 52, Nolese 50,  Vanchiglia 44, Pertusa 42, Carrara 41*, Bosconerese 39, Real Leinì 37*, River Mosso 34, Orione 33, Esperanza 21, Cenisia 20, Atletico Villaretto 18, Barracuda 11.

 

SECONDA H: Bvs-Meroni Rivoli 2-2 (2 Venini), Fiano Plus-Real Venaria 0-0, GiavenoCoazze-Rubiana 1-3, Givolettese-Collegno Paradiso 1-2 (orfano, Porrone per gli ospiti), Lingotto Bagicalupo-Coop Druent 1-2, Olympic Collegno-Bussoleno 2-2 (2 Degli Esposti per gli ospiti), Real Boys Sant'Ambrogio-Cafasse 1-4.

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.