ANIMALI: OFFERTE TOP PER I TUOI PICCOLI AMICI A 4 ZAMPE!

Squiseasy - via Cavour 171 Alpignano (Torino) - Tel. 011-9672520 

www.squiseasy.it

via Pietro Cossa 293/4E Torino

Pizzeria - Pub - Cocktail Bar 

 

Pagina Facebook

Mappa

Foto e info!


FABIO PIROLI: GIRO D'ITALIA DA BOMBER PER IL PUNTERO DEL RIVOLI

Da Roma in Puglia, Abruzzo, Veneto, Trento, Lombardia, Liguria e Piemonte

Bomber Fabio Piroli qui capitano nella Primavera del Torino contro la Roma, squadra della sua città
Bomber Fabio Piroli qui capitano nella Primavera del Torino contro la Roma, squadra della sua città

28 giugno 2016 - di Michele Rizzitano

 

Zona Torpignattara, sud est di Roma, pochi passi da CineCittà. E' qui che nasce e cresce il classe 1985 Fabio Piroli, il bomber dell'Fcd Rivoli pronto a ricomporre un trio delle meraviglie in Eccellenza con gli ex compagni del Pinerolo Cravetto e Sardo.

E' arrivato in Piemonte a 14 anni, il tempo di vestire la casacca del Torino per cinque anni assieme ai vari Ogbonna, Negro e Bottone e di conoscere appena maggiorenne Miryam (che oggi è sua moglie). Poi un bellissimo giro d'Italia da bomber, da Sud a Nord. Tutto da raccontare.

 

Cresciuto tra pallone (sport che ha iniziato a praticare ad 11 anni senza scuola calcio) e atletica, Piroli gioca per tre anni con il club che ha allevato un tale Francesco Totti, la Smit Trastevere. Poi i primi viaggi a Ladispoli, col treno, le prime separazioni dalla famiglia (che vive ancora a Roma) e il grande trasferimento: Torino. In stile Benvenuti al Nord.

Piroli si ritrova così sotto la Mole a 14 anni con gli Allievi Nazionali granata. Qui cresce, diventa il leader (lui '85) delle leve '86 e '87, arriva fino alla fascia di capitano in Beretti e Primavera (dove segna 17 gol), preparandosi anche con la prima squadra di serie A e B. Ma il Toro poi...fallisce. Intanto proprio a Torino il bomber conosce Miryam, ragazza piemontese di Torino: "Una fortuna incontrarla...Da quel momento l'ho avuta sempre accanto. Mi ha seguito in tutte le varie città e supportato in tutte le scelte che ho fatto".

 

Le scelte, appunto. Piroli: "A quel punto potevo andare a Taranto in C1 oppure a Varese o Biellese in C2. Avevo 18 anni e un primo procuratore, che mi consigliò Taranto. Una piazza straordinaria, con 10-15 mila tifosi allo stadio, matti per la squadra. Un'esperienza fantastica, che porto ancora adesso nel cuore...". Dalla Puglia si passa all'Emilia Romagna: Ferrara, la mitica Spal in C2. Tre titolari infortunati in attacco e una forte responsabilità per Piroli, che non ha ancora 20 anni e segna comunque 2 gol in 9 presenze.

Tramite il Taranto, proprietario del cartellino, la nuova destinazione diventa il Valle di Sangro. Siamo in Abruzzo, è il 2007, ancora C2. La stagione successiva Piroli rescinde il contratto col Taranto prima del terzo ed ultimo anno per scendere in serie D. E dice: "Ad oggi non rifarei quella scelta...".

Passa così dal Luco Canistro (ancora Abruzzo) per fiondarsi in Veneto, al Villafranca veronese. Il bomber: "Un paradiso calcistico. Recuperai da un infortunio, feci 12 gol in 20 presenze creando diversa attenzione nel mercato a nord est e passando poi al Trento". Il Trentino, un nuovo salto al Nord alla Novese (che aveva qualche problema societario, un po' come oggi, e che diventò Aquanera) e poi all'Imperia in Liguria, sempre in serie D.

Nel 2011 un trionfo in Lombardia: Castiglione delle Stiviere, Mantova. E' qui che Piroli contribuisce con 5 gol in 10 presenze alla vittoria in serie D e al salto in serie C.

Poi un'altra serie di scelte: "Mia moglie è rimasta incinta (tre anni e mezzo fa è arrivata la figlia Emily, nda), così ho voluto avvicinarmi al Piemonte. Ho avuto qualche contatto con Cavour e Settimo, mi sono allenato col Busca e in quel momento il ds D'Errico ha creduto fortemente nelle mie qualità e mi ha ingaggiato. Realizzai 15 gol in 25 presenze, ricreandomi mercato in Piemonte".

