via Pietro Cossa 293/4E Torino

Pizzeria - Pub - Cocktail Bar 

Pagina Facebook

Mappa

Foto e info!



Squiseasy - via Cavour 171 Alpignano (Torino) - Tel. 011-9672520 - Cell. 339 - 3093434

Orari. 12-14 19-23. Martedì chiuso. www.squiseasy.it

TRIPUDIO-CASTELNUOVO: COPPA+PRIMA CATEGORIA! INCUBO FIANO

3-1 il finale. A Trino Belvedere protagonista: segna da metà campo!

Belvedere: "Ho visto il portiere fuori dai pali. Ho provato la pazzia"

sotto la fotogallery!

14 maggio 2016 - di Michele Rizzitano

 

Pazza gioia (così tanta da...rompere in due la Coppa!) per la Castelnovese Castelnuovo, squadra della provincia di Alessandria: venerdì sera a Trino il finale è 3-1 e davanti a rumorosissimi e caldissimi tifosi arriva la consegna del trofeo e l'automatico salto in Prima Categoria. "Un successo straordinario", dice il mister Tarditi a fine partita, aggiungendo che "...la svolta è arrivata dopo il successo sul Bergamasco. Da quel momento abbiamo capito di poter battere chiunque. Un grazie a tutti i miei fantastici ragazzi".

 

"Fiano in cascina", potrebbe essere il titolo di una serata incredibile, con gol mai visti e un finale divertentissimo. Il Fiano, infatti, si sta abituando male: tre finali perse consecutivamente. Una nel 2013 in Terza, una l'anno scorso nel 2015 con la Bruinese e questa, fresca fresca, sull'erbetta di Trino. "Si va a Roma senza mai vedere il Papa", dice qualcuno al bar dell'LG Trino a fine match, sbattendo ancora i pugni sul tavolo, sbuffando e scuotendo la testa. Sì, perchè nella finale di Coppa Seconda Categoria si sono visti episodi davvero incredibili.

 

Ma facciamo un passo indietro. La spedizione del Fiano parte in pullman alle 17.30. Birre, striscioni, tamburi e tanto entusiasmo nel viaggio di andata, rumoroso, al contrario di quello di ritorno, caratterizzato da un silenzio tombale (ovviamente). Alle 19 arriva a Trino anche la Castelnovese: squadra bianconera subito negli spogliatoi, tifo che si organizza in tribuna. E lì sarà una baldoria infinita: petardi e bombette dall'eco notevole, fumogeni, cori da stadio. Uno striscione dice tutto: "Sovrastiamoli".

Alle 20.29, con la precisione svizzera dell'arbitro Lo Torto di Novara (bravissimo) si parte. E la finale si decide subito, di lì a mezzora di distanza.

Minuto 13: rinvio lungo del portiere alessandrino Gandini e spizzata 'no look' di testa del centrale difensivo del Fiano Bisacca nel tentativo di appoggiare indietro al portiere. Il tocco, però, diventa un involontario pallonetto al numero Di Gilio, che era dietro di lui fuori dai pali: clamoroso autogol. 0-1.

Il Fiano e mister Bollone non voglino crederci. E' una doccia gelida con pezzi di ghiaccio sulla schiena. La Castelnovese in delirio.

Il trauma psicologico costa un prezzo ancora più caro al Fiano, che va in tilt: al 18' Belvedere (uomo-partita, uomo-Coppa) soffia un pallone che Di Gilio stava portando di piede in area, glielo toglie in anticipo dalle mani, corre verso la rete e appoggia a porta vuota. 0-2.

 

Due frittatine che avrebbero spezzato chiunque, invece il Fiano non molla e mette a posto le idee, trovando l'1-2 al 33': una lunga incursione sulla destra è chiusa in rete da Pocchiola.

Qua succede quello che in 16 anni di calcio non abbiamo mai visto nel dilettantismo e neanche nel professionismo: mentre il Fiano esulta e si carica la Castelnovese rimette la palla al centro, l'arbitro fischia per far riprendere il gioco e...parte immediatamente un siluro da meta' campo di Belvedere. Di Gilio era fuori dai pali. Palla sotto la traversa, splendido arcobaleno, missile a scendere. 1-3. Incredibile. Mai visto.

 

Il Fiano nella ripresa si mette a testa bassa per cercare almeno un gol che faccia da preludio all'assalto finale. Occasioni per Frittella (che si fa notare per il suo talento dai dirigenti del Trino, lo vorrebbero in Eccellenza), Barbir e Massa Micon. A nove minuti dal termine la Castelnovese resta in dieci uomini: cambi ultimati e infortunio a capitan Gavio. Nel finale Fiano avanti con 4-5 attaccanti, una grande palla-gol fallita a pochi minuti dal 90' da un attaccante fianese (passaggio all'indietro invece che piattone in rete a porta vuota) e poi non succede più nulla. La Castelnovese tiene benissimo. I nervi del Fiano si spezzano: difficilissimo risalire la china dopo gli episodi del primo tempo.

 

La festa è alessandrina. Pazzesco l'entusiasmo a fine match e bisogna sottolineare la bellissima cornice di pubblico, che evidenzia quanta passione ci sia per il calcio dilettantistico. E più si va in periferia, più batte il cuore. I titoli di coda regalano una perla indimenticabile: per la troppa gioia degli alessandrini, tra foto e cori sul campo, la Coppa...si rompe in due! Mai visto anche questo. Pazienza, la ripareranno...sì, in Prima Categoria...!

 

FIANO PLUS - CASTELNOVESE CASTELNUOVO 1-3 finale

Fiano Plus: Di Gilio, Baima, Arminchiardi, Cortese, Molinar, Bisacca, Barbir, Pocchiola, Massa Micon, Monteu, Frittella. A disp. Imperiale, Colombatto, Verde, Anari, Fatu, Fornelli, Traina. All. Bollone.

Castelnovese Castelnuovo: Gandini, Trovamala, Setti, Bergamini, Bellantonio, Gavio, Sozze', Mastarone, Orsi, Benatelli, Belvedere. A disp. Andriolo, Gatti, Maggi, Naccari, Santi, Ramundo, Longo.

Arbitro: Lo Torto di Novara.

Reti: 13' aut. Bisacca su rinvio di Gandini, 18' Belvedere, 33' Pocchiola, 34' Belvedere.

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.