Dal 23 febbraio 2016 CountryShop è lieta di offrire una consulenza nutrizionistica per i vostri amici a 4 zampe svolta da Veterinari Nutrizionisti. Scopri di più nei punti vendita di  Alpignano e Torino!

Pizzeria - Pub - Cocktail Bar  / Facebook

via Pietro Cossa 293/4E Torino - Mappa

Vai alla pagina!


TORO-BSR GRUGLIASCO 4-0. DOPPIETTE PER MAXI LOPEZ E BELOTTI

TORINO - BSR GRUGLIASCO 4-0 (3-0)

Torino: Ichazo, Molinaro, Obi Joel, Bovo, Zappacosta, Gazzi, Baselli, Vives, Moretti, Belotti, Maxi Lopez. Subentrati: Castellazzi, Farnerud, Bruno Peres, Bersanetti, Ferraù. All.: Ventura.

Bsr Grugliasco: Del Boccio (1' st Paletta), Berardi, Ladogana, Vadalà, Marmo, Trevisani, Fondello, Bordino, Caria, Longhin, Meitre. Subentrati: Giuliacci, Baldin, Giuffrida, Vicenzutto, Angelelli. All.: Faghino.

Arbitro: Salvo Rossi di Pinerolo (Pastore di Collegno e Volpe di Chivasso).

Reti: 5' Belotti, 25' Maxi Lopez, 32' Maxi Lopez, 33' st rig. Belotti.

Foto di gruppo prima del fischio d'inizio - Click per zoom
Foto di gruppo prima del fischio d'inizio - Click per zoom
Alessio Marmo contrasta Maxi Lopez
Alessio Marmo contrasta Maxi Lopez
Faghino, pres Marmo, Ventura e Francesco Gaeta
Faghino, pres Marmo, Ventura e Francesco Gaeta

Mister Ventura e il presidente del Bsr Grugliasco Marmo
Mister Ventura e il presidente del Bsr Grugliasco Marmo

di Michele Rizzitano

 

25 marzo 2016 - Dieci anni fa, su quell'erbetta ribelle, l'Orbassano e la serie D. Oggi i campi di via Marconi e via Gozzano, dopo anni di calcio Uisp, raccontano altre storie radunando sempre tanti appassionati sportivi: venerdì alle 15, per esempio, si è disputata l'amichevole tra il Torino di Ventura e il Bsr Grugliasco dell'ex Reggina Faghino.

4-0 il finale, autografato dalle doppiette di Maxi Lopez e Belotti.

Per i grugliaschesi una buonissima prova di orgoglio e carattere, oltre che l'adrenalina e la curiosità per l'inedito match "serie A contro Promozione". Resta, soprattutto, la soddisfazione per un risultato finale non così largo: solo un gol subìto, su rigore, nella ripresa. E in avvio, a momenti, capitan Alessio Marmo fa gol sugli sviluppi di un corner.

Sembra passata molta acqua sotto i ponti da quell'amichevole di due anni contro la Sampdoria, che aveva segnato 19 reti al Bsr a Bardonecchia. Due anni che chiudono un cerchio, all'interno del quale (dopo la vittoria in Promozione, il salto in Eccellenza e il ritorno in Promozione) ci sono sempre loro: mister Faghino, un raggiante presidente Felice Marmo, un valdissimo staff tecnico e i ragazzi. Gruppo compatto, tante iniziative e sinergie calcistiche in via Leonardo da Vinci, una struttura e un impianto davvero al top (ma i derby tra Borgo San Remo e Grugliasco sul fango di via General Cantore, prima della fusione, noi non ce li dimenticheremo mai...).

Oggi questo premio al lavoro della società. Per undici juventini grugliaschesi è stato di nuovo derby contro il Toro (c'era anche qualche interista "infiltrato", come bomber Caria)...

 

Prima dell'inizio del match la squadra fissa l'obiettivo: "Prendere meno di 10 gol, contro una squadra di serie A nel momento clou della stagione, sarebbe già tanta roba...". E infatti alla fine dello "striminzito" 4-0 Caria dice che "...è un mezzo miracolo sportivo". Tutti molto felici.

E pensare che dopo due minuti il Bsr Grugliasco (tre tiri fuori dallo specchio, questo il bottino totale del match biancorosso) potrebbe anche segnare: corner spiovente e scivolata a fil di palo di capitan Marmo, che tenta la rapina a piede armato per il clamoroso 0-1.

Sul cambio di fronte è invece il Toro a segnare: cross basso di Molinaro, che sfonda sempre facilmente a sinistra, e tap-in di Belotti col piattone davanti allo juventino Del Boccio per l'1-0. Gli altri tifosi bianconeri in campo sono Marmo, Bordino, Meitre, Longhin, Viggiano, Paletta, Vincenzutto, Trevisani, Ladogana e Giuffrida. Una sfida speciale.

 

In difesa iniziano a materializzarsi i duelli: Maxi Lopez e Marmo, Belotti e Vadalà. Berardi se li vede arrivare un po' tutti. Sui binari esterni, invece, la velocità di Zappacosta, monitorato da Ladogana, mette in crisi i biancorossi, puntati però quasi sempre sulla fascia opposta da Molinaro. A metà campo Trevisani, Bordino e il talentuoso Longhin provano a far legna contro i professionisti Gazzi, Baselli e Obi. Per Caria, riferimento avanzato, ovviamente pochi palloni giocabili tra capitan Vives e Bovo: tanto cuore, sponde preziose e qualche fallo guadagnato. Vicino a lui l'ex Susa Fondello, pimpante in zona gol in questa fase di Promozione B.

Minuto 25: 2-0 con lo stesso film. La crossa Molinaro, la chiude Maxi Lopez. Bsr infilato con un'imbucata sempre sul fianco destro. Al 32' è 3-0: Zappacosta premia la sovrapposizione del "Gallo" Belotti, che pesca a rimorchio Maxi Lopez. Pallonettino a Del Boccio in uscita e sono tre.

Fin qui il Bsr, che chiude il tempo a testa alta, non sfigura affatto e al 35' arriva la seconda conclusione fuori dallo specchio: ci prova Fondello in caduta. Applausi.

 

Ripresa. Il Bsr vuole continuare a correre, provando a giocare e a non subire una goleada. Occhi puntati sul cambio dei portieri del Grugliasco ad inizio secondo tempo: dentro Paletta, fuori Del Boccio. E' proprio Paletta ad evitare il 4-0 su un destro di Belotti, allungandosi poi in presa davanti a Maxi Lopez.

Il Toro insiste: palo ancora di Maxi Lopez. Al 18', intanto, terzo e ultimo tentativo grugliaschese: sinistro di Vadalà fuori bersaglio. La quaterna arriva al 33', quando Belotti trasforma un calcio di rigore. L'ultima emozione è il volo plastico di Paletta, che si oppone in tuffo ad una sventola di Farnerud. Un paratone.

Al fischio finale scambio di complimenti tra i giocatori, abbracci, pacche sulle spalle, foto e autografi davanti ad un'improvvisata passerella davanti al pullman per i granata.

 

Mister Faghino (tifoso del Toro) ripete tre volte: "Molto bene". Non solo per il risultato: "Mi è piaciuto l'atteggiamento. Non si è mai visto un Bsr sbilanciato o a corto di fiato e non è proprio un dettaglio quando si giocano queste partite. Le distanze sono rimaste quelle giuste. Peccato per aver preso i primi due gol in fotocopia, sbagliando la diagonale difensiva, ma ovviamente ci sta". Sul campionato: "Vogliamo i playoffs, adesso corriamo sul Pont Donnaz tenendo d'occhio Union Susa e Lascaris, due ottime squadre. Nulla è impossibile, ricordo per esempio che l'Alpignano due anni fa perse il campionato con quasi 10 punti di vantaggio su di noi negli ultimi mesi. Le prossime quattro partite per me sono alla nostra portata, chiuderemo poi contro Pavarolo e Brandizzo. E lì, onestamente, spero che i loro traguardi li abbiano già raggiunti...Vedremo. Il trend è positivo, abbiamo vinto quattro partite di fila. Sento la carica giusta".

ALTRE FOTO

di Boetto Ivan & C.

Tel. 011-8240169

CANDIOTTO GOMME

Strada Borgaretto 48, ORBASSANO

Il sito - Servizi - Contatti

 

Manutenzione/meccanica

Sostituzione cinghia

Verifica/Sostituzione sospensioni

Verifica/Sostituzione freni

Tagliandi - Servizio Frizione

www.candiottogomme.it

ANIMALI: OFFERTE TOP

CRONACA ONLINE

Val Susa Val Sangone

Cintura Ovest

UN CAFFE' A RIVOLI?

Un must per chi ama il caffè

Il sito - I punti vendita

RELAX IN TOSCANA

Vacanza in Toscana? Casa Milla (Cecina, LI), mare a 3 km. Info.

IL MODULO 3-3-2-2

Breve guida per addetti ai lavori, tecnici, manager di società calcistiche, osservatori, talent scout: i segreti del modulo 3-3-2-2 coniato dai tecnici Delgado e Von Hoffmann.