Country Shop, le migliori marche per i tuoi amici a 4 zampe! 12 punti vendita: Avigliana, Rivoli, Alpignano, Nichelino, Torino (due sedi), San Mauro, Carignano, Chieri, Chiusa San Michele, San Maurizio ed Osasco. Novità: consulenze nutrizionistiche! >>> Scopri di più

via Pietro Cossa 293/4E Torino

Pizzeria - Pub - Cocktail Bar 

Pagina Facebook

Mappa

Foto e info!


IL CITTA' DI RIVOLI, UN TRENO DESTINATO A FERMARSI L'8 MAGGIO

Da mesi sapevano della fusione: sono andati avanti insieme più forti di prima

27 aprile 2016 - di Michele Rizzitano

 

Quante squadre abbiamo visto rompersi in mille pezzi in questi anni di calcio dilettantistico perchè venivano tagliati i rimborsi-spese, perchè la classifica piangeva, perchè non c'era uno spogliatoio forte o perchè altrove offrivano di più?

Ecco, ora pensate a questi ragazzi in foto: il Città di Rivoli. Gli hanno detto, con dispiacere (ma non si poteva fare altrimenti per continuare a dar vita alla società) che il prossimo 8 maggio il Città di Rivoli sparirà o meglio...diventerà un'altra cosa. Loro hanno giocato alla morte, battendo in Promozione B le big Rivarolese e Pont Donnaz, si sono allenati sempre in 21-22, hanno festeggiato ogni vittoria come una vera squadra, hanno trasformato il venerdì sera nell'aperitivo di gruppo. Insomma, tutto come se niente fosse, prima senza sapere ufficialmente la notizia della fusione tra Città di Rivoli e Brandizzo (ma c'erano una marea di voci, così tante che sono arrivate in Valle d'Aosta...), poi dopo averlo saputo nero su bianco in una riunione.

Come se niente fosse, appunto. "Solo per noi, per il gruppo e per la passione per il calcio", dice Marinaro, talentuoso esterno offensivo e portavoce del team rivolese con 9 gol e mille assist. Per questo e con questo i ragazzi del Città di Rivoli sono andati avanti e continueranno a giocare fino all'8 maggio. "Quel giorno si chiuderà un capitolo e finirà una bellissima esperienza", aggiunge Marinaro. "Alla nuova società porteremo il nostro contributo, un campionato vinto l'anno scorso e la salvezza di quest'anno, ma soprattutto la carica di uno spogliatoio eccezionale. Abbiamo letto che noi del Città di Rivoli e loro del Brandizzo siamo tutti confermati, ma ovviamente non potrà essere così altrimenti faremo una squadra da 45 giocatori il prossimo anno...". Ci sarà un unico direttore sportivo a decidere chi rimarrà nella nuova società, in sinergia tra i dirigenti in forza attualmente nei due club. Rivoli e Brandizzo non hanno escluso alcun giocatore a priori nel progetto, insomma si vedrà e valuterà.

Qualche pedina di questa stagione (prima del mercato estivo) ha trionfato l'anno scorso con il tecnico Vincenzo Di Gianni e col ds Marsico prima di essere egregiamente diretto da mister Davide Gousse, e a loro poco è importato.

I numeri rafforzano quanto di incredibile ha fatto questa squadra, che ha dovuto lottare con la realtà (anche se "...sarebbe stato meglio sapere della fusione a fine stagione", dice Marinaro - ma ricordiamo che le società hanno così messo a tacere le voci). 10 punti nelle ultime 4 gare, come l'Union Susa dietro alla Rivarolese. Dieci risultati utili consecutivi nel girone di ritorno, 21 punti all'andata e 23 al ritorno con due gare ancora da giocare, due vittorie pesantissime contro Rivarolese (2-3) e Pont Donnaz (2-1), 41 punti su 44 firmati da mister Gousse, allenatore preparatissimo e idolo del gruppo assieme al preparatore Baratella.

"Qualcuno se ne sarebbe andato prima, noi assolutamente no", prosegue Marinaro. "Amiamo questo sport, abbiamo capito la scelta della società, che per continuare ad esistere ha bisogno di unire forze e risorse con una nuova cordata. Non abbiamo mai fatto polemiche, anche perchè eravamo occupati a divertirci un sacco...E' un campionato che finisce con un tocco di magia, per quanto ci riguarda, tra compagni di squadra e amici veri. La partità più bella? Quella col Pont. Ci hanno detto che giocavamo per il Brandizzo. Ma quando mai. Non esiste in nessun modo e in nessun pianeta. Abbiamo sempre e solo pensato a noi e quel giorno abbiamo giocato con una grinta rara raccogliendo un sacco di applausi. La partità più brutta? All'andata e al ritorno col Bsr Grugliasco. Una vera bestia nera per noi...".

Su mister Gousse, stimatissimo dalla squadra: "Una persona splendida oltre che un bravissimo allenatore. Ci mancherà lavorare con lui e soprattutto il suo "innanzitutto buongiorno" e "innanzitutto buonasera" prima di allenamenti e partite. Una frase che è diventata un ritornello".

I giocatori, i veri protagonisti della corsa di un treno destinato a fermarsi, sono tutti conosciuti nel panorama calcistico delle prime squadre dilettantistiche torinesi: capitan Bongera, un idolo a Rivoli, Furno, Marinaro, Cedro, Saponaro, Collino, Migliardi, Ferrantino, Mignano, Rossini, Salusso, Vasario, Porrone, i giovani Rizzo, Gandiglio, Xausa, Rosa Cardinale, Ferrigni e Nicosia, il portiere Marsico (e non si può dimenticare Zucco, fortissimo esterno protagonista della vittoria in Prima l'anno scorso).

Chiude Marinaro: "Amici veri, tutti importanti in questa stagione. Con Furno, per esempio, non ho mai giocato molto assieme perchè facevamo lo stesso ruolo. Gli voglio bene come un fratello. Ad ogni suo gol veniva ad abbracciare me e viceversa succedeva quando segnavo io. Mai c'è stata rivalità. Per non parlare di Migliardi e Ferrantino, amici veri e giocatori fondamentali".

Ecco come nasce, e come finisce, la favola del Città di Rivoli. E come dice Gousse, prima che si aprano nuove porte e che inizino nuove avventure calcistiche, "innanzitutto buongiorno"...

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.