E' il 2013, entra in gioco il Pinerolo di Fornello e Nisticò, che porta alla firma Piroli, ad un passo dal Gassino di Gatta: 26 gol in 31 presenze al primo anno, 19 gol in 27 al secondo , quando il Pinerolo di Pepe, De Dominici, Cellamaro, Cravetto, Sardo, Ahmed, Grillo, Pantaleo, Rignanese, Noia e Zaccone vince l'Eccellenza e sale in serie D. Uno squadrone, quello di mister Nisticò.

Infine, il Brandizzo. Un'avventura tutta nuova, la prima in Promozione per il bomber che segna 19 gol (tra fine 2015 e inizio 2016 anche un lungo infortunio) e partecipa alla cavalcata trionfale verso l'Eccellenza. Piroli: "Dire che si vuole vincere è molto lontano dal riuscire a vincere, che non è mai semplice. Ci siamo riusciti centrando l'obiettivo del presidente Scozzaro, che ringrazio per avermi dato la possibilità di far parte di questa famiglia e dei loro ambiziosi progetti. Il gruppo? Bellissimo. Abbiamo lavorato in modo professionale e io per primo, forse per carattere, ho scelto di vivere lo spogliatoio nella maniera più seria possibile. Altri ragazzi sicuramente erano un po' più casinisti...Abbiamo trovato l'equilibrio giusto".

E ora, bomber? "Adesso non vedo l'ora di iniziare...Faccio un grandissimo in bocca al lupo a mister Andreotti. Tra poco più di un mese si riparte. Siamo ancora più compatti e consapevoli della nostra forza, ma siamo comunque una neopromossa che si affaccia all'Eccellenza. Sono felice di ritrovare vecchi compagni di squadra aggregati alla rosa in questo mercato".

All'orizzonte l'Fcd Rivoli, un'altra avventura da vivere per Piroli, il puntero romano che tra calcio e famiglia ha cambiato il proverbio: "Tutte le strade portano a...Torino".

MERCATO FCD RIVOLI, DUE NEW ENTRY

Mercato Fcd Rivoli: il nome nuovo che spunta per il centrocampo rivolese di mister Andreotti è quello di Giosuè Gallace, tre anni alla ProSettimoEureka e quest'anno in D con lo Sporting Bellinzago. Il ds Azzolina conferma la chiusura delle trattative per il difensore del '94 Giuseppe Drago e per il portiere '95 ex Denso Davide Ghiglione.

Drago, 10 anni nel settore giovanile del Torino, ex Chieri, Asti, Pro Vercelli, Pinerolo, Saluzzo e Mondovì: "Ho l'accordo su tutto, devo solo firmare. I contatti sono iniziati la scorsa settimana e siamo arrivati subito all'intesa. Sono molto felice di questa nuova possibilità e spero di ripetere la stagione con il Pinerolo di due anni fa, vissuta assieme ai vari Piroli, Cravetto e Pantaleo. L'anno scorso ho giocato nel Saluzzo fino a dicembre, poi sono passato alla Virtus Mondovì e purtroppo siamo retrocessi. Un'annata storta che voglio subito riscattare. Le mie caratteristiche? Posso fare il centrale o il terzino, sono due ruoli che ho sempre ricoperto". Dunque, un bel rinforzo per l'Eccellenza rivolese davanti all'uomo ragno Volante, affianco a Grancitelli e Pavan.

Il 20enne torinese Ghiglione, anche lui Scuola Calcio Toro, poi 7 anni al settore giovanile della Cbs: "Apprendere da un portiere come Volante sarà davvero molto importante per me. L'ho incrociato da avversario in due campionati, io cercherò di allenarmi al meglio e di sfruttare tutte le possibilità che mi verranno concesse. L'organico è molto valido, penso ci siano le carte in regola per una grande stagione. Ritrovarsi in una rosa con un allenatore come Andreotti e tanti giocatori con un grande Palmares alle spalle fa molto piacere. Per mia fortuna nelle varie esperienze calcistiche ho trovato buonissimi ambienti, l'ultimo alla Denso, e i cosiddetti vecchi mi hanno sempre aiutato. Spero che anche a Rivoli sarà così".

Ghiglione è reduce dalla Prima Categoria col Nizza a 16-17 anni, dall'Eccellenza con l'Atletico Gabetto, dall'esperienza a Saluzzo (si alternavano tra i pali lui e Peano) e poi da quella alla Denso. Nella vita studia Architettura, è milanista e il suo mito è...Buffon: "Un mostro sacro, perchè oltre ad essere un campione è anche un esempio come persona. Ieri è stato straordinario, in occasione dell'ultima parata contro la Spagna ho fatto un salto in alto sul divano...Curiosità? Sono uno scaramantico, rispetto sempre alcuni riti pre-partita". Un grande classico dei portieri...E a proposito di scaramanzie Ghiglione ha avuto tra i vari allenatori anche Oppedisano, il mister calabrese coi peperoncini in tasca durante le partite.

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.