Country Shop, le migliori marche per i tuoi amici a 4 zampe! 12 punti vendita: Avigliana, Rivoli, Alpignano, Nichelino, Torino (due sedi), San Mauro, Carignano, Chieri, Chiusa San Michele, San Maurizio ed Osasco. Novità: consulenze nutrizionistiche! >>> Scopri di più

via Pietro Cossa 293/4E Torino

Pizzeria - Pub - Cocktail Bar 

Pagina Facebook

Mappa

Foto e info!


MANFRONI-BERETTA, LA RIMA DEL VERBANIA: DOMENICA PERFETTA

Balzo a +2 dal Borgaro a tre giornate dal termine della stagione

Cristian Manfroni, classe '94 della Virtus Verbania: gol che vale il sorpasso. Gioia per la capolista
Cristian Manfroni, classe '94 della Virtus Verbania: gol che vale il sorpasso. Gioia per la capolista

4 aprile 2016 - di Michele Rizzitano

 

Quarto minuto: Manfroni-gol. Quarto minuto: l'alba di una fantastica Virtus Verbania, che nel 2-0 al Borgomanero (il bis è stato autografato da Beretta) trova la classica "domenica perfetta" piazzando il sorpasso al Borgaro, scivolato a -2 in Eccellenza A dopo aver perso 1-0 sul sintetico di Charvensod.

Il profondo sud nel cuore (è nato a Catanzaro), il profondo nord nel presente, all'incrocio tra Lago Maggiore, Lombardia e Svizzera: Manfroni, interno di centrocampo mancino, classe '94, ha segnato il suo secondo gol stagionale. Ma questo vale per cinque.

 

Verbania sogna. Il calcio da queste parti per decenni è stato monopolizzato dal Verbania 1959, che nel 2011/2012 si è portato a casa campionato e Coppa Italia Eccellenza, volando in serie D, ma che poi ha collezionato tre retrocessioni consecutive. E purtroppo sta per arrivarne una quarta, in Promozione A.

E così, in un anno, è nata parallelamente la Virtus Verbania, in passato Virtus Cusio. Un nuovo progetto: tanta ambizione e passo spedito verso il futuro calcistico. Quest'anno l'obiettivo dichiarato era "minimo ai playoffs" ma a tre giornate dal termine, toh, ecco la vetta.

 

E adesso? Manfroni, tifoso juventino ex Verbania 1959, Santhià, Sporting Bellinzago e Omegna: "E adesso vogliamo vincere, a tutti i costi. Siamo pronti fisicamente e mentalmente, ma guai a mollare la presa. Servirà la massima concentrazione in questi 270 minuti insidiosi. Fin qui abbiamo ragionato sempre una partita alla volta, anche perchè guardare troppo la classifica, quando eravamo molto dietro, non faceva proprio benissimo...Alla decima giornata per esempio avevamo 10 punti di ritardo sul Borgaro e alla 22esima la capolista era a +6 sulla Juventus Domo. Noi non ci siamo mai demoralizzati. La forza sta nell'unione di un gruppo totalmente nuovo, che si è compattato col passare dei mesi". Ma sul campo qual è il segreto della vostra risalita con sorpasso? "La costanza. Poche volte abbiamo sbagliato del tutto partita. Il tonfo per 4-0 a Borgomanero è stato un episodio e per fortuna ieri l'abbiamo ampiamente riscattato...In generale, però, abbiamo sempre espresso un buon calcio e portato a casa punti pesanti sui campi dove le vittorie contavano doppio". Fino a realizzare 30 punti nelle ultime 14 giornate, dieci in più del Borgaro nello stesso arco di partite.

La svolta? "Senza dubbio lo 0-2 ottenuto proprio a Borgaro. Non abbiamo brillato, ma abbiamo vinto da squadra di vertice. Tre occasioni, due gol. Cinismo e solidità. Lì lo spogliatoio è cambiato, è arrivata una scossa per tutti".

Parliamo del calendario: "Ci attendono Santhià, Juve Domo e Ivrea Banchette". Una squadra lotta in zona playout, un'altra in zona playoffs e l'ultima è retrocessa: "Il match fondamentale credo sia quello con la JuveDomo. Lo Charvensod ha dimostrato che non ci sono partite facili e anche chi sembra fuori dai giochi è da temere. Noi abbiamo la fortuna di poter contare su una rosa competitiva. Gli ingressi dalla panchina sono sempre decisivi, c'è un bel mix di esperienza, freschezza e qualità. Il gruppo non si è mai spaccato, neanche quando la vetta era lontanissima".

Il gruppo Virtus: i 15 gol in 28 presenze del classe '86 Beretta, i 13 gol in 18 gare del talento rumeno ex Varesina Costantin, i 5 gol del '93 Rognone, l'esperienza di Fusco e Moia (centrali di difesa), del centrocampista Lionello e di Incontri, la garanzia-Baldo (altro difensore), i jolly Abbagnano (doppietta con l'Omegna), Bricco, Brando e Lopriore. E poi la linfa verde: i '96 Pastorelli, ex Bellinzago, e Filippo Beltrami, portiere che contro l'Orizzonti ha compiuto diversi miracoli, il '97 Matteo Beltrami, autore di 4 gol. Insomma, ce n'è per tutti i gusti.

Manfroni in chiusura: "La Calabria? Almeno una settimana all'anno, quando si può, è d'obbligo tornarci. La terra e le origini chiamano sempre...". Ma adesso chiama soprattutto il campionato: nell'anno-zero la Virtus Verbania è ad un passo dal sogno.

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